Filtering by: catania
Catania: Gli Impressionisti a Catania
Oct
20
to Apr 21

Catania: Gli Impressionisti a Catania

  • Palazzo della Cultura Catania (map)
  • Google Calendar ICS

Mostra 'Gli Impressionisti a Catania' dal 20 ottobre 2018 al 21 aprile 2019
„Dal 20 ottobre 2018 al 21 aprile 2019 appuntamento a Catania, al Palazzo della Cultura, con la mostra dedicata agli 'Impressionisti'. Saranno in scena le opere, tra gli altri, di Delacroix, Degas, Cezanne, Manet, Gauguin, Millet, Renoir. “

View Event →
Catania: mostra "Io Dalì" al Castello Ursino
Nov
20
to Jan 7

Catania: mostra "Io Dalì" al Castello Ursino

  • Museo Civico Castello Ursino (map)
  • Google Calendar ICS
io dalì.jpg

Io Dalí: un grande viaggio nella mente di uno dei più geniali artisti del XX secolo


Dalla costruzione di un mito, all’immortalità. In occasione del trentennale della scomparsa del maestro catalano (23 gennaio 1989) la mostra svela l’immaginario di Salvador Dalí portando i visitatori nella Vita segreta del genio poliedrico. “io Dalí”, al Museo Civico Castello Ursino dal17 novembre 2018 al 10 febbraio 2019, passerà in rassegna, attraverso 16 dipinti, 21 opere su carta, 24 video, 86 fotografie e 29 riviste il modo in cui il pittore è stato capace di creare il proprio personaggio rendendo opera d'arte ogni suo gesto; indagando e rivelando l’altra vita dell’artista catalano, quella meno conosciuta, fondamentale per comprendere la sua incredibile personalità.
La mostra è stata fortemente voluta dal Comune di Catania nelle persone del Sindaco Salvo Pogliese e dell'Assessore alla Cultura Barbara Mirabella e nasce in collaborazione con la Fundació Gala-Salvador Dalí nella persona di Montse Aguer, Direttrice dei Musei Dalí. La direzione generale è diAlessandro NicosiaPresidente di C.O.R. Creare Organizzare Realizzare che l’ha realizzata e co-organizzata. Inoltre è supportata dal Ministero della Cultura spagnolo.
L'esposizione è curata da Laura Bartolomé, Lucia Moni per la Fundació Gala-Salvador Dalí e da Francesca Villanti direttore scientifico di C.O.R. Creare Organizzare Realizzare, con la consulenza scientifica di Montse Aguere di Rosa Maria Maurell.
“Dalí non solo arriva alla genialità - scrive Laura Bartolomé - ma assicura anche un’eccezionale immortalità al suo genio”.
Salvador Dalí è un creatore nel senso più ampio del termine, un artista che travalica l’ambito ristretto della pittura. Dalí è pittore, disegnatore, pensatore, scrittore, amante delle scienze, catalizzatore delle correnti d’avanguardia, illustratore, designer, cineasta, scenografo. È un artista che si cimenta in tutti i campi della creazione, compresi i più innovativi quali le installazioni e le performance. Elabora la propria opera partendo tanto da linguaggi artistici complessi ed eterogenei, quanto dalla costruzione del proprio personaggio. Lo fa in maniera sistematica, quasi programmatica, con il desiderio di suggestionare la società di massa. 
Dai primi autoritratti, pitture e disegni degli anni '20 e '40, è evidente il desidero dell’artista di presentarsi al mondo con la sua genialità. Nella mostra vediamo l’Autoritratto con il collo raffaellesco (1921) e diversi disegni per la sua autobiografia Vita segreta, pubblicata nel 1942. Dalí è il genio, il personaggio, l’artista che trasforma se stesso in una delle sue creazioni più celebri, diventando riferimento naturale di artisti del calibro di Andy Warhol.
“Per Dalí – spiega Francesca Villanti - l’uso dei media diventa, come l’utilizzo di una lingua, un atto performativo, che può produrre risultati altissimi, uno degli strumenti più potenti a disposizione del singolo per la messa in scena di se stesso, per la narrazione e, soprattutto, per la propaganda di sé. Dalí inizia a pensare a se stesso in termini di un brand da promuovere e controllare. Scopre che l’immagine mediale è sì comunicazione, ma soprattutto un processo creativo”.
Nell’esposizione si vedranno anche i filmati, le performance e le frequenti apparizioni, tutt’altro che improvvisate, nei mezzi di comunicazione: dalle copertine della riviste - tra cui il Time del 1936 - alla sua partecipazione in veste di ospite a un concorso televisivo americano di grande popolarità comeWhat’s My Line?trasmesso nel 1957 dall’emittente CBS.
Pronto ad affrontare qualsiasi sfida, fosse quella di disegnare un oggetto di design, di creare la copertina di una rivista, di collaborare con una scenografia a una scena teatrale, di immaginare abiti per un ballo, Dalí era sempre attento anche alle novità del mondo scientifico. Tanto da confrontarsi con la ricerca della terza dimensione, anticipando quello che sarebbe stato il 3d. Nucleo centrale, attorno al quale gira l’esposizione, sono i suoi capolavori della fine degli anni Sessanta e di tutti i Settanta: opere stereoscopiche che permettono di vedere la pittura in tre dimensioni. Questi dipinti, che saranno esposti con attrezzature per consentirne di valutarne gli effetti tridimensionali, rappresentano perfettamente l’interesse di Dalí per le nuove frontiere della visione.
E poi ci saranno le fotografie: straordinarie quelle di Philippe Halsman che hanno come soggetto i suoi celeberrimi baffi. Se qui Dalí è in posa, in altri scatti assistiamo a momenti della sua vita quotidiana; una quotidianità, la sua, resa tutte le volte straordinaria. Ogni fotografia, ogni evento, erano vissuti come una performance. Si deve a lui l’invenzione dell’artista come divo, che si impegna affinché il suo aspetto e il suo comportamento vengano considerati surrealisti, come la sua arte. 
“Man mano che la popolarità di Dalí aumenta, – scrive Lucia Moni – l’artista diventa consapevole di dover adottare alcuni semplici e precisi attributi che lo identifichino agli occhi del grande pubblico, qualcosa che possa resistere al tempo, che sia facilmente riconoscibile e che lo aiuti a rendere la sua immagine eterna, immortale. Ecco quindi il perché di baffi e occhi sgranati, che fissano l’obiettivo, sia fotografico che televisivo, uno sguardo penetrante che arriva allo spettatore e che rimane impresso nella mente e nella memoria collettiva.
Si tratta di un grande viaggio nella mente di uno dei più geniali interpreti del XX secolo di cui la mostra farà comprendere l’attualità, il talento, l’unicità. Alla fine si capirà realmente il significato della parola genio.
“Con Dalí ci addentriamo - scrive Montse Aguer - in un universo singolare, complesso e sconvolgente, che ci affascina e inquieta, ci interroga e ci invita a sognare, nel senso più ampio del termine”.

Costo biglietto 
Intero € 12,00
Ridotto € 9,00 (over 65 e giornalisti) 
Ridotto gruppi € 8,00 (tale tipologia di ridotto sarà applicata a gruppi di almeno 10 persone) Ridotto giovani € 7,00 (per ragazzi dai 14 ai 26 anni) 
Ridotto bambini € 5,00 (per bambini dai 6 ai 13 anni) 
Ridotto scuole € 5,00 (per gruppi scolastici) 
Omaggio (persone con disabilità e accompagnatori, guide turistiche autorizzate, giornalisti previo accredito, una insegnante ogni 10 bambini in visita scolastica, bambini fino ai 5 anni)
La biglietteria chiude un’ora prima

iodali@corperlacultura.it.
095 345830.

View Event →
Catania: Il sapere dell'Università e le mirabilia siciliane
Dec
1
to Dec 22

Catania: Il sapere dell'Università e le mirabilia siciliane

  • Università degli Studi di Catania (map)
  • Google Calendar ICS
il sapere dell'università.jpg

Sabato 1° dicembre alle 9:30, al Palazzo Centrale dell'Università degli Studi di Catania, sarà inaugurata la mostra "Il #sapere dell’Università e le #mirabilia siciliane", curata dal Sistema Museale di Ateneo (#SiMuA).

L’idea progettuale nasce con lo scopo di valorizzare e rendere vivo e partecipato, alla più ampia collettività e alla comunità scientifica, il patrimonio dei saperi e dei beni, che sono il frutto dello svolgersi della secolare attività di #ricerca, di #didattica e di divulgazione dell'Ateneo.

La mostra rappresenta il nodo centrale di una rete di partecipazione del #patrimonio tangibile (collezioni, raccolte, patrimonio storico-artistico) e intangibile (tradizioni della ricerca e grandi personalità dell’ateneo) in cui i visitatori potranno approfondire le diverse tematiche grazie alla segnalazione dei nodi periferici rappresentati dalle strutture museali già esistenti (Monastero dei Benedettini di San Nicolò l'Arena - Catania, Orto botanico di Catania (Pagina Ufficiale), Museo di Zoologia e Casa delle farfalle, Museo della Rappresentazione - DICAR - Università di Catania, Museo di Biologia e Anatomia Umana "Lorenzo Bianchi", Città della Scienza - Università di Catania). 

L'iniziativa è realizzata con il contributo dell'Assessorato dei Beni culturali e dell'Identita' siciliana (Regione Siciliana).

L’allestimento prevede i seguenti percorsi didattico-educativi:

- La storia dell'Ateneo con materiali custoditi in: Collezione storico-artistica, Archivio Storico, Archivio Ceramografico;
- La giurisprudenza e ricerca storica con materiali custoditi in: Collezione storico-artistica, Fondo storico della Biblioteca di Scienze giuridiche;
- Il progresso nella ricerca medica e fisica con materiali custoditi in: Museo di Biologia e Anatomia Umana "Lorenzo Bianchi", Collezione di strumenti antichi della Fisica;
- La progettazione del territorio e la ricerca con materiali custoditi in: Museo della Rappresentazione - DICAR - Università di Catania;
- L’Archeologia del territorio e la ricerca con materiali custoditi in: Museo di Archeologia dell'Università di Catania, Museo della Fabbrica del Monastero dei Benedettini di San Nicolò l'Arena - Catania, Collezione archeologica del Polo regionale di Catania per i siti culturali.
- L’ambiente naturale e la ricerca con materiali custoditi in: Collezioni di Mineralogia, Petrografia e Vulcanologia, Collezione di Paleontologia, Museo di Zoologia e Casa delle farfalle, Orto botanico di Catania (Pagina Ufficiale) ed Herbarium, Collezione di Strumenti di misura di Scienze della Terra, Collezione Entomologica, Collezione di Agrobiodiversità, Banca del Germoplasma.

