Centomila Artisti per il Cambiamento a Siracusa

LOCANDINA DEF.jpg

SIRACUSA - Venerdi 28 e Sabato 29 Settembre 2018, presso i locali del Palazzo di Governo in Via Roma 31, la città di Siracusa aderirà all’iniziativa mondiale «Centomila Artisti per il Cambiamento» (100TPC.org), un movimento artistico nato in California nel 2011 allo scopo di diffondere la cultura della Pace attraverso tutte le arti, musica e poesia in particolare. L’evento ha finora coinvolto 115 nazioni nei 5 continenti che, in simultanea mondiale, l’ultimo sabato del mese di Settembre leveranno, anche quest’anno, il loro canto per promuovere un mondo migliore attraverso una capillare sensibilizzazione a tutte le espressioni di Bellezza. 

La Stanford University in California, raccoglie nei propri archivi tutta la documentazione e le registrazioni audiovisive degli eventi che dal principio di questa iniziativa si svolgono contestualmente in tutte le regioni del mondo aderenti. 

Nella città aretusea si fa portavoce di tale movimento il Comitato Culturale Siracusano, appositamente costituitosi dall’unione di alcune tra le più accreditate associazioni culturali del territorio su proposta di Ella Ciulla. Tra questi ricordiamo Arcadia 88, Artistica Fondazione, Il Cerchio, Centro Studi Turiddu Bella, Le Muse, Fototeca Siracusana con il patrocinio del Lions Club Siracusa Host. 

Le tematiche scelte per l’anno in corso sono: 

  • La Donna, la Dea oscurata; 

  • Divide et impera: mito delle passate ere; 

  • Madre Terra, il pianeta vivente. 

La sezione Poesia - in particolar modo - ha fatto registrare numerose partecipazioni da tutte le parti d’Italia, e gli artisti fuori sede che confermeranno la loro presenza ai due reading poetici in programmazione provengono da Varese, La Spezia, Pisa, Mantova, Bari oltre che dalle altre provincie siciliane. La manifestazione non rappresenta, dunque, solamente un’occasione di spettacolo e intrattenimento culturale a favore della collettività ma è anche uno strumento di crescita e promozione sociale della città di Siracusa, la quale entra così a far parte di una rete internazionale di cooperazione culturale con conseguente valorizzazione territoriale, sviluppo turistico e promozione dell’immagine. Durante le due serate si esibiranno molti artisti siracusani, ciascuno dei quali rappresenterà la propria arte. Una collettiva d’arte contemporanea di pittura e fotografia completerà il contesto culturale interamente dedicato alla Bellezza.


Francesca Brancato

©riproduzione riservata