Catania: cineforum "Fuori dal binario"
Feb
13
to Apr 24

Catania: cineforum "Fuori dal binario"

fuori dal binario.jpg

L'Associazione Culturale Revolver e la Libreria Pescebanana sono liete di presentarvi un ciclo di incontri cinematografici "fuori dal binario",dove per binario si intende l'idea di contrapporre a un determinato genere un determinato comportamento sociale e soprattutto l'idea che non possa esistere un'identificazione fuori dalle norme prestabilite.Noi cercheremo di raccontare storie,appunto,di persone che non sempre si ritrovano dentro ai binari,ma anzi che deragliano pericolosamente verso la libertà dagli stereotipi,anche quando essa è sconveniente e può mettere a rischio la vita.Per due mercoledì al mese,ci godremo la visione di film spesso non visibili in mainstreaming,dimenticati e messi da parte da Tv,Giornali e canali secondari.Dopo ogni proiezione,seguirà un momento di confronto.Questi sono gli appuntamenti:

MERCOLEDI' 13 FEBBRAIO: 120 BATTITI AL MINUTO (2017-regia di Robin Campillo)
Nei primi anni novanta, mentre l'AIDS miete vittime da quasi dieci anni, gli attivisti di Act Up-Paris moltiplicano le azioni contro l'indifferenza generale. Un gruppo di attivisti irrompe in una conferenza sull'AIDS, lancia sangue finto sui partecipanti e ammanetta il relatore.Il giorno dopo, durante la riunione del gruppo, il nuovo membro Nathan, uno dei pochi che ha evitato il contagio, viene colpito dalla vitalità di Sean, un ragazzo che sta impegnando le sue ultime energie per le battaglie dell'associazione. Tra i due si instaurerà una relazione sempre più appassionata, nonostante i caratteri e le esperienze differenti.OSPITE DELLA SERATA LILA CATANIA

MERCOLEDI' 27 FEBBRAIO: UNA DONNA FANTASTICA (2017-regia di Sebastián Lelio)
Marina, giovane cameriera e aspirante cantante, ha una relazione con Orlando, che è 20 anni più grande di lei. Dopo aver festeggiato il compleanno di Marina, una sera Orlando ha un malore e Marina lo porta immediatamente al pronto soccorso, dove lui poco dopo muore. La donna viene subito vista con sospetto dai medici e dalla famiglia di Orlando, che avviano delle indagini su di lei per vedere se è coinvolta nella morte dell'uomo. Marina è una donna trans e per la maggior parte della famiglia di Orlando, la sua identità di genere è un'aberrazione, una perversione, e per questo viene ostacolata in ogni modo. Le viene vietato di partecipare al funerale e rischia di essere cacciata dall'appartamento che divideva con Orlando. Marina lotta per il diritto di essere se stessa, avendo speso tutta la sua vita per diventare la donna che è oggi. OSPITE DELLA SERATA L'ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO AGEDO Catania

MERCOLEDI' 13 MARZO: AIMEE & JAGUAR (1998-regia di Max Färberböck)
Lilly Wust è la moglie di un soldato del Reich tedesco impegnato sul fronte orientale e madre di quattro figli: la perfetta donna ariana. Felice Schragenheim è invece una ragazza ebrea che vive sotto falso nome, attivamente impegnata nelle attività clandestine della Resistenza. In queste due donne l'amore fu più forte dell'odio che avrebbe dovuto separarle.

MERCOLEDI' 27 MARZO: FRIDA (2002-regia di Julie Taymor)
Il film narra le vicende della vita della famosa pittrice messicana Frida Kahlo con particolare riferimento alla burrascosa relazione con il marito Diego Rivera, anche lui pittore e al circolo di amici e amanti frequentato dalla coppia tra cui figurano alcuni dei maggiori esponenti della politica e della cultura dell'epoca. Bisessuale, comunista e affetta da una grave menomazione alle gambe dovuta alla poliomelite di cui aveva sofferto da bambina e a un grave incidente, Frida muore a soli 47 anni per abuso di droga e alcool.

MERCOLEDI' 10 APRILE: XXY. UOMINI, DONNE O TUTTI E DUE? (2007-regia di Lucía Puenzo)
I genitori di Alex, una ragazza in piena adolescenza, attraversano un momento delicato: credono sia il momento di prendere delle decisioni in merito all'anatomia sessuale della figlia, infatti la ragazza è intersessuale e sottoposta a cura ormonale per evitare la virilizzazione del suo corpo. I genitori non hanno voluto “normalizzare” il corpo della ragazza in attesa della sua piena consapevolezza. Per questo motivo la sua famiglia si è trasferita dalla popolosa Buenos Aires alle più tranquille coste uruguayane.
La narrazione prende il via con la visita di una coppia di amici, accompagnati dal figlio sedicenne Alvaro. I due coniugi hanno accettato l'invito della madre di Alex soprattutto per l'interesse scientifico del padre di Alvaro, chirurgo plastico, per la situazione della ragazza. L'arrivo degli ospiti coincide con un momento turbolento della vita di Alex: taciturna e scontrosa ha da poco litigato con il suo migliore amico.Tra Alvaro ed Alex nasce una forte attrazione, entrambi vivono i turbamenti relativi al corpo, tipici dell'adolescenza, la ricerca e la scoperta di una identità sessuata, che riguarda sia l'identità di genere che l'orientamento sessuale. Una ricerca che porta anche al confronto con le rispettive famiglie e la realtà sociale, fatta anche di gesti violenti e discriminatori nel momento in cui ciò che era tenuto segreto comincia ad essere noto.Anche i genitori di Alex si trovano a doversi confrontare con le scelte della figlia e con le conseguenze che esse comporteranno, a partire dalla reazione all'aggressione sessuale subita dalla ragazza ad opera di un gruppo di coetanei.

MERCOLEDI' 24 APRILE: ORLANDO (1992-regia di Sally Potter)
Nel tardo XVI secolo, la regina Elisabetta I d'Inghilterra ordina al giovane nobile Orlando di non invecchiare mai. Orlando obbedisce. Decorato dalla sovrana come cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera, hanno così inizio le sue avventure attraverso secoli di storia inglese, che gli permetteranno di conoscere una grande varietà di esperienze, tra cui anche - nel XVIII secolo - un cambio di sesso spontaneo.