La mostra, a #ingressogratuito, sarà visitabile fino al 22 dicembre, dal lunedì al sabato dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19 (esclusi festivi).

View Event →
Catania: mostra fotografica "Mediterraneum Collection"
Dec
7
to Jan 5

Catania: mostra fotografica "Mediterraneum Collection"

mediterraneum collection.jpg

Venerdì 7 Dicembre 2018, alle ore 17,30, si svolgerà il vernissage della collettiva fotografica MEDITERRANEUM COLLECTION, composta da oltre cinquanta opere di maestri e autori italiani e stranieri donate all'archivio fotografico "Mediterraneum Collection" (tra questi gli italiani Ferdinando Scianna, Mario Cresci, Nino Migliori, Lisetta Carmi, Giovanni Chiaramonte, Piergiorgio Branzi, Francesco Cito, Ilaria Abbiento, Tony Gentile, Giuseppe Leone, Gabriele Croppi, Roberto Strano, Pino Ninfa, Roberta Baldaro, Nuccia Cammara e gli stranieri Frank Horvat, Carlos Freire, Pep Escoda, Antigone Kourakou, Fang Tong, Ramon Giner, Anastasia Cherniyavsky, Meeri Matilda Koutaniemi, Gabin Ben Avraham).

L'ingresso è gratuito.

La mostra rimane aperta al pubblico fino a domenica 6 Gennaio 2019 (finissage) presso le sale espositive dell'ex Convento di Santa Chiara di pertinenza dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania.

Nell’ambito dell'evento è stato pubblicata la prima edizione del catalogo degli autori le cui opere fanno parte della “Mediterraneum Collection” e che riporta il logo degli enti istituzionali che hanno patrocinato l'evento e quello delle aziende sostenitrici.

COME DA CALENDARIO: 
APERTA AL PUBBLICO DAL LUNEDI' AL SABATO (ORE 09:00/19:00)
LA DOMENICA E I GIORNI FESTIVI RIMANE CHIUSA.

View Event →

Catania: Trezzarte 2018
Aug
9
to Aug 14

Catania: Trezzarte 2018

trezzarte.jpg

*** CAMBIAMENTO IN CORSO ... PRENDI NOTA ***

MUSICA, DANZA, PITTURA, SCULTURA, FOTOGRAFIA, VIDEO, NEW ARTS, ETC.
chiunque può partecipare!!!

TrezzArte presenta la versione 8.0, 4 giorni, nei quali saranno proposti più eventi, più attività, più divertimento e, speriamo, anche più fresco!!! ;)

Gli artisti esporranno e si esibiranno nei giorni 11 e 12 agosto.

Siamo tutti invitati a contribuire a questo evento, che è di tutti coloro che amano l'arte, amano idearla, crearla e promuoverla oppure amano, "soltanto", godere di quelle emozioni che questa regala.

Anche quest'anno le strade dell'arte sono 2 ....

*** STRADA DEGLI ARTISTI ***

Se sei un creativo, a qualsiasi livello, proponi la tua arte in uno spazio pubblico gratuito, INVIA UN MESSAGGIO

*** STRADA DEGLI AMANTI DELL'ARTE ***

Innanzitutto dillo a tutti gli artisti che conosci, di qualsiasi campo, e poi segui l'evoluzione del programma di TrezzArte.

*** PROGRAMMA 2018 ***
IN CONTINUO AGGIORNAMENTO
torna ogni giorno a seguire gli sviluppi!!!

View Event →
Catania: Il piano segreto dei Benedettini
Jul
13
8:30 PM20:30

Catania: Il piano segreto dei Benedettini

  • Monastero dei Benedettini di San Nicolò L'Arena (map)
  • Google Calendar ICS
il piano segreto dei benedettini.jpg

Venerdì 13 luglio vi sveliamo “Il Piano segreto dei Benedettini” un intrigante spazio verrà aperto al pubblico per raccontare l’antica storia dei monaci che abitavano sulla collina di Montevergine.

L’ intrigante viaggio nel tempo si snoda all’interno del complesso edificato a partire dal 1558 dall’ordine dei Benedettini di Catania. Il percorso svela anfratti, cunicoli, stanze e gallerie che conservano ancora oggi le tracce del terremoto del 1693 e quelle di una vita monastica dimenticata, ricoperta dalle macerie della calamità naturale che cambia l’aspetto della città, del Monastero e della quotidianità benedettina.

Officine Culturali, in collaborazione con l’Università di Catania, rivela “il Piano segreto dei Benedettini” tra gli scaffali di una biblioteca nascosta per raccontare non delle bellezze e dei fasti dell’ordine spesso etichettato come “mangione e beone”, ma dell’austerità della regola benedettina che traspare nel rigore delle strutture architettoniche.

I percorsi partiranno ogni mezz’ora delle 20:30 alle 22:00, la visita guidata dura 2 ore circa. I posti sono limitatissimi (massimo 10 persone per gruppo) è dunque necessaria la prenotazione allo 0957102767 | 3349242464 tutti i giorni dalle 9.00 alle 17:00.

Il “Piano segreto dei Benedettini” è un percorso guidato progettato e realizzato da Officine Culturali e presente all’interno della rassegna estiva dell’Università di Catania “Porte Aperte 2018“. 

Costo del percorso: intero 10,00€ – ridotto Monastero Card e Studenti Universitari 6,00€. Una volta effettuata la prenotazione è necessario provvedere al pagamento anticipato dei biglietti.

View Event →
Catania: mostra "One Hundred" di Parmida Rahmanian
Jul
6
to Jul 22

Catania: mostra "One Hundred" di Parmida Rahmanian

  • Palazzo della Cultura Catania (map)
  • Google Calendar ICS
one hundred.jpg

Parmida Rahmanian non ha ancora diciassette anni di età, ma possiede già un palmarès ricco di premi e partecipazioni a festival d'arte internazionali, dal nativo Iran alla Slovacchia, dal Bangladesh al Kosovo e all'Italia. Giovedì 5 luglio alle ore 19 negli spazi del Caffè letterario del Palazzo della Cultura (Palazzo Platamone), si inaugurerà una sua personale dal titolo "One Hundred", con cento acquerelli che hanno incantato pubblici e collezionisti di mezzo mondo. La mostra, a cura della Behnam Beniamin Art, sarà presentata dal semiologo Salvo Sequenzia.

La biografia di Parmida Rahmanian è quella di un'enfant prodige. Artista precocissima (è nata in Iran nel 2001), Parmida è cresciuta in un ambiente familiare animato da un vivo interesse per l'arte. Ha cominciato a dipingere già nei primi anni di vita. Dopo aver appreso le basi della pittura a soli sette anni, a undici anni è stata ammessa eccezionalmente a un corso avanzato di disegno, tra lo stupore e l'incredulità degli insegnanti. A quindici anni aveva già conquistato una solida fama in patria, mentre il suo nome cominciava a varcare i confini nazionali con partecipazioni a concorsi, premi e mostre in vari paesi asiatici ed europei. A farne conoscere le opere anche in Italia è stato il collezionista iraniano Behnam Fanaeyan, artist scouting e titolare della Behnam Beniamin Art, che ne ha sostenuto e incoraggiato gli studi.

Le opere in mostra, appartenenti alla collezione Behnam Beniamin Art, esprimono l'eclettismo e il talento dell'artista, che spazia dal ritratto alla nota paesaggistica, dal bozzetto alla rappresentazione estemporanea: boschi di betulle, pendici di montagne, ambienti naturali solitari ma anche affollati scorci urbani, vie e piazze dominate dal profilo di un campanile, ritratti di volti dove alla precisione del segno si abbina una penetrante descrizione psicologica. Nelle sue opere è possibile cogliere il frutto di una sensibilità e di un talento innati e di una ricerca attenta e studiata per il segno, la forma e il colore che la pittrice esprime con estro e maturità.

La mostra resterà aperta fino al 22 luglio e potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 15 alle 19.

Info e contatti
Beniamin Art
via Quintino Sella 1, Catania
339 26 44 062 / 095 53 24 02
beniamingroup@libero.it
www.beniamingroup.com

View Event →
Catania: mostra fotografica "Vulcani - dove nasce la vita"
Jun
22
8:30 PM20:30

Catania: mostra fotografica "Vulcani - dove nasce la vita"

  • 257 Via Antonino Di Sangiuliano Catania, Sicilia, 95131 Italy (map)
  • Google Calendar ICS
la vita in anteprima.jpg

