Filtering by: ragusa
Ragusa: Le vie dei Tesori Modica
Oct
4
to Nov 3

Ragusa: Le vie dei Tesori Modica

DAL 4 OTTOBRE AL 3 NOVEMBRE, DALLE ORE 10.00 ALLE 18.00

le vie dei tesori modica.jpg

Sembra una città partorita da un sogno ardito, con le scale che si inseguono sulle colline e poi scendono giù nei dirupi. Per questo, e per i diciassette ponti che fino all’Ottocento l’attraversavano, Modica nell’edizione dell’Enciclopedia Treccani del 1934 era definita la città più singolare d’Italia, come Venezia. Ai primi del Novecento, il fiume è diventato l’attuale corso Umberto e insieme sono spariti i torrenti, i ponti e i ventitré mulini ad acqua. Ma Modica è rimasta nello spirito un’antica capitale. Perché fino a un secolo fa era la quarta città della Sicilia per numero di abitanti e importanza politica, “Regnum in regno”, capitale della Contea che corrispondeva quasi all’attuale territorio di Ragusa. Un regno nel regno, appunto, tutto da scoprire in un viaggio lungo quindici tappe, per la seconda edizione de Le Vie dei Tesori.

Per saperne di più e subito:
https://leviedeitesori.com/modica/

View Event →
Ragusa: Le Vie dei Tesori Scicli
Oct
4
to Nov 3

Ragusa: Le Vie dei Tesori Scicli

DAL 4 OTTOBRE AL 3 NOVEMBRE 2019, DALLE 10.00 ALLE 18.00

le vie dei tesori scicli.jpg

Difficile, arrivati a Scicli, andare via. Tanto incantata è questa cittadina dove le facciate settecentesche della via Mormino Penna, ma più di tutte quella di Palazzo Beneventano, sono – secondo l’Unesco – “un capolavoro del genio creativo umano dell’età tardo-barocca”. Solenne e accogliente insieme, è un inno alla qualità della vita. Non a caso il commissario Montalbano l’ha scelta come suo luogo di lavoro. Qui, nel Palazzo municipale, c’è il suo ufficio. Ma, nello stesso edificio, c’è anche la stanza del questore con il quale il poliziotto più amato d’Italia è costretto talvolta a incontrarsi. È fiction, ma sembra realtà. Tra queste meraviglie Le Vie dei Tesori, a Scicli per la sua seconda edizione, propone un viaggio in tredici tappe, denso di echi storici e letterari. Chiese barocche, palazzi sontuosi, musei. Visitabili con un unico coupon.

Per saperne di più e subito:
https://leviedeitesori.com/scicli/

View Event →
Ragusa: Le Vie dei Tesori Ragusa
Oct
4
to Nov 3

Ragusa: Le Vie dei Tesori Ragusa

DAL 4 OTTOBRE AL 3 NOVEMBRE, DALLE 20.00 ALLE 18.00

le vie dei tesori ragusa.jpg

Il terremoto del 1693 segnò la seconda vita della città sotto il segno del barocco, ma Ragusa rinacque dalle macerie, più bella di prima. Ragusa superiore con le sue chiese, le rocche, i passaggi che salgono in verticale. E poi Ibla (in siciliano “lusu”, ovvero quello che giace sotto) è un miraggio di luci e di ombre, con la piazza centrale che è un salotto a cielo aperto dove il tempo sembra essersi fermato. E dove si susseguono cortili segreti, dimore aristocratiche, chiese spettacolari. E perfino l’antico circolo di conversazione riservato solo agli aristocratici. Una città che si svela in venticinque tappe-gioiello, per la seconda edizione de Le Vie dei Tesori.

Per saperne di più e subito:
https://leviedeitesori.com/ragusa/

View Event →

Ragusa: Apriti SACCA!
Oct
20
6:00 PM18:00

Ragusa: Apriti SACCA!

IL 20 OTTOBRE ALLE ORE 18.00

apriti sacca!.jpg

“Apriti SACCA!” è la mostra inaugurale che verrà presentata domenica 20 ottobre alle ore 18 dalla neonata galleria SACCA nel nuovissimo spazio di Pozzallo (RG), al pianterreno di un edificio dell’Ottocento interamente ristrutturato.
Fondata e diretta da Giovanni Scucces, storico dell’arte, comunicatore e giornalista, essa vuole fare delle interrelazioni e interazioni fra diversi settori contigui il suo carattere distintivo e il proprio punto di forza.

SACCA, acronimo di Sicilia, Arte, Cultura, Cucina e Artigianato, in analogia al nome comune, vuole porsi come un “contenitore di sicilianità” che esula dall’esclusiva tipicità per porsi piuttosto come marchio di qualità, di Made in Sicily. Una visione che, lungi dall’essere limitante, vuole valorizzare in ottica glocal gli artisti, i designer, le aziende e in generale le risorse di un grande territorio attraverso un attento processo di selezione e il successivo sviluppo di una programmazione e di rapporti dialogici e di scambio con i vari attori e livelli del sistema dell’arte contemporanea nazionale e internazionale.

È ormai nota la crescente contaminazione fra arte contemporanea e design e la loro tangenza con l’architettura, l’artigianato, la moda, ma anche con il cibo, il vino e più in generale con le aziende e un certo modo di fare impresa e di comunicare. Al tempo stesso i diversi linguaggi espressivi come la pittura, la scultura, la fotografia, la performance, il teatro, il cinema, la musica, la letteratura, la computer grafica diventano con una certa frequenza delle opere d’arte totale o comunque presentano un forte legame fra di essi. Con l’arte contemporanea quindi si ha un superamento dei confini tradizionali fra le diverse discipline.

Il titolo della mostra Apriti SACCA! strizza l’occhio alle locuzioni Apriti sesamo e Apriti cielo. La prima era la formula magica utilizzata da Alì Babà in Le Mille e una notte per aprire la porta della caverna in cui era custodito il tesoro, mentre la seconda è usata come esclamazione di stupore di fronte a un fatto non comune.
In questo primo evento quindi la galleria esibirà alcuni dei “gioielli” più belli del proprio tesoro, presentando i protagonisti che hanno il merito di dare il via a questo progetto.

SACCA si compone di diverse sezioni: gallery (arte contemporanea), design, excellence, experience, mentre al momento sono ancora in fase germinale le categorie projects e news. In ognuna di esse è possibile trovare il giusto mix fra nomi affermati e giovani promesse. Gli artisti rappresentati sono Davide Bramante, Daniele Cascone, Giuseppe Costa, Emilia Faro, Loredana Grasso, Laboratorio Saccardi, Marilina Marchica, Manuele Mirabella, Ettore Pinelli, Federico Severino, Sara Vattano, Vlady (Vladyart). La sezione design è formata da Andrea Pirrone e Zoocollection, Crita, Desuir, Gaetano Di Gregorio, Gloria Di Modica e Artefice Atelier, Luca Maci e ZAG, Luigi Napolitano, Danilo Randazzo, Mario Trimarchi. Tra le eccellenze è possibile trovare le cantine Armosa, Di Giovanna, Frasca, Le Sette Aje, Quignones, Terre di Noto e le aziende food Fico, Luchino e Sanapu, alcune delle quali saranno presenti durante il vernissage per far degustare e conoscere una parte dei prodotti. Le esperienze, invece, saranno rese possibili grazie alla collaborazione e alle preziose conoscenze di esperti, guide e/o associazioni operanti nel territorio.

Ma SACCA non è soltanto uno spazio polivalente votato alla promozione dell’arte e dei diversi aspetti del vivere contemporaneo. Esso è anche un portale online e-commerce in cui poter visionare e ricevere ovunque ci si trovi l’intera gamma delle proposte trattate: opere d’arte, oggetti di design, ma anche prodotti enogastronomici e un ventaglio di esperienze e itinerari pensati per far comprendere e vivere al meglio il genius loci siciliano.
SACCA sarà uno spazio eclettico, un mix imprevedibile che farà della qualità siciliana il suo punto di forza. Una fusione di opere, prodotti e servizi dall’alto contenuto artistico e culturale che si prefiggono di donare al cliente un’esperienza innovativa, emotiva e sensoriale.

Si ringraziano in particolare i proprietari della struttura ricettiva Funduq – Ospitalità iblea per aver accolto con favore, al pianterreno dell’edificio, un’attività qual è SACCA, credendo nel grande valore aggiunto che l’arte, la cultura e la qualità possono apportare anche nella collaborazione reciproca fra imprese diverse.

Informazioni:
Galleria “SACCA – Contenitore di sicilianità” – Via Mazzini, 56 – Pozzallo (RG)
Inaugurazione: 20 ottobre 2019 ore 18
Titolo della mostra: “Apriti SACCA!”
Direzione artistica e curatela: Giovanni Scucces
Periodo: 20 ottobre – 30 novembre 2019
Apertura al pubblico:
lun. su appuntamento
mar. 10-13 / 16.30-19.30
mer. 16.30-21.30
gio. 10-19.30 (orario continuato)
ven. 16.30-19.30
sab. 16.30-19.30
dom. la prima domenica di ogni mese ore 17-21

Contatti
web www.sacca.online
social (Facebook, Instagram, LinkedIn) sacca.online
e-mail info@sacca.online
phone +39 338 1841981

View Event →
Siracusa: Domenica al Museo
Oct
6
9:00 AM09:00

Siracusa: Domenica al Museo

domenica al museo.jpg

#DomenicalMuseo
Domenica 6 OTTOBRE in Sicilia è #DomenicalMuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche regionali saranno visitabili gratuitamente.
#DomenicalMuseoinSicilia #VisitSicilyinfo #eventisicilia19


☑️ Scopri la mappa dei musei e dei parchi archeologici regionali in Sicilia
https://goo.gl/qTgYCe

☑️ Parchi | Musei | Gallerie | Aree archeologiche | in Sicilia
http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/dirbenicult/database/page_musei/pagina_musei.asp?id=60

☑️ I BENI CULTURALI A PORTATA DI MANO: ultimi eventi, musei (indirizzi, orari e schede) e notizie utili
http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/sitepda/pda_links.html .

View Event →
Ragusa: Cianotipia - workshop
Sep
21
to Sep 22

Ragusa: Cianotipia - workshop

  • Corsi di Fotografia Ragusa (map)
  • Google Calendar ICS
cianotipia workcshop.jpg

Laboratorio base di stampa al Cianotipo a cura di Peppe Giordano

Due giorni dedicati all’antica tecnica della cianotipia,in cui si apprenderanno i procedimenti base per ottenere stampe al cianotipo (Blu di Prussia), tecnica messo a punto dal fisico Herschel nel 1842.

La cianotipia è un processo di stampa diretta (a contatto) che si basa sulla reazione di un’emulsione a base di sali di ferro che a contatto diretto con la luce UV, riesce a imprimere la memoria di un oggetto o supporto, su carta o altri materiali assorbenti.

Il workshop è diviso in due parti :

• Una teorica dedicata alla storia della fotografia per approfondire poi autori internazionali che usano il cianotipo come strumento di ricerca artistica nel campo dell’arte contemporanea.

• Una parte pratica dove si inizierà a interagire a livello primitivo su forme e oggetti comuni sino alla sovrapposizione di negativi digitali e la loro interazione con altre forme.


Sab 15.00 – 19.00

Dom 9.30 – 13.30

Per info:
Chiamare il 3396954590(oppure messaggio su whatsapp) Inviare una mail a: gigiordano@icloud.com
Oppure inviare un messaggio privato alla pagina.

Numero massimo di iscritti: 15

View Event →
Ragusa: premio Luce Iblea 2019
Sep
20
to Sep 22

Ragusa: premio Luce Iblea 2019

  • Gruppo Fotografico Luce Iblea (map)
  • Google Calendar ICS
premio luce iblea 2019.jpg

Programma “Premio Luce Iblea”
terza edizione
20 / 22 Settembre 2019

Venerdi 20 settembre
09.30 alle 12.30 – Inizio prima sessione del Workshop: “La Fotografia di Strada” di
Eolo Perfido con la collaborazione di Andrea Scirè. 15.30 alle 18.30 – seconda sessione del Workshop
ORE 19.30 Apertura della Terza Edizione del Premio Luce Iblea.
Inaugurazione Mostra Fotografica Collettiva del Gruppo Fotografico Luce Iblea
Inaugurazione Mostra Fotografica Personale di Andrea Scirè “CHICAGO STREET PHOTOGRAPHY”
Saluti del Presidente della Fondazione G. P. Grimaldi di Modica, il Sindaco di Modica e l’Assessore alla Cultura del Comune di Modica. Interverrà il critico Michele Smargiassi (La Repubblica).

Sabato 21 Settembre
09.30 alle 12.30 - terza sessione Workshop.
11.00 alle 12.30 – Incontro pubblico con il critico Michele Smargiassi dal titolo: “L’etica
del fotografo in momenti difficili”
15.30 alle 18.30 - quarta sessione Workshop.
− 19.30 – Consegna del Premio Luce Iblea 2019 a EOLO PERFIDO Inaugurazione Mostra Fotografica “World Wide Walk” di Eolo Perfido Intervengono Michele Smargiassi e Pippo Pappalardo.

Domenica 22 Settembre
09.30 alle 11.30 – Revisione dei lavori dei partecipanti al Workshop con consegna degli Attestati di Partecipazione.
09.30 alle 13.00 - Letture Portfolio aperta a tutti i fotografi professionisti e fotoamatori con iscrizione gratuita

View Event →
Ragusa: Festi Wall 2019
Sep
9
to Sep 16

Ragusa: Festi Wall 2019

festiwall .jpg

FESTIWALL 2019
Public Art Festival
Live Concert - Event - Exhbition - Workshop - Skate
9-15 settembre, Ragusa

Dopo il successo della quarta edizione, che ha registrato oltre 20.000 presenze, FestiWall torna con una nuova programmazione ricca di eventi culturali, invitando anche quest'anno alcuni tra i migliori street-artist del panorama internazionale: Elian Chali, case_maclaim, m-city.org, Roberto Ciredz, Ampparito e Franco Fasoli - JAZ


|| IL FESTIVAL ||
Nato dal desiderio di riappropriazione della dimensione pubblica e gratuita della fruizione culturale, FestiWall propone un processo di rigenerazione urbana “partecipata”, con l'intento di stimolare e ricreare un dialogo tra immaginario collettivo e identità dei quartieri, contrastando, attraverso l'arte, quelle logiche di espansione edilizia che nel corso degli anni hanno tagliato il legame relazionale tra città e comunità. Con questa quinta e ultima edizione, FestiWall conclude il proprio percorso di analisi sul tessuto urbano di Ragusa: dal 2015 ad oggi circa 30 interventi fra opere murali, installazioni site specific e recupero di beni comunali in disuso.


|| IL PROGRAMMA 2019 ||


I MURI E GLI ARTISTI
-----------------------------------------------------------------------------

▬ ELIAN ▬ (Argentina)
FestiWall Headquarter - Southopia SkatePark, Via N. Colajanni
(cantiere dal 21 al 31 agosto)

▬ CASE MACLAIM ▬ (Germania)
Prospetto di Via Palma di Montechiaro
(cantiere dal 23 al 31 agosto)

▬ M-CITY ▬ (Polonia)
prospetto Fabbrica Antonino Ancione
(cantiere dal 3 al 15 settembre)

▬ CIREDZ ▬ (Italia)
prospetto Birinch
(cantiere dall'8 al 15 settembre)

▬ AMPPARITO ▬ (Spagna)
prospetto Falegnameria Il Legno, zona Artigianale
(cantiere dal 9 al 15 settembre)

▬ FASOLI aka JAZ ▬ (Argentina)
prospetto Via Generale la Rosa
(cantiere dal 9 al 15 settembre)




LIVE - CONCERTI - PARTY
-----------------------------------------------------------------------------
► Opening Party
9 settembre, Festiwal Headquarter - Southopia Skatepark
Rinfresco, dj set, free skate ----> info soon

► Francesco Cafiso Trio
12 settembre, Festiwal Headquarter - Southopia SkatePark
FestiWall incontra il jazz di Francesco Cafiso in una Urban Session pensata in esclusiva per l’ultima edizione del Festival.
facebook.com/events/660178291058799

► FEA presenta "FEAMILY AFFAIR"
13 settembre, Festiwal Headquarter - Southopia SkatePark
Due ore intensissime di live dove si susseguiranno esibizioni e sfide di freestyle secondo modalità suggestive e mai viste dal vivo!
Sul palco gli artisti di Freestyle Elite Agency - FEA
Starting with Fre$h Johnny - Wild Ciraz - Kanaglia - Jonny Hell - JDS - Rozzo Pacciani
facebook.com/events/2287563221556454

► Special Closing Party
Festiwal Headquarter, Southopia SkatePark
14 settembre
Closing party con special guest ----> info soon

► Contest Skate Southopia
Festiwal Headquarter - Southopia SkatePark
15 settembre
Contest Skate

► Ogni giorno, al Festiwall Headquarter, Southopia SkatePark, bar, chill-out zone e Dj Set.



EVENTI
-----------------------------------------------------------------------------

► Skate Vernissage
10 settembre, Prima Classe
Festiwall in collaborazione con Fomento Board e Southopia Skatepark, presenta un'esposizione di tavole da skateboard da collezione (d'autore e storiche)
facebook.com/events/371954893422094

► Doc on the Wall
11 settembre, Festiwal Headquarter - Southopia Skatepark
Una finestra sull'arte pubblica internazionale con una selezione di documentari su Street Art e Skate Culture

► School Beer
12 settembre, Festiwal Headquarter - Southopia SkatePark
Degustazione di Brewdog

► Poetry Slam - Finali e semifinali nazionali campionato LIPS - Lega Italiana Poetry Slam
12-14 settembre, Festiwal Headquarter, Prima Classe
FestiWall indaga un altro aspetto dell’Arte Urbana ospitando le finali nazionali di Poetry Slam della LIPS - Lega Italiana Poetry Slam: 22 finalisti si sfideranno per l'atto conclusivo del campionato nazionale

► Graffiti JAM
13-14 settembre, Zona Industriale
Una vetrina per la creatività territoriale: artisti ragusani e siciliani si confronteranno per la realizzazione di un lavoro collettivo, coordinato da Demetrio Di Grado, sui muri della Gicar Carrozzeria

► TALK
14 settembre, Festiwal Headquarter - Southopia SkatePark
Tavola rotonda con Diego Fadda (Gorgo Magazine), Mauro Filippi (Street Art in Sicilia), Angelo Milano (Studio Cromie) e Vincenzo Cascone (direttore artistico di FestiWall)



WORKSHOP
-----------------------------------------------------------------------------

► Skate School
9-15 settembre, Festiwal Headquarter - Southopia SkatePark
ogni giorno corsi gratuiti per adulti e bambini curati da Ads Southopia con istruttori qualificati e abilitati all’insegnamento FISR
facebook.com/events/504848786756628

► Il segno dell'incoscienza - Giovanni Robustelli
13-14 settembre, Biblioteca Comunale
workshop sull'espressione segnica intesa nella sua unicità: manifestazione di coscienza ed esperienza di vita, traccia e risultato di una identità. Scopo del laboratorio, diretto dal poliedrico artista siciliano, non è, dunque, perfezionare le tecniche del disegno ma comprendere e sviluppare il “proprio” segno
facebook.com/events/480494516078218

► Laboratorio di Poesia Performativa - Sergio Garau
13-14 settembre, Biblioteca Comunale
Il laboratorio vuole rendere accessibili le diverse modalità di espressione linguistica attraverso la relazione tra scrittura, voce e corpo, con lo scopo di sviluppare un testo poetico: dall'ideazione alla struttura, dalla scelta della forma all’esecuzione dal vivo.
facebook.com/events/2477423418990068

FESTIWALL 2019
Public Art Festival
Live Concert - Event - Exhbition - Workshop - Skate
9-15 settembre, Ragusa

Promosso da: Comune di Ragusa - Ars Sicilia
Con il Patrocinio di: Banca Agricola Popolare Di Ragusa
Partner: Southopia Skate Park, ManSourcing
Main Sponsor: BrewDog, Bibite Polara, Argo Software, ST Sergio Tumino, Orthom Group
Sponsor Tecnici: Facet, Sigma Coatings Italia, Montana Colors, Siet, RUSSO Noleggi SRL, MAP, Nova Quadri
Sponsor: Prima Classe, Il legno arredamenti, 3D Italy Store, SYGLA, Fomento Board, Criscione e Criscione, Intervallo - House Art View, Sanvito Hostel, Groupama Grand Est, Met, Konza Ristorante Pizzoleria , RADIO ROCK, Spazio 87, Ristorante Tipico Ragusa, Marina Iblea, Pollice Verde - Garden Center a Ragusa
Media Partner: Sky Arte, TPI, Collater.al, GORGO, Fundacja Urban Forms, Ragusa H24

View Event →
Ragusa: mostra fotografica "Donna iraniana racconta donna iraniana"
Jun
1
to Aug 25

Ragusa: mostra fotografica "Donna iraniana racconta donna iraniana"

  • Fondazione Teatro Garibaldi (map)
  • Google Calendar ICS
donna iraniana racconta donna iraniana.jpg

Donna Iraniana RACCONTA Donna Iraniana.
Madri del dolore e Spose della gioia. Ragazze della Decenza e Principesse della Bellezza. 100 scatti di donne narrate da 100 fotografe nella mostra fotografica “Donna iraniana racconta donna iraniana” che dall’1 al 16 giugno e dal 3 al 25 agosto sarà allestita all’ex Convento del Carmine a Modica (opening sabato 1 giugno, ore 11.30).
...........................
// Desiderio dell’immortalità //
ALI ASGHAR KALANTAR
Nel misticismo islamico il desiderio di essere visto è una richiesta divina. Il desiderio eterno che ha creato la vita e ha messo l’uomo di fronte all'eternità. In un Sacro Hadith il Signore dice: "Ero un tesoro nascosto e volli essere conosciuto, così ho creato la creazione affinché mi conosca…". La Creazione e l'Amore sono due manifestazioni della divinità della donna iraniana. Lei nella sua natura desidera di essere vista: una volontà divina. La mostra fotografica "Donna iraniana racconta donna iraniana" è un tentativo di trasmettere donne e ragazze oneste e vere che vogliono raccontare, con passione, la loro storia per farsi conoscere. Per qualche minuto mettete da parte tutto quello che è stato espresso nella storia della magnifica arte e letteratura iraniana. In questa mostra, guardate il Dovere e l'Essere della donna iraniana, che ha lottato nella sua lunga storia, ferita dalle guerre subite e dalla lotta estenuante contro bigottismo, ignoranza, tempo e parola. In ogni immagine, nello stesso momento, ci sono due donne e presenze nascoste: soggetto, fotografa e geografia. Narratrice e narrazione sono entrambe "donna iraniana". La fotografa è “narratrice”, e la donna nella foto è “narrativa”. E ciò che unisce queste due è una geografia che determina la religione, la razza, la società, la famiglia e quello che è lei. Le storie sono diverse e l'artista è sempre alla scoperta. Riscoprire sè stessa, la fede, la dignità, la bellezza, il dolore, la gioia, la tristezza e la tolleranza. Quello che si presenta davanti agli occhi dei visitatori è un collettivo selezionato fra tante diverse opere che hanno partecipato a un bando tramite "woaret.ir", in una situazione in cui la crisi economica causata dalle sanzioni ha messo il popolo iraniano sotto una pressione enorme. Questa mostra è un omaggio alle madri iraniane, madri di attesa, madri dell'amore, madri di preoccupazione e madri della ninnananna.
.......................................
Paolo Nifosì
Mi viene difficile comprendere il dibattito politico internazionale sull’Iran guardando le immagini di questa bellissima mostra fotografica di 100 donne iraniane che fotografano donne iraniane. Difficile digerire le sanzioni dell’Occidente, l’integralismo islamico, l’individuazione di un mondo nemico, le ideologie di segno opposto, la condizione femminile in Iran, gli enormi interessi petroliferi, il nucleare e tutte le diavolerie che i potenti della terra spesso alimentano. Dicevo mi viene difficile rispetto all’intelligenza, alla sensibilità, al gusto che le fotografie di questa mostra narrano. Un mondo quello iraniano che l’Occidente non ha visitato se non sporadicamente. Mi trovo davanti ad immagini molto variegate, tra sofisticazione e povera realtà agraria, tra forme di rara invenzione e colori, sapori di un’antica e contemporanea civiltà che sentiamo anche nostra. Volti scavati dalla fatica e dagli anni e volti vellutati di giovani donne, donne viste tramite una mano che sbuca da una veste a fiorami, donne che ricamano, ritratti con capelli che diventano filamenti di luce, donne che dialogano sui tetti terrazzati, in interni di gusto occidentale, donne travestite con baffi da uomini, o truccate nel volto con disegni variopinti, donne che dipingono ombrelli variopinti su una parete di un palazzo, donne che suonano sul marciapiede di una passeggiata metropolitana, donne in ambienti poveri, portali con raffinate porte in ferro battuto e con elaborate piastrelle maiolicate, macellerie, pescherie. C’è di tutto in un contesto in cui è l’abbigliamento ad essere protagonista: hijab, chador, fazzoletti, foulard in immagini che suggeriscono, alludono dove è l’enigma ad essere il filo che tiene insieme un mondo per noi sconosciuto nei suoi significati e che possiamo solo percepire in modo frammentario. Una rara finestra su una cultura e su una condizione femminile che aspira ad una maggiore e naturale libertà.
..............................
DIRETTORE DELLA MOSTRA
Ali Asghar Kalantar
A CURA DI
Najme Arshadi, Tonino Cannata, Paolo Nifosì
E CON
Hamid Tabaei, Stephanie Johnson
..............................
SEDE E ORARI DI APERTURA
Ex Convento del Carmine
Piazza G. Matteotti
da martedì e domenica ore 17 - 21
lunedì chiuso
INGRESSO 2€.