LE PROIEZIONI SONO GRATUITE E AVRANNO INIZIO ALLE 20.30.per assicurarvi i posti a sedere,potete prenotare attraverso le pagine facebook:
- Libreria Pescebanana
- Revolvergroup Pubbliche Relazioni
o attraverso il numero di telefono 095 434159.

Vi aspettiamo in via Duca degli Abruzzi 32 A.

View Event →

Palermo: proiezione "Totò che visse due volte " Ciprì e Maresco
Apr
19
9:00 PM21:00

Palermo: proiezione "Totò che visse due volte " Ciprì e Maresco

totò che visse due volte

Lumpen presenta
in collaborazione con
Comune di Palermo
Assessorato alla Cultura
Cineteca di Bologna
Il Cinema Ritrovato
Cre.Zi.Plus
Tipografia dell'Università

Il Cinema ritrovato a Palermo 2019
direzione artistica Franco Maresco

VENERDI' 19 APRILE 2019 ORE 21 CINEMA DE SETA
Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili,4)
ingresso 5 euro

TOTÒ CHE VISSE DUE VOLTE
(Italia/1998) di Daniele Ciprì e Franco Maresco (95')

"Vero capolavoro del duo palermitano e pietra dello scandalo (idiota e assurdo) in cui venne gettato dalla Commissione censura, che prima cercò di bloccare il film in quanto degradante ‘per la dignità del popolo siciliano, del mondo italiano e dell'umanità' con particolare disprezzo per il ‘sentimento religioso', e poi contribuì al processo per vilipendio alla religione cattolica dal quale, al pari del Pasolini della Ricotta, Ciprì e Maresco furono assolti. Il film era effettivamente scandaloso, ma per i motivi opposti. In un mondo [...] che ha cessato di interrogarsi sulla forza, la bellezza, il mistero del messaggio evangelico, niente risulta più provocatorio e scandaloso di chi questa indagine tenta invece di farla".
(Nicola Lagioia)
Nuovo restauro della Cineteca di Bologna

Introducono il film
Franco Maresco (regista)
Emiliano Morreale (critico cinematografico)

formato proiezione
DCP

Ristoro pre-proiezione
A partire dalle 19.00 aperi-cinema alla Social Kitchen di Cre.Zi. Plus. (Pad. 10 dei Cantieri Culturali, alle spalle del Cinema De Seta). Compreso nel costo del biglietto della proiezione un buon piatto aperitivo!
http://www.creziplus.it/


prevendite online
https://billetto.it/users/2067266

Info
www.associazionelumpen.com

sul film
https://quinlan.it/2019/02/25/toto-che-visse-due-volte/?fbclid=IwAR2ojQHpImgHFMrQ_NoUyPtSQR6mtoUoN3RVQoSuNRmL6wnQ83wDHamF1H0

View Event →
Catania: proiezione "Dove bisogna stare"
Apr
18
8:30 PM20:30

Catania: proiezione "Dove bisogna stare"

dove bisogna stare

Quattro donne italiane, di provenienze diverse, sono impegnate, a titolo volontario, nell'accoglienza dei migranti: Lorena, pensionata di Pordenone, aiuta come può dei pakistani nascosti in rifugi provvisori; Elena, in un paese vicino della Val di Susa, ospita in casa un ragazzo che ha attraversato a piedi nudi sotto la neve la frontiera; Jessica è tra i responsabili del centro sociale Rialzo di Cosenza; a Como Elena cerca ospitalità e fornisce informazioni pratiche agli immigrati.

Rovesciano lo specchio e raccontano una storia di immigrazione in cui gli immigrati fanno quasi da sfondo, Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli, nel loro documentario Dove bisogna stare, distribuito da ZaLab e nato col supporto di Medici senza frontiere.

Veri protagonisti della loro indagine sono, infatti, non tanto coloro che giunti nel nostro Paese richiedono un aiuto, quanto piuttosto coloro che sono disposti ad offrirglielo. Persone comuni, che, per dirlo con le loro stesse parole, «fanno politica senza sapere di farla», che danno ciò che possono, lottano per i propri ideali e rispondono attivamente a un problema, perché incapaci di voltare semplicemente lo sguardo da un’altra parte.

Protagonisti che sono in realtà tutte donne – Giorgia di Como; Lorena di Pordenone; Elena della Val di Susa; Jessica di Cosenza – i cui nomi compaiono nero su bianco, all’inizio del film, come punti cardinali su una carta dell’Italia. Donne moderne, al passo coi tempi, esempi di forza e determinazione, punti cardinali anche nell’ideologia, che Gaglianone e Collizzolli seguono nelle loro attività, ascoltano nel loro raccontarsi, spalleggiano nella loro presa di posizione.

Non è uno sguardo oggettivo e distaccato, quello dei registi, i quali, come il titolo suggerisce, scelgono da che parte stare, così come le loro eroine, prima di loro stessi, hanno scelto di essere dove era necessario essere. Ritornando sui suoi passi, insomma, Gaglianone si approccia nuovamente al tema dell’integrazione già indagato nel film fiction La mia classe, ma lo fa con lo sguardo e la consapevolezza nuovi, acquisiti in lavori come il precedente Qui, di cui, per altro, corregge il tiro, riducendo il numero di voci presentate e consentendo loro maggior spazio espressivo, con il risultato di una maggiore profondità individuale.

Ecco quindi che in Dove bisogna stare, Giorgia, Lorena, Elena e Jessica oltre ad agire, possono ricordare, rivelare le proprie radici familiari, il proprio passato e vissuto. Per farlo, Gaglianone e Collizzolli si servono di una commistione di stili di ripresa, dal filmato amatoriale, al frame di repertorio giornalistico, senza timore di sporcare l’immagine, così come non hanno timore nello “sporcarsi le mani”. Seguono le loro quattro protagoniste, stando loro a fianco mentre, ingioiellate, si arrampicano su inferriate, alzano la voce per imporre le regole, si informano sulla vita di chi hanno di fronte, camminano nella neve per chilometri, fino a fare dei problemi dell’immigrato, i loro stessi problemi, come dimostra, una su tutte, Jessica con le difficoltà linguistiche e culturali in cui incappa stando a contatto con persone di diversa provenienza.

