Kinetic Sand: un gioco semplice ed educativo

La sabbia cinetica è un composto malleabile e plasmabile fatto per il 98% da sabbia pura e per il 2% da un polimero non tossico, non sporca (infatti se ne spargete un po’ in giro per casa basterà amalgamarla con un altro po’ di sabbia e raccoglierla), non si secca è necessario solo bagnarla quando perde la sua compostezza, dura nel tempo ed è il gioco perfetto per i pomeriggi estivi.  Si può trovare nei negozi di giocattoli specializzati e così come le altre sabbie e paste modellabili, la sabbia cinetica ha una composizione compatta ed è assolutamente raccomandabile utilizzare una vaschetta di plastica che generalmente le principali confezioni di questo gioco contengono. In alternativa è possibile utilizzare una tovaglia antimacchia impermeabile. La sua particolare composizione fa sì che, modellandola, si creino incredibili effetti cinetici, sembrerà muoversi da sola e prendere vita!

La sabbia cinetica al tatto sembra sabbia bagnata anche se non lo è. Con la preparazione casalinga possiamo provare ad ottenerne un composto simile a quello che troviamo in vendita, da realizzare solo con ingredienti naturali, addirittura senza glutine quindi adatti anche ai celiaci, non è uguale a quella comprata in negozio ma sarà comunque uno spunto per far divertire i vostri bambini.

Ecco quindi gli ingredienti necessari,  per sperimentare la sabbia cinetica fatta in casa:

ï  300 grammi di maizena (amido di mais); 

ï  300 grammi di semolino; 

ï  100 millilitri di olio

Potrete utilizzare un olio da cucina che avete già a disposizione, ad esempio olio di mais o olio di semi di girasole. L’amido di mais o maizena si trova normalmente al supermercato. Se non volete usare il semolino, si può sostituire con 300 gr di farina integrale che darà l’effetto della vera sabbia.  Si tratta semplicemente di mescolare e impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una sorta di pasta da modellare che i nostri bimbi potranno usare dando forma alla propria creatività!

Il composto ottenuto potrà rimanere all’interno di una ciotola o di un contenitore trasparente dove i bambini potranno divertirsi ad ‘impastare’ e modellare. La sabbia cinetica deve risultare malleabile e non troppo bagnata. Per ottenere la sabbia colorata potreste provare ad aggiungere al composto ottenuto qualche goccia di coloranti per alimenti oppure di succo di barbabietola (naturale al 100%).

Con la sabbia è possibile creare e disfare milioni di volte innumerevoli forme, si possono esprimere sensazioni, sentimenti, paure e traumi utilizzando le mani che non si riescono ad esprimere a parole. Negli anni ’50 Dora Kalff, un’allieva di Carl Gustav Jung, gettò le basi della Sand Play Therapy, ovvero della terapia basata sul giocare con la sabbia, secondo la quale, manipolare la sabbia può aiutare a tirare fuori il profondo dell’animo attraverso la terra, e questo non solo per quanto riguarda la psicologia infantile ma anche quella degli adulti, soprattutto per le persone che hanno problemi con la verbalizzazione.

La sabbia magica è il gioco dell’anno perché è innovativa, non piace solo ai bambini ma anche ai genitori perché non sporca, si può realizzare in casa e riduce lo stress. E’ un modo semplice per passare più tempo con i vostri figli e regalare loro gioia e spensieratezza.

                                                                                           

                                                                                                                                  Claudia Pavano