imageimage.jpegimage.jpeg
mock up contemporanea notabilis
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

Riflessioni sull’anno che verrà“ADELE CENTINI, VEDOVA ISASTIA”: IL RISCATTO ED IL CORPO COME BARATTOI siciliani degni di nota del 2022Riscoperto il "punto chiaramonte", la tradizione del filato italianoUn accordo per sopravvivere: in libreria il nuovo romanzo di Paolo ScardanelliLA NOVENA DI NATALE NEGLI IBLEI E A MELILLI“Archeologia del Cinema 2022”, in versione online e cartacea l’annuario a cura di “ASCinema- Archivio Siciliano del Cinema”Ha debuttato "Alte Visioni" la nuova stagione del Teatro Garibaldi di EnnaS. Lucia e la cuccìa: una storia lunga secoliI vincitori della 22° edizione del Premio Nazionale di Teatro Luigi Pirandello

I siciliani degni di nota del 2022

2022-12-22 17:37

Francesca Garofalo

News, Notizie, luca parmitano, siciliani degni di nota, roberto celestri, maura gancitano, luca guadagnino, siciliani 2022,

I siciliani degni di nota del 2022

Chi sono secondo Notabilis i siciliani degni di nota di questo 2022

Conto alla rovescia e fiaccoline in mano: siete pronti a lasciarvi alle spalle questo 2022?

 

Il nuovo anno è dietro l'angolo e l’agenda immacolata sulla scrivania reclama già attenzioni. Ma prima di annotare nuovi impegni, eventi e personaggi della cultura da tenere d’occhio del 2023, vogliamo dare una spolverata alle pagine della vecchia agenda e soffermarci sulle personalità siciliane che si sono distinte quest’anno.

Saliamo sullo shuttle dei ricordi per un viaggio nella letteratura con Maura Gancitano, nel cinema con Luca Guadagnino, nel sociale con Luca Parmitano e nell’arte con Roberto Celestri; i siciliani che, secondo noi, hanno lasciato la loro impronta in questo 2022.

maura-gancitano-400x400.jpeg

Maura Gancitano (Mazara del Vallo 1985)

 

Unstoppable woman, tra le 150 donne da seguire nel mondo dell’innovazione in Italia per StartUpItalia, Maura Gancitano è la nostra first lady del 2022. Saggista, filosofa e opinionista italiana è laureata in filosofia, uno dei suoi campi prediletti insieme all’educazione di genere, alla letteratura e alla ricerca interiore.

Maura è co-fondatrice insieme ad Andrea Colamedici di Tlon, casa editrice, book-shop, teatro-tv, è ideatrice della “Festa della Filosofia” presso le Triennali di Milano e Roma e di “Prendiamola con Filosofia”, una maratona streaming di divulgazione culturale. Il suo lavoro è anche quello di autrice di podcast, tra cui “Pensare Europeo”, in collaborazione con il Parlamento Europeo e “Scuola di Filosofie”, una raccolta di monografie sulla storia della filosofia del Novecento, prodotto da Audible.

Inserita nel 2022 da Vanity Fair Italia, Francia e Spagna nella lista «Generazione futuro», tra gli artisti, attivisti e pionieri che stanno disegnando il futuro dell'Europa, per lei è stato un anno di conferme. Il saggio “Specchio delle mie brame”, edizioni Einaudi, si è aggiudicato il Premio Rapallo 2022, ex aequo con Bianca Pitzorno. Un libro per il prossimo futuro incentrato sul culto della bellezza che ingabbia.

5458-luca-guadagnino-1200-690x362.jpeg

Luca Guadagnino (Palermo 1971)

 

Il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, nasce nel capoluogo siciliano da padre originario di Canicattì (in provincia di Agrigento) e da madre algerina. Dopo la parentesi in Etiopia fino all’età di 6 anni, ritorna con la famiglia a Palermo dove si appassiona al cinema. A Roma consegue la laurea in Lettere all'Università La Sapienza con una tesi di Storia e Critica del Cinema sul regista Jonathan Demme.

Nel 1999 fa il suo esordio alla regia con il lungometraggio The Protagonists, presentato al Festival del cinema di Venezia. Qui, ritorna dopo dopo 23 anni, stavolta per ritirare il leone d’argento per la migliore regia con il primo film americano Bones and All; la storia di un’emarginata e un vagabondo cannibali che, durante un viaggio on the road, scoprono quanto sia profondo il loro legame.

Una personalità, che non smette di stupire con i suoi film dall’aura sensuale e magnetica e che si prepara ad accogliere il 2023 con il premio dell’International Icon Award al Sundance Film Festival, evento per il cinema indipendente.

luca_parmitano_pillars.jpeg

Luca Parmitano (Paternò 1976)

 

Un altro Luca, ma stavolta con lo sguardo rivolto allo spazio e ai corpi celesti: Luca Parmitano. L’astronauta siciliano nasce a Paternò, anche se reputa Catania la sua città, dove nel 1995 si diploma. Nello stesso anno entra nell’Aeronautica Militare con il corso Sparviero IV presso l'Accademia Aeronautica di Pozzuoli; mentre nel 1999 si laurea in Scienze politiche all'Università degli Studi di Napoli Federico II.

Nel suo curriculum spaziale Parmitano ha il merito di essere il primo italiano ad aver svolto un'attività extraveicolare, con 6 ore e 7 minuti di passeggiata spaziale e di essere il primo italiano - e terzo europeo - al comando della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) durante la Expedition 61.

Nel 2022 l’astronauta siciliano ha ricevuto due importanti riconoscimenti: la laurea magistrale ad honoris causa in Economia e Management alla Lumsa (17 marzo); e l’Onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (30 settembre).

Un professionista, dal futuro brillante, che ha pure un asteroide dedicato: il 37627 Lucaparmitano.

roberto-celestri.jpeg

Roberto Celestri (Noto 2001)

 

Filmmaker freelance e content creator: a Roberto Celestri va lo scettro dell’arte visual 2022. Il ventunenne netino, che ha fatto dell’arte e del mondo digitale i suoi habitat, muove i primi passi da autodidatta, per completare successivamente la sua formazione nel 2021 con il diploma di videomaker all’Istituto Tecnico Superiore di Roma, con la tesi “La promozione turistica di un Comune Unesco nell’epoca dei social”. I suoi brevi videoclip a metà tra misticismo e realtà di opere d’arte e architetture non passano inosservati a professionisti del settore, aziende, enti privati e pubblici che lo scelgono per realizzare videoclip musicali e spot pubblicitari.

Tra le sue collaborazioni ci sono quelle con l’Assessorato Turismo del Comune di Noto, il Maxxi, i Musei Vaticani e la Galleria Colonna.

Oggi, Roberto Celestri su Instagram vanta una community di 359 mila follower ed è il primo art influencer d’Italia. Ogni martedì, va in onda su La7 la sua rubrica nel programma ArtBox e dal lunedì al venerdì è l’esperto d’arte nel nuovo programma su Rai2 “Drusilla e l’Almanacco del Giorno Dopo”, dove trasmettere il suo amore per l’arte ai giovani.

 

 

©riproduzione riservata 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it  |  All Right Reserved Notabilis © 2023 

www.notabilis.it  |  All Right Reserved Notabilis © 2023 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Come creare un sito web con Flazio