Anni di presenza attiva che, come dichiarano le stesse donne in una delle scene finali del film, con un interessante sfumare di parole e volti dell’una sull’altra, comporta, come risultato, «non essere né di qua né di là»: non più nella vita di un tempo, non abbastanza per comprendere il vissuto di chi fugge dal suo Paese. Sono loro, ora, a fianco degli immigrati, a sentirsi fuori posto, per aver scelto di stare dove bisogna stare.

Co-prodotto da ZaLab di Andrea Segre (Io sono Li, Mare chiuso, Ibi, Come il peso dell’acqua, L'ordine delle cose), che con i suoi film in questi anni sta mappando sia in chiave di fiction che di documentario cause e conseguenze delle migrazioni, Dove bisogna stare è una dichiarazione di intenti, una presa di posizione che più chiara non potrebbe essere.

View Event →
Catania: proiezione "Aggrappati a me" - anteprima nazionale
Apr
17
8:30 PM20:30

Catania: proiezione "Aggrappati a me" - anteprima nazionale

aggrappati a me-luca arcidiacono

Arriva finalmente la prima proiezione pubblica di "Aggrappati a Me" (Hold on to me), l'ultimo cortometraggio scritto e diretto da Luca Arcidiacono con protagonisti Ludovico Tersigni, Beatrice de Luigi, Daniela Marra, Walter Nestola e per la prima volta sullo schermo Miriam Fauci (Sabrina).

La proiezione avrà luogo presso il Cine Teatro Garibaldi Giarre Mercoledì 17 Aprile alle 20.30. Sarà presente il regista, l'organizzatore generale per Grapevine Studio e parte del cast. A seguire della proiezione ci sarà un breve dibattito sui temi tratti all'interno del corto e sulla realizzazione del progetto.
INGRESSO 2 EURO (è possibile già acquistare i biglietti presso le casse del Cinema Garibaldi).

MODERA LA SERATA IL PRESENTATORE MAURIZIO CARUSO.

Per i curiosi, ci sarà una CONFERENZA STAMPA presso il Salone degli Specchi del comune di Giarre (CT) Lunedì 15 Aprile. L'orario verrà specificato in seguito.

View Event →
Palermo: Zalab presenta "Dove bisogna stare"
Apr
16
8:00 PM20:00

Palermo: Zalab presenta "Dove bisogna stare"

dove bisogna stare

Proiezione speciale martedì 16 aprile alle 20:00 in anteprima al Rouge et Noir "Dove bisogna stare" di Daniele Gaglianone.
A introdurre il film Medici Senza Frontiere - Gruppo di Palermo e Maria Concetta Sala della Biblioteca delle donne UDI Palermo.

Georgia è una ventiseienne e fa la segretaria. Un giorno la ragazza camminando nei pressi della stazione della sua città, Como, si ritrova di fronte a un accampamento improvvisato con un centinaio di migranti: la frontiera svizzera è stata chiusa. Pensa di fermarsi a dare una mano. Poi pensa di spendere una settimana delle sue ferie per dare una mano un po’ più sostanziosa. Oggi è ancora lì.

Lorena, una psicoterapeuta in pensione a Pordenone; Elena, che lavora a Bussoleno e vive ad Oulx, fra i monti dell’alta Valsusa, e Jessica, studentessa a Cosenza, sono persone molto diverse; hanno età differenti, e vengono da mondi differenti. A tutte però è successo quello che è successo a Georgia: si sono trovate faccia a faccia con una situazione di marginalità, di esclusione, di caos, e non si sono voltate dall’altra parte. Sono rimaste lì, dove sentivano che bisognava stare.

Biglietto unico 6 euro, prevendita esclusivamente al botteghino del cinema.

View Event →
Catania: Film Liberi - "Io sto con la sposa"
Apr
15
9:00 PM21:00

Catania: Film Liberi - "Io sto con la sposa"

io sto con la sposa-film liberi-gammazita

L'Associazione culturale #Gammazita e Piazza dei libri
vi invitano a prendere parte ad un nuovo ciclo di proiezioni gratuite:
📣 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐢 𝐋𝐮𝐧𝐞𝐝𝐢̀ 𝐬𝐞𝐫𝐚 𝐯𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐨𝐫𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐮𝐧 𝐅𝐢𝐥𝐦 𝐋𝐢𝐛𝐞𝐫𝐨 𝐞 𝐑𝐞𝐬𝐢𝐬𝐭𝐞𝐧𝐭𝐞 e settimana, dopo settimana, disobbedienza dopo disobbedienza, 𝐚𝐫𝐫𝐢𝐯𝐞𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐢𝐧𝐬𝐢𝐞𝐦𝐞 𝐚𝐥 𝟐𝟓 𝐀𝐩𝐫𝐢𝐥𝐞 𝟐𝟎𝟏𝟗 per la Festa della Liberazione 2019 al Castello Ursino.

📌 𝐋𝐮𝐧𝐞𝐝𝐢̀ 𝟏𝟒 𝐀𝐩𝐫𝐢𝐥𝐞 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏.𝟎𝟎 la proiezione gratuita di
🎥 "𝐈𝐨 𝐬𝐭𝐨 𝐜𝐨𝐧 𝐥𝐚 𝐬𝐩𝐨𝐬𝐚"
𝐑𝐞𝐠𝐢𝐚 𝐝𝐢 𝐆𝐚𝐛𝐫𝐢𝐞𝐥𝐞 𝐃𝐞𝐥 𝐆𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞, 𝐊𝐡𝐚𝐥𝐞𝐝 𝐒𝐨𝐥𝐢𝐦𝐚𝐧 𝐀𝐥 𝐍𝐚𝐬𝐬𝐢𝐫𝐲, 𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐢𝐨 𝐀𝐮𝐠𝐮𝐠𝐥𝐢𝐚𝐫𝐨, 𝐚𝐧𝐧𝐨 𝟐𝟎𝟏𝟒. Un film-documentario che disobbedisce alle leggi delle frontiere europee.