View Event →
Ragusa: Percorsi di Archeologia Iblea
Feb
1
to Jun 14

Ragusa: Percorsi di Archeologia Iblea

  • Ente Liceo Convitto Modica (map)
  • Google Calendar ICS

L' Ente Liceo Convitto è lieto di invitarvi a partecipare all'incontro di "Archeologia Iblea " con la collaborazione della Soprintendenza BB.CC.AA di Ragusa.
Il primo incontro si terrà venerdì 1 Febbraio alle ore 17,30 e verterà su " Ragusa. I primi uomini della provincia . Recenti scoperte.", a cura di Saverio Scerra e Giuseppe Terranova.

View Event →
Ragusa: mostra fotografica "Mediterraneum collection"
Nov
11
to Dec 2

Ragusa: mostra fotografica "Mediterraneum collection"

  • fondazione Teatro Garibaldi - ex Convento del Carmine (map)
  • Google Calendar ICS
mediterraneum collection.jpg

Domenica 11 novembre 2018, alle ore 17,30, si svolgerà il vernissage della prima mostra fotografica MEDITERRANEUM COLLECTION, composta da oltre cinquanta opere di maestri e autori italiani e stranieri donate all'archivio fotografico "Mediterraneum Collection", (tra questi gli italiani Ferdinando Scianna, Mario Cresci, Nino Migliori, Lisetta Carmi, Giovanni Chiaramonte, Piergiorgio Branzi, Francesco Cito, Ilaria Abbiento, Tony Gentile, Giuseppe Leone, Gabriele Croppi, Roberto Strano, Pino Ninfa, Roberta Baldaro, Nuccia Cammara e gli stranieri Frank Horvat, Carlos Freire, Pep Escoda, Antigone Kourakou, Fang Tong, Ramon Giner, Anastasia Cherniyavsky, Meeri Matilda Koutaniemi, Gabin Ben Avraham).

L'ingresso sarà gratuito.

La mostra resterà aperta al pubblico fino a domenica 2 dicembre 2018 (finissage) presso le sale espositive dell'ex Convento del Carmine (Piazza Matteotti, Modica), messe a disposizione dalla Fondazione Teatro Garibaldi di Modica.
Successivamente l’esposizione verrà trasferita a Catania presso la Galleria di Arte Moderna ubicata presso l’ex Convento di Santa Chiara di pertinenza dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, rimanendo aperta al pubblico da venerdì 7 dicembre 2018 fino a domenica 6 gennaio 2019.

Nell’ambito dell'evento verrà pubblicata la prima edizione del Catalogo degli Autori le cui opere fanno parte della “Mediterraneum Collection” che riporterà il logo degli enti e delle aziende sostenitrici.

COME DA CALENDARIO: 
LUNEDI' LA STRUTTURA E' CHIUSA.
LA MOSTRA RESTERÀ APERTA AL PUBBLICO DA MARTEDI' A VENERDI' (ORE 16:00/20:00),
SABATO (ORE 16:00/21:00) e
DOMENICA (ORE 10:00/13:00 e 16:00/21:00).

View Event →
Ragusa: Domenica in condominio
Sep
30
to Nov 25

Ragusa: Domenica in condominio

  • 1 Via San Teodoro Modica, Sicilia, 97015 Italy (map)
  • Google Calendar ICS
domenica in condominio.jpg

La DOMENICAinCONDOMINIO é un momento informale e amichevole.
Un luogo in cui, tra libri in condivisione, proiezione di documentari, set fotografici live, é possibile creare discussioni, scambi di idee, confronti.
La DOMENICAinCONDOMINIO non é solo fotografia! È anche un semplice pomeriggio di relax passato sorseggiando una birra o una tisana calda facendo quattro chiacchiere.


Prossimo appuntamento: DOMENICA 27 Maggio dalle 17:00

CAMERA OSCURA:
Per questo primo appuntamento, e per anticipare il corso di stampa analogica, la camera oscura del Condominio sarà aperta, (tranquilli! la porta sarà chiusa). Uno dei condomini realizzerà una breve sessione di stampa, una modo diretto per entrare nel magico mondo dell'analogico.

LIBRI IN CONDIVISIONE: 
venite a trovarci e portate con voi i vostri libri, di fotografia naturalmente! Noi condivideremo quelli che più ci hanno segnato, che ci hanno insegnato qualcosa o semplicemente perché quegli istanti impressi e bloccati nel tempo e sulla carta ci hanno appassionato. Fatelo anche voi! 
Abbiamo bisogno di parlarne, di confrontarci, di condividere quegli scatti e di vederne di nuovi: per questo nasce questo evento e non potete perdervelo. 

MOSTRA "LA BATTAGLIA DELLE IMMAGINI" di Giorgio Barrera: 
In uno degli spazi del Condominio sarà possibile visitare la mostra ''La battaglia delle immagini", frutto del laboratorio creativo del nostro ultimo Open Day. 

SALA PROIEZIONI:
Ogni domenica proietteremo un mini documentario, sempre dedicato alla fotografia! 

SALA POSA:
'Ceci n'est pas une fenêtre' é il nostro nuovo set fotografico.
La nostra finestra é sempre pronta, i nostri flash anche: venite ad affacciarvi!


Noi vi offriamo lo spazio, voi dovete riempirlo!!!
Ogni ultima domenica del mese, vi aspettiamo!


Domenica 28 Gennaio 2018
Domenica 25 Febbraio 2018
Domenica 25 Marzo 2018
Domenica 29 Aprile 2018
Domenica 27 Maggio 2018
Domenica 24 Giugno 2018

Dalle ore 17:00 alle ore 20:30
I Proiezione ore 17:45
II Proiezione ore 19:00


Condominio Fotografico
Via San Teodoro 1C - Modica Alta
Per info:
info@condominiofotografico.it
3493798647

***INGRESSO GRATUITO***

View Event →
Ragusa: Luca Barcellona brushpen writing - FestiWall 2018
Sep
14
to Sep 15

Ragusa: Luca Barcellona brushpen writing - FestiWall 2018

  • FestiWall Headquarters (map)
  • Google Calendar ICS
brushpen.jpg

Il 14 e 15 settembre FestiWall2018 ospita il workshop di calligrafia di Luca Barcellona, artista e calligrafo di fama internazionale, organizzato in collaborazione con Tombow.
Le brushpen sono pennarelli a punta sintetica che simulano la scrittura con il pennello a punta tonda. È uno strumento molto pratico e apparentemente accessibile e semplice da usare, e per questo usato dai designer a corredo di copertine, etichette ed illustrazioni, ma occorre acquisire un metodo per poterne controllare la forza espressiva e creare dei lettering coerenti ed efficaci. A livello pratico, impareremo a conoscere i Tombow, lavorando prima su alcuni esercizi di pressione e di ritmo per poi sviluppare un alfabeto completo, per poter poi scrivere parole brevi composizioni, creando alternative di peso e movimento della scrittura esplorando incredibili le varianti che questo strumento, apparentemente semplice, ci offre. Le potenzialità espressive della brushpen sono molteplici; prendiamoci allora il tempo per esplorarle e sperimentare, ricordandoci che un workshop di calligrafia è un’occasione per prendersi del tempo da dedicare intensamente ad un’attività antica ed espressiva come la scrittura, che l’uomo ha conquistato nei secoli ma che è così facile da perdere, oggi che siamo letteralmente pervasi dalla tecnologia digitale, ponendo delle basi serie per un allenamento costante, indispensabile se si vogliono ottenere risultati significativi anche fuori dall’ambito amatoriale.
Il corso è adatto a principianti, grafici, illustratori e ad appassionati della scrittura.

Il Docente

Luca Barcellona , classe 1978 da sempre è interessato di lettering in tutte le sue forme, insegna dal 2008 con l’ACI, e tiene corsi e conferenze in tutto il mondo, diffondendo la sua idea della scrittura come disciplina storica in costante evoluzione, che sopravvive grazie alla contaminazione con le tecniche attuali e l’applicazione della calligrafia nella comunicazione visiva del nostro tempo. Collabora con agenzie di pubblicità, brand di abbigliamento e case discografiche portando avanti, parallelamente, la sua attività artistica ed espositiva. Nel 2012 ha pubblicato Take Your Pleasure Seriously, la sua prima monografia per la casa editrice Lazy Dog press, di cui è anche socio fondatore.
www.lucabarcellona.com

Materiali forniti:
1 kit da sei brushpen Tombow
1 album A4 Favini "Schizza e Strappa" / 50g

DURATA: 
12 ore | Venerdi 14 settembre - dalle ore 10 alle 17:00, Sabato 15 settembre - dalle ore 10:00 alle 17:00

POSTI DISPONIBILI: 18

COSTO E ISCRIZIONE: 
€ 160,00 + diritti di prevendita su eventbrite

La quota include il tesseramento all'Ass.Cult.Pandora.

Per iscriversi è necessario inviare una mail entro il specificando in oggetto PARTECIPAZIONE WORKSHOP BRUSHPEN WRITING con nome, cognome, età e ricevuta di pagamento paypal e eventbrite a: info@festiwall.it

View Event →
Ragusa: Elena Campa | Workshop di Linocut e Stampaimperia
Sep
13
to Sep 14

Ragusa: Elena Campa | Workshop di Linocut e Stampaimperia

  • 7 Via Feliciano Rossitto Ragusa, Sicilia, 97100 Italy (map)
  • Google Calendar ICS

Il 13 e il 14 settembre il quartier generale di FestiWall si trasformerà in un laboratorio di stampa sperimentale grazie a Elena Campa e al workshop da lei ideato di stampa con linocut e Imperia, la macchina per la pasta che ogni nonna ha in casa

Ogni partecipante illustrerà con una piccola grafica la sua cartolina del festival, la inciderà su linoleum e la stamperà con la famosa macchina per la pasta. Le cartoline verranno stampate in una piccola tiratura e ognuno porterà a casa un piccolo libricino d'artista con le stampe di tutti i partecipanti, una raccolta di cartoline che da strappare e spedire oppure conservare come un piccolo tesoro.

