Back to All Events

Catania: presentazione Cantorio Siciliano Itinerante

  • Mondadori Bookstore Catania (map)
cantorio siciliano itinerante.jpg

Il Cantorio Siciliano Itinerante inaugurerà la propria attività culturale con un recital di poesie e scritture creative di alcuni suoi componenti.
Leggeranno proprie poesie: Salvatore Bommarito, Angela Bonanno, Francesco Foti, Mario Grasso, Antonio Leotta, Renato Pennisi; Giuseppe Raniolo, Giulia Sottile. Lo scrittore Salvatore Scalia leggerà brani di un suo romanzo.
Gli stessi Poeti leggeranno ciascuno poesie di Autori siciliani del passato prossimo e remoto: Giulia Sottile leggerà da Stefano D’Arrigo; Giuseppe Raniolo da Vann’anto’, Renato Pennisi da Santo Calì, Antonio Leotta da Salvatore Quasimodo, Mario Grasso da Nino Martoglio, Francesco Foti da Giuseppe Villaroel, Angela Bonanno da Salvo Basso e Salvatore Bommarito da Ignazio Buttitta.

(*) Come è noto, il sostantivo femminile cantoria è nell’uso linguistico degli italiani fin dal 1773, col significato di Scuola per esibizioni corali in chiesa. La stessa voce definisce il posto (quasi sempre in chiesa) dove il coro si esibisce. Terza accezione per denominare il coro nel suo insieme. L’idea della proposta è di derivare da cantoria un sostantivo al maschile: cantorio. E non per banale pretesa di una distinzione laica ma per la semplice idea di una parola nuova, anche se la sua originalità risulta fondata sul cambio della vocale finale rispetto alla voce originaria.