Antillo Folk Fest - Incudine e La Rosa sono i due volti del festival

Mario Incudine e Salvo La Rosa.jpg

MESSINA - Tre giorni per coniugare tradizione e riscoperta dell’identità popolare attraverso la musica andando alla ricerca dei nuovi talenti del territorio nazionale. Sono solo alcuni degli obiettivi che si è posto l’Antillo Folk Fest, un festival, un contest ed un’occasione di scambio culturale che sotto la guida artistica del grande musicista Mario Incudine prenderà il via, ad Antillo in provincia di Messina, a partire da venerdì 12 luglio. Ad ospitare la manifestazione il piccolo comune composto da poco più di 800 abitanti ma con grandi ambizioni artistiche e culturali, figlio della suggestiva Valle d’Agrò, incastonato in un luogo in cui la natura si è espressa in tutta la sua prepotenza e bellezza, e pronto ad accogliere artisti della caratura di Peppe Servillo ed Eugenio Bennato, oltre allo stesso Incudine. La ricerca della nuova promessa del folk, rivolta ai musicisti under 36, è aperta e si concluderà sabato 15 giugno. Al termine del contest di musica popolare il vincitore, che sia un singolo artista o un gruppo, avrà l’opportunità di produrre e registrare un brano inedito, realizzare un video-clip ma anche aprire i concerti dei maestri Servillo, Bennato ed Incudine. 

«Un luogo suggestivo nel quale l’amministrazione comunale ha stabilito di investire sulla cultura, una scelta non banale di questi tempi - ha spiegato Incudine –, con la volontà di rendere Antillo un’isola felice della musica popolare italiana. Ho accettato l’invito per due ragioni: quando si trovano posti così interessanti e propositivi rispetto ad un’idea diversa di fare estate non si può rifiutare, allo stesso tempo portare ad Antillo per un fine settimana tutti i più grandi esponenti della musica popolare italiana, da Ambrogio Sparagna a Peppe Servillo, e creare laboratori, seminari, fare un focus sui canti della Valle d’Argrò è rivoluzionario in un momento in cui i fondi comunali, solitamente, sono destinati ad altro». 

Antillo_Campana per la pace.jpg

Nel corso del festival sarà possibile assistere anche ad una tavola rotonda di approfondimento musicale e ai canti della Valle d’Agrò. Sarà destinato un momento alle performance dedicate ai canti dell’aia e ad una simulazione della mietitura, ma ci sarà anche una colazione con gli artisti che hanno svolto i laboratori. Tra gli appuntamenti il contest aperto solo ai partecipanti regolarmente iscritti e presentato da Salvo La Rosa. Domenica si terrà, invece, il concerto finale che sarà introdotto dal vincitore del contest. 

«Anche questo format con il quale abbiamo concepito il festival è necessario – ha concluso l’artista ennese -, ce l’hanno confermato le numerose richieste di partecipazione ricevute da tutta l’Italia in poco tempo. L’intenzione, inoltre, è proprio quella di creare una mappatura che includa le nuove promesse della musica popolare italiana. Il passo successivo sarebbe quello di gemellare il festival con le più note manifestazioni già presenti in Italia».


IL CONTEST

Antillo_Tradizione contadina.jpg

Sono ammessi artisti, in solo o in gruppo, residenti in Italia e di età non superiore ai 35 anni (persone che non abbiano compiuto 36 anni alla data del 30 maggio 2019). In caso di gruppi almeno l’ 80% dei componenti dovrà avere un’età non superiore ai 35. Nel caso di gruppi l’iscrizione al concorso sarà effettuata da un’unica persona fisica, indicata nella domanda di partecipazione alle pre-selezioni, come referente autorizzato dagli altri componenti.

La domanda di partecipazione alle pre-selezioni dovrà essere inviata per posta elettronica all'indirizzo antillofolkfest@gmail.com entro e non oltre il 15 giugno 2019. Le domande inviate dopo questa data non saranno accettate.

Al momento dell’iscrizione online, dovrà essere inviato il seguente materiale: 1) breve curriculum artistico del concorrente; 2) foto formato jpeg; 3) brani appartenenti al repertorio del concorrente, secondo una delle seguenti modalità: file in formato mp3, link a video di esibizioni live di buona qualità o videoclip ufficiali dei brani prescelti; link Spotify o altro sito di streaming musicale.

Una commissione artistica, formata dalla direzione artistica del festival e da giornalisti di settore e musicisti, visionerà il materiale pervenuto e selezionerà, a suo insindacabile giudizio, fino ad un massimo di 10 artisti/gruppi che prenderanno parte alla fase Live del concorso che si terrà nella piazza centrale di Antillo sabato 13 luglio, nel corso della serata condotta dal giornalista Salvo La Rosa. Ogni concorrente eseguirà due brani. Al termine della serata una giuria tecnica designerà il vincitore del concorso, il quale aprirà la serata conclusiva del Festival, anticipando il concerto di Mario Incudine, Peppe Servillo ed Eugenio Bennato, con un concerto live della durata di 20 minuti.

 

Emilia Rossitto


©riproduzione riservata