Un repellente naturale per tenere lontani insetti e zanzare

zanzara-assassina.jpg

Le vacanze sono giunto ormai al termine, ma caldo e zanzare non sembrano demordere. Quante volte vi è capitato di non poter dormire a causa del ronzio di una zanzara o dei morsi che causano un terribile prurito, oppure quante volte vi è capitato di andare in camera per dormire e trovare qualche fastidioso insetto al suo interno. Spesso in casa ci muniamo di spray repellenti o di piastrine dall’odore forte e dagli ingredienti dall’origine poco certa e non a favore della salute. 

La buona notizia è che in casa e con semplici ingredienti, avete la possibilità di creare il vostro repellente per zanzare 100% naturale. Penserete che il prodotto finale sia altrettanto maleodorante e poco efficace, ma vi invitiamo a provarlo per verificare.

Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che sostanze come l’olio essenziale di limone ed eucalipto, l’olio essenziale di citronella, a causa del profumo intenso riescono a tenere lontane le zanzare. Allo stesso modo, le sostanze estratte dalla buccia degli agrumi (che per fortuna nostra abbondano in Sicilia) si rendono efficaci nel tenere alla larga gli insetti. La cosa più importante di questo rimedio casalingo è che tutti questiingredienti non causano effetti collaterali e non hanno particolari controindicazioni per la salute. ciò li rende particolarmente adatti a tutti coloro che hanno un occhio di riguardo per il benessere del corpo, a coloro che hanno bambini piccoli in casa e stanno attenti agli ingredienti dei prodotti per la cura della casa e della persona e a coloro che possiedono animali domestici e voglio proteggersi dai parassiti in tutta sicurezza.

Prima di darvi la ricetta vi consigliamo vivamente l’utilizzo di barattoli o contenitori di vetro, che manterranno più a lungo le proprietà organolettiche degli oli essenziali, favorendo così una maggiore durata del vostro repellente.

INGREDIENTI:

2 vasetti di vetro

1 limone tagliato a fette

1 lime tagliato a fette

4 rametti di rosmarino (possibilmente fresco)

10 gocce di olio essenziale di limone ed eucalipto

10 gocce di olio essenziale alla citronella

acqua

una candeline di quelle che galleggiano sull’acqua

Porre le fette di limone e lime sul fondo dei vasetti, aggiungere i rametti di rosmarino e versare circa 3/4 di acqua all’interno del vasetto. Aggiungere gli oli essenziali, senza mischiare il composto e, se si ritiene necessario, aggiungere altra acqua.

Il repellente è pronto, basta disporlo in veranda, sul balcone o sotto al portico, oppure sui davanzali delle finestre di casa, in modo da proteggere le aperture della vostra casa. Per attivare il repellente basta porre all’interno di ogni barattolo una candeline ed accenderla, ed il gioco è fatto!

 

Francesca Brancato

/ Print Friendly and PDF

L'abbronzatura siciliana a suon di colori

Carote, radicchio, lattuga, peperoni, pomodori, albicocche, melone, pesche e fragole:  sono questi alcuni dei nostri più preziosi alleati per un’abbronzatura perfetta, poiché stimolano la produzione di melanina e difendono l’organismo dal tremendo caldo estivo. Questi cibi, infatti, sono ricchi di vitamina A (consideriamo che le carote, vero e proprio abbronzante naturale, ne contengono ben 1200 microgrammi per 100 grammi di polpa), idratano e dissetano l’organismo, reintegrandolo di vitamine e sali minerali. Inoltre il consumo di frutta e verdura combatte i radicali liberi causati dall’esposizione al sole e in generale dà, come ripetono sempre gli esperti, enormi benefici all’uomo (ancora meglio se abbinato a un corretto stile di vita).

Riconoscere i cosiddetti cibi abbronzanti non è complicato: dobbiamo semplicemente osservare il loro colore. La frutta e verdura arancione, oppure rossa, è tendenzialmente ricca di betacarotene e vitamina A. Ottimo! Importante anche che la pelle sia elastica: in questo caso ci vengono in aiuto i cibi ricchi di Omega 3, come il salmone, le pesce e le noci. È fondamentale bere tanta acqua,  magari con centrifughe, frullati e beveroni vari, che daranno una pelle idratata e luminosa. Tutto questo è da affiancare alle varie precauzioni: evitiamo le ore più calde, utilizziamo una buona crema protettiva adatta al nostro fototipo e usiamo occhiali da sole e cappelli. Nonostante tutte queste raccomandazioni vi siete scottati facendo super maratone sotto il sole? La vitamina E è un ottimo aiuto che viene in nostro soccorso: spazio quindi all’avocado e all’olio extravergine di oliva, veri e propri elisir contro l’invecchiamento precoce.

