L’olio di cocco e i suoi benefici

Tra le sostanze alleate che la natura ci dona, vi è l’olio di cocco, ottenuto dalla polpa essiccata della noce di cocco e le cui proprietà sono note da parecchio tempo alle popolazioni delle zone tropicali. Nonostante la campagna denigratoria di anni fa in nazioni come il Canada e gli Stati Uniti,  sostenuta da aziende produttrici di olio di mais e di soia, considerandolo dannoso per la presenza di grassi saturi, parecchi studi successivi hanno confermato i numerosi benefici di questo olio, sia dal punto di vista della salute che della bellezza. Ve ne sono in commercio di 2 tipi: quello puro, naturale al 100%, che non ha subito alcun tipo di intervento artificiale di raffinazione (pastorizzazione, idrogenazione o altro) e che quindi mantiene il profumo e il sapore del cocco inalterato, più adatto a uso cosmetico, per massaggi e per usi medicinali. L’olio di cocco raffinato, invece, ricavato dalla polpa della noce di cocco essiccata e trattata con determinati procedimenti industriali, perde il suo gusto e profumo caratteristico, insieme ad alcuni componenti come proteine, ma non gli acidi grassi. È ricco di acido laurico e ciò andrebbe a compensare la presenza dei grassi precedentemente tanto incriminati. 

Uso Interno: Scegli l’olio di cocco biologico possibilmente vergine, che può essere usato per cucinare a elevate temperature e fare fritture. Ottimo anche come condimento a crudo. Ha proprietà antivirali, antibatteriche, antifungine e antimicrobiche grazie all’acido laurico (quindi contribuisce a combattere malattie come herpes, influenza, citomegalovirus, gonorrea ed è particolarmente efficace contro la candida); rafforza le difese immunitarie; aiuta a controllare gli zuccheri nel sangue e migliora la secrezione dell’insulina; permette di controllare il livello di colesterolo nel sangue e la pressione arteriosa, per cui previene l’aterosclerosi. Inoltre uno studio condotto nel 2009 ha dimostrato che il consumo di 2 cucchiai al giorno di questo olio permette di controllare il peso e favorire l’eliminazione del grasso addominale (solitamente difficile da smaltire anche per chi segue diete dimagranti). Non male, no?

Uso Esterno: ottimo per denti, pelle e capelli, è efficace contro l’acne, dermatiti, cheratosi, eczemi e rosacea; se applicato dopo il bagno o la doccia rende la pelle morbida e la idrata, essendo ricco di vitamina E. Inoltre si può utilizzare come struccante.

Se volete capelli splendenti e setosi, applicate l’olio di cocco sui capelli dopo aver fatto sciogliere la quantità necessaria con un po’ di calore (meglio evitare il microonde): vedrete che ne facilita la crescita, dà nutrimento ai capelli danneggiati e li protegge dagli agenti esterni. Il modo migliore di applicarlo sui capelli è di massaggiarlo e poilasciarlo in posa, possibilmente per qualche ora. 

Per quanto riguarda i denti, puoi metterne un po’ sullo spazzolino al posto del normale dentifricio; altrimenti prova a fare deglisciacqui con 2 cucchiai di olio di cocco (come se fosse un colluttorio) per almeno 5 minuti. Quindi sputa. Il momento ideale per l’oil polling (così si chiama), è la mattina, prima della colazione.

Alessandra Leone

 

/ Print Friendly and PDF

Olio essenziale di limone: tantissime proprietà per un buon alleato

olio-essenziale-limone.jpg

Un prezioso aiuto per sbiancare i denti, disinfettare, eliminare l’acne in modo naturale, lenire disturbi d’ansia e nervosismo, stimolare la circolazione, combattere la cellulite, rafforzare le unghie: queste sono solo alcune delle innumerevoli proprietà dell’olio essenziale di limone. Ricavato dai frutti di Citrus Limonum (una pianta della famiglia delle Rutaceae), si può facilmente acquistare nelle botteghe specializzate, nelle erboristerie oppure online. Le sue proprietà benefiche sono davvero tante, ma ricordiamo che, quando si parla di oli essenziali (in generale questo vale per tutti i rimedi naturali), per renderli efficaci al 100% bisogna avere molta costanza, utilizzandone una piccolissima quantità (sono, infatti, molto potenti. Un paio di gocce, diluite nell’olio di mandorle dolci, olio di cocco o di argan, o anche le semplici gocce, a seconda dell’utilizzo che bisogna fare, bastano). 

Scopriamo insieme alcune caratteristiche di questo olio essenziale:

Antisettico: le proprietà antibiotiche ed emostatiche si rivelano vantaggiosi in caso di ferite, infezioni, stomatiti, herpes o gengivite

Purificante: proprio grazie alle proprietà purificanti, l’olio essenziale di limone è considerato un ottimo rimedio naturale contro acne, punti neri e imperfezioni del viso. Quindi è particolarmente indicato per chi ha la pelle grassa o mista (di certo non adatto a quella secca).

Calmante: risulta utile per rilassare la psiche (non male per la vita stressante che abbiamo ogni giorno!). Se vaporizzato nell’ambiente, con diffusori per oli essenziali che si trovano facilmente in commercio, pare abbia la facoltà di rigenerare la mente e potenziare la concentrazione, oltre a fare un bel profumo di fresco.

Tonificante: stimola la circolazione, rafforza i vasi sanguigni e fluidifica il sangue; un ottimo rimedio naturale per combattere la sindrome delle gambe pesanti. Quindi anche un potente prodotto anticellulite. Evviva!!! 

Proprietà schiarenti e azione anti-invecchiamento: riesce a schiarire, fino addirittura a eliminare, le macchie del viso ( che possono crearsi con il sole, soprattutto a chi ha la pelle molto chiara e delicata, oppure possono essere macchie di vecchiaia, rughe o smagliature…). Non è finita qui! L’olio essenziale di limone promuove anche la formazione di nuove cellule epidermiche e quindi il rinnovamento della pelle. 

Questi sono solo alcuni dei tantissimi possibili utilizzi dell’olio essenziale di limone. Attenzione però! In soggetti predisposti o particolarmente sensibili, può irritare la cute o dare reazioni di sensibilizzazione; inoltre è fototossico, quindi non va quindi usato sulla pelle se successivamente viene esposta al sole o a lampade abbronzanti. Stiamo, quindi, sempre attenti! Credo che, con un po’ di attenzione, possa diventare davvero un nostro fedele alleato. Che ne dite? 

Alessandra Leone