Filtering by: catania
Catania: PALUDI - personale artistica di Giuseppe Agnello
Jun
22
to Nov 10

Catania: PALUDI - personale artistica di Giuseppe Agnello

  • Fondazione La Verde La Malfa - Parco dell'Arte (map)
  • Google Calendar ICS
paludi.jpg

Giuseppe Agnello
Paludi
a cura di Daniela Fileccia

Opening / 22.06.2019 - h. 19.00 *INGRESSO LIBERO
23 Giugno - 10 Novembre 2019 *INGRESSO A PAGAMENTO

Comunicato Stampa
Apre al pubblico sabato 22 giugno alle ore 19.00 nella sala espositiva della Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte la mostra “Paludi” di Giuseppe Agnello, a cura di Daniela Fileccia, promossa e ideata dal presidente della Fondazione Alfredo la Malfa e da Dario Cunsolo, con il patrocinio del comune di San Giovanni la Punta (CT) e dell’Accademia di Belle Arti di Palermo (PA).

Lo scultore siciliano, dopo la recente esposizione “Dalle Dure Pietre” al Parco Archeologico della Valle dei Templi (AG) e “Arcadio/terra in moto” al Parco Archeologico di Naxos – Taormina (ME), in occasione di questa mostra presenta circa 15 opere della produzione recente, di cui alcune installative, accomunate dalla materia calcareo-cementizia, richiamando il lungo processo di fossilizzazione. In tutta la produzione dell’artista siciliano, la natura è la fonte alla quale attingere per la costruzione di forme e concetti, siano essi figure umane o elementi vegetali. La natura è il campo infinito da cui Giuseppe Agnello trae fonti, stimoli e connessioni con la sua idea di arte.

Se la metamorfosi con cui ha lavorato in passato Giuseppe Agnello evocava comunque il movimento, “Paludi” segna la fossilizzazione di un’umanità in un continuo stato di immobilità e di fragilità materiale e psicologica. Da una parte le paludi di Agnello raccontano di un'umanità stagnante e indolente talmente priva di energia vitale da essere assorbita dalla vegetazione e dal fango, dall'altra volgono uno sguardo fiducioso verso il futuro, in cui la decomposizione e il silenzio possono indicare un passaggio necessario al cambiamento.

Scrive la curatrice Daniela Fileccia nel testo critico:
«Nelle sculture di Giuseppe Agnello non c’è salvezza e, se la metamorfosi con cui ha lavorato in passato evocava comunque il movimento, Paludi segna la fossilizzazione di un’umanità che ha iniziato l’evoluzione con le migrazioni e che si trova oggi in uno stato di inerzia e debolezza che ne ha fiaccato ogni possibilità di azione; è un’umanità arresa a forze ormai più grandi di lei. I boccioli di acanto e i semi di girasole ibernati nel gesso rivelano un’impossibile fioritura e diventano fossili. Il bianco del calco riveste i boccioli come un sudario che ne preserva la potenziale bellezza impedendone lo sviluppo e l’inevitabile decadimento. (…) Corpi, boccioli e semi sono resti fossili di una mutazione genetica avvenuta attraverso il riscatto di una natura che invischia il corpo e costringe al silenzio. Un’umanità che appare immersa nelle sabbie mobili, muta e acquiescente. Essa non può che regredire ad uno stato ancora più profondo dove la testa diventa pietra, pesante pietra che curva le spalle in una discesa ancora più profonda dal mondo vegetale a quello minerale. Ed è proprio dalla testa che inizia il processo di trasmutazione e l’azione di brusca interruzione da una possibile rinascita. (…) Giuseppe Agnello è uno scultore spiazzante sempre in bilico fra, desiderio e repulsione, realtà e surrealtà e mentre i boccioli o i semi conservano una sacralità simbolica l’essere umano si avvia mesto verso la pietrificazione e la definitiva perdita della forma umana. (…) Corpi non più giovani avanzano fra arbusti di ferle in boccio che li avvolgono come in un bozzolo. La fossilizzazione è forse un gesto di protezione in attesa di tempi migliori, un ritorno alle origini primordiali, all’inizio dei tempi. (…) Paludi urla in silenzio di un’umanità che ha perso la divina forma e con essa la parola e lo sguardo rivolto al cielo. La dissoluzione, il solve alchemico non ha portato al coagula rassicurante di una resurrezione del corpo bensì alla cristallizzazione di quel seme divino di cui parla Ovidio, di quel corpo di bellezza che Michelangelo ridesta nella volta della Sistina o quella forma divina che risvegliava dai marmi di Carrara, nelle sculture di Giuseppe Agnello “Paludi” si riaddormenta nella pietra».

“Paludi” vuole essere testimone di un ritorno all’antica funzione della scultura nello spazio che Elena La Verde e Alfredo La Malfa hanno così fortemente voluto dedicare alla bellezza. Come afferma la curatrice Daniela Fileccia: “antico nel senso della funzione essenziale della bellezza, di rivelare lo spazio e il tempo al di là della forma e della materia”.

«La scelta di Giuseppe Agnello, per l'undicesimo anniversario della Fondazione – afferma il Presidente Alfredo La Malfa – nasce dal desiderio di ribadire il necessario e mai ineludibile rapporto fra l'uomo e l'intera creazione. Legame particolarmente conforme all’identità della Fondazione che già dalla spinta iniziale data dalla fondatrice includeva oltre l’impegno della progettazione artistica anche quello di una connessione con la dimensione della natura. Se è vero che il titolo lascerebbe immaginare un regresso dell'uomo alla condizione primigenia - di quasi completa indeterminatezza dell'uomo col mondo vegetale - tuttavia questo "ritorno" diventa necessario, se non indispensabile, per recuperare una condizione umana perduta a causa del degrado distruttivo voluto da una civiltà distorta e disgregata».

“Paludi” di Giuseppe Agnello rimarrà in permanenza fino al 10 novembre 2019 e sarà visitabile su prenotazione da giugno a novembre negli spazi della Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte, (S.G.La Punta) - istituzione attiva nella valorizzazione dei quattro fondi patrimoniali di cui dispone (il parco dell’arte che fa parte del circuito di Grandi Giardini Italiani; la sezione di opere d’arte moderna e contemporanea; la collezione di abiti d’epoca e di libri antichi) e nella promozione artistica attraverso l’organizzazione di attività ed eventi culturali.
Sarà, inoltre, realizzato un catalogo in cui sarà presente un testo critico di Daniela Fileccia, corredato da fotografie di Angelo Pitrone e il progetto grafico a cura di Miriana Chiarelli.

- - -
Titolo: Paludi

Artista: Giuseppe Agnello

da un’idea di: Alfredo La Malfa e Dario Cunsolo

a cura di: Daniela Fileccia

Sede: Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte
via Sottotenente Pietro Nicolosi, 29 – 95037 – S. G.La Punta - Catania

Date: 22 giugno – 10 novembre 2019

Ingresso: La mostra è visitabile su prenotazione e a pagamento - Libero soltanto per la giornata dell'opening

Indicazioni stradali: Bus AST Catania – San Gregorio (fermata in via Madonnina delle Lacrime S.G.La Punta Trappeto) orari dalle 06.00 alle 20.00
AMT n.144 orari dalle 05.00 alle 24.00. No servizio navetta bus-fondazione

Informazioni al pubblico: Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte - Tel. 095-7178155 | 3385078352 - parcodellarte@libero.it | www.fondazionelaverdelamalfa.com

Ufficio Relazioni Pubbliche Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte e Comunicazione: +39 3386301380 - press@fondazionelaverdelamalfa.com

Sponsor & Patrocini: Garden Hotel, Comune di San Giovanni La Punta, Fondazione La Verde La Malfa, Fondazione Casa della Divina Belezza, Grandi Giardini Italiani, Accademia Belle Arti di Palermo.
_ _ _
*Giuseppe Agnello è nato a Racalmuto, in provincia di Agrigento, il 9 dicembre 1962, ha frequentato la scuola di scultura dell'Accademia di Belle Arti di Palermo diplomandosi nel 1985. Ha insegnato scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Carrara.
Attualmente è docente di Scultura e Tecniche della Scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Palermo. Ha realizzato diverse opere pubbliche sia in Italia che all'estero. È l’autore del celebre ritratto in bronzo dello scrittore Leonardo Sciascia, ubicato nella sua città natale, e della scultura in bronzo dedicata al celebre Commissario Salvo Montalbano, personaggio ideato dallo scrittore Andrea Camilleri, a Porto Empedocle.
Vive a Racalmuto (AG) in contrada Serrone e Palermo in via Colonna Rotta.

www.giuseppeagnello.com
info@giuseppeagnello.com

_ _ _
*Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte
Nasce ufficialmente nel 2008 per forte volontà di Elena La Verde, artista e appassionata d’arte.
L’intero sito, costituito da un ettaro di parco naturale e da una grande villa divisa in diversi piani, fu costruito dall’Ingegnere Enzo La Malfa, marito della fondatrice, agli inizi degli anni ‘70, come abitazione per la propria famiglia.
Fu a partire dal 2000, reduce da una prolifera produzione artistica, che Elena La Verde, realizzando una serie di istallazioni per il parco, sentì l’esigenza di trasformare il proprio luogo di abitazione in un luogo di cultura, dove conservare e tutelare per sempre le proprie opere.
Ancora oggi la Fondazione La Verde La Malfa continua il suo sviluppo e persegue, secondo il proprio statuto, le sue finalità di promozione e realizzazione di iniziative di studio e di ricerca nell’area delle arti visive, letterarie, dello spettacolo e quant’altro possa consentire la tutela del patrimonio artistico del territorio, sancendo un proprio ruolo culturale in ambito nazionale e internazionale.

