Filtering by: home
Palermo: Visita guidata al Kuros ritrovato
Dec
15
to Jan 13

Palermo: Visita guidata al Kuros ritrovato

  • Palazzo Branciforte Palermo (map)
  • Google Calendar ICS

Fino al 13 gennaio a Palazzo Branciforte l’eccezionale esposizione del Kouros ritrovato, che sarà visitabile anche ogni sabato e domenica pomeriggio con tour guidati per gli appassionati e i non specialisti, con appuntamenti dedicati a tutta la famiglia.

Per gli adulti, ogni sabato e domenica alle 17.30 e alle 18.00, è disponibile la visita guidata "Ritrovando il kouros", per avvicinare il pubblico alla scoperta di questa eccezionale testimonianza della scultura greca e del suo pregevole restauro e approfondirne le vicende storiche.  

Ogni domenica alle 16.30, speciale visita-gioco per famiglie con bambini “Ho visto un ragazzo…di marmo!”: i kouroi raffiguravano fanciulli e decoravano le antiche tombe greche per rappresentare la bellezza e la perfezione. Il nostro Kouros spiegherà “come siamo fatti” dalla testa ai piedi per imparare giocando a conoscere meglio il corpo umano. 

Entrambe le visite durano trenta minuti e sono prenotabili allo 09.7657621; costo 2 euro a persona- oltre ingresso.

Per i gruppi organizzati, su prenotazione, è sempre disponibile anche la visita tematica “I kouroi: arte per l’aldilà” volta approfondire il significato dei kouroi all’interno delle pratiche funerarie del mondo greco, una tematica particolarmente rilevante all’interno della Sala della Cavallerizza, che custodisce numerosi reperti funerari dai corredi di Selinunte. 

Per conoscere nel dettaglio l’avvincente storia del Kouros ritrovato, ma anche per comprendere le caratteristiche, la funzione e l’immaginario simbolico di questa altissima espressione dell’arte greca, è stata ideata una speciale proposta didattica per le scolaresche di ogni ordine e grado consultabile al link http://www.palazzobranciforte.it/public/news/file/file_583.pdf?451 

L'esposizione del prezios Kouros ritrovato è stata realizzata grazie all'intervento della Fondazione Sicilia - in collaborazione con l’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e al Centro Regionale Progettazione e Restauro- che ha sostenuto l’intervento conservativo e di pulitura delle superfici marmoree della scultura.

Biglietto di ingresso speciale Kouros 5,00 euro (gratuito fino a 18 anni) - Informazioni e prenotazioni visite guidate 091.7657621 info@palazzobranciforte.it

View Event →

Catania: Art Food al MACS
Dec
15
6:00 PM18:00

Catania: Art Food al MACS

  • MACS - Museo Arte Contemporanea Sicilia (map)
  • Google Calendar ICS
art food.jpg

A R T F O O D al MACS:
Conferenza | Visita Guidata | Degustazione.


ART FOOD | sabato 15 dicembre 2018 | ore 18.00 | MACS Museo Arte Contemporanea Sicilia.

In adesione al progetto del Ministero dei Beni Culturali che ha dichiarato il 2018 "Anno del cibo italiano", nella splendida cornice del MacS | Museo Arte Contemporanea Sicilia, ubicato presso la badia piccola del Monastero delle Benedettine di via Crociferi a Catania, sito UNESCO e Patrimonio dell'Umanità, si terrà un evento dedicato all'incontro tra Arte e Cibo.

ORE 18.00 Arch. Daniele Raneri - Il cibo e l'arte
ORE 18.30 Dott. Giuseppe Pennino - Oli di Sicilia
ORE 19.00 Dott. Giuseppe Li Rosi - Grani antichi di Sicilia
ORE 19.30 Visita guidata Collezione MacS
ORE 20.30 Degustazione eccellenze enogastronomiche di Sicilia

Coordina: Grazia Calanna



*Per ulteriori informazioni: info@museomacs.it

View Event →
Palermo: visita alle carceri dell'Inquisizione Spagnola
Oct
21
6:00 PM18:00

Palermo: visita alle carceri dell'Inquisizione Spagnola

carceri inquisizione.jpg

Tour a Palazzo Chiaramonte Steri tra arte, cultura e storia
Domenica 21 ottobre, ore 18,00

Visita guidata alle carceri dell'inquisizione
Visita Palazzo ( Chiostro interno e Sala delle Armi)
Visita alla mostra del pittore Renato Guttuso e del suo capolavoro:
"La Vucciria"
Visita alla mostra fotografica "ARTICO. "ULTIMA FRONTIERA"

Contributo:
8 euro i soci Promofestival
10 euro i non tesserati
(leggi in basso come prenotare..)

