In Sicilia il nuovo centro Hub per l’innovazione tecnologica

Acireale (CT) - Il 27 settembre 2019 è stato inaugurato ad Acireale dall’ingegnere Simone Massaro, CEO BaxEnergy, il nuovo International Cooperation Hub, un centro di cooperazione internazionale per la ricerca industriale e l’alta formazione di Free Mind Foundry.

È stato un evento di grande importanza storica ed etico culturale, all’insegna dell’evoluzione tecnologica e lavorativa, incentrata sull’ottenere il massimo rendimento dalle risorse professionali e strumentali offerte dal territorio siciliano.

Tra i protagonisti d’eccezione menzioniamo Stanislao Di Piazza, Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Monsignor Antonino Raspanti, Vice Presidente CEI - Conferenza Episcopale Italiana e l’AD di Huawei Thomas Miao. Il libero dibattito intrapreso dai promotori del progetto, improntato sui temi dello sviluppo e della tecnologia è stato moderato dal giornalista Salvo Fallica.

L’Hub, collaborando con diverse Nazioni, si occupa di monitorare il ciclo di produzione di centrali elettriche ed energie rinnovabili, mentre Free Mind Foundry è al lavoro per promuovere una serie di brevetti, tra cui un misuratore miniaturizzato di radiazioni, usato per identificare i materiali a tutela di porti ed interporti presenti sul territorio nazionale. 

«Trovarmi in Sicilia per partecipare a questa inaugurazione è molto stimolante. Ciò che mi colpisce di più è che si tratta di un’impresa che offre dei servizi in grado di migliorare la qualità della vita, mettendo al centro l’individuo. Oggi si accende una speranza concreta: finalmente al Sud si può dare una risposta al dramma della migrazione intellettuale» dichiara il Sottosegretario Stanislao Di Piazza. 

“Il modo migliore di prevedere il futuro, è crearlo”, disse l’informatico Alan Kay nel 1971, e lo scopo del centro campus di Acireale è proprio quello di forgiare nuove menti e valorizzare le potenzialità della persona per dare alla Sicilia l’eccellenza che merita nel settore lavorativo. 


Viviana Nobile

©riproduzione riservata