Tre registi visionari si improvvisano trafficanti e organizzano un finto matrimonio con una sposa palestinese siriana per portare altri migranti da Milano a Stoccolma, in barba alle leggi e ai controlli alle barriere di confine. Rischiano 15 anni di carcere e un mare di debiti.

Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri.

𝐔𝐧 𝐯𝐢𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐜𝐚𝐫𝐢𝐜𝐨 𝐝𝐢 𝐞𝐦𝐨𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐨𝐥𝐭𝐫𝐞 𝐚 𝐫𝐚𝐜𝐜𝐨𝐧𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐞 𝐞 𝐢 𝐬𝐨𝐠𝐧𝐢 𝐝𝐞𝐢 𝐜𝐢𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐩𝐚𝐥𝐞𝐬𝐭𝐢𝐧𝐞𝐬𝐢 𝐞 𝐬𝐢𝐫𝐢𝐚𝐧𝐢 𝐢𝐧 𝐟𝐮𝐠𝐚 𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐥𝐨𝐫𝐨 𝐬𝐩𝐞𝐜𝐢𝐚𝐥𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐛𝐛𝐚𝐧𝐝𝐢𝐞𝐫𝐢, 𝐦𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚 𝐮𝐧’𝐄𝐮𝐫𝐨𝐩𝐚 𝐬𝐜𝐨𝐧𝐨𝐬𝐜𝐢𝐮𝐭𝐚. 𝐔𝐧’𝐄𝐮𝐫𝐨𝐩𝐚 𝐭𝐫𝐚𝐧𝐬𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞, 𝐬𝐨𝐥𝐢𝐝𝐚𝐥𝐞 𝐞 𝐠𝐨𝐥𝐢𝐚𝐫𝐝𝐢𝐜𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐫𝐢𝐞𝐬𝐜𝐞 𝐚 𝐟𝐚𝐫𝐬𝐢 𝐛𝐞𝐟𝐟𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐥𝐞𝐠𝐠𝐢 𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐨𝐥𝐥𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐅𝐨𝐫𝐭𝐞𝐳𝐳𝐚 𝐜𝐨𝐧 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐬𝐜𝐡𝐞𝐫𝐚𝐭𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐡𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐢𝐧𝐜𝐫𝐞𝐝𝐢𝐛𝐢𝐥𝐞, 𝐦𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐚𝐥𝐭𝐫𝐨 𝐧𝐨𝐧 𝐞̀ 𝐜𝐡𝐞 𝐢𝐥 𝐫𝐚𝐜𝐜𝐨𝐧𝐭𝐨 𝐢𝐧 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐚 𝐝𝐢𝐫𝐞𝐭𝐭𝐚 𝐝𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐚𝐜𝐜𝐚𝐝𝐮𝐭𝐚 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐚 𝐬𝐭𝐫𝐚𝐝𝐚 𝐝𝐚 𝐌𝐢𝐥𝐚𝐧𝐨 𝐚 𝐒𝐭𝐨𝐜𝐜𝐨𝐥𝐦𝐚 𝐭𝐫𝐚 𝐢𝐥 𝟏𝟒 𝐞 𝐢𝐥 𝟏𝟖 𝐧𝐨𝐯𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞 𝟐𝟎𝟏𝟑.

🎦 ********** 🎦 ********** 🎦 ********** 🎦 ********** 🎦********** 🎦

Note di regia

𝐔𝐧 𝐟𝐢𝐥𝐦 𝐝𝐨𝐜𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐚𝐫𝐢𝐨 𝐦𝐚 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐮𝐧’𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐩𝐨𝐥𝐢𝐭𝐢𝐜𝐚, 𝐮𝐧𝐚 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐞 𝐦𝐚 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐟𝐚𝐧𝐭𝐚𝐬𝐭𝐢𝐜𝐚. “𝐈𝐨 𝐬𝐭𝐨 𝐜𝐨𝐧 𝐥𝐚 𝐬𝐩𝐨𝐬𝐚” 𝐞̀ 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐞 𝐢𝐧𝐬𝐢𝐞𝐦𝐞.

E questo suo carattere ibrido ha dettato fin dall’inizio delle scelte precise. A partire dal trattamento del film. Non abbiamo scritto dialoghi né personaggi, ma abbiamo organizzato il viaggio ragionando per scene. Abbiamo cioè immaginato delle situazioni all’interno delle quali far muovere liberamente i nostri personaggi, ormai abituati alla presenza delle telecamere.

Tuttavia le riprese hanno sempre dovuto mediare con le esigenze dell’azione politica. Perché in Svezia ci dovevamo arrivare per davvero, non tanto per fare un film. E dovevamo arrivarci nel più breve tempo possibile. Questo ovviamente ha comportato ritmi di lavoro durissimi: dodici ore di macchina al giorno, le scene da filmare, i file da scaricare e quando andava bene tre ore di sonno a notte. Se la troupe non ci ha piantato il primo giorno, è stato per il clima che si è creato.

𝐂𝐨𝐧𝐝𝐢𝐯𝐢𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞 𝐫𝐢𝐬𝐜𝐡𝐢𝐨 𝐞 𝐮𝐧 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞 𝐬𝐨𝐠𝐧𝐨, 𝐜𝐢 𝐡𝐚 𝐢𝐧𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐮𝐧𝐢𝐭𝐨. 𝐄 𝐪𝐮𝐞𝐥𝐥'𝐞𝐬𝐩𝐞𝐫𝐢𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐡𝐚 𝐢𝐧𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐜𝐚𝐦𝐛𝐢𝐚𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐨 𝐬𝐠𝐮𝐚𝐫𝐝𝐨 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐭𝐚̀, 𝐚𝐢𝐮𝐭𝐚𝐧𝐝𝐨𝐜𝐢 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐢𝐜𝐞𝐫𝐜𝐚 𝐝𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐚 𝐞𝐬𝐭𝐞𝐭𝐢𝐜𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐟𝐫𝐨𝐧𝐭𝐢𝐞𝐫𝐚. 𝐃𝐢 𝐮𝐧 𝐥𝐢𝐧𝐠𝐮𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐜𝐢𝐨𝐞̀ 𝐜𝐡𝐞, 𝐬𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐜𝐚𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐧𝐞𝐥 𝐯𝐢𝐭𝐭𝐢𝐦𝐢𝐬𝐦𝐨, 𝐬𝐢𝐚 𝐜𝐚𝐩𝐚𝐜𝐞 𝐝𝐢 𝐭𝐫𝐚𝐬𝐟𝐨𝐫𝐦𝐚𝐫𝐞 𝐢 𝐦𝐨𝐬𝐭𝐫𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐞 𝐩𝐚𝐮𝐫𝐞 𝐧𝐞𝐠𝐥𝐢 𝐞𝐫𝐨𝐢 𝐝𝐞𝐢 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐢 𝐬𝐨𝐠𝐧𝐢, 𝐢𝐥 𝐛𝐫𝐮𝐭𝐭𝐨 𝐢𝐧 𝐛𝐞𝐥𝐥𝐨, 𝐢 𝐧𝐮𝐦𝐞𝐫𝐢 𝐢𝐧 𝐧𝐨𝐦𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐫𝐢.

