imageimage.jpegimage.jpeg
mock up contemporanea notabilis
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

Cinema di Frontiera, 22° edizione in tour a novembre tra Catania, Pachino e VittoriaPARTECIPATISSIMA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “NOI, VOCI INVISIBILI” NELL’INCONTRO PROMOSSO DALLA LIBRERIA “TANTE STORIE”“La Città Futura”: tutto pronto per l'8° edizione del Festival delle Letterature MigrantiCambio alla Direzione dell’Instituto Cervantes: per il prossimo quinquennio la sede di Palermo verrà guidata da Juan Carlos Reche CalaIl Teatro Biondo di Palermo avvia il “Progetto Itaca”MORIRE PER UN SECCHIO D’ACQUAA VINNIGNA LA VENDEMMIA NEL TERRITORIO DI MELILLI“MUORIKAMURI” È IL CONCERTO-EVENTO CON LELLO ANALFINO, ANTONIO MODICA E IL RITORNO SULLE SCENE DELLA BAND “MAS-NADA”Nelle librerie il volume "Cinema Protogiallo italiano. Da Torino alla Sicilia, la nascita di un genere (1905-1963)"Cinema di Frontiera, slitta la XXII edizione. Correale: "Difficoltà a reperire fondi"

Nuova scoperta archeologica alla Valle dei Templi di Agrigento: trovata casa "restaurata"

2021-11-04 10:10

Redazione

News, Notizie, notabilis, eventi, arte, agrigento, Parco Archeologico della Valle dei Templi, archeologia sicilia, casa restaurata,

Nuova scoperta archeologica alla Valle dei Templi di Agrigento: trovata casa "restaurata"

Riportate alla luce una serie di pitture parietali e una pavimentazione in cocciopesto e a mosaico perfettamente integre

pxb_233448_42ff08fca652fb152c8a3c002003a572.jpg

Nuova scoperta nel Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento: si tratta di una casa che presenta segni di interventi, risalenti già tra il III e il II secolo avanti Cristo. Quella che è stata definita la "casa restaurata", presenta una serie di straordinarie pitture parietali e una pavimentazione in cocciopesto e a mosaico perfettamente integra ed è parte di un’abitazione nel cosiddetto quartiere ellenistico-romano. La casa era crollata, o era stata demolita, e le macerie accumulate hanno preservato mosaici e pavimenti realizzati in stile pompeiano. 
La casa è stata rinvenuta durante la 6° campagna di scavo dell’Università di Bologna nel Quartiere ellenistico-romano di Agrigento, un progetto avviato in collaborazione con il Parco Archeologico, sotto la direzione di Giuseppe Lepore del Dipartimento di Beni culturali del Campus di Ravenna.

È infatti dal 2016 e con cadenza annuale che il team dell’Università di Bologna si è dedicato all’indagine di un intero isolato (il terzo del Quartiere), con particolare attenzione alla Casa III M. 

Il professor Lepore ha spiegato che si tratta di una scoperta unica nel suo genere, poiché questa, ristrutturata insieme al resto del quartiere, tra la fine del III e gli inizi del II secolo avanti Cristo, è stata dotata di un complesso sistema di pitture parietali e di pavimenti in cocciopesto e in mosaico, articolati addirittura su due piani. Ben presto, però, forse già nella prima età imperiale avviene il crollo, cosa che ha determinato il suo straordinario stato di conservazione, dato che le macerie hanno effettivamente protetto la pavimentazione.

L’abitazione, estesa per circa 400 mq, presenta una monumentale pastàs (uno spazio porticato), dal quale si accede ai tre vani principali, tutti disposti sul lato nord. Quello a restituire le maggiori sorprese è stato l’ambiente centrale: al piano terra, infatti, è stato rinvenuto il pavimento in cocciopesto con inserti di pietre colorate che formano una decorazione a meandro; il crollo e le macerie che occupavano interamente lo spazio del vano, hanno restituito numerose porzioni del pavimento del piano superiore (un mosaico polìcromo, sempre con motivo a meandro) e le relative pitture parietali in stile pompeiano. 
 

 

 

©riproduzione riservata 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder