Alveria vince il premio come miglior birreria del #BestinSicily2019 di Cronache di Gusto

52094033_2031384606959337_8921502442298802176_n.jpg

CATANIA - Birrificio Alveria, con base operativa a Canicattini Bagni (Sr), ha ricevuto ieri sul palco del Teatro Massimo Bellini di Catania il riconoscimento come miglior birrificio della regione per il Best in Sicily 2019, premio indetto da Cronache di Gusto, con lo scopo di celebrare le eccellenze siciliane del mondo dell’enogastronomia e dell’accoglienza . Un riconoscimento, quello di Alveria, che chiude tre anni di attività in grande stile, così come ha dichiarato il mastro birraio Gabriele Siracusa.

«Nell’impresa Alveria convivono da sempre due nature: da una parte la cultura brassicola legata al nord Europa e agli Stati Uniti, dall’altra la Sicilia che ci ha formati ed ispirati e che ci guida nella nostra ricerca tecnica, di gusto ed iconografica, accompagnandoci in tutta la nostra identità. Essere riconosciuti tra le eccellenze del nostro territorio è la chiusura perfetta di questo primo percorso di attività, che adesso intraprende il suo quarto anno. Il birrificio è nato da un’amicizia trentennale, da una passione e dalla voglia di cambiare le nostre vite, per non subire le salite e le discese del mercato del lavoro. Un’impresa non senza rischi, per un settore, come quello brassicolo, che tre anni fa era ancora nuovo per il nostro territorio, e dove il “brand Sicilia” non ha ancora raggiunto la stessa forza trainante che negli anni si è riusciti a costruire nel settore enogastronomico e turistico».

La 12° edizione del premio Best in Sicily 2019 si è conclusa ieri, al Teatro Massimo Bellini di Catania, dove si è svolta la premiazione ufficiale dei partecipanti. Questa edizione si è aperta facendo il punto della situazione enograstromica siciliana, con dati e numeri alla mano. Dopo, il saluto di Fabrizio Carrera, direttore di Cronache di Gusto, e l’intervento di Oscar Farinetti, patron di Eataly, che ha scommesso sulla Sicilia entrando in affari con il cavaliere Francesco Tornatore, per la produzione di vini.

Dodici anche le categorie premiate, nelle quali, oltre al Alveria, si sono aggiudicate dei riconoscimenti: Casa Talìa di Modica come miglior B&B siciliano; Campisi, miglior azienda conserviera; Gianni Giardina di Canicattì (Ag), come miglior macelleria; Frumento di Acireale (Ct), miglior pizzeria; Francesco Arena di Messina, come miglior forno; Alessandro Camporeale miglior produttore di vino; il Vecchio Carro, come miglior trattoria; il Gagliardi Boutique Hotel di Noto (Sr) come miglior struttura alberghiera; e due migliori ristoranti, ovvero il Dodici Fontane del Villa Neri Resort di Linguaglossa (Ct) e Modì di Torregrotta (Me); infine, premiati anche i Comuni di Catania e Polizzi Generosa (Pa) per l’incremento turistico.

La serata si è conclusa con l’atteso intervento dello scrittore Alessandro Baricco sul digitale, con il suo ultimo lavoro “The Game”.



Francesca Brancato

© riproduzione riservata