Filtering by: oggi
Siracusa: Archimede a Siracusa
May
26
to Dec 31

Siracusa: Archimede a Siracusa

  • Galleria Civica Montevergini (map)
  • Google Calendar ICS

L’esposizione offre ai visitatori l’occasione, unica, di conoscere da vicino una delle più geniali figure dell’intera storia dell’umanità e, grazie alle più avanzate applicazioni multimediali, di immergersi nella città di Siracusa nel terzo secolo avanti Cristo, vera e propria capitale della Magna Grecia e del Mediterraneo centrale, dove il grande scienziato è vissuto, ha concepito le sue straordinarie invenzioni ed è stato infine ucciso da un soldato romano appena entrato in città da conquistatore.
Una serie di animazioni progettate da Lorenzo Lopane e realizzate con gli allievi dell’INDA.

View Event →
Palermo: inaugurazione mostra "Viaggio per Immagini"
Oct
19
to Jan 13

Palermo: inaugurazione mostra "Viaggio per Immagini"

viaggio per immagini.jpg

Palermo, venerdì 19 ottobre, ore 18, villa Zito,  
inaugurazione della Mostra che potrà essere visitata fino al 13 gennaio 2019

IL SINCRETISMO CULTURALE ARABO-NORMANNO rappresentato nelle opere e negli edifici civili e religiosi, riconducibili alla cultura bizantina, araba e “latina”, ebbe un forte impatto nel medioevo, contribuendo significativamente alla formazione di una koinè mediterranea, un tratto distintivo della civiltà mediterraneo-europea moderna.
Il Mediterraneo è da millenni una regione del mondo in cui si incrociano ed integrano culture e popoli diversi e non può, e non deve essere, la linea di demarcazione fra ricchezza e povertà, tra pace e guerra.
Questa mostra, voluta dal Comitato di Pilotaggio del sito seriale “Palermo arabo-normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale” e realizzata dalla Fondazione
Patrimonio UNESCO Sicilia, racconta il lungo cammino di riscoperta e rivalutazione dell’itinerario monumentale che, nel 2015, è stato iscritto nella prestigiosa Word
Heritage List dell’UNESCO. Attraverso testimonianze figurative storiche – dalle stampe ai disegni, dai dipinti alle fotografie – il viaggio, percorrendo un arco temporale di quasi tre secoli, si articola lungo le tappe storiche fondamentali che hanno interessato questi monumenti: dalla riscoperta alla rivalutazione, dai restauri al riconoscimento del loro eccezionale valore universale.
Mostrare i monumenti arabo-normanni “ieri e oggi” significa muoversi nel sito, calarsi dall’alto e addentrarsi nei luoghi, ripercorrere le tappe monumentali e ruotare intorno ad esse nello spazio e nel tempo.
La mostra si svolge pertanto su un doppio registro, un continuo accostamento tra reale e figurato, materiale e immateriale. Un dialogo tra le immagini attuali dei monumenti nella loro fisicità tangibile e la figuratività iconografica prodotta sulla base dei modelli reali. Con tale finalità, la mostra è strutturata in quattro sezioni, ognuna delle quali presenta alcune delle più significative produzioni figurative aventi come soggetto queste testimonianze architettoniche uniche nel loro genere, che mettono in luce il diverso grado di attenzione ad esse rivolto nel periodo che intercorre dal Grand Tour di fine Settecento ai nostri giorni. In una parola ritrovare le radici culturali di una Palermo davvero Capitale senza tempo.

View Event →
Catania: Gli Impressionisti a Catania
Oct
20
to Apr 21

Catania: Gli Impressionisti a Catania

  • Palazzo della Cultura Catania (map)
  • Google Calendar ICS

Mostra 'Gli Impressionisti a Catania' dal 20 ottobre 2018 al 21 aprile 2019
„Dal 20 ottobre 2018 al 21 aprile 2019 appuntamento a Catania, al Palazzo della Cultura, con la mostra dedicata agli 'Impressionisti'. Saranno in scena le opere, tra gli altri, di Delacroix, Degas, Cezanne, Manet, Gauguin, Millet, Renoir. “

View Event →
Catania: mostra "Io Dalì" al Castello Ursino
Nov
20
to Jan 7

Catania: mostra "Io Dalì" al Castello Ursino

  • Museo Civico Castello Ursino (map)
  • Google Calendar ICS
io dalì.jpg

Io Dalí: un grande viaggio nella mente di uno dei più geniali artisti del XX secolo


Dalla costruzione di un mito, all’immortalità. In occasione del trentennale della scomparsa del maestro catalano (23 gennaio 1989) la mostra svela l’immaginario di Salvador Dalí portando i visitatori nella Vita segreta del genio poliedrico. “io Dalí”, al Museo Civico Castello Ursino dal17 novembre 2018 al 10 febbraio 2019, passerà in rassegna, attraverso 16 dipinti, 21 opere su carta, 24 video, 86 fotografie e 29 riviste il modo in cui il pittore è stato capace di creare il proprio personaggio rendendo opera d'arte ogni suo gesto; indagando e rivelando l’altra vita dell’artista catalano, quella meno conosciuta, fondamentale per comprendere la sua incredibile personalità.
La mostra è stata fortemente voluta dal Comune di Catania nelle persone del Sindaco Salvo Pogliese e dell'Assessore alla Cultura Barbara Mirabella e nasce in collaborazione con la Fundació Gala-Salvador Dalí nella persona di Montse Aguer, Direttrice dei Musei Dalí. La direzione generale è diAlessandro NicosiaPresidente di C.O.R. Creare Organizzare Realizzare che l’ha realizzata e co-organizzata. Inoltre è supportata dal Ministero della Cultura spagnolo.
L'esposizione è curata da Laura Bartolomé, Lucia Moni per la Fundació Gala-Salvador Dalí e da Francesca Villanti direttore scientifico di C.O.R. Creare Organizzare Realizzare, con la consulenza scientifica di Montse Aguere di Rosa Maria Maurell.
“Dalí non solo arriva alla genialità - scrive Laura Bartolomé - ma assicura anche un’eccezionale immortalità al suo genio”.
Salvador Dalí è un creatore nel senso più ampio del termine, un artista che travalica l’ambito ristretto della pittura. Dalí è pittore, disegnatore, pensatore, scrittore, amante delle scienze, catalizzatore delle correnti d’avanguardia, illustratore, designer, cineasta, scenografo. È un artista che si cimenta in tutti i campi della creazione, compresi i più innovativi quali le installazioni e le performance. Elabora la propria opera partendo tanto da linguaggi artistici complessi ed eterogenei, quanto dalla costruzione del proprio personaggio. Lo fa in maniera sistematica, quasi programmatica, con il desiderio di suggestionare la società di massa. 
Dai primi autoritratti, pitture e disegni degli anni '20 e '40, è evidente il desidero dell’artista di presentarsi al mondo con la sua genialità. Nella mostra vediamo l’Autoritratto con il collo raffaellesco (1921) e diversi disegni per la sua autobiografia Vita segreta, pubblicata nel 1942. Dalí è il genio, il personaggio, l’artista che trasforma se stesso in una delle sue creazioni più celebri, diventando riferimento naturale di artisti del calibro di Andy Warhol.
“Per Dalí – spiega Francesca Villanti - l’uso dei media diventa, come l’utilizzo di una lingua, un atto performativo, che può produrre risultati altissimi, uno degli strumenti più potenti a disposizione del singolo per la messa in scena di se stesso, per la narrazione e, soprattutto, per la propaganda di sé. Dalí inizia a pensare a se stesso in termini di un brand da promuovere e controllare. Scopre che l’immagine mediale è sì comunicazione, ma soprattutto un processo creativo”.
Nell’esposizione si vedranno anche i filmati, le performance e le frequenti apparizioni, tutt’altro che improvvisate, nei mezzi di comunicazione: dalle copertine della riviste - tra cui il Time del 1936 - alla sua partecipazione in veste di ospite a un concorso televisivo americano di grande popolarità comeWhat’s My Line?trasmesso nel 1957 dall’emittente CBS.
Pronto ad affrontare qualsiasi sfida, fosse quella di disegnare un oggetto di design, di creare la copertina di una rivista, di collaborare con una scenografia a una scena teatrale, di immaginare abiti per un ballo, Dalí era sempre attento anche alle novità del mondo scientifico. Tanto da confrontarsi con la ricerca della terza dimensione, anticipando quello che sarebbe stato il 3d. Nucleo centrale, attorno al quale gira l’esposizione, sono i suoi capolavori della fine degli anni Sessanta e di tutti i Settanta: opere stereoscopiche che permettono di vedere la pittura in tre dimensioni. Questi dipinti, che saranno esposti con attrezzature per consentirne di valutarne gli effetti tridimensionali, rappresentano perfettamente l’interesse di Dalí per le nuove frontiere della visione.
E poi ci saranno le fotografie: straordinarie quelle di Philippe Halsman che hanno come soggetto i suoi celeberrimi baffi. Se qui Dalí è in posa, in altri scatti assistiamo a momenti della sua vita quotidiana; una quotidianità, la sua, resa tutte le volte straordinaria. Ogni fotografia, ogni evento, erano vissuti come una performance. Si deve a lui l’invenzione dell’artista come divo, che si impegna affinché il suo aspetto e il suo comportamento vengano considerati surrealisti, come la sua arte. 
“Man mano che la popolarità di Dalí aumenta, – scrive Lucia Moni – l’artista diventa consapevole di dover adottare alcuni semplici e precisi attributi che lo identifichino agli occhi del grande pubblico, qualcosa che possa resistere al tempo, che sia facilmente riconoscibile e che lo aiuti a rendere la sua immagine eterna, immortale. Ecco quindi il perché di baffi e occhi sgranati, che fissano l’obiettivo, sia fotografico che televisivo, uno sguardo penetrante che arriva allo spettatore e che rimane impresso nella mente e nella memoria collettiva.
Si tratta di un grande viaggio nella mente di uno dei più geniali interpreti del XX secolo di cui la mostra farà comprendere l’attualità, il talento, l’unicità. Alla fine si capirà realmente il significato della parola genio.
“Con Dalí ci addentriamo - scrive Montse Aguer - in un universo singolare, complesso e sconvolgente, che ci affascina e inquieta, ci interroga e ci invita a sognare, nel senso più ampio del termine”.

Costo biglietto 
Intero € 12,00
Ridotto € 9,00 (over 65 e giornalisti) 
Ridotto gruppi € 8,00 (tale tipologia di ridotto sarà applicata a gruppi di almeno 10 persone) Ridotto giovani € 7,00 (per ragazzi dai 14 ai 26 anni) 
Ridotto bambini € 5,00 (per bambini dai 6 ai 13 anni) 
Ridotto scuole € 5,00 (per gruppi scolastici) 
Omaggio (persone con disabilità e accompagnatori, guide turistiche autorizzate, giornalisti previo accredito, una insegnante ogni 10 bambini in visita scolastica, bambini fino ai 5 anni)
La biglietteria chiude un’ora prima

iodali@corperlacultura.it.
095 345830.

View Event →
Catania: Il sapere dell'Università e le mirabilia siciliane
Dec
1
to Dec 22

Catania: Il sapere dell'Università e le mirabilia siciliane

  • Università degli Studi di Catania (map)
  • Google Calendar ICS
il sapere dell'università.jpg

Sabato 1° dicembre alle 9:30, al Palazzo Centrale dell'Università degli Studi di Catania, sarà inaugurata la mostra "Il #sapere dell’Università e le #mirabilia siciliane", curata dal Sistema Museale di Ateneo (#SiMuA).

L’idea progettuale nasce con lo scopo di valorizzare e rendere vivo e partecipato, alla più ampia collettività e alla comunità scientifica, il patrimonio dei saperi e dei beni, che sono il frutto dello svolgersi della secolare attività di #ricerca, di #didattica e di divulgazione dell'Ateneo.

