arte.png

 

"La caccia di quadri non ha regione, non ha regole, non ha obiettivi, non ha approdi, è imprevedibile. Non si trova quello che si cerca, si cerca quello che si trova". Così Vittorio Sgarbi descrive il mistero del collezionismo:"l'interesse per ciò che non c'è" . . .