imageimage.jpegimage.jpeg
image-1
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

MUSICA: Maniace Summer Fest - L'estate di eventi tra Elio, IOSONOUNCANE, MEG e DARGEN D'AMICOI cappelli de L'Espresso assegnati fra Siracusa e NotoA Maria Gabriella Capizzi, direttrice del Museo Archimede e Leonardo di Siracusa, un riconoscimento dall’Archivio Generale dell’Ordine dei Carmelitani di RomaIl libro "John Lennon e me" diventa audiolibro per UICI SiciliaMarina Di Guardo a Palazzo Vermexio per la presentazione del romanzo Dress Code Rosso SangueDopo Amici il nuovo singolo: il catanese Berna torna con “Bevi la vita”Siracusa: cercasi comparse per una pellicola di prossima produzioneIsabella Ragonese sarà Letizia Battaglia nella serie Rai "SOLO PER PASSIONE"FEDERFIORI SIRACUSA PROMUOVE LA SECONDA EDIZIONE DI “BELVEDERE IN FIORE”La Kore di Enna è approdata a Siracusa con una nuova sede di rappresentanza

AL TEATRO GARIBALDI L'ANTEPRIMA NAZIONALE DELL’ANTICO CARNEVALE DELLA CONTEA DI MODICA

2022-02-25 10:56

Redazione

News, Notizie, eventi teatro, spettacolo, eventi arte, commedia dellarte, modica, carnevale 2022, carnevale di sicilia, carnevale di modica, l'antico carnevale della contea di modica,

AL TEATRO GARIBALDI L'ANTEPRIMA NAZIONALE DELL’ANTICO CARNEVALE DELLA CONTEA DI MODICA

TUTTO PRONTO PER L'ANTEPRIMA NAZIONALE DELL’ANTICO CARNEVALE DELLA CONTEA DI MODICA: GRANDE ATTESA DI PUBBLICO E CRITICA

00.01.jpeg

Mancano pochissimi giorni al debutto dell'anteprima nazionale de "L'Antico Carnevale della Contea di Modica", la Commedia dell'Arte a cura di Margherita Peluso, con la produzione della Fondazione Teatro Garibaldi e il patrocinio del Comune di Modica, che ripropone in chiave contemporanea i tratti etnografici lasciati negli scritti di Serafino Amabile Guastella (appuntamento è per domenica 6 marzo, ore 18.00 presso il Teatro Garibaldi di Modica).

Un lavoro complesso che ha visto la regista e attrice riportare sul palcoscenico di Modica un pezzo di storia e tradizione della Sicilia. Compito arduo ma altrettanto stimolante lavorare su un testo così importante, “estrarne” un canovaccio, analizzarne la storicità, tradurlo dal dialetto antico, con il contributo di Vincenzo Giannì, e riadattarlo ai canoni della Commedia dell'Arte, fino alla scelta degli attori, avvenuta tramite una Masterclass condotta da Giovanni Fusetti.

In questo lavoro Margherita Peluso ha saputo lasciare intatta l’autenticità rendendolo al contempo più incline a un mondo contemporaneo sempre più veloce e cieco alle tradizioni.

«Con questo spettacolo corale, il Garibaldi si fa portavoce di una intera collettività, della sua memoria e delle sue tradizioni, come della sua comunità che partecipa attivamente al cast di attori, ma anche di musicisti, acrobati e ginnasti - così Ignazio Abbate, Presidente Fondazione Garibaldi di Modica -. Per questo è per noi un onore ospitare questo spettacolo inedito, contemporaneo eppure profondamente identitario per il nostro territorio»

Scenografie, musiche, maschere realizzate ad hoc e un cast di artisti che hanno concorso a rendere ancora più "originale e frizzante" uno spettacolo di questo calibro.

a3+-carnevale-modica_ese.jpeg

«Un lavoro maieutico, un corpo a corpo con la regista - lo descrive Giovanni Peligra, che interpreta il ruolo di Bacco – un continuo confronto, sostegno e scambio con i miei compagni d’arte, con cui ho condiviso momenti e passaggi felicemente sofferti e proficui».

«Con questo spettacolo ho avuto l'opportunità di esplorare nuove forme e nuovi caratteri della Commedia dell'Arte – gli fa eco Cristina Gennaro, che interpreta la Vecchia Di Li Fusa, personaggio centrale dell'intero spettacolo -. La sfida artistica è stata quella di inventare una nuova maschera come mi disse il primo giorno Margherita»

«Le maschere che portiamo in scena - aggiunge l'attrice Marzia Ciulla, che interpreta 8 personaggi diversi - sono impastate di cielo e terra, di sacralità e leggerezza, di quell’arcaico ciclo vita- morte- frutto – cibo - gioia che in una chiave tragicomica riesce a cacciare via la pesantezza della vita. È in questo momento di festa, che la vita smette di dettare le regole di una società troppo rigida e si lascia trasportare dai giochi, dagli scherzi e dalla possibilità che durante il Carnevale il vecchio ordine venga sovvertito».

Racconta la regista Margherita Peluso: «Devo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo spettacolo un lavoro riuscito grazie alla cooperazione di tutti e lasciatemelo dire all’abilità degli attori, che voglio citare uno per uno: Giovanni Peligra, Cristina Gennaro, Marzia Ciulla, Simona Adele Buscemi, Alessandro Adamo, Giancarlo Iacono, Flavio Aliotta e Pamela Vindigni. Un maestoso costumista, Vincenzo Occhipinti che con la sua originalità ha creato un’atmosfera vitale e magica resa ancora più emozionante dalla scenografia di Marco Grifola, imponente e surreale. Tutti hanno saputo cogliere l’essenza di questo lavoro: creare le basi per un’operazione culturale di “riscoperta”, di formazione e di ricerca artistica volta a dare una scossa all'animazione culturale del territorio».

Uno spettacolo che sarà un momento di divertimento, di recupero collettivo di un certo senso e significato del tempo della festa, un elogio al mondo contadino e alla Madre Terra. Citando alcune battute del monologo recitato da Simona A. Buscemi "La libertà amata da tutti è una lanterna lucente, lucentissima. É una grande forza che spinge e non ha quiete..."

 

Intanto per la V edizione del Carnevale di Modica, a cura di Matt’Officina, oggi venerdì 25 febbraio alle 18.30 in piazza Matteotti, si svolgerà l'inaugurazione della manifestazione con installazioni scenografiche, musica e giochi di luce lungo tutta la piazza e con il vernissage della collettiva “Elogio alla trasformazione” allestita nell’androne di Palazzo Esposizioni (ex Caserma) che terminerà nel cortile interno con la proiezione dei video che documentano tutto il lavoro di produzione svolto in questi cinque anni. Le installazioni scenografiche e la mostra resteranno fruibili fino al 6 marzo. Alle 19.30, in occasione della Giornata mondiale della Commedia dell’Arte, piazza Matteotti sarà palcoscenico per la presentazione di un’anteprima dello spettacolo “L’Antico Carnevale della Contea di Modica” che poi andrà appunto in scena al Teatro Garibaldi il prossimo 6 marzo. 

 

 

©riproduzione riservata 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Come creare un sito web con Flazio