Presentazione della mostra “Vulcani. Dove nasce la vita”.
In un momento storico in cui le grandi e drammatiche eruzioni del Kilauea nelle Hawai e del Vulcan de Fuego in Guatemala hanno nuovamente polarizzato l’attenzione della scienza e dei mass media del Pianeta sui vulcani, queste grandi e affascinanti montagne, formidabili macchine geologiche, saranno protagoniste della mostra fotografica “Vulcani. Dove nasce la vita”, scatti di vulcani del mondo raccontati ai non vedenti, che sarà presentata in anteprima venerdì 22 giugno 2018, alle ore 20,30, nel cortile del CINAP (Centro per l’Integrazione Attiva e Partecipata per gli studenti con disabilità e/o DSA) dell’Università di Catania, in via Antonino Di Sangiuliano 257.
A presentare il progetto, che ha coinvolto con ruoli diversi numerosi personaggi della cultura e della scienza etnea, saranno lo scrittore Sergio Mangiameli, che ne è l’ideatore e il professore Massimo Oliveri, presidente del CINAP, l’ente universitario organizzatore della mostra, che sarà prossimamente visitabile a Catania per parecchi mesi. Nel corso della serata saranno proiettati i video “Aspettando la vita” di Gian Maria Musarra, con le musiche di Giuseppe Palmeri e “L’Evoluzione dell’Etna”, di Stefano Branca, Salvo Caffo e Klaus Dorschfeldt. Aldo Leontini leggerà alcuni testi emozionali, con proiezioni di foto dei vulcani del mondo. 
“Mi sono chiesto se può la parola raccontare un’immagine a chi l’immagine stessa non può vedere. Può arrivare quell’emozione? E’ una sfida che, in buona compagnia, proviamo a disputare per i luoghi del mondo dove nasce la vita, cercando allo stesso tempo di invertire il punto di vista più superficiale sui vulcani attivi, che sono per l’appunto origine della vita. Tutto questo con uno scopo concreto: vogliamo creare borse di studio per gli studenti disabili”, spiega così Sergio Mangiameli l’idea di base della originale mostra, che metterà dunque insieme con un nobile obiettivo le foto di molti dei più famosi vulcani della Terra e i rispettivi testi “emozionali”, che cercheranno di condurre i non vedenti alla scoperta di questi luoghi straordinari, origine della vita.
Da una parte, ci saranno gli scatti di Giuseppe Amendolia, Nicole Bobrowski, Salvatore Caffo, Lino Cirrincione, Carmelo Ferlito, Pier Paolo Giacomoni, Giovanni Giuffrida, Salvatore Grasso, Marco Liuzzo, Pietro Nicosia, Antonio Parrinello, Antonio Rizzo, Roberta Scicali, Fabrizio Villa. Dall’altra, le parole scritte da Giuseppe Lazzaro Danzuso, Giuseppe Maimone, Sergio Mangiameli, Marisa Mazzaglia, Barbara Mileto, Marco Neri, Pietro Nicosia, Ninni Panzera, Antonio Parrinello, Gaetano Perricone e Giuseppe Riggio.
Media partner sarà Etnalife.it.

View Event →
Catania: Ritmo Edition 2018
Jun
21
to Jul 5

Catania: Ritmo Edition 2018

ritmo edition.jpg

⊳⊳ Ritmo Edition ⊲⊲

opening: domenica 3 giugno / h. 19.00
fino al 5 luglio

Ritmo Edition è un appuntamento annuale dedicato alla vendita, strutturato in un'esposizione collettiva del materiale presente nel bookshop e nell'archivio, raccolto in oltre cinque anni di attività dello spazio.

Aggiornato dal prezioso contributo di alcune realtà invitate a prendere parte a questa iniziativa come Von Holden Studio (Palermo), Tomo(Palermo), DOM art_space (Palermo), Altrove (Catanzaro), 56 FILI (Roma), VARSI (Roma), Spazio Florida (Milano), Press Press (Milano), Balloon | Contemporary Art and Publishing (Catania), l'evento è pensato per favorire e tutelare un collezionismo accessibile, offrendo un catalogo vasto e selezionato di opere originali, libri, multipli, stampe ed edizioni limitate annessi ad un listino amichevole.

Ritmo Edition consente la visione di linguaggi e tecniche differenti in una scandita successione di inconsueti accostamenti ed estetiche connessioni, dedicata al pubblico catanese e di passaggio.

// main partner: Fondazione Oelle.
// media partner: Balloon | Contemporary Art and Publishing.

(en) 

Ritmo Edition is an annual exhibition dedicated to the sell and structured in a group show of what we have collected in over five years of projects.

Enriched by the precious contributions of some invited guests like Von Holden Studio (Palermo), Tomo (Palermo), DOM (Palermo), Altrove (Catanzaro), 56 fili (Roma), Varsi (Roma), Spazio Florida (Milano), Press Press (Milano), Balloon | Contemporary Art and Publishing (Catania), the event wants to promote a collection accessible to all with different kind of original artworks, books, prints and limited edition at very friendly prices. 

Ritmo Edition allows the vision of different languages and techniques, unusual combinations and aesthetic connections.


// main partner: Fondazione Oelle.
// media partner: Balloon | Contemporary Art and Publishing.


-


www.welcometoritmo.com

www.vonholdenstudio.com
www.salutidatomo.it
www.onibi.eu
www.altrovefestival.it
www.56fili.com
www.galleriavarsi.it
www.balloonproject.it
www.facebook.com/spazioflorida
www.facebook.com/presspressmilano

View Event →
Catania: mostra "Il Plurale supera sempre il Singolare"
Jun
14
to Oct 31

Catania: mostra "Il Plurale supera sempre il Singolare"

il plurale supera sempre il singolare.jpg

"Ci sono dieci, venti o cento Mediterranei.
In tutto il Mediterraneo non esistono due aree che coincidono allo stesso modo.
La Sicilia, piuttosto che comporne i frammenti insieme, taglia in due il Mediterraneo.
Nord contro Sud Oriente contro Occidente."
(Fernand Braudel: Les Mémoires de la Méditerranée, Cap.I, 1998)

Con un diretto riferimento a Fernand Braudel, Federico Baronello presenta tre nuovi lavori sul Mediterraneo immersi nel parco botanico di Radicepura.
Negli ambienti esterni del Parco sono installati due diagrammi che funzionano come delle macchine fotografiche le cui "impressioni" saranno poi disposte negli ambienti interni della fondazione.

Per visitare la mostra: 
Inaugurazione giorno 27 Maggio - Ingresso libero

Dal 28 Maggio al 3 Giugno ingresso libero dalle 09.00 alle 18.00

Dal 4 Giugno al 14 Luglio è possibile visitare la mostra dal Giovedì al Sabato dalle 16.00 alle 19.30.

Dal 16 Luglio fino al 31 ottobre su prenotazione chiamando il numero 095 964154.

Per prenotare la visita in purezza chiamare il numero 095 964154



I diagrammi rappresentano le quattro aree del Mediterraneo nord/sud ed est/ovest.

Diagramma #4
È una composizione di quattro Gazebo posti nel giardino ricevimenti della Serra congressi. Ciascun gazebo è coperto da un diverso colore, secondo i primari che richiamano la campagna di comunicazione e immagine della Premier League – il campionato più seguito dello sport più conosciuto al mondo. Una vera e propria Photo-Booth costruita per i visitatori di Radicepura che, così, possono immergersi nei colori della globalizzazione, amplificati dalla luce mediterranea, e collezionare una moltitudine di autoritratti (Selfie) che andranno a comporre un catalogo video (Storia) proiettato all’interno.

Diagramma #5
(Giardino mediterraneo) è un’aiuola quadrata, suddivisa in quattro aree da due barre di metallo incrociate tra loro, che ironicamente dialoga con l’architettura della Serra congressi. L’idea è quella di rimarcare il valore di Radicepura come collettore funzionale e simbolico di una comunità internazionale gravitante il Mediterraneo.* Un ritratto sociale di Mario Faro, CEO della fondazione, e delle sue relazioni internazionali; familiari, ospiti, amici, sono invitati a proporre un esemplare di pianta che rappresenti al meglio, secondo ciascuno, il proprio luogo di elezione. Le piante “Madeleine” vengono quindi disposte nelle aree deputate del diagramma a formare un giardino mediterraneo dalle forme semplici eppure, in divenire, estremamente ricche ed elaborate; di contro, negli spazi interni sono disposte le relative schede che descrivono l’identità e la scelta di ciascun donatore.

Punteruolobatterio
Una serie di foto-incisioni raguranti specie botaniche, tipicamente mediterranee, minacciate da batteri e parassiti. Gli esemplari sono fotografati a distanza, dall’alto, da un punto di vista inusuale per quanto riguarda la consueta fruizione di un giardino, come se fossero visualizzati dagli agenti esterni che ne minacciano l’esistenza, svelando, allo stesso tempo, i paesaggi della produzione a filiera, suggerendo così un riguardo estetico nei confronti della modernità senza fuorvianti infingimenti e sterili interpretazioni del passato. La serie è dunque l’ultimo riferimento alla storia della fotografia di questa mostra, per l’appunto i fantastici e fuggevoli giardini del papà dei surrealisti, Eugène Atget.

Per visitare la mostra: 
Inaugurazione giorno 27 Maggio - Ingresso libero
Dal 28 Maggio al 3 Giugno ingresso libero dalle 09.00 alle 18.00

Dal 4 Giugno al 14 Luglio è possibile visitare la mostra dal Giovedì al Sabato dalle 16.00 alle 19.30.

Dal 16 Luglio fino al 31 ottobre su prenotazione chiamando il numero 095 964154.

Per prenotare la visita in purezza chiamare il numero 095 964154

Evento inserito all'interno del circuito internazionale Chelsea Fringe
http://www.chelseafringe.com/event/il-plurale-supera-sempre-il-singolare/

Federico Baronello's heterogeneous Mediterranean on display at Radicepura from 28 May to 31 October 2018.

"There are ten, twenty or one hundred Mediterraneans.
Throughout the Mediterranean there are not two areas that coincide in the same way.
Sicily, rather than compose its fragments together, cuts the Mediterranean into two.
North vs. South East vs. West".
(Fernand Braudel: Les Mémoires de la Méditerranée, Cap.I, 1998)

With a direct reference to Fernand Braudel, Federico Baronello presents three new works on the Mediterranean immersed in the botanical park of Radicepura.
In the external environments of the Park two diagrams are installed that work like cameras whose "impressions" will then be arranged in the internal environments of the foundation.

To visit the exhibition: 
Opening 27th May - Free entry

From 28th May to 3rd June, free entry from 9am to 6pm

From 4th June to 14th July, it is possible to visit the exhibition from Thursday to Saturday from 4.00 p.m. to 7.30 p.m.

From 16th July to 31 October, by appointment only calling 095 964154

The diagrams represent the four areas of the North/South and East/West Mediterranean.

Diagram #4
It is a composition of four gazebos placed in the garden receptions of the Congress Greenhouse. Each gazebo is covered in a different colour, according to the primaries that recall the communication and image campaign of the Premier League - the most popular league of the best known sport in the world. A real Photo-Booth built for Radicepura visitors who can immerse themselves in the colors of globalization, amplified by the Mediterranean light, and collect a multitude of self-portraits (Selfie) that will compose a video catalog (History) projected inside.

Diagram #5
(Mediterranean Garden) is a square flowerbed, divided into four areas by two crossed metal bars, which ironically dialogues with the architecture of the Serra Congressi. The idea is to underline the value of Radicepura as a functional and symbolic collector of an international community gravitating on the Mediterranean.A social portrait of Mario Faro, CEO of the foundation, and his international relations; family, guests, friends, are invited to propose a specimen of the plant that best represents, according to each, their elective place. The "Madeleine" plants are then arranged in the areas deputed in the diagram to form a Mediterranean garden with simple yet, in the process of becoming, extremely rich and elaborate; on the other hand, in the interior are arranged the relevant cards describing the identity and choice of each donor.

Weevil & Xylo
A series of photo-incisions depicting botanical species, typically Mediterranean, threatened by bacteria and parasites (Xylella and red weevils). The specimens are photographed from a distance, from above, from an unusual point of view regarding the usual use of a garden, as if they were viewed by external agents that threaten its existence, revealing, at the same time, the landscapes of the production chain, thus suggesting an aesthetic regard for modernity without misleading infinctions and sterile interpretations of the past. The series is therefore the last reference to the history of photography in this exhibition, precisely the fantastic and fleeting gardens of the surrealist father, Eugène Atget.

To visit the exhibition: 
Opening 27th May - Free entry
From 28th May to 3rd June, free entry from 9am to 6pm

From 4th June to 14th July, it is possible to visit the exhibition from Thursday to Saturday from 4.00 p.m. to 7.30 p.m.

From 16th July to 31 October, by appointment only calling 095 964154

Event inside the Chelsea Fringe Network http://www.chelseafringe.com/event/il-plurale-supera-sempre-il-singolare/

View Event →
Catania: The Creative DOT #4
May
25
to May 26

Catania: The Creative DOT #4

  • ZO Centro Culture Contemporanee (map)
  • Google Calendar ICS

“The Creative Dot” è una realtà nata dalla volontà di un gruppo di giovani designers dell’Accademia di Belle Arti di Catania, con l’intento di rilanciare e promuovere la cultura delle arti visive e progettuali.

Dopo il grande successo delle precedenti edizioni, The Creative Dot, dedicherà la sua quarta edizione alla Creatività e allo sviluppo delle discipline progettuali che hanno influenzato e che continuano ad influenzare la comunicazione visiva del XXI° secolo. 

Oggi, attraverso il progresso tecnologico, sono nate nuove forme di comunicazione e nuovi metodi di progettazione con cui il mondo si confronta quotidianamente. 

L’evento è rivolto non solo a studenti ed appassionati che cercano di intraprendere un percorso lavorativo, ma anche a professionisti del settore che intendono seguire le nuove tecniche digitali. 
Tutto ciò sarà possibile grazie alle attualissime informazioni suggerite dagli esperti che ogni anno vengono invitati per condurre le conferenze e i workshop organizzati in occasione dell’evento. 

Il concept principale di quest’anno è “IMPROVE YOUR EXPERIENCE”, scelto soprattutto per la fantastica esperienza che l’evento fa vivere ai suoi partecipanti, i quali hanno la possibilità di confrontarsi in modo diretto con ogni ospite, affrontando tematiche specifiche con maggiori dettagli.
Grazie a questa iniziativa sono nate anche importanti partnership al fine di divulgare al meglio la filosofia Dot.

Ma le novità non finiscono qui, perché verranno anche realizzate estrazioni con fantastici premi messi a disposizione da sponsor e partners. Il progetto inoltre contribuisce allo sviluppo sociale e culturale basandosi sul concetto di “educazione”. 

Educare tutti i beneficiari dell’evento attraverso questa nuova realtà che gli viene offerta; una realtà dove la cultura del progettare ha una grande valenza sull'economia, sulla società e sulla cultura stessa.

Per quanto riguarda invece l’aspetto socio-culturale, il progetto punta ad emergere come punto di riferimento per tutto il territorio meridionale, raggruppando intorno a sé non solo un grande numero di appassionati, ma anche tutti quegli enti pubblici o privati che si renderanno conto del grande valore messo in gioco dall'evento, rivalutando le potenzialità del Sud Italia.

PARTNERS & SPONSORS: 
dobe, Wacom, Adobe Stock, Pantone, Meedori, Arti Grafiche Leonardi, Roba da Grafici, Nuts Computer Graphics, Grafici Creativi, Skylabs, Prophet Canvas, Print Odyssey.

BIGLIETTI ACQUISTABILI QUI: www.metooo.io/e/the-creative-dot-4

INGRESSO A PAGAMENTO (200 posti max):

80€ - Prezzo intero;
40€ (50% di Sconto) - Utilizzando il Coupon: DOT4

• DOT CONFERENCE •

DAY ONE - THE CREATIVE DOT #4

10:00
Van Orton Design - ILLUSTRATION
12:00
Stefania Quattropani - GRAPHIC DESIGN

13:15
BREAK - PAUSA PRANZO

14:30
Musixmatch - UI AND UX DESIGN
16:30
Tomáš Müller - MATTE PAINTING FOR FILM AND GAME INDUSTRY

--

DAY TWO - THE CREATIVE DOT #4

10:00
Francesco Siddi - 3D ANIMATION
11:30
Luca Barcellona - CALLIGRAPHY

13:30
BREAK - PAUSA PRANZO

14:30
Alessandro Mazzù - SOCIAL MARKETING
16:00
Luca Pitoni - EDITORIAL DESIGN
18:00
Renato Fontana - ITALIANISM

19:15
ESTRAZIONI E CONCLUSIONI

View Event →
Catania: Fotografia percorso formativo artistico-culturale
May
3
to Jul 30

Catania: Fotografia percorso formativo artistico-culturale

fotogravia.jpg

FOTOGRAVIA
PERCORSO FORMATIVO A CARATTERE ARTISTICO - CULTURALE
PER UNA VISIONE CONSAPEVOLE DELLA FOTOGRAFIA

Argomenti trattati:
AREA PROPEDEUTICA
Introduzione alla dimensione autoriale
Educazione all'atteggiamento culturale

Genesi del pensiero creativo
Individuare e organizzare le idee, ricerca - metodo – progetto

Percorsi storici, e linguaggi contemporanei
Sguardo alla storia dell'arte e della fotografia, le nuove frontiere di sperimentazione

I generi fotografici
I rami della fotografia, conoscenza dei settori, sviluppare le proprie affinità

AREA TECNICA
La luce
Naturale e Artificiale, caratteristiche e orientamento

Tecnica di ripresa
Studio del mezzo fotografico e di ogni aspetto concernente la tecnica e gli strumenti di ripresa

Illuminotecnica
Applicazione pratica su attrezzatura professionale (Profoto); gli schemi di luce e il setup da studio

Composizione fotografica e semiotica visiva
I codici della visione, comunicare seguendo la grammatica corretta

Il bianco e nero
Estetica del bianco e nero e metodi di realizzazione

Il colore
L'elemento del colore e la gestione in fase operativa

Postproduzione
Dallo svilppo del file .RAW alle più importanti tecniche di postproduzione in ambiente Adobe

AREA PROGETTUALE
Il progetto
Come si concepisce e realizza un progetto fotografico

Analisi dei lavori
Visione degli elaborati svolti durante le esercitazioni

Il portfolio
Tecnica e metodo per la creazione del portfolio, editing e redazione. I canali di fruizione.

Il corso avrà durata di 3 mesi con inizio a Maggio 2018.
Lezione settimanale di 3h.
Più due esterne per tecnica di base
e avanzata in luce mista.

SPAZIO:
elleA' studio Laboratorio di progettazione
www.elleastudio.com

DOCENZA:
Egidio Liggera
www.egidioliggera.com


info:
elleA' studio: laboratorio di progettazione(P.iva
05489300870) - via Filippo Liardo, 2 (angolo via
Leucatia) - 95125 Catania
sede centrale 0958842243-info@elleastudio.com

View Event →
Catania: Comunicare l'antico - Conversazioni al Parco Archeologico di Naxos
May
3
to May 25

Catania: Comunicare l'antico - Conversazioni al Parco Archeologico di Naxos

  • Parco Archeologico Naxos Taormina (map)
  • Google Calendar ICS
comunicare l'antico.jpg

Viaggio in Sicilia a Naxos. Marinella Fiume e Piero Romano con Fulvia Toscano.

Il 3 maggio prossimo alle ore 17:00 al Museo del Parco Archeologico di Naxos – Taormina, Marinella Fiume e Piero Romano presenteranno il loro libro "Viaggio in Sicilia".
Saluterà il pubblico l’Arch. Vera Greco, Direttrice del Parco.

Interverrà la prof.ssa Fulvia Toscano, direttrice artistica Naxoslegge e Nostos – Festival del viaggio e dei viaggiatori.

La manifestazione si svolge nel quadro del progetto COMUNICARE L’ANTICO – Conversazioni al Parco Archeologico di Naxos – Taormina.

Un viaggio multisensoriale in Sicilia – una iniziazione sulla scorta di Goethe – sotto il suo cielo stellato e la sua luna, all’ombra del suo Vulcano, riattualizzando i suoi miti, ma senza tacere i suoi anti-miti, frugando nel suo repertorio popolare, cercando le sue donne, il suo cuore, l’amore, in tutte le stagioni dell’anima, fino a trovare il sale della vita, la felicità che è il destino ultimo dell’essere umano. Un libro e un DVD di suoni e visioni per sintonizzare nella lettura, nell’ascolto, nella visione il battito del cuore col battito dell’universo.

View Event →
Catania: Il sistema dei Beni Culturali in Sicilia
Apr
17
5:30 PM17:30

Catania: Il sistema dei Beni Culturali in Sicilia

  • Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali (map)
  • Google Calendar ICS

Incontro/dibattito sulla valorizzazione dei beni culturali siciliani.
C’è da fidarsi a lasciare l’immenso patrimonio culturale della Sicilia in mano ai mandarini della Regione? Se lo chiedeva già alla Costituente Concetto Marchesi. Siciliano perdutamente innamorato della Sicilia. L’unico a poter dunque esprimere un dubbio. Sul rischio che «interessi locali e irresponsabilità locali abbiano a minacciare un così prezioso patrimonio nazionale» (Gian Antonio Stella). Esiste tuttavia una generazione, vecchia e nuova, di amministratori che hanno a cuore le sorti dei loro territori, che soccorrono – spesso con forze proprie – i beni culturali, che riescono a impegnare in modo virtuoso i fondi ministeriali e comunitari, che agiscono insomma per la collettività. La Sicilia è una delle regioni più belle d’Italia, poco valorizzata, e di cui si ha poca cura.
Dopo una prolusione di Mariarita Sgarlata, docente dell’Università di Catania, e già Assessore Regionale dei Beni Culturali, di questo si parlerà in un incontro-dibattito alla Sala dell’Esedra del Teatro Antico di Catania, martedì 17 aprile alle ore 17,30, con ingresso libero.
Il dibattito sarà introdotto da Maria Costanza Lentini, Direttore del Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali.

