Back to All Events

Siracusa: 37°N15°E - L'arte come forma di integrazione culturale

  • Urban Centre Floridia 15 Via Roma Floridia, Sicilia, 96014 Italy (map)

In occasione della giornata mondiale del rifugiato domenica 18 giugno p.v. alle ore 18.30 presso il centro Sprar di Floridia verrà presentato il progetto 37°N 15°E.
Oggi Floridia (coordinate geografiche 37°N 15°E) ed il territorio circostante ospitano giovani che sono scappati dalla povertà e dalla violenza oltre le sponde meridionali del Mediterraneo. Cercano rifugio dagli sfruttamenti e dai pregiudizi, sperando di avviare nuove vite. Alcuni possono trovare una casa, altri possono andare avanti per cercare fortuna altrove, ma tutti fanno parte di un movimento storico, un rovescio di ruoli dopo decenni di emigrazione dalla Sicilia rurale ed una sfida alla nostra orgogliosa tradizione di ospitalità. 
La loro presenza ha ispirato l'artista floridiano Paolo Greco a creare un'opportunità per questi giovani africani di lasciare un segno del loro passaggio in un mezzo antico, la terracotta, caratteristico di queste terre ma comune a tutti i lati del Mediterraneo. Con l'aiuto della ceramista Eliana Adorno, dell'antropologo Marc Brightman, della psicologa Sabrina Infanti e con il sostegno dell'impresa sociale Passwork e dell’UrbanCenterFloridia, è stato avviato un progetto che porterà all'opera collettiva 37°N 15°E. 
Le piastrelle di terracotta prive di fuoco sono state portate in quattro centri per i giovani immigrati e richiedenti asilo: SPRAR Obioma in Floridia, SPRAR Obioma in Canicattini, CPSA Capocorso e Casa Aylan in Canicattini. Dopo aver delineato il progetto, Eliana e Marc hanno dato solo le istruzioni tecniche più basilari su come lavorare l'argilla lasciando le scelte estetiche interamente nelle mani dei giovani ospiti. Alcuni di loro erano appena arrivati da un lungo viaggio; altri erano appena tornati dal lavoro o dallo studio, ma hanno affrontato la sfida con entusiasmo silenzioso, l'immediatezza dei segni che essi hanno lasciato testimoniano la loro rapida risposta al materiale e la loro voglia di autocritica. Alcuni hanno lasciato segni astratti, altri hanno scritto parole per descrivere i loro sentimenti, altri ancora hanno disegnato rappresentazioni figurative di animali, alberi, case, persone o oggetti. Ogni piastrella è uno sguardo di una storia, un brivido di potenziale umano.