Back to All Events

Catania: presentazione "Da grande"

  • Libreria Vicolo Stretto (map)
da grande.jpg

Su richiesta della sua analista, Andrea Bern si definisce: sono una donna, una designer, un’amica; sono tecnicamente ebrea, sono una figlia, una sorella, e vivo a New York. Ma quello che pensa davvero dentro di sé è: sono sola, sono un’ex artista, una bevitrice, un’urlatrice a letto, il capitano di una nave che affonda, e ci vuole un gran coraggio per vivere quando tutti intorno a te sembrano avere chiaro cosa significhi essere adulto, quando amici e parenti si sposano e mettono al mondo dei bambini e tu continui a lottare con l’esistenza, a voler vivere secondo le tue regole e sei pronta a qualsiasi espediente pur di trovare un po’ di pace per il presente e un po’ di riparo dal passato. 
A un certo momento però la vita ti costringe a riesaminare tutto e a decidere cosa conta davvero. 
Allora finalmente la compassione troverà la via per venire fuori e prevalere su tutto il resto.
Casa Editrice Giuntina

Jami Attenberg (1971) è autrice di cinque romanzi. 
Laureata alla John Hopkins University, collabora con riviste e giornali tra cui il New York Times e Nerve. Dei Middlestein (Giuntina, 2014) Jonathan Franzen ha scritto: “I Middlestein mi hanno conquistato fin dalle prime pagine, e una volta giunto alle ultime ho ammirato la compassione di Jami Attenberg e la sua maestria nel saper raccontare una storia”.

Accompagna l'autrice Viola Di Grado, traduttrice del libro.
Viola di Grado è l’autrice di "Settanta Acrilico Trenta Lana" (Edizioni E/O) 2011 – vincitore del premio Campiello Opera Prima e del premio Rapallo Carige Opera Prima e nalista all’IMPAC Dublin Literary Award – e di "Cuore Cavo" sempre per E/O (2013), finalista al PEN Literary Award. Nel 2017 pubblica per La Nave di Teseo "Bambini di ferro".
Ha vissuto a Kyoto, Leeds e Londra, dove si è laureata in Filosofia e dell’Asia orientale. 
I suoi libri sono tradotti in otto Paesi.