La linoleografia è una tecnica di stampa artistica diretta di immagini e grafiche su carta, cartone o stoffa mediante l'uso di una matrice ricavata per incisione da una porzione di linoleum adatto. Il termine "linoleografia" deriva dal nome del supporto (linoleum) e dal greco "grapho" (scrivere). La matrice può venire utilizzata per stampare diverse copie del progetto, fino a che non sia usurata. 

DOCENTE:

Elena Campa si occupa di illustrazione, grafica e tecniche di stampa artigianali. Nel 2007 ha fondato Studio Arturo a Roma, un collettivo di ragazze con le quali ha iniziato a usare l’incisione calcografica e a rilievo come mezzo di comunicazione moderna, attraverso l’autoproduzione e la formazione. Dal 2015 a Milano ha aperto un nuovo studio, Spazio Florida dove convivono tecniche di stampa artigianali differenti, dalla serigrafia all’incisione alla stampa risograph, e dove continua la sua attività formativa attraverso i workshop. Dal 2016 insegna anche in un istituto professionale per stampatori.


DURATA: 
8 ore | Giovedì 13 settembre dalle ore 14:00 alle 18:00, Venerdi 14 settembre - dalle ore 14 alle 18:00

POSTI DISPONIBILI: 20

COSTO E ISCRIZIONE: 
€ 50,00 + diritti di prevendita su eventbrite

La quota include il tesseramento all'Ass.Cult.Pandora.

Per iscriversi è necessario inviare una mail entro il specificando in oggetto PARTECIPAZIONE WORKSHOP LINOCUT E STAMPAIMPERIA con nome, cognome, età e ricevuta di pagamento paypal e eventbrite a: info@festiwall.it

View Event →
Ragusa: FestiWall 2018
Sep
10
to Sep 16

Ragusa: FestiWall 2018

In occasione della sua quarta edizione, FestiWall riapre una delle aree postindustriali più interessanti della città: il Lanificio. Questa grande struttura, dal 10 al 16 settembre, accoglierà una serie di eventi live e workshop ma soprattuto mostre e installazioni site specific.

Alex Fakso (IT) "Unseen Places" >> site specific exhibition
Clemens Behr (DE) >> site specific installation
Luca Font (IT) in collaboration with Alkanoids >> site specific exhibition
Gurrieri / Sciveres (IT) "Cose dell'altro mondo" >> architecture exhibition
Thom Calisto (IT) >> dj set

L'ingresso all'Headquarter è riservato ai soci dell'Ass. Cult. Pandora. Per tessararti clicca qui https://goo.gl/Gy781W, compila il form di iscrizione online e ritira la tessera con il tuo documento d'identità presso le seguenti strutture:

Met- Piazza Torre, 1 Marina di Ragusa dal 24 al 31 agosto dalle 17 alle 24;
Prima Classe Ragusa- via Ercolano 7, Ragusa dal 1 al 10 settembre dalle 9 alle 24;
Festiwall Headquarter, via Feliciano Rossitto 7, Ragusa dal 10 al 16 settembre dalle 18 alle 24

È possibile compilare il form cartaceo presso le medesime strutture.

***
Alex FaKso ha iniziato la sua carriera come fotografo di graffiti e skateboarder nei primi anni '90. L'interesse di FaKso è sempre stato quello di osservare il comportamento umano attraverso il suo stile. Uno dei suoi progetti più noti è "Heavy Metal", in cui racconta le emozioni e le situazioni difficili affrontate dai graffitisti che dipingevano sui mezzi pubblici. Nella serie successiva, "Fast or die", si tuffa ancora più in profondità nel sottosuolo delle principali città del mondo. FaKso immortala i tunnel della metropolitana, silenziosi e deserti, non solo come scenario in cui ritrae i suoi protagonisti, ma rendendoli elementi portanti della narrazione. Le foto sono autentiche e crude, raccontano le vivide atmosfere e le sensazioni di un mondo parallelo che respira e si muove attraverso le curve più buie della città e che spesso rimane nascosto. 
In "Unseen Places" mostra personale pensata per #FestiWall2018, l’artista espone una serie di immagini inedite, realizzate tra il 2013 e oggi, che offrono la possibilità di esplorare luoghi solitamente impossibili da vedere, permettendo allo spettatore di vivere un’esperienza unica, di scoprire per la prima volta quello che giace sotto le nostre città e di esserne circondato. Nelle sue installazioni le fotografie superano le cornici, integrano lo sfondo del muro, si scompongono trasformandosi in pezzi ogni volta diversi. In occasione di FestiWall2018 le immagini di FaKso invaderanno gli spazi dell’headquarter, componendosi in grandi installazioni che si fonderanno con le architetture, gli elementi portanti, di arredo e gli spazi della struttura.  

***
Clemens Behr, classe ’85, di base a Berlino, non ha bisogno di molto realizzare le sue opere. Negli ultimi anni ha coltivato la sua predilezione per le strategie legate al DIY (do it yourself). Il suo lavoro è caratterizzato da un'intensa esplorazione dello spazio pubblico, da un'inclinazione verso materiali di uso quotidiano come legno e cartone, e da una grande dose di improvvisazione. Le sue installazioni astratte a metà tra la pittura e gli oggetti tridimensionali, composte da cartone, legno, vernice, nastro e materiali trovati, spesso provocano effetti stranianti. In occasione di #FestiWall2018, all’interno del quartier generale, l’artista realizzerà un’installazione site specific fatta di oggetti di scarto, recuperati proprio tra le mura del Lanificio, e oggetti di uso quotidiano come cartone, nastro e sacchetti di plastica per rifiuti, legno tagliato e neon. Nell’atto di assemblare questi oggetti, Behr tenta di distorcere le prospettive, di trasformare sia il sito che ospita l’opera che il materiale scelto, vuole che il suo lavoro stimoli lo spettatore e che lo coinvolga. Le sue installazioni si modificano costantemente sia attraverso la sua azione, sia attraverso la posizione sempre mutevole dello spettatore, elementi che rendono la sua opera incompleta, non finita, ma con una forte tensione verso quello che potrebbe essere. 
Clemens Behr cerca di estrapolare la bellezza di ciò che deve ancora essere svelato, la bellezza di ciò che potrebbe accadere e ciò che può essere.

***
Luca Font, classe 1977, attualmente diviso tra Milano e New York, è un writer, tipografo occasionale, viaggiatore interessato, convinto sostenitore della tradizione e soprattutto della sua intrinseca relatività. Da treni e muri fino ai tatuaggi passando per i lavori su carta, il minimo comune denominatore dei suoi lavori è l’interesse manifesto per grafica e sintesi visiva, funzionalità e modernismo, in nome della costante ricerca di un punto d’incontro tra creazione e razionalità. 
Per #FestiWall2018 l’artista, in collaborazione con lo studio Alkanoids, realizza un’installazione site specific che, attraverso la tecnologia della realtà aumentata, vuole rendere visibile l’invisibile, raccontando una storia che è legata a doppio filo con la terra che lo ospita, a quella del Mediterraneo, delle sue rotte commerciali e di quelle migratorie. Sarà il pubblico a decifrare attraverso il device il messaggio dell’artista, altrimenti nascosto.
La Sicilia è una terra di confine, a seconda dei casi punto di partenza o punto d’arrivo per le popolazioni che hanno attraversato il Mediterraneo partendo dal Medio Oriente, dall’Africa, dall’Europa del Nord. Nel corso dei secoli sono cambiati la geografia del potere e la distribuzione della ricchezza ma non l’importanza strategica di un’isola dalla quale, prima o poi, passano tutti.
Oggi le rotte commerciali sono state quasi completamente sostituite da quelle migratorie, ma il prezioso contenuto delle imbarcazioni che solcano le acque del canale di Sicilia continua ad essere trattato come se fosse semplice merce: dai trafficanti di esseri umani, dalle milizie, dai politici, dai giornali, dalle chiacchiere da bar. L’immigrazione è un tema difficile e scomodo, e per chiunque non lo viva in prima persona mettere a tacere l’aspetto umano è il modo più semplice per metabolizzarlo rapidamente e lasciare che rimanga, al pari di qualsiasi altra notizia che non ci tocca direttamente, un rumore di fondo nella vita di tutti i giorni. 

***
Gurrieri/Sciveres, dai cognomi degli architetti Giuseppe Gurrieri e Nunzio Gabriele Sciveres, che hanno condotto uno studio sul recupero dell’area di archeologia industriale del Lanificio, sede quest’anno dell’Headquarter del festival.
Insieme a un team di giovani professionisti composto da Alessandro Bontà, Salvatore Formica, Marzia Iacono, Serena Pappalardo, Giorgio Antonio Russo, Orazio Saluci e l’agenzia di comunicazione Go Marketing & Co. è stato redatto un masterplan dell’area alla ricerca di nuove e inedite strategie urbane. Il gruppo di architetti ragusani espongono il masterplan dal titolo "Cose dell’altro mondo", allestito negli spazi del Lanificio su dieci tavole su carta.
L’ambizione di questo progetto è quella di riutilizzare un’area privata, soprattutto l’area verde, per generare anche solo temporaneamente, nuovi spazi di aggregazione in un quartiere di Ragusa che, pur essendo di recente costruzione e molto popolato, non contiene spazi di socializzazione.
Aprendo cancelli e abbattendo barriere (anche architettoniche) si possono creare i presupposti per un’inversione di tendenza al degrado delle periferie e per realizzare così qualcosa di unico.

Le sonorità della serata sono affidate a Thom Calisto con un dj set “hyperbolic barely acid disco awareness”.

View Event →
Ragusa: Il ritmo e la figura - luoghi dell'arte e del pensiero
Jul
29
to Aug 3

Ragusa: Il ritmo e la figura - luoghi dell'arte e del pensiero

il ritmo e la figura.jpg

In questo primo anno il Seminario proporrà approfondimenti di tipo prevalentemente umanistico, convocando la filosofia, il teatro, la poesia e la teologia a un dialogo intorno al tema del ritmo e della figura come luoghi dell’arte e del pensiero.

Sotto il coordinamento di Carlo Sini, Direttore scientifico di Mechrí, gli incontri si articoleranno in lezioni, seminari, esercitazioni collettive e letture, a partire da proposte testuali, visive e audiovisive. Parte di questi materiali sarà inviata per tempo agli iscritti, in un plico di documenti attinenti ai lavori del Seminario. Le sessioni proporranno percorsi interattivi,
che verranno convogliati nella sessione plenaria conclusiva. In chiusura del soggiorno di studio verrà consegnato ai partecipanti un attestato di frequenza.

Ritmo e figura sono nozioni che costituiscono un motivo di ispirazione e un punto di riferimento costante nella storia umana; esse incarnano un sottofondo antico e sempre nuovo, ogni volta riformulato negli ambiti più diversi della cultura
e ancora ben presente nelle avventure attuali del pensiero, dell’invenzione espressiva e della creazione artistica. 
Sulla base dei materiali di partenza e di quelli elaborati dai conduttori nel corso degli incontri, i partecipanti saranno sollecitati a fornire le loro proposte, le loro domande, le loro personali elaborazioni.

Questo dialogo e lavoro collettivo, sicuramente originale nella sua articolazione, bene si sposa con gli scenari, i luoghi storici, le bellezze naturali della Sicilia, dove ancora risuona l’eco
degli insegnamenti di Pitagora, Archita, Empedocle e Platone. Il Seminario, nei suoi percorsi transdisciplinari, si disporrà all’ascolto di questo lontano ma ancora vivente intreccio di ritmi e di visioni.

View Event →
Ragusa: Condominio Fotografico presenta Paolo Woods
Jun
22
9:30 PM21:30

Ragusa: Condominio Fotografico presenta Paolo Woods

Il Condominio Fotografico è lieto di invitarvi all'incontro "Autore in Condominio", ospite della serata:
PAOLO WOODS.
L'autore ci mostrerà alcuni dei suoi lavori e racconterà il percorso creativo che l'ha portato ad essere uno dei fotografi più importanti del panorama contemporaneo, vincitore di due World Press Photo, Paolo Woods è un fotografo da incontrare assolutamente!

