Back to All Events

Siracusa: incontro con Francesco Costa

  • La Casa del Libro 20 Via della Maestranza Siracusa, Sicilia, 96100 Italy (map)
francesco costa.jpg

La Casa del Libro è lieta di invitarvi alla presentazione dell'ultimo libro di Francesco Costa
"Dottor: Neanderthal. Il colore morto della mezzanotte"
centoautori editore
Luigi La Rosa conversa con l'autore

IL LIBRO:
Disperato per essere stato lasciato dalla moglie Irene, lo scrittore Leonardo Corona giunge a Lecce per presentare nelle scuole il romanzo Dottor Neanderthal. Alla stazione lo accolgono la libraia Bettina e il suo fidanzato Adriano che lo invitano a cena in un ristorante nel quale assistono a un fatto orripilante: l'irruzione di un gorilla che azzanna un cameriere. Da qui scatta una serie di misteriosi eventi che culminano in un feroce delitto commesso di notte nel centro storico della città. Leonardo scopre che la pubblicazione del suo libro sull'uomo di Neanderthal è un vaso di Pandora che, scoperchiato, scatena intorno a lui crimini spaventosi. Temendo per la propria incolumità, fugge a Roma e di lì a Milano dove assiste a un nuovo, terrificante omicidio. Sente che il cerchio gli si stringe intorno. Sarà lui la prossima vittima?

L'AUTORE:
scrittore e sceneggiatore italiano. laureato in filosofia, si è trasferito a Roma dove ha realizzato diverse sceneggiature per il cinema e per la televisione, fra cui quella del film L'altra donna di Peter Del Monte che ha conquistato nel 1980 il Premio Speciale della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia. In precedenza aveva avuto anche esperienze di attore teatrale e cinematografico (in Anno Uno e in Il Messia, per esempio, ultimi due film del regista Roberto Rossellini e in Nel più alto dei cieli di Silvano Agosti). Dal 1982 al 1986 ha scritto oltre cento sceneggiature per la Lancio, famosa casa editrice di fotoromanzi, e per i settimanali a fumetti Lanciostory e Skorpio, pubblicati da Eura Editoriale. Le sue storie sono state illustrate dai maggiori disegnatori di fumetti fra cui Franco Saudelli, Massimo Rotundo, Ugolino Cossu, Giovanni Freghieri e Gustavo Trigo. Dal 2000 al 2009 è stato recensore cinematografico (insieme a Gianni Canova) per il mensile Letture, fondato nel 1946 e pubblicato dalla San Paolo, e contemporaneamente ha firmato ottantadue voci su attori cinematografici di fama mondiale (fra cui Anna Magnani, Audrey Hepburn, Gina Lollobrigida e Grace Kelly) per l'Enciclopedia Treccani. Nel 2006 ha sceneggiato Niente Storie, composto da sette cortometraggi diretti da altrettanti registi e prodotti dall'Unione Italiana Casting. Come scrittore ha esordito nel 1996 con il romanzo La volpe a tre zampe, di impianto parzialmente autobiografico perché riferito a una sua esperienza infantile, quando dagli otto ai dieci anni si ritrovò rinchiuso in un campo profughi alla periferia di Napoli. Caratterizzati da una scrittura concitata ed elegante, i suoi romanzi sono tutti ambientati a Napoli e in particolare nei Campi Flegrei, seppure in epoche diverse, e rivelano particolare attenzione al tema del doppio, del sosia, dell'illusione e dell'inganno. Due di essi, imperniati sulla suggestione quasi ipnotica che il cinema esercitava sull'immaginario planetario agli inizi e a metà del Novecento, sono stati trasposti sul grande schermo: La volpe a tre zampe di Sandro Dionisio, interpretato da Miranda Otto, Nadja Uhl e Angela Luce, e L'imbroglio nel lenzuolo di Alfonso Arau con Maria Grazia Cucinotta, Anne Parillaud e Geraldine Chaplin. Autore anche di molti romanzi per ragazzi, ha vinto numerosi premi fra cui nel 2006 la 12ª edizione del premio letterario Scelto da noi per il libro L'orologio capriccioso. Per il romanzo La scuola dei veleni, secondo episodio di una serie fantasy intitolata Leo, edita da Touring Junior e articolata in sei volumi ambientati in sei diverse città italiane, ha vinto nel 2011 il Premio Selezione Bancarellino e nel 2013 la 19ª edizione del premio Uno su cinque: Scegli il tuo libro, assegnato a Santa Croce sull'Arno. Nel 2013 è stato presidente della giuria del premio per la letteratura di viaggio l'Albatros - Città di Palestrina. Con il romanzo noir Orrore Vesuviano, edito nel 2015 da Bompiani, è stato semifinalista al Premio Giorgio Scerbanenco, classificandosi al 10º posto, ed è approdato al genere fantastico, venato di sfumature horror, con Dottor Neanderthal - Il colore morto della mezzanotte (Cento Autori Edizioni, 2018), che inaugura una trilogia in cui si adombra l'ipotesi che l'uomo di Neanderthal sia stato oggetto del primo genocidio nella storia dell'umanità. I suoi libri sono tradotti in Germania, Spagna, Grecia, Giappone.