View Event →
Catania: Cartografie Visive
Sep
12
to Sep 30

Catania: Cartografie Visive

cartografie visive.jpg

“Cartografie visive, per un atlante immaginario della città di Catania”
Opening 12 settembre 2019
Galleria di Arte Moderna - Ex Convento di Santa Chiara

Il progetto nasce da una selezione di scatti realizzati dagli studenti del corso di Fotografia per i Beni Culturali del Biennio Specialistico di Fotografia, tenuto all’interno dell’Accademia di Belle Arti di Catania.
Tutti i progetti articolano riflessioni, visioni e discorsi che hanno come soggetto la città metropolitana di Catania , evidenziando il suo valore estetico di bellezza urbana, ma riconoscendo anche la sua solida natura di centro di aggregazione sociale. Si ha la pretesa di spingersi oltre la fotografia documentaria, dando spazio a visioni soggettive e intime che possano far emergere il valore filosofico dello scatto.
Evidenziando queste diversità si ha lo scopo di rendere viva e dinamica la percezione della città, superando l’appiattimento visivo ed emotivo proprio dell’epoca dei social.

View Event →
Catania: LE VIE DEI TESORI Acireale
Sep
13
to Sep 29

Catania: LE VIE DEI TESORI Acireale

le vie dei tesori acireale.jpg

È il teatro di uno dei più antichi Carnevali d’Italia, il luogo mitico dell’amore tra il pastore Aci e la ninfa Galatea (non la prese bene il ciclope Polifemo, che lo uccise per gelosia) ma è anche la città delle cento campane, testimonianza del grande numero di chiese che tra piazze e vicoli richiamavano i fedeli. Quaranta sono in centro storico, le altre nelle frazioni intorno, tesori in gran parte sconosciuti. Dieci di questi apriranno per la prima edizione de Le Vie dei Tesori, raccontando gli splendori di una città ricostruita nel segno del barocco dopo il terremoto del 1693. Ma la fondazione è antichissima: con i Greci e i Romani era un famoso centro termale, grazie alle acque sulfuree provenienti dall’Etna, le stesse apprezzate secoli dopo da Wagner e dalla Regina Margherita. Tra i primati, ce n’è uno curioso: negli ultimi anni dell’800 i fratelli Lentini vi portarono il primissimo cinematografo on the road. Da non perdere il fuoriporta nei giardini di Radicepura, in territorio di Giarre, per scoprire un tesoro di opere d’arte verdi.

Per saperne di più e subito:
https://leviedeitesori.com/acireale/

View Event →
Catania: OPEN DAY Artea
Sep
24
6:00 PM18:00

Catania: OPEN DAY Artea

open day artea.jpg

Martedi' 24 SETTEMBRE
dalle ore 18 alle 20
OPEN DAY ARTEA 2019!
🔸Ingresso Libero

I corsi in partenza sono quelli di:
👉PITTURA, CUCITO SARTORIALE BASE, BIGIOTTERIA CREATIVA, CERAMICA

Vi aspettiamo per un primo appuntamento interamente dedicato alla presentazione dei corsi, alle iscrizioni e alla formazione delle nuove classi.


Sede: vico immacolata n. 8, San Gregorio di Catania

I corsi si terranno a partire dalla prima settimana di ottobre in turni attivi sia di mattina che di pomeriggio.
.
.
.

👉Vuoi già avere qualche notizia in più' su programmi e laboratori?
Contatta direttamente la curatrice del corso che preferisci e lascia un tuo recapito.

🔸PITTURA :
349 2859798 Angela Cacciola
https://www.associazioneartea.com/i-nostri-corsi/corsi-per-adulti/corso-di-pittura/

🔸CUCITO CREATIVO e SARTORIALE BASE:
333 4111241 Maria Rosa Il Filo
https://www.associazioneartea.com/i-nostri-corsi/corsi-per-adulti/laboratorio-di-cucito-creativo/

🔸BIGIOTTERIA CREATIVA:
329 3830349 Condorelli Gisella
https://www.associazioneartea.com/i-nostri-corsi/corsi-per-adulti/corso-di-bigiotteria-creativa/

🔸CERAMICA


#savethedate #pittura #bigiotteria #cucitocreativo #ceramica #catania

View Event →
Catania: Riapertura attività ACAF con Manoocher Deghati
Sep
24
8:00 PM20:00

Catania: Riapertura attività ACAF con Manoocher Deghati

  • ACAF - Associaizone Catanese Amatori Fotografia (map)
  • Google Calendar ICS

Martedì 24 settembre riprendono gli incotro associativi ACAF e partiamo subito alla grande con un ospite eccezionale!
Avremo il piacere di ospitare il fotografo iraniano pluripremiato a livello internazionale Manoocher Deghati

Manoocher Deghati nasce in Iran nel 1954 ed è uno dei fotoreporter viventi con più
riconoscimenti e più presenze sul campo nell’ambito del fotogiornalismo di guerra. Ha
collaborato con testate prestigiose come National Geographic, Time, Life Press, Newsweek,
Figaro, Marie-Claire. Considerato oramai cittadino del mondo, ha reso possibile con i suoi
scatti una documentazione crudele e viva dei fatti che si sono susseguiti in Iran, in Francia, a
Los Angeles e in Costa Rica, permettendo al pubblico internazionale di essere informato
attraverso le immagini, a dispetto delle distanze geografiche e culturali.
Documenta il conflitto israelo-palestinese a Ramallah e nel settembre 1996, durante il
reportage, rimane ferito. Un episodio simile si ripeterà nel 2000 durante la parentesi
lavorativa parigina con AFP, quando rimarrà nuovamente ferito durante il servizio per la
visita del Primo Ministro francese a Ramallah.
Creatore e direttore della unitá fotografica d'IRIN, l'Agenzia Stampa Umanitaria delle Nazioni
Unite a Nairobi, ha ricoperto anche il ruolo di osservatore internazionale delle Nazioni Unite
in occasione delle elezioni della Loya Jirga nel 2000.
Manoocher Deghati, oltre ad essere una delle personalità più influenti nel panorama della

fotografia contemporanea, è oggi reporter per National Geographic (Francia-Siria-Sudan-
Turchia-Abu Dhabi-Italia), UNESCO, European Commission e Figarò ed è docente per i

Masterclass di World Press Photo Amsterdam.
Tra i premi conquistati durante i suoi numerosi viaggi: I e III premio per il World Press Photo
(nel 1983 e 1986), I premio per il Fuji Price, il Georges Benderheim e sei volte “Miglior foto
del mese” per l’AFP.

www.manoocher.net
instagram: @manoocherphoto


Vi aspettiamo numerosi alle ore 20:00 presso la sala Agorà del Borghetto Europa.
INGRESSO LIBERO.

View Event →

Catania: Laboratorio di Fotografia di Scena
Sep
9
to Sep 14

Catania: Laboratorio di Fotografia di Scena

  • Teatro Stabile di Catania (map)
  • Google Calendar ICS
laboratorio di fotografia di scena.jpg

Vuoi scoprire tutti i segreti della fotografia di scena? Iscriviti al laboratorio del #teatrostabilecatania. Il corso si divide in una parte teorica che ti permetterà di apprendere le tecniche di base e in una parte pratica, grazie alla quale apprenderai i segreti della fotografia di scena direttamente sul campo, attraverso la guida del maestro Antonio Parrinello.

Maggiori info:

Il ruolo del fotografo di scena è nato per promuovere lo spettacolo attraverso la produzione e la diffusione delle foto di lavorazione. Lo scopo del fotografo di scena in teatro è quello di conservare memoria dello spettacolo. Il corso si rivolge a tutti coloro che sono appassionati di fotografia e che vogliono avvicinarsi al mondo legato alla fotografia di teatro e di scena. Il corso si articola in incontri teorici, che forniranno le basi tecniche per imparare a muoversi all’interno di un teatro, della composizione fotografica e incontri di esercitazioni pratiche per realizzare gli scatti durante le prove degli spettacoli, per descrivere le emozioni di uno spettacolo. I partecipanti dovranno essere muniti di macchina fotografica e possibilmente di relativi obiettivi.

Il corso si divide in una parte teorica e in una pratica. Verrà realizzato un reportage delle prove di Antigone e una mostra nel Foyer del Teatro Verga. Lo scatto migliore verrà premiato dal pubblico tramite apposito contest.

Quando: da lunedì 9 a giovedì 12 settembre (lezioni teoriche); 16 settembre, 2, 9 e 14 ottobre (lezioni pratiche)

Docente: Antonio Parrinello

Costo: 90 euro

Luogo: Teatro Verga / Palazzo Platamone

Iscrizioni: per iscriversi è necessario versare un anticipo del 50% sul conto corrente del teatro e inviare ricevuta di avvenuto bonifico all’indirizzo promozione.teatrostabilecatania@gmail.com. Il saldo della rimanente parte avverrà brevi manu il primo giorno del laboratorio.