Visita alle carceri segrete di Palazzo Chiaramonte Steri di Palermo. Quella prigione buia dove per due secoli, dal 1605 al 1782, gli uomini inviati in Sicilia da Torquemada rinchiusero e interrogarono innocenti in nome di Dio. Per loro i prigionieri erano eretici, bestemmiatori, fattucchiere, amici del demonio. In realtà molti erano artisti, intellettuali scomodi, avversari dell’ortodossia politica e religiosa. Nell'antico Palazzo di Piazza Marina, un tempo sede del Tribunale del Santo Uffizio, emergono le testimonianze di un passato terribile e sanguinoso. 
Messaggi e graffiti sulle pareti, che oggi rivivono grazie al lavoro di un gruppo di ricercatori dell'Ufficio tecnico dell'Università di Palermo.

''Sento freddo e caldo, mi ha preso la febbre terzana, mi tremano le budella, il cuore e l'anima mi diventano piccoli piccoli...''. 

E' il grido di dolore di una delle ''streghe'' condannate al rogo dall'Inquisizione, affidato a una scritta in dialetto incisa con un punteruolo sulla parete di una cella. Innocenti vittime considerati colpevoli, questi prigionieri erano definiti eretici, bestemmiatori, fattucchiere, amici del demonio. In realtà molti erano artisti o intellettuali scomodi..

GUTTUSO
All'interno di Palazzo Chiaramonte-Steri, è conservato uno dei capolavori del pittore siciliano Renato Guttuso: La Vucciria. 
E’ un grandioso quadro che immerge lo spettatore in una scena di vita quotidiana in uno dei più affascinanti mercati di Palermo, ricco di realismo grazie al dettaglio delle carni e dei pesci tagliati a metà.
Chi osserva il quadro è affascinato dalla Vucciria della gente e della merce, con i passanti che si districano in un contatto fisico cui sono abituati a causa del poco spazio lasciato le grandi bancarelle. L’unica porzione di strada visibile è uno spazio ai piedi di una donna con il vestito blu.
Lo spazio viene scandito ritmicamente dalle cassette ricche di pesci e di crostacei a sinistra, dal marmo, dove il pescivendolo mette in bella mostra le teste dei pescispada, fino alle casse di frutta e verdura che circondano i passanti, senza dimenticare la macelleria con il realismo crudo delle carni appese sugli uncini..

Come prenotare:
Inviare un messaggio whatsapp oppure sms al 3317189910 scrivendo l'evento ed i nomi e cognomi dei partecipanti. 
Esempio:
Visita Palazzo Steri.
Annalisa Conte, Mirella Francesca, Antonio Lo Giudice


Organizzazione:
Associazione Culturale Promofestival
sede: Via Dei Candelai, 75, Palermo.
Cod. Fisc. 93074640843
Mail: info@promofestival.it
Infomazioni telefoniche: 
091.329008
331.718.99.10
Sito: www.promofestival.it
Pagina Facebook: Promofestival Palermo
Gruppo Facebook: Gite, weekend, amicizie in Sicilia.

View Event →
Trapani: Gibellina. Visita guidata all'ombra del Belice
Sep
30
4:00 PM16:00

Trapani: Gibellina. Visita guidata all'ombra del Belice

gibellina.jpg

• PUNTO D'INCONTRO: Ruderi Gibellina
• MEZZO: proprio/condiviso
• CONTRIBUTO: €35
(comprende guida turistica autorizzata, transfert area Poggioreale - Gibellina).
• PRENOTAZIONI: 3202267975.

***********************************

Una suggestiva visita guidata a Gibellina, museo "en plein air" dell'architettura moderna, tristemente nota a seguito del terremoto che colpì la Valle del Belice. Ad accompagnare i partecipanti sarà Valentina Molozzu, guida turistica autorizzata e storica dell'arte, che ripercorrerà la storia dal 1968 ad oggi.

"C’era una volta Gibellina, un piccolo paese su una piccola altura pieno di vita dal sapore contadino e padronale assieme. Oggi quel luogo ospita il Cretto di Alberto Burri, una delle più grandi opere di Land Art del mondo".

Dopo il terremoto del 1968 e le devastazioni, fu lentamente avviata la ricostruzione del paese di cui ne sono un esempio la Chiesa Madre di Ludovico Quaroni, i Giardini Segreti di Francesco Venezia, la Porta del Belice di Pietro Consagra, Piazza XV Gennaio 1968 con la Torre Civica-Carrilion di Alessandro Mendini, il Sistema delle piazze (di Laura Thermes e Franco Purini), il Monumento ai Caduti, ecc.  

N.B.: la data e l’orario dell’evento in programma sono suscettibili di variazione. L'evento sarà effettuato al raggiungimento di un minimo di 20 partecipanti. In caso di mancato raggiungimento del numero e/o altre ragioni organizzative, lo staff si riserverà di annullare e/o posticipare l’evento in programma, comunicando tempestivamente eventuali modiche telefonicamente a tutti gli iscritti.

