Filtering by: catania
Catania: laboratorio permanente "Gli arabeschi della memoria" a cura di Valeria Zagami
Oct
15
to Jun 10

Catania: laboratorio permanente "Gli arabeschi della memoria" a cura di Valeria Zagami

Gli “Arabeschi della Memoria” è un laboratorio permanente dedicato alla ricerca e alla sperimentazione della parola poetica.

Il tema affrontato durante gli incontri è la memoria, e le sue infinite sfaccettature, il suo immenso potere agente e la grande capacità che ha di interagire all’interno delle nostre coscienze, alterando la costruzione della realtà. In modo inconsapevole siamo prigionieri di una volontà passata, inscritta nel codice interno dei nostri ricordi, dei nostri vissuti emozionali, e delle nostre ferite emotive.

La parola poetica ha l’immenso dono di accostare il visibile all’invisibile, di fare emergere il passato attraverso il presente, e per questo di modificare in noi la percezione che abbiamo di noi stessi.

Il lavoro prodotto dagli incontri è finalizzato alla pubblicazione di una raccolta miscellanea, che darà spazio alla sensibilità di più voci narranti.

Valeria Zagami (Valerialidiavalentina Valerialidiavalentina) è attivista nel campo della ricerca e dell’azione fonosimbolica della parola poetica, fa parte di un collettivo di poeti milanesi che annualmente partecipa alla manifestazione culturale Bookcity per promuovere gli esiti delle ricerche intraprese.

E’ autrice di “ISOLA SONO DIVENTATA” per Nulladie editore, di un saggio sui linguaggi visuali per Loescher, di numerosi contributi per le riviste “Folio” di Pearson Italia, “La Ricerca” di Zanichelli Editore, e per “GIUNTIScuola”, edizioni Giunti. 
Ha collaborato con il “CINEMONITOR – OSSERVATORIO SUL CINEMA E L’AUDIOVISIVO IN ITALIA”; con la rivista romana “Fuori le Mura”, per la quale ha intervistato il regista Asghar Farhadi sulla deriva della tragedia contemporanea; ed ha avuto il piacere di intervistare lo scrittore campano Bruno Arpaia sulla natura del romanzo poliziesco.


Laureata in Teorie della Comunicazione e Ricerca Applicata ai Media presso l’Università “La Sapienza” di Roma, è esperta conoscitrice dei linguaggi visuali e performanti della comunicazione. Ha vissuto tra Roma, Torino, e Milano.

Per info e prenotazioni scrivere a stampa@libreriavicolostretto.it o telefonare a 095/2962587

View Event →

Catania: Alessandro Baricco presenta "The Game"
Dec
6
8:00 PM20:00

Catania: Alessandro Baricco presenta "The Game"

baricco.jpg

“Qualsiasi cosa si pensi del Game, è un pensiero inutile se non parte dalla premessa che il Game è la nostra assicurazione contro l’incubo del Novecento”.
Alessandro Baricco ospite di Leggo. Presente indicativo. con il suo nuovo libro “The Game”, Einaudi editore, Stile Libero Big.
Il MA apre le porte alle 20.00 per un aflusso più comodo e poter godere delle altre attività mentre la presentazione con Alessandro Baricco inizierà alle 21.00 nello spazio teatro.
La presentazione è, orgogliosamente inserita all'interno di SLANG / linguaggi un appuntamento dedicato - appunto - ai linguaggi, dalla letteratura alla musica, passando per le arti visive e il cibo.

Il libro: “The Game”

Prima scena.
Calciobalilla, flipper, videogioco. Prendetevi mezz'ora e passate dall'uno all'altro, in quest'ordine. Pensavate di giocare, invece avete attraversato lo spazio che separa una civiltà, quella analogica, da un'altra, quella digitale. Siete migrati in un mondo nuovo: leggero, veloce, immateriale.

Seconda scena.
Prendete l'icona che per secoli ha racchiuso in sé il senso della nostra civiltà: uomo-spada-cavallo. Confrontatela con questa: uomo-tastiera-schermo. E avrete di fronte agli occhi la mutazione in atto. Un sisma che ha ridisegnato la postura di noi umani in modo spettacolare.Niente più confini, niente più élite, niente più caste sacerdotali, politiche, intellettuali. I problemi sono tradotti in partite da vincere in un gioco per adulti – bambini. Perché questo è The Game.
«Qualsiasi cosa si pensi del Game, è un pensiero inutile se non parte dalla premessa che il Game è la nostra assicurazione contro l'incubo del Novecento. La sua strategia ha funzionato, oggi le condizioni perché una tragedia come quella si ripeta sono state smantellate. Ormai ci siamo abituati, ma non va mai dimenticato che c'è stato un tempo in cui, per un risultato del genere, avremmo dato qualsiasi cosa. Oggi, se ci chiedono in cambio di lasciare la nostra mail ci innervosiamo».

L’autore: 
Alessandro Baricco nato a Torino nel 1958. Ha pubblicato testi di narrativa e di saggistica, tra i quali “Castelli di rabbia, “Oceano Mare”, “Novecento”. Per Einaudi ha pubblicato il suo primo libro, Il genio in fuga (1988 e 2006), Totem. L'ultima tournée (2003) e The Game (2018). Ha fondato e dirige la “Scuola Holden” di Torino.

INGRESSO GRATUITO.

SLANG / linguaggi
Vinyl Dj Set: Massimo Napoli
“Recovery” Art Painting di Davide Aricò
Hip-Hop Market
Street food aperitivo.

View Event →
Catania: Buon compleanno Prampolini
Dec
4
5:30 PM17:30

Catania: Buon compleanno Prampolini

buon compleanno prampolini.jpg

La Libreria #Prampolini compie 124 anni e nonostante l'età se li porta benone.

Abbiamo deciso di festeggiarla con tutte le persone che negli anni hanno varcato la porta della libreria più antica di #Catania per cui siete tutte e tutti invitati dalle 17:30 per condivere con noi #letture#musica#chiacchiere#passioni e perchè no anche del sano divertimento.

NON MANCATE! :)

#ancorabellestorie #libreriedelcuore

View Event →
Catania: presentazione "Cetti Curfino" di e con Massimo Maugeri
Nov
30
6:00 PM18:00

Catania: presentazione "Cetti Curfino" di e con Massimo Maugeri

cetti curfino.jpg

Cetti Curfino è un romanzo potente sull’origine delle azioni umane e sul mistero di ogni delitto, costruito come un valzer tra due personaggi che cercano nella scrittura la propria verità.

«Massimo Maugeri [...] ci fa entrare nella testa di una donna che concentra l'umiliazione e la disperazione di milioni di donne alla ricerca della propria dignità.» - Amedeo Lamattina, Tuttolibri - la Stampa

Un giornalista giovane e spiantato, Andrea Coriano, entra in un carcere per incontrare una detenuta, Cetti Curfino. Gli si pone davanti una donna prorompente, labbra carnose, corpo colmo, occhi che rivelano abissi. Andrea ha letto la storia di Cetti sui quotidiani: una donna semplice, un marito che muore mentre lavora in nero, un figlio da sistemare e una lenta discesa nelle viscere di una società che sa essere molto crudele. Una storia di politici senza scrupoli e amici fedeli, di confessioni improvvise e segreti infamanti, un caso che ha fatto molto parlare ma che adesso sta per spegnersi, ingoiato da altri clamori. Il giornalista ha subito creduto che la sua storia andasse raccontata e ora che se la trova lì, ferina, impastata di dialetto, dolore e femminilità, capisce di non essersi sbagliato. Chi è Cetti Curfino? Qual è la storia che l’ha portata in carcere? Sarà in grado di aprire a lui – giornalista alle prime armi – la propria vita, i percorsi oscuri che l’hanno condotta fin lì? Andrea non ha molte armi professionali in tasca, e nemmeno molti strumenti di seduzione, in verità. Al più, può sfoderare con una certa autoironia le proprie difficoltà. La vita con zia Miriam ad esempio, e le corse in macchina per portarla in giro con il suo festoso gruppo di amiche di mezza età, vedove ringalluzzite dalla gioia di godersi la stagione del tramonto. La voce di Cetti, però, non gli dà tregua: vibrante nel suo italiano imperfetto, sembra salire dalle profondità della terra di Sicilia.