Vi aspettiamo alla nostra sede in via San Teodoro, 1C
Modica Alta


▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼
BIO:
Nato in Olanda da padre canadese e madre olandese, e cresciuto in Italia, Woods ha vissuto a Parigi e a Haiti. Sfruttando la fotografia come strumento d'investigazione, si dedica a progetti di lunga durata dai quali nasce ogni volta una mostra, un libro e una serie di pubblicazioni nella stampa internazionale. Dopo un'indagine sul mondo del petrolio e un'inchiesta sulle guerre americane in Afghanistan e Iraq, si è interessato alla conquista cinese dell'Africa, esperienza da cui è nato Cinafrique, libro co-firmato con il giornalista Serge Michel e tradotto in undici lingue. Nel 2010 ha completato il progetto Walk on my Eyes, un ritratto intimo della società iraniana. Tra il 2010 e il 2014 Woods ha vissuto a Haiti, esperienza che ha portato sia alla pubblicazione (2013) di STATE e PEPE che alla mostra prodotta dal Musée de l'Elysée di Losanna. Ha esposto in Francia, Italia, Stati Uniti, Cina, Spagna, Germania, Austria e Olanda, e i suoi lavori sono conservati in molte collezioni pubbliche e private. Ha ricevuto vari premi fra cui due World Press Photo Awards. 
▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼

**Ingresso libero**

View Event →
Ragusa: esibizione "Andiamo tutti a mare con le Acciughe"
Jun
22
9:00 PM21:00

Ragusa: esibizione "Andiamo tutti a mare con le Acciughe"

andiamo tutti a mare con le acciughe.jpg

"Andiamo tutti a mare con le acciughe"
22/06/2018 - ore 21:00
Presso: Il Viaggiaroba - Causi & Marazzi, Via de Naro, 4, Modica (RG)

Un nuovo modo di vivere l'esperienza artistica è quello proposto da Enrico Spadaro, con la sua iniziativa: "Andiamo tutti a mare con le acciughe". L'evento, che avrà luogo nella boutique Il Viaggiaroba - Causi & Marazzi, propone un contatto diretto con l'opera artistica di Enrico, finalizzata a tramandare un messaggio di amore e di rispetto nei confronti della realtà che ci circonda. Come esprime lo stesso maestro dell'artista, Massimo Catalani:

"Nico Orengo nel sul "Salto dell’Acciuga” ci racconta di un mondo arcaico incardinato sul nostro pesciolino. In barile e sotto sale, su dei carretti leggerissimi, saltava l’Appennino e le sue dogane per portare il prezioso carico in pianura padana. E tutti pensiamo che si tratti di proteine, vitamine e omega3. Non è solo così. In tutta questa storia della “Engraulis encrasicolus” c’è del losco, ed è nel monopolio che aveva il sale, tassato da tutti i gabellieri di una Italia spezzettata, ed evaso da tutti gli acciugai. Così è nata la Bagna Cauda piemontese e la simpatia per il più umile dei pesci, il più buono, quello che per me è alice, perché sono nell’etimo latino.
Enrico Spadaro nel suo “Andiamo tutti al mare con le acciughe” ci racconta di un mondo moderno, che ha capito che il mare sta finendo. Così costruisce pesci e senso, si unisce ad altri umani e li riporta al mare."

Vi aspettiamo, quindi, venerdì 22 Giugno dalle ore 21:00, per una serata da vivere insieme: ci saremo noi, ci saranno le acciughe, del buon vino e buona musica. Non mancate!

Per ogni informazione contattare il seguente numero: +39 3341578221

View Event →
Ragusa: workshop con Paolo Woods
Jun
22
to Oct 24

Ragusa: workshop con Paolo Woods

  • Condominio Fotografico Modica (map)
  • Google Calendar ICS
image001.jpg

 

Terzo Workshop dell'anno organizzato dal Condominio Fotografico, a Modica (RG), con PAOLO WOODS. Abbiamo pensato di offrire la grande opportunità di creare e sviluppare un intero progetto insieme a Paolo Woods, in un workshop che si svolgerà in due tempi, a GIUGNO e OTTOBRE. Il workshop è dedicato sia ad amatori della fotografia che vogliono capire i metodi e i modi per sviluppare un progetto fotografico in maniera compiuta e coerente; sia a professionisti, che con un progetto iniziato o in fase di gestazione, vogliono definire una direzione concreta e passare da una fase preparatoria a una esecutiva del lavoro. In questo workshop si avrà la possibilità di imparare a gestire una storia per immagini, grazie alla professionalità e alla disponibilità di Paolo Woods che seguirà individualmente ogni progetto. Verranno impartite le basi per una progressione a tappe, in maniera metodica e continuativa, per muoversi più agilmente nella giungla della realizzazione di un progetto fotografico. I progetti presentati possono essere sia di tipo documentario, che autoriale. Ogni idea progettuale è valida per lo sviluppo se vi è la propensione al racconto e si vuole far diventare la propria idea una storia.

▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼

"Credo che la fotografia sia una vera e propria lingua. Questo significa che per essere fotografi bisogna apprendere e padroneggiare questa lingua. Il suo vocabolario e la sua grammatica, è ovvio. La sua storia, è inevitabile. Credo che oggi, un lavoro fotografico sia interessante e necessario quando più immagini diventano una storia. Quando dentro ogni immagine c’è una storia. Allora impariamo a narrare: la sintassi, il tono, lo svolgimento, la conclusione. Poi andiamo a cercare le storie. Ne siamo circondati. Impariamo a riconoscerle, a decifrarle, ad afferrarle, ad entrarci a capofitto e a renderle nostre. Impariamo a rispettarle. Il workshop è per fotografi che hanno padronanza della tecnica fotografica e stanno cercando di portare il proprio lavoro ad un livello più alto e di aprirsi ad un pubblico più vasto. Nei primi giorni del workshop guarderemo i lavori fatti e da fare e parleremo di come strutturarli, svolgerli e portarli a conclusione. Nella fase finale esploreremo le differenti possibilità di distribuire il proprio lavoro. Stampa, gallerie, musei e web." P.W.

▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼

PROGRAMMA (prima parte)

▸ incontro conoscitivo e di confronto con i partecipanti, mirato a favorire lo scambio di informazioni sul proprio background e sul proprio approccio alla pratica fotografica;

▸ letture portfolio;

▸ analisi visiva e dialogo sull'opera fotografica di autori come punto di riferimento e fonte di ispirazione per il progetto da svolgere;

▸ presentazione di alcuni lavori di Paolo Woods con possibili approfondimenti;

▸ consigli teorici ed espressivi per il corretto svolgimento del proprio progetto fotografico;

▸ visione progetti dei partecipanti (I progetti possono essere anche in una fase embrionale, ma definita almeno a livello teorico e con una chiara idea di ciò che con esso si vuole comunicare. Possono essere spiegati dai partecipanti non necessariamente con foto già scattate, ma anche con schizzi preparatori, riferimenti testuali e iconografici, concept teorici, etc.);

▸ istruzioni e consigli sullo sviluppo del proprio progetto

QUANDO:

► VENERDì 22 GIUGNO

Ore: 17:30 - 20:30

► SABATO 23 GIUGNO

Ore: 10:00 - 13:00 / 15:00 - 20:00

► DOMENICA 24 GIUGNO

Ore: 10:00 - 13:00 / 15:00 - 20:00

►►► Gli orari e il programma sono indicativi e flessibili. Il docente si riserva la libertà di modificare e riadattare la sequenzialità dello svolgimento delle attività insieme ai partecipanti in base ad eventuali esigenze o considerazioni sue e/o degli iscritti.

►►► Le date di OTTOBRE (orientativamente un fine settimana nella seconda parte del mese) verranno concordate con i partecipanti durante la prima fase del Workshop in giugno. Nella seconda parte del Workshop i partecipanti porteranno il progetto in una fase avanzata e ne discuteranno in maniera approfondita con il docente. Inoltre, durante la seconda parte, si rifletterà, insieme al docente e agli altri partecipanti, sul metodo espositivo e sul canale distributivo più adatti al tipo di lavoro svolto fino a quel momento. Tra Giugno e Ottobre i partecipanti potranno avere dei consigli da parte di Paolo Woods che si rende disponibile a visionare l'avanzamento dei progetti via mail.

▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼

DOVE:

► Condominio Fotografico, Via San Teodoro 1/c Modica (RG)

PREZZO:

► 350 euro + Tessera 2018 (Il pagamento può essere effettuato in due rate per info vai a "Modalità d'iscrizione al Workshop") 

********10% di SCONTO sul WORKSHOP per iscrizioni entro il 31 Maggio per tutti i SOCI che hanno sottoscritto la tessera ENTRO il 15 maggio.********

PARTECIPANTI:

► Max 12

EXTRA:

► Alla fine del workshop verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

INFO:

► Per tutte le info sull'iscrizione scriveteci su info@condominiofotografico.it

TERMINE ISCRIZIONI:

► VENERDì 8 GIUGNO

▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼

MODALITÀ D'ISCRIZIONE AL WORKSHOP

►SOCIO

- compilare il modulo di iscrizione e pagare la quota di 350 Euro durante gli eventi organizzati dal Condominio Fotografico

OPPURE

- Effettuare il bonifico di 350 Euro

- Inviare una mail a info@condominiofotografico.it indicando nome, cognome e recapito telefonico.

*** Nel caso in cui si volesse pagare in due rate, l'iscrizione sarà valida se entro l'8 GIUGNO sarà stata versata la quota di 250€ e sarà stata compilata la domanda di iscrizione. La restante parte del Workshop dovrà essere saldata entro il 31 AGOSTO.

********10% di SCONTO sul WORKSHOP per iscrizioni entro il 31 Maggio per tutti i SOCI che hanno sottoscritto la tessera ENTRO il 15 maggio.********

Estremi bancari:

Ass. Cult. Condominio Fotografico

IBAN: IT87X0200884481000103634973

Causale: iscrizione WSP WOODS (+ nome e cognome partecipante).

 

►NON SOCIO

Per poter partecipare al Workshop è necessario essere Socio Sostenitore dell'anno corrente (25 euro)

- compilare il modulo di iscrizione e pagare la quota di 375 Euro durante gli eventi organizzati dal Condominio Fotografico

OPPURE

- Effettuare il bonifico di 375 Euro

- Inviare una mail a info@condominiofotografico.it indicando nome, cognome e recapito telefonico.

 

*** Nel caso in cui si volesse pagare in due rate, l'iscrizione sarà valida se entro l'8 GIUGNO sarà stata versata la quota di 275€ e sarà stata compilata la domanda di iscrizione. La restante parte del Workshop dovrà essere saldata entro il 31 AGOSTO.

Estremi bancari:

Ass. Cult. Condominio Fotografico

IBAN: IT87X0200884481000103634973

Causale: socio sostenitore 2018 + iscrizione WSP WOODS (+nome e cognome partecipante).

►►► Possono iscriversi ai corsi e ai workshop organizzati da Condominio Fotografico tutti i soci in regola con il pagamento della quota associativa dell’anno 2018.

► La tessera 2018 può essere sottoscritta insieme all'iscrizione al workshop.

Per INFO e ISCRIZIONI:

info@condominiofotografico.it

+ 39 3209741514

▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼

BIO PAOLO WOODS

Nato in Olanda da padre canadese e madre olandese e cresciuto in Italia, Woods ha vissuto a Parigi e ad Haiti. Sfruttando la fotografia come strumento d'investigazione, si dedica a progetti di lunga durata dai quali nasce ogni volta una mostra, un libro e una serie di pubblicazioni nella stampa internazionale. Dopo un'indagine sul mondo del petrolio e un'inchiesta sulle guerre americane in Afghanistan e Iraq, si è interessato alla conquista cinese dell'Africa, esperienza da cui è nato Cinafrique, libro co-firmato con il giornalista Serge Michel e tradotto in undici lingue. Nel 2010 ha completato il progetto Walk on my Eyes, un ritratto intimo della società iraniana. Tra il 2010 e il 2014 Woods ha vissuto a Haiti, esperienza che ha portato sia alla pubblicazione (2013) di STATE e PEPE che alla mostra prodotta dal Musée dell'Elysée di Losanna. Ha esposto in Francia, Italia, Stati Uniti, Cina, Spagna, Germania, Austria e Olanda, e i suoi lavori sono conservati in molte collezioni pubbliche e private. Ha ricevuto vari premi fra cui due World Press Photo Awards.