View Event →
Catania: 2° edizione Festival della Cartolina
Aug
26
10:00 AM10:00

Catania: 2° edizione Festival della Cartolina

  • Piazza Matrice Linguaglossa, Sicilia, 95015 Italy (map)
  • Google Calendar ICS
festival della cartolina.jpg

L'associazione Cultura Aetnae insieme a Ciuri mood e con il patrocinio del Comune di Linguaglossa e del Museo della Cartolina di Isera, vi invitano a partecipare alla seconda edizione del "FESTIVAL DELLA CARTOLINA". 
Durante la manifestazione potrete:
> ammirare una mostra di cartoline d'epoca
> trasformare un vostro scatto in cartolina personalizzata da inviare agli amici📫
> 📸partecipare al Photo Contest "Angoli di Linguaglossa 2018" (Vedi Regolamento: https://goo.gl/TfYsPb ).
> 📸prendere parte al workshop di fotografia “FotograFare” del fotografo e professore Egidio Liggera

E ricordate, "solo chi spedisce cartoline è veramente in vacanza!" ;) 
Per INFO: culturaaetnae@gmail.com

View Event →
Siracusa: Ortigia in Mostra
Jul
7
to Aug 2

Siracusa: Ortigia in Mostra

Sabato 7 luglio inaugura a Siracusa "Ortigia in mostra", progetto di arte diffusa concepito per il centro storico di Siracusa dalla galleria Sudestasi Contemporanea di Ragusa. Questa iniziativa partirà con la mostra "Lei, riflessione pittorica sulla donna" di Mauro Drudi, una rivisitazione in chiave pop della vergine annunciata di Antonello da Messina che, ripetuta centinaia di volte, diverrà una istallazione che trasformerà radicalmente la chiesa di San Cristoforo in Ortigia per poi diramarsi in alcuni luoghi chiave del centro storico.
Ma cos'è Lei?
Drudi ha scovato una vera e propria icona in Sicilia, l’Annunciata di Antonello da Messina conservata a palazzo Abatellis, celebre museo palermitano allestito da Carlo Scarpa. 
Se volessi ridurre questa mostra ad una sola frase potrei direi: “L’Annunciata sta a Drudi come Marilyn Monroe sta Warhol”.
Entrambe le opere incarnano l’anima del paese in cui sono nate. 
Ma mentre la Marilyn era il simbolo della notorietà e della mercificazione della donna, Lei é piuttosto l’esaltazione di un archetipo che torna in auge attraverso l’opera di un artista, il cui animo e spirito creativo sono legati a doppio filo alla tradizione del Rinascimento italiano. 

Il 3 agosto partirà Portraits di Andrea Ventura presso i locali del SAC (Sant'Agostino Contemporanea) in via Nizza, sempre in Ortigia. Artista estremamente interessante e conosciuto a livello internazionale, Andrea Ventura ha pubblicato i suoi Ritratti per le maggiori testate giornalistiche mondiali. In questa mostra potrete vedere una selezione di quaranta opere esposte in vari luoghi dell'isola d'Ortigia.

Queste due mostre sono state realizzate da Sudestasi Contemporanea grazie alla formula Rent Art che permette agli esercenti di affittare opere d'arte a prezzi molto contenuti e creare così una rete espositiva che travalica i confini dei musei e delle gallerie.

Queste due mostre saranno visitabili tramite itinerari digitali (scaricabili qui e nel sito di Sudestasi Contemporanea) e cartacei (reperibili nei vari luoghi della mostra).

Link all'itinerario Google maps

https://www.google.com/maps/placelists/list/1nuFaHukP_MB6IsSn-k3hYYmT1MI?hl=it

View Event →
Ragusa: weekend della cultura
Jun
1
to Jun 3

Ragusa: weekend della cultura

  • Museo della Pietra Sampieri (map)
  • Google Calendar ICS

Museo della Pietra presenta: 

Al: Museo della Pietra, Contrada Trippatore, Sampieri

IL WEEKEND DELLA CULTURA

01-02-03 GIUGNO 2018

PROGRAMMA


VENERDÌ 01 ORE 19:00 - Mostra fotografica e performance teatrale di Anwar Daoud & Stefano Carini

SABATO 02 ORE 21:00 - Riti e Leggende sul mondo contadino, Degustazione di vino & cioccolata

DOMENICA 03 ORE 17:00 - Picnic & Racconti per bambini

Il Museo della Pietra (Sampieri) quest'anno ha pensato di dedicare tre giorni alla conoscenza e alla degustazione. Per tre giorni sarà possibile visitare il museo, godere della mostra sulla Siria, ascoltare letture sui riti contadini ed infine partecipare ad un pic nic per i più piccoli.
Aprirà il weekend la mostra fotografica di Anwar Daoud & Stefano Carini, durante la quale sarà possibile degustare vino e prodotti tipici (contributo evento: 5 €); seguiranno (giorno 02 giugno) i racconti su riti e leggende del mondo contadino, con musica, degustazione di Caturro, vini COS e cioccolato (contributo evento: 5 €) . Da ultimo, al fine di coronare quest'esperienza, sarà possibile raggiungere il Museo
(giorno 03 giugno alle ore 17.00) per prender parte a un picnic, durante il quale saranno narrati racconti per bambini e sarà offerto loro il rinfresco (contributo volontario).

Per info rivolgersi al seguente numero: 3388659619.

View Event →
Siracusa: Villa Reimann 2.0
May
24
11:00 AM11:00

Siracusa: Villa Reimann 2.0

villa reimann 2.0.jpg

Dopo tanti anni di oblio, di decadenza e di degradi Villa Reimann deve ritornare agli antichi splendori. 
Lo impone l'accettazione dell'eredità Reimann, lo vuole la Città e lo pretende la sua Storia. Piccoli segni di attenzione non bastano più, competenze frammentate devono essere corrette, interventi tampone non servono e non aiutano e la mancanza di pianificazione vanifica gli sforzi di chi ama per davvero questi luoghi, mortifica chi ci lavora e perpetua piccoli e grandi degradi. Occorre riportare in Villa tutto quello che la Reimann ha donato e completare il suo Memoriale. Serve programmare un serio e sostenibile futuro per una piena fruizione dei luoghi da parte di chi li ha veramente ereditati. Abbiamo bisogno di un forte rilancio di respiro nazionale ed Internazionale come la stessa figura della Reimann merita.
Per questi motivi tutti i Candidati alla carica di Sindaco sono chiamati ad esprimere idee, soluzioni, impegni e certezze, ripartendo da quello che abbiamo e da quello che rappresenta questo "piccolo spicchio di Danimarca" in terra di Siracusa.

Il tavolo di confronto, organizzato da Nuova Siracusa e Save Villa Reimann, sarà moderato dal Direttore di Teleuno Tris il Dott. Francesco Nania.

Si ringrazia il Dott. Corrado Basile del Museo del Papiro per la cortese ospitalità.

View Event →
Palermo: GAM Palermo esposizione permanente
May
15
to May 30

Palermo: GAM Palermo esposizione permanente

gam palermo.jpg

Le 214 opere selezionate, 176 dipinti e 38 sculture, disegnano una nuova identità della Galleria ricostituendo i percorsi affascinanti di un gusto che portarono, sin dalla fondazione, ad acquisire pezzi che rappresentassero al meglio l'arte moderna in Italia, soprattutto alle Biennali di Venezia e in altre importanti rassegne o presso prestigiose gallerie private. Un insieme il cui fascino viene esaltato dalla bellezza dello spazio espositivo e dalle soluzioni scenografiche progettate da Corrado Anselmi, che ha tradotto il progetto museale in progetto di allestimento. 
Piano Terra: L'arte alle grandi Esposizioni: il genere storico nei formati monumentali; Il ritratto tra Neoclassicismo e Romanticismo; Il lungo tramonto della mitologia neoclassica; La celebrazione di Garibaldi tra storia e mito; Francesco Lojacono e una nuova immagine della Sicilia
Primo Piano: La poetica del "vero" nei temi letterari e nelle scene di genere; Estetismo ed Esotismo tra Otto e Novecento; Antonino Leto e la fortuna del paesaggio mediterraneo; Ettore De Maria Bergler e il Naturalismo lirico di fine secolo; Le ultime espressioni del paesaggio nel Naturalismo di fine secolo; Michele Catti e il paesaggio interiore. 
Secondo Piano: Il gusto delle Biennali di Venezia tra simbolismo e modernismo; I percorsi del Novecento italiano; Il Novecento

Orari
Da martedì a domenica 9.30 - 18.30 (La biglietteria chiude un'ora prima)
Lunedì chiuso, anche se giorno festivo

Info ridotti
hanno diritto all'ingresso ridotto rispetto al prezzo intero del biglietto:
- gruppi (minimo 15 persone) con prenotazione obbligatoria
- persone con più di 60 anni
- giovani tra i 19 ed i 25 anni
- studenti universitari con documento
- titolari di convenzioni (City sightseeing Palermo; Vivi l'Italia Alitalia; PalermHotels; ACI - Show your card; Arci; COOP; FAI; Feltrinelli Media Store; Touring Club; FNAC; AIG Ostelli Emilia Romagna e Hostelling International; ANISA; Carta Perdue; Carta Civita; CTS card; Dante Alighieri; Enel - Civita; FMR Symposium; Gambero Rosso; IVM Club - I Viaggi di Mercatore; Santa Cecilia; Telecom
- Civita; Utenti registrati sito Civita; BNL; Pirelli; INA Assitalia Agenzie Generali; Unicredit group; BAT Italia; PMO Tourist card; Volotea)