View Event →
Catania: Lettere d'amore - reading poetico
Nov
29
8:00 PM20:00

Catania: Lettere d'amore - reading poetico

lettere d'amore.jpg

LETTERE D'AMORE - reading poetico. Giovedì 29 novembre ore 21. Portate le vostre frasi e citazioni preferite sull'amore. Condividetele con noi. Cercheremo di arricchirci dei vostri contributi. Insieme alle parole di poeti e poetesse, autori e autrici, uomini e donne che ci racconteranno dell'amore di coppia, dell'amore per uno o per tutti, per la carne e per l'anima, per la gloria o per la miseria. Amore sognato, vissuto, anelato, venduto, rincorso, innalzato o umiliato, libero o in catene. L'amore per il reading lo abbiamo sempre avuto. Adesso era tempo di fare... Un Reading sull'Amore. Selezione dei testi e lettura a cura di Luca Lisi, composizioni musicali ed accompagnamento Marco Vismara. 

>>Ingresso libero<<

View Event →
Catania: Fra le righe - Circolo di lettura Lgbtqi+
Nov
29
5:00 PM17:00

Catania: Fra le righe - Circolo di lettura Lgbtqi+

fra le righe.jpg

Siete tutt* invitat* al primo evento del nostro circolo di lettura "Fra le righe", che quest'anno giunge alla sua terza edizione! 
L'appuntamento è per giovedì 29 novembre alle ore 17:00, presso la libreria Vicolo Stretto (via Santa Filomena 38).
Sulla base delle richieste di molt* delle/dei partecipant*, la reunion sarà incentrata - oltre al rivederci finalmente tutt* - a decidere insieme il prossimo titolo da affrontare, così da poterlo prenotare presso la libreria. 
L'incontro, come i successivi appuntamenti, saranno anche l'occasione per sorseggiare insieme un buon té. Non dimenticate qundi di portare con voi la vostra tazza preferita! 

Quante storie, quante parole e racconti nascono e rimangono "fra le righe"? Storie non conformi, non integrate, storie di uomini, o tra uomini, di donne, o tra donne, storie senza genere, storie di battaglie, di femminismi. Il circolo di lettura di Queers vuole spezzare le righe e lasciare le parole libere di esprimersi.

Giovedì 29 Novembre - h 17:00
@ Libreria Vicolo Stretto (via Santa Filomena 38).

View Event →
Catania: PIF presenta "...che Dio perdona a tutti"
Nov
26
7:30 PM19:30

Catania: PIF presenta "...che Dio perdona a tutti"

che dio perdona a tutti.jpg

Libreria Vicolo Stretto per Prampolini 📙📗

L'incontro si terrà presso la Libreria Prampolini (Via Vittorio Emanuele, 333)
A tutti coloro che acquisteranno il libro presso la Libreria Vicolo Stretto sarà garantito il posto a sedere. 

Libro:
Arturo è un trentacinquenne, non ha ancora una fidanzata e fa l’agente immobiliare. Il suo principale obiettivo nella vita è mantenere immutato lo stato delle cose. Ha poche passioni che, con scarso successo, cerca di condividere con gli amici di calcetto. La più importante e irrinunciabile sono i dolci, in particolare quelli con la ricotta. Almeno fino a quando entra in scena lei, Flora: la figlia del proprietario della pasticceria che fa gli sciù più buoni di Palermo, il dolce preferito di Arturo. E in un istante diventa la donna dei suoi sogni.
Sveglia, intraprendente, ma anche molto cattolica, Flora sulla religione ha la stessa pignoleria di Arturo sui dolci, ed è proprio così che lui la conquista, interpretando Gesù durante una Via Crucis. Quel giorno è per Arturo un vero calvario, perché durante il tragitto si accorge di aver dimenticato i più semplici insegnamenti cattolici e sbaglia tutto, dando vita a una rappresentazione ai limiti del blasfemo. Ciò nonostante, Flora s’innamora e per un periodo felice i due stanno insieme, senza che lei si accorga della sua indifferenza religiosa e, naturalmente, senza che Arturo la confessi… Un precario equilibrio, fatto di sotterfugi e risposte liturgiche bofonchiate a mezza voce, che non può durare. Quando lei se ne accorge, Arturo, un po’ per sfinimento e un po’ per provocazione, reagisce con insolita fermezza: seguirà alla lettera la parola di Dio. Per tre settimane.
Una rivoluzione che cambierà la sua vita, rivelando a lui, ma anche a Flora e a tutti coloro che li conoscono, amici e colleghi compresi, una verità molto scomoda.
Con la sua inconfondibile voce, Pif esordisce nel romanzo con un’opera divertentissima che ci costringe a riconsiderare i rapporti che ci legano gli uni agli altri e il senso profondo delle parole solidarietà, uguaglianza, verità.
(Giangiacomo Feltrinelli Editore) 


AUTORE:
All’anagrafe Pierfrancesco Diliberto, PIF inizia la sua carriera lavorando come assistente alla regia di Franco Zeffirelli in Un tè con Mussolini (1998) e con Marco Tullio Giordana ne I cento passi (2000). Nel 2000 Pif diventa autore televisivo, acquistando poi celebrità con “Le Iene”, dove lavora come autore e inviato dal 2001 al 2010. Nel 2007 per Mtv realizza “Il testimone”, il suo primo programma individuale, tra i più originali e innovativi del panorama televisivo odierno. Nel 2017 è su Rai3 con il suo “Caro Marziano”. Al cinema intervista Ettore Scola nel documentario Ridendo e scherzando. Nel 2013 debutta alla regia con il suo primo lungometraggio La mafia uccide solo d’estate, per il quale vince due David di Donatello, tra cui quello come miglior regista esordiente e un Efa (European Film Awards) come miglior commedia, dal quale è stata tratta una serie televisiva per Rai Uno. Il suo secondo film è In guerra per amore (2016). Feltrinelli ha pubblicato … che Dio perdona a tutti (2018), il suo primo romanzo.

View Event →
Catania: presentazione "Una vita in scatola " di e con Francesco Terracina
Nov
23
7:00 PM19:00

Catania: presentazione "Una vita in scatola " di e con Francesco Terracina

una vita in scatola.jpg

La vocazione letteraria del Cub – Castello Ursino Bookshop, la realtà museale gestita da Officine Culturali e Karma Communication dal 2015, torna a farsi sentire.

Il prossimo appuntamento con gli autori e i loro libri è fissato per venerdì 23 novembre alle 19:00 al Castello Ursino. Protagonisti dell’incontro il giornalista siciliano Francesco Terracina e il suo ultimo libro Una vita in scatola (Edizioni il Palindromo).

Uscito all’inizio della scorsa estate, Una vita in scatola, è ambientato a Portolazzi, immaginaria città del Sud Italia. Qui vive Angelo Maria Spitaletto, produttore di caponata in scatola, almeno fino al 1986, anno in cui l’azienda chiude per fallimento. L’uomo rimane senza nulla, e lo stabilimento sta per essere trasformato in un teatro, bisogna darsi da fare e fare di necessità virtù. Travolto dagli eventi, l’ex produttore di caponata dovrà districarsi in un ambiente in cui malafede e corruzione la fanno da padrone. Spitaletto del resto è rimasto il candido uomo che aveva a che fare solo con olio, melenzane, e scatole, e non si rende conto delle vere intenzioni di alcuni personaggi a dir poco ambigui. Un racconto esilarante in cui si mischiano tematiche, sociali, politiche e, ovviamente, gastronomiche.

Francesco Terracina è un giornalista dell’agenzia Ansa. Ha pubblicato il libro inchiesta L’ultimo volo per Punta Raisi (Stampa Alternativa, 2012), la raccolta Graffette e altre storie (Doramarkus, 2003) e alcuni racconti in volumi collettivi e riviste.

Terracina sarà accompagnato dal giornalista del quotidiano la Sicilia Leonardo Lodato e da Carla Condorelli, blogger di Matte da Leggere.

View Event →
Catania: presentazione "L'alunno del tempo"
Nov
22
7:30 PM19:30

Catania: presentazione "L'alunno del tempo"

l'alunno del tempo.jpg

l centro di questo racconto è Filocleone, giudice protagonista della commedia Le Vespe di Aristofane (422 a.C.), colpevole di aver snaturato la giustizia a mezzo di mera affermazione del potere dei demagoghi. 
Risuscitandolo dalle antiche pagine, l’autore lo fa agire in un arco temporale lunghissimo, che va dall’Atene del tempo della mutilazione delle Erme (415 a.C.) e delle inquietanti figure di Teramene e Crizia ai nostri giorni, e ne immagina l’opera di disumanizzazione dell’uomo proprio con la forza del diritto che giustizia o – il che fa lo stesso – dignità avrebbe dovuto invece assicurare. Ma un episodio lo spinge a un radicale ripensamento del proprio ruolo, al quale contribuiscono anche pagine di filosofi e letterati, e alla consapevolezza del bisogno per il diritto di riflettere sulla sua essenza, la giustizia, rimettendo al centro l’uomo, senza il quale, scrive Sciascia, è solo «un sacco vuoto». Di ciò nell'odierna crisi del diritto, che ha espulso dai codici persino la parola giustizia, si ha di certo urgente bisogno.
Algra editore

Salvatore Borzì è docente di Lettere al Liceo classico “Gulli e Pennisi” di Acireale e Dottore di ricerca in Filologia greca e latina. È autore della traduzione di Eusebio, Storia ecclesiastica, I-IV (Città Nuova 2001, II edizione 2005), di studi su Apollonio di Tiana, sul Contra Hieroclem di Eusebio di Cesarea, su Sciascia, sul poeta biancavillese Gerardo Sangiorgio. Ha curato, inoltre, alcune voci per il Dizionario patristico e di antichità cristiane (Marietti 2007) e la silloge Grecia. Poesia in due atti di Silvestro Neri (Lalli 2007). Ha scritto Il Cristianesimo laico di Salvatore Satta (Rubbettino 2004), Silvestro Neri: poesia tra assenza ed esperienza soteriologica (Edizioni Aesse 2008), Sull’importanza della letteratura. C’è ancora speranza di salvezza per l'uomo? (Bonanno 2011) e Leopardi e i volti di Dio (Bonanno 2015), che ha ricevuto il XXVIII premio “Anassilaos” per la saggistica 2016. L’alunno del tempo è il suo primo romanzo.

View Event →
Catania: Antonio Di Grado presenta "L'idea che uccide"
Nov
22
6:00 PM18:00

Catania: Antonio Di Grado presenta "L'idea che uccide"

l'idea che uccide.jpg

Lo spettro dell'anarchia turba, tra Otto e Novecento, il borghese europeo e tanto più gli scrittori, indecisi tra fascinazione e avversione. L'idea che uccide esplora, lungo una rete di percorsi intrecciati, una varietà di trame e personaggi romanzeschi nei quali riversarono la loro ambivalente curiosità per il mondo anarchico scrittori come De Roberto e Oriani, Valera e De Amicis, Cena e Bacchelli, Turgenev e Dostoevskij, Zola e Bourget, Tolstoj e Léon Bloy, Conrad e Orwell, Pea e Vittorini, assieme a numerosi altri (di cui alcuni poco noti come Leda Rafanelli, o ignoti come Antonio Agresti), fino a Savinio e Sciascia, a Gianna Manzini e a Maurizio Maggiani. Emerge dalle loro pagine una ricca galleria di figure e situazioni, dalle quali ogni scrittore - anche quando appare intimorito - è segretamente stregato, affascinato dal miraggio di un paradiso in terra o di una catastrofe giustiziera, di un evangelo laico o di una praticabile utopia. 

Dialogherà con l'autore il Prof. Fernando Gioviale

View Event →
Catania: Corso di scrittura - Matte da Scrivere
Nov
22
5:00 PM17:00

Catania: Corso di scrittura - Matte da Scrivere

corso di scittura.jpg

Insegnanti e giovani studentesse. Ecco la fotografia di chi ha deciso di prendere parte alla scuola di scrittura Matte da Scrivere, presentata al Cub – Castello Ursino Bookshop lo scorso 18 ottobre e che prenderà il via ufficialmente il 22 novembre prossimo dalle 17:00 alle 19:00. E proprio alle insegnanti e alle giovani studentesse che è riservata una scontistica di oltre il 30% per l’iscrizione: il costo, per queste due categorie di iscritti, passa dunque da 350,00 a 250,00 €. 

Matte da Scrivere è un corso di scrittura creativa promosso dalla casa editrice VandA ePublishing ed è condotto dalla scrittrice Chiara Aurora Giunta, in collaborazione con Officine Culturali e Karma Communication, le due realtà che hanno dato vita e gestiscono il CUB – Castello Ursino Bookshop. 

Nell’incontro del 18 ottobre scorso Chiara Giunta si è destreggiata fra le tante domande e perplessità delle iscritte, mentre illustrava come si sarebbero articolati gli incontri successivi della scuola di scrittura. Va da sé che chi si è già iscritto è tornato a casa con un compito da svolgere, in modo che la Giunta abbia il tempo di leggere questo primo lavoro di scrittura e di proporre agli aspiranti scrittori dei suggerimenti per migliorare lo scritto, la sua struttura, la sua organizzazione.

Il corso si articola in cinque incontri, da ottobre ad aprile, che animeranno lo spazio del bookshop, dedicati alla sensibilità femminile e all’uso della parola nei racconti delle donne, come traccia su cui lavorare per promuovere talenti. Gli aspiranti scrittori, che saranno coinvolti anche in sessioni online, saranno guidati a riconoscere le proprie inclinazioni, ad approfondire i momenti della creazione narrativa e a trasformare in lavori compiuti le proprie intuizioni. Il corso è rivolto a uomini e donne, si articola in cinque incontri, della durata massima di 18 ore (alcune delle quali saranno online). Alla fine del corso i lavori verranno valutati e, se idonei, saranno pubblicati dalla casa editrice VandA ePublishing. 

A seguire le date dei prossimi appuntamenti (alle date che seguono, le editrici hanno deciso di aggiungere un incontro ulteriore, la cui data verrà comunicata non appena):
- 22 Novembre 2018 (dalle 17 alle 19): I grandi romanzi sono grandi fiabe (Nabokov). “Buoni scrittori e buoni lettori”: la trama come radice del narrare.
- 16 Gennaio 2019 (dalle 17 alle 19): Il popolo della narrativa e il popolo della terra (Andreoli).“L’ABC della letteratura”: come nascono i personaggi e cosa li definisce.
- 14 Febbraio 2019 (dalle 17 alle 19): Incipit! Che il racconto abbia inizio. Cominciare un racconto catturando l’attenzione del lettore.
- 20 Marzo 2019 (dalle 17 alle 19): Tutto è compiuto. Chiudere una storia e renderla compiuta.
- 11 Aprile 2019 (dalle 17 alle 19): La parola agli scrittori. Confronto e racconto dell’esperienza vissuta.

Per ricevere informazioni potete inviare una mail a mattedascrivere@vandaepublishing.com

View Event →
Catania: presentazione "Libera per tutti" di e con Simone Rausi
Nov
16
7:30 PM19:30

Catania: presentazione "Libera per tutti" di e con Simone Rausi

libera per tutti.jpg

Libera per tutti, il libro che racconta l’omosessualità femminile e la ricerca dell’identità con le musiche dei Coldplay e stralci di brani inediti.

Il secondo romanzo di Simone Rausi è una “storia musicale”, il racconto di tre vite sovrapposte che mostra come, a volte, per essere se stessi serva qualcun altro.
Il romanzo affronta temi come la ricerca della propria identità, l’accettazione di sé e la difficoltà che a volte si prova nello star bene nei propri panni. 
A chi non è mai capitato di sentirsi dire “Questo non è da te”? Quanti si sono ritrovati ad essere quello che sono oggi per fare felici la famiglia, il marito o gli amici? È quello che succede ai tre protagonisti:
Angelica, una ragazza lesbica ma omofoba.
Claudio, un trentenne ipocondriaco che non può realizzare il suo sogno “per colpa” del suo nome.
Letizia, un’animalista fanatica della Bibbia che sa come lasciare il segno.