▼▼▼

Link utili:

www.worldpressphoto.org/people/paolo-woods

http://instituteartist.com/

http://riverboom.com/

View Event →
Ragusa: weekend della cultura
Jun
1
to Jun 3

Ragusa: weekend della cultura

  • Museo della Pietra Sampieri (map)
  • Google Calendar ICS

Museo della Pietra presenta: 

Al: Museo della Pietra, Contrada Trippatore, Sampieri

IL WEEKEND DELLA CULTURA

01-02-03 GIUGNO 2018

PROGRAMMA


VENERDÌ 01 ORE 19:00 - Mostra fotografica e performance teatrale di Anwar Daoud & Stefano Carini

SABATO 02 ORE 21:00 - Riti e Leggende sul mondo contadino, Degustazione di vino & cioccolata

DOMENICA 03 ORE 17:00 - Picnic & Racconti per bambini

Il Museo della Pietra (Sampieri) quest'anno ha pensato di dedicare tre giorni alla conoscenza e alla degustazione. Per tre giorni sarà possibile visitare il museo, godere della mostra sulla Siria, ascoltare letture sui riti contadini ed infine partecipare ad un pic nic per i più piccoli.
Aprirà il weekend la mostra fotografica di Anwar Daoud & Stefano Carini, durante la quale sarà possibile degustare vino e prodotti tipici (contributo evento: 5 €); seguiranno (giorno 02 giugno) i racconti su riti e leggende del mondo contadino, con musica, degustazione di Caturro, vini COS e cioccolato (contributo evento: 5 €) . Da ultimo, al fine di coronare quest'esperienza, sarà possibile raggiungere il Museo
(giorno 03 giugno alle ore 17.00) per prender parte a un picnic, durante il quale saranno narrati racconti per bambini e sarà offerto loro il rinfresco (contributo volontario).

Per info rivolgersi al seguente numero: 3388659619.

View Event →
Ragusa: OpenDay 2018 Condominio Fotografico
May
11
to May 13

Ragusa: OpenDay 2018 Condominio Fotografico

  • Condominio Fotografico Modica (map)
  • Google Calendar ICS

▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼
OPENDAY 2018
Evento gratuito e aperto a tutti! 
▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲

Anche quest'anno il Condominio Fotografico apre le porte per trascorrere insieme delle giornate sotto il segno della fotografia. Dall'11 al 13 MAGGIO vi aspettiamo nella nostra sede per tanti appuntamenti da non perdere. 

▸ 1 WORKSHOP
▸ 1 LABORATORIO CREATIVO
▸ 4 professionisti per LETTURE PORTFOLIO
▸ 3 INCONTRI CON GLI AUTORI
▸ 1 PRESENTAZIONE EDITORIALE
▸ PRESENTAZIONE "FONDAZIONE STUDIO MARANGONI"
▸ CAMERA OSCURA E SALA POSA APERTE ALLA SPERIMENTAZIONE
▸ PROIEZIONI
▸ BOOKCORNER
▸ FOOD & DRINK
e tanto confronto, discussione e crescita. 


▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼
PROGRAMMA
▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲


▼▼▼
VENERDÌ 11 MAGGIO

▸ Ore 21:00
Presentazione programma OPENDAY 2018 + TALK* con BEATRICE BRUNI


▼▼▼
SABATO 12 MAGGIO

▸ Ore 10:00 - 13:30
Prima sessione di WORKSHOP** con BEATRICE BRUNI


▸ Ore 14:00 - 17:00
LETTURE PORTFOLIO*** con BEATRICE BRUNI, GIORGIO BARRERA, NICOLETTA LEONARDI e MARTINO MARANGONI


▸ Ore 14:00 - 17:00
Utilizzo GRATUITO su prenotazione della SALA POSA e STAMPA NEGATIVO in CAMERA OSCURA. ****


▸ Ore 17:30
TALK* con MARTINO MARANGONI


▸ Ore 19:00
TALK* con NICOLETTA LEONARDI

▸▸▸▸▸▸▸▸▸ Dalle 18:00 aperitivo in Condominio


▼▼▼
DOMENICA 13 MAGGIO

▸ Ore 14:00 - 17:30
Seconda sessione di WORKSHOP** con BEATRICE BRUNI


▸ Ore 14:00 - 17:00
LETTURE PORTFOLIO*** con GIORGIO BARRERA, NICOLETTA LEONARDI e MARTINO MARANGONI


▸ Ore 14:00 - 17:00
Utilizzo GRATUITO su prenotazione della SALA POSA e STAMPA NEGATIVO in CAMERA OSCURA. ****


▸ Ore 18:00
PRESENTAZIONE "FONDAZIONE STUDIO MARANGONI" - Firenze *****


▸ Ore 19:30
Presentazione libro "LA BATTAGLIA DELLE IMMAGINI" di GIORGIO BARRERA, insieme a NICOLETTA LEONARDI ******


▸ Ore 20:30
LABORATORIO CREATIVO "La battaglia delle immagini" coordinato da GIORGIO BARRERA e NICOLETTA LEONARDI ******

▸▸▸▸▸▸▸▸▸ Dalle 18:00 aperitivo in Condominio

▼▼▼
PROIEZIONI, BOOKSHOP e CORNER TESSERAMENTI per tutta la durata dell'evento. 


▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼
* TALK_Autori in Condominio _ Openday 2018
(L'evento è GRATUITO. Per info vai al link).

** WSP Iphoneography e Mobile Photography_Beatrice Bruni
(Il workshop è riservato ai soci. Per info e iscrizioni vai al link).

*** Letture Portfolio__OPENDAY 2018
Le letture saranno effettuate su prenotazione scrivendoci a info@condominiofotografico.it. Per info vai al link).

**** 15 minuti _ Camera oscura & Sala posa _ Openday 2018
(Scrivi a info@condominiofotografico.it per prenotare il tuo momento in Camera oscura e in Sala posa. Per info vai al link).

***** Fondazione Studio Marangoni_Presentazione Scuola _ Openday 2018
(L'evento è GRATUITO. Per info vai al link).

****** La battaglia delle immagini _ Barrera&Leonardi _ Openday 2018
(L'evento è LIBERO e GRATUITO. Per info vai al link).
▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲▲


▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼▼
TI ASPETTIAMO in Via San Teodoro 1/c a Modica! 

Per tutte le info sull'OPEN DAY 2018 del Condominio Fotografico seguici su Facebook @Condominio Fotografico e su Instagram www.instagram.com/condominio_fotografico

View Event →
Ragusa: La fotografia ribelle
Mar
20
6:30 PM18:30

Ragusa: La fotografia ribelle

Approfittando della sua presenza per la serata dedicata al cinema di Jean Vigo, Fitzcarraldo Cineclub ha il piacere di incontrare Pino Bertelli sotto un'altra veste, attigua e permeabile a quella di critico cinematografico. Pino è infatti anche fotografo e critico di fotografia. Ci racconterà la "fotografia ribelle: storie passioni e conflitti che hanno rivoluzionato la fotografia", ovvero una galleria di ritratti di donne che hanno fatto (e fanno) la storia della fotografia: da Diane Airbus a Margaret Bourke-White, da Vivian Maier a Nan Goldin, da Leni Riefenstahl a Annie Leibovitz, da Letizia Battaglia a Francesca Woodman e tante altre. 
Sarà Susanna Occhipinti, gallerista, a presentare il libro e chiacchierare con Pino Bertelli, mentre Peppe Giordano, fotografo e cinefilo del cuore, farà gli onori di casa "Fitzcarraldo".

incontro presso Libreria Flaccavento
Via Mario Rapisardi 99 Ragusa
Martedì 20 Marzo ore 18,30
ingresso libero
info e contatti 328-4338448

grazie a
Libreria Flaccavento
Galleria Soquadro

Pino Bertelli
Dottore in niente, fotografo di strada, film-maker, critico di cinema e fotografia. I suoi lavori sono affabulati su tematiche della diversità, dell'emarginazione, dell’accoglienza, della migrazione, della libertà, dell'amore dell’uomo per
l’uomo come utopia possibile. È uno dei punti centrali della critica radicale situazionista italiana.

View Event →
Ragusa: Magnì - workshop di ecodesign e recupero creativo del legno
Feb
15
to Feb 17

Ragusa: Magnì - workshop di ecodesign e recupero creativo del legno

  • RINART Rinascita Artigiani (map)
  • Google Calendar ICS
magnì.jpg

Workshop intensivo sul recupero del legno con l'esperta Alessia Genovese.
Il laboratorio è finalizzato al recupero di un manufatto in legno e alla realizzazione di un complemento di arredo. Discuteremo della scelta del tema, del manufatto, attraverso schizzi preliminari, delle tecniche da utilizzare e della realizzazione. 
Oltre alle nozioni tecniche, il workshop costituirà un'esperienza pratica durante la quale gli argomenti centrali, basati sui concetti della sostenibilità ambientale e sociale, offriranno strumenti per accrescere la consapevolezza e per sapersi approcciare a tecniche e materiali naturali.

PROGRAMMA

Giorno 15/02 dalle ore 9.00 alle ore 17.00
• Presentazione del workshop: MAGNÌ - workshop di ecodesign e recupero creativo del legno
• Norme di sicurezza
• Co-Progettazione di un complemento d’arredamento
• Lavorazioni del legno nuovo

Giorno 16/02 dalle ore 9.00 alle ore 17.00
• Essenze del legno
• Lavorazioni del legno di recupero
• Recupero sedie e tavoli

Giorno 17/02 dalle ore 9.00 alle ore 13.00
• Finiture e colorazioni naturali
• Restituzione finale

Il workshop è indirizzato a 20 progettisti tra architetti, designers e appassionati del legno. 
La partecipazione al workshop riconosce 8 cfp agli architetti.
E' obbligatorio l'uso di scarpe antinfortunistiche e guanti.

Iscrizione e costi
Gli interessati dovranno inviare mail di iscrizione entro il 9 febbraio 2018 all'indirizzo email rinascereartigiani@gmail.com. 
La partecipazione al workshop prevede una quota di iscrizione di 100,00 euro che comprende fornitura materiale e n. 2 pranzi in loco.

View Event →
Ragusa: Conversazioni al Museo 2018
Jan
19
to May 12

Ragusa: Conversazioni al Museo 2018

  • Museo del Costume Scicli (map)
  • Google Calendar ICS

A gennaio 2018 inizia il nuovo ciclo di incontri culturali al Museo del Costume di Scicli. A dare il via, venerdì 19 gennaio, sarà Giuseppina Norcia con la presentazione del suo ultimo libro (“Archimede, una vita geniale”, ed. VerbaVolant). Seguiranno altri nove appuntamenti con temi che vanno dall’etnografia con Vincenzo Giompaolo e Giada Trovato, alla religiosità popolare con padre La China, allo studio del dialetto con Giuseppe Nifosì, alla storia locale con Giovanna Giallongo, dall’intrattenimento e la musica popolare con Carmelo Massari e i “Kanta e Kunta”, alle problematiche legate al mondo della scuola con Carmela Paolino, alla poesia e al dolce stil novo con Alessandro De Risi. Concluderà la serie di appuntamenti la presentazione del libro “Storia di un monastero, tra fede e usura”, studio su un importante istituto religioso di Scicli, dalla sua nascita, con radici che affondano nella società del secondo Cinquecento, fino al terremoto del 1693.

PROGRAMMA
19 gennaio Giuseppina Norcia, Fausta di Falco (editrice del libro) Presentazione del libro “Archimede, una vita geniale” di Giuseppina Norcia

2 febbraio Vincenzo Giompaolo, Paolo Antoci, Saro Di Stefano, 
Sonia Baglieri (editrice del libro)
Presentazione del libro “Il carnevale in Sicilia” di Vincenzo Giompaolo

8 febbraio Giada Trovato
"Il carnevale nella Contea di Modica"

15 febbraio Don Ignazio La China
"San Guglielmo"

9 marzo Giuseppe Nifosì 
"Racconti biblici, detti e modi di dire, parlare per similitudini e metafore"

16 marzo Giovanna Giallongo
"Storie inedite successe a Scicli tra XVII e XVIII secolo"

6 aprile Carmelo Massari e il gruppo musico-teatrale “Kanta e Kunta”
"Amuri di strada, amuri di facciata: sproloqui e soliloqui in vernacolo"

28 aprile Carmela Paolino
"Scuola e donne. La maestra di scuola elementare. Il declino di una professione"

4 maggio Alessandro De Risi
"Sentimenti e passione. Attualità della poesia del Dolce Stil Novo"

12 maggio Giovanna Giallongo e Giovanni Portelli Presentazione del libro “Storia di un monastero, tra fede e usura”.

View Event →
Ragusa: mostra "Corpi Migranti"
Jan
12
5:00 PM17:00

Ragusa: mostra "Corpi Migranti"

La mostra raccoglie le foto di Max Hirzel scattate come omaggio ai morti nel Mediterraneo e messaggio ai vivi, in un commovente reportage che si mette sulle tracce dei cimiteri di tutta la Sicilia sud orientale in cerca delle tombe che ospitano i corpi dei migranti morti in mare, durante il tentativo di attraversare il Mediterraneo.
L'inaugurazione avverrà alla presenza e con l'intervento dell'autore e della ricercatrice Giorgia Mirto

View Event →
Ragusa: rassegna "Mondi Fantastici"
Dec
20
to Feb 24

Ragusa: rassegna "Mondi Fantastici"

mondi fantastici.jpg

MONDI FANTASTICI
Palazzo Zacco
Via San Vito 158 - Ragusa
a cura di Andrea Guastella e Sergio Curtacci

inaugurazione mercoledì 20 dicembre ore 18.00
20 dicembre 2017 - 24 febbraio 2018

Il Comune di Ragusa in collaborazione con l’Associazione Aurea Phoenix e il Magazine Frattura Scomposta organizza la mostra "Mondi Fantastici" dal 20 dicembre 2017 al 24 febbraio 2018 presso la Civica Raccolta “Carmelo Cappello”, museo d'arte contemporanea Palazzo Zacco di Ragusa.

La rassegna, a cura di Andrea Guastella e Sergio Curtacci, intende riflettere sugli infiniti mondi, a cavallo tra la realtà e il sogno, evocati dall’immaginazione degli artisti: “Mondi fantastici".
Realtà parallele a volte insolite, altre identiche alla nostra se non in ragione di un quid impercettibile che, modificandole, le rende differenti. Fantastici mondi sono i sogni, ma a volte anche le fedi, le credenze sui costumi e sulle origini del cosmo che gli uomini professano sin dai tempi antichi: un sogno composto da più sogni così inspiegabilmente coeso da fungere da sfondo alle esistenze individuali. Posto che i mondi fantastici riflettono il reale, ma non c’è alcun obbligo in tal senso, spesso in essi le leggi della plausibilità sono ignorate. Tutti gli eventi che non si sono mai svolti e mai si svolgeranno vi accadono liberamente. Tutte le idee vi hanno cittadinanza, tutte le aspirazioni.
Prima fra tutte la certezza – così stranamente radicata negli artisti – che il vero, il bello, persino ciò che è buono siano oggetto di invenzione”.

Estremamente significativa la rosa degli artisti invitati: Calusca, Elisa Anfuso, Giovanni Robustelli, Ilaria Del Monte, Miriam Pace, Momò Calascibetta, Sergio Padovani, Vania Elettra Tam, Vanni Cuoghi.

orari: 
da martedì a sabato 8.30/14.00 - 15.00/18.00
chiuso lunedì, domenica e festivi
ingresso libero
catalogo in mostra

link comunicato stampa ufficiale: https://spark.adobe.com/page/rDp0OQKQaaKPn/?w=0_379

View Event →
Ragusa: Armonica dissonanza di Davide Bramante
Dec
16
to Jan 13

Ragusa: Armonica dissonanza di Davide Bramante

armonica dissonanza.jpg

In arrivo a Ragusa una esclusiva mostra fotografica di Davide Bramante dal titolo ARMONICA DISSONANZA, fruibile presso la galleria d'arte Soquadro dal 16 dicembre al 13 gennaio. L'artista siracusano, conosciuto e quotato sul mercato dell'arte internazionale, porterà presso la galleria d'arte Soquadro una selezione delle sue immagini fotografiche realizzate con la tecnica della doppia esposizione: paesaggi urbani sospesi immaginificamente tra il sogno e la realtà, immagini uniche e suggestive che riproducono nella straficazione di tempi e di luoghi la velocità di uno sguardo, ma anche l'anima composita e molteplice della Sicilia tutta che, come ricorda l'autore, "si compone di una stratificazione di popoli diversi".
Il giovane fotografo siciliano ha lavorato e vissuto a Torino, Roma, Bologna, Milano e New York. Ha realizzato oltre settanta mostre tra personali e collettive ospitate nei musei, fondazioni e gallerie di tutto il mondo, tra cui MoMa di New York, Palazzo delle Papesse di Siena, Palazzo delle Esposizioni di Roma, Galleria di Arte Moderna di Sarajevo, PAN di Napoli, Bongsan Cultural Center in Korea. Ha partecipato a numerose fiere tra cui Art Basel, Art Cologne, Artissima, MiArt, ARCO, FIAC, Palm Beach 3, Paris Photo, MIA&D Fair Singapore. 
Nelle sue opere, quotate e vendute in tutto il mondo, Bramante rivela la sua personale visione delle più grandi e più belle città del mondo: dal suo obiettivo sono passate New York, Roma, Firenze, Tokyo, Londra, Parigi, Berlino, Mosca. 
E adesso, in esclusiva per l'evento ragusano, eccezionalmente anche Ragusa e Modica. Una tiratura limitata di cartelle contenenti immagini esclusive ritraenti i paesaggi urbani delle due perle barocche - due diverse serie, una per città - saranno infatti messe in vendita, a disposizione dei visitatori della mostra.
Il vernissage è previsto per sabato 16 dicembre, presso i locali di via Napoleone Colajanni 9/11, a Ragusa, ed è realizzato con la collaborazione di Giuseppe Lo Magno e di Intervallo.

addetto stampa
Amelia Cartia

Inaugurazione
Sabato 16 dicembre, ore 19:00
Sarà presente l'artista

Galleria d'arte Soquadro
Via Napoleone Colajanni 9, Ragusa
cell: 339 384 9867
mail: soquadroragusa@gmail.com
www.soquadro.it

Orari
lunedì: dalle ore 16:30 alle ore 20:00
da martedì a sabato: dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:30 alle ore 20:00
oppure su appuntamento
La mostra resterà aperta fino a 13/01/2018

View Event →
Ragusa: mostra "Adelmo e gli altri. Confinati omosessuali nel Materano"
Dec
4
to Jan 24

Ragusa: mostra "Adelmo e gli altri. Confinati omosessuali nel Materano"

  • Centro Servizi Culturali "E. Schembari" (map)
  • Google Calendar ICS
adelmo e gli altri.jpg

orario apertura: 
dal lunedì al venerdì 9.00/14.00
martedì e giovedì 15.00/17.30


ADELMO E GLI ALTRI
CONFINATI OMOSESSUALI NEL MATERANO


La mostra
Centro Servizi Culturali
via Armando Diaz 56
Ragusa
4 dicembre 2017- 7 febbraio 2018


La ricerca è stata fatta presso l’Archivio di Stato di Matera, da Cristoforo Magistro. 
I materiali citati si trovano nel Fondo Questura, I Versamento, II divisione, Confinati.




Un progetto
Agedo Torino


Curato da Cristoforo Magistro




Con il patrocinio di:
AIPH associazione italiana di Public History


Promuovono:
Università degli Studi di Catania
Consorzio Universitario della Provincia di Ragusa
AGEDO RAGUSA
Associazione Archivio degli Iblei
Centro Servizi Culturali di Ragusa
Cliomedia Officina


info e prenotazioni
329 4924554
0932 682486
agedoragusa@gmail.com





Si è voluto dare il nome di Adelmo a questa mostra perché così si chiamava il più giovane - 18 anni - dei confinati dei quali si cerca qui di ricostruire le vicende. Si sarebbe potuto altrettanto a ragione intestarla a Giuseppe, morto probabilmente suicida a 22 anni - morto di omofobia come oggi si direbbe- oppure a Catullo, confinato per la seconda volta a 51 anni; oppure a uno qualunque dei ventinove protagonisti di queste storie. Tutte hanno qualcosa che le rende uniche. Si tratta di storie, inevitabilmente parziali, ricostruite soltanto sulla scorta delle carte di polizia e degli atti giudiziari, nella consapevolezza che la vita delle persone a cui si riferiscono fu più complessa e - si spera - serena di quanto risulta da quella documentazione. Il rischio che si corre in questi casi è duplice. Ci si può appiattire al modo di vedere le cose proprio degli organi dello Stato fascista; oppure, al contrario, guardare a quegli stessi fatti da una prospettiva troppo attualizzata lasciando in ombra le peculiarità dei tempi e dei luoghi in cui accaddero. Dato il carattere foto-documentario di questa mostra, si è qui scelto di esporsi sul versante di una visione giudiziaria, lasciando al visitatore il compito di meglio interpretare i materiali presentati. L’alternativa, in mancanza/attesa di una ricostruzione documentaria a più voci, sarebbe stata lasciare che l’opera del tempo e l’incuria degli uomini cancellassero ogni traccia di ciò che
quelle carte raccontano. Ma le vite distrutte di chi patì il confino e delle loro famiglie, ci interpellano ancora oggi dalla condizione di paria loro assegnata rivendicando il diritto di esser parte della nostra memoria. E ad esistervi con pieno diritto, come dettato dall’articolo 3 della nostra Carta Costituzionale: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge... 
E’ stato quindi per adempiere al monito di Primo Levi - Meditate che questo è stato - che vengono qui presentate le brevi biografie di ventotto maschi confinati nella provincia di Matera e quella di una tenutaria di casa d’appuntamenti per omosessuali che subì la stessa sorte. Si trattava di persone provenienti da ogni parte d’Italia, di condizione sociale prevalentemente disagiata, mediamente trentenni, condannate per lo più a cinque anni di confino, il massimo della pena, più di quanta se ne infliggesse ai mafiosi. Con l’aggravante che, a differenza di questi, non disponendo che del sussidio statale di 5-6 lire giornaliere, per loro fu difficile trovare un tetto e nutrirsi. Tutti i casi qui presentati riguardano inviati al “soggiorno libero”, vale a dire mandati nei più piccoli e isolati paesi della zona. A fine giugno del 1942 ne arrivarono una decina dalle colonie confinarie di Favignana e di Ustica trasferiti per far posto ai prigionieri di guerra.




Wars, conflicts, crisis, as main source of contaminations among cultures and languages:formation of new “boundaries” and new cultural and linguistic expressions. FIR 2014 Università degli studi di Catania cod. 7AA3F4




progetto grafico Giovanni Zardini.

View Event →
Ragusa: mostra "Dalle acque alla vetta"
Nov
25
to Dec 25

Ragusa: mostra "Dalle acque alla vetta"

dalle acque alla vetta.jpg

Opera Italian Group in collaborazione con il curatore della mostra Maurizio Cascone presenta 26 opere tra olio su tela e ossidazioni su acciaio.
Il senso è quello retrospettivo dalla tecnica a supporto all'impianto compositivo, in una visione a ritroso nell'indagine paesaggistica dalla veduta ascensionale o aerea.