View Event →
Catania: San Michele Design Week
Apr
13
to Apr 22

Catania: San Michele Design Week

  • Via San Michele Catania, Sicilia, 95131 Italy (map)
  • Google Calendar ICS
san ichele design week.jpg

La settimana dedicata al design made in Sicily!
Evento diffuso tra via San Michele, via Carcaci, via Coppola, via Santa Filomena, Via Penninello e via Garibaldi all'insegna della collaborazione e della creatività.
16 designer danno vita a forme e idee partendo da materiali e contenuti totalmente diversi.
Tutto autoprodotto gli oggetti si snodano tra il riciclo e l'innovazione.
Ceramica, bamboo, plexiglass, cartone, legno, pelle, vetro, acciaio, fibra ottica, sono alcuni dei materiali che animeranno le nostre strade attraverso vetrine e istallazioni.
Il 14 aprile alle 18.00, in via San Michele, Talk Show con gli artisti.
Alle 18:30 inaugurazione della mostra di Antonio Finelli presso KōArt - Unconventional place.
Alle 19.00 inaugurazione della mostra di Antonio Bonanno presso Tabaré, First Floor.

Andrea Aloisio > La cucina dei Colori, Via San Michele, 9
Danilo Aglianò > Tabaré, via San Michele, 24
Marisa Casaburi > Vicolo Stretto, Via Santa Filomena
Elisabetta Censabella > Tabaré, via San Michele, 24
Luigi D'Amico > Cari & Rari, Via San Michele
Andrea Di Pasquali > Atelier Antonio Recca, Via San Michele
Melissa Duello > UAU, Via San Michele
Antonio Forlin > Folk, Via San Michele, 19
Mauro Lo Giudice > Arionte Arte Contemporanea, Via San Michele
Margherita Losito > Viù arti visive, Via San Michele
Marco Manola > Utilis, Via Coppola
Magda Masano > Uzeta Bistrò Siciliano, Via Penninello 41
Valentina Rinaldi > UaU, Via San Michele
Pierlinda Ruggeri > KōArt, Via San Michele
Federico Russo > Glamour Café, Via Carcaci
Marcela Salvador > Tabaré, via San Michele, 24
SpazioAV > Le Tre Vie, Via Garibaldi, 210
Federica Tutino > Le Tre Vie, Via Garibaldi, 210
Giulia Uau > Le Tre Vie, Via Garibaldi, 210
Alice Valenti > Folk, Via San Michele 19

View Event →
Catania: Corso sul tratteggio a china con Antonio Bonanno
Apr
13
to Apr 15

Catania: Corso sul tratteggio a china con Antonio Bonanno

  • Libreria Vicolo Stretto (map)
  • Google Calendar ICS

"Le regole possono essere infrante ma mai ignorate."
David Juri - Tipografo

Il #tratteggio consiste nell’incrociare centinaia di linee sottili fra loro per dar luogo a tonalità riccamente variegate. Più queste linee sottili si intrecciano e più il tono diviene denso. 
Ma non si basa su una casuale stesura di tratti, ma in un’operazione precisa che si compone di tratti paralleli l’uno all’altro, che poi si intersecano, nelle differenti direzioni, in modo regolare.

Questo corso si rivolge soprattutto a coloro che amano dare #forma e #contenuto alle proprie idee attraverso la tecnica del tratteggio. Il corso ha lo scopo di formare l’alunno e di fornirgli i mezzi necessari studiando anche le vecchie tecniche per poter creare nuovi #linguaggi e trovare #contaminazioni tra le molteplici espressioni visive. Figure professionali capaci di analizzare e applicare i processi creativi e grafico espressivi propri della comunicazione per segni e immagini. 

Il #progetto finale ha l’obiettivo di approfondire la conoscenza delle caratteristiche comunicative ed espressive imparate durante il corso acquisendo una maggiore padronanza dello stile e del linguaggio applicandoli alla realizzazione di un segnalibro.

Sceglieremo un testo, lo commenteremo insieme, faremo ricerche su come altri illustratori si sono approcciati e si passerà all’esecuzione.

Temi che affronteremo:
Studio della tecnica del tratteggio dall’antico Egitto ad oggi.

LA LINEA
Primi esercizi con i vari tipi di penna
Verranno realizzati vari esercizi per la giusta esecuzione della tecnica e corretto uso degli strumenti per realizzarla:
Penne a cannuccia
Penne stilografiche
Penne a serbatoio
Penne a china
Pennello

MODALITA' DI STESURA
- tratto
- puntinato
- linee
- curve
- macchie
- contrasti netti
- sfumato
- decorativa

Studio dei valori e dei toni
Studio delle ombre e della luce
Studio delle texture

PRINCIPI BASE DELLA PROSPETTIVA E DELLA COMPOSIZIONE
Realizzazione di un progetto editoriale (un segnalibro) attraverso tutti i suoi passaggi:
lo sketching
lo studio della composizione e della leggibilità delle immagini, etc.



MATERIALI E STRUMENTI
Fogli A3 patinato liscio 230 gr, 1Blocco schizzi, 1Matita Hb, 1 gomma, 1 tratto-penna nera o simili* S o 0,04, 1 tratto-penna nera o simili* B o 0,5, 1 pennino a punta tronca e uno per calligrafia, una cannuccia porta pennino, una boccetta d’inchiostro nero, 2 squadre.

*Pilot, Copic, Pigma Micron, ecc.

Per info e prenotazioni scrivere a stampa@libreriavicolostretto.it o telefonare a 095/2962587

View Event →
Catania: di/segni
Mar
29
to Apr 11

Catania: di/segni

di:segni.jpg

La stagione invernale di Gammazita si arricchisce di (/) segni, di (/) suoni e di (/) sapori nel nome della ricerca stilistica, della sperimentazione e della qualità artistica.

Con un appuntamento bimensile l'Associazione Gammazita apre le porte all'Arte: accogliendo al suo interno i migliori illustratori, artisti e stampatori d'arte catanesi e non con: Di/Segni. 
Ogni due giovedì, si inaugura una piccola mostra della durata di due settimane. Spazio quindi alle arti figurative, illustrazioni, performance, workshop, graphic novel, mostre ma anche Dj-set, buon cibo, incontri e tanto, tanto, inchiostro. 

Prossimo appuntamento Giovedì 29 Marzo dalle 21.00 in poi con

L'ARTISTA catanese SinMetro con lavori pensati proprio per questa occasione;

il DJ-SET curato da #Siglistyla con le sue selezioni Reggae

la CUCINA Rocket from the Kitchen con le succulente ricerche culinarie

Una serata che lascia il segno nella settimana con #Gammazita.

---------------------------------------------------------------------------------------

Conosciamo meglio i protagonisti Di/Segni

SinMetro vive in Sicilia, lavora per il teatro per il cinema e per la strada.
Si occupa di collage pittorico/materico, disegna di continuo dovunque possibile, con o senza guardare.
Con il suo operato abita e attraversa spazi autogestiti in cui si generano modelli differenti di libertà.

#Siglistyla ci accompagnerà durante la serata con una selezione musicale che spazia dal Reggae, Dub, d'n'b e Funk.

Rocket from the Kitchen cucina siciliana etica e sostenibile.
Una cucina sostenibile e accessibile, attenta alla qualità dei prodotti (prodotti stagionali e a km 0), ai materiali di cottura ed alla tradizione. Piatti di qualità della tradizione siciliana, con rivisitazioni originali all’insegna del binomio creatività-gusto, per appagare ogni desiderio ma sempre con lo stile che li contraddistingue, convinti che un altro mondo, più etico e sostenibile, sia possibile.

View Event →
Catania: Lorem Ipsum - Esposizione collettiva di Pittura Interattiva
Mar
17
to Mar 31

Catania: Lorem Ipsum - Esposizione collettiva di Pittura Interattiva

lorem ipsum.jpg

OZ Galleria d’Arte presenta “Lorem Ipsum” esposizione collettiva di Pittura a cura di Luca Lombardo, realizzata in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Catania e con il Patrocinio del Comune di Nicolosi.

La mostra sarà visitabile dal 17 al 31 marzo 2018 presso i locali di OZ Galleria d’Arte, via Etnea 38 Nicolosi (CT). Inaugurazione sabato 17 marzo 2018 dalle ore 19:00 e orari settimanali 10:30 12:30 16:30 20:30. (ingresso gratuito)

Il progetto espositivo vuole rispondere alla frammentazione della comunicazione contemporanea e alla conseguente crisi di identità personale vissuta nel tentativo quotidiano di raccontarsi senza soluzione di continuità su bacheche social e blog. 

L’esposizione propone uno schema partecipativo dove gli allievi della scuola di Pittura, cattedra del prof. Russo, affrontano la tematica del valore del ispirazione. 
Un invito ad originalità e coerenza e un confronto con l’attenzione e la capacità di elaborazione del pubblico a partire da un elemento comune: il libro.  
I testi, romanzi scelti dai giovani artisti come riferimento per il loro lavoro, saranno a disposizione in sala e permetteranno a ogni spettatore, attraverso la lettura, di dialogare più responsabilmente con il lavoro degli autori. 
Così alla luce di un esempio concreto di ricerca, analisi e elaborazione si potrà scegliere di seguire la propria capacità di confrontare e rilanciare la propria sensibilità.

Autori in mostra:
Maria Agozzino, Kathrin Arona, Marica Aveline, Cinzia Billeci, Jennifer Calì, Francesco Caristia, Martina Compagnone, Deborah D’Agate, Chiara Giulia D’Angelo, Giulia Galvagna, Martina Gentile, Clarissa Guarnaccia, Rachele Gueli, Luana Meli, Giona Messina, Annalisa Moretta, Teresa Musumeci, Giuseppe Patanè, Laura Percolla, Carmelo Petronio, Filippo Pulvirenti, Michela Quattrocchi, Carmelo Russo, Federica Savoca, Sara Sciacca, Veronica Selmi, Priscilla Spatola, Graziamaria Toscano, Giuliana Vitaliti.

View Event →
Catania: IMPRESSUM - Collettiva d'Arte Contemporanea
Mar
16
to Mar 25

Catania: IMPRESSUM - Collettiva d'Arte Contemporanea

Inaugura Venerdì 16 Marzo alle H.17:00 al Museo Emilio Greco di Catania, la collettiva d’arte contemporanea “IMPRESSUM” organizzata da “Artisti Italiani” e a cura di Benedetta Spagnuolo. 
L’eclettismo di opere visive conversa con l’atmosfera suggestiva ed accogliente di questa caratteristica location catanese, aperta negli ’90 dallo stesso artista Emilio Greco.
Aprono la mostra al vernissage, la performance di danza Butoh di Elisa Tagliati e il cortometraggio “One day all I wish for you is me” di Jessica Iapino. La mostra sarà visitabile tutti i giorni dal 17 al 25 Marzo 2018.

IMPRESSUM (dal latino “stampato” voce del verbo imprimĕre, stampare) è un progetto che vuole raccontare ed esporre i momenti impressi nella mente e negli occhi di qualcuno, in questo caso degli artisti; impressum, per noi, si riferisce principalmente ad un’immagine “fissata” che rimane depositata nella nostra memoria in maniera indelebile; una visione che ci appartiene e continuerà a far parte di noi dal momento della sua comparsa, nascosta tra i nostri innumerevoli pensieri, un’immagine privata, intima, che abbiamo fatta “nostra” e che nessuno potrà portarci mai via.

Impressum non è solo un ricordo, qualcosa legato alla memoria, ma è soprattutto un concetto più preciso, si riferisce ad una sensazione che ci pervade ogni qual volta ci sentiamo soli, malinconici, turbati o felici, un’immagine che riaffiora ogni volta che abbiamo un certo tipo di emozione. 
Il percorso è semplice: prima avviene un’azione nella nostra vita, poi la sensazione nel momento in cui la vivi, poi il ricordo di quando l’hai vissuto e poi per sempre ci portiamo dietro questo “impressum”, pronto a riapparire e a sviluppare a 360° tutti i sensi con cui l’abbiamo vissuto. 
Tutto torna con una circolarità che ci riporta alle origini di quell’attimo; qualunque cosa ci accada questa immagine ci accompagnerà sempre, sia essa positiva e in negativa, ma sarà sempre qualcosa che ci ha cambiato impercettibilmente e ci cambierà ogni qual volta che ci appare.

“Impressum” non si limita mai ad un disegno di vita vissuta e che adesso è inciso negli occhi, ma è anche turbamento del proprio sentire, un legame indissolubile con ciò che non riusciamo a perdonare, che esso sia una conquista o una perdita; fissato in modo permanente questo si vela e si svela come uno spettro, come un Déjà-vu che ritorna di tanto in tanto. A differenza di quest’ultimo che si riferisce ad una sensazione data da una forma di alternazione di ricordi e quindi ad un “falso riconoscimento”, all’ “Impressum” si attribuisce qualcosa di ben più definito, un fatto realmente accaduto e alla sua relativa percezione, emozione e coinvolgimento.
L’uomo assimila l’esperienza e la riproduce ogni qual volta che le viene a mancare; “Impressum” è una vera e propria dichiarazione di proprietà e paternità della persistenza di un ricordo ed una sua percezione costante che non possiamo e non vogliamo cancellare. 

Artisti: Pinuccia Alì / Branciforte / Dario Buccheri / Lorella Cerquetti / Lara Cetta / Serenella Costa / Tobia Dal Maso / Nazareno De Santis / Arcangela Di Fede / Valeria Di Ponio / Veronica Francione / Daniela Giuliani / Chiara Guidotto / Lè Nàbis / Dario Lo Presti / Emanuele Montanucci / Valerio Murri / Angela Palese / Elena Perra / Lucia Petulle / Federico Pisciotta / Loredana Sansavini / Marco Siracusano / Roberta Sirignano / Rosetta Tronconi / Concetta Vernuccio

Data: dal 17 al 25 Marzo 2018
Vernissage: Venerdì 16 Marzo H. 17:00/19:00
- performance di Danza Butoh di Elisa Tagliati
- video “One day all I wish for you is me” di Jessica Iapino
Location: Museo Emilio Greco - Piazza S. Francesco d'Assisi, 3, Catania
Orari: Tutti i giorni H. 9:00-19:00 / Domenica e Festivi H. 09:00/13:00

Evento a cura di: Benedetta Spagnuolo
Organizzazione: ARTISTI ITALIANI - arti visive e promozione
Patrocini: Regione Sicilia e Comune di Catania
Media Partners: Edizioni Lapis LAPIS Suoni e Visioni e Culturame/Webzine di arte e cultura contemporanea
Fotografie ufficiali dell’evento: Lè Nàbis

__________________________________________

ARTISTI ITALIANI-arti visive e promozione
www.artistiitaliani.wix.com/artistiitaliani
www.facebook.com/Artisti.italiani
artisti_italiani@libero.it
+ 39.320.48.68.376

View Event →
Catania: workshop di serigrafia
Mar
16
to Mar 17

Catania: workshop di serigrafia

  • 541 Via Palermo Catania, Sicilia, 95122 Italy (map)
  • Google Calendar ICS
serigrafia.jpg

Dopo la grande richiesta di iscrizioni a dicembre, FIERi fa il bis!

Il workshop di serigrafia si terrà presso la sede di FIERi in via Palermo 541, a Catania, venerdì 16 marzo dalle h16 alle h18 e sabato 17 marzo dalle h16 alle h18, per un costo totale di 10 €.

Durante la prima giornata del workshop, verrà realizzata la preparazione del telaio, mentre il secondo giorno avverrà l'incisione e la stampa.

Posti limitati!
Per iscrizioni e per ulteriori informazioni scriveteci : formazione@fieri.info

View Event →
Catania: Bla(n/c)k - mostra personale di Giuseppe Mendolina Calella
Mar
3
to Mar 18

Catania: Bla(n/c)k - mostra personale di Giuseppe Mendolina Calella

  • Ko Art Unconventional Place (map)
  • Google Calendar ICS
blank.jpg

mostra personale di Giuseppe Mendolia Calella
a cura di Valentina Lucia Barbagallo
opening 03 marzo, ore 19.00

Galleria KōArt Unconventional Place
Via San Michele, 28 Catania
03 - 18 marzo 2018

Per due settimane le pareti della Galleria KōArt Unconventional Place di Catania, ospiteranno un progetto d’arte relazionale che indaga i meccanismi del mercato dell’arte contemporanea ideato da Giuseppe Mendolia Calella. Sabato 03 marzo alle ore 19.00 sarà, infatti, inaugurata negli spazi di via San Michele, 28 la mostra “Bla(n/c)k a cura di Valentina Lucia Barbagallo.

‘Bla(n/c)k' - sincrasi tra virgolette e parentesi tonde dei lemmi ‘blank' e ‘black' - gioca con le parole e l’ortografia per svelare vari livelli semantici legati all’idea dello spazio espositivo e dell’opera d’arte, che il progetto di Giuseppe Mendolia Calella intende rivelare al pubblico, rendendolo parte integrante e attiva della mostra. 

Vuoto e pieno, bianco e nero, sono coppie dicotomiche che l’artista crea e sovrappone con l’intento di far cadere l’attenzione del pubblico sul nero dei disegni a carboncino, inchiostro e acrilico che ricoprono le pareti della galleria, un tempo, vuote, bianche. 
Che colore ha, dunque, il vuoto? È bianco, come le pareti spoglie della galleria o è nero, come i disegni/frammenti d’inconscio di Mendolia Calella? Poco importa che colore abbia il vuoto e cosa voglia dire effettivamente bla(n/c)k! La radice latina *vo(c)ĭtus, participio passato di *vocēre, variante di *vacēre, vuol dire vacare ‘esser libero', ci ricorda che il vuoto è, per sua stessa natura, sinonimo di libertà, ed è proprio dal gesto libero, suo e altrui, che è partito l’artista per ideare questo progetto d’arte relazionale.

L’occhio di Giuseppe Mendolia Calella è, inevitabilmente, condizionato dalla sua formazione da designer che lo porta a considerare lo spazio come un luogo vivente e mutevole, non come una mera vetrina in cui presentare i propri lavori. Mendolia Calella, dapprima, con fare bulimico, ricopre le pareti bianche della galleria con pezzi unici e numerati, in altre parole, con disegni di uguale formato (A4) e dello stesso colore. Compie questo gesto da solo, in silenzio. Registra idealmente il suo monologo con lo spazio, monologo che il pubblico apprenderà solo durante l’inaugurazione, momento in cui, su invito dell’artista, ciascuno potrà scegliere e portare con sé i disegni che desidera, ridisegnando a sua volta lo spazio. Ogni disegno potrà essere prelevato dalla parete, dietro il pagamento di una cifra simbolica di 10 euro. Il pubblico così, non soltanto acquisterà l’opera e la sua autentica, divenendone proprietario e collezionista, ma il suo gesto (l’acquisto cui segue la sottrazione del disegno dalla parete) è parte integrante dell’opera che si creerà in galleria.
Un’opera privata, quella scelta e acquistata; un’opera collettiva quella che di minuto in minuto, di ora in ora, si creerà in galleria. 

Mendolia Calella, fa di più, ci invita a riflettere anche sulla triade - gallerista, artista e pubblico - del mercato dell’arte contemporanea che tanto divide e incuriosisce studiosi, addetti ai lavori e timidi collezionisti. A prescindere, dal gioco creato con i lemmi blank' e ‘black', il titolo della mostra ha un incipit onomatopeico ‘bla' che rimanda anche ai tanti ‘bla-bla-bla', cioè ai tanti luoghi comuni che, purtroppo, alimentano una certa diffidenza nei confronti dei giovani artisti d’arte contemporanea e delle giovani gallerie e/o spazi espositivi indipendenti.

Scheda Tecnica

Titolo: BLA(N/C)K mostra personale di Giuseppe Mendolia Calella
a cura di Valentina Lucia Barbargallo
Sede: Galleria KōArt Unconventional Place - via San Michele, 28 Catania
www.galleriakoart.com
Opening: 03 marzo, ore 19.00
Finissage: 18 marzo, ore 19.00
Date: 03 - 18 marzo 2018
Ingresso gratuito
Orari: lunedì/sabato 16.30 - 20.00 - al mattino e domenica su prenotazione
Informazioni al pubblico: +393397179005
aurelianicolosi@gmail.com
info@galleriakoart.com

View Event →
Catania: mostra fotografica "Il cuore dell'Etna"
Mar
2
6:00 PM18:00

Catania: mostra fotografica "Il cuore dell'Etna"

il cuore dell'etna.jpg

IL CUORE DELL'ETNA
«L’Etna è unico ed uniche sono le sensazioni che suscita»

“Un viaggio alla scoperta di un vulcano in continua trasformazione visto da una prospettiva inedita”.
Oltre agli scatti da ammirare sarà possibile assistere ad alcune proiezioni multimediali ed alla presentazione del libro “Il cuore dell’Etna”: opera prodotta da Stefano Pannucci in collaborazione con il giudice scrittore Santino Mirabella - che ha ripreso le immagini dell’Etna e ne ha fatto la scenografia del suo racconto “emotivo” di una foglia di ginestra che, lasciato il posto al fiore, e sapendo di dovere concludere la propria esistenza, decide di affrontare un viaggio di scoperta e di bellezza volteggiando sulla Montagna - e il vulcanologo Salvatore Caffo - che con dovizia magmatica di particolari racconta l’iter della candidatura dell’Etna, definito dall'UNESCO uno dei vulcani “più emblematici e attivi del mondo-.
Grazia Di Stefano leggerà alcuni brani estratti dal libro. 

STEFANO PANNUCCI
Geologo e Vulcanologo, si occupa di Tematiche di Protezione dell’Ambiente presso la Regione Siciliana.

Appassionato da sempre di Fotografia, ha vissuto il passaggio dall’analogico al digitale, convinto che ci sia sempre da imparare. Attratto da ogni innovazione tecnologica che sfrutta per rappresentare la Maestosità e l’Energia della Natura in ogni suo scatto: la Fotografia come rappresentazione del paesaggio geografico e geologico senza alcuna manipolazione in post-produzione.

Da sempre innamorato dell’Etna, negli ultimi anni ha raccolto una serie di scatti, in buona parte foto aeree, realizzati da prospettive insolite. Raccolti in stampe di grande formato, con il titolo “ETNA: Punti di Vista”, sono state portate in esposizione itinerante nei siti UNESCO del Parco dell’Etna e delle Città barocche di Noto e Modica, al CNR di Milano, in una delle Sale del Campidoglio a Roma, al Palazzo della Cultura di Catania, all’Orto Botanico di Palermo, al Museo Emilio Greco di Catania, al Palazzo della Cultura di Messina.

Le foto costituenti la mostra, e non solo, sono pubblicate nel libro dal titolo “Il Cuore dell’Etna” edito da Edizioni Arianna nel 2017. Alcuni di questi scatti sono stati selezionati in concorsi fotografici a livello internazionale ( Magnum Photography Awards, LensCulture, International Photography Awards , Lugano Photo days, Siena International Photography Awards) 
profilo Instagram ‘#stefanopannucci

View Event →
Catania: laboratorio di Estetica Postmoderna e Cultura Pop
Feb
18
to Mar 25

Catania: laboratorio di Estetica Postmoderna e Cultura Pop

  • Teatro Coppola Teatro dei Cittadini (map)
  • Google Calendar ICS

LABORATORIO DI ESTETICA POSTMODERNA E CULTURA POP
ESERCIZI DI LETTURA E COMPRENSIONE DELL'IMMAGINE TELEVISIVA,
PUBBLICITARIA, FUMETTISTICA, CINEMATOGRAFICA E DEL GIOCATTOLO
INDUSTRIALE DAL 1960 AD OGGI – A cura di Luigi Sapienza, 
6 incontri

Informazioni e adesioni: luigi.sapienza@tiscali.it

Il laboratorio propone una serie di incontri, tenuti presso il Teatro
Coppola, consistenti nell'analisi di alcuni dei prodotti culturali
visivi e mediatici più rappresentativi della contemporaneità. I
partecipanti, attraverso la mediazione del promotore del progetto
e la proiezione sistematica in sala di video ed immagini, saranno
coinvolti in prima persona nell'interpretazione e comprensione
delle qualità e dei format televisivi, pubblicitari, fumettistici,
cinematografici e del giocattolo seriale. Tale attività avrà lo
scopo di stimolare in loro un approccio critico e consapevole
verso queste modalità comunicative ed espressive che rappresentano
il fondamento estetico e culturale della società sviluppatasi
a partire dal secondo dopoguerra. La cultura postmoderna infatti,
nelle sue principali declinazioni dei mass media e dell'oggetto di
consumo seriale, costituisce l'insieme delle più salienti caratteristiche
della nostra vita quotidiana e dell'mmaginario collettivo
odierno che tutti condividiamo.

Ogni ciclo di laboratorio prevede il seguente programma.

1.Presentazione del corso, introduzione generale alla società e
alla cultura postmoderna ed ai principali strumenti attraverso cui
si esprime.

2.TELEVISIONE E FORMAT TELEVISIVI
Incontro dedicato al medium televisivo italiano dall'entrata in
funzione del servizio nazionale (1954) ad oggi. Saranno
analizzate le qualità formali e percettive delle immagini televisive
nella loro progressiva evoluzione, i format di tipo istituzionale,
i format storici (1954-1985) e quelli più recenti (1988-2000)
che hanno cambiato il modo di fare televisione.

3.PUBBLICITA'
Incontro dedicato al valore creativo e comunicativo della
pubblicità nelle sue due principali manifestazioni, televisiva e
cartacea, dal 1957 a oggi. Attraverso un'ampia selezione di spot e
campagne pubblicitarie saranno esaminate ed evidenziate le sue
caratteristiche e le sue radicali trasformazioni nel tempo.

4.FUMETTO POSTMODERNO
Incontro dedicato alle qualità espressive del fumetto e dei
personaggi che lo hanno segnato nei decenni della sua
crescente e ininterrotta diffusione di massa in epoca postmoderna,
dal 1945 al 2000.

5.CINEMA POSTMODERNO
Incontro dedicato alla produzione cinematografica degli anni
'80 e '90 del XX secolo, durante i quali il cinema si rinnovò
profondamente in forme e contenuti, inaugurando generi e
lanciando tipologie di figure e personaggi ancora oggi profondamente influenti.

6.GIOCATTOLO INDUSTRIALE
Incontro dedicato ai valori creativi e formali del giocattolo
industriale, fabbricato cioè in serie, dal 1959 al 2000.
Verranno analizzati prodotti di ogni tipologia (bambole,
action figures, modellismo, giochi da tavola) inclusi alcuni
relativi spot pubblicitari, individuandone peculiarità estetiche
ed effetti relazionali.

MODALITA'
Ogni ciclo di laboratorio (6 incontri) prevede la partecipazione
massima di 10 persone ed un unico gruppo di lavoro. Per
questioni metodologiche, non è possibile prendere parte a un
singolo incontro senza partecipazione continuata.

View Event →
Catania: Workshop di Fotografia - Il ritratto artistico
Feb
16
to Feb 18

Catania: Workshop di Fotografia - Il ritratto artistico

WORKSHOP DI FOTOGRAFIA
|tre giorni full immersion di ritratto artistico con la fotografa roberta tocco|

Il workshop è incentrato sulla ricerca del proprio stile e sullo sviluppo del proprio talento:
imparerai a sviluppare un’idea creativa lavorando alla realizzazione di una mood board e di due shooting personalizzati per produrre una serie artistica di ritratti.
Imparerai come sfruttare al meglio la luce e come gestire un soggetto durante una sessione fotografica.
Si eseguiranno due sessioni di scatti con due modelle e due mood differenti , sarà presente una makeup artist professionista che realizzerà trucchi sempre più ricercati.
Infine, durante il terzo giorno, potrai imparare a post produrre le foto in maniera professionale partendo dalla pelle ed arrivando alla gestione delle luci e dei filtri.


PROGRAMMA :

Giornata 1 | venerdì 16
Mattina : Introduzione al workshop e del docente.
Pomeriggio: sessione di scatti con modella in interno, luce naturale o artificiale a scelta.
Creazione di un set.

Giornata 2 | sabato 17
Scatti in location esterna, luce naturale.
Prima foto pensata e messa in posa dal docente, poi scatto libero.
Il docente guiderà singolarmente ogni studente alla realizzazione degli scatti.

Giorno 3 | domenica 18
Post produzione.
Selezione foto e discussione sul lavoro svolto.

Post produzione dei partecipanti seguiti dalla fotografa; spiegazione e illustrazione del flusso di lavoro del docente in Photoshop (gestione del colore, ritocco della pelle, ecc).

Analisi degli scatti dei partecipanti, confronto e conclusione del workshop.


Requisiti di partecipazione : 

– conoscenza base della tecnica fotografica.
– una fotocamera reflex digitale.
– un portatile con installato Adobe Photoshop e Adobe Bridge o in alternativa Lightroom
(chi non avrà il portatile lavorerà in coppia con qualcun altro)

Costo: 150
Min partecipanti : 4 Massimo: 10
Orari: 9:00 / 17:00 ( prevista pausa pranzo al sacco)

Titolo riconosciuto: 
Certificato di frequenza

Roberta Tocco
Nel 2014 completa gli studi in Fotografia presso l'Accademia di Belle arti di Catania. Negli anni di studio la passione per la fotografia cresce sempre di più, fino a diventare il suo principale mezzo di espressione.
Il suo lavoro è improntato sulla ricerca della bellezza e fragilità della vita, che hanno fatto sviluppare in lei uno stile delicato emotivo ed intimo che trova la sua maggiore espressione nei ritratti artististici.
Nel settembre del 2014 viene selezionata da Vogue Italia per una mostra collettiva tenutasi a Milano durante la settimana della moda, viene selezionata per il premio nazionale delle arti, partecipa a collettive in Italia e non.
Dopo la laurea lavora per vari brand di abbigliamento, make up e gioiello. Nel 2016 e 2017 collabora con Lomography Italia.
Le sue foto sono pubblicate da magazine nazionali e non, molte sono inoltre rappresentate dall' agenzia fotografica Getty Images.
Vive e lavora a Catania.

http://robertatocco.weebly.com/
Ig @robertatoccophoto
Fb Page Roberta tocco photography

PER INFO ED ISCRIZIONI INVIARE UNA MAIL A: 
OPENCATANIA@GMAIL.COM
3493519825

View Event →
Catania: mostra "Women and Patterns" di Grozdana Tilotta
Feb
9
to Mar 10

Catania: mostra "Women and Patterns" di Grozdana Tilotta

  • Tabarè - Female Sicilian Makers (map)
  • Google Calendar ICS
grozdana tirotta.jpg

“Women and Patterns” è una mostra di opere originali dell’artista Grozdana Tilotta.
Uno studio sul mondo femminile nel quale la donna non è decoro ma dialoga con esso, una visione d’insieme della storia iconografica al femminile per una serie di illustrazioni che ne analizzano le varie sfaccettature. Una donna che è biblica e mitologica, surreale, rinascimentale, liberty ed espressionista, moderna e distopica. Una serie di ritratti in continuo gioco di forme e colori tra il soggetto ed il fondo, tra le matite e gli acquerelli, tra il bianco e nero e le sfumature dell’arcobaleno.
Uno studio che è anche un progetto racchiuso in un calendario prodotto dall’artista per il 2018.