Il libro è un romanzo “a specchio”: le storie di Angelica e Claudio scorrono parallele raccontando le stesse emozioni da punti di vista molto differenti. Ogni capitolo di Angelica si apre con l’estratto di un successo dei Coldplay che ne anticipa il contenuto. Ogni capitolo di Claudio, invece, si chiude con stralci di brani completamente inediti che ne riassumono il senso. Letizia è il personaggio che spariglia le carte in tavola.
Scatole Parlanti

Simone Rausi è nato a Catania nel 1986.
Lavora come copywriter e da oltre dieci anni si occupa di scrittura. Ha creato testi per giornali, blog, radio e tv. Nel 2009 ha pubblicato “Il campo di carciofi”. 
“Libera per tutti” è il suo secondo romanzo.

Accompagna l'autore Fabiola Foti, fondatrice della testata L'Urlo.
Letture a cura di Debora Borgese.

View Event →
Catania: presentazione "Lo scemo di guerra e l'eroe di cartone"
Nov
16
6:00 PM18:00

Catania: presentazione "Lo scemo di guerra e l'eroe di cartone"

lo scemo di guerra.jpg

Venerdì 16 Novembre, ore 18,00

Alberto Maria Tricoli, presenta Lo scemo di guerra e l’eroe di cartone. 
A dialogare con l’autore Rosario Battiato
In collaborazione con Edizioni Spartaco


LUOGO
Mondadori Bookstore

***

Come si riconosce un eroe? 
L’autore offre al lettore la possibilità di scegliere una definizione di uomo di valore e delinea la personalità di Nirìa e Libbertu, protagonisti del libro, tipi umani differenti nell’affrontare le vicissitudini della vita. Terza protagonista, che si rifiuta di rimanere sullo sfondo, è la Seconda guerra mondiale.

View Event →
Catania: presentazione "Quattro donne" di e con Carla Garofalo
Nov
15
7:30 PM19:30

Catania: presentazione "Quattro donne" di e con Carla Garofalo

quattro donne.jpg

Quattro donne si rincontrano dopo venticinque anni, tre di loro colleghe avvocate avvocatesse avvocati, la quarta sorella di una di loro. A Londra, al campus, erano state inseparabili, avevano vissuto complicità e segreti; lì erano nati amori e matrimoni. Si erano separate dopo il campus, ma due terribili incidenti stradali e coincidenze non coincidenze riuniscono le loro vite in un ospedale di Milano che diventa il luogo necessario al compiersi della magia della loro ritrovata amicizia, tra realtà, ricordi e sogni in un’atmosfera pirandelliana. Durante il loro breve incontro, clamorose rivelazioni sconvolgeranno le loro vite e una sorpresa finale solleverà, risolvendole, problematiche di “genere”.
Qanat Edizioni

Carla Garofalo, classe 1950, palermitana di padre napoletano, personalità poliedrica, dopo una breve esperienza come arredatrice, ha iniziato alla fine degli anni settanta la professione di avvocato penalista, che l’ha vista protagonista in molti importanti processi, tra cui nel Primo Maxiprocesso nel 1986 col patrocinio di Rita dalla Chiesa, nel processo per la morte di Padre Puglisi patrocinando la Provincia di Palermo, e in molti altri di rilievo sul territorio nazionale. 
È da sempre impegnata anche professionalmente nelle problematiche sociali e di genere, condividendo molte battaglie dei Radicali.
Dal 2013 ne ha proseguito l’approfondimento, inserendole tra i campi di interesse e ricerca dell’Associazione Flavio Beninati - no profit, di cui è Presidente, che si occupa di Bioetica, Arte e Cultura, organizzando convegni, dibattiti e tavole rotonde interdisciplinari.
Già autrice di scritti e saggi giuridici, presenta il suo primo romanzo "Quattro Donne".

Accompagnano l'autrice Giuseppe Lazzaro Danzuso giornalista, scrittore, regista e Maria Lombardo, giornalista di cultura e spettocolo de "La Sicilia".

View Event →
Catania: presentazione "L'occhio della macchina" di e con Simone Arcagni
Nov
14
7:30 PM19:30

Catania: presentazione "L'occhio della macchina" di e con Simone Arcagni

l'occio della macchina.jpg

Se ogni epoca propone uno specifico sguardo sul mondo, allora qual è la logica e la natura dell'occhio contemporaneo?
L'occhio della macchina connette la storia dell'Informatica con il pensiero visivo, propone esempi, storie e suggestioni, mostra il funzionamento di hardware e software, descrive media e dispositivi. Interroga pensatori in un campo vasto che va dalla Matematica alla Futurologia. 
Affronta la storia di un occhio di natura matematica, con la matrice ben radicata nella Cibernetica. Un occhio informatico che si sviluppa in campi come l'Imaging, la Computer Vision, la Computer Graphics, la realtà virtuale e la realtà aumentata. Un occhio dei Sensori e dell'Intelligenza artificiale, che vive di Informazioni e Database. L'occhio della Robotica e della Domotica, dei droni a volo autonomo, delle auto che si guidano da sole, degli algoritmi di Google, di Netflix e di Amazon�
L'occhio delle nostre macchine, quelle che usiamo tutti i giorni e che ci aiutano a vedere, fotografare, riprendere, visualizzare.
Einaudi editore

Simone Arcagni è professore associato presso l'Università di Palermo. 
Studioso di cinema, media, nuovi media e nuove tecnologie. Collabora con «Nòva - Il Sole 24 Ore», «Oxygen», «Technonews», «Segnocinema» e altre riviste scientifiche e di divulgazione scientifica. Tiene un suo blog (Postcinema) sul sito «Nòva100». Dirige «Screencity Journal» e «EmergingSeries Journal». È consulente di festival, enti, case editrici e fa parte di diversi comitati scientifici nazionali e internazionali. Per Einaudi ha pubblicato Visioni digitali (2016) e L'occhio della macchina (2018).

Accompagnano l'autore Giovanni Maria Farinella e Sebastiano Battiato.

View Event →
Catania: Corso di scrittura creativa V edizione - Villaggio Maori Edizioni
Nov
10
to Dec 1

Catania: Corso di scrittura creativa V edizione - Villaggio Maori Edizioni

  • Villaggio Maori Edizioni (map)
  • Google Calendar ICS
v edizione scrittura creativa.jpg

Trova l'ispirazione e coltiva il tuo talento!

Ti piace SCRIVERE?
Vorresti vedere un giorno il tuo ROMANZO PUBBLICATO?
Le belle storie sono dentro ognuno di noi: troviamo insieme il modo di tirarle fuori e condividerle!

Il CORSO DI SCRITTURA CREATIVA di Villaggio Maori Edizioni, già alla sua quinta edizione, ti aiuterà a capire come sviluppare un'idea, raccontare un'emozione, individuare nuclei e motori narrativi, dare vita ai personaggi.

Il corso, tenuto da Salvatore La Porta, direttore editoriale di Villaggio Maori Edizioni e autore di racconti, saggi e romanzi per VME e Il Saggiatore, è rivolto a tutti e prevede sia interventi teorici che esercitazioni pratiche.

Al termine del corso verrà rilasciato a tutti i partecipanti un ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE.
Inoltre, i TRE RACCONTI MIGLIORI, selezionati durante il corso, verranno PUBBLICATI sul sito della casa editrice Villaggio Maori Edizioni.

* * *

Ecco tutti i DETTAGLI:

CORSO BASE DI SCRITTURA CREATIVA
- Durata: Quattro incontri da due ore e mezza ciascuno, una volta a settimana a partire dal 10 novembre. Lezioni: tutti i sabatì dalle ore 17.30 alle 20
- Prezzo: € 119
- Dove: Villaggio Maori Edizioni, via Sant'Elena 40, Catania
- Inizio corso: sabato 10 novembre 2018
- Iscrizioni entro il 7 novembre 2018
- Numero massimo di iscritti: 10

MODALITÀ DI ISCRIZIONE:
Scarica e compila il modulo di iscrizione; consegnalo alla nostra segreteria in via Sant'Elena 40 personalmente (tutti i giorni dal lunedì al giovedì, dalle 16 alle 19) o via email (a virginia@villaggiomaori.com) compilato e firmato, insieme a un acconto del 50% sul prezzo del corso.
L'acconto può essere versato in contanti, tramite PayPal (email: info@villaggiomaori.com) o tramite bonifico (IT74K0200816935000011015812).
Il pagamento del saldo potrà essere effettuato direttamente il primo giorno di lezione.