La mostra rappresenta il nodo centrale di una rete di partecipazione del #patrimonio tangibile (collezioni, raccolte, patrimonio storico-artistico) e intangibile (tradizioni della ricerca e grandi personalità dell’ateneo) in cui i visitatori potranno approfondire le diverse tematiche grazie alla segnalazione dei nodi periferici rappresentati dalle strutture museali già esistenti (Monastero dei Benedettini di San Nicolò l'Arena - Catania, Orto botanico di Catania (Pagina Ufficiale), Museo di Zoologia e Casa delle farfalle, Museo della Rappresentazione - DICAR - Università di Catania, Museo di Biologia e Anatomia Umana "Lorenzo Bianchi", Città della Scienza - Università di Catania). 

L'iniziativa è realizzata con il contributo dell'Assessorato dei Beni culturali e dell'Identita' siciliana (Regione Siciliana).

L’allestimento prevede i seguenti percorsi didattico-educativi:

- La storia dell'Ateneo con materiali custoditi in: Collezione storico-artistica, Archivio Storico, Archivio Ceramografico;
- La giurisprudenza e ricerca storica con materiali custoditi in: Collezione storico-artistica, Fondo storico della Biblioteca di Scienze giuridiche;
- Il progresso nella ricerca medica e fisica con materiali custoditi in: Museo di Biologia e Anatomia Umana "Lorenzo Bianchi", Collezione di strumenti antichi della Fisica;
- La progettazione del territorio e la ricerca con materiali custoditi in: Museo della Rappresentazione - DICAR - Università di Catania;
- L’Archeologia del territorio e la ricerca con materiali custoditi in: Museo di Archeologia dell'Università di Catania, Museo della Fabbrica del Monastero dei Benedettini di San Nicolò l'Arena - Catania, Collezione archeologica del Polo regionale di Catania per i siti culturali.
- L’ambiente naturale e la ricerca con materiali custoditi in: Collezioni di Mineralogia, Petrografia e Vulcanologia, Collezione di Paleontologia, Museo di Zoologia e Casa delle farfalle, Orto botanico di Catania (Pagina Ufficiale) ed Herbarium, Collezione di Strumenti di misura di Scienze della Terra, Collezione Entomologica, Collezione di Agrobiodiversità, Banca del Germoplasma.

La mostra, a #ingressogratuito, sarà visitabile fino al 22 dicembre, dal lunedì al sabato dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19 (esclusi festivi).

View Event →
Catania: mostra fotografica "Mediterraneum Collection"
Dec
7
to Jan 5

Catania: mostra fotografica "Mediterraneum Collection"

mediterraneum collection.jpg

Venerdì 7 Dicembre 2018, alle ore 17,30, si svolgerà il vernissage della collettiva fotografica MEDITERRANEUM COLLECTION, composta da oltre cinquanta opere di maestri e autori italiani e stranieri donate all'archivio fotografico "Mediterraneum Collection" (tra questi gli italiani Ferdinando Scianna, Mario Cresci, Nino Migliori, Lisetta Carmi, Giovanni Chiaramonte, Piergiorgio Branzi, Francesco Cito, Ilaria Abbiento, Tony Gentile, Giuseppe Leone, Gabriele Croppi, Roberto Strano, Pino Ninfa, Roberta Baldaro, Nuccia Cammara e gli stranieri Frank Horvat, Carlos Freire, Pep Escoda, Antigone Kourakou, Fang Tong, Ramon Giner, Anastasia Cherniyavsky, Meeri Matilda Koutaniemi, Gabin Ben Avraham).

L'ingresso è gratuito.

La mostra rimane aperta al pubblico fino a domenica 6 Gennaio 2019 (finissage) presso le sale espositive dell'ex Convento di Santa Chiara di pertinenza dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania.

Nell’ambito dell'evento è stato pubblicata la prima edizione del catalogo degli autori le cui opere fanno parte della “Mediterraneum Collection” e che riporta il logo degli enti istituzionali che hanno patrocinato l'evento e quello delle aziende sostenitrici.

COME DA CALENDARIO: 
APERTA AL PUBBLICO DAL LUNEDI' AL SABATO (ORE 09:00/19:00)
LA DOMENICA E I GIORNI FESTIVI RIMANE CHIUSA.

View Event →
Siracusa: personale fotografica di Filippo Sproviero "Sale"
Dec
7
to Jan 6

Siracusa: personale fotografica di Filippo Sproviero "Sale"

Venerdì 7 dicembre prossimo, alle ore 18:30, presso la galleria di Fototeca Siracusana, s’inaugurerà “Sale”, mostra personale di Filippo Sproviero, fotografo di origine nissena, da molti anni residente a Perugia. 
Appassionato cultore del bianco e nero, il “richiamo del sangue” l’ha condotto spesso in Sicilia ad annotare nel suo taccuino d’immagini, luoghi, storie e volti. “Sale” è un compendio di questi appunti, selezionati per la mostra allestita presso la Fototeca Siracusana. 
Fotografo di eventi musicali importanti come Umbria Jazz, il suo punto di vista sulla narrazione fotografica non prevede orpelli o furbe spettacolarizzazioni: Sproviero mira al cuore dei fatti, filtra il senso della scena dalle informazioni ridondanti, a favore di una sintesi sempre convincente. 
Tra i diversi libri che ha pubblicato: "I colori del Jazz" (Ed. F.Motta Ed., 2010); "La fontana Maggiore di Perugia, Immagini di un restauro" (Ed. Guerra 1999); "Jazzbackstage in black&white" (Futura Ed. 2010); coautore del libro "Jazz e… solo Jazz" (FIAF Ed. 2002); "Umbria Jazz trent'anni come far suonare un libro" (Quattroemme Ed. 2003); coautore del libro "Tra l’Halycus e l’Himera" (Ed. Gruppo Culturale dell’Immagine 1985).

View Event →
Palermo: Salinas by night
Dec
7
to Dec 28

Palermo: Salinas by night

  • Salinas - Museo Archeologico di Palermo (map)
  • Google Calendar ICS
salinas by night.jpg

Serate speciali di aperture straordinarie alla scoperta dei capolavori del Museo archeologico "Antonino Salinas", in compagnia di un archeologo: tutti i venerdì di dicembre in tre turni - alle 20, alle 20.45 e alle 21.30 l'appuntamento è con "Salinas by Night".
7 euro (intero), 5 euro (ragazzi al di sotto dei 18 anni)Prenotazione consigliata al numero 091 7489995.

View Event →

Palermo: mostra "Acinque - un archivio di immagini e parole per la Sicilia"
Nov
19
to Nov 25

Palermo: mostra "Acinque - un archivio di immagini e parole per la Sicilia"

  • Oratorio di San Mercurio (map)
  • Google Calendar ICS

ACINQUE un archivio d’immagini e parole per la Sicilia
La mostra
a cura di Giuseppe Mendolia Calella 

inaugurazione 17 Novembre 2018 ore 19.00
Oratorio di San Mercurio – Palermo
Cortile S. Giovanni degli Eremiti, 2
18 novembre – 25 novembre 2018 ore 10.00/18.00*

S’inaugura Sabato 17 Novembre 2018 alle ore 19.00 nel suggestivo Oratorio di San Mercurio di Palermo il progetto espositivo ACINQUE un archivio d’immagini e parole per la Sicilia.

All’interno dell'Oratorio di San Mercurio, di grande interesse per la presenza degli stucchi di Giacomo Serpotta, sarà allestita la mostra che raccoglie circa 40 libri d’artista prodotti da artisti visivi, operatori culturali, curatori e addetti ai lavori del sistema culturale ed artistico siciliano, italiano (e non solo), chiamati a riflettere sul patrimonio materiale e immateriale della Sicilia.

Contenuti di diversa natura, che spaziano dalla fotografia all’illustrazione, dal disegno alla grafica digitale fino alla mail art, alla manipolazione dei materiali e al collage, tutti accomunati da un unico parametro ovvero le dimensioni del formato A5 (148 x 210 mm).

La Call è stata lanciata lo scorso maggio nell’ambito del progetto ATTRAVERSO arti in rassegna, un intenso calendario di mostre e incontri promossi da un gruppo di giovani curatori che operano tra Palermo e Catania (Valentina Barbagallo, Cristina Costanzo, Danilo Lo Piccolo, Giuseppe Mendolia Calella). Il progetto ATTRAVERSO e la relativa mostra e call per la creazione dell’archivio ACINQUE rientrano nel programma di eventi di Palermo Capitale della Cultura 2018.

La mostra in oggetto presenta il primo step della creazione di questo archivio “d’immagini e parole per la Sicilia” e intende arricchirsi, nei prossimi mesi, di nuove partecipazioni e di un vero e proprio tour di presentazioni in giro per la Sicilia e l’Italia. La call, infatti, rimarrà aperta e sarà possibile visionare il bando completo al link: http://www.balloonproject.it/opencall_a5/

Il progetto ACINQUE è stato ideato e verrà curato da Giuseppe Mendolia Calella cofondatore di Balloon | Contemporary Art and Publishing(www.balloonproject.it), piattaforma che dal 2012 porta avanti una ricerca nell’ambito del libro d’artista e della microeditoria indipendente nelle arti visive contemporanee.

Di seguito i nomi degli artisti che ad oggi hanno risposto alla chiamata:

Roberta Abeni, Fabrizio Ajello, Daniela Ardiri, Calogero Enzo Barba, Ludovica Antonella Barba, Vincenzo Barba, Gaetano Blaiotta, Giovanna Brogna Sonnino, Laura Cantale, Carmen Cardillo, Federico Caruso, Claudia Castello, Mario Chiavetta, Maria Grazia Cipolla, Alessandro Costanzo, Paolo Cremona, Eleonora Cumer, M. Elena Danelli, Gabriele D’Angelo, Pasquale De Sensi, Francesco Di Giovanni, Giorgio Distefano, Zoltan Fazekas, Alessandro Federico, Rosa Franceschino, Rosario Ganci, Angelo Licciardello e Sebastiano Sicurezza, Mario Margani e Andrea Nicolò, Laura Maugeri, Giuseppe Mendolia Calella, Gaetana Milazzo, Pietro Milici, Gianluca Monaco e Melania De Luca, Claudio Parentela, Francesco Pietrella, Maurizio Pometti, Gabriella Sapienza, Stefania Scamardi, Caterina Scandurra, Federico Severino, Giacomo Simonetta, Samantha Torrisi, Ilenia Vecchio.

Ufficio Comunicazione

Account senior: Valentina Barbagallo | Giuseppe Mendolia Calella 

Account junior: Lucia Maniscalco con Roberto D’Angelo, Alessandra Randazzo, Martina Randazzo

Addetta alle relazioni esterne Amici dei Musei Siciliani
Cinzia Di Marco

Per maggiori informazioni
http://attraversoartiinrassegna.tumblr.com/ | http://www.balloonproject.it/

Contatti: attraverso.info@gmail.com

Sede espositiva
Oratorio di San Mercurio – Palermo
Cortile S. Giovanni degli Eremiti, 2, 90134 Palermo PA

www.amicimuseisiciliani.it

Partner:
091 Art Project - Arte Moderna e Contemporanea | Alab PalermoAssociazione liberi artigiani – artisti Balarm | Archivio Pappalardo | Associazione Amici dei Musei Siciliani | Balloon | Contemporary Art and Publishing | Associazione Intona Rumori | Associazione la Settimana delle Culture| Studio Keramos Arte e Restauro | Radio Lab | Scuola FuoriNorma, Catania

Wine Sponsor: Costantino Wines

http://www.costantinowines.it/

Un sentito ringraziamento all’Associazione Amici dei Musei Siciliani e a Bernardo Tortorici Montaperto di Raffadali.

*Opening: ingresso gratuito. Dal 18 al 25 novembre 2018 con contributo per il mantenimento dei siti monumentali: Intero 3€, ridotto 2€.