Info gratuiti
hanno diritto all'ingresso gratuito:
- giovani fino ai 18 anni
- scolaresche (per ogni classe max due insegnanti accompagnatori)
- studenti Accademia di Belle Arti di Palermo
- diversamente abili con accompagnatore
- guide turistiche
- giornalisti con tessera professionale o accreditati

Acquista i biglietti su Ticketone ---> https://goo.gl/RyJNuf

View Event →
Catania: Corso sul tratteggio a china con Antonio Bonanno
Apr
13
to Apr 15

Catania: Corso sul tratteggio a china con Antonio Bonanno

  • Libreria Vicolo Stretto (map)
  • Google Calendar ICS

"Le regole possono essere infrante ma mai ignorate."
David Juri - Tipografo

Il #tratteggio consiste nell’incrociare centinaia di linee sottili fra loro per dar luogo a tonalità riccamente variegate. Più queste linee sottili si intrecciano e più il tono diviene denso. 
Ma non si basa su una casuale stesura di tratti, ma in un’operazione precisa che si compone di tratti paralleli l’uno all’altro, che poi si intersecano, nelle differenti direzioni, in modo regolare.

Questo corso si rivolge soprattutto a coloro che amano dare #forma e #contenuto alle proprie idee attraverso la tecnica del tratteggio. Il corso ha lo scopo di formare l’alunno e di fornirgli i mezzi necessari studiando anche le vecchie tecniche per poter creare nuovi #linguaggi e trovare #contaminazioni tra le molteplici espressioni visive. Figure professionali capaci di analizzare e applicare i processi creativi e grafico espressivi propri della comunicazione per segni e immagini. 

Il #progetto finale ha l’obiettivo di approfondire la conoscenza delle caratteristiche comunicative ed espressive imparate durante il corso acquisendo una maggiore padronanza dello stile e del linguaggio applicandoli alla realizzazione di un segnalibro.

Sceglieremo un testo, lo commenteremo insieme, faremo ricerche su come altri illustratori si sono approcciati e si passerà all’esecuzione.

Temi che affronteremo:
Studio della tecnica del tratteggio dall’antico Egitto ad oggi.

LA LINEA
Primi esercizi con i vari tipi di penna
Verranno realizzati vari esercizi per la giusta esecuzione della tecnica e corretto uso degli strumenti per realizzarla:
Penne a cannuccia
Penne stilografiche
Penne a serbatoio
Penne a china
Pennello

MODALITA' DI STESURA
- tratto
- puntinato
- linee
- curve
- macchie
- contrasti netti
- sfumato
- decorativa

Studio dei valori e dei toni
Studio delle ombre e della luce
Studio delle texture

PRINCIPI BASE DELLA PROSPETTIVA E DELLA COMPOSIZIONE
Realizzazione di un progetto editoriale (un segnalibro) attraverso tutti i suoi passaggi:
lo sketching
lo studio della composizione e della leggibilità delle immagini, etc.



MATERIALI E STRUMENTI
Fogli A3 patinato liscio 230 gr, 1Blocco schizzi, 1Matita Hb, 1 gomma, 1 tratto-penna nera o simili* S o 0,04, 1 tratto-penna nera o simili* B o 0,5, 1 pennino a punta tronca e uno per calligrafia, una cannuccia porta pennino, una boccetta d’inchiostro nero, 2 squadre.

*Pilot, Copic, Pigma Micron, ecc.

Per info e prenotazioni scrivere a stampa@libreriavicolostretto.it o telefonare a 095/2962587

View Event →
Palermo: Gustav Klimt tra Simbolo e Archetipo
Mar
23
to Apr 7

Palermo: Gustav Klimt tra Simbolo e Archetipo

klimt tra simbolo e archetipo.jpg

Venerdì 23 Marzo, alle ore 18:30, presso Casa Florio - Tonnara Florio, Discesa Tonnara, 4, Palermo, verrà inaugurata la collettiva: GUSTAV KLIMT TRA SIMBOLO E ARCHETIPO, ideata da Graziella Bellone e curata in collaborazione con Filippo Amara. 
Si tratta di un corpus di 12 tele in cui gli artisti coinvolti, ciascuno con un'opera singola e con tecniche proprie, propongono una lettura e un'interpretazione personale dei misteriosi simboli e archetipi sottesi nelle opere di Klimt, di cui quest'anno ricorre il centenario della morte. 
Gli artisti che partecipano sono: Ilaria Caputo, Carmelo Caracozzo, Demetrio Di Grado, Giuseppe Di Liberto, Marco Favata, Giuseppe Lo Cascio, Alessandra Manzella, Lidia Patermo, Michele Principato Trosso, Antonella Stillone, Giuseppe Tringali, Tiziana Viola Massa.
L'INGRESSO ALLA MOSTRA E' GRATUITO.

