L’attore Leo Gullotta protagonista del Siracusa Pride e degli eventi correlati

Siracusa - Tutto pronto per il Siracusa Pride 2018, la manifestazione che si svolgerà dal 14 al 16 giugno e che da quattro anni a questa parte porta all’attenzione di tutti i diritti civili e il rispetto per il prossimo. Alla testa dell’iniziativa quest’anno troviamo l’attore siciliano Leo Gullotta che aprirà il corteo di sabato, con partenza alle 18.00. Il tema di questa edizione è “Essere Umani: mare, umanità e resistenza”, per rivendicare parità di diritti e di opportunità per tutti.

 

Gullotta e Capizzi.jpg

Ma non finisce qui. Prima del corteo finale, la città aretusea sarà coinvolta in due giorni di tavole rotonde ed incontri in piazza Cesare Battisti. A guidare la macchina del pride è Arcigay Siracusa, con il presidente Armando Caravini. Al fianco di Arcigay Siracusa, la Rete degli Studenti e la Uil Siracusa-Ragusa-Gela, rappresentata da Gesualda Altamore, la quale ha affermato che il mondo del lavoro deve essere inclusivo e rispettoso dei diritti di ciascuno.

 

Tra le varie attività correlate e che vedono protagonista l’amato attore segnaliamo quella promossa dal Museo Leonardo da Vinci e Archimede di Siracusa, che  avvia una partnership con il Siracusa Pride. «La collaborazione con gli organizzatori della manifestazione - spiega Maria Gabriella Capizzi, responsabile del Museo Leonardo da Vinci e Archimede di Siracusa - ha l’obiettivo di far conoscere ai partecipanti, provenienti da ogni angolo della Sicilia, e non solo, l’arte, la storia e la vita dei due geni, Leonardo e Archimede, a cui il nostro museo è dedicato. A rafforzare il legame tra il Museo Leonardo da Vinci e Archimede e il Siracusa Pride è l’attore Leo Gullotta, testimonial  “storico” del nostro museo e quest’anno scelto come volto della tre giorni di dibattiti, cultura e spettacoli incentrati sulle tematiche dei diritti». 

Così una postazione del Museo sarà collocata, da oggi a sabato, all’interno del Pride Village allestito in Piazza Cesare Battisti in Ortigia e che poi lascerà il posto al corteo finale di giorno 16, in movimento da Porta Marina. Tutti i partecipanti al Siracusa Pride, inoltre, potranno accedere al museo con una riduzione sul biglietto d’ingresso e usufruire di tutte le agevolazioni legate alle attività dei partner del museo.

 

Francesca Brancato

©riproduzione riservata