Mondiale di canoa polo a Siracusa: vittoria dell'Italia e della città aretusea

Grande successo per l’Italia nel mondiale di canoa polo svoltosi a Siracusa dal 29 agosto al 4 settembre, in cui la nostra nazionale ha battuto con un risultato storico la Francia, campione in carica e super favorita nella carta. Nella splendida cornice di Ortigia, per la prima volta si è giunti al gradino più alto del podio in questo sport, fatto di sacrifici, forza fisica e gioco di squadra, tra un’ovazione del numerosissimo pubblico aretuseo, che ha incitato e seguito con passione la squadra.
Decisivo ai golden gol al secondo tempo supplementare il tiro vincente del siracusano Edoardo Corvaia, sommerso poi in acqua dai compagni di squadra, dagli amici e dal papà Tino, tra bagni di spumante e urla festose. Una vittoria sentita, una vittoria per la città di Siracusa, accogliendo le ventotto formazioni dei cinque continenti che hanno preso parte a questo evento e facendoli sentire a casa.
“Ho sognato questo momento da tutta la vita. Non ci posso credere che sia avvenuto in questo modo: vincere un mondiale in casa è una cosa incredibile e segnare la rete decisiva è stato straordinario”, ha detto alla stampa un emozionatissimo e ancora incredulo Edoardo Corvaia. Una nazionale che ci ha creduto fino alla fine, anche quando sembrava tutto perso, quando a solo otto secondi dalla sconfitta la squadra capitanata da Roberto Vastola ha ritrovato il pareggio e ha lottato. Sempre e comunque. Fino alla fine.
A completare l’esaltante mondiale azzurro da non dimenticare il quinto posto della nazionale senior femminile, rendendo così possibile la qualificazione per le giocatrici di Francesca Ciancio ai World Games in programma nel 2017 in Polonia, e il bronzo ottenuto dall’under 21allenati dal “siracusano doc” Pierpaolo Arganese. Una grande vittoria per Siracusa, che, quando vuole, sa come organizzarsi ed essere pronta per eventi di questa portata.
Alessandra Leone