Info: promozione.teatrostabilecatania@gmail.com

View Event →
Catania: Horror Vacui et Amor Pleni
Sep
6
to Sep 15

Catania: Horror Vacui et Amor Pleni

Barbara Giummo in
Horror Vacui et Amor Pleni
a cura di Mery Scalisi

6 - 15 settembre 2019
inaugurazione 6 settembre h. 21.00

Gammazita, Piazza Federico di Svevia, 92 CT

.
.
.

Nello scenario odierno l’artista cerca di creare stupore ed estasi, spesso anche choc, disgusto e addirittura fastidio, un’artista che per ogni epoca rappresenta lo specchio della ‘nostra epoca’, quella che viviamo, facendosi dunque testimone di un processo di evoluzione intriso di positività o meno.
Punti fondamentali dell’arte contemporanea risultano allora la visione, il guardare, l’osservare; un contemporaneo che mette lo spettatore di fronte a qualcosa che non riesce a comprendere perché non immediato, perché sembra che parli un linguaggio cifrato e indecifrabile.
Horror vacui, la paura del vuoto – Amor Pleni, il tutto Pieno, di Barbara Giummo, nasce a seguito di una ricerca che l’artista ritrova nell’ambivalenza degli opposti a cui ad ogni significato sta un relativo contrario e ciò permette di non restare mai fermi su una stessa idea/posizione.
La ricerca artistica dell’artista pone le basi sull’astrazione informale e si sviluppa nell’ultimo anno nella serie Horror vacui - Labyrinth.
La fluidità dell'acrilico permette all'artista un gesto veloce e automatico, il che le permette di realizzare più pezzi in poco tempo, grazie alla stesura veloce e poco precisa del colore.
Colori mai troppo lontani l’uno dall’altro. Tonalità corpose, dal colore contenuto e dall’essenzialità disegnativa.
Segni netti, veloci e marcati che tracciano un labirinto dentro la quale lo spettatore può introdursi per poi perdersi o trovarsi.
‘Non forme’ che danno vita a segni che sembrano ripetersi all’infinito e in maniera analoga.
I segni di Barbara, si presentano uno accanto all’altro, ripetuti all’infinito, una griglia che sembra diventare una struttura molecolare, una crittografia di segni primordiali che rimanda ad un codice segreto: possiamo trovare la combinazione per accedervi? Questo ordine e disordine ci darà mai la possibilità di cogliere l’interiorità
dell’artista o trovare addirittura la nostra?
Un labirinto, fatto di linee e spazi vuoti, che nel caso dell’artista si presenta con segni e
colori, pieni e vuoti, che si intrecciano in emozioni dell’artista e sensazioni dello spettatore.
Nell’antichità il labirinto simboleggiava il caos primordiale e lo sforzo di imporre un ordine.
Il suo disegno spiraliforme ricorda un serpente arrotolato, le viscere, ma anche i meandri del cervello, un disegno geometrico, più o meno complesso, costituito da varie linee e corsie disposte in una spirale oppure un quadrato che tracciano un percorso verso il centro, in cui l’ingresso coincide con l’uscita.
Un labirinto, quello dell’artista, che può essere letto come simbolo del viaggio entro e oltre
il limite del segno e del colore.


La mostra Horror vacui – Amor Pleni viene pensata per essere allestita presso Gammazita – Associazione culturale per la riappropriazione dei beni comuni e l’auto-organizzazione dal basso, a Catania. Un’area d'eccezione quella scelta: una piazza con annesso locale, che vede l’Associazione Gammazita al centro di un'impresa sociale e culturale volta a migliorare e riqualificare lo spazio urbano. Gammazita così non si presenta come un
semplice locale dove ritrovarsi per scambiare due chiacchiere e bere qualcosa, bensì come un posto che vive con il cuore, con l’anima e con il cervello. Una piazza che dal pomeriggio fino a tarda sera viene vissuta da ragazzi e non solo, catanesi e non, e che regala un’area di freschezza, novità e cambiamento, pochi ingredienti ma che ben dosati e mescolati iniziano a produrre pasti succulenti per il futuro catanese.
Horror vacui – Amor Pleni viene pensato allora come esperimento sociale: un allestimento en plein air, attorno e all’interno della piazza, che verrà vissuto dal passante di turno o da chi si vorrà fermare al locale per bere qualcosa e che vedrà le opere dell’artista dialogare con la piazza e col contesto culturale, una piazza piena di gente alle ore pomeridiane e serali e una piazza vuota quando tutti rientrano a casa.

View Event →
Catania: Cicatrici in mostra a Catania
Jul
16
to Jul 20

Catania: Cicatrici in mostra a Catania

cicatrici.jpg

Anche Catania accoglie Cicatrici, la mostra dei B.Livers.

Cicatrici è una straordinaria storia comune a tutti, realizzata da persone che con le proprie esperienze di vita e per mezzo di meravigliose opere d’arte, raccontano le ferite che hanno sul corpo, nel cuore, nell’anima, donandogli bellezza e una “visibilità” in cui ognuno può identificarsi. Segni, solchi, tagli che spesso non si vogliono mostrare, perché ci fanno apparire più fragili. Ma non sempre è così.

In un percorso di un anno i B.Livers, ragazzi affetti da gravi patologie croniche del progetto B.LIVE, e quelli del PiuLab, l’innovativo laboratorio del Politecnico di Milano, hanno immaginato e poi scolpito con le stampanti 3D le proprie cicatrici su due icone della bellezza, la Venere di Milo e il David di Michelangelo, in una “discesa” dentro a se stessi, che è un viaggio di emozioni e verifiche che tutti gli esseri umani possono fare per scoprire la propria meraviglia.

Cicatrici è una mostra, esposta per la prima volta alla Triennale di Milano ad ottobre 2018, che dal 2019 diventa itinerante grazie all’accoglienza della città di Catania che ospiterà la prima tappa di questo nuovo viaggio.

Cicatrici sarà esposta dal 16 al 20 di luglio 2019 alla GAM - Galleria d’Arte Moderna, Via Castello Ursino, 32, Catania.

Il 15 luglio alle ore 18.30 ci sarà l’inaugurazione di questa “avventura” a cui siete invitati a partecipare per emozionarvi e riflettere su cosa è davvero bello.

Per l’intera durata della mostra i visitatori saranno accolti dai B.Livers che li guideranno in questo percorso. Ci sarà inoltre un calendario di incontri, dove diversi protagonisti e realtà del territorio si confronteranno sul tema della fragilità.
Il programma sarà in continuo aggiornamento sul sito: bliveworld.org

In mostra e on line sul nostro sito sarà disponibile su donazione anche il catalogo realizzato in collaborazione con De Agostini Scuola.

View Event →
Catania: Liberty a Catania - Art Nouveau Week
Jul
9
to Jul 15

Catania: Liberty a Catania - Art Nouveau Week

liberty a catania.jpg

www.italialiberty.it/artnouveauweek | INFO & PRENOTAZIONI: 338 1441760 o 333 9119648 MAIL asso.etnangeniousa@gmail.com

ART NOUVEAU WEEK CATANIA
8-14 LUGLIO 2019
PROGRAMMA

MARTEDI 9 LUGLIO
IL ROMBO DEI MOTORI: futurismo, innovazione e miti di progresso
PROGRAMMA
- Appuntamento in Piazza dei Martiri (sotto la colonna) ore 18.00
SPECIAL GUESTS: Palazzo Rosa, Negozio Musmeci
Include Sosta al chiosco per una bibita d’epoca
CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE € 8.00
______________

GIOVEDI 11 LUGLIO
LA CITTA' NUOVA DEL NOVECENTO: Catania fra passato e futuro
PROGRAMMA
- Appuntamento ingresso Istituto Ardizzone Gioeni (Via Etnea 595) ore 18.00
SPECIAL GUESTS: Istituto Ardizzone Gioeni, Clinica Vagliasindi, Palazzo Libertini Scuderi
Include Sosta al chiosco per una bibita d’epoca
CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE € 8.00
______________

VENERDI 12 LUGLIO
VILLE E PALAZZI: lusso ed eleganza d’inizio secolo
PROGRAMMA
- Appuntamento Corso Italia (Villa Manganelli) ore 18.00
GUEST STAR: Villa Majorana (Via Androne)
Include Sosta al chiosco per una bibita d’epoca
CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE € 8.00
______________

SABATO 13 LUGLIO
LA BELLA VITA: cultura, teatri, spettacoli e divertimento nella Catania del XX secolo
PROGRAMMA
- Appuntamento ore 18.00 Villa Bellini (ingresso davanti alla fontana)
GUEST STAR: Chiosco della musica della Villa Bellini, Cinema Odeon, Antica Libreria - Pagine catanesi della Belle Epoque, a cura di Barbara Gallo, con la partecipazione di Armando Xibilia allo spacedrum
CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE € 10.00
______________

DOMENICA 14 LUGLIO
NOVECENTO: Vita quotidiana, società e costumi
PROGRAMMA
- Appuntamento ore 18.00 Villa Bellini (ingresso piazza Roma)
SPECIAL GUEST: Negozio Frigeri con aperitivo in terrazza
CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE € 15.00 (comprende aperitivo in terrazza)
__________________________________

INFO E PRENOTAZIONI: 338.1441760 asso.etnangeniousa@gmail.com
PROMOZIONI E SCONTI SPECIALI per chi parteciperà a più eventi

Programma in aggiornamento.
Le passeggiate saranno un racconto attraverso luoghi, storie e personaggi della Belle Epoque catanese. I siti indicati sono quelli su cui ci soffermeremo in particolare, anche con esclusive visite interne, ma tanti altri ne scopriremo fra le strade della nostra città.

