RIAPERTURA TEATRO COMUNALE DI SIRACUSA: UN REGALO SPECIALE SOTTO L’ALBERO DI NATALE

1483437083137.jpg

Sotto l’albero di Natale quest’anno i siracusani hanno ricevuto un regalo difficile da scartare, ma davvero speciale e molto, anche troppo atteso, addirittura da 57 anni: stiamo parlando della riapertura del teatro comunale, che dopo lotte, lavori che sembravano non finissero mai, interventi anche da parte dell’inviato Vittorio Brumotti del programma “Striscia la Notizia” e lo svolgimento nel 2013, pur non essendo il teatro ancora fruibile ,di uno spot televisivo degli stilisti Dolce & Gabbana (i quali hanno donato al teatro due lampadari di Murano posti oggi all'ingresso), finalmente riapre il sipario e si fa vedere nel suo meraviglioso splendore. 

Inaugurato nel 1897 nel cuore dell’isola di Ortigia, in quello che erano i preesistenti Palazzo Bonanno Filangieri dei Principi di Cattolica e la Chiesa e Monastero dell'Annunziata,il teatro comunale rimase in funzione sino al 1957. In tale data, dopo la rappresentazione de Il Trovatore di Verdi, de La Boheme di Puccini, de La Cavalleria Rusticana di Mascagni e de I Pagliacci di Leoncavallo, il teatro venne chiuso a causa dell'abbattimento del Palazzo Barresi, di fianco alla struttura. La successiva riedificazione del Palazzo Pupillo ha determinato gravi problemi statici e da quel momento il teatro ha cessato le sue attività.

Nel corso degli anni si sono susseguiti una serie di lavori di ripristino della struttura, degli arredi, degli interni e delle decorazioni, senza tuttavia giungere ad un reale completamento a causa delle difficoltà nel reperimento di finanziamenti. C’è addirittura chi la riteneva una struttura "maledetta", avendo avuto difficoltà per la sua costruzione e per l'apertura sin dal primo momento, poiché l'edificio è sorto su un terreno ecclesiale espropriato e costruito con pietre recuperate dopo la demolizione della chiesa e del convento. Il 26 dicembre 2016 è stata una data davvero storica, venendo finalmente inaugurata la riapertura del teatro con un concerto e un cartellone pieno di attività. La cerimonia di apertura ha riscosso, come c’era da immaginarsi, un notevole successo, accogliendo centinaia di visitatori in una delle sale più imponenti e sfarzose dei Palazzi del nostro centro storico. Un luogo magico, affascinante, tra dipinti con richiami classici, come Dafne in un bosco popolato da ninfe, dipinto da Giuseppe Mancinelli nella volta centrale , o le medaglie di illustri personaggi siracusani all’ingresso del teatro.

La programmazione di Gennaio 2017 è ricca di eventi mondani che spaziano dagli spettacoli teatrali ai recital musicali. Quindici gli appuntamenti: si è iniziato lunedì 26 alle 19 con il concerto di Natale de Gli Archi Ensemble e il coro Conca D’Oro del maestro Guzzardo, lirica e musica da camera proposta dai 40 elementi sul palco. Il giorno successivo alle 20.30 l’attore siracusano Enrico Lo Verso ha proposto il pirandelliano “Uno, nessuno, centomila”, visibilmente emozionato e commosso per la grandezza e l’importanza di quel contesto; il giorno di Capodanno ancora musica con un “Invito al valzer” del talentuoso pianista siracusano Orazio Sciortino. Tanti altri ancora gli spettacoli, tra cui la “Norma” di Vincenzo Bellini, a cura di Paolo Fresu e Orchestra Jazz del mediterraneo, direzione e arrangiamenti Paolo Silvestri. Per maggiori informazioni, cliccate su http://www.comune.siracusa.it/images/eventi/2016/mnfst_teatrocomunale_2016-17.pdf

Alessandra Leone

/
Print Friendly and PDF