Il giorno dell'inaugurazione, che avverrà nella Sala Florio, sarà possibile per l'occasione visitare la Sala dei Quattro Pizzi con contributo ridotto di 3€.

La mostra sarà visitabile, sempre con ingresso gratuito, sino al 7 Aprile presso il piano terra della Palazzina dei Quattro Pizzi (Bookshop).
Giorni e orari di visita: 
Sabato 24, Domenica 25 e Lunedì 26 Marzo dalle 9.30 alle 13.30.
Sabato 31 Marzo, Domenica 1 e Lunedì 2 Aprile dalle 9.30 alle 13.30.
Sabato 7 Aprile dalle 9.30 alle 13.30 (chiusura)

View Event →
Catania: Bla(n/c)k - mostra personale di Giuseppe Mendolina Calella
Mar
3
to Mar 18

Catania: Bla(n/c)k - mostra personale di Giuseppe Mendolina Calella

  • Ko Art Unconventional Place (map)
  • Google Calendar ICS
blank.jpg

mostra personale di Giuseppe Mendolia Calella
a cura di Valentina Lucia Barbagallo
opening 03 marzo, ore 19.00

Galleria KōArt Unconventional Place
Via San Michele, 28 Catania
03 - 18 marzo 2018

Per due settimane le pareti della Galleria KōArt Unconventional Place di Catania, ospiteranno un progetto d’arte relazionale che indaga i meccanismi del mercato dell’arte contemporanea ideato da Giuseppe Mendolia Calella. Sabato 03 marzo alle ore 19.00 sarà, infatti, inaugurata negli spazi di via San Michele, 28 la mostra “Bla(n/c)k a cura di Valentina Lucia Barbagallo.

‘Bla(n/c)k' - sincrasi tra virgolette e parentesi tonde dei lemmi ‘blank' e ‘black' - gioca con le parole e l’ortografia per svelare vari livelli semantici legati all’idea dello spazio espositivo e dell’opera d’arte, che il progetto di Giuseppe Mendolia Calella intende rivelare al pubblico, rendendolo parte integrante e attiva della mostra. 

Vuoto e pieno, bianco e nero, sono coppie dicotomiche che l’artista crea e sovrappone con l’intento di far cadere l’attenzione del pubblico sul nero dei disegni a carboncino, inchiostro e acrilico che ricoprono le pareti della galleria, un tempo, vuote, bianche. 
Che colore ha, dunque, il vuoto? È bianco, come le pareti spoglie della galleria o è nero, come i disegni/frammenti d’inconscio di Mendolia Calella? Poco importa che colore abbia il vuoto e cosa voglia dire effettivamente bla(n/c)k! La radice latina *vo(c)ĭtus, participio passato di *vocēre, variante di *vacēre, vuol dire vacare ‘esser libero', ci ricorda che il vuoto è, per sua stessa natura, sinonimo di libertà, ed è proprio dal gesto libero, suo e altrui, che è partito l’artista per ideare questo progetto d’arte relazionale.

L’occhio di Giuseppe Mendolia Calella è, inevitabilmente, condizionato dalla sua formazione da designer che lo porta a considerare lo spazio come un luogo vivente e mutevole, non come una mera vetrina in cui presentare i propri lavori. Mendolia Calella, dapprima, con fare bulimico, ricopre le pareti bianche della galleria con pezzi unici e numerati, in altre parole, con disegni di uguale formato (A4) e dello stesso colore. Compie questo gesto da solo, in silenzio. Registra idealmente il suo monologo con lo spazio, monologo che il pubblico apprenderà solo durante l’inaugurazione, momento in cui, su invito dell’artista, ciascuno potrà scegliere e portare con sé i disegni che desidera, ridisegnando a sua volta lo spazio. Ogni disegno potrà essere prelevato dalla parete, dietro il pagamento di una cifra simbolica di 10 euro. Il pubblico così, non soltanto acquisterà l’opera e la sua autentica, divenendone proprietario e collezionista, ma il suo gesto (l’acquisto cui segue la sottrazione del disegno dalla parete) è parte integrante dell’opera che si creerà in galleria.
Un’opera privata, quella scelta e acquistata; un’opera collettiva quella che di minuto in minuto, di ora in ora, si creerà in galleria. 

