Back to All Events

Catania: mostra "Rivelazione"


  • KoArt Unconventional Place 28 Via San Michele Catania, Sicilia, 95131 Italy (map)
rivelazione.jpg

Luca Morelli

Rivelazione


18 novembre-18 dicembre 2017

Opening 18 novembre 2017, ore 19,00

kōart: unconventional place
via San Michele 28 Catania

La donna nell’arte è stata sempre presente, dalle origini del mondo fino ai nostri giorni, ed ha accompagnato il percorso evolutivo dell’umanità intera diventando parte fondamentale di una storia che più volte l’ha rinnegata e cancellata. Simbolo di fertilità e abbondanza, madre generatrice della natura, è rimasta nei secoli il soggetto ‘preferito’ dai pittori e dagli scultori perché in grado di esprimere attraverso il proprio sguardo, il proprio viso, le proprie forme quella dolcezza e allo stesso tempo quella fortezza che appartengono all’universo quotidiano di ciascuno. Le tele di Luca Morelli raccontano e rivelano questo aspetto: l’intimità degli ambienti sembrano proteggere e custodire quell’eterno ‘femminino’ di origine goethiana, nella sua essenza immutabile, capace di elevare l’amore e i sentimenti, anche quelli più oscuri, relegati negli angoli nascosti della mente. La donna diventa sapienza, conoscenza che squarcia il velo dell’ignoranza e della superficialità. È custode di ricordi, di emozioni celate tra le mura domestiche. La sua presenza è eterea, delicata, come a suggerire situazioni avvenute immediatamente prima o pronte ad accadere un attimo dopo. 
Porte e finestre, chiuse o aperte, simboleggiano quasi un flusso di coscienza a cui la donna partecipa ricercando il contatto con l’altro, con il diverso da sé che è presente al di fuori del dipinto, al di fuori dello spazio visibile e percorribile. La finestra, in particolare, che nel rinascimento diveniva mezzo attraverso cui ritrarre la meraviglia del paesaggio - mantenendo una funzione puramente estetica - con l’affermazione di una dimensione più borghese e privata, si tramuta in un passaggio verso l’esterno, avventuroso o ignoto. Il mondo, però, nelle tele di Morelli si concentra all’interno della casa, riservata agli affetti o alla dimensione femminile dell’attesa. Colei che la abita può venire travolta dal desiderio di evadere, voltando le spalle allo spettatore, oppure scegliere l’ordine di un’esistenza chiusa e silenziosa ma, in entrambi i casi, l’atteggiamento contemplativo o pensieroso svela un logorio interiore, un travaglio intenso che sembra sublimarsi nella volontà di cambiamento, di ribellione ad un ordine precostituito, di consapevolezza del mutamento. 
La gamma cromatica non è infuocata, il colore non è materico, poiché la figura non deve scomporsi ma rimanere ben ‘solida’ nel contemporaneo, nella dimensione di donna semplice, mai banale, che ‘inonda’ poeticamente e realisticamente lo spazio. Le passioni non sono urlate ma suggerite per condividere con lo spettatore quell’armonia costantemente sottesa tra Eros e Thanatos, Corpo e Anima, Realtà e Ineffabile.

Aurelia Nicolosi

Earlier Event: November 18
Palermo: Genius Loci
Later Event: November 19
Palermo: I Tesori di Palazzo Francavilla