🎦 ********** 🎦 ********** 🎦 ********** 🎦 ********** 🎦********** 🎦

Vi ricordiamo che tutti gli eventi di Piazza dei Libri e Gammazita sono assolutamente gratuiti!

www.gammazita.it

View Event →
Palermo: proiezione "Il Museo del Prado. La corte delle meraviglie"
Apr
15
to Apr 17

Palermo: proiezione "Il Museo del Prado. La corte delle meraviglie"

il museo del prado-la grande arte al cinema

Torna la grande arte al Rouge et Noir, lunedì 15 aprile alle 16:30, martedì 16 aprile alle 18:30, mercoledì 17 aprile alle 20:30 "Il Museo del Prado | La corte delle meraviglie".

Capolavori straordinari che raccontano la storia della Spagna e di un intero continente. Ci troviamo in uno dei templi dell’arte mondiale, un luogo di memoria e uno specchio del presente con 1700 opere esposte e un tesoro di altre 7000 conservate (tra queste, le opere di Vélazquez, Rubens, Tiziano, Mantegna, Bosch, Goya, El Greco). Una collezione che racconta le vicende di re, regine, dinastie, guerre, sconfitte, vittorie. Ma anche la storia dei sentimenti e delle emozioni degli uomini e delle donne di ieri e di oggi, lei cui vite sono intrecciate a quella del museo: regnanti, pittori, artisti, architetti, collezionisti, curatori, intellettuali, visitatori.

In questo 2019 che ne celebra il duecentesimo anniversario, raccontare il Prado di Madrid dal giorno della sua “fondazione” – quel 19 novembre 1819 in cui per la prima volta si parlò di Museo Real de Pinturas – significa percorrere non solo questi ultimi 200 anni, ma almeno sei secoli di storia, perché la vita della collezione del Prado ha inizio con la nascita della Spagna come nazione e con il matrimonio tra Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia. Un’unione che sancisce l’avvio del grande impero spagnolo. Eppure, per molto tempo nel corso dei secoli, la pittura è stata una lingua universale, che non ha conosciuto frontiere. E se c’è un museo dove si rende evidente che la pittura non è stata toccata dai nazionalismi, questo è proprio il Prado, con le sue collezioni eclettiche e sfaccettate capaci di raccontare come l’arte non abbia passaporti limitanti, ma sia al contrario un viatico universale in grado di comprendere e raccontare i pensieri e i sentimenti degli esseri umani.

Per questo protagonisti de IL MUSEO DEL PRADO. LA CORTE DELLE MERAVIGLIE sono i suoi capolavori, i grandi maestri che li hanno realizzati, le teste coronate che li hanno raccolti, ma anche l’ispirazione europea e libertaria di un museo che è uno scrigno di tesori e di storie. È questo il fil rouge che si snoda nel nuovo docu-film scritto da Sabina Fedeli e diretto da Valeria Parisi, con la partecipazione straordinaria del Premio Oscar Jeremy Irons, una produzione 3D Produzioni e Nexo Digital.

lunedì 15 aprile alle 16:30,
martedì 16 aprile alle 18:30
mercoledì 17 aprile alle 20:30

Biglietto intero 10 euro, ridotto 8 euro per universitari, over 65 e convenzionati (che presenteranno tessera al botteghino) Fai, Feltrinelli, Ibs, Esselunga fidaty eventi speciali, Ticketrestaurant, British concil e per chi presenterà coupon rilasciati da enti convenzionati che aderiscono all’iniziativa de “La grande arte al cinema”.

View Event →
Catania: La terra trema  - di Luchino Visconti
Apr
12
4:30 PM16:30

Catania: La terra trema - di Luchino Visconti

la terra trema Luchino visconti

In occasione delle celebrazioni verghiane, l'Associazione Regionale Guide Sicilia ti invita a visitare la Cappella Bonajuto che si trasformerà eccezionalmente in una sala cinematografica. Farai con noi la visita guidata di uno dei luoghi più suggestivi di Catania e, a seguire, ti offriremo la visione gratuita del film "la terra trema" di Luchino Visconti.
Appuntamento in Via Bonajuto alle ore 16,30.
Il contributo per la visita guidata è di 3 euro.
Prenotazione obbligatoria entro martedì 9 aprile al numero 338-3215071

View Event →
Catania: I corti di MAGMA - Mostra di Cinema Breve
Apr
7
8:30 PM20:30

Catania: I corti di MAGMA - Mostra di Cinema Breve

  • Teatro Coppola - Teatro dei Cittadini (map)
  • Google Calendar ICS
i corti di magma

MAGMA - MOSTRA DI CINEMA BREVE
Festival internazionale del cortometraggio
Una selezione di corti dai 5 continenti

7 Aprile, ore 20:30

INGRESSO CON SOTTOSCRIZIONE VOLONTARIA


***


Un festival di cortometraggi internazionali è come uno scrigno di piccoli tesori che ogni anno aspettano di essere scoperti dal pubblico: film che in pochi minuti raccontano storie forti e coinvolgenti, che sperimentano nuove tecniche artistiche o che fondono tra di loro generi diversi, che rappresentano l’occasione di conoscere nuovi registi e nuove proposte artistiche.
Ogni cortometraggio, inoltre, è un viaggio diverso nella storia e nella cultura da cui proviene, un viaggio che ogni spettatore può intraprendere stando comodamente seduto di fronte a uno schermo.
L'associazione Scarti, che da 17 anni organizza e promuove Magma - mostra di cinema breve, festival internazionale del cortometraggio, propone al Coppola una serata di viaggi intorno al mondo attraverso una selezione di documentari, narrativi e animazioni che hanno partecipato alle ultime edizioni del concorso internazionale. Dalla vecchia Europa al cuore dell’Africa, passando per l’Oriente fino al nuovo continente americano, il cinema breve offre uno spaccato inedito e sfaccettato.

*

Magma è diventato un appuntamento fisso per il pubblico e per i partecipanti al concorso: in diciassette edizioni consecutive, lo staff del festival ha visionato oltre 7900 cortometraggi provenienti da 87 paesi del mondo e ha sempre mantenuto l’attenzione sul formato breve, riconoscendolo come forma d’arte autonoma e spazio in cui sperimentare nuovi stili, nuove tendenze, le poetiche di neonati autori o di registi già affermati. Il festival rappresenta un’occasione di visibilità per opere di alta qualità cui spesso sono preclusi i principali canali di distribuzione. Il suo obiettivo è quindi quello di creare un ponte tra il pubblico e le infinite possibilità espressive del formato breve che spaziano dal documentario all’animazione, dal narrativo allo sperimentale.
Una giuria di esperti del settore è chiamata a giudicare i cortometraggi selezionati e ad assegnare il Premio Lorenzo Vecchio, dedicato al primo direttore artistico e fondatore del festival, e le menzioni speciali ai film che si sono distinti per qualità tecniche e artistiche. Il pubblico in sala assegna invece il Premio del Pubblico attraverso apposite schede di voto distribuite all’ingresso.

Associazione Culturale Scarti
e-mail: info@magmafestival.org
web: www.magmafestival.org


***


http://www.teatrocoppola.it/

Ufficio stampa:
info@teatrocoppola.it
3470112200

View Event →
Palermo: proiezione "La signora del Blues"
Apr
7
6:00 PM18:00

Palermo: proiezione "La signora del Blues"

la signora del blues-diana Ross

La Signora del Blues (1972) di Sidney J. Furie (colore, italiano, durata 138 min.) - Interpreti: Diana Ross, Billy Dee Williams, Richard Pryor

Billie Holiday è stata e sarà sempre un simbolo della solitudine, una vittima dell' "american way of life" come donna, come nera e come cantante jazz. (Tony Scott)
Al tempo in cui viene realizzato il film, Diana Ross non è ancora trentenne (era nata a Detroit nel 1944) ed ha appena intrapreso la carriera solista abbandonando, dopo circa dieci anni, le mitiche Supremes con le quali aveva raggiunto le vette del soul, del rhythm'n blues e della disco music e gareggiato per popolarità e successo di vendite perfino coi Beatles. La partecipazione al film segna il suo esordio cinematografico e le regala subito due prestigiose nomination al Golden Globe ed all'Oscar.
Mentre il film registra nel solo 1973 oltre 25 milioni di dollari di incasso (e cinque nomination all'Oscar), la colonna sonora, interamente cantata dalla Ross, quando viene pubblicata su disco schizza subito in cima alle classifiche americane di Billboard, vende in soli otto giorni 300 mila copie e rimane saldamente nelle zone alte per un anno intero con oltre due milioni di copie vendute: Diana Ross diventa, così, la prima cantante pop a portare al primo posto delle classifiche statunitensi un album di blues e jazz.
Billie Holiday, invece, deve macinare una lunga, penosa e drammatica gavetta tra postriboli e squallidi night club di Harlem, tra storie d'amore sempre sfortunate e devastanti esperienze di dipendenza da droghe ed alcol, prima di arrivare al successo, prima d'essere riconosciuta come l'indiscussa regina del canto jazz e blues, prima di ricevere ovazioni dal pubblico della leggendaria Carnegie Hall, sul cui palco si esibirà nel novembre del 1956. Della gloria così faticosamente raggiunta, però, potrà godere solo per poco tempo: Billie Holiday, nata Eleanora Fagan, morirà il 17 luglio del 1959 ad appena 44 anni.
Nel concludere la terza edizione di "Jazz on Movie... & Altro", si è scelto di proiettare Il film proprio nel giorno in cui ricorre l'anniversario di nascita (7 aprile 1915) della Holiday, icona assoluta del blues e del jazz. La sua immensa figura d'artista rivive nella splendida interpretazione di Diana Ross e nella minuziosa ricostruzione d'epoca voluta dal regista. Dell'inimitabile Lady Day avvince la storia lirica e tragica che scorre dall'esordio fino all'apoteosi della Carnegie Hall ma è soprattutto la colonna sonora curata da Michel Legrand, il grande compositore e direttore d'orchestra francese innamorato del jazz scomparso proprio due mesi fa (26 gennaio 2019), e la magnifica carrellata di canzoni (tra cui "All of me", "The man I love", "Don't explain" e "Strange fruit") ad incollare allo schermo occhi, orecchi e cuore.


------------------------------------------------
Il film fa parte della rassegna Jazz on Movie & altro. Diciotto settimane di grande cinema in un solo abbonamento, dal 4 novembre al 7 aprile 2019, ed altrettante pietre miliari a documentare il rapporto di amore e complicità che fin dagli inizi ha inestricabilmente legato la settima arte alla musica, sia essa jazz, blues, rock o classica.
La rassegna è a cura di Mario Bellone. Ogni proiezione sarà introdotta da Gigi Razete insieme a vari ospiti e clip video.

