Il programma dell'Ortigia Film Festival. Tra i nomi Illustri Giorgio Tirabassi e Miriam Leone.

Siracusa - Al via dal 13 al 20 luglio l’XI edizione di Ortigia Film Festival, il festival internazionale di cinema della città di Siracusa, creato da Lisa Romano con la direzione artistica di Lisa Romano e Paola Poli. 49 i titoli tra concorso e fuori concorso, di cui 15 anteprime nazionali e 12 anteprime regionali. La madrina della kermesse quest’anno sarà Anna Ferzetti. Presidente di Giuria del Concorso Lungometraggi Opere prime e seconde italiane sarà la giornalista Fulvia Caprara. Con lei le attrici Paola Minaccioni Valeria Solarino.

Ortigia Film Festival 2019

Il programma prevede 9 i Lungometraggi in concorso di cui 5 anteprime regionali.In apertura in anteprima regionale “L’uomo che comprò la luna” di Paolo Zucca che sarà proiettato sabato 13 luglio: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della luna, il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati proprio loro. Domenica 14 luglio sarà la volta de “Il grande salto” l’opera prima di Giorgio Tirabassi regista e anche interprete del film che incontrerà il pubblico di Ortigia. Con lui  Ricky Memphis nei panni di due ex detenuti che vogliono tornare a fare i ladri. “Bangla”, l’apprezzatissima opera prima di Phaim Bhuiyan, arriverà al festival il 15 luglio insieme al regista e interprete in anteprima regionale. Il 16 luglio sarà la volta di “L’amore a domicilio” la commedia romantica di Emiliano Corapi in anteprima, con protagonista Miriam Leone nei panni di una donna agli arresti domiciliari. Regista e interprete presenteranno il film al festival. Altro film in concorso “In viaggio con Adele” l’opera prima di Alessandro Capitani con Alessandro Haber e Sara Serraiocco che interpretano un padre e una figlia che si ritrovano dopo anni in un viaggio on the road. Il 17 luglio Alessandro Capitani e Sara Serraiocco introdurranno il film al pubblico di Ortigia. Sempre il 17 luglio sarà proiettato in anteprima regionale Il corpo della sposa il debutto alla regia di Michela Occhipinti, che lo introdurrà al festival. Al centro della storia Verida, ragazza mauritana costretta a ingrassare prima del matrimoniodopo che i genitori hanno siglato un accordo matrimoniale con un uomo che lei non conosce. Il 18 luglio sarà presentata l’opera prima di Simone Catania in anteprima “Drive Me Home” con protagonisti Marco D’Amore e Vinicio Marchioni. Sarà presente il regista Simone Catania per introdurre questo particolarissimo viaggio on the road di due amici d’infanzia che si ritrovano insieme dopo tanti anni. 

Drive Me Home.jpg

Sempre il 18 luglio sarà proiettato Picciridda di Paolo Licata che presenterà al pubblico di Ortigia il film tratto dall’omonimo romanzo di Catena Fiorello, insieme alla protagonista Lucia Sardo. Gran finale venerdì 19 luglio con “Ride” l’intima opera prima di Valerio Mastandrea sull’elaborazione del lutto alla presenza dell’attore al suo debutto dietro la macchina da presa, insieme alla protagonista del film Chiara Martegiani.

Si confermano le due sezioni non competitive lanciate per la decima edizione: “Cinema Women” dedicata a registe giovani del panorama internazionale, e il Cinema nel connubio con un’altra arte che quest’anno sarà “Cinema & Danza”. Per“Cinema Women” ad accomunare la selezione dei 5 titoli, di 4 anteprime nazionali, è la famiglia, l’amore e l’amicizia e il riallacciare e salvaguardare questi rapporti, sempre dal punto di vista delle donne. Si inaugura il 13 luglio con Carmen Y Lola l’opera prima di Arantxa Echevarría su un amore LGBT. Si continua poi il 14 luglio con Fence di Lendita Zeqiraj sulle diverse generazioni al femminile di una famiglia, in anteprima nazionale; Delia & Sammy di Therese Cayaba (14 luglio) in anteprima nazionale, su un’attrice difficile che vuole ritrovare la famiglia prima di morire. Il 15 luglio Las Distancias di Elena Trapè in anteprima nazionale, sul recupero di un’amicizia che sembrava perduta. Il 16 lugliochiude la sezione l’attesissimo Skate Kitchen di Crystal Moselle in anteprima al Festival e in sala dal 18 luglio, su un gruppo di ragazze skater newyorkesi.

ortigia Film festival 2019

5 anche i titoli di “Cinema & Danza”, di cui 3 anteprime nazionali e 1 regionale. Si parte il 13 luglio con Il flauto magico di Piazza Vittorio di Mario Tronco e Gianfranco Cabiddu, libero riadattamento della celebre opera mozartiana, alla presenza di Petra Magoni. Sempre il 13Yuli di Iciar Bollain, in anteprima regionale. Il film è l’incredibile parabola del ballerino cubano Carlos Acosta, una leggenda vivente della danza che da piccolo si rifiutava di ballare. Il 14 luglio sarà la volta di Nous Troisdi Jonas Baeckeland in anteprima nazionale, che intreccia tre fasi dell’infanzia di Anna, Nele e Sarah, da bambine a giovani donne indipendenti. Il 16 luglioSpecial Theory Of Duet Dancing In Space + Time di Craig Baurley, la storia di due ballerine che scoprono una collaborazione attraverso lo spazio e il tempo traducendosi in uno scontro selvaggio e spettacolare di mondi e spirito. Il 17Green I Want You Brick di Luis EstebanAranda Rodriguez. Entrambe i film in anteprima nazionale e due diverse declinazioni del rapporto spazio/tempo e danza.

A capitanare la Giuria del Concorso Documentari, da quest’anno sezione competitiva del festival, Costanza Quatriglioregista, sceneggiatrice e da gennaio 2019 direttrice artistica del CSC - Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo che da quest’anno ha stretto una collaborazione con il festival. In giuria anche gli allievi del corso di documentario. A sugellare l’importanza della collaborazione il premio al miglior documentario sarà intitolato al critico Sebastiano Gesù scomparso un anno fa e OFF11 amplierà il suo programma con una nuova sezione: una vetrina dedicata ai film realizzati dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo dal titolo “Racconti dal CSC”, presentati dai registi stessi. Per la Vetrina saranno proiettati Contrapposti di Francesca Iandiorio Dario Fedele (14 luglio) su una coppia che decide di filmarsi reciprocamente, Cronache dal crepuscolodi Luca Capponi (15 luglio) un viaggio denso e nebuloso nell’oscurità dell’animo umano e È ora di arrendersi di  Gavril Salvato (17 luglio) su due amiche alla scoperta della purezza del messaggio evangelico.

8 i Documentari in concorso di cui 3 anteprime regionali.Un’attenzione particolare sarà data ai grandi del mondo dello spettacolo. tra i titoli: Sono Gassman! Vittorio re della commedia di Fabrizio Corallo su Vittorio Gassman(14 luglio), The King of Paparazzi – La vera storia, il doc su Rino Barillari di Giancarlo Scarchilli eMassimo Spano(16 luglio), Cinecittà – I mestieri del cinema. Bernardo Bertolucci: No End Travellingdi Mario Sestisullo scomparso Bernardo Bertolucci (18 luglio) e A prescindere – Antonio De Curtis di Gaetano Di Lorenzo e Francesco Torre in anteprima regionale (18 luglio) su Toto’ e ancora legati all’attualità Selfie di Agostino Ferrente su due sedicenni napoletani alla scoperta del mondo attraverso la lente del proprio telefonino (15 luglio) e Celles qui restent della palermitana Ester Sparatore, un ritratto di donne sullo sfondo della primavera araba, in anteprima regionale (17 luglio). E ancora 24/25 Il fotogramma in più di Giancarlo RolandiFederico Pontiggia(15 luglio) sul rapporto fra cinema e televisione e At the matinée di Giangiacomo De Stefano(16 luglio) in anteprima regionale sull’hardcore come stile di vita, con testimonianze della scena punk newyorkese.

