imageimage.jpegimage.jpeg
mock up contemporanea notabilis
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

La prima edizione del Segesta Teatro Festival infiamma l'estate sicilianaCon “Corpi” torna a settembre NaxosLegge, XXII Festival delle Narrazioni, della lettura e del libroTutto pronto per la manifestazione ATTRAVERSO IL BORGO, residenza estiva“UNA RAGAZZA PER IL CINEMA” XXXIV EdizioneSiracusa: Maria Gabriella Capizzi presenta il progetto “Io sono Archimede, Siracusa tra le mani”TUTTO PRONTO PER LA DECIMA EDIZIONE DEL “PREMIO CRISTINA GUASTELLA”Morto il conte Lucio Tasca d'Almerita, colui che ha rivoluzionato i vini sicilianiMafia: dalle stragi ai ristoranti. Si sta perdendo la memoria di ciò che è stato?UN SUCCESSO PER LE LETTURE AD ALTA VOCE IN MEMORIA DI ANDREA CAMILLERICINEMA: Festival State aKorti XV. Proclamati i 13 corti finalisti

L'isola di Ustica si rimette a nuovo in vista della prossima stagione turistica

2021-04-14 15:37

Redazione

News, Notizie, notabilis, riqualificazione, ustica, area marina protetta, isole minori sicilia, turismo ,

L'isola di Ustica si rimette a nuovo in vista della prossima stagione turistica

Ustica rilancia la sua Area Marina Protetta

ustica-1618404682.jpg

Ustica si trova l'Area Marina Protetta più antica d’Italia, meta del primo itinerario archeologico subacqueo realizzato da Sebastiano Tusa, dopo oltre due anni di inattività e di attesa, torna la speranza di ripartire presto con nuovi progetti di rilancio. Diverse novità interessano l'Area Marina Protetta quest'anno: l’insediamento di un nuovo direttore, pronto a far ripartire l’attività dell’AMP e un finanziamento di quasi 4 milioni di euro di fondi europei, per la risistemazione e la messa a fruizione delle principali aree costiere.

A rimettere in moto l’AMP Davide Bruno, esperto di progettazione comunitaria. Bruno, con un passaggio nella Marina Militare, ha alle spalle esperienza maturata con progetti transfrontalieri mediterranei e alle isole Egadi, a favore del settore della pesca. Adesso dovrà lavorare sodo per colmare il gap di oltre due anni nei quali l’AMP non è riuscita nemmeno a garantire le boe di attracco per i diportisti, pressoché nessuna attività di ricerca e divulgazione scientifica, né di comunicazione per i turisti.

 

Sul fronte del contrasto alla pandemia, per riavviare il turismo, si punta al completamento delle vaccinazioni e all’utilizzo di azioni di controllo e monitoraggio degli sbarchi. si pensa a tamponi rapidi e a tutti quegli interventi necessari per far diventare l’isola Covid-free. Un’attenzione sarà rivolta alla comunità dei pescatori, i veri custodi del mare. Insieme a loro sarà necessario avviare azioni per promuovere la sensibilizzazione e la tutela dell’habitat marino, coinvolgendoli in nuove attività. Stessa cosa dicasi per gli operatori dell’hospitality, nella scelta di nuove strategie commerciali nell’ottica di una vera destagionalizzazione. A seguire la ricerca scientifica, uno dei pilastri che ha portato all’istituzione dell’Area Marina Protetta. Sono in programma delle convenzioni con il Cretam dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia, la Stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli e l’Università di Palermo. 

 

Ha inoltre fatto notizia il progetto di riqualificazione delle aree costiere dell’isola, redatto dall’Agenzia per il Mezzogiorno con utilizzo di fondi Po Fers Sicilia. L’intervento prevede il recupero dell’acquario al porto di cala Santa Marina, un sistema di sentieristica con accesso per disabili, installazione di cannocchiali per avvistamento dell’avifauna e piste ciclabili. E ancora, il recupero dell’area archeologica, la risistemazione dell’edificio comunale a cala Santoro, il recupero della Torre dello Spalmatore e del perimetro esterno e la rinaturalizzazione di alcune aree costiere. Per facilitare la mobilità verde, si prevede inoltre di dotare il comune di scooters elettrici riattivando le stazioni  di ricarica esistenti.

 

 

 

©riproduzione riservata 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder