Al via il progetto per il restauro della Carrozza del Senato di Siracusa

carrozza del senato .jpg

Siracusa - Lunedì 16 settembre 2019, in occasione del 70° anniversario dell’istituzione del Rotary Club di Siracusa, è stato presentato il progetto di restaurazione della Carrozza del Senato, presso il Giardino dell’Artemision. Il 15 settembre del ’49 veniva consegnata la carta istitutiva del club siracusano, e oggi come allora il Rotary, insieme al suo presidente Francesco Tabacco, conferma la volontà di prestarsi al servizio della comunità intraprendendo, col consenso della Sovrintendenza ai beni culturali e con l’apporto professionale dell’Istituto Europeo del Restauro di Ischia, l’obiettivo di riportare a nuova vita l’antica Carrozza del Senato.

«È un lavoro abbastanza complesso», afferma il professor Teodoro Auricchio dell’Istituto del Restauro, «noi la vediamo così nella bacheca, ma in realtà la carrozza è in condizioni peggiori di quello che sembra».

presentazione del restauro rotary.jpg

Le pitture della berlina sono in cattivo stato di conservazione, la doratura è sollevata e le parti in legno risultano infestate da insetti xilofagi. Alcuni alunni dell’Istituto Gagini di Siracusa avranno l’opportunità di assistere e documentare i lavori di restauro della berlina settecentesca, capitanati dal professor Auricchio, al fine di produrre materiale informativo fruibile dalla collettività. 

«Ho apprezzato molto il coinvolgimento dei ragazzi in questo progetto, poiché i ragazzi sono la città, rappresentano il futuro di Siracusa», afferma il governatore del distretto, Valerio Cimino,«fargli capire il senso di quella carrozza, va ben oltre la semplice rappresentazione di una documentazione, li fa sentire partecipi delle tradizioni delle loro radici».

A ridare vigore e identità a uno dei simboli siracusani per eccellenza, contribuiranno anche aziende come la Sonatrach, la SIAM e la ERG s.p.a, oltre che la Deputazione della cappella di Santa Lucia e il FAI. 



Viviana Nobile

©riproduzione riservata