View Event →
Catania: Arte in Mostra 2019
Jun
28
7:00 PM19:00

Catania: Arte in Mostra 2019

image001.jpg

Anche quest’ anno siamo giunti alla conclusione dei corsi d’ arte a cura dell’Associazione Artea Lab

PITTURA , CUCITO CREATIVO e SARTORIALE , BIGIOTTERIA CREATIVA e CAKE DESIGN.

 

Siete tutti invitati a partecipare alla festa finale con  

MOSTRA COLLETTIVA DI PITTURA dei nostri artisti.

 

ARTEA IN MOSTRA 2019

Venerdi’ 28 giugno dalle ore 19 alle 22

presso la sede Artea a San Gregorio di Catania, 

vico immacolata n.8.

 

L'incontro sarà anche occasione per illustrarvi le nostre attività presenti e future. 

 

Farete la conoscenza degli insegnanti e di tutti i nostri corsisti che si sono messi in gioco e che hanno scoperto o ritrovato il lato creativo che è in ognuno di noi.

 

 

INGRESSO LIBERO

View Event →
Catania: Umanimali - falegnameria artistica per adulti
Jun
19
6:00 PM18:00

Catania: Umanimali - falegnameria artistica per adulti

  • Libò Libreria dei Ragazzi e degli Errori (map)
  • Google Calendar ICS
umanimali.jpg

“Entrate, entrate, signore e signori, bambini e bambine, cani e gatti, unicorni e centauri, tavoli e sedie, angeli e demoni! Fatevi avanti, scoprite l’unica, incomparabile, incommensurabile, favolosa Esposizione di Animali del Signor Larsen! […] Qui si esibiscono esseri incredibili, Umanimali e Animoggetti…”

(I prodigiosi umanimali del signor Larsen. D. Monedero, A. Carrasco. Logos. 2011)

Un vero e proprio viaggio che, prendendo le mosse da un albo illustrato straordinariamente onirico, vedrà i partecipanti inventare, reinventare, costruire e decostruire l’animale uomo. Il legno rappresenterà, come sempre, l’elemento principe dell’incontro!
Incontro per adulti tenuto da Claudia Barone, a pagamento e su prenotazione.

View Event →
Catania: mostra "Cretamorfosi" di Mara Romano e Giampiero Buscemi
Jun
8
to Jun 16

Catania: mostra "Cretamorfosi" di Mara Romano e Giampiero Buscemi

Cretamorfosi (2).jpg

Nonostante si sia voluto giocare con le parole, il titolo "Cretamorfosi" non rappresenta altro che la trasformazione, appunto, della creta, elemento naturale che l'uomo ha sempre usato sin dalle sue origini per le esigenze quotidiane. Dalla fantasia, la creatività, l'esperienza di Mara Romano e Giampiero Buscemi vengono create opere  in ceramica che trasmettono emozioni, sensazioni, ricordi. Mitologie e memorie che vivono nel nostro tempo. La mostra, organizzata in collaborazione con l'associazione culturale Terra Erea e curata da Titti Metrico, sarà presentata dal dott. Martin Dyer e proporrà al suo interno delle fotografie di Toni Picone e Mariella Renda, oltre ad un piccolo omaggio al maestro Gaetano Romano.

Una ceramica che si contraddistingue da quella a cui siamo abituati ed è tutto merito loro. Mara Romano, figlia d'arte, discendente del maestro Gaetano Romano, importante figurinaio verista, guarda le cose da un altro punto di vista; colei che completa l'artista Giampiero Buscemi nell'organizzare, decorare e innovare la ceramica perché la finalità di Cretamorfosi è quella di portare a conoscenza del pubblico cosa è possibile realizzare con la ceramica, fin dove si può sperimentare ed elaborare pur rimanendo fedeli alla tradizione, alla mitologia, andando indietro nel tempo alla riscoperta di personaggi attuali diventando così un'alternativa. Solo guardando le cose da un'altra prospettiva e manipolando la creta si creano le innovazioni. Giampiero Buscemi, invece, è un artista autodidatta, un nostalgico del ricordo, un ricercatore, uno scopritore di storie solitarie e dimenticate, ritorna ad esporre le proprie opere dopo tre anni. Mara Romano e Giampiero Buscemi sono abili nel plasmare la creta, ci giocano, si divertono stravolgendo i canoni a cui siamo abituati. 

Anche se in maniera limitata, saranno esposti vasi, fischietti, civette e teste, la mostra fornisce lo spunto per realizzare altri eventi, una necessità dello stato d'animo dei due artisti di comunicare con la gente. La maggior parte delle opere sono realizzate con la tecnica a colombino, un metodo di lavorazione interazione manuale ed antico, con l'uso di colori e smalti, che permette di rimanere nella tradizione rendendole contemporanee. Opere che diventano d'arte perché fatte interamente a mano, pezzi unici, capolavori che può comprendere solo chi si intende di arte ceramica. I vasi, i fischietti, le civette e le teste rappresentano delle parodie di personaggi realmente esistiti nella nostra città, esprimono l'ilarità, narrano di storie tristi usando toni sarcastici. 

La mostra Cretamorfosi, ospitata presso l'ex Albergo Trinacria di via Roma 1 a Caltagirone, sarà inaugurata il prossimo 8 giugno alle ore 18 e sarà visitabile sino al 16 giugno, tutti i giorni dalle ore 16,00 alle 19,00.

Un ringraziamento particolare va ad Anny Bonanno per aver messo a disposizione le splendide sale espositive che ospiteranno la mostra.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere alla mail: ass.terraerea@gmail.com oppure consultare la pagina Facebook “Terra Erea”. 

View Event →
Catania: laboratorio realizzazione maschera in cuoio
May
10
to May 12

Catania: laboratorio realizzazione maschera in cuoio

  • Midulla Centro polifunzionale San Cristoforo (map)
  • Google Calendar ICS

Tra le attività di 🎭 Giù al Sud 🎭, la compagnia #Malerba è felice di ospitare l'atteso Laboratorio di Creazione Maschera in Cuoio a cura del maestro artigiano Alessio Sapienza di "Anonimo Siciliano" .

Un workshop fatto da 3 incontri dove potrete scegliere una delle tante Maschere Grottesche e di Commedia dell’Arte create dagli artigiani Alessio Sapienza e Margherita Cerrai.

Dallo studio di queste matrici lavorerete con la pelle, dalla conciatura alla battitura, fino alla colorazione con l'obiettivo di creare una maschera personale originale.
Il Laboratorio offre un’ esperienza di artigianato che affonda le sue radici ai tempi dei Commedianti dell'Arte, attori, imprenditori, ma soprattutto artigiani dei propri strumenti di lavoro: le maschere.

🔸🔹🔸🔹🔸🔹🔸🔹🔸🔹🔸🔹🔸🔹🔸🔹🔸🔹🔸🔹🔸🔹

🔸🔹 PROGRAMMA 🔸🔹

• VENERDI’ 10 MAGGIO dalle 10.30 alle 18.30 ▶ Scelta del calco, posa della pelle e inizio della scultura.

• SABATO 11 MAGGIO dalle 10:30 alle 18.30 ▶ Modellamento e scultura della pelle sino al completamento della maschera.

• DOMENICA 12 MAGGIO dalle 11.00 alle 19.00 ▶ LEZIONE ALL'APERTO A Piazza dei libri ▶ Taglio, pittura e fissaggio dell’elastico.

Il prodotto finito resterà ai singoli creatori e sarà una maschera pregiata e pronta all’uso teatrale!

▪ Costo del Laboratorio: 90 euro.
ℹ Per Info e Prenotazioni telefonare al numero 329/8067550
oppure scrivere a compagniamalerba@gmail.com.
▪🍀 I posti sono limitati, quindi, affrettatevi! Saranno ammessi dai 5 ai 15 partecipanti.

L'appuntamento è al Midulla Centro Polifunzionale - San Cristoforo, via Zuccarelli 36, Catania.
#PiazzadeiLibri è in Piazza Federico di Svevia davanti la sede dell'associazione culturale Gammazita.

👨🏻 CHI È ALESSIO SAPIENZA?