I film saranno proiettati le domeniche alle ore 18.00

N.B per gli abbonati alla Stagione "Brass in Jazz" il pacchetto "Jazz on Movie" sarà acquistabile a soli 20,00 + diritti

---------------------------------------PREZZI----------------------------------
Abbonamento a 18 Film Platea 45€ + diritti
Abbonamento a 18 Film Galleria 35€ + diritti

Biglietto singolo
4€ + diritti Platea
3€ + diritti Galleria

View Event →
Catania: Earthset | "L'uomo meccanico" | Partiture
Apr
5
9:00 PM21:00

Catania: Earthset | "L'uomo meccanico" | Partiture

l'uomo meccanico_earthset

Partiture 2019 - Rassegna di musica contemporanea e neoclassica - 6° appuntamento

✨Earthset - "L'uomo meccanico"✨

La band bolognese Earthset presenta la sonorizzazione del film muto "L'uomo meccanico" del 1921, primo film di fantascienza/horror prodotto in Italia e restaurato dalla Cineteca di Bologna.
La sonorizzazione musicale è affidata alla scrittura post rock degli Earthset, band che sin dagli esordi ha sperimentato soluzioni armoniche non convenzionali. In questo lavoro la band sviluppa questi aspetti della propria produzione, cimentandosi in una scrittura che abbandona gli stilemi classici del rock e si avventura in campi di sperimentazione di confine con la musica colta, con inserti armonici dodecafonici, l'incedere di loops ipnotici e la dilatazione temporale delle atmosfere.

📍Info e prenotazioni : info@zoculture.it
☎ 347 4826940

View Event →
Ragusa: Mastandrea presenta "RIDE"
Apr
4
9:15 PM21:15

Ragusa: Mastandrea presenta "RIDE"

mastandrea.ride.nuovo cineteatro aurora modica

Per un nuovo ciclo di ESCO IN TOUR, SudTitles Palermo invita Valerio Mastandrea a presentare il suo primo film da regista, RIDE, in tour per la Sicilia. Con il regista sarà presente in sala anche l'attrice protagonista Chiara Martegiani.

PREVENDITEQUI: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-valerio-mastandrea-e-chiara-martegiani-raccontano-58666798975?ref=eios

O DIRETTAMENTE AL Nuovo Cineteatro Aurora

Il trailer ufficiale: https://www.youtube.com/watch?v=QkeOHTr7Pzg

SINOSSI
Una domenica di maggio, a casa di Carolina si contano le ore. Il lunedì successivo bisognerà aderire pubblicamente alla commozione collettiva che ha travolto una piccola comunità sul mare, a pochi chilometri dalla capitale. Se n’è andato Mauro Secondari, un giovane operaio caduto nella fabbrica in cui, da quelle parti, hanno transitato almeno tre generazioni. E da quando è successo Carolina, la sua compagna, è rimasta sola, con un figlio di dieci anni, e con una fatica immensa a sprofondare nella disperazione per la perdita dell’amore della sua vita. Perché non riesce a piangere? Perché non impazzisce dal dolore? Sono passati sette giorni ormai e per lei sembra non essere cambiato nulla. Nonostante gli sforzi, non riesce ad afferrare quello strazio giusto, sacrosanto e necessario a farla sentire una persona normale. Manca solo un giorno al funerale e tutti si aspettano una giovane vedova devastata. Carolina non può e non deve deludere nessuno, soprattutto se stessa.

Cast
Chiara Martegiani, Renato Carpentieri, Stefano Dionisi, Arturo Marchetti, Milena vukotic

#ESCOintour #Sudtitles #Palermo #Cinema #Cinemaitaliano

Biglietto unico 6,50 €

http://sudtitles.com

View Event →
Palermo: Orsi Corti al #PYC
Apr
4
to Apr 5

Palermo: Orsi Corti al #PYC

orsi corti

PYC - Palermo Youth Centre in collaborazione con Orsi Vagoni Lab è lieto di presentarvi la rassegna di cortometraggi indipendenti "OrsiCorti" che si svolgerà presso la sede centrale del PYC (Via G. De Spuches, 20) in quattro differenti incontri!

#OrsiCorti è una rassegna di cortometraggi indipendenti realizzati da ragazzi siciliani provenienti da diverse realtà.
L'intento della rassegna è quello di creare un momento di incontro e di scambio tra gli autori e il pubblico.
Le quattro serate saranno divise in circa quaranta minuti di proiezione a cui seguirà un dibattito con gli autori.

PROGRAMMA (valido per ciascun incontro)
19.00h: Aperitivo con accompagnamento musicale.
21.00h: Inizio Proiezione.
23.00h: Conclusioni.


[Parte del ricavato autofinanzierà il progetto]

- - - - - - * PALINSESTO * - - - - - - -

📌Mercoledì 27 Marzo

- Nasi rotti (1') di Basaricò
- Bombance (12'15) di Gabriele Morale
- O'clock (11'40) di Francesco Campanella
- La notte (8') di Adriano Bilardello FilmMaker
- Climax (4'55) di Alfredo Ardizzone, Salvo Di Paola, Pietro Macaione
- Life (4'30) di Alessio Badalamenti

📌Venerdì 29 Marzo

- Gli amanti (10') di Davide Profilo Uno Truchlec
- Fare Forward (11') di Marco Grifò
- La scelta (6'40) di Giulia Galioto
- Crash (7'47) di Gabriele Bova
- Flawless (4'35) di Elettra Ciofalo, Chiara Guzzo, Agnese Lucchese
- Bullying Rewind (3'20) di Francesco Alessio Lindiner

📌Giovedì 4 Aprile

- La voce del Genio (14'47) di Alessio Corrao
- Danza macabra (9'48) di Giulio Gulizzi
- Gelato gratis (12’13) di Gabriele Cassarà
- MoltiVolti (5'09) di Elettra Ciofalo, Massimiliano Cosenza, Chiara Guzzo Martinez, Toni Mirabello
- Memoria antica (3'20) di Salvo Lo Coco

📌Venerdì 5 Aprile

- London (2'09) di Giorgio Angelico
- Twin Fantasy (11'49) di Pietro Macaione
- Ginestra Blu (11'13) di Guglielmo Brancato
- Ho conosciuto un uomo (8') di Francesco C-Man Gaita
- È tutta colpa loro (5') di Maria Pia Astuto, Francesco Campanella, Massimiliano Cosenza
- Una Storia (3'20) di Salvo Di Paola
- La Noce oltre il guscio (8') di Zoe lupo