View Event →
Palermo: Notte a Villa Palagonia
Nov
16
8:00 PM20:00

Palermo: Notte a Villa Palagonia

  • 3 Piazza Garibaldi Bagheria, Sicilia, 90011 Italia (map)
  • Google Calendar ICS
notte a villa palagonia.jpg

Visite serali alla Villa dei Mostri, la magnificente Villa Palagonia
Venerdì 16 novembre dalle ore 20 | Contributo: € 7
Piazza Garibaldi, 3 - Bagheria (PA)
Prenotazione obbligatoria: 329.8765958 – 320.7672134 - www.terradamare.org/infoline

Venerdì 21 settembre dalle ore 20: visite serali alla splendida dimora nobiliare voluta dal Principe di Palagonia, conosciuta come la "Villa dei Mostri" per le misteriose statue di cui è circondata. 
Come in un percorso iniziatico, si ammireranno: lo scalone monumentale a doppia rampa in marmo di Billiemi, le tante sale della Villa, tra cui l'enigmatica "Sala degli Specchi" con il suo gioco di sovrapposizioni tra magia e realtà e gli affreschi settecenteschi raffiguranti le Fatiche di Ercole.
Prenotazione obbligatoria, chiamando i numeri 329.8765958 – 320.7672134 o scrivendo a eventi@terradamare.org

__________
La storia di Villa Palagonia si inserisce su più livelli di narrazione, conosciuta come splendida dimora nobiliare, costruita a partire dal 1715 per conto di Ferdinando Francesco I Gravina Cruyllas, principe di Palagonia, ad opera dell'architetto Tommaso Maria Napoli e, altrettanto celebre, per le storie connesse alle misteriose statue raffiguranti figure mostruose che circondano la villa.
Quest'ultima aggiunta, cosi suggestiva ed emblematica, causa della denominazione della villa come Villa dei mostri, si deve all'omonimo nipote Ferdinando Francesco II, detto Il negromante.
Ma al di lá dell'alone di mistero, resta eccezionale il patrimonio artistico della dimora bagherese. 
Difatti, dall'impressionante facciata principale, animata da uno scenografico scalone a doppia rampa, si giunge al piano nobile.
Come un percorso iniziatico, il visitatore resta incantato dal vestibolo di forma ellittica fatto affrescare alla fine del Settecento con scene raffiguranti le Fatiche di Ercole.
Questo spazio è il proscenio dell'eccezionale Sala degli specchi, un grande salone di forma quadrangolare con il soffitto ricoperto da specchi posizionati con angolature varie in modo da, in un gioco di sovrapposiozioni tra magia e realtà, riflettere e deformare i presenti e contemporaneamente rendere unico questo spazio di altri tempi.

View Event →
Agrigento: Pensati Libera #2 - Consapevolezza Estetica
Nov
16
to Nov 17

Agrigento: Pensati Libera #2 - Consapevolezza Estetica

consapevolezza estetica.jpg

Prima artista-tutor del Modulo I di Libera Tutti è Valentina Coccia di BWSTW.BeautyWillSaveTheWorld, cosulente di stile, comunicazione e marketing - venerdì 16 / sabato 17 novembre 2018 dalle ore 15:00 alle 19:00 – spazio ‘Nzemmula FARM CULTURAL PARK.

Consapevolezza Estetica.
Con Valentina faremo un breve excursus storico dell' estetica fino ai giorni nostri, osservando il culto dell’immagine nella sua evoluzione e nei suoi effetti sul nostro modo di essere ed apparire. Trovato il filo che unisce il concetto di bellezza con la gioia, la narrazione del sé, la cura e l’autenticità, ne dipaneremo i grovigli e inizieremo a sperimentare colori, forme e linee del nostro corpo. Scopriremo strumenti per riconoscersi e valorizzarsi in totale autenticità e armonia con se stesse e con gli altri.

🎯 Valentina Coccia nasce a Roma nel 1977 e si laurea in Scienze Politiche. Dopo una lunga parentesi nel mondo aziendale del marketing e della comunicazione che la vede lavorare in Italia e all’estero si dedica ad un percorso da free-lance come Consulente per lo Sviluppo delle Identità Culturali.
La sua passione è la Narrazione della Bellezza, che esercita con vari strumenti e linguaggi, dalla fotografia alla scrittura, dai laboratori nelle scuole agli incontri dedicati ai saper fare femminili.
Nel 2013 fonda Beauty Will Save The World: un blog dedicato alla Bellezza come Cura dell’Identità di persone, luoghi, popoli. BWSTW.BeautyWillSaveTheWorld
Il Laboratorio di Consapevolezza Estetica fa parte del grande progetto #BWSTW e propone la riscoperta dell'estetica come racconto del sé, come atto di gentilezza, nella sua etimologia più autentica come filosofia del bello sia esso naturale, artistico e scientifico. E’ convinta che la Bellezza sia un balsamo per l’anima, in grado di salvare le persone, riqualificare i luoghi, muovere al progresso umanitario, in definitiva, salvare il mondo.

➡️ Libera tutti è un progetto di FARM CULTURAL PARK vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla DGAAP del Mibac
➡️ Per saperne di più contattaci.
Tel. 0922 34534
Mail: liberatuttiproject@gmail.com.

View Event →
Ragusa: mostra fotografica "Mediterraneum collection"
Nov
11
to Dec 2

Ragusa: mostra fotografica "Mediterraneum collection"

  • fondazione Teatro Garibaldi - ex Convento del Carmine (map)
  • Google Calendar ICS
mediterraneum collection.jpg

Domenica 11 novembre 2018, alle ore 17,30, si svolgerà il vernissage della prima mostra fotografica MEDITERRANEUM COLLECTION, composta da oltre cinquanta opere di maestri e autori italiani e stranieri donate all'archivio fotografico "Mediterraneum Collection", (tra questi gli italiani Ferdinando Scianna, Mario Cresci, Nino Migliori, Lisetta Carmi, Giovanni Chiaramonte, Piergiorgio Branzi, Francesco Cito, Ilaria Abbiento, Tony Gentile, Giuseppe Leone, Gabriele Croppi, Roberto Strano, Pino Ninfa, Roberta Baldaro, Nuccia Cammara e gli stranieri Frank Horvat, Carlos Freire, Pep Escoda, Antigone Kourakou, Fang Tong, Ramon Giner, Anastasia Cherniyavsky, Meeri Matilda Koutaniemi, Gabin Ben Avraham).

L'ingresso sarà gratuito.

La mostra resterà aperta al pubblico fino a domenica 2 dicembre 2018 (finissage) presso le sale espositive dell'ex Convento del Carmine (Piazza Matteotti, Modica), messe a disposizione dalla Fondazione Teatro Garibaldi di Modica.
Successivamente l’esposizione verrà trasferita a Catania presso la Galleria di Arte Moderna ubicata presso l’ex Convento di Santa Chiara di pertinenza dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, rimanendo aperta al pubblico da venerdì 7 dicembre 2018 fino a domenica 6 gennaio 2019.

Nell’ambito dell'evento verrà pubblicata la prima edizione del Catalogo degli Autori le cui opere fanno parte della “Mediterraneum Collection” che riporterà il logo degli enti e delle aziende sostenitrici.

COME DA CALENDARIO: 
LUNEDI' LA STRUTTURA E' CHIUSA.
LA MOSTRA RESTERÀ APERTA AL PUBBLICO DA MARTEDI' A VENERDI' (ORE 16:00/20:00),
SABATO (ORE 16:00/21:00) e
DOMENICA (ORE 10:00/13:00 e 16:00/21:00).

View Event →
Palermo: Boogie Workshop
Oct
26
to Oct 28

Palermo: Boogie Workshop

boogie workshop.jpg

Dal 26 al 28 Ottobre 2018

Come parte integrante degli eventi curati da Drago che si sono svolti a Palermo durante l’anno, ed in concomitanza con The Street is Watching, un’antologia sulla street photography attualmente al Centro Internazionale di Fotografia di Palermo, Drago è lieta di annunciare un’opportunità straordinaria: un WORKSHOP DI TRE GIORNI con il fotografo di origine serba BOOGIE, sulla STREET PHOTOGRAPHY.

Boogie è considerato uno degli street photographers contemporanei più influenti al mondo, grazie ai suoi lavori sulle gang e la cultura di strada negli Stati Uniti. Ha partecipato al documentario Everybody Street di Cheryl Dunn sulle vite e il lavoro dei fotografi di strada più iconici di New York. Le sue foto sono apparse in pubblicazioni di fama mondiale come The New York Times, Time e The Huffington Post.

Durante il workshop, Boogie mostrerà i suoi lavori più recenti, assieme ad esempi tratti dal suo archivio; farà una revisione portfolio dei partecipanti, e condividerà il suo modo di organizzare il lavoro, spiegando il suo approccio alla street photography, dalla concezione all’esecuzione di un’idea all’inquadramento del soggetto, fino alla selezione ed editing degli scatti per creare una sequenza accattivante.

Palermo, una città di eccezionale bellezza e profonda complessità, capitale italiana della cultura 2018 e città ospitante di Manifesta, sarà il palcoscenico delle vostre incursioni fotografiche. Lasciate che la strada vi ispiri. Esplorando le aree lontane dai circuiti turistici, andrai alla ricerca di storie da raccontare e immagini da catturare, per creare una storia forte e avvincente. Sotto la guida di Boogie, svilupperete il vostro progetto fotografico osservando le strade della città con un’ottica differente, per cercare e trovare ciò che di straordinario vi circonda. Lo scopo di questo workshop di fotografia è di rappresentare i vari livelli che compongono Palermo, assieme alle sue contraddizioni, e fornire gli strumenti per aiutarvi a sviluppare una narrazione personale e unica.

Nato e cresciuto a Belgrado (Serbia), Boogie inizia a fotografare le agitazioni e gli scontri durante la guerra civile che ha devastato il suo Paese durante gli anni 90 del Novecento. Crescere in un paese spazzato dalla guerra ha definito lo stile e l’attrazione di Boogie per il lato oscuro dell’esistenza umana. Si trasferisce a New York City nel 1998. Boogie è un narratore contemporaneo. Con le sue foto è riuscito a raccontare luoghi come Mosca, Bangkok, Città del Messico, Caracas, Istanbul, Tokyo e Kingston, una città tanto oscura e spaventosa quanto solare ed energica. Anche quando si focalizza sulla violenza generata da gangster, spacciatori di droga e polizia, Boogie tuttavia espande sempre il suo punto di vista per includere anche tutte le persone che vivono in città. Ha pubblicato diverse monografie, tra cui IT’S ALL GOOD (powerHouse Books, 2006), SAO PAULO (Upper Playground, 2008), BELGRADE BELONGS TO ME (powerHouse Books, 2009) e A WAH DO DEM (DRAGO, 2015, il suo primo libro a colori). Le sue recenti mostre personali includono Parigi, New York, Tokyo, Milano, Istanbul, Los Angeles, Berlino e Belgrado.

QUOTA: 300 EURO 

GRUPPO: Minimo 10 persone

COME PARTECIPARE: 

  1. Per iscriversi, versare la quota o via Paypal (books@dragolab.com) or tramite bonifico (DRAGO MEDIA KOMPANY SRL, BANCA POPOLARE DI NOVARA, IBAN: IT 50 O 05034 03255 000000193864  SWIFT: BAPPIT21AI9). Per favore indicare come causale “Boogie Photo Workshop”.

  2. Una volta effettuato il pagamento, mandateci un’email a books@dragolab.com, indicando i vostri dati (nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, codice fiscale e contatti), per confermare l’iscrizione al workshop. Prego includere una copia dell’avvenuto pagamento.

  3. Portate la vostra attrezzatura fotografica a Palermo: avrete bisogno di un computer durante il workshop, oltre alla macchina fotografica.

  4. Portate un portfolio di massimo 30 immagini per illustrare il vostro lavoro a Boogie (indifferentemente in formato digitale o a stampa)

 

*ATTENZIONE: il workshop sarà tenuto in inglese.

Per maggiori informazioni, contattata Giulia Mariani: giulypet4@yahoo.it e +39 3488586173
Per contattare DRAGO, scrivi a book@dragolab.com o chiama +39 3939838480

View Event →
Palermo: la callitipia - dal ritratto alla stampa
Oct
26
to Oct 28

Palermo: la callitipia - dal ritratto alla stampa

ACSI Matteotti/Palermofoto® organizza il workshop di stampa alla Callitipia con il Maestro Roberto Lavini.