Alessio Sapienza è un attore di Commedia dell'Arte ed un esperto artigiano di maschere in cuoio. Si diploma alla SIAC - Scuola Internazionale dell'Attore Comico diretta da Antonio Fava, dove ha potuto affrontare un lavoro specifico sulla Commedia dell’Arte e sul teatro comico. Ha poi accresciuto il suo bagaglio di studi accostandosi a grandi maestri di Commedia dell'Arte quali Carlo Boso, Ferruccio Soleri, Claudia Contin Arlecchino, Claudio de Maglio, Marco Sgrosso fino all'incontro con il maestro Michele Monetta con cui, in un laboratorio annuale tenuto da ICRA Project, ha potuto approfondire lo studio sulla Commedia dell'Arte come concetto di "tradimento" e trasformazione.
Nel 2013 fonda l'Associazione culturale La Bottega Dei Comici con lo scopo di divulgare la Commedia dell'Arte come patrimonio culturale, in Italia e all'estero. Nel 2017 ne diventa il presidente fino al 2018 quando decide di portare il proprio lavoro e la propria esperienza al di fuori della capitale. Prende parte come organizzatore al Come d' Arte - Festival internazionale di Commedia dell'Arte che, dal 2014 ad oggi, è il primo festival nel Lazio sulla Commedia.
Commediante a tutto tondo, studia e approfondisce anche l'artigianato, in modo particolare il settore di costruzione di maschere in cuoio, studiando con i maestri Alberto Ferraro, Giulia Falchi, ed il più noto Stefano Perocco di Meduna, mascheraio ufficiale di Carlo Boso. Nel Maggio 2019 sceglie la Sicilia per creare la bottega Anonimo Siciliano - maschere in cuoio, in collaborazione con l'artista Margherita Cerrai, scultrice e autrice dei meravigliosi calchi.

Vi aspettiamo numerosissimi per vivere insieme questa esperienza davvero unica!
Non capita tutti i giorni un Laboratorio di Costruzione Maschera in Cuoio!

🎭 Iscrivetevi subito!

View Event →
Catania: ABISSO
May
9
to May 11

Catania: ABISSO

abisso.jpg

Avaja, in collaborazione con il Teatro Coppola - Teatro dei cittadini, presenta: ABISSO.

Cosa sputa fuori un abisso? Qual è il segno di un peso immerso nell’acqua?
Il mare non riconosce forma, non assorbe identità.
Accoglie e raccoglie, tra perdita e rimpatrio. Guidati dal mare, persi nel tempo, scagliati sulla riva. Tra la profondità di un ricordo e un viaggio nell’assurdo.

In esclusiva concessione, all’interno del ciclo di rappresentazioni Teatro Coppola / Crescere nell'assurdo. Conversazioni sul teatro, verranno esposti dei reperti unici, ritrovati nel tratto di mare tra Capo Peloro e Torre Cavallo già Stretto di Messina.
Commerci, ricordi, viaggi e salvataggi finalmente riemersi da quel confine che da sempre allontana e protegge i siciliani dal resto d’Italia.


L’esposizione sarà visitabile dalle 19 alle 21, accompagnata dalle suggestioni sonore dal vivo a cura di Antonio Calandra

Si ringraziano per la collaborazione:

Emanuele Poki
Luca Prete
SinMetro
Alessandra Rigano
Cecilia
Miriam
Elisa Raciti

Per la visione dei reperti lo spazio resterà aperto nei giorni: venerdì 10 maggio e sabato 11 maggio dalle ore 19 alle ore 21.

View Event →
Catania: In punta di penna - workshop
May
9
5:30 PM17:30

Catania: In punta di penna - workshop

in punta di penna.jpg

Il workshop è rivolto a tutti coloro che vogliono imparare a creare immagini usando una comune penna a sfera, da semplici segni all'illustrazione di una poesia.
L'incontro si terrà giovedì 9 maggio da Tabaré è rivolto a ragazzi e adulti ed è tenuto da Marina Pace, illustratrice e grafica.
Materiale richiesto: penna sfera (Bic), poesie o testi brevi a cui ispirarsi.
Il contributo è di 25.00 € a partecipante.
min.4 - max 8 partecipanti
Per info e prenotazioni chiama Marina +39 3939090452

View Event →
Catania: Dentro e Attraverso - vernissage
Mar
22
to Apr 6

Catania: Dentro e Attraverso - vernissage

dentro e attraverso_vernissage

Da sempre lo sguardo dell’uomo si fa dimora del mondo e della sua esistenza.

Il suo desiderio di conoscere e capire non si ferma all’apprendimento di ciò che gli rivelano i sensi, ma va oltre, cercando non soltanto ciò che c’è ma ciò che, in esso, ogni uomo vi vede, magari andando oltre il documento, oltre la testimonianza; forse cercando una più consapevole valutazione del mondo.

La fotografia, dal momento “in cui si è inventata”, si è posta in questa direzione.

Il gesto fotografico, allora, si è rivelato lo strumento adeguato per “scegliere” l’istante privilegiato e decisivo, e raccogliere il “verso” di un albero, la “nota” di uno strumento, il “profilo” di un volto, “l’ombra” di una scala, la “luce” di un uscio.

Pippo Pappalardo

View Event →
Catania: visita al Pozzo di Gammazita
Mar
12
to Mar 24

Catania: visita al Pozzo di Gammazita

pozzo di gammazita

L'associazione Gammazita, in collaborazione con la compagnia teatrale Malerba, vi invita agli appuntamenti con la Catania Leggendaria, dedicati alla scoperta della Catania Medioevale e della Leggenda di Gammazita.

📅 Domenica 10 Marzo ore 12:00

📅 Domenica 24 Marzo ore 12:00

Appuntamento e raduno davanti la sede dell'Associazione Culturale Gammazita (Piazza Federico di Svevia, 92-93 #Catania).
Ogni visita dura 40 minuti circa, non è necessaria la prenotazione ed è gratuita.

Il Pozzo di Gammazita è un bene culturale del XII secolo, inaccessibile da decenni, a cui è legata l'omonima leggenda.
Per secoli è stato uno dei luoghi simbolo della città, da molto tempo è stato lasciato all'incuria e all'abbandono.
Da cinque anni i volontari e gli attivisti dell'associazione "Gammazita" si impegnano affinché il Pozzo possa ritornare ad essere un "bene comune" dei catanesi, organizzando passeggiate, incontri ed iniziative culturali tese alla valorizzazione e alla promozione del bene culturale custode della memoria storica cittadina.

www.gammazita.it

View Event →
Catania: XX - musica, danza, fotografia - arti performative - Zō
Mar
7
to Mar 9

Catania: XX - musica, danza, fotografia - arti performative - Zō

  • ZO Centro Culture Contemporanee (map)
  • Google Calendar ICS

XX - Musica Danza Fotografia Arti Performative

• 7/8/9 marzo dalle 18.00 : Istallazione multimediale "Harcèlement de rue"
• 7 marzo alle 21.00 : concerto Partiture ⎥Isabella Libra e Daniela Orlando "To play two too"
• 8 marzo alle 18.00 : performance "Harcèlement de rue"
• 8 marzo alle 21.00 : spettacolo AltreScene - rassegna di creazioni contemporanee ⎥Sabrina Vicari e Federica Aloisio "EOIKA"
• 9 marzo alle 21.00 : concerto Raizes - World Music Fest⎥ Matilde Politi e Simona Di Gregorio

Istallazione multimediale e performance "Harcèlement de rue" - 8 marzo alle 18.00 - Ingresso gratuito

Idea e realizzazione : Juliette Fagot
Dal progetto fotografico "Anàstasis" : Anthea Ipsale
Allestimento e performance di Zo Young Reviews : Cristina Cutuli, Anthea Ipsale, Gaetano Libranti, Emanuele Miceli, Giò Nicotra

Concerto Partiture di Isabella Libra e Daniela Orlando "To play two too" - 7 marzo alle 21.00

Nel programma delle due artiste, la musica e l'immagine declinano le loro potenzialità fecondandosi vicendevolmente. Il video, l'illustrazione e la performance incontrano la musica classica e contemporanea, generando trame fitte di stimoli sensoriali audiovisivi.
All'interno del programma, l'esecuzione di una partitura sperimentale, nata dalla collaborazione con il compositore Giovanni Arena: "Partit/ura a carte", propone un gioco musicale che utilizza un mazzo di 32 carte-spartito con cui i musicisti sono invitati ad improvvisare sulla base delle carte ricevute dal mazziere e delle sue indicazioni di conduzione.
Le carte da gioco sono realizzate dall'artista Cinzia Ruggieri.

☞ Evento Facebook : https://www.facebook.com/events/2036074190020511/

Spettacolo AltreScene - rassegna di creazioni contemporanee di Sabrina Vicari e Federica Aloisio "EOIKA" - 8 marzo alle 21.00

EOIKA (dal verbo greco ἔοικα - sono simile, sembra che io) pone il focus sull'illusione della visione, la realtà appare distorta, paradossalmente surreale. Due corpi che giocano a camuffarsi capovolgendo l'abituale percezione della realtà, innescando un incessante, forse vizioso, cortocircuito identitario.

☞ Evento Facebook : https://www.facebook.com/events/2213540555634285/

Concerto Raizes - World Music Fest di Matilde Politi e Simona Di Gregorio - 9 marzo alle 21.00

Riprendere i canti popolari vuol dire andare a cercare la relazione tra musica e luogo e cultura, ritrovare frammenti, echi delle voci di quella gente che cantava, tracce di questa geografia perduta. La tradizione musicale siciliana è diventata un repertorio scritto e fertile dal momento in cui si è smesso di lavorare cantando, viaggiare cantando, nascere e sposarsi cantando. Il repertorio che Matilde Politi (voce, fisarmonica, tamburello, marranzano) e Simona Di Gregorio (voce, chitarra, organetto, tamburello, marranzano) presentano, integra brani dalla tradizione orale, che nella loro varietà ritmica ed espressiva rispecchiano l'impasto culturale in una terra multietnica come la Sicilia.