N.B: Il corso verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti (sei). Qualora non si raggiungesse il numero minimo di iscritti la segreteria rimborserà l’importo versato.


Per INFO o chiarimenti non esitare a contattarci:
virginia@villaggiomaori.com
392 2505044

View Event →
Catania: presentazione "L'inarrestabile ascesa di Turi Capodicasa" di e con Stefano Amato
Nov
9
7:30 PM19:30

Catania: presentazione "L'inarrestabile ascesa di Turi Capodicasa" di e con Stefano Amato

l'inarrestabile ascesa.jpg

Turi è un uomo di colore fra i trenta e i quarant’anni. Cresciuto in isolamento in una villa siciliana in compagnia della sola madre adottiva, la signora Capodicasa, e dei film che fin da piccolo ha divorato, alla morte della donna esce finalmente dalla casa che l’ha ospitato per tutti quegli anni. Per caso entra in contatto con l’alta società e la classe politica siciliana, che lo scambia, per cecità e per una serie di equivoci, per quello che non è. Sebbene nulla sappia del mondo che lo circonda, se non ciò che ha appreso dalle battute degli suoi attori preferiti, in breve Turi diviene l’uomo più famoso e ricercato del paese, in un’ascesa inarrestabile e furibonda.
Hacca Edizioni

Stefano Amato, (1977) è nato e vive a Siracusa. Suoi racconti sono apparsi su varie antologie e, tra le altre, sulle riviste «Linus», «Maltese narrazioni», «Colla», «Fernandel». È il fondatore e il curatore della rivista letteraria «A4».

Ha scritto con Fabio Genovesi e Franz Krauspenhaar Guida letteraria alla sopravvivenza in tempo di crisi (Transeuropa, 2010). Ex libraio, da anni cura il sito «L’apprendista libraio», vincitore di due premi Macchianera e da cui è stato tratto il libro Avete il Gabbiano Jonathan Listerine? (Editrice bibliografica, 2013). Nel 2011 ha tradotto un romanzo inedito di J. D. Salinger, La foresta capovolta.

Ha pubblicato i romanzi Le sirene di Rotterdam (Transeuropa, 2009), Il 49esimo Stato (Feltrinelli Indies, 2013), Bastaddi (Marcos y Marcos, 2015) e L’inarrestabile ascesa di Turi Capodicasa (Hacca, 2018), e il libro per ragazzi Davide e il mistero Qwerty (VerbaVolant, 2018).

View Event →
Catania: presentazione "Ho visto cose"
Nov
9
6:00 PM18:00

Catania: presentazione "Ho visto cose"

Fiumi di denaro pubblico spariscono ogni giorno. Un insider rivela per la prima volta come e a favore di chi

Per la prima volta, un manager pubblico racconta da insider il mondo della pubblica amministrazione, senza tralasciare quello delle imprese private, e svela i trucchi più articolati per intascare i soldi della comunità: appalti truccati, mazzette, dati di bilancio manipolati, fino a scavare nell’universo dei rifiuti, dove le truffe ai danni dei contribuenti toccano vette inimmaginabili. Alberto Pierobon – consulente pubblico di lunga esperienza – racconta il suo percorso nella zona grigia del nostro mercato, in cui pubblico e privato si incrociano e manager blasonati ottengono prebende da capogiro costruite su risultati inesistenti, contribuendo ad alimentare lo stillicidio di una crisi che sembra non avere fine. Ho visto cose è un viaggio nell’Italia che non vuole cambiare, quella dei sotterfugi, delle collusioni, dove pochi alti papaveri si tengono aggrappati gelosamente al loro posto e gli imprenditori onesti fanno fatica a risalire la china, osteggiati in tutti i modi possibili. Personaggi al limite dell’assurdo che agiscono in barba a qualsiasi vincolo morale o ambientale, alla ricerca frenetica di un altro limone da spremere, nella baldanzosa certezza dell’impunità garantita da una burocrazia giuridica farraginosa e distratta. Un libro coraggioso, diretto, tristemente vero, frutto di decenni di esperienza, di battaglie contro i mulini al vento e di bruschi voltafaccia, tutto in nome del dio denaro.

Modera Fernando M. Adonia
Intervengono:
Mario Barresi - "La Sicilia"
Natale Bruno - "La Repubblica"
Antonio Condorelli - "Live Sicilia" e "S".

View Event →
Catania: presentazione "Mi innamoro solo degli psicopatici" di e con Silvestro Lo Cascio
Nov
8
7:30 PM19:30

Catania: presentazione "Mi innamoro solo degli psicopatici" di e con Silvestro Lo Cascio

mi innamoro solo degli psicopatici.jpg

Quando si parla di relazioni dolorose, è quasi diventato uso comune dire “mi innamoro solo di psicopatici” “il mio ragazzo è uno psicopatico” “anch’io sono una psicopatica” solo per citare alcune espressioni ormai entrate nel lessico giovanile e non solo. Si ritiene allora che partendo da tali affermazioni, possa essere utile parlare del costrutto vero e proprio di psicopatia, sviscerarla in tutte le sue sfaccettature, e quindi anche nelle componenti narcisistiche che la caratterizzano. Partire quindi dalla psicopatia, utilizzarla quasi come un prototipo del male per il presente lavoro, dalla quale estrapolare e comprendere alcune dinamiche o meccanismi che risiedono in tante storie amorose. 
Relazioni in cui, uomini senza scrupoli annullano, con violenza fisica o anche psicologica, la soggettività di quelle donne che li hanno amati e difesi dai giudizi della gente, trascinandole dentro una perversione relazionale senza via d’uscita, e che non ha nulla di sessuale, di erotico, di morale, ma semplicemente narcisistica. Si è pensato altresì di parlare degli psicopatici, perché generalmente sono persone con tratti marcatamente narcisistici ed egocentrici, nonché persone che possiedono tutte quelle caratteristiche che stanno alla base di molte relazioni perverse e che fanno tanto soffrire. In questo periodo, per descrivere le relazioni perverse e malsane, magari si parla di dipendenza affettiva, tuttavia si eviterà di usare questa locuzione, poiché sembra riduttivo racchiudere tutto in un glossario mediatico e, inoltre, si ritiene che alla base delle dipendenze o addiction, ci siano degli oggetti inanimati e non dei legami. Pertanto, sulla scia d’importanti contributi psicoanalitici, da Green, Kernberg, Hare, Kaplan, Meloy, alla visione poetica dello strutturalismo di Recalcati, agli studi sulla psicopatologia di Caretti, Craparo e Schimmenti, nonché, partendo sempre da Freud, si cercherà di leggere e interpretare queste dinamiche amorose, ricercandole in identificazioni narcisistiche e masochistiche. Si terminerà il lavoro, con una parte dedicata al cinema, dove attraverso alcuni film, si racconteranno storie di donne che nell’amore hanno trovato la sofferenza.
Aracne editrice

Silvestro Lo Cascio svolge attività di psicologo clinico a Catania, è cultore della materia in Psicologia clinica e Psicologia dinamica presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”. Da anni è impegnato nella ricerca e nello studio delle personalità antisociali/psicopatiche e dei comportamenti devianti, pubblicando diversi lavori su «Psichiatria e psicoterapia». È componente del gruppo di ricerca “Pericolosità sociale, rischio di recidiva e fattori di personalità in soggetti condannati per reati di mafia e per reati sessuali”, del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (DAP) del Ministero della Giustizia.

Accompagna l'autore l'Avv. Antonio Fiumefreddo.