View Event →
Ragusa: Blade Diary
Nov
24
to Dec 16

Ragusa: Blade Diary

blade diary.jpg

Per info:
info@sanvitohostel.com - 3457239849
__

La mostra sarà visitabile fino al 10 Dicembre.
__

Con il progetto di Pietro ci siamo ritrovati perfettamente. Questo progetto per noi è particolarmente significativo perchè la filosofia che ha portato alla sua realizzazione rappresenta tutto ciò in cui crediamo e quella che è anche la nostra filosofia di vita. Il viaggio inteseo come svolta e come cambiamento radicale per cercare una alternativa ad uno stile di vista precostituito e spesso imposto dalle regole della società.  
Perciò siamo molto felici di ospitare per la prima volta nel nostro spazio il progetto del fotografo Ragusano Pietro Firrincieli che presenterà "Blade Diary". 
Un progetto già largamente affermato che dopo aver fatto il giro del mondo ora approda anche a Ragusa.

Le foto e il fotolibro in esposizione saranno in vendita.
__

We feel completely involved in Pietro's project. This project is really important for us, because the philosofy that drive it to the final realization, represent what we belive in, our vision and value, and reflect our way of life. The travel intended as a turning point and radical change to find an alternative to a pre-established lifestyle.
We are so happy to introduce for the first time in our space The Blade Diary, by Pietro Firrincieli.

The photobook and the photos will be sold during the exhibition.
__

IL PROGETTO
Pietro Firrincieli "BLADE DIARY" è un diario di viaggio. Un viaggio nella cultura underground del Blading.
Blade Diary è un viaggio complessivo di tre anni, e documenta un periodo della sua vita, quando decide di lasciare casa e lavoro per viaggiare in Europa, in America e in Messico con alcuni dei migliori bladers del mondo e ci mostra la vita dentro e dietro la scena di questa sottocultura, in gran parte sottovalutata.
Il libro è interamente autoprodotto e si presenta con un estetica grezza, bianchi e neri a forti contrasti. Questa è stata una scelta consapevole di Pietro un modo per rappresentare e mantenere l'autenticità e l'atmosfera della cultura di strada.
__

Pietro Firrincieli's "BLADE DIARY" is a travel diary. A journey into the underground culture of Blading.
Blade Diary is a three-year trip, documenting a period of his life when he decides to leave home and quit his regular work to travel to Europe, America and Mexico with some of the world's best Bladers and show us the life in and behind the scene of this largely underrepresented subculture.
The book is entirely DIY and has a rough aesthetic, black and white strong contrasts. This was a conscious choice by Pietro as a way to maintain the authenticity of Blading as a street culture.

BIO
Pietro Firrincieli è fotografo e blader italiano nato a Ragusa nel 1985. Dopo il Master in Fotogiornalismo all'Agenzia Contrasto di Milano, ha vissuto a CESURA LAB fondato da Alex Majoli.I suoi progetti artistici sono pubblicati da magazines e websites internazionali come L'Espresso, BE-Mag Magazine, Domus, Clack Magazine, Wheel Scene UK.
THE BLADE DIARY è il suo primo libro, punto d'arrivo di un progetto iniziato nel 2011, completamente realizzato a mano, e autoprodotto come CENTRO BIBITE, editore indipendente.
Per maggiori info:
http://pietrofirrincieli.com/
__

Pietro Firrincieli is an Italian photographer and Blader. He was born in Ragusa in 1985. After a master in Photojournalism at Contrasto agency in Milan, he lived at CESURA LAB founded by Alex Majoli.
His artistical project are pubbliashed by International magazines and websites as Espresso, BE-Mag Magazine,
Domus, Clack magazine, Wheels Scene UK.
"The Blade Diary" is his first photo book, arrival point of a project born in 2011, completely hand made, self pubblished as CENTRO BIBITE, indipendent editor.
Info http://pietrofirrincieli.com/

View Event →
Ragusa: Guglielmo Manenti - mostra "L'uomo in rivolta"
Nov
17
6:00 PM18:00

Ragusa: Guglielmo Manenti - mostra "L'uomo in rivolta"

Si inaugura venerdì 17 novembre 2017, alle ore 18.00, presso la Civica Raccolta “Carmelo Cappello” di Palazzo Zacco a Ragusa, la rassegna di Guglielmo Manenti L’uomo in rivolta, a cura di Andrea Guastella. 
La mostra è una riflessione sull’identità in crisi dell’uomo contemporaneo attraverso il commento visivo a tre opere letterarie di assoluto spessore: la Metamorfosi di Kafla, Woyzeck di Büchner e l’opera poetica di Majakovskij.  
I visitatori potranno inoltre soffermarsi sul cartone di Guglielmo Manenti Officina Russolo, che sarà proiettato a ciclo continuo nell’aula video di Palazzo Zacco.
Durante la mostra il regista, docente e critico cinematografico Danilo Amione terrà a Palazzo Zacco un incontro su episodi filmici ispirati alle opere letterarie scelte come soggetto dall’artista. 
La dottoressa Annapaola Giannelli si soffermerà invece sul rapporto psicologico tra il protagonista delle Metamorfosi di Kafka e la famiglia d’origine. 
Le date di questi e altri incontri in preparazione saranno comunicate quanto prima.

Nato nel 1976, Guglielmo Manenti espone i propri dipinti e disegni fin dal 1996. Ha illustrato numerosi libri in Italia e all’estero e collabora come disegnatore per svariate riviste. Ha inoltre progettato e realizzato scenografie, installazioni, performance e video di animazione. Vive e lavora a Modica.

Mostra: L’uomo in rivolta
Autore: Guglielmo Manenti
Curatore: Andrea Guastella
Organizzazione: Comune di Ragusa - Associazione Culturale Aurea Phoenix
Video istallazione: Officina Russolo, regia e disegni di Guglielmo Manenti, Extempora, 2009
Luogo: Civica Raccolta “Carmelo Cappello”, Palazzo Zacco, via San Vito 158, Ragusa
Recapito telefonico: 0932 682486 (Centro Servizi Culturali, Ragusa) 
Inaugurazione: venerdì 17 novembre 2017, ore 18.00
Durata: 17 novembre – 16 dicembre 2017
Orario: martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 8.00 – 14.00, 15.00 – 18.00; sabato ore 9.00 – 13.00, 15.00 – 18.00
Giorno di chiusura: domenica, lunedì e festivi
Ingresso: libero

View Event →
Ragusa: Corso Fotografia Digitale di Base
Nov
8
to Dec 13

Ragusa: Corso Fotografia Digitale di Base

fotografia di base.jpg

Corso di fotografia digitale base, a cura di Daniele Cascone - XIII Edizione

___________________

È scontato dire che la fotografia digitale è entrata prepotentemente nella vita quotidiana, portando con sé un notevole incremento nella produzione di immagini.
Di conseguenza sempre più persone, invogliate dall’abbassamento dei prezzi, decidono di comprare fotocamere di fascia medio-alta come reflex e mirrorless, appassionandosi nel ritrarre il mondo che li circonda.

Ma sappiamo sfruttare le potenzialità che una fotocamera di fascia superiore ci offre?

Il corso di fotografia digitale si propone di spiegare, partendo da zero, le nozioni che permettono di ottenere una buona foto: dalla teoria, indispensabile per comprendere i meccanismi tecnici ed estetici della fotografia, alle esercitazioni pratiche sul campo, per entrare in confidenza con il mezzo.
In conclusione, sarà fatta una panoramica su Adobe Photoshop e l’elaborazione digitale, elemento inseparabile (e indispensabile) della fotografia del nuovo millennio.

A CHI SI RIVOLGE IL CORSO
Il corso è rivolto a chi muove i primi passi nel mondo della fotografia, con l’obiettivo di far comprendere bene il funzionamento della propria attrezzatura, in modo da riuscire ad ottenere fotografie più curate e controllate.

REQUISITI PER PARTECIPARE
- fotocamera digitale con sistema reflex o mirrorless;
- conoscenze base d’informatica (utilizzo di sistemi operativi Windows o Mac OS-X, aprire, salvare e gestire i file, navigare sul web, saper installare un programma).

IMPOSTAZIONE DEL CORSO
Si terranno otto incontri così suddivisi: quattro lezioni teoriche sulla fotografia, due lezioni teoriche (accompagnate da esempi pratici) sull’elaborazione digitale con Adobe Photoshop e due uscite pratiche.
Il gruppo dei corsisti potrà continuare a confrontarsi e tenersi informato fuori dagli orari degli incontri su un apposito gruppo di Facebook e via e-mail, in modo da sfruttare al meglio l’intervallo che intercorre tra una lezione e l’altra.

ARGOMENTI PRINCIPALI TRATTATI DURANTE IL CORSO
(per visionare il programma dettagliato, scrivi a info@lefate.net)

- come funziona una macchina fotografica reflex;
- come funziona un obiettivo;
- le diverse tipologie di ottiche.
- apertura diaframma, velocità di scatto, ISO; 
- le diverse modalità per scattare una foto; 
- regole di composizione;
- i principali sistemi di misurazione dell'esposizione;
- il bilanciamento del bianco;
- la messa a fuoco;
- i filtri;
- sensore, megapixel, dati EXIF;
- formato JPG e formato RAW;
- pulizia e manutenzione del sensore;
- introduzione all'elaborazione digitale; 
- il sistema RGB;
- gli istogrammi; 
- Cenni basilari di Adobe Photoshop (correggere inquadrature, regolazioni dell’immagine, ritocco, bianco e nero, ecc.).

CALENDARIO DEGLI INCONTRI
Il corso è composto da otto incontri (sei lezioni teoriche e due uscite pratiche) e sarà data una dispensa cartacea sugli argomenti trattati.

Le LEZIONI TEORICHE si svolgeranno presso la nuova sede del caffè letterario "Le Fate", alle ore 19:30, il mercoledì (la durata di ogni lezione varia da un'ora e mezza a due ore).
Le date degli incontri teorici sono: 8, 15, 22, 29 novembre e 6, 13 dicembre

Le LEZIONI PRATICHE si svolgeranno in zona, in un luogo da concordare con i partecipanti, durante il fine settimana (sabato o domenica). La durata di ogni lezione varia da tre a quattro ore per uscita.

Per informazioni, programma dettagliato e iscrizioni:

CAFFÈ LETTERARIO LE FATE: 
327 2613917  
info@lefate.net
Facebook: Le Fate

View Event →
Ragusa: mostra "Hundred"-personale di Geometria Bang
Sep
24
to Sep 30

Ragusa: mostra "Hundred"-personale di Geometria Bang

  • Festiwall Headquarter (map)
  • Google Calendar ICS
hundred geometric bang.jpg

#Festiwall2017 è lieta di annunciare che per questa terza edizione ospiterà la personale dello street artist ed illustratore Geometric bang intitolata “HUNDRED”. 
La mostra, studiata appositamente per il festival, è composta da 100 opere differenti: sculture e installazioni che saranno ospitate all'interno del Quartier Generale di FestiWall.
Come ogni anno FestiWall esplora tutte le declinazioni dell'arte pubblica internazionale, con lo scopo di offrire un panorama completo delle sue ultime produzioni.

L'artista lodigiano mette in evidenza tre aspetti principali: linea, gestualità e immediatezza, che legano il percorso concettuale e creativo delle opere. La linea, che diventa protagonista in tutte la produzione esposta è elaborata come un segno netto, che, attraverso l’utilizzo di un solo strumento, il marker nero, va a comporre il disegno. La gestualità intesa come “esercizio” del movimento della mano e del corpo per andare a tracciare le linee del disegno. Immediatezza come “sintesi” o “semplificazione” di ciò che viene rappresentato nel disegno, un modo per arrivare in modo chiaro e diretto a chi guarda le opere. Questo ha portato alla produzione di “100” disegni a linea nera che vogliono raccontare un percorso, un esercizio che dia importanza e porti l’attenzione sulla “LINEA” come parte fondamentale della composizione di un disegno.

BIO
Geometric bang nato a Lodi nel 1984, dove vive e lavora come illustratore e muralista. Ha esposto i suoi lavori in Russia, Cina, Canada, Spagna, Germania, Sud Africa e ha realizzato opere murali in Italia, Francia, Spagna.
Tutti i suoi lavori sono basati su una continua ricerca sui colori e sui personaggi della vita quotidiana - persone, oggetti, piante - che danno vita a illustrazioni bidimensionali facili da vedere ma profonde da leggere. (Cit. Jacopo Perfetti).

View Event →