☞ Evento Facebook : https://www.facebook.com/events/612275355884962/

Info e prenotazioni : info@zoculture.it
☎ 347 4826940

View Event →
Catania: mostra "FUTURA" di Lorenzo Pacini
Mar
2
to Apr 6

Catania: mostra "FUTURA" di Lorenzo Pacini

  • Koart - Unconventional Place (map)
  • Google Calendar ICS

Futura | Lorenzo Pacini
a cura di Aurelia Nicolosi

inaugurazione 02 marzo 2019 ore 19.00
KōArt – Unconventional Place, via San Michele, 28 - Catania
02 marzo – 6 aprile 2019


Il prossimo 2 marzo alle ore 19.00, presso la galleria KōArt unconventional place di Catania, s’inaugura, Futura, mostra personale del toscano Lorenzo Pacini a cura di Aurelia Nicolosi. Artista eclettico, poliedrico e originale, Pacini, vive e lavora a Firenze, sua città natale da cui assorbe la bellezza, la tradizione, l’arte, il profumo dei fiori, il dolce stil novo. Stimoli che filtra e che ritornano nelle sue opere come urgenza espressiva suggerita da gesti, momenti, attimi di quotidianità, azioni anonime, magari già morte, perché semplicemente accadute, passate, e poi ritrovate nei suoi lavori.

Lorenzo Pacini è un “operaio della fabbrica del dissenso” che idea e realizza opere pittoriche, scultoree e installazioni che ribaltano il sentire comune dell’immaginario collettivo attraverso accostamenti originali, dissacranti e alle volte distopici. Si pensi ai sui lavori in cui vi sono: aerei che roteano nell’aria per finire distrutti dalle loro stesse bombe; ancore improbabili, immaginate per garantire approdi sicuri; campi di calcio dove ‘soldatini’, pronti alla battaglia, sostituiscono i giocatori in movimento; greggi di pecore dirette verso un centro effimero, quasi inesistente.

«I titoli, che accompagnano ciascun lavoro, - spiega la stessa curatrice, Aurelia Nicolosi - sono essi stessi opere, taglienti come lame, icastiche come epitaffi scolpiti sulla pietra. Sembrerebbero “incantesimi” provenienti da un remoto passato, a voler utilizzare le riflessioni dello psicoanalista Freud, ma il loro potere magico scavalca il tempo per predire un futuro ormai prossimo: sono analisi spietate della società contemporanea in cui guerre inutili, finti approdi e false opinioni scandiscono la quotidiana sopravvivenza. Intervallo, Venti contrari, Ancora, Akeldamà, e, soprattutto, Futura sono vocaboli, lemmi, termini, voci, frasi, che viaggiano su un doppio binario, ironico ed evocativo, per provocare lo spettatore fino allo straniamento. Il linguista e filosofo, Noam Chomsky, scriveva che nella fabbrica del consenso, si stimola il pubblico a essere favorevole alla mediocrità. Lorenzo, invece, fabbrica il dissenso per costringere alla riflessione e suscitare indignazione nei confronti di una «società di pecore, destinata nel tempo a dare origine a un governo di lupi», per citare il filosofo Bertrand de Jouvenel».

Pacini gioca sapientemente con il segno, le immagini, i colori e le parole, creando un tessuto di rimandi reali e immaginari di una forza e una potenza inaspettate. Tutto sembrerebbe un piacevole divertimento “artistico” ma, in sostanza non lo è. La sua ricerca artistica vuole essere una denuncia, una dichiarazione d’intenti, un manifesto del dissenso e una rivendicazione della Verità.
---
Lorenzo Pacini
Vive e lavora a Firenze, dove è nato. Dalla sua città assorbe la bellezza, la tradizione, l’arte, il profumo dei fiori, il dolce stil novo. Stimoli filtrati e decantati nel tempo che ritornano nelle sue opere come urgenza espressiva suggerita da gesti, momenti, attimi di quotidianità, azioni anonime, magari già morte, perché semplicemente accadute, passate, e poi ritrovate nei suoi lavori.
E allora percorrere una strada in salita diventa l’equilibrio anomalo e perfetto dell’acqua in un bicchiere poggiato su un tavolo inclinato, un’altalena che dondola e si ferma immobile nella magia del suo punto più alto, una notte stellata che diventa una dolce galera, e poi un vecchio per la strada con in mano un ferro da stiro, un morso a una mela, il disegno di un bambino, una radiografia, una vecchia foto, un pettirosso che ti spia… Tutto si colora di un senso diverso e diventa benzina per i suoi lavori.
In ogni piccola cosa che accade si può trovare nuova e inaspettata dignità, un significato ulteriore e profondo a corrodere lo scorrere altrimenti inutile della vita.
Mentre il mondo si muove apparentemente senza poesia, Pacini la trova.
Ed è solo un osservatore semplice, mai neutro però, mai rumoroso però, mai stanco però.
Ha esposto a Firenze, Milano, Vimercate, Chiusa, Catania, Bratislava, Budapest, Berlino, Parigi.

KōArt: unconventional place
Non solo galleria ma spazio creativo che dialoga con il cuore pulsante di Catania e con i nuovi scenari dell’arte contemporanea. Nata nel 2014 in via San Michele per iniziativa della storica dell’arte Aurelia Nicolosi, la Galleria KōArt accoglie nuove generazioni di artisti che si muovono in prima linea sulla scena nazionale e internazionale. Grazie alla preziosa collaborazione del comitato di Centrocontemporaneo e delle Associazioni San Michele Art Power e Fund4art Firenze, sono state numerose le mostre di qualità che hanno determinato il successo di un’iniziativa forte e coraggiosa, volta al recupero di una bellezza superiore al puro piacere estetico.
Le opere proposte dalla Galleria KōArt spaziano dal figurativo al concettuale con un occhio attento alle ultime tendenze nel campo del design e della fotografia. Il curriculum dell’artista non è l’unico criterio adottato per la selezione dei lavori esposti: creatività, raffinatezza tecnica e originalità della ricerca giocano un ruolo fondamentale per costruire un buon portfolio e accedere a importanti progetti. Senza tali elementi, infatti, la galleria non sarebbe stata selezionata per mostre importanti all’interno dell’Expo Milano 2015, del circuito di I-ART, il polo diffuso per le identità e l’arte contemporanea in Sicilia, e la biennale MANIFESTA 12 PALERMO.
Un’aria internazionale si respira, quindi, all’interno della Galleria KōArt che sembra ricordare le architetture di Soho e Chelsea, quartieri cool della città di New York, aperti alle nuove tendenze creative: il candore delle pareti stempera i toni scuri del pavimento in un gioco di rimandi, che rendono l’ambiente un perfetto incubatore di idee. La luce, curata dalla designer Marzia Paladino (Ladyled), costituisce un punto di forza essenziale per valorizzare le tele e le sculture, rendendo l’allestimento unico e innovativo, in linea con gli orientamenti di ultima generazione che sfruttano la tecnologia a led.

Scheda dell’evento
Titolo Futura | Lorenzo Pacini
a cura di Aurelia Nicolosi
Sede KōArt – unconventional place
via San Michele, 28 - Catania
Date 02 marzo – 06 aprile 2019
Ingresso Libero

Orari
La mostra è visitabile dal lunedì al sabato, dalle 16,30 alle 20,30.
Domenica su appuntamento, telefonando
al numero + 39 3391190585.
Informazioni KōArt – unconventional place
via San Michele 28 Catania
www.galleriakoart.com
+39 3397179005
aurelianicolosi@gmail.com
info@galleriakoart.com

Ufficio Stampa:
Valentina Barbagallo
349 84 71 800

In collaborazione con l'Associazione San Michele Art Power

View Event →
Catania: La grande migrazione siciliana in America
Mar
1
5:30 PM17:30

Catania: La grande migrazione siciliana in America

la grande migrazione siciliana in america.jpg

Evento culturale che, attraverso documentari e relazioni, individuano il contesto storico della grande emigrazione siciliana in America e ne trattano la tematica .
Infine, a concludere l'evento, una rappresentazione teatrale in dialetto Galloitalico "A Mereca", tratta dall'omonima poesia del noto poeta nicosiano "Carmelo La Giglia".

View Event →
Catania: Conferenza "I Ciclopi I Lestrigoni - Il Mito, la storia"
Mar
1
4:00 PM16:00

Catania: Conferenza "I Ciclopi I Lestrigoni - Il Mito, la storia"

i ciclopi i lestrigoni.jpg

Convegno multidisciplinare sul Mito dei Giganti:

"I CICLOPI I LESTRIGONI"

Venerdì 1 Marzo 2019, ore 16:00, Palazzo della Cultura di Catania.

Dopo i saluti del Sindaco della Città di Catania, Salvatore Pogliese, dell'Assessore Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale, Prof. Roberto Lagalla, del funzionario delegato della Fondazione Unesco Sicilia, il Dott. Francesco Montemagno e dell'Assessore alla Cultura del Comune di Catania, la Dott.ssa Barbara Mirabella, il convegno prenderà il via con le relazioni dei professori Pietro Di Giovanni, presidente della Cattedra di Storia della Filosofia dell'Università degli Studi di Palermo; Salvatore Cannizzaro, Cattedra di geografia culturale del Dipartimento di Scienze umane, dell'Università degli Studi di Catania; Francesco M. Galassi, paleopatologo della Flinders University, Adelaide (Australia); Franco Fazzio, stimato esperto d'arte del GruppoArte16 e il coordinatore del GruppoArte16, Giovanni Taormina. Conduce Elena Varotto, Antropologa forense e archeobiologa dell’Università degli di Catania. Assenti per impegni istituzionali gli archeologi Sebastiano Tusa e Lorenzo Guzzardi

I punti salienti al centro delle discussioni saranno le aree geografiche in cui furono ambientati alcuni episodi sui Giganti di cui narra Omero nell'Odissea e le relazioni tra i Giganti del Mito omerico e quello pelasgico. Al centro delle discussioni, che animeranno la tavola rotonda sul Mito dei Giganti, saranno i Lestrigoni, le terribili figure mitologiche antropofaghe che distrussero undici delle dodici navi della flotta di Ulisse, quindi, i Ciclopi ed il loro capo Polifemo.
Ingresso consentito fino a esaurimento posti .

View Event →
Catania: Sicilia felicissima - convegno+mostra
Mar
1
9:00 AM09:00

Catania: Sicilia felicissima - convegno+mostra

  • Monastero dei Benedettini di San Nicolò l'Arena (map)
  • Google Calendar ICS
sicilia flicissima.png

Ritorna il Convegno Sicilia Felicissima. Comunicazione visiva e territorio, insieme alla mostra dei progetti finalisti della 2ª edizione del concorso omonimo.

Vi aspettiamo venerdì 1 marzo alle ore 9:00
nella sala del Coro di Notte del Monastero dei Benedettini di Catania. Piazza Dante Alighieri 32 (CT)

Abadir Accademia di Design e Arti Visive, insieme ad Aiap - Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva e all’azienda Caffè Moak

presenta

il convegno Sicilia Felicissima Comunicazione visiva e territorio organizzato in concomitanza con la mostra dei progetti che hanno partecipato alla 2ª edizione del concorso.
Un'occasione per conoscere le aziende, le comunità e le istituzioni pubbliche e private presenti in Sicilia che, collaborando con professionisti della comunicazione visiva, valorizzano le risorse materiali e immateriali dell’isola e dei suoi territori, attivando nuovi processi e nuove pratiche e diventando gli incubatori di un futuro possibile.

www.abadir.net
www.aiap.it
www.caffemoak.com
......................................................................................................

INFO CONVEGNO

Ore 9.00
Saluti istituzionali

Ore 9.50
Apertura dei lavori

Antonio Perdichizzi, CEO di Tree
Francesco Mannino, Presidente Associazione Officine Culturali
Roberto Albergoni, Direttore Generale Manifesta 12
Ornella Laneri, Presidente Fondazione OELLE
Marco Tortoioli Ricci, Designer della Comunicazione Visiva e Presidente AIAP, Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva

Ore 11.40 - 13.30
Davide Bennato, vicepresidente del corso di Laurea in Scienze e Lingue per la Comunicazione e Vanni Pasca, Direttore scientifico Accademia Abadir, dialogano con gli autori delle relazioni

Ore 15.00
Vincenzo Castellana, Docente Accademia Abadir e curatore della mostra Sicilia Felicissima
Presentazione della mostra della seconda edizione del concorso Sicilia Felicissima

Case history a confronto
Introduce e coordina Lucia Giuliano, Direttore Accademia Abadir

Francesco Cusumano e Francesco Blancato. Suq. Unconventional Sicily
Flavia D’Anna e Maurizio Verduci. Verci, a Journey
Sélva Studio e Alessandro Scardilli. Immagine coordinata per LAND La Nuova Dogana
Giovanna Boscia (categoria studenti laureati) Abecedario Pareidolico
Andrea Graziano e Claudio Cocuzza. FUD Bottega Sicula
Donato Faruolo e Antonio Leone. D.A.D.T. - Don’t ask, don’t tell

Ore 17.30
Interventi e Conclusioni
......................................................................................................

INFO MOSTRA
La mostra Sicilia Felicissima 2° edizione
verrà ospitata presso il Corridoio del Coro di Notte
del Monastero dei Benedettini di Catania.

La mostra sarà visitabile dall'1 al 7 marzo
dalle ore 8.00 alle ore 18.30
Sabato 2 dalle ore 8.00 alle 13.30
Domenica chiuso
Giovedì 7 dalle ore 8.00 alle 13.30
......................................................................................................

L'ingresso al convegno e alla mostra è gratuito e aperto a tutti
Per informazioni scrivere a concorso@siciliafelicissima.com

Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Catania, Fondazione Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Catania sono tra i patrocinatori dell'evento. La partecipazione al Convegno consentirà l’ottenimento di N° 6 CFP per tutti gli iscritti all'Ordine.

View Event →
Catania: workshop di incisione su linoleum
Feb
19
to Mar 19

Catania: workshop di incisione su linoleum

incisione su linoleum.jpg

La linoleografia è una tecnica di stampa artistica diretta, di immagini e grafiche su carta, cartone o stoffa mediante l'uso di una matrice ricavata per incisione da una porzione di linoleum adatto. Il termine "linoleografia" deriva dal nome del supporto (linoleum) e dal greco "grapho" (scrivere). La matrice può venire utilizzata per stampare diverse copie del progetto, fino a che non sia usurata. In ogni caso la linoleografia è una tecnica di stampa ad alta tiratura. È una tecnica di stampa relativamente recente, soprattutto se paragonata a tecniche quali la serigrafia. In origine, infatti, il linoleum era semplicemente un materiale da pavimentazione e solo a partire dall'inizio del 1900 venne usato come materiale artistico.

Quali sono gli obiettivi del corso?
Negli incontri si imparerà a realizzare una matrice linoleografica , per creare una stampa d’arte riproducibile per multipli.

A chi è rivolto?
A principianti di tutte le età amanti dell'arte e a chiunque voglia imparare la tecnica incisoria, non è richiesta abilità nel disegno.

Il workshop si svolgerà in 4 lezioni:

1. Introduzione teorica sulla tecnica di incisione diretta di stampa e spiegazione del concetto di “positivo” e “negativo” propedeutico all'incisione xilografica e linoleografica , scelta del soggetto da realizzare ( tramite disegno o collage) e adattamento al linguaggio incisorio .

2. Preparazione della matrice e incisione su linoleum.

3. Prove di stampa con la tecnica del cucchiaio.

4. Preparazione di un piccolo libretto d’artista da rilegare a mano con la tecnica della cucitura.

Per chiunque volesse realizzare un soggetto in particolare è consigliabile portare l’immagine di riferimento già alla prima lezione.

Tempi e costi:

Ogni lezione avrà durata di 3 ore e il contributo di partecipazione è comprensivo di tutti i materiali necessari (matite, gomme, fogli, fogli trasparenti, carta carbone, linoleum, sgorbie, tempera, inchiostro adatto alla stampa, rullo , ago e filo).

Giorni e orari degli incontri sono da concordare con i partecipanti.

Il contributo complessivo del workshop è di 40 € per tutte le 12 ore di corso che è rivolto a un massimo di 10 partecipanti.

Cristiana Piraino aka CVP
Nasce a Patti, un paese in provincia di Messina e una volta finito il liceo parte alla volta di Roma, dove si diploma in trucco estetico e cineteatrale e lavora a progetti fotografici, in cortometraggi, pubblicità e per sfilate di moda.
Negli anni successivi si laurea in Arti visive e Pittura, facendo da assistente ad un maestro incisore xilografia.
Torna in patria e per due anni porta avanti un progetto che coniuga arti visive e musica elettronica, creato insieme al partner artistico dj e produttore musicale.
Il progetto multimediale di nome BEANK (beat+ink) ha carattere site-specific, adattandosi di volta in volta allo spazio ospitante.
Nel 2018 si diploma come tatuatrice e piercer a Milano, trovando il giusto equilibrio tra arti pure e arti applicate.
Da qualche anno porta avanti un piccolo progetto di artigianato dal nome MOODDEEKA, che realizza monili con elementi di derivazione naturale.
La sua ricerca spazia dal figurativo all’astrazione, mediante differenti medium come l’illustrazione, il collage, la pittura, l’incisione, l’artigianato e il tatuaggio.
Al momento organizza workshop in giro per la Sicilia, mettendo a disposizione ciò che ha appreso nei suoi anni di formazione.