La Callitipia tra le stampe fotografiche è quella restituisce la più ampia gammma tonale. La qualità delle sue immagini può essere paragonata alla stampa al platino/palladio ma offre vantaggi in termini di minori costi di produzione e maggiore flessibilità alla sperimentazione. Variando il tipo di sviluppo e il viraggio, la Callitipia permette più combinazioni di colori che vanno dai toni freddi ai toni caldi.

Per ottenere il meglio dalle nostre immagini bisogna conoscere una manciata di “segreti” operativi.

Durante il Workshop saranno discusse le caratteristiche di tutte le tecniche di stampa argentiche e non e insieme a Roberto, entreremo nel magico mondo della fotografia tradizionale miscelata al mondo digitale.

Si riveleranno inoltre i segreti per ottenere il miglior risultato per la stampa dei negativi digitali prodotti dalle nostre stampanti inkjet su supporti trasparenti ad alta risoluzione.

Il WS si struttura in tre giornate di lavoro:

1.Introduzione sulle antiche tecniche di stampa e l’utilizzo insieme a file fotografici digitali.
Progettazione dello shooting personale sul ritratto da realizzare in sala di posa professionale.
Introduzione al flusso di lavoro per le antiche tecniche di stampa.
Nomenclatura degli strumenti e del materiale di consumo che si impiegherà durante il workshop.

2.Shooting personale di un’ora in sala di posa (orario da concordare con ciascuno dei partecipanti) e di seguito selezione e sviluppo del negativo digitale in grande formato.

3.Giornata intera di stampa.

La quota di partecipazione per i soci di ACSI Matteotti/PALERMOFOTO® è di € 175 e include il materiale didattico, il materiale di consumo per lo sviluppo e per la stampa e l’utilizzo della sala di posa.
La quota per la tessera annuale è di € 25.


--------------------

Roberto Lavini è fotografo professionista e fondatore del Centro di Fotografia Alternativa “Camera Creativa” di Arezzo. Ha conseguito la laurea in Fotografia e Arti Visive al DAMS dell’Università di Bologna. Ha scritto articoli di tecnica e cultura della fotografia su diverse riviste del settore. Ha tenuto workshop, letture e conferenze. Sperimenta e pratica diversi procedimenti fotografici storici e alternativi con particolare interesse ai processi al pigmento.
“La Storia non segue un corso progressivo: illudersi che la tecnologia sia sempre miglioramento, che in essa ci sia una sorta di evoluzione naturale delle forme e dell’espressione, è sbagliato. I salti della Storia a volte, sono più interessanti delle sue continuità apparenti.”


www.cameracreativa.it
facebook.com/cameracreativa.it

View Event →
Siracusa: mostra "Life's Journey" di Fang Tong
Oct
20
to Nov 18

Siracusa: mostra "Life's Journey" di Fang Tong

“Life’s Journey” è una serie di venti immagini tratte dall’ampio progetto dell’artista, “istantanee non istantanee” scattate su sfondi di vita comune, dentro le stanze di un motel qualsiasi, frequentato da persone qualsiasi in una parte del mondo qualsiasi. Tableau che rivelano racconti fortemente probabili di una disarmante quotidianità in cui trovare l’essenza stessa della vita recuperata dal caos della modernità che trascina tutti in un ordine omologato e spesso inconsapevole. Riprendersi la vita, a cominciare dagli aspetti più semplici, dai bisogni più elementari come la ricerca della propria serenità. Questo è il messaggio, e questa è la fotografia di Fang Tong, artista cino-canadese con studi accademici a Shangai e Parigi. 
L'artista sarà presente per l'inaugurazione.

View Event →
Palermo: mostra "Arcaica" di Giuseppe Livio - ultima tappa
Oct
15
to Oct 27

Palermo: mostra "Arcaica" di Giuseppe Livio - ultima tappa

  • Galleria d'Arte Contemporanea Giuseppe Veniero Project (map)
  • Google Calendar ICS

Il 13 ottobre, alle 19.00, dopo Catania e Noto, si inaugura l'ultima tappa di “Arcaica”, la personale di Giuseppe Livio presso la Galleria Giuseppe Veniero Project. Ospite di Palermo Capitale della Cultura 2018 e inserita nel calendario AMACI, per la Giornata Nazionale del Contemporaneo, la mostra presenta le carte di grande formato disegnate a carboncino e nuove opere realizzate per l'occasione. Completerà il nuovo allestimento una scultura, summa concettuale di tutto il lavoro svolto dall'artista catanese a conclusione di questo lungo ed emozionante viaggio. Durante il vernissage verrà anche presentato il catalogo delle opere in mostra. "Arcaica" è realizzata con il patrocinio dell'Assessorato Beni Culturali e dell'Identità Siciliana, delle Accademie di Belle Arti di Catania e Palermo e della Fondazione Orestiadi di Gibellina
La mostra è a cura di Francesco Piazza e Antonio Vitale
Coordinamento: Alessia Calvo
Ufficio Stampa: Melamedia
Organizzazione Giuseppe Veniero Project
Sponsor: Cantine Privitera | Soffio sulle Isole. Island and Wines | Istituto di Gestalt. H.C.C. Italy.

View Event →
Messina: mostra "Arcadio/Terre in moto"
Oct
15
to Nov 4

Messina: mostra "Arcadio/Terre in moto"

  • Parco Archeologico di Naxos Taormina (map)
  • Google Calendar ICS

La mostra di Giuseppe Agnello Arcadio/Terre in moto

Naxos fu una delle prime colonie greche in Sicilia, fondata nel 734 a. c. da uomini costretti a fuggire dalla loro patria, esuli provenienti da Calcide in Eubea e dall’isola di Naxos nelle Cicladi. “Le opere di Agnello richiamano visivamente quel primo approdo – ha commentato l’Assessore Tusa – e hanno un sapore evocativo che ci permette di congiungere sponde del Mediterraneo lontane ma che vogliamo siano sempre più vicine”.

A quasi 3000 anni di distanza da questi eventi a noi non resta che immaginare come gli esuli abbiano iniziato a vivere questa nuova terra, del trauma che provarono all’inizio della loro nuova vita, e di come, con il passare del tempo e con il susseguirsi delle generazioni, quella terra un tempo aliena iniziò a diventare la loro casa con i loro santuari, le loro fornaci, la loro moneta, con fortificazioni per difenderla. Le opere di Giuseppe Agnello indagano questo trauma, seguono la storia e l’archeologia utilizzando un linguaggio che trascende quello scientifico e verte invece sulle sensazioni e suggestioni dettate dal parco archeologico di Naxos. L’artista inizia la propria ricerca come un archeologo, attraverso i frammenti e le lontane testimonianze, che per Agnello, però, non sono i reperti, ma la terra, la natura, il paesaggio, gli uomini, i materiali con cui l’artista interpreta Naxos e gli uomini che arrivarono dal mare, la terra che li accolse, la loro terra natale che prima ancora li respinse, il mito e i racconti che li condussero fino in Sicilia. Il linguaggio di tale ricerca è quello universale della scultura, della trasformazione della materia e della creazione di volumi. Così le opere di Agnello ricreano terra, boccioli, grano, figure umane, paludi, trasfigurando gli elementi reali e riuscendo a cristallizzare in ogni opera le sensazioni, i sentimenti, il trauma della terra in moto, del momento in cui gli esuli incontrano la terra di Naxos e lì si stanziano. Con Terre in moto Agnello scava nella storia di Naxos fino a raggiungerne gli archetipi elementari che fonde in forme nuove e universali raccontandoci una storia lontana ma non trascorsa fatta di uomini, di terra e di natura. Un percorso espositivo scandito da 15 installazioni site-specific all’interno di uno dei siti archeologici più importanti del nostro Paese. 

Il catalogo della mostra con i testi di Alessandro Pinto e Sergio Troisi e le fotografie delle opere installate nel Parco di Naxos realizzate da Angelo Pitrone, sarà pubblicato da Electa nelle settimane successive all’apertura al pubblico. 

INFORMAZIONI MOSTRA

Giuseppe Agnello. Arcadio/Terre in moto

a cura di Alessandro Pinto

Promossa da: Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Parco Archeologico Naxos Taormina e Civita Sicilia 

Organizzazione: Civita Sicilia


Parco Archeologico di Naxos

Lungomare Schisò 98035 Giardini Naxos 

urp.parco.archeo.naxos@regione.sicilia.it

www.parconaxostaormina.com


28 agosto – 4 novembre 2018

Orari e giorni di apertura

da lunedì a domenica

28/31 agosto 9,00-19,00

1/15 settembre 9,00-18,30

16/30 settembre 9,00-18,00

1/15 ottobre 9,00-17,30

16/31 ottobre 9,00-17,00 

1/4 novembre 9,00-16,00


Biglietti
Intero Euro 4

ridotto Euro 2 Cittadini Unione Europea dai 18 ai 25 anni

gratuito minori di 18 anni e insegnati di ruolo in Italia


Catalogo: Edizioni Electa con testi di Alessandro Pinto e Sergio Troisi

Fotografie Angelo Pitrone


View Event →
Siracusa: Artigia n.1 Nuove visioni del Contemporaneo
Oct
13
to Oct 30

Siracusa: Artigia n.1 Nuove visioni del Contemporaneo

  • Via Resalibera Siracusa, Sicilia, 96100 Italia (map)
  • Google Calendar ICS
artigia.jpg

Sabato 13 ottobre alle ore 18, in occasione della quattordicesima Giornata del Contemporaneo indetta da AMACI - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani, sarà inaugurata negli spazi espositivi di Artigia a Siracusa, "Art-igia n. 1. Nuove visioni del contemporaneo", la collettiva nata da un'idea del linker art Benedetto Speranza e dell'artista Giuseppe Bombaci.

La mostra, con opere di Evita Andujar, Marco Bettio, Gabriele Colletto, Salvatore Difranco, Demetrio Di Grado, Alessandro Gurcy Gurciullo, Sarah Ledda, Maurizio Pometti, Samantha Torrisi, Massimiliano Usai, intende evidenziare il magma creativo, l'eclettismo stilistico, le affinità e le assonanze, i punti d'incontro ma anche le differenze, la compresenza di molteplici linguaggi e tecniche che caratterizzano lo scenario dell'arte contemporanea. Non a caso sono stati selezioni artisti diversi tra loro per origine e formazione: alcuni legati al territorio, altri provenienti da realtà diverse ma che per il loro sentire o per il loro modo di vivere si sono avvicinati alla realtà siciliana e, in particolare, siracusana. Dai delicati volti di donna tratteggiati dalla matita di Maurizio Pometti alla prorompente sensualità degli smalti monocromi di Salvatore Difranco, dalle atmosfere oniriche degli oli di Samantha Torrisi alle sinistre visioni di Gabriele Colletto, ai ritratti di donne di Sarah Ledda ed Evita Andújar si dipana un percorso espositivo ricco e articolato che ha per protagonisti il confronto e la diversità espressiva dei linguaggi contemporanei.

La mostra resterà aperta fino al 30 ottobre e potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Info e contatti:
Artigia
via Resalibera, 2
Ortigia, Siracusa
tel. 393 9959249
speranzabenny@gmail.com

https://www.inpressufficiostampa.com/2018/09/artigia-dieci-artisti-in-mostra-per-la.html?m=1

View Event →
Palermo: Il Novelli ritrovato
Oct
13
to Nov 4

Palermo: Il Novelli ritrovato

  • Piazza dell'Origlione Palermo, Sicilia, 90134 Italia (map)
  • Google Calendar ICS

Per il quarto anno la sezione palermitana di Italia Nostra partecipa alla manifestazione "Le vie dei tesori" e vi invita a visitare la chiesa di San Giovanni dell'Origlione che conserva il bellisimo dipinto murale di Pietro Novelli "Il trionfo di David". Sarà possibile effettuare donazioni che verranno interamente destinate al completamento del restauro del dipinto, già oggetto di un primo intervento di recupero finanziato in gran parte con le donazioni dei visitatori della chiesa.