 

Alessandra Leone

/ Print Friendly and PDF

L’olio di cocco e i suoi benefici

Tra le sostanze alleate che la natura ci dona, vi è l’olio di cocco, ottenuto dalla polpa essiccata della noce di cocco e le cui proprietà sono note da parecchio tempo alle popolazioni delle zone tropicali. Nonostante la campagna denigratoria di anni fa in nazioni come il Canada e gli Stati Uniti,  sostenuta da aziende produttrici di olio di mais e di soia, considerandolo dannoso per la presenza di grassi saturi, parecchi studi successivi hanno confermato i numerosi benefici di questo olio, sia dal punto di vista della salute che della bellezza. Ve ne sono in commercio di 2 tipi: quello puro, naturale al 100%, che non ha subito alcun tipo di intervento artificiale di raffinazione (pastorizzazione, idrogenazione o altro) e che quindi mantiene il profumo e il sapore del cocco inalterato, più adatto a uso cosmetico, per massaggi e per usi medicinali. L’olio di cocco raffinato, invece, ricavato dalla polpa della noce di cocco essiccata e trattata con determinati procedimenti industriali, perde il suo gusto e profumo caratteristico, insieme ad alcuni componenti come proteine, ma non gli acidi grassi. È ricco di acido laurico e ciò andrebbe a compensare la presenza dei grassi precedentemente tanto incriminati. 

Uso Interno: Scegli l’olio di cocco biologico possibilmente vergine, che può essere usato per cucinare a elevate temperature e fare fritture. Ottimo anche come condimento a crudo. Ha proprietà antivirali, antibatteriche, antifungine e antimicrobiche grazie all’acido laurico (quindi contribuisce a combattere malattie come herpes, influenza, citomegalovirus, gonorrea ed è particolarmente efficace contro la candida); rafforza le difese immunitarie; aiuta a controllare gli zuccheri nel sangue e migliora la secrezione dell’insulina; permette di controllare il livello di colesterolo nel sangue e la pressione arteriosa, per cui previene l’aterosclerosi. Inoltre uno studio condotto nel 2009 ha dimostrato che il consumo di 2 cucchiai al giorno di questo olio permette di controllare il peso e favorire l’eliminazione del grasso addominale (solitamente difficile da smaltire anche per chi segue diete dimagranti). Non male, no?

Uso Esterno: ottimo per denti, pelle e capelli, è efficace contro l’acne, dermatiti, cheratosi, eczemi e rosacea; se applicato dopo il bagno o la doccia rende la pelle morbida e la idrata, essendo ricco di vitamina E. Inoltre si può utilizzare come struccante.

Se volete capelli splendenti e setosi, applicate l’olio di cocco sui capelli dopo aver fatto sciogliere la quantità necessaria con un po’ di calore (meglio evitare il microonde): vedrete che ne facilita la crescita, dà nutrimento ai capelli danneggiati e li protegge dagli agenti esterni. Il modo migliore di applicarlo sui capelli è di massaggiarlo e poilasciarlo in posa, possibilmente per qualche ora. 

Per quanto riguarda i denti, puoi metterne un po’ sullo spazzolino al posto del normale dentifricio; altrimenti prova a fare deglisciacqui con 2 cucchiai di olio di cocco (come se fosse un colluttorio) per almeno 5 minuti. Quindi sputa. Il momento ideale per l’oil polling (così si chiama), è la mattina, prima della colazione.

Alessandra Leone

 

/ Print Friendly and PDF

Olio essenziale di limone: tantissime proprietà per un buon alleato

olio-essenziale-limone.jpg

Un prezioso aiuto per sbiancare i denti, disinfettare, eliminare l’acne in modo naturale, lenire disturbi d’ansia e nervosismo, stimolare la circolazione, combattere la cellulite, rafforzare le unghie: queste sono solo alcune delle innumerevoli proprietà dell’olio essenziale di limone. Ricavato dai frutti di Citrus Limonum (una pianta della famiglia delle Rutaceae), si può facilmente acquistare nelle botteghe specializzate, nelle erboristerie oppure online. Le sue proprietà benefiche sono davvero tante, ma ricordiamo che, quando si parla di oli essenziali (in generale questo vale per tutti i rimedi naturali), per renderli efficaci al 100% bisogna avere molta costanza, utilizzandone una piccolissima quantità (sono, infatti, molto potenti. Un paio di gocce, diluite nell’olio di mandorle dolci, olio di cocco o di argan, o anche le semplici gocce, a seconda dell’utilizzo che bisogna fare, bastano). 