View Event →
Catania: Libertinia - mostra e presentazione libro
Feb
18
to Feb 23

Catania: Libertinia - mostra e presentazione libro

  • Monastero dei Benedettini di San Nicolò l'Arena (map)
  • Google Calendar ICS
libertinia.jpg

LIBERTINIA | Eletta Massimino Stefania Licciardello
lunedì 18 febbraio 2019 | ore 16:00
Monastero dei Benedettini | Sala “Coro di Notte”
PRESENTAZIONE DEL LIBRO
INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA

a seguire: Monastero dei Benedettini | “Vecchie Cucine”
VISITA MOSTRA FOTOGRAFICA

La mostra fotografica resterà aperta al pubblico dal 19 al 23 febbraio 2019 | h 9:00 > 13:00 | 16:00 > 19:30
Sabato 23 la mostra sarà aperta dalle 9:00 alle 13:00 | Monastero dei Benedettini | “Vecchie Cucine”

Interverranno:

SEBASTIANO TUSA
Assessore regionale ai Beni Culturali e alla Identità Siciliana

NOVELLA PRIMO
Docente DISUM

PIPPO PAPPALARDO
Critico Fotografico

VITTORIO GRAZIANO
Presidente Mediterraneum Associazione culturale

GIUSEPPE LI MOLI
Sindaco di Ramacca

PIERO RISTAGNO
NeonEdizioni

MASSIMO PALUMBO
Dirigente di Ricerca CREA

______________________

Performance teatrale del Laboratorio CORPI INSOLITI
a cura di Monica Felloni e Manuela Partanni
NeonTeatro

View Event →
Catania: MACS Loves you | regala l'arte!
Feb
14
10:30 AM10:30

Catania: MACS Loves you | regala l'arte!

  • MACS - Museo Arte Contemporanea Sicilia (map)
  • Google Calendar ICS
macs.jpg

A SAN VALENTINO REGALA L'ARTE!
Il MACS festeggia l'amore: le coppie che visitano il museo pagano un solo biglietto.


10.30 | 17.30
info@museomacs.it | www.museomacs.it
via crociferi | via s. francesco d'assisi 30 | catania




Opera in copertina di Ramona Zordini.






*Non è cumulabile con ulteriori riduzioni!

View Event →
Catania: 12° Corso Base di Fotografia
Feb
13
4:30 PM16:30

Catania: 12° Corso Base di Fotografia

  • ACAF - Associazione Cataniese Amatori Fotografia (map)
  • Google Calendar ICS
fotografia.jpg

XXII Corso di Fotografia ACAF.
Primo incontro mercoledì 13 febbraio 2019 ore 20:00.
Per informazioni potete scrivere a formazione@acaf.it

Riparte il nuovo corso base di fotografia Acaf giunto alla sua XXII edizione! ·impara ad usare la tua fotocamera in manuale
·esercitati con docenti dalla pluriennale esperienza
·coltiva e sviluppa la tua passione fotografica
·ricevi l attestato di partecipazione ·partecipa ed invita i tuoi amici alla mostra finale: PRIMI SCATTI !
Chi ama la fotografia è il benvenuto all'ACAF !
Corso riconosciuto FIAF V01/2019

#formazioneacaf #acafcatania #acaf #fiaf #corsodifotografia #catania #fotografi #fotoamatori #fotoamatoricatania

View Event →
Catania: Storie a colori del Tardo Barocco Siciliano - visite guidate
Feb
4
to Feb 5

Catania: Storie a colori del Tardo Barocco Siciliano - visite guidate

  • Sito Storico Monastero di San Benedetto (map)
  • Google Calendar ICS

In occasione delle celebrazioni relative alla Festa della Padrona di Catania, Sant'agata, lunedì 4 e martedì 5 febbraio alle 10.00 e alle 12.00 sarà possibile visitare la Chiesa di San Benedetto con le visite guidate a cura di Officine Culturali scoprendo così i luoghi più significativi e le vicende legate all’ordine benedettino femminile, alla nascita di una delle chiese più rappresentative del territorio catanese e il tripudio di colori realizzato da Giovanni Tuccari.

View Event →
Catania: Agatha Mea 2019
Feb
2
to Feb 7

Catania: Agatha Mea 2019

Ci risiamo! La festa di Sant’Agata ed i suoi travolgenti e chiassosi festeggiamenti sono già nell’aria e in Atelier torniamo a raccontare Agatha Mea, la mia Agata.
Ho chiesto ai tanti artisti e creativi che colorano l’Atelier di realizzare la loro Agata.
Scoprirete chi ne è completamente coinvolto e travolto, chi invece la conserva nascosta in un cassetto della memoria, chi ne ama i colori chiassosi e i profumi travolgenti.
Un piccolo percorso a tema vi attende nel cuore del barocco catanese.
Quest’anno avremo anche un racconto di Sant’Agata nella storia dell’arte italiana curato dal prof Antonio Scifo e dei ‘sapori’ di Agata curato dalla Cucina del Sole di Monica Consoli
In via Crociferi 72
Primo piano
Catania
Orario di apertura
Lun- Sab 10,00 - 13,00/ 16,30 - 20,00

Ingresso libero

View Event →
Catania: TEX, 70 anni sotto il vulcano
Jan
26
to Feb 9

Catania: TEX, 70 anni sotto il vulcano

  • GAM - Galleria d'Arte Moderna di Catania (map)
  • Google Calendar ICS
tex.jpg

INGRESSO GRATUITO - CHIUSA LA DOMENICA
La mostra vuole essere un omaggio ai 70 anni di Tex Willer, personaggio iconico della cultura pop italiana dal dopoguerra ad oggi, storico simbolo della casa italiana Bonelli, un'iniziativa atta al recupero di figure intramontabili. Inoltre vuol proporsi come punto di partenza per la città etnea segnando una svolta "pop" nel panorama culturale.

View Event →
Catania: workshop "Direttore della fotografia"
Jan
25
to Jan 27

Catania: workshop "Direttore della fotografia"

direttore della fotografia.jpg

Vi presentiamo il primo workshop targato Cine Corporation Masterclass.
Dal 25 al 27 gennaio Pierluigi Diotallevi, direttore della fotografia di La7 e Supertennis, dirigerà il workshop "Direttore della fotografia".
Un week end full immersion in cui si approfondiranno le tecniche di ripresa e di illuminazione.
Durante il workshop, che avrà una durata di 20 ore, ci saranno anche esercitazioni e verifiche pratiche.

Il workshop si terrà negli studi televisivi di Futura Production, Vecchia Dogana, via Cardinale Dusmet 2.

Numero minimo/massimo parteciparti: 12/20 allievi.
Per informazioni, costi e iscrizioni: http://www.cinecorporation.com/2018_11_Dop.html / info@cinecorporation.com

Responsabili del workshop: Fabio Fagone e Michelangelo Mignosa.

View Event →
Catania: Mostra cimeli agatini
Jan
20
to Feb 12

Catania: Mostra cimeli agatini

  • Chiesa Monumentale di San Placido Catania (map)
  • Google Calendar ICS
mostra cimeli agatini.jpg

Nella Chiesa di San Placido è possibile visitare la mostra “Cimeli agatini e arte popolare”.

Come ogni anno L'associazione Sant'Agata Basilica Cattedrale promuove l'arte popolare affiancata al culto di Sant'Agata.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 16:30 alle ore 19:30.

View Event →
Catania: Never Stop Exhibition
Jan
12
to Jan 26

Catania: Never Stop Exhibition

never stop.jpg

Never Stop Exhibition.
Dopo la conclusione del crowdfunding iniziano le mostre del nostro progetto con la presentazione del relativo libro. Prima tappa a Catania, spazio 2LAB.
Ricordiamo inoltre che le donazioni per Arouna sono ancora aperte, per info contattare Carmelo o Mattia.
Open e Vernissage Sabato 12 gennaio 2019 18.00pm
Closing Domenica 27 Gennaio 2019 19.00pm
Lun-Ven 17.00pm/19.00pm
Sab 11.00am/13.00pm e 17.00pm/19.00pm

View Event →
Catania: Il corpo nudo
Jan
11
8:00 PM20:00

Catania: Il corpo nudo

  • SAL - Spazio Avanzamento Lavori Catania (map)
  • Google Calendar ICS
il corpo nudo.jpg

SEF Scuola Elementare di Fotografia e l'Ass. Culturale Photo Graphia hanno il piacere di ospitare Salvatore Zito, responsabile della Fototeca Siracusana per un meeting sulla storia del nudo fotografico.

SAL Via Indaco 23 - Catania. 11 gennaio 2019 h20

IL CORPO NUDO

Sintesi sostenibile della complicata storia del nudo fotografico.
A cura di Salvatore Zito (Resp.le Fototeca Siracusana)

Fin dalle origini della fotografia, la fotografia di nudo è una tematica costantemente presente, da metà Ottocento sino ai giorni nostri.
Un genere costantemente dibattuto tra finalità accademiche ed erotiche se non addirittura pornografiche; dalle censure dell’età vittoriana fino ad una parziale accettazione sociale del nudo concepito come strumento funzionale tecnico e documentario quando, oltre la dimensione artistica, è stato posto al servizio delle scienze, della medicina e dell’etnografia.
Il nudo come genere autonomo comincia timidamente a caratterizzarsi già verso la fine del XIX secolo per avviarsi definitivamente verso una propria identità con l’emancipazione della tematica, avvenuta durante gli anni Venti attraverso i movimenti artistici e gli esponenti che maggiormente sono stati sinonimo di rivoluzioni concettuali fino alla contemporaneità.

View Event →