Back to All Events

Catania: Enrico La Bianca - il ritratto nel reportage fotografico

  • 2LAB 23 Piazza Duca di Genova Catania, Sicilia, 95131 Italy (map)

Enrico La Bianca comincia a fotografare a 18 anni. I suoi primi soggetti sono i familiari e gli amici ritratti in un piccolo studio arrangiato tra le mura domestiche.
Negli anni ottanta svolge l’attività di fotografo di scena per una cooperativa teatrale Ennese Nel 1981documenta la manifestazione teatrale denominata “ Incontroazione” che vede la partecipazione di numerosi gruppi teatrali da tutto il mondo. Il suo reportage viene pubblicato nella rivista “ Cartagine” specializzata nel settore delle arti visive e concettuali.
In quegli anni di studio, indaga il rapporto tra la fotografia e le altre arti visive collaborando con pittori locali per la realizzazione di opere e mostre all’aperto nei quartieri della città di Enna. Espone la sua prima mostra personale presso la Galleria di arte contemporanea 3A di Enna.
La sua attenzione verso i problemi del sociale si concretizza, ben presto, in una cifra fotografica di carattere espressamente umanistico.
Nel 1982 infatti pubblica il libro “Luoghi e gente di una memoria” ricerca sulla “Condizione dei giovani ed anziani di Enna” , Edito da ILA Palma di Palermo .
Dopo il 1982, una lunga riflessione sulle ragioni del suo fotografare lo porta ad una pausa fino al 2010, anno in cui riprende a fotografare.
Nel 2014 pubblica il suo portfolio “Roma-Metro linea B1” sulla rivista Cameraraw.it, e partecipa ad una mostra collettiva sul paesaggio presso La Galleria “Luigi Ghirri” di Caltagirone.
Nel 2015 espone presso lo Studio LAB di Catania con una personale sui paesaggi marini siciliani e partecipa ad una mostra collettiva sui “Vattienti” di Nocera Terinese .
Nel 2016 pubblica “Segni di fede”, Maurizio vetri Editore, Enna
Sempre nel 2016 il suo maggior lavoro. Pubblica infatti per le edizioni “Gente di Fotografia” il libro fotografico “ Sulle ali della Farfalla” nato da una collaborazione con la ONG Crescere Insieme di Verona e che racconta della vita dei bambini e delle mamme in Zambia .
Nel 2017 premiato al Med Photo Contest “Mediterraneo Mare Nostrum” del Med Photo Festival e tra i primi undici al London Photo Festival nella sezione Abstract Photography.
Ha collaborato con l’accademia di Belle arti di Catania per pubblicazioni interne.
“Sono un uomo del mio tempo e lo vivo e lo fotografo cercando di essere sempre me stesso. Nessun trucco, nessuna presunzione da “artista”.

Later Event: June 16
Messina: I Luoghi dell'arte