View Event →
Catania: Toulouse Lautrec - La Ville Lumiere
Feb
8
to Sep 9

Catania: Toulouse Lautrec - La Ville Lumiere

  • Palazzo della Cultura Catania (map)
  • Google Calendar ICS
touluse lautrec.jpg

Con circa 170 opere, tutte provenienti dalla collezione dell’Herakleidon Museum di Atene, dal 7 febbraio al 3 giugno 2018 arriva a Palazzo della Cultura di Catania una grande retrospettiva dedicata a Toulouse-Lautrec, l’aristocratico bohémien considerato il più grande creatore di manifesti e stampe tra il XIX e XX Secolo.

Le date
dal 7 febbraio al 3 giugno Catania, Palazzo della Cultura

Orari
Tuttii giorni dalle ore 10 alle ore 20. 
La biglietteria chiude un'ora prima.

Aperture Straordinarie
Sabato 24 febbraio: 10.00 – 24.00
Sabato 17 marzo: 10.00 – 24.00
Domenica 01 aprile: 10.00 – 20.00
Lunedì 2 aprile: 10.00 – 20.00
Sabato 21 aprile: 10.00 – 24.00
Mercoledì 25 aprile: 10.00 – 20.00
Martedì 1 maggio: 10.00 – 20.00
Sabato 19 maggio: 10.00 – 24.00
Sabato 2 giugno: 10.00 – 20.00


Info ridotto
Hanno diritto al ridotto rispetto al prezzo intero del biglietto:
over 65, ragazzi dagli 11 ai 18 anni

Info ridotto bambini
Valido per bambini dai 4 agli 11 anni non compiuti.

View Event →
Catania: Luci di Agata
Feb
2
8:00 PM20:00

Catania: Luci di Agata

  • Piazza Duomo Catania, Sicilia, 95100 Italy (map)
  • Google Calendar ICS

"Luci di Agata" è il titolo che ho voluto dare ai miei lavori fotografici realizzati appositamente in occasione delle celebrazioni della Festa di Sant’Agata, la terza festa per importanza nel mondo. Il mio evento fa parte ormai del programma ufficiale tra le manifestazioni culturali e per il terzo anno consecutivo sono stato invitato dal sindaco Enzo Bianco e da Francesco Marano, presidente del Comitato per i festeggiamenti, a dedicare un altro mio lavoro alla nostra patrona. Musiche e fotografie proiettate sul prospetto di Palazzo dei Chierici in piazza Duomo a Catania. L’edizione del 2018 è prevista per il 2 febbraio alle ore 20. Lo spettacolo si concluderà con i fuochi d’artificio del maestro Alfredo Vaccalluzzo. Ci vediamo in Piazza.

View Event →
Catania: La Notte dei Musei
Feb
2
7:00 PM19:00

Catania: La Notte dei Musei

  • Polo Tattile Multimediale Catania (map)
  • Google Calendar ICS
notte dei musei.jpg

Nella giornata di venerdì due il Polo Tattile Multimediale rimarrà aperto dalle 19 alle 24 (l'ultimo biglietto verrà staccato alle 23).
Per le persone disabili e i loro accompagnatori l'ingresso è gratuito, così come per i bambini con meno di dieci anni. Gli altri visitatori pagheranno un biglietto da due euro e cinquanta centesimi.
"Dopo il successo – ha detto il presidente della Stamperia Braille, Nino Novello - dello showcooking con un forno a microonde parlante e della dimostrazione con il rivelatore di colori, abbiamo deciso di proseguire con questa nuova iniziativa. Un incentivo in più per venire a scoprire la nostra struttura, che ha ottenuto da TripAdvisor il massimo punteggio tra i musei di Catania con quelli dei Crociferi e dei Pupi".
In diverse città italiane ed europee si trovano infatti Musei Tattili, Giardini sensoriali, Bar al buio e Show room tiflologici anche di considerevole importanza, ma soltanto il Polo Tattile Multimediale di Catania ha tutte queste attrattive insieme.
Una visita consentirà dunque di "toccare con mano" i plastici di meravigliosi palazzi - dal Teatro Massimo Bellini al Palazzo degli Elefanti, dal Colosseo alla Moschea Blu di Istanbul – e i quadri (in rilievo) dipinti da Michelangelo e Caravaggio, e sculture come il David di Donatello. Ma anche di vivere l'esperienza della multisensorialità rimanendo al buio o nel bar dove vengono servite delle bevande e si rimane a chiacchierare, o passeggiando, bendati, in un giardino di essenza.

View Event →
Catania: Sant'Aiutuzza - alla scoperta dei luoghi del martirio
Feb
2
7:00 PM19:00

Catania: Sant'Aiutuzza - alla scoperta dei luoghi del martirio

sant'aituzza.jpg

In occasione della notte bianca della cultura che si terrà Venerdì 2 Febbraio, il Museo Diocesano in collaborazione con le Chiese del martirio di Sant'Agata, propone il percorso Sant'Aituzza. L'itinerario con partenza dal museo diocesano, alle 19:00 ed alle 20:30, raggiungerà i luoghi simbolo del martirio di Sant'Agata. 
Costo € 4,00 a persona
Per info e prenotazioni contattare il Museo Diocesano al numero 095281635.

View Event →
Catania: mostra "In Sicilia non si butta niente"
Jan
25
6:00 PM18:00

Catania: mostra "In Sicilia non si butta niente"

in sicilia non si butta niente.jpg

| In Sicilia non si butta niente |
Mostra fotografica di Giovanna Brogna Sonnino
Presentazione di Daniela Vasta. 
Un archivio d’immagini in bianco e nero che testimonia la nostra difficoltà ad abbandonare al loro destino gli oggetti che hanno attraversato le nostre vite: attaccamento viscerale alla 'robba'? 
Necessità che fa virtù? Inguaribile nostalgia per il passato?
Un dialetto che non sa o non vuole usare il futuro. 

| Salviamo gli elefanti |
Durante la mostra sarà proiettato il video realizzato per il progetto CHIARMASTRAMMA - SAVE THE ELEPHANTS, un cortometraggio di Giovanna Brogna/Sonnino con Lucia Sardo protagonista.

Mostra organizzata da Silos 2.0 di Paolo Giummule' e 2LAB

ORARIO DI APERTURA:
Tutti i pomeriggi dalle 18.00 alle 20.00

Per ulteriori informazioni contattare l'ufficio stampa:
Katya Maugeri maugerikatya@gmail.com

View Event →
Catania: Presentazione del Corso di Alfabetizzazione all'Arte Contemporanea
Jan
18
6:00 PM18:00

Catania: Presentazione del Corso di Alfabetizzazione all'Arte Contemporanea

alfabetizzazione dell'arte contemporanea.jpg

Giuseppina Radice, titolare della cattedra di Storia dell'arte contemporanea, presso l'Accademia di Belle Arti di Catania, incontrerà tutti coloro che vogliono accostarsi all'arte. 
Il corso è finalizzato ad una conoscenza guidata e graduale dell'arte contemporanea ed è rivolto a tutti coloro che, ancora desiderosi di apprendere, hanno curiosità e timore ad avvicinarsi al mondo dell'arte.

View Event →
Catania: Archeologia Quo Vadis? - Workshop Internazionale
Jan
18
to Jan 19

Catania: Archeologia Quo Vadis? - Workshop Internazionale

  • IBAM CNR - Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali (map)
  • Google Calendar ICS
archeologia quo vadis.jpg

“Archeologia, quo vadis?” - Workshop Internazionale

Si terrà nei giorni 18 e 19 gennaio 2018 a Catania, presso il Refettorio piccolo delle Biblioteche Riunite "Civica e A. Ursino Recupero" dell’ex Monastero dei Benedettini, con autorevoli specialisti della ricerca archeologica italiana e straniera, il workshop internazionale “Archeologia, quo vadis?” organizzato dall’Istituto per i beni archeologici e monumentali del Consiglio nazionale delle ricerche. Un’occasione d’incontro e di riflessione per definire, alla luce delle più recenti esperienze di ricerca, conoscenza, tutela e valorizzazione, il senso del fare archeologia oggi. 

Individuare le direzioni intraprese. Interpretare le tendenze attuali. Delineare gli scenari e le prospettive future della ricerca archeologica. Capire le esigenze dei molti giovani che studiano archeologia oggi e che spesso si sentono disorientati. Sono questi alcuni degli obiettivi del workshop.

Ingresso libero.

View Event →
Catania: Catania Art Day
Dec
28
10:00 AM10:00

Catania: Catania Art Day

catania art day.jpg

Il Progetto Dame va in scena a Catania. Spettacoli itineranti, performance in esterna e la grande musica classica animano il centro della città nei giorni delle festività natalizie. 

Una giornata dedicata all’arte, alla valorizzazione dei giovani talenti e alla promozione delle attività svolte nel corso dell’anno dai ragazzi che hanno preso parte ai laboratori del progetto. 

Nella splendida Piazza Università si alternano concerti per archi, percussioni, suoni mediterranei e esibizioni circensi. I locali del Palazzo della Cultura, invece, ospitano una mostra fotografica, video proiezioni, perdormance di danza e due concerti per archi e pianoforte con protagonisti alcuni tra i più promettenti musicisti siciliani.

  • Adatto ai bambini
View Event →