View Event →
Catania: presentazione "I colori del sipario"
Nov
5
5:00 PM17:00

Catania: presentazione "I colori del sipario"

Con Leo Gullotta e Rosario Castelli

La Sicilia, terra di scrittori, poeti e musicisti, ha dato i natali ad attori straordinari, famosi in Italia e nel Mondo, che hanno vissuto e vivono l’arte del palcoscenico con intensa passione e feconda creatività. I colori del sipario è un progetto in tre volumi, che si propone -attraverso un generoso numero di interviste - di percorrere l’itinerario umano e professionale degli artisti siciliani (per nascita, origine, adozione) oggi in scena. Il volume 1 contiene un primo trentennio (attori nati dal ’22 al ’52), a cui seguiranno gli anni successivi fino ai giorni nostri, costituendo insieme un articolato coro di voci e un inno all’immortalità del teatro.

View Event →
Catania: Hai voluto la mia vita - Reading con Elena Stancanelli
Oct
26
8:45 PM20:45

Catania: Hai voluto la mia vita - Reading con Elena Stancanelli

hai voluto la mia vita.jpg

Hai voluto la mia vita. Incontro su Mary Shelley, una scrittrice geniale è un reading di Elena Stancanelli prodotto da Il Circolo dei Lettori di Torino che Leggo. Presente indicativo. ospita in esclusiva per la Sicilia.

Ticket: 10,00 €, no prevendita
Apertura botteghino: 19:30
info: 3939050805 - segreteria@presenteindicativo.it

Il Reading:
Cosa succede se la scrittura ti chiede l'anima e il corpo e ogni parte di te? Quando scrivere non è un lavoro ma un ossessione che si impossessa della tua vita? Quando è l'unico modo per sciogliere pensieri e sentimenti? Elena Stancanelli racconta una grande scrittrice e la sua opera, tenendo insieme la sua storia, i suoi scritti, i suoi tormenti.

Mary Shelley, una rockstar della letteratura.
Aveva meno di 18 anni quando ha scritto quello che diverrà uno dei romanzi più celebri della letteratura di tutti i tempi:Frankenstein . Celebre come una rock star, spregiudicata, indipendente, ha vissuto in Francia, Italia, Gran Bretagna. Ha scritto lettere e diari ma la sua fama è legata indissolubilmente alla straziante vicenda del mostro. 
Elena Stancanelli scrive romanzi e racconti. Con Einaudi ha pubblicato "Benzina", che è diventato un film "Le attrici", il racconto "Il giorno del mio compleanno nell'antologia "Ragazze che dovresti conoscere", e "Un uomo giusto". Nel 2016 pubblica "La femmina nuda, La Nave di Teseo, finalista al Premio Strega". Collabora con La Repubblica.

View Event →
Catania: presentazione "Cadenze d'inganno"
Oct
26
6:30 PM18:30

Catania: presentazione "Cadenze d'inganno"

Presentazione del libro "Cadenze d'Inganno"

di Alessandro Sbrogiò
ne discuterà con l'autore, Giuseppe Di Grande

Letture di Davide Sbrogiò.

Cadenze d'inganno è un romanzo giallo intrigante e strutturato
con precisione.
Vincitore del premio letterario Lorenzo Da Ponte 2017,
mescola con sapienza la musica al mistero, creando un dualismo affascinante.

La copertina rende perfettamente lo scritto che contiene. E' un'immagine a strati, osservandola si vedono comparire disegni che, a un'occhiata superficiale, rimangono celati.
Forme che assumono diverse interpretazioni esattamente come la storia gialla di Sbrogiò: inganni e bugie che portano a diverse interpretazioni della vicenda, una trama con diversi possibili finali, dove l'unica verità, dopo tanti depistaggi, compare alla fine.
Come in una sinfonia, ci sono tanti elementi che fanno di Cadenze d'inganno un noir speciale: a partire dalla scrittura fluida e immediata dell'autore, che mette nell'intreccio tutta la passione e la conoscenza della musica; il mondo dei musicisti, dei concerti e il mistero romantico di Venezia; il protagonista, un violoncellista goffo e sfortunato in amore che risulta immediatamente simpatico, come un nuovo tenente Colombo armato di archetto. Tutti questi elementi sono uniti in un ritmo che va in crescendo, seguendo le note di antichi spartiti ritrovati, creati da un gesuita dimenticato, fino al gran finale con le ultime due battute che segnano la fine della musica e l'ultimo inganno.

Preciso il titolo, azzeccata la copertina, avvincente la trama, caratteristiche importanti, insieme ad una storia convincente e credibile, divertente da seguire, dove il lettore può mettere alla prova il suo intuito in una gara a scovare il colpevole tra i personaggi, tutti ben caratterizzati e presentati con sincerità. Indizi disposti con meticolosità rendono la sfida intellettiva possibile e avvincente, regalando una lettura godibile per ogni appassionato del genere.
Un'opera prima che fa presagire scritti futuri di grande interesse. Nell'attesa di leggerli segnatevi il nome di questo autore, da tenere bene in mente! 
(Tatiana Vanini) 

Biografia dell'autore:
Alessandro Sbrogiò è nato a Catania nel 1963. A 21 anni si è trasferito nel Veneto, dove ha conseguito il diploma in contrabasso al Conservatorio di Venezia. E' stato uno dei fondatori della Venice Baroque Orchestra, con cui ha inciso per Sony Americana e DDG e collaborato con nomi di primo piano nell'ambito della musica antica. Abbandonata l'attività concertistica, si è occupato di progetti culturali e didattici nell'ambito della rete Doc. Contemporaneamente ha proseguito la sua attività di musicista dedicandosi alla composizione, con specifico interesse per il teatro, la danza e il cinema. E' uno dei fondatori di Magister Espresso Orchestra e con questa formazione ha registrato e prodotto un CD di sue composizioni: Banda Vaga, edizioni Freecom Music.

View Event →
Catania: presentazione "Il vulcano che pensa"
Oct
24
5:30 PM17:30

Catania: presentazione "Il vulcano che pensa"

  • Bookshop Monastero dei Benedettini (map)
  • Google Calendar ICS

Mercoledì 24 ottobre 2018 alle 17:30 al Bookshop del Monastero dei Benedettini verrà presentato il volume “Il Vulcano che pensa. Viaggio sull’Etna alla ricerca del genius loci” edito da Historica e curato da Andrea Giuseppe Cerra e Fulvia Toscano.
Mercoledì 24 ottobre 2018 alle 17:30 al Bookshop del Monastero dei Benedettini verrà presentato il volume “Il Vulcano che pensa. Viaggio sull’Etna alla ricerca del genius loci” edito da Historica e curato da Andrea Giuseppe Cerra e Fulvia Toscano. 

Il libro è dedicato al critico cinematografico Sebastiano Gesù scomparso lo scorso luglio, e raccoglie una saggi che descrivono, attraverso i miti, personaggi e narrazioni, la relazione tra l’uomo e il luogo in cui esso opera e vive: il territorio etneo. Non si può pensare all’Etna senza gli uomini e le donne che si nutrono sul suo ventre e del suo ventre e la stessa Etna pensa per mezzo di uomini e di donne che hanno contribuito a farne di essa un Mito. Il viaggio sulla Montagna, tra crateri, dirupi, sciare e vigneti, è mappato dagli scritti appassionati di Rosario Castelli, Giuseppe Condorelli, Marinella Fiume, Giuseppe Manitta, Dora Marchese e Paolo Sessa. Un’opera collettiva che tende a disegnare una terra che pare immersa nel torpore e contemporaneamente nei bagliori energici di pennacchi e fontane di fuoco, simbolo interiorizzato del riscatto sociale e del carattere di ogni buon catanese. 
L’Etna, Patrimonio Unesco, si fa quindi portatrice di una tradizione letteraria in cui è possibile rintracciare il genius loci di un territorio alle volte lunare, alle volte estremamente verde e boschivo, alle volte troppo antropizzato, come raccontato nei percorsi letterari di Antonio Filoteo Omodei, e di Sciascia, Brancati, Patti, Calì, Scandurra, ma pure sulle lenti foniche del cinema e del teatro, tra Pasolini, Martoglio, Pirandello. 
I temi trattati sono intrinsecamente legati alla storia della città e bene si leggono dentro la stratificazione del Monastero dei Benedettini, per questa ragione Officine Culturali e il Dipartimento di Scienze Umanistiche hanno organizzato l’incontro che vuole essere un momento di confronto con coloro i quali guardano alla Montagna con occhi sempre nuovi. 

A partire dal libro “Il Vulcano che pensa” i curatori Andrea Giuseppe Cerra e Fulvia Toscano discuteranno di Etnea e di umane avventure insieme agli autori e a Luciano Granozzi, docente di Storia Contemporanea (DISUM - Dipartimento di Scienze Umanistiche, Università degli Studi di Catania) che presenterà l’incontro e a Manuela Lupica, Vicepresidente di Officine Culturali.  
L’appuntamento è dunque fissato per mercoledì 24 alle ore 17:30 presso il bookshop del Monastero dei Benedettini. 

Biografia Curatori 
Andrea Giuseppe Cerra 
Siciliano di Linguaglossa, è dottore in Scienze del Governo e Politiche Pubbliche presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli studi di Trieste. Presso il medesimo dipartimento giuliano è cultore della materia in Storia contemporanea. È socio della Sissco, Società italiana per lo studio della storia contemporanea.

Fulvia Toscano 
Dottore di ricerca in Filosofia della Politica, docente di Materie letterarie e Latino presso il Liceo di Giardini Naxos, è direttore artistico dei festival Naxoslegge e Nostos. Festival del viaggio e dei viaggiatori. Fa parte del Comitato scientifico della Fondazione Lucio Piccolo di Calanovella e del Centro studi Dino Grammatico. È presidente dell’Archeoclub Naxos-Taormina-Valle Alcantara.

View Event →
Catania: presentazione "Vegan. Un manifesto filosofico" di e con Leonardo Caffo
Oct
19
7:30 PM19:30

Catania: presentazione "Vegan. Un manifesto filosofico" di e con Leonardo Caffo

vegan.jpg

Essere vegani non è né una moda, né una dieta. Essere vegani vuol dire, prima di tutto, abbracciare una filosofia. Perché chi sceglie di essere vegano ha deciso di non mangiare piú dei «qualcuno» che la nostra società ha trasformato in dei «qualcosa» non solo per mettere fine a una barbarie, ma per salvaguardare l'architettura sociale, ambientale ed economica del nostro futuro. Tuttavia, nonostante questo stile di vita abbia alle spalle centinaia d'anni di riflessione sull'etica e l'ambientalismo, in molti oggi decidono di diventare vegani solo per nobilitarsi e sentirsi migliori degli altri. Ma per inseguire un vero cambiamento epocale è necessario un nuovo tipo di veganesimo, filosoficamente orientato e piú integrato nella società. Lontano dal fanatismo e dal controllo militaresco dei frigoriferi, e piú tollerante nei confronti di chi non ha ancora fatto questa scelta. Con Vegan Leonardo Caffo mette a disposizione di tutti noi un'originale riflessione filosofica che, vagliando i limiti e le risorse della pratica alimentare piú discussa, amata e odiata del nostro tempo, apre una finestra su un diverso mondo possibile.



Leonardo Caffo insegna Ontologia del Progetto al Politecnico di Torino ed è membro del Laboratorio di Ontologia dell'Università di Torino. Scrive sull'inserto culturale «la Lettura » del «Corriere della Sera» ed è codirettore di «Animot». Nel 2015 ha vinto il Premio nazionale Filosofia Frascati. Tra i suoi ultimi libri ricordiamo "A come Animale: voci per un bestiario dei sentimenti "(Bompiani 2015). Per Einaudi Editore ha pubblicato "La vita di ogni giorno" (2016), "Fragile umanità" (2017) e "Vegan" (2018).

View Event →
Catania: Matte da scrivere - laboratorio di scrittura
Oct
18
5:00 PM17:00

Catania: Matte da scrivere - laboratorio di scrittura

matte da scrivere.jpg

Si chiama Matte da Scrivere ed è una scuola di scrittura che avrà inizio il prossimo 18 ottobre e che potrebbe dare a qualcuno la possibilità di pubblicare le sue creazioni. 

L'offerta di CUB - Castello Ursino Bookshop, lo spazio gestito da Officine Culturali e Karma Communication, all’interno della Sala XIII del Museo Civico del Castello Ursino, si arricchisce di una nuova proposta culturale. Si tratta di un corso di scrittura creativa, a cura di Chiara Aurora Giunta, organizzato in collaborazione con la casa editrice VandA ePublishing. 

Sei incontri, da ottobre ad aprile, che animeranno lo spazio del bookshop, dedicati alla sensibilità femminile e all’uso della parola nei racconti delle donne, come traccia su cui lavorare per promuovere talenti. Gli aspiranti scrittori, che saranno coinvolti anche in sessioni online, saranno guidati a riconoscere le proprie inclinazioni, ad approfondire i momenti della creazione narrativa e a trasformare in lavori compiuti le proprie intuizioni. Il corso è rivolto a uomini e donne, si articola in sei incontri, della durata massima di 18 ore (alcune delle quali saranno online). Alla fine del corso i lavori verranno valutati e, se idonei, saranno pubblicati dalla casa editrice VandA ePublishing. 

Il corso ha un costo di 350,00 € e le iscrizioni possono essere fatte contattando VandA ePublishing all'indirizzo email mattedascrivere@vandaepublishing.com, al quale è possibile ricevere anche tutte le informazioni. 

A seguire le date, gli orari e gli argomenti degli incontri, che si terranno tutti all’interno di CUB - Castello Ursino Bookshop dalle 17:00 alle 19:00: �
18 Ottobre 2018 (dalle 17 alle 19): Le idee sono farfalle che volano via lievi. Come riconoscere una buona idea e trasformarla in una storia.
22 Novembre 2018 (dalle 17 alle 19): I grandi romanzi sono grandi fiabe (Nabokov). “Buoni scrittori e buoni lettori”: la trama come radice del narrare.
16 Gennaio 2019 (dalle 17 alle 19): Il popolo della narrativa e il popolo della terra (Andreoli).“L’ABC della letteratura”: come nascono i personaggi e cosa li definisce.
14 Febbraio 2019 (dalle 17 alle 19): Incipit! Che il racconto abbia inizio. Cominciare un racconto catturando l’attenzione del lettore.
20 Marzo 2019 (dalle 17 alle 19): Tutto è compiuto. Chiudere una storia e renderla compiuta.
11 Aprile 2019 (dalle 17 alle 19): La parola agli scrittori. Confronto e racconto dell’esperienza vissuta.

View Event →
Catania: C(l)ub di Lettura - appuntamento di ottobre
Oct
15
8:00 PM20:00

Catania: C(l)ub di Lettura - appuntamento di ottobre

Chi, nelle letture, si ferma è perduto. Così chiudo un C(L)UB di lettura si pensa già al prossimo. Anche ad ottobre torna l'appuntamento per i clubbers, i veri lettori del CUB - Castello Ursino Bookshop, quelli che una volta al mese si riuniscono, insieme alle Matte da leggere. 

L'incontro è fissato per lunedì 15 ottobre alle 20:00, per raccontarsi le impressioni della lettura scelta. Si tratta del libro di Daniele Zito, Catania non guarda il mare (Editori Laterza). E visto che l'autore è catanese non potevamo non invitarlo ad essere parte di questa serata di storie. Sarà dunque un appuntamento diverso dagli altri. 

Per prendere parte al C(L)UB basta leggere il libro e non mancare all'appuntamento. Le copie del libro sono disponibili al bookshop e partecipando al C(L)UB di lettura è previsto, come sempre, il 10% di sconto sul prezzo di copertina.

A fini organizzativi vi chiediamo di comunicare la vostra partecipazione alle Matte da Leggere inviando una mail all'indirizzo mattedaleggere@gmail.com. Scrivendo a questo indirizzo, inoltre, riceverete tutte le informazioni necessarie e potrete essere aggiornati in caso di cambiamenti e/o comunicazioni che riguardano i partecipanti al gruppo.

View Event →
Catania: Lo ZEN della scrittura - laboratorio a cura di Viola di Grado
Oct
14
to Dec 9

Catania: Lo ZEN della scrittura - laboratorio a cura di Viola di Grado

  • Libreria Vicolo Stretto (map)
  • Google Calendar ICS
lo zen della scrittura.jpg

LO ZEN DELLA SCRITTURA: Laboratorio di filosofie orientali applicate alla stesura di un romanzo a cura di Viola Di Grado.

