Back to All Events

Siracusa: mostra "La porta dei sacerdoti, i sarcofagi di Deir el-Bahari. Esposizione e restauro in pubblico”


  • Galleria civica Motevergini Via Santa Lucia alla Badia Siracusa, Sicilia, 96100 Italy (map)

Uno degli eventi culturali più attesi nella città di Siracusa, inserito nel ciclo di eventi organizzati per la celebrazione dei 2.750 anni dalla fondazione della città. La mostra “La porta dei sacerdoti, i sarcofagi di Deir el-Bahari. Esposizione e restauro in pubblico”, un tesoro proveniente direttamente dall’Antico Egitto, concesso per l’occasione alla Galleria civica Montevergini dai Musei Reali di Arte e Storia di Bruxelles. La mostra sarà aperta al pubblico dal 25 febbraio al 7 novermbre 2017, all’inaugurazione parteciperà l’ambasciatore belga in Italia, Patrick Vercauteren Drubbel. L’evento, frutto della cooperazione fra Musei Reali, Comune di Siracusa ed Istituto Europeo di Restauro, rappresenta un evento unico nel suo genere, innanzitutto perché è la prima volta che in Sicilia vengono esposti dei sarcofagi e delle mummie, poi perché da l’opportunità al pubblico di scoprire e comprendere le dinamiche di restauro di reperti così delicati ed antichi. Verrà allestito, per l’occasione, un laboratorio mobile di cristallo, lungo 16 metri chiamato “Europa”. Una collaborazione che ha inizio l’anno scorso, quando l’assessore alle Politiche Culturali ha sottoscritto l’accordo con la direttrice dei Musei Regi, Alexandra De Poorter, e con il presidente dell’Istituto europeo del restauro, Teodoro Auricchio. La stessa mostra è stata esposta solo altre due volte in Italia, nel 2015 e nel 2016, il che rende il tutto ancora più esclusivo. Tutti i reperti fanno parte di un vasto ritrovamento effettuato nel 1891, riguardante il Nascondiglio di Deir el-Bahari, una grande tomba collettiva scoperta a 15 metri di profondità sulla riva occidentale del Nilo, che conservava i resti dei sacerdoti e delle sacerdotesse di Amon della XXI dinastia (1069-945 a.C.). Per tutte le informazioni contattare la segreteria della mostra, dottoressa Chiara Frigatti: 392.6608013.