Mendolia Calella, fa di più, ci invita a riflettere anche sulla triade - gallerista, artista e pubblico - del mercato dell’arte contemporanea che tanto divide e incuriosisce studiosi, addetti ai lavori e timidi collezionisti. A prescindere, dal gioco creato con i lemmi blank' e ‘black', il titolo della mostra ha un incipit onomatopeico ‘bla' che rimanda anche ai tanti ‘bla-bla-bla', cioè ai tanti luoghi comuni che, purtroppo, alimentano una certa diffidenza nei confronti dei giovani artisti d’arte contemporanea e delle giovani gallerie e/o spazi espositivi indipendenti.

Scheda Tecnica

Titolo: BLA(N/C)K mostra personale di Giuseppe Mendolia Calella
a cura di Valentina Lucia Barbargallo
Sede: Galleria KōArt Unconventional Place - via San Michele, 28 Catania
www.galleriakoart.com
Opening: 03 marzo, ore 19.00
Finissage: 18 marzo, ore 19.00
Date: 03 - 18 marzo 2018
Ingresso gratuito
Orari: lunedì/sabato 16.30 - 20.00 - al mattino e domenica su prenotazione
Informazioni al pubblico: +393397179005
aurelianicolosi@gmail.com
info@galleriakoart.com

View Event →
Catania: mostra "Women and Patterns" di Grozdana Tilotta
Feb
9
to Mar 10

Catania: mostra "Women and Patterns" di Grozdana Tilotta

  • Tabarè - Female Sicilian Makers (map)
  • Google Calendar ICS
grozdana tirotta.jpg

“Women and Patterns” è una mostra di opere originali dell’artista Grozdana Tilotta.
Uno studio sul mondo femminile nel quale la donna non è decoro ma dialoga con esso, una visione d’insieme della storia iconografica al femminile per una serie di illustrazioni che ne analizzano le varie sfaccettature. Una donna che è biblica e mitologica, surreale, rinascimentale, liberty ed espressionista, moderna e distopica. Una serie di ritratti in continuo gioco di forme e colori tra il soggetto ed il fondo, tra le matite e gli acquerelli, tra il bianco e nero e le sfumature dell’arcobaleno.
Uno studio che è anche un progetto racchiuso in un calendario prodotto dall’artista per il 2018.

View Event →
Ragusa: mostra "Corpi Migranti"
Jan
12
5:00 PM17:00

Ragusa: mostra "Corpi Migranti"

La mostra raccoglie le foto di Max Hirzel scattate come omaggio ai morti nel Mediterraneo e messaggio ai vivi, in un commovente reportage che si mette sulle tracce dei cimiteri di tutta la Sicilia sud orientale in cerca delle tombe che ospitano i corpi dei migranti morti in mare, durante il tentativo di attraversare il Mediterraneo.
L'inaugurazione avverrà alla presenza e con l'intervento dell'autore e della ricercatrice Giorgia Mirto

View Event →
Siracusa: Rajasthan - fotografia e racconti di viaggio dall'India
Sep
22
7:30 PM19:30

Siracusa: Rajasthan - fotografia e racconti di viaggio dall'India

rajastan.jpg

L'india e in particolare il Rajasthan è un luogo magico e contraddittorio. Incredibile e mistico ... uno di quei viaggi dal quale si torna profondamente mutati

Roberto Zampino Photographer vi porterà in viaggio per il Rajasthan raccontandovi i dietro le quinte delle sue meravigliose fotografie ... da non perdere :)

19.30 Aperitivo ( 5 Euro )
20.30 Talk

Presso Impact Hub Siracusa via mirabella 29

View Event →
Catania: Vi ravviso o luoghi ameni - Passeggiata per la Catania belliniana
Sep
17
9:30 AM09:30

Catania: Vi ravviso o luoghi ameni - Passeggiata per la Catania belliniana

  • Herboarium Museum & Sicilian Tea Room (map)
  • Google Calendar ICS
passeggiata per la catania belliniana.jpg

Vincenzo Bellini è uno dei catanesi più conosciuti al mondo. Il compositore trascorse nella città etnea metà dei suoi 34 anni di vita, e fu proprio qui che venne scoperto il suo talento che, in breve tempo, incantò tutto il mondo. 
Passeggiando per le strade di Catania sarà possibile mettere in relazione edifici, luoghi e monumenti con la biografia del compositore: la casa museo nel palazzo Gravina-Cruyllas, la chiesa di San Francesco all'Immacolata, il monumento funebre in Cattedrale, il monumento in piazza Stesicoro e la Villa a lui dedicata. 
Un percorso che permetterà di individuare luoghi coevi e luoghi posteriori a Bellini, e luoghi legati soltanto alla memoria.
Per i catanesi - e i non catanesi - si tratterà di un accesso riflessivo della cultura verso il proprio passato e la propria storia. Una passeggiata che permetterà di congiungersi ad alcuni valori, e conferire ai luoghi un nuovo valore semantico.