View Event →
Palermo: laboratorio "Il ponte sullo schermo"
Oct
12
to Oct 13

Palermo: laboratorio "Il ponte sullo schermo"

  • Cantieri Culturali alla Zisa (map)
  • Google Calendar ICS
il ponte sullo schermo.jpg

12 ottobre e 13 ottobre ~ Sabir Festival
☸ IL PONTE SULLO SCHERMO
Laboratorio video a cura di Luna Gualano e Francesca Scanu in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia della Sicilia.
Il “Ponte sullo schermo” è il progetto di un laboratorio di cinema e videomaking rivolto ai rifugiati, nato dalla volontà di dare ai ragazzi che vi prendono parte le nozioni necessarie per poter esprimersi ed auto-rappresentarsi, a fronte di una sempre più distorta immagine che i media danno delle persone che arrivano sulle nostre coste e del fenomeno migratorio in generale. Il laboratorio di quest’anno vedrà la partecipazione e la condivisione del percorso anche con gli studenti dell’ Accademia di Belle Arti di Palermo.
Il laboratorio sarà così suddiviso:

☸ Venerdì 12 Ottobre 
~ Ore 10.00 - 13.30 Incontro con i ragazzi rifugiati 
Max 13 partecipanti. Tema dell'incontro:
Come si costruisce una storia, creazione di una semplice scena da realizzare il giorno successivo. Come si scelgono gli attori, casting e presentazione dei ruoli su un set. Pianificazione riprese video.

~ Ore 15.30 – 18.30 Incontro con gli studenti dell'Accademia delle Belle Arti.
Tema dell'incontro: Presentazione del progetto “Il Ponte sullo Schermo”. Produzione video, solidarietà ed auto-rappresentazione. Narrazione video e relativismo culturale: come rispettare la diversità senza contravvenire ai propri principi. Presentazione del progetto elaborato in mattinata con i ragazzi rifugiati.
Laboratorio aperto agli studenti in Scenografia cinematografica, Arti Multimediali per il cinema e il video e Audio Video e Multimedia per un massimo di 10 studenti indicati dall'Accademia.

☸ Sabato 13 Ottobre
~ Ore 10.00 – 13.30 Incontro con ragazzi migranti e con gli studenti dell'Accademia delle Belle Arti. Realizzazione e riprese video pianificate il giorno precedente

~ Ore 16.00 – 18.00 Montaggio del lavoro assieme agli studenti ed ai ragazzi rifugiati.

~ Ore 18.00 – 19.00 Proiezione del lavoro svolto e risposte ad eventuali domande di studenti/rifugiati.

L’iscrizione è obbligatoria all’indirizzo laboratori@festivalsabir.it

~ Cantieri Culturali alla Zisa (Palermo)
~ La partecipazione al laboratorio è aperta e gratuita
☸ Scopri il programma completo: bit.ly/SabirFestival

~~~ Festival ☸ Sabir ~~~
~ IV edizione ~ dall'11 al 14 ottobre 2018 ~ Palermo
~ Cantieri Culturali alla Zisa ~ Via Paolo Gili, 4, 90138
~~~~~~ Contatti ~~~~~~~
~ Sito: www.festivalsabir.it ~ Facebook: Sabir Festival
~ Instagram: SabirFestival ~ Mail: segreteria@festivalsabir.it

☸ Libertà di circolazione delle Persone, delle Idee, delle Culture e dei Diritti.

~ Organizzato da Arci nazionale insieme a Caritas Italiana , Acli - Associazioni cristiane lavoratori italiani e CGIL Confederazione Generale Italiana del Lavoro
~ In collaborazione con A Buon Diritto, Associazione Studi Giuridici Immigrazione, Associazione Carta di Roma e UCCA
~ Con il patrocinio di RAI, Anci, Comune di Paliano e Palermo Capitale della Cultura 2018

#Sabir2018 #SabirFestival

View Event →
Ragusa: Domenica in condominio
Sep
30
to Nov 25

Ragusa: Domenica in condominio

  • 1 Via San Teodoro Modica, Sicilia, 97015 Italy (map)
  • Google Calendar ICS
domenica in condominio.jpg

La DOMENICAinCONDOMINIO é un momento informale e amichevole.
Un luogo in cui, tra libri in condivisione, proiezione di documentari, set fotografici live, é possibile creare discussioni, scambi di idee, confronti.
La DOMENICAinCONDOMINIO non é solo fotografia! È anche un semplice pomeriggio di relax passato sorseggiando una birra o una tisana calda facendo quattro chiacchiere.


Prossimo appuntamento: DOMENICA 27 Maggio dalle 17:00

CAMERA OSCURA:
Per questo primo appuntamento, e per anticipare il corso di stampa analogica, la camera oscura del Condominio sarà aperta, (tranquilli! la porta sarà chiusa). Uno dei condomini realizzerà una breve sessione di stampa, una modo diretto per entrare nel magico mondo dell'analogico.

LIBRI IN CONDIVISIONE: 
venite a trovarci e portate con voi i vostri libri, di fotografia naturalmente! Noi condivideremo quelli che più ci hanno segnato, che ci hanno insegnato qualcosa o semplicemente perché quegli istanti impressi e bloccati nel tempo e sulla carta ci hanno appassionato. Fatelo anche voi! 
Abbiamo bisogno di parlarne, di confrontarci, di condividere quegli scatti e di vederne di nuovi: per questo nasce questo evento e non potete perdervelo. 

MOSTRA "LA BATTAGLIA DELLE IMMAGINI" di Giorgio Barrera: 
In uno degli spazi del Condominio sarà possibile visitare la mostra ''La battaglia delle immagini", frutto del laboratorio creativo del nostro ultimo Open Day. 

SALA PROIEZIONI:
Ogni domenica proietteremo un mini documentario, sempre dedicato alla fotografia! 

SALA POSA:
'Ceci n'est pas une fenêtre' é il nostro nuovo set fotografico.
La nostra finestra é sempre pronta, i nostri flash anche: venite ad affacciarvi!


Noi vi offriamo lo spazio, voi dovete riempirlo!!!
Ogni ultima domenica del mese, vi aspettiamo!


Domenica 28 Gennaio 2018
Domenica 25 Febbraio 2018
Domenica 25 Marzo 2018
Domenica 29 Aprile 2018
Domenica 27 Maggio 2018
Domenica 24 Giugno 2018

Dalle ore 17:00 alle ore 20:30
I Proiezione ore 17:45
II Proiezione ore 19:00


Condominio Fotografico
Via San Teodoro 1C - Modica Alta
Per info:
info@condominiofotografico.it
3493798647

***INGRESSO GRATUITO***

View Event →
Siracusa: Corso Base di Fotografia con Roberto Zampino
Sep
28
to Oct 31

Siracusa: Corso Base di Fotografia con Roberto Zampino

  • Slowmotion - Workshop & Photography (map)
  • Google Calendar ICS
corso base di fotografia zampino.jpg

Ti è mai capitato Di visitare un luogo e avere L’ardente desiderio di essere in grado di trasmetterne l’essenza e la bellezza ? 
Cosa succede ? 

Oppure avere una persona cara affianco e volerla fotografare senza grandi risultati? 

Facciamo delle fotografie e puntualmente non vengono come vorremmo .

Addirittura il nostro cellulare sembra avere una dote naturale per farci arrabbiare con la nostra super reflex realizzando fotografie spettacolari senza alcuno sforzo ...

Come è possibile ?

Il cellulare oggi è un mezzo potentissimo, tuttavia le immagini hanno dei limiti sostanziali che non possono essere sottovalutati

Ci sarà un motivo per cui ancora andiamo in giro con obiettivi, cavalletti e così via :) 

Allora come si fa a realizzare immagini spettacolari e portare a casa memorie che rendono giustizia alla meraviglia a cui assistiamo ?

- Conoscere il mezzo è fondamentale

- Utilizzare la luce è imprescindibile

- Comporre fa la differenza

Tutto questo va imparato e praticato ... 

Ma i libri sono prolissi, i tutorial su YouTube spesso superficiali e scorretti e andare a tentativi potrebbe portare a mollare ...

Per questo dieci anni fa ho cominciato a fare i primi corsi . 

Avevo avuto l’onore e il privilegio di studiare fotografia e lavorare subito come fotografo. La mia più grande scuola è stata l’esperienza diretta, che ho riassunto e distillato in una serie di lezioni che ti porteranno a creare immagini mozzafiato e soprattutto imparare divertendoti

Sono passati 10 anni dal mio primo corso

Le tecniche si sono evolute , ho girato buona parte di mondo e ogni stagione trasporto nelle mie classi nuove tecniche e metodi che faranno della tua fotografia qualcosa di assolutamente unico :)

Il prossimo corso avrà solo 20 posti
I primi 10 avranno un prezzo speciale di 310 Euro Invece di 340 :) 

e un bel regalo ( degli hotel in giro per l’Italia mi hanno regalo dei soggiorni )

Quando ? 28 Settembre prima lezione gratuita

Dove ? Siracusa  
Con chi ? Con me Roberto Zampino Photographer

Prezzo?
310 se prenoti entro agosto

INFO —> info@slowmotiontravels.com

Un abbraccio
Roberto :)

View Event →
Siracusa: Centomila Artisti per il cambiamento
Sep
28
to Sep 29

Siracusa: Centomila Artisti per il cambiamento

centomila artisti.jpg

Cerimonia conclusiva dell'evento mondiale per un mondo migliore "100mila Artisti per il cambiamento" promosso contestualmente in tutto il mondo l'ultimo sabato del mese di Settembre.
Anche Siracusa ha aderito quest'anno all'iniziativa : su proposta della prof.ssa Ella Ciulla si è costituito un Comitato Culturale Siracusano composto da sette Associazioni da tempo radicate nel territorio tra cui il Centro Studi Turiddu Bella . La manifestazione si svolgerà in due giorni il 28/09/ '18 una "libera conversazione sull'arte" giorno 29/09/ '18 "Evento Artistico di premiazione".

View Event →
Siracusa: Corso di Fotografia con Marcello Bianca
Sep
21
8:00 PM20:00

Siracusa: Corso di Fotografia con Marcello Bianca

Prenota qui ➡➡➡ https://bit.ly/2ngDncw

Alzi le mani chi non ha mai sognato frequentare un corso di fotografia? Ti ho visto! È inutile che ti nascondi. E adesso che facciamo? Se pensi che prima o poi, c’è sempre tempo, un giorno quando i figli saranno grandi… non scrollare verso il basso e chiudi subito questo evento: contiene uno dei tuoi possibili sogni nel cassetto.

Sei ancora qui? Allora i tuoi sogni hanno avuto la meglio. 

Venerdì 21 settembre alle 20.00 ti aspettiamo al Jolly Aretusa Palace Hotel, Corso Gelone 45 (Siracusa), per la presentazione Corso Base di Fotografia Vuoi sapere cosa ti aspetta? Dai un’occhiata qua.
➡➡➡https://bit.ly/2KwdKOe

Ti anticipiamo che il corso sarà tenuto dal fotografo Marcello Bianca (http://marcellobianca.it/ ), sì proprio lui, il fotografo della luna. Ti diciamo pure che la 1° lezione è gratuita e non comporta alcun impegno, basta iscriversi qui: ➡➡➡https://bit.ly/2ngDncw

Durante le 40 ore di corso, suddivise in 10 lezioni in aula (da 3 ore ciascuna) + 2 uscite di gruppo, imparerai a conoscere, gestire e sfruttare il tuo corredo fotografico. Si partirà dai principi della buona Fotografia per arrivare fino alle parti più tecniche e operative. Inoltre, se ti iscriverai entro il 21 settembre pagherai 280 € (IVA inclusa) invece che 320 € (IVA inclusa)

Ma non finisce qui. Siccome in Ermes Formazione ne facciamo di tutti i colori, ops volevamo dire di tutti i corsi, abbiamo preparato un maratona di corsi a cui potrai partecipare. E poi non dire che non te l’avevamo detto ;)  

Programma corsi (Ingresso libero)
15:00-16:00 Corso di Wedding Planner, con Silvia Spadaro
16:00-17:00 Corso di Portamento e Galateo, con Maria Campisi
17:00-18:00 Corso di Cucito, con Velia Nucelli
18:00-19:00 Corso di Cucina, con Maurizio Urso
19:00-20:00 Corso di Scrittura Aziendale, con Emiliano Colomasi
20:00-22:00 Corso Base di Fotografia, con Marcello Bianca

Prenotati qua ➡➡➡https://bit.ly/2ngDncw

View Event →
Siracusa: personale fotografica di Yvonne Vionnet "Mold"
Sep
15
to Oct 14

Siracusa: personale fotografica di Yvonne Vionnet "Mold"

Fototeca Siracusana propone l’agile e originale lavoro di ricerca cromatica e concettuale della fotografa Yvonne Vionnet, di origine chiaramente francese ma nata a Milano, dove vive e lavora prevalentemente nel settore della moda. 
“MOLD” è una serie di venti immagini in cui l’artista Vionnet divaga con decisione dal suo abituale lavoro di fotografa legato ai vincoli della committenza, probabilmente per ritrovare una coscienza del sé seriamente minacciata dal mondo del lavoro spesso omologante e impietoso.
Con questa sua scelta Vionnet resetta la sua abituale quotidianità e riparte da zero, da ciò che di più vero possa descrivere il suo rapporto quotidiano con la vita, individuando nello specifico della ripresa fotografica molto ravvicinata delle comuni muffe alimentari, la soglia del suo universo immaginario, la sintesi astratta di una realtà familiare in cui si ritrova, per altri versi comunemente percepita con senso di disgusto e rifiuto. Da questo scenario primordiale Yvonne Vionnet riprende le fila di se stessa.