Scopriamo insieme alcune caratteristiche di questo olio essenziale:

Antisettico: le proprietà antibiotiche ed emostatiche si rivelano vantaggiosi in caso di ferite, infezioni, stomatiti, herpes o gengivite

Purificante: proprio grazie alle proprietà purificanti, l’olio essenziale di limone è considerato un ottimo rimedio naturale contro acne, punti neri e imperfezioni del viso. Quindi è particolarmente indicato per chi ha la pelle grassa o mista (di certo non adatto a quella secca).

Calmante: risulta utile per rilassare la psiche (non male per la vita stressante che abbiamo ogni giorno!). Se vaporizzato nell’ambiente, con diffusori per oli essenziali che si trovano facilmente in commercio, pare abbia la facoltà di rigenerare la mente e potenziare la concentrazione, oltre a fare un bel profumo di fresco.

Tonificante: stimola la circolazione, rafforza i vasi sanguigni e fluidifica il sangue; un ottimo rimedio naturale per combattere la sindrome delle gambe pesanti. Quindi anche un potente prodotto anticellulite. Evviva!!! 

Proprietà schiarenti e azione anti-invecchiamento: riesce a schiarire, fino addirittura a eliminare, le macchie del viso ( che possono crearsi con il sole, soprattutto a chi ha la pelle molto chiara e delicata, oppure possono essere macchie di vecchiaia, rughe o smagliature…). Non è finita qui! L’olio essenziale di limone promuove anche la formazione di nuove cellule epidermiche e quindi il rinnovamento della pelle. 

Questi sono solo alcuni dei tantissimi possibili utilizzi dell’olio essenziale di limone. Attenzione però! In soggetti predisposti o particolarmente sensibili, può irritare la cute o dare reazioni di sensibilizzazione; inoltre è fototossico, quindi non va quindi usato sulla pelle se successivamente viene esposta al sole o a lampade abbronzanti. Stiamo, quindi, sempre attenti! Credo che, con un po’ di attenzione, possa diventare davvero un nostro fedele alleato. Che ne dite? 

Alessandra Leone

 

VOLONTARIATO TRA I GIOVANI: LA TESTIMONIANZA DI NUOVA ACROPOLI SU RAI GULP

Cari amici, in questo articolo vorrei iniziare con una piccola riflessione che noi di “Notabilis” abbiamo notato da un po’ e la vorremmo condividere con voi. A malincuore, guardandoci attorno, vediamo che in Sicilia sono troppo pochi gli eventi dedicati ai più piccoli o agli adolescenti. In questo modo si nega la possibilità di crescere assieme, di condividere e imparare con propri coetanei, di conoscere nuove realtà e situazioni, che magari loro credevano esistessero solo in televisione. Diciamo la verità… Stare ore davanti alla tv o al computer non è lo stessa cosa di partecipare a un’attività, facendo sentire il ragazzino parte di “gruppo”e dando l’occasione di acquistare fiducia in se stesso, far uscire la propria voce e conoscere ciò che gli sta attorno. Il confronto e il dialogo aprono la mente! 

Ma non bisogna generalizzare… Per fortuna ci sono eccezioni, come librerie che organizzano corsi e laboratori di vario genere o associazioni che permettono ai ragazzi di crescere e fortificarsi. Una di queste associazioni è Nuova Acropoli, organizzazione internazionale di carattere filosofico, culturale e sociale. Fondata nel 1957 a Buenos Aires dallo storico e filosofo Giorgio Angelo Livraga Rizzi, oggi è presente in più di 50 paesi nei cinque continenti. Tra le tante attività dell’organizzazione vi è il volontariato, volendo essere un modo pratico per vivere la cultura attiva di cui si fa promotrice; una cultura, quindi, pratica, attiva, fatta non tanto di parole ma di fatti concreti, in cui fin da ragazzi si può essere inseriti e resi attivi nell’aiuto verso il prossimo. 

Il 12 e 13 dicembre sono andate in onda nella trasmissione “Odeon Gulp” sulla tv per ragazzi Rai Gulp, dei servizi e delle interviste ai giovani partecipanti della sede aretusea di Nuova Acropoli al nuovo corso di formazione al volontariato, i quali si sono cimentati, sotto il controllo degli istruttori dell’associazione, in esercitazioni di vario genere: dal primo soccorso al montaggio tende, dal soccorso tecnico a pratiche di animazione per bambini. Inoltre è stata svolta un’esercitazione simulando un sisma e le azioni da compiere. Tutti hanno parlato entusiasti dell’importanza di dare amore e aiuto, senza aspettarsi nulla in cambio, del valore e della bellezza di essere generosi e di superare le proprie paure e limiti, grazie al percorso formativo dell’associazione. È bello sentire quest’entusiamo tra i giovani, che rappresentono il futuro, ed è importante che capiscano che oltre le mura di casa, c’è un mondo che aspetta solo loro.Un mondo che dovrebbe essere più sensibile e meno indifferente e in cui anche poche persone, nel loro piccolo, possono fare la differenza. 