Matteo Miano, della Associazione Regionale Guide Sicilia, curerà un seminario introduttivo cui seguirà la passeggiata per i luoghi belliniani.

-Appuntamento ore 09:30 all'Herborarium
-Introduzione per parole ed immagini a cura della Guida Matteo Miano. 
-Quota partecipazione: 10 euro (include anche visita alla casa-museo di Vincenzo Bellini)
-Itinerario riservato a gruppo massimo di n.40 partecipanti. 
RISERVARE LA PROPRIA PARTECIPAZIONE AL 3495397736 (ANCHE SMS O WHATSAPP) o scrivendo a museo.herborarium@gmail.com

View Event →
Catania: Una Notte al Museo - Polo tattile multimediale
Sep
16
7:00 PM19:00

Catania: Una Notte al Museo - Polo tattile multimediale

notte dei musei polo tattile.jpg

Sabato 16 Settembre, ritorna "La Notte dei Musei" al Polo Tattile Multimediale della Stamperia Regionale Braille di Catania
Sarà una notte dedicata alla cultura e all'arte quella di sabato 16 Settembre al Museo Tattile Multimediale della Stamperia Regionale Braille di Catania, sito in Via Etnea 602, che aderisce all'iniziativa del comune "La Notte dei musei". L'evento organizzato dal comune di Catania interesserà tutti i musei civici e i siti monumentali della città.
Il museo aprirà le porte ai visitatori Sabato 16 Settembre dalle 19.00 alle 24.00 offrendo un viaggio sensoriale affascinante per una notte "tutta da toccare". I visitatori, non vedenti e vedenti, potranno attraverso il tatto, conoscere e scoprire i numerosi capolavori artistici e monumentali, grazie alle riproduzioni esposte interamente realizzate dalla Stamperia Regionale Braille di Catania, la quale da più di trent'anni contribuisce all'integrazione scolastica, sociale e lavorativa dei non vedenti ed ipovedenti della Sicilia.
Una sorta di passeggiata "virtuale", suddivisa per sale e sezioni che permettono di scoprire forme, proporzioni, dimensioni e caratteristiche che coinvolgono e incuriosiscono tutti i visitatori, siano essi non vedenti o vedenti.
All'interno del museo si possono sperimentare, conoscere e "toccare con mano" forme e volumi di numerosi capolavori artistici. Dai plastici architettonici come il Teatro Massimo "Bellini" al Palazzo degli Elefanti di Catania, dal Colosseo alla Torre Eiffel, dalla Moschea Blu di Istanbul alle piramidi d'Egitto e poi dalle opere pittoriche in rilievo come la "Creazione di Adamo" di Michelangelo alla "Medusa" di Caravaggio, realizzate secondo il metodo di scomposizione in piani "Ottico-Tattili" e alle sculture.
Una inconsueta "duplicazione" di un'opera d'arte e una stimolazione multisensoriale, favorita sia dalla visione sinottica dell'opera sia dalla possibilità di apprezzarla tramite il tatto.
Appena usciti dalle sale, il percorso continua poi con un "Giardino Sensoriale", un'oasi verde all'interno del Polo Tattile Multimediale, arricchita con piante ed essenze tipiche del Mediterraneo dove il vedente, bendato, può provare una realtà "al buio" sconosciuta stimolando nuove percezioni olfattive, tattili e sonore, fino a giungere al "Bar al buio" il primo permanente in Italia, che permette agli ospiti vedenti di gustare un caffè o una bevanda e toccare i quadri in bassorilievo totalmente al buio, immergendosi in una realtà a loro sconosciuta, il tutto accompagnati dai non vedenti, nel ruolo di guide e banconisti. Nell'ultimo tratto del percorso il laboratorio didattico all'interno dello Showroom "Frammenti di Luce" offre ai visitatori la possibilità di provare e conoscere gli ausili per non vedenti e ipovedenti come libri, sussidi didattici, ausili per l'autonomia personale e domestica, giochi di società e strumentazioni informatiche.
Tutto questo grazie anche all'aiuto degli indicatori sonori e tattili che permetteranno ai disabili di visitare il museo in piena autonomia, eliminando ogni tipo di barriera architettonica. Il costo del biglietto è di € 2,50.
L'ingresso è gratuito per i disabili e i loro accompagnatori, e per i bambini under 10.
La biglietteria chiuderà alle ore 23.
Un'occasione speciale per visitare il Polo Tattile Multimediale, luogo di cultura e di integrazione. Un'esperienza da vivere ad "occhi chiusi" dove, disabili e non, possono approcciarsi attraverso una prospettiva diversa alla scoperta dei sensi "toccando" il mondo dell'arte.”

View Event →