Back to All Events

Catania: presentazione laboratorio poetico "Le stanze di Atemisia"

  • Libreria Vicolo Stretto (map)

Luigi Rausa per "Le stanze di Artemisia" interpreta "Gli Occhi di Vivian", una lettura dalla forte connotazione emozionale, attraverso la quale l'artista palermitano condurrà l'ascoltatore in un mondo fatto di suoni e sentimenti. Testo di Valeria Zagami, regia e voce narrante di Luigi Rausa.
L'evento è a cura di Maria Carmela Sciacca e Valeria Zagami

Durata 30'/35'

Luigi Rausa dal 2007 frequenta la scuola del teatro Biondo di Palermo dove ottiene il diploma nel 2009 anno in cui contemporaneamente supera gli esami di ammissione all’Accademia dei filodrammatici di Milano dove si diplomerà nel 2011. Le prime esperienze di palcoscenico sono col regista, attore e drammaturgo palermitano Prof. Antonio Giordano. 
Subito dopo il diploma fonda assieme ai suoi colleghi d’accademia l’Associazione Culturale Teatro con la quale fin da subito gira i palcoscenici italiani in collaborazione con registi come Benedetto Sicca, Karina Arutyunyan e Lorenzo Loris.
Dopo il diploma accademico si specializza con maestri del calibro di Luca Ronconi, Rafael Spregelburd, Massimiliano Farau, Lorenzo Mucci, Claudio Collovà, Claudio Autelli, Maurizio Spicuzza, Paolo Rossi, Cesar Brie e lavora con Luca De Fusco, Roberto Trifirò, Salvatore Solida, Adriano Braidotti, Cristiano Pasca, Ferdinando Leschiera, Lia Chiappara, Benedetto Sicca, Eimuntas Nekrosius. 
Nel 2013 vince il premio di attore dell’anno per la rubrica “Saltinaria” di Milano con lo spettacolo “Una disprezzata sera d’autunno” di Friedrich Durrenmat.
Lavora come assistente regia a Roberto Trifirò ne “Il piacere dell’onestà” e collabora col drammaturgo Francesco Niccolini nella stesura di “Muro” pubblicato nello stesso anno. Per il cinema partecipa nel ruolo di protagonista nell’ultimo film di Vincent Navarra dal titolo "Rayana."