Cosa unisce il pensiero giapponese alla stesura di un romanzo? Questo corso intende attraversare il territorio misterioso della scrittura lungo il tracciato segnato dai principi del pensiero nipponico. 
Tratteremo ad esempio: 
- Il MONO NO AWARE, la "tristezza delle cose" che ispirò Murasaki Shikibu, prima romanziera al mondo; 
- Il WABISABI, l'incanto della malinconica imperfezione che guida i ceramisti Raku e il MA, la capacità di gestire pieno e vuoto all'interno della vita e del racconto. 

Come dei calligrafi in una capanna sul monte Hiei, intenti ad ascoltare il fruscio di ogni foglia, faremo un percorso immersivo verso il bello, narrativo e stilistico, individuando i modi in cui tutto questo si fa storia e parola: alla ricerca della propria voce.

Viola di Grado (1987) è l’autrice di "Settanta Acrilico Trenta Lana" (Edizioni E/O, 2011) – vincitore del premio Campiello Opera Prima e del premio Rapallo Carige Opera Prima e nalista all’IMPAC Dublin Literary Award – e di "Cuore Cavo" (Edizioni E/O, 2013), finalista al PEN Literary Award. 
Ha vissuto a Kyoto, Leeds e Londra, dove si è laureata in Filosofia e dell’Asia orientale. I suoi libri sono tradotti in otto Paesi.

Per info e prenotazioni scrivere a stampa@libreriavicolostretto.it o telefonare a 095/2962587

View Event →
Catania: "L'ultima notte di Achille" gruppo di lettura condivisa
Oct
13
to Nov 3

Catania: "L'ultima notte di Achille" gruppo di lettura condivisa

"Se solo potessi scegliere, Achille, ritarderei l'abbraccio che ci terrà stretti alla fine della tua corsa"

E' notte, Troia è ancora sotto assedio. Dall'accampamento greco si scorgono i bagliori lontani, tra i suoni del mare e l'odore dei roghi che si consumano come l'attesa della fine. Nel chiuso di una tenda un eroe e un dio ripercorrono la storia di una vita consacrata alla gloria; così nella sua ultima notte, Achille ascolta la voce di Thanatos per conoscere il mistero della sua esistenza, il dono ambiguo della sua predestinazione. In un monologo quasi sussurrato, Thanatos mette inscena la vita di Achille sino a sotto le mura di Troia. 
Perchè scoppia una guerra? Come fantasmi irrompono dei e uomini intrappolati dentro le maglie del destino, personaggi che pongono, pur senza pronunciarla, la stessa domanda.

View Event →
Catania: presentazione libro "Brave con la lingua"
Oct
12
7:30 PM19:30

Catania: presentazione libro "Brave con la lingua"

A cura di Giulia Muscatelli
Alcuni libri nascono da un'idea forte, altri da una suggestione. In rari casi nascono dal bisogno di capire qualcosa che non era ancora chiaro prima che venissero alla luce. 
"Brave con la lingua" è questo: una raccolta di racconti di quattordici autrici italiane che usano la narrazione come strumento per liberarsi delle parole chiuse – ecco il loro nome – che per anni le hanno incastrate all’interno di definizioni errate. Quattordici autrici che ci aiutano a comprendere la condizione della donna nel nostro Paese e come questa sia anche una questione di linguaggio.

Certi libri si pubblicano con la speranza che possano insegnarci qualcosa: come essere un po' più bravi con la lingua, per esempio.
Autori Riuniti

° Giulia Muscatelli è nata a Torino nel 1989. 
Ha studiato Lettere Moderne. Scrive per la pubblicità, si occupa di progetti di comunicazione per le aziende, insegna scrittura creativa nelle scuole. Sta lavorando al suo primo libro.

° Domitilla Pirro (1985) Giornalista pubblicista iscritta all'ODG di Roma, è direttrice creativa di Fronte del Borgo alla Scuola Holden di Torino. Con il racconto Sote’ ha vinto la quinta edizione del concorso letterario 8×8 organizzato da Oblique; suoi racconti sono usciti su «la Repubblica», «Linus», «Playboy», «minima&moralia», abbiamoleprove.com e in Brave con la lingua (Autori Riuniti), un’antologia che indaga “come il linguaggio determina la vita delle donne”. Insieme a Francesco Gallo crea e anima Merende Selvagge – mica la solita storia, progetto didattico-narrativo per umani di varie dimensioni. Il suo primo romanzo uscirà il 15 novembre 2018 per effequ.

Accompagna Giulia Muscatelli e Domitilla Pirro Floriana Manciagli.

View Event →
Catania: presentazione "Addio fantasmi" di e con Nadia Terranova
Oct
11
7:30 PM19:30

Catania: presentazione "Addio fantasmi" di e con Nadia Terranova

addio fantasmi.jpg

Ida è appena sbarcata a Messina, la sua città natale: la madre l'ha richiamata in vista della ristrutturazione dell'appartamento di famiglia, che vuole mettere in vendita. Circondata di nuovo dagli oggetti di sempre, di fronte ai quali deve scegliere cosa tenere e cosa buttare, è costretta a fare i conti con il trauma che l'ha segnata quando era solo una ragazzina. Ventitre anni prima suo padre è scomparso. Non è morto: semplicemente una mattina è andato via e non è più tornato. Sulla mancanza di quel padre si sono imperniati i silenzi feroci con la madre, il senso di un'identità fondata sull'anomalia, persino il rapporto con il marito, salvezza e naufragio insieme. Specchiandosi nell'assenza del corpo paterno, Ida è diventata donna nel dominio della paura e nel sospetto verso ogni forma di desiderio. Ma ora che la casa d'infanzia la assedia con i suoi fantasmi, lei deve trovare un modo per spezzare il sortilegio e far uscire il padre di scena.


Nadia Terranova (Messina, 1978) vive a Roma. Per Einaudi Stile Libero ha scritto il romanzo Gli anni al contrario (2015, vincitore di numerosi premi tra cui il "Bagutta Opera Prima", il "Brancati" e l'americano " The Bridge Book Award") e "Addio fantasmi" (2018). Ha scritto anche diversi libri per ragazzi, tra cui "Bruno il bambino che imparò a volare" (Orecchio Acerbo Editore 2012) e "Casca il mondo" (Libri Mondadori 2016), È tradotta in francese, spagnolo, polacco, lituano. Collabora con «la Repubblica» e altre testate.

View Event →
Catania: Laboratorio di scrittura creativa
Oct
11
to Nov 8

Catania: Laboratorio di scrittura creativa

  • 316 Via Umberto I Catania, Sicilia, 95129 Italia (map)
  • Google Calendar ICS

La parola e la sua immagine. Scrivere, raccontare, interpretare

Laboratorio di scrittura creativa diretto da Claudio Fava

Un laboratorio intensivo di 15 ore per introdurre alla scrittura creativa, sia narrativa che teatrale. Laboratorio e non corso perché verrà privilegiato l’aspetto pratico a quello teorico, ovvero il gesto immediato e puntuale della scrittura.

Sarà sollecitato un costante confronto tra i partecipanti attraverso la lettura e l’analisi dei rispettivi testi, affinché ciascuno possa individuare la propria voce originale, lavorare sulle imperfezioni, imparare a gestirne le potenzialità.
Il laboratorio è aperto a tutti gli appassionati di lettura e scrittura, qualunque sia la loro capacità, l’esperienza e la preparazione. Nel corso delle singole lezioni ogni allievo imparerà a sviluppare una trama, a scandire il ritmo narrativo, a costruire i dialoghi, a definire i personaggi.

Al termine del laboratorio i testi verranno interpretati da attori del Teatro Stabile di Catania in un incontro con gli allievi del laboratorio. Un modo per comprendere quale potenzialità ogni testo contenga, quante letture proponga, quali gesti suggerisca.

Durata: 15 ore distribuite in cinque settimane consecutive.

Struttura: cinque incontri di tre ore ciascuno, h.17.00 – 20.00, ogni giovedì.

Dove: a Catania, in via Umberto n.316

Numero partecipanti: max 12

View Event →