Alessandra Leone

/ Print Friendly and PDF

L'APPUNTAMENTO CON LA SAGRA DEL MIELE

Torna puntuale come ogni anno, stavolta anticipato all’ultimo weekend di settembre, l’ appuntamento a Sortino con la sagra del miele, giunto alla sua XXXVI edizione. Tanti gli appuntamenti in programma, come sottolinea il sindaco Vincenzo Parlato: «Ci stiamo impegnando per offrire una sagra che abbia il miele al suo centro, ma che sia anche ricca di eventi culturali, musica e intrattenimento . Fulcro della tre giorni sarà il Convegno “Lo Spirito re’ fascitrari: dal miele ibleo un contributo allo sviluppo del territorio”, in cui si confronteranno studiosi, chef ed esperti. Importantissimo sarà anche il lato degli eventi per cui ho nominato come direttore artistico Raffaele Malfa».
Si alza il sipario, quindi, venerdì 23 settembre alle 19 con lo spettacolo lumino-musicale e la scopertura del bozzetto di sale colorato dei maestri infioratori delle associazioni Culturarte e Opificio 4 di Noto. Oltre al convegno prima citato che si terrà domenica alle 10 al cine-teatro Italia, vari gli appuntamenti e spettacoli, con degustazioni, visite guidate per le bellezze di Sortino e photocontest. Sabato 24 appuntamento con la sfilata "Moda&Miele", che garantirà un momento di glamour e spettacolo, mentre domenica sera si canterà a squarciagola al concerto di Francesco Baccini, cantautore della scuola genovese tra i più eclettici del panorama musicale italiano. Inoltre dal 23 al 25 settembre si terrà la XX mostra mercato dell’editoria siciliana, durante la quale avverrà la premiazione degli editori Armando Siciliano e Carlo Morrone per il loro impegno nella valorizzazione del patrimonio storico siciliano, e il concorso letterario nazionale “Pentèlite”, giunto anch’esso alla sua XX edizione. Insomma… Un fine settimana ricco di eventi, di dolcezza e di cultura.
Alessandra Leone

/ Print Friendly and PDF

MONDIALE DI CANOA POLO A SIRACUSA: VITTORIA DELL'ITALIA E DELLA CITTÀ ARETUSEA

Grande successo per l’Italia nel mondiale di canoa polo svoltosi a Siracusa dal 29 agosto al 4 settembre, in cui la nostra nazionale ha battuto con un risultato storico la Francia, campione in carica e super favorita nella carta. Nella splendida cornice di Ortigia, per la prima volta si è giunti al gradino più alto del podio in questo sport, fatto di sacrifici, forza fisica e gioco di squadra, tra un’ovazione del numerosissimo pubblico aretuseo, che ha incitato e seguito con passione la squadra.
Decisivo ai golden gol al secondo tempo supplementare il tiro vincente del siracusano Edoardo Corvaia, sommerso poi in acqua dai compagni di squadra, dagli amici e dal papà Tino, tra bagni di spumante e urla festose. Una vittoria sentita, una vittoria per la città di Siracusa, accogliendo le ventotto formazioni dei cinque continenti che hanno preso parte a questo evento e facendoli sentire a casa.
“Ho sognato questo momento da tutta la vita. Non ci posso credere che sia avvenuto in questo modo: vincere un mondiale in casa è una cosa incredibile e segnare la rete decisiva è stato straordinario”, ha detto alla stampa un emozionatissimo e ancora incredulo Edoardo Corvaia. Una nazionale che ci ha creduto fino alla fine, anche quando sembrava tutto perso, quando a solo otto secondi dalla sconfitta la squadra capitanata da Roberto Vastola ha ritrovato il pareggio e ha lottato. Sempre e comunque. Fino alla fine.
A completare l’esaltante mondiale azzurro da non dimenticare il quinto posto della nazionale senior femminile, rendendo così possibile la qualificazione per le giocatrici di Francesca Ciancio ai World Games in programma nel 2017 in Polonia, e il bronzo ottenuto dall’under 21allenati dal “siracusano doc” Pierpaolo Arganese. Una grande vittoria per Siracusa, che, quando vuole, sa come organizzarsi ed essere pronta per eventi di questa portata.
Alessandra Leone

/ Print Friendly and PDF