Domani è un altro giorno.jpg

3 le proiezioni speciali fuori concorsoDomani è un altro giorno di Simone Spada, che sarà introdotto al pubblico del Festival il 19 lugliodall’attore Valerio Mastandreae dal produttore Maurizio Tedesco. La cantante Noemi riceverà il Premio Speciale Sangemini OFF11 per la canzone originale omonima parte della colonna sonora del film. Sempre il 19 luglio saranno proiettati anche Sembra mio figlio di Costanza Quatriglio, fresca vincitrice per il film del Ciak d’Oro bello & invisibileBlackliner di Fabio Lovino, un viaggio nella musica e nella poesia di Riccardo Sinigallia, cantautore e produttore, attraverso la guida narrativa emotiva di Valerio Mastandrea e di amici artisti e discografici. Lovino, che presenterà il film sal pubblico, è nella giuria Cortometraggi ed è autore della fotografia che ha ispirato il manifesto del festival di quest’anno, a cura di Carmelo Iocolano di Red Tomato Adv.

Per il Concorso Internazionale Cortometraggi a presiedere la Giuria sarà il compositore e produttore musicale cinematografico Lele Marchitelli insieme al fotografo Fabio Lovino e all’attore Alberto Gimignani15 i Cortometraggi in concorso, che spaziano tra generi e tematiche, con ben 6 anteprime nazionali e 3 anteprime regionali. Verrà inoltre proiettato al Festival per BAFF Short Cutsil corto vincitore della giuria dei ragazzi dell’Istituto Cinematografico Michelangelo AntonioniInanimate di Lucia Bulgheroni racconta di Katherine la cui vita sembra apparentemente perfetta, finché il mondo non le crolla addosso. Due i Premi Speciali Sangemini alla CarrieraMilena VukoticMogol, a testimoniare l’indiscusso talento della poliedrica attrice e del grande e acclamato paroliere musicale.

Per la sezione Concorso Lungometraggi opere prime e seconde italiane la Giuria assegnerà 4 premi: Premio Miglior Film OFF11, Premio Miglior Interprete OFF11, Premio SIAE Miglior Sceneggiatura OFF11, Premio Laser Film Color Correction al Miglior lungometraggio. Quest’ultimo include un pacchetto di post produzione video del valore complessivo di 10.000 euro per le lavorazioni del film successivo.  Si tratterà di un totale di 40 ore di color correction presso i laboratori Laser Film. 

Per la sezione Concorso Documentarila giuria assegnerà il Premio Sebastiano Gesù CSC, Scuola Nazionale di Cinema, Sede Sicilia in collaborazione con l’Ortigia Film Festival al Miglior Documentario.

Per la sezione Concorso Internazionale Cortometraggi verranno assegnati il Premio Miglior Cortometraggio OFF11 e il Premio Rai Cinema Channel OFF11. Il premio Rai Cinema Channel OFF11 di 3.000euro sarà assegnato al corto “più web” tra quelli selezionati. Il riconoscimento vuole premiare l’efficacia di un racconto che ben si presti ad essere diffuso sui canali web. Il premio consiste in un contratto di acquisto dei diritti del corto, da parte di Rai Cinema che godrà della visibilità su www.raicinemachannel.ite sui suoi siti partner.

Le giurie potranno inoltre attribuire alle opere in concorso, riconoscimenti e menzioni speciali.

Il pubblico di Ortigia Film Festival è giurato e da quest’anno assegna tramite votazione oltre al premio Miglior Film e Miglior Corto anche quello al Miglior Documentario. Il portale Cinemaitaliano.info in collaborazione con Ortigia Film Festival assegna due premi al Film e all’interprete dell’anno “Veramente Indipendente”.

La sede Sicilia (Palermo, Cantieri Culturali alla Zisa) è sostenuta dalla Regione SicilianaUfficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/Sicilia Film Commission, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei, con il sostegno del Comune di Palermo e ha il compito di formare giovani autori e registi di cinema documentario. 

Ortigia Film Festival, creato da Lisa Romano con la direzione artistica diLisa RomanoPaola Poli ha il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – MiBAC è sostenuto dalla Regione SicilianaAssessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, Ufficio Speciale per il Cinema e l’AudiovisivoSicilia Film Commission, nell'ambito del progetto Sensi Contemporanei. Con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editoricon il Patrocinio del Comune di Siracusa

© riproduzione riservata

/
Print Friendly and PDF