View Event →
Palermo: World Press Photo Exhibition 2018
Sep
14
to Oct 7

Palermo: World Press Photo Exhibition 2018

  • World Press Photo Palermo (map)
  • Google Calendar ICS
37556845_2143282429271438_1644556167482966016_n.jpg

The World Press Photo Exhibition 2018 is a global exhibition presenting the best visual journalism of the past year. Come and see the most compelling photos in stunning high-quality Canon prints.

--------

"World Press Photo Exhibition" è la mostra-concorso di fotogiornalismo più importante al mondo e arriva per il secondo anno a Palermo, a Palazzo Bonocore dal 14 settembre al 7 Ottobre 2018.
La mostra è arricchita da un programma di eventi interni all'esposizione in cui spiccano le public lecture, ogni sabato un incontro con fotoreporter internazionali che raccontano il proprio lavoro e il proprio approccio alla fotografia.

PROGRAMMA IN AGGIORNAMENTO
- Venerdì 14 Settembre 2018
Inaugurazione: ore 18.30 - ingresso su invito
Apertura al pubblico: ore 20.30

- Sabato 15 Settembre ore 18.30
Public Lecture con Burhan Ozbilici, vincitore del WPP 2017 con il primo premio per la categoria Spot News e vincitore della World Press Photo of The Year per lo stesso anno.

- abato 22 Settembre ore 18.30
Public Lecture con Luca Locatelli, vincitore del secondo premio World Press Photo 2018 sezione storie per la categoria Ambiente.

- Sabato 29 Settembre ore 18.30
Public Lecture con Alessio Mam, vincitore WPP 2018 con il suo ritratto di Manal.

- Sabato 6 Ottobre ore 18.30
Public Lecture con Francesco Pistilli.
Vincitore WPP 2018 per aver documentato l'inasprimento della cosiddetta rotta balcanica verso l'Unione europea, bloccando migliaia di rifugiati che tentavano di viaggiare attraverso la Serbia per cercare una nuova vita in Europa.

- Domenica 7 Ottobre
Serata conclusiva dalle ore 18.00 con la proiezione delle Photo of the Year dei 63 anni di World Press Photo.

----------

Per approfondire e restare aggiornato:
www.worldpressphotopalermo.it 
https://www.facebook.com/worldpressphotopalermo
https://www.instagram.com/worldpressphoto_palermo/

Per informazioni dettagliate scrivete a info@worldpressphotopalermo.it, per richiedere l'accredito stampa contattateci a press@worldpressphotopalermo.it.

TICKET
Intero: € 5,00
Ridotto under 25 e over 65: € 4,00
Abbonamento "Entra quando vuoi": € 10,00

STORIA
*La Fondazione WORLD PRESS PHOTO dal 1955 tutela la libertà di informazione, inchiesta e espressione come diritti inalienabili promuovendo e tutelando il foto-giornalismo di qualità.
Oggi la 62° Mostra Internazionale WORLD PRESS PHOTO 2017 è il concorso di fotogiornalismo più prestigioso al mondo, che vede annualmente la partecipazione di circa 6.000 fotoreporter delle maggiori testate editoriali internazionali come National Geographic, BBC, CNN, Le Monde, El Pais.
Ogni anno, una giuria internazionale seleziona tra 80.000 scatti i 150 migliori che compongono la mostra apprezzata da milioni di visitatori in tutto il mondo.
WORLD PRESS PHOTO rappresenta l’eccellenza della fotografia d’attualità con la foto vincitrice dell’anno “World Press Photo of the Year” e le diverse categorie: Contemporary Issues, Daily Life, General News, Long-Term Projects, Nature, People, Sports e Spot News.

View Event →
Ragusa: Luca Barcellona brushpen writing - FestiWall 2018
Sep
14
to Sep 15

Ragusa: Luca Barcellona brushpen writing - FestiWall 2018

  • FestiWall Headquarters (map)
  • Google Calendar ICS
brushpen.jpg

Il 14 e 15 settembre FestiWall2018 ospita il workshop di calligrafia di Luca Barcellona, artista e calligrafo di fama internazionale, organizzato in collaborazione con Tombow.
Le brushpen sono pennarelli a punta sintetica che simulano la scrittura con il pennello a punta tonda. È uno strumento molto pratico e apparentemente accessibile e semplice da usare, e per questo usato dai designer a corredo di copertine, etichette ed illustrazioni, ma occorre acquisire un metodo per poterne controllare la forza espressiva e creare dei lettering coerenti ed efficaci. A livello pratico, impareremo a conoscere i Tombow, lavorando prima su alcuni esercizi di pressione e di ritmo per poi sviluppare un alfabeto completo, per poter poi scrivere parole brevi composizioni, creando alternative di peso e movimento della scrittura esplorando incredibili le varianti che questo strumento, apparentemente semplice, ci offre. Le potenzialità espressive della brushpen sono molteplici; prendiamoci allora il tempo per esplorarle e sperimentare, ricordandoci che un workshop di calligrafia è un’occasione per prendersi del tempo da dedicare intensamente ad un’attività antica ed espressiva come la scrittura, che l’uomo ha conquistato nei secoli ma che è così facile da perdere, oggi che siamo letteralmente pervasi dalla tecnologia digitale, ponendo delle basi serie per un allenamento costante, indispensabile se si vogliono ottenere risultati significativi anche fuori dall’ambito amatoriale.
Il corso è adatto a principianti, grafici, illustratori e ad appassionati della scrittura.

Il Docente

Luca Barcellona , classe 1978 da sempre è interessato di lettering in tutte le sue forme, insegna dal 2008 con l’ACI, e tiene corsi e conferenze in tutto il mondo, diffondendo la sua idea della scrittura come disciplina storica in costante evoluzione, che sopravvive grazie alla contaminazione con le tecniche attuali e l’applicazione della calligrafia nella comunicazione visiva del nostro tempo. Collabora con agenzie di pubblicità, brand di abbigliamento e case discografiche portando avanti, parallelamente, la sua attività artistica ed espositiva. Nel 2012 ha pubblicato Take Your Pleasure Seriously, la sua prima monografia per la casa editrice Lazy Dog press, di cui è anche socio fondatore.
www.lucabarcellona.com

Materiali forniti:
1 kit da sei brushpen Tombow
1 album A4 Favini "Schizza e Strappa" / 50g

DURATA: 
12 ore | Venerdi 14 settembre - dalle ore 10 alle 17:00, Sabato 15 settembre - dalle ore 10:00 alle 17:00

POSTI DISPONIBILI: 18

COSTO E ISCRIZIONE: 
€ 160,00 + diritti di prevendita su eventbrite

La quota include il tesseramento all'Ass.Cult.Pandora.

Per iscriversi è necessario inviare una mail entro il specificando in oggetto PARTECIPAZIONE WORKSHOP BRUSHPEN WRITING con nome, cognome, età e ricevuta di pagamento paypal e eventbrite a: info@festiwall.it

View Event →
Ragusa: Elena Campa | Workshop di Linocut e Stampaimperia
Sep
13
to Sep 14

Ragusa: Elena Campa | Workshop di Linocut e Stampaimperia

  • 7 Via Feliciano Rossitto Ragusa, Sicilia, 97100 Italy (map)
  • Google Calendar ICS

Il 13 e il 14 settembre il quartier generale di FestiWall si trasformerà in un laboratorio di stampa sperimentale grazie a Elena Campa e al workshop da lei ideato di stampa con linocut e Imperia, la macchina per la pasta che ogni nonna ha in casa

Ogni partecipante illustrerà con una piccola grafica la sua cartolina del festival, la inciderà su linoleum e la stamperà con la famosa macchina per la pasta. Le cartoline verranno stampate in una piccola tiratura e ognuno porterà a casa un piccolo libricino d'artista con le stampe di tutti i partecipanti, una raccolta di cartoline che da strappare e spedire oppure conservare come un piccolo tesoro.

La linoleografia è una tecnica di stampa artistica diretta di immagini e grafiche su carta, cartone o stoffa mediante l'uso di una matrice ricavata per incisione da una porzione di linoleum adatto. Il termine "linoleografia" deriva dal nome del supporto (linoleum) e dal greco "grapho" (scrivere). La matrice può venire utilizzata per stampare diverse copie del progetto, fino a che non sia usurata. 

DOCENTE:

Elena Campa si occupa di illustrazione, grafica e tecniche di stampa artigianali. Nel 2007 ha fondato Studio Arturo a Roma, un collettivo di ragazze con le quali ha iniziato a usare l’incisione calcografica e a rilievo come mezzo di comunicazione moderna, attraverso l’autoproduzione e la formazione. Dal 2015 a Milano ha aperto un nuovo studio, Spazio Florida dove convivono tecniche di stampa artigianali differenti, dalla serigrafia all’incisione alla stampa risograph, e dove continua la sua attività formativa attraverso i workshop. Dal 2016 insegna anche in un istituto professionale per stampatori.


DURATA: 
8 ore | Giovedì 13 settembre dalle ore 14:00 alle 18:00, Venerdi 14 settembre - dalle ore 14 alle 18:00

POSTI DISPONIBILI: 20

COSTO E ISCRIZIONE: 
€ 50,00 + diritti di prevendita su eventbrite

La quota include il tesseramento all'Ass.Cult.Pandora.

Per iscriversi è necessario inviare una mail entro il specificando in oggetto PARTECIPAZIONE WORKSHOP LINOCUT E STAMPAIMPERIA con nome, cognome, età e ricevuta di pagamento paypal e eventbrite a: info@festiwall.it

View Event →
Ragusa: FestiWall 2018
Sep
10
to Sep 16

Ragusa: FestiWall 2018

In occasione della sua quarta edizione, FestiWall riapre una delle aree postindustriali più interessanti della città: il Lanificio. Questa grande struttura, dal 10 al 16 settembre, accoglierà una serie di eventi live e workshop ma soprattuto mostre e installazioni site specific.

Alex Fakso (IT) "Unseen Places" >> site specific exhibition
Clemens Behr (DE) >> site specific installation
Luca Font (IT) in collaboration with Alkanoids >> site specific exhibition
Gurrieri / Sciveres (IT) "Cose dell'altro mondo" >> architecture exhibition
Thom Calisto (IT) >> dj set

L'ingresso all'Headquarter è riservato ai soci dell'Ass. Cult. Pandora. Per tessararti clicca qui https://goo.gl/Gy781W, compila il form di iscrizione online e ritira la tessera con il tuo documento d'identità presso le seguenti strutture:

Met- Piazza Torre, 1 Marina di Ragusa dal 24 al 31 agosto dalle 17 alle 24;
Prima Classe Ragusa- via Ercolano 7, Ragusa dal 1 al 10 settembre dalle 9 alle 24;
Festiwall Headquarter, via Feliciano Rossitto 7, Ragusa dal 10 al 16 settembre dalle 18 alle 24

È possibile compilare il form cartaceo presso le medesime strutture.

***
Alex FaKso ha iniziato la sua carriera come fotografo di graffiti e skateboarder nei primi anni '90. L'interesse di FaKso è sempre stato quello di osservare il comportamento umano attraverso il suo stile. Uno dei suoi progetti più noti è "Heavy Metal", in cui racconta le emozioni e le situazioni difficili affrontate dai graffitisti che dipingevano sui mezzi pubblici. Nella serie successiva, "Fast or die", si tuffa ancora più in profondità nel sottosuolo delle principali città del mondo. FaKso immortala i tunnel della metropolitana, silenziosi e deserti, non solo come scenario in cui ritrae i suoi protagonisti, ma rendendoli elementi portanti della narrazione. Le foto sono autentiche e crude, raccontano le vivide atmosfere e le sensazioni di un mondo parallelo che respira e si muove attraverso le curve più buie della città e che spesso rimane nascosto. 
In "Unseen Places" mostra personale pensata per #FestiWall2018, l’artista espone una serie di immagini inedite, realizzate tra il 2013 e oggi, che offrono la possibilità di esplorare luoghi solitamente impossibili da vedere, permettendo allo spettatore di vivere un’esperienza unica, di scoprire per la prima volta quello che giace sotto le nostre città e di esserne circondato. Nelle sue installazioni le fotografie superano le cornici, integrano lo sfondo del muro, si scompongono trasformandosi in pezzi ogni volta diversi. In occasione di FestiWall2018 le immagini di FaKso invaderanno gli spazi dell’headquarter, componendosi in grandi installazioni che si fonderanno con le architetture, gli elementi portanti, di arredo e gli spazi della struttura.  

***
Clemens Behr, classe ’85, di base a Berlino, non ha bisogno di molto realizzare le sue opere. Negli ultimi anni ha coltivato la sua predilezione per le strategie legate al DIY (do it yourself). Il suo lavoro è caratterizzato da un'intensa esplorazione dello spazio pubblico, da un'inclinazione verso materiali di uso quotidiano come legno e cartone, e da una grande dose di improvvisazione. Le sue installazioni astratte a metà tra la pittura e gli oggetti tridimensionali, composte da cartone, legno, vernice, nastro e materiali trovati, spesso provocano effetti stranianti. In occasione di #FestiWall2018, all’interno del quartier generale, l’artista realizzerà un’installazione site specific fatta di oggetti di scarto, recuperati proprio tra le mura del Lanificio, e oggetti di uso quotidiano come cartone, nastro e sacchetti di plastica per rifiuti, legno tagliato e neon. Nell’atto di assemblare questi oggetti, Behr tenta di distorcere le prospettive, di trasformare sia il sito che ospita l’opera che il materiale scelto, vuole che il suo lavoro stimoli lo spettatore e che lo coinvolga. Le sue installazioni si modificano costantemente sia attraverso la sua azione, sia attraverso la posizione sempre mutevole dello spettatore, elementi che rendono la sua opera incompleta, non finita, ma con una forte tensione verso quello che potrebbe essere. 
Clemens Behr cerca di estrapolare la bellezza di ciò che deve ancora essere svelato, la bellezza di ciò che potrebbe accadere e ciò che può essere.

***
Luca Font, classe 1977, attualmente diviso tra Milano e New York, è un writer, tipografo occasionale, viaggiatore interessato, convinto sostenitore della tradizione e soprattutto della sua intrinseca relatività. Da treni e muri fino ai tatuaggi passando per i lavori su carta, il minimo comune denominatore dei suoi lavori è l’interesse manifesto per grafica e sintesi visiva, funzionalità e modernismo, in nome della costante ricerca di un punto d’incontro tra creazione e razionalità. 
Per #FestiWall2018 l’artista, in collaborazione con lo studio Alkanoids, realizza un’installazione site specific che, attraverso la tecnologia della realtà aumentata, vuole rendere visibile l’invisibile, raccontando una storia che è legata a doppio filo con la terra che lo ospita, a quella del Mediterraneo, delle sue rotte commerciali e di quelle migratorie. Sarà il pubblico a decifrare attraverso il device il messaggio dell’artista, altrimenti nascosto.
La Sicilia è una terra di confine, a seconda dei casi punto di partenza o punto d’arrivo per le popolazioni che hanno attraversato il Mediterraneo partendo dal Medio Oriente, dall’Africa, dall’Europa del Nord. Nel corso dei secoli sono cambiati la geografia del potere e la distribuzione della ricchezza ma non l’importanza strategica di un’isola dalla quale, prima o poi, passano tutti.
Oggi le rotte commerciali sono state quasi completamente sostituite da quelle migratorie, ma il prezioso contenuto delle imbarcazioni che solcano le acque del canale di Sicilia continua ad essere trattato come se fosse semplice merce: dai trafficanti di esseri umani, dalle milizie, dai politici, dai giornali, dalle chiacchiere da bar. L’immigrazione è un tema difficile e scomodo, e per chiunque non lo viva in prima persona mettere a tacere l’aspetto umano è il modo più semplice per metabolizzarlo rapidamente e lasciare che rimanga, al pari di qualsiasi altra notizia che non ci tocca direttamente, un rumore di fondo nella vita di tutti i giorni. 

***
Gurrieri/Sciveres, dai cognomi degli architetti Giuseppe Gurrieri e Nunzio Gabriele Sciveres, che hanno condotto uno studio sul recupero dell’area di archeologia industriale del Lanificio, sede quest’anno dell’Headquarter del festival.
Insieme a un team di giovani professionisti composto da Alessandro Bontà, Salvatore Formica, Marzia Iacono, Serena Pappalardo, Giorgio Antonio Russo, Orazio Saluci e l’agenzia di comunicazione Go Marketing & Co. è stato redatto un masterplan dell’area alla ricerca di nuove e inedite strategie urbane. Il gruppo di architetti ragusani espongono il masterplan dal titolo "Cose dell’altro mondo", allestito negli spazi del Lanificio su dieci tavole su carta.
L’ambizione di questo progetto è quella di riutilizzare un’area privata, soprattutto l’area verde, per generare anche solo temporaneamente, nuovi spazi di aggregazione in un quartiere di Ragusa che, pur essendo di recente costruzione e molto popolato, non contiene spazi di socializzazione.
Aprendo cancelli e abbattendo barriere (anche architettoniche) si possono creare i presupposti per un’inversione di tendenza al degrado delle periferie e per realizzare così qualcosa di unico.

Le sonorità della serata sono affidate a Thom Calisto con un dj set “hyperbolic barely acid disco awareness”.

View Event →
Catania: Trezzarte 2018
Aug
9
to Aug 14

Catania: Trezzarte 2018

trezzarte.jpg

*** CAMBIAMENTO IN CORSO ... PRENDI NOTA ***

MUSICA, DANZA, PITTURA, SCULTURA, FOTOGRAFIA, VIDEO, NEW ARTS, ETC.
chiunque può partecipare!!!

TrezzArte presenta la versione 8.0, 4 giorni, nei quali saranno proposti più eventi, più attività, più divertimento e, speriamo, anche più fresco!!! ;)

Gli artisti esporranno e si esibiranno nei giorni 11 e 12 agosto.

Siamo tutti invitati a contribuire a questo evento, che è di tutti coloro che amano l'arte, amano idearla, crearla e promuoverla oppure amano, "soltanto", godere di quelle emozioni che questa regala.

Anche quest'anno le strade dell'arte sono 2 ....

*** STRADA DEGLI ARTISTI ***

Se sei un creativo, a qualsiasi livello, proponi la tua arte in uno spazio pubblico gratuito, INVIA UN MESSAGGIO

*** STRADA DEGLI AMANTI DELL'ARTE ***

Innanzitutto dillo a tutti gli artisti che conosci, di qualsiasi campo, e poi segui l'evoluzione del programma di TrezzArte.

*** PROGRAMMA 2018 ***
IN CONTINUO AGGIORNAMENTO
torna ogni giorno a seguire gli sviluppi!!!

View Event →
Ragusa: Il ritmo e la figura - luoghi dell'arte e del pensiero
Jul
29
to Aug 3

Ragusa: Il ritmo e la figura - luoghi dell'arte e del pensiero

il ritmo e la figura.jpg

In questo primo anno il Seminario proporrà approfondimenti di tipo prevalentemente umanistico, convocando la filosofia, il teatro, la poesia e la teologia a un dialogo intorno al tema del ritmo e della figura come luoghi dell’arte e del pensiero.

Sotto il coordinamento di Carlo Sini, Direttore scientifico di Mechrí, gli incontri si articoleranno in lezioni, seminari, esercitazioni collettive e letture, a partire da proposte testuali, visive e audiovisive. Parte di questi materiali sarà inviata per tempo agli iscritti, in un plico di documenti attinenti ai lavori del Seminario. Le sessioni proporranno percorsi interattivi,
che verranno convogliati nella sessione plenaria conclusiva. In chiusura del soggiorno di studio verrà consegnato ai partecipanti un attestato di frequenza.

Ritmo e figura sono nozioni che costituiscono un motivo di ispirazione e un punto di riferimento costante nella storia umana; esse incarnano un sottofondo antico e sempre nuovo, ogni volta riformulato negli ambiti più diversi della cultura
e ancora ben presente nelle avventure attuali del pensiero, dell’invenzione espressiva e della creazione artistica. 
Sulla base dei materiali di partenza e di quelli elaborati dai conduttori nel corso degli incontri, i partecipanti saranno sollecitati a fornire le loro proposte, le loro domande, le loro personali elaborazioni.

Questo dialogo e lavoro collettivo, sicuramente originale nella sua articolazione, bene si sposa con gli scenari, i luoghi storici, le bellezze naturali della Sicilia, dove ancora risuona l’eco
degli insegnamenti di Pitagora, Archita, Empedocle e Platone. Il Seminario, nei suoi percorsi transdisciplinari, si disporrà all’ascolto di questo lontano ma ancora vivente intreccio di ritmi e di visioni.

View Event →
Siracusa: Eurialo - the art of war
Jul
16
to Aug 6

Siracusa: Eurialo - the art of war

eurialo.jpg

"In ogni conflitto le manovre regolari portano allo scontro, e quelle imprevedibili alla vittoria". La guerra contro un'invincibile armata, la vittoria schiacciante che segnò la fine di un impero. 
Questa è la storia di come, nel V secolo a.C., il tiranno Dionisio I rese Siracusa una perla del Mediterraneo, imprendibile e temuta. E di come i viaggiatori del Grand Tour, nel 1700, riscoprirono l'imponente e complessa fortezza simbolo della sua potenza.

ATTENZIONE: l'evento NON è gratuito. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. Per maggiori info
Milena 327-6399463 (oppure messaggio privato sulla pagina)
Cristina: 334-5422035
Eleonora: 380-2896982

This is the story of the great fortress which became the symbol of a town and a culture. The place planned in the V century b.C. by the tyrant Dionysius I to make Syracuse a feared and unconquerable pearl of the Mediterranean Sea. 
Follow me inside the tunnels and through the towers of one of the most important Greek castles, to discover the art of war of the ancient Syracuse and admire the mastery of its military architects.

Available EVERY MONDAY AFTERNOON. NOT FREE. COMPULSORY RESERVATION. For more info
Milena 327-6399463 (or leave a private message on my page)
Cristina: 334-5422035
Eleonora: 380-2896982

View Event →
Siracusa: workshop estivi alla Fototeca Siracusana
Jul
16
to Jul 26

Siracusa: workshop estivi alla Fototeca Siracusana

workshop estivi.jpg

 

Workshop introduttivo al banco ottico

Questo workshop è rivolto sia a chi vorrebbe cominciare a muovere i primi passi nel mondo della fotografia analogica, sia a chi già scatta in pellicola ma vorrebbe conoscere cosa accade ai rullini dopo essere stati scattati. Il workshop sarà articolato in due lezioni di 3 ore ciascuna: la prima parte sarà dedicata alle fasi dello sviluppo del rullino fotografico; la seconda parte sarà dedicata alla visione dei provini a contatto, scelta del fotogramma da stampare ed alla sua stampa.

L'attrezzatura è messa a disposizione dalla Fototeca Siracusana; è richiesto ai partecipanti di portare un rullino 35 mm o 120 mm bianco/nero già scattato. Chi non disponesse di un rullino scattato potrà rivolgersi per tempo alla Fototeca per l'acquisto.

Il workshop si svolgerà a scelta nelle seguenti date: 

- lunedì 23 e mercoledì 25 Luglio 

- martedì 24 e giovedì 26 Luglio

sempre dalle ore 17:00 alle ore 20:00 

 

Workshop introduttivo alla camera oscura

Questo workshop viene proposto con un duplice intento: avvicinare alla fotografia analogica di grande formato chi già conosce il piccolo o il medio formato ed avvicinare alla fotografia analogica chi non la conosce affatto, usando l'approccio non convenzionale del grande formato. Il workshop si svilupperà in due lezioni di 3 ore ciascuna: la prima parte sarà teorico/pratica incentrata sulla spiegazione del funzionamento dello strumento fotografico; nella seconda parte verrà messa in pratica la teoria acquisita mediante una lezione in esterno, dove ogni partecipante avrà la possibilità di scattare con il banco ottico. 

L'attrezzatura è messa a disposizione dalla Fototeca Siracusana; ai partecipanti verrà consegnata la lastra scattata e la relativa scansione digitale.

Il workshop si svolgerà a scelta nelle seguenti date: 

- lunedì 16 e mercoledì 18 Luglio 

- martedì 17 e giovedì 19 Luglio

sempre dalle ore 17:00 alle ore 20:00

 

Per informazioni:

Nicoletta 3477676680 (telefono o whatsapp)

Sono disponibili promozioni per chi si iscrive a entrambi i workshop.

View Event →
Catania: Il piano segreto dei Benedettini
Jul
13
8:30 PM20:30

Catania: Il piano segreto dei Benedettini

  • Monastero dei Benedettini di San Nicolò L'Arena (map)
  • Google Calendar ICS
il piano segreto dei benedettini.jpg

Venerdì 13 luglio vi sveliamo “Il Piano segreto dei Benedettini” un intrigante spazio verrà aperto al pubblico per raccontare l’antica storia dei monaci che abitavano sulla collina di Montevergine.

L’ intrigante viaggio nel tempo si snoda all’interno del complesso edificato a partire dal 1558 dall’ordine dei Benedettini di Catania. Il percorso svela anfratti, cunicoli, stanze e gallerie che conservano ancora oggi le tracce del terremoto del 1693 e quelle di una vita monastica dimenticata, ricoperta dalle macerie della calamità naturale che cambia l’aspetto della città, del Monastero e della quotidianità benedettina.

Officine Culturali, in collaborazione con l’Università di Catania, rivela “il Piano segreto dei Benedettini” tra gli scaffali di una biblioteca nascosta per raccontare non delle bellezze e dei fasti dell’ordine spesso etichettato come “mangione e beone”, ma dell’austerità della regola benedettina che traspare nel rigore delle strutture architettoniche.

I percorsi partiranno ogni mezz’ora delle 20:30 alle 22:00, la visita guidata dura 2 ore circa. I posti sono limitatissimi (massimo 10 persone per gruppo) è dunque necessaria la prenotazione allo 0957102767 | 3349242464 tutti i giorni dalle 9.00 alle 17:00.

Il “Piano segreto dei Benedettini” è un percorso guidato progettato e realizzato da Officine Culturali e presente all’interno della rassegna estiva dell’Università di Catania “Porte Aperte 2018“. 

Costo del percorso: intero 10,00€ – ridotto Monastero Card e Studenti Universitari 6,00€. Una volta effettuata la prenotazione è necessario provvedere al pagamento anticipato dei biglietti.

View Event →
Siracusa: Quintessenza
Jul
8
to Aug 7

Siracusa: Quintessenza

BENIAMIN ART
“Quintessenza”, tradizione e Assoluto nelle donne di Eliana Adorno.
La ceramica come mezzo di espressione dell’anima. “Quintessenza”, personale di Eliana Adorno sarà inaugurata domenica 8 luglio alle ore 19 nella villetta D'Ercole in piazza in Piazza XVI a Noto. Un vernissage che vedrà coinvolti, Daniela Frisone, giornalista e studiosa di avanguardie letterarie siciliane e Sebiano (Sebastiano Failla), batterista e percussionista jazz.


Tra le tappe più significative del percorso artistico di Eliana Adorno spicca il suo intervento nel 2003 alla collettiva “La Table du Musèe” al Museum Expressions al Palais des Congrès di Parigi, dove nel 2005 partecipa alla mostra “La Sicilia”. Quelli furono gli anni in cui il Palais des Congrès espone in modo permanente le opere dell’Adorno nell’ambito di “Casa Sicilia”, grazie a un partenariato con il Museo regionale della ceramica di Caltagirone. Una menzione d’onore spetta alla presenza dell’artista nel 2005 all’allestimento “Tra Vele e Venti, rotte mediterranee della ceramica” in occasione dell’American’s Cup, a Trapani. Nel 2007 Eliana Adorno è nominata tra le “Eccellenze artigiane iblee” nella mostra permanente dell’artigianato artistico alla Camera di Commercio di Siracusa e l’anno successivo nell’ambito di un’esposizione permanente di manufatti in ceramica e vetrofusione alla Galleria dell’eccellenza artigiana ne “La Cittadella del Mastro Artigiano”a Prarolo (VC).


Il titolo della mostra celebra il concetto di “etere” o “quintessenza”, che nella filosofia aristotelica rappresentava il quinto elemento, dopo l’aria, l’acqua, la terra e il fuoco. Il più puro, l’immateriale o lo spirituale, che nella concezione artistica di Eliana Adorno rievoca la sacralità della donna in quanto simbolo di bellezza terrena, di maternità come tradizione, di specchio dell’Assoluto poiché è assimilabile a un’entità sfuggente e permanente. Come scrive Daniela Frisone nel testo presente nella brochure della mostra: «Un accostamento sinergico che allude all’essere femminile in quanto madre, sorgente di vita e sentiero indecifrabile di bioritmi alchemici. E l’alchimia è una delle fonti che inconsciamente gravitano nell’opera di Eliana Adorno. Non è magia nel senso sintattico del termine, la sua è evocazione, rito interdetto, pensiero naturalmente indefinito. I colori gravitano attorno ai corpi presagendo sentimenti, e più sono freddi più sanno di etere, di assoluto. Caldi, piuttosto, rientrano nel dominio dell’umano, della falce di grano, del succo della vite, del sapore del fiato. E le fasce sono corde che opprimono i silenzi, le parole non dette, le ansie taciute».

Durante il vernissage di “Quintessenza” Sebiano, musicista jazz di alta formazione artistica che vive e lavora tra Floridia e Milano, dove si esibisce in teatri come il Dal Verme e lo Strehler, riprodurrà i suoni liquidi ed evocativi degli udu, strumenti antichissimi presenti in tutte le culture del mondo.Abilmente realizzati da Eliana Adorno, gli udu erano utilizzati nell’antichità per portare l’acqua e venivano suonati nei rituali funerari esclusivamente dalle donne.

La mostra rimarrà aperta al pubblico dall' 8 luglio all' 8 agosto 2018 tutti i giorni (compresi i festivi) dalle ore 17 alle 20.

Evento Organizzato da Beniamin Art
Con il Patrocinio del Comune di Noto
A cura di Daniela Frisone
Musiche di Sebiano (Sebastian0 Failla)
Direzione artistica di Paolo Greco
___________________________

Info e contatti
Beniamin Art
via Quintino Sella 1, Catania
339 26 44 062 / 095 53 24 02
beniamingroup@libero.it
www.beniamingroup.com

View Event →
Agrigento: visite serali e notturne nella Valle
Jul
7
to Aug 27

Agrigento: visite serali e notturne nella Valle

  • Valle dei Templi Agrigento (map)
  • Google Calendar ICS

Visite serali nei giorni feriali e visite notturne nei prefestivi e festivi del Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi. Periodo 07 luglio – 16 settembre 2018.

In questo periodo l’apertura avverrà tutti i giorni feriali dalle ore 19.00 alle ore 22.00, con uscita dall’area archeologica alle ore 23.00. Nei giorni prefestivi e festivi l’apertura serale delle ore 19.00 consente la visita fino alle ore 23.00, con uscita dall’area archeologica alle ore 24.00.

Per l’accesso alle aree archeologiche è possibile utilizzare il parcheggio e la biglietteria posta in prossimità del Tempio di Giunone o la biglietteria posta presso Porta V (c/da Sant’Anna). Le biglietterie sono entrambe servite da parcheggio.

Per la visita serale o notturna il costo del biglietto è:

€10,00 INTERO

€5,00 RIDOTTO ( 18-25 anni )

GRATUITO sotto i 18 anni

È prevista inoltre l’esenzione del pagamento del biglietto d’ingresso per le categorie indicate nella Circolare Regionale Beni Culturali ed I. S. n°1 del 20 gennaio 2017.

Visite serali nelle giornate del 5 agosto e 2 settembre 2018

Si comunica che domenica 5 agosto e domenica 2 settembre 2018, prime domeniche del mese, il previsto ingresso gratuito è consentito fino alle ore 19,00 con uscita alle ore 20,00. Durante la visita straordinaria serale e notturna, con inizio alle ore 20,00 ed uscita alle ore 24,00, l’ingresso sarà a pagamento.

View Event →
Siracusa: Ortigia in Mostra
Jul
7
to Aug 2

Siracusa: Ortigia in Mostra

Sabato 7 luglio inaugura a Siracusa "Ortigia in mostra", progetto di arte diffusa concepito per il centro storico di Siracusa dalla galleria Sudestasi Contemporanea di Ragusa. Questa iniziativa partirà con la mostra "Lei, riflessione pittorica sulla donna" di Mauro Drudi, una rivisitazione in chiave pop della vergine annunciata di Antonello da Messina che, ripetuta centinaia di volte, diverrà una istallazione che trasformerà radicalmente la chiesa di San Cristoforo in Ortigia per poi diramarsi in alcuni luoghi chiave del centro storico.
Ma cos'è Lei?
Drudi ha scovato una vera e propria icona in Sicilia, l’Annunciata di Antonello da Messina conservata a palazzo Abatellis, celebre museo palermitano allestito da Carlo Scarpa. 
Se volessi ridurre questa mostra ad una sola frase potrei direi: “L’Annunciata sta a Drudi come Marilyn Monroe sta Warhol”.
Entrambe le opere incarnano l’anima del paese in cui sono nate. 
Ma mentre la Marilyn era il simbolo della notorietà e della mercificazione della donna, Lei é piuttosto l’esaltazione di un archetipo che torna in auge attraverso l’opera di un artista, il cui animo e spirito creativo sono legati a doppio filo alla tradizione del Rinascimento italiano. 

Il 3 agosto partirà Portraits di Andrea Ventura presso i locali del SAC (Sant'Agostino Contemporanea) in via Nizza, sempre in Ortigia. Artista estremamente interessante e conosciuto a livello internazionale, Andrea Ventura ha pubblicato i suoi Ritratti per le maggiori testate giornalistiche mondiali. In questa mostra potrete vedere una selezione di quaranta opere esposte in vari luoghi dell'isola d'Ortigia.

Queste due mostre sono state realizzate da Sudestasi Contemporanea grazie alla formula Rent Art che permette agli esercenti di affittare opere d'arte a prezzi molto contenuti e creare così una rete espositiva che travalica i confini dei musei e delle gallerie.

Queste due mostre saranno visitabili tramite itinerari digitali (scaricabili qui e nel sito di Sudestasi Contemporanea) e cartacei (reperibili nei vari luoghi della mostra).

Link all'itinerario Google maps

https://www.google.com/maps/placelists/list/1nuFaHukP_MB6IsSn-k3hYYmT1MI?hl=it

View Event →