Grafiche di Roberto Santomauro


------------------------------------------------------------
L'evento è GRATUITO ma riservato ai SOCI @ARCI 2019. E' possibile compilare il modulo d'iscrizione attraverso il seguente link [https://portale.arci.it/preadesione/the-factory] ed in seguito ritirare la tessera direttamente presso la sede del circolo.
La tessera ARCI ha un costo di 5 euro, durata annuale, ed oltre all'accesso a tutti i circoli ARCI d'Italia dà diritto ad una serie di sconti e convenzioni consultabili sul sito www.arci.it
Arci Palermo

View Event →
Caltanissetta: Forever Pina
Apr
4
6:30 PM18:30

Caltanissetta: Forever Pina

  • Palazzo Moncada Galleria Civica d'Arte (map)
  • Google Calendar ICS
forever pina

Collettivo SicilyMade con il patrocinio dell'Assessorato creatività e partecipazione Comune di Caltanissetta presenta

FOREVER PINA
proiezione pubblica del progetto “DANCE! The NELKEN-Line”
a cura di Roberto Giambrone

giovedì 4 APRILE | ore 18.30
Sala degli Oratori
Palazzo Moncada Galleria Civica d'Arte Caltanissetta
Ingresso libero


FOREVER PINA

Sono passati dieci anni dalla morte di Pina Bausch e la sua presenza tra noi sembra ancora più forte, non solo nel mondo della danza contemporanea, che dal suo lavoro continua a trarre ispirazione, ma anche tra i tanti che hanno saputo cogliere e restituire l’impulso umanistico della coreografa attraverso il gesto condiviso.
Il progetto “DANCE! The NELKEN-Line”, promosso dalla Pina Bausch Foundation, favorisce lo sconfinamento della danza dai luoghi deputati alla creazione artistica professionale agli spazi urbani e comunitari, in sintonia con lo spirito che ha sempre animato il lavoro dell’artista tedesca, soprattutto nel ciclo degli spettacoli sulle città del mondo.
La proiezione del video realizzato durante il laboratorio condotto da Simona Miraglia e la realizzazione della Nelken Line a Caltanissetta sarà l’occasione per ripercorrere le tappe più importanti della biografia artistica di Pina Bausch: dagli esordi espressionisti con Kurt Jooss all’affermazione del Tanztheater negli anni ’70 e ’80. La sua passione, il rigore formale, il “metodo” delle domande e l’invenzione di un “teatro dell’esperienza” hanno influenzato generazioni di nuovi coreografi e danzatori e hanno lasciato il segno negli spettatori di tutto il mondo. L’incontro, curato da Roberto Giambrone, sarà l’occasione per ricordare anche il particolare rapporto di Pina Bausch con la Sicilia, sancito dalla realizzazione di Palermo Palermo, di cui quest’anno ricorre il trentennale del debutto.

Roberto Giambrone, giornalista, studioso e critico di teatro e danza, collabora con “Il Sole 24 Ore”, “Danza e Danza” e “La Repubblica - Palermo”

View Event →
Palermo: Alice - riscrittura sonora
Apr
3
10:45 PM22:45

Palermo: Alice - riscrittura sonora

alice

Una riscrittura sonora della pellicola originale Alice, film surrealista cecoslovacco
del 1988 diretto dal genio di Jan Švankmajer, che rivisita le storie classiche di Lewis
Carroll (Alice nel Paese delle Meraviglie e Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò)
con uno stile originale: mentre i romanzi sono bizzarri e leggeri, Alice appare come
un ritratto più oscuro e desolato della saga del Paese delle Meraviglie.
In questa reinterpretazione di Alice nel Paese delle Meraviglie permane un'ambiguità di
fondo sull'appartenenza della protagonista al mondo reale o quello fantastico e su
quando si compia il "salto" nel Paese delle Meraviglie.
Alessandro Librio (violino, viola, cello, basso, elettronica)
Angelo Sicurella (voce, elettronica)

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO

Alessandro Librio (Erice 1982)
Artista del suono e performer e compositore siciliano. Tra i più
recenti lavori ricordiamo le installazioni BLIND MUSIC
(Tokyo, per Alfa Romeo Japan 2018); BIRDSQUARTET per
quartetto d'archi volante (Oltreoreto Festival, Minifesta12
Collateral, Spasimo di Palermo 2018); Vincitore della residenza
presso l'Institute of Contemporary Arts and International
Cultural Exchange TOKAS di Tokyo (2018); Il Suono dei
Fiumi (Palermo centro storico, 2017); Studio N.3 (Nesxt, Torino,
2016); Music for the Queen per pianoforte e 100.000 api
(Villa Borghese, Roma, 2015); Recondito (Expo Milano, 2015);
Post-Frontier (14°Biennale di Venezia Architettura); Palermo a Venezia (54°Biennale di Venezia Arte,
Padiglione Italia, Venezia centro storico);
musiche composte per film EU 013 L’ultima Frontiera (regia Alessio Genovese, 2014), La Cause et
l’usage (vincitore al Centro Pompidou del premio Cinéma du Réel 2012, regia Dorin Brun e Julien Meunier,
2011).

Angelo Sicurella (Palermo 1981)
Cantante e musicista coinvolto nella musica elettronica, synth
pop e musica sperimentale, nella combinazione di materiali
musicali dal repertorio di musica classica e musica sacra e
profana con musica elettronica.
Già membro dell'Omosumo, i suoi due lavori solisti nel mondo
della musica sono Orfani per desiderio, pubblicato nel corso
degli anni 2015/2017, diviso in tre EP musicali. L'album racconta
la storia avvenuta nel 2013 al largo di Lampedusa, quando 368
persone morirono nella morsa di un mare calmo. E un LP
intitolato Yuki O, pubblicato a novembre 2017.
Ha usato la sua voce nel mondo dell'improvvisazione radicale in collaborazione con diversi artisti, tra cui
l'orchestra Fete Foreign, creata da Barre Philips in collaborazione con CRAMS, IVAN ILLICH - con A.
Sicurella come voce unica di un ensemble di 27 elementi.
Ha registrato diversi documentari - uno dei quali ha vinto il Morrione Prize 2015 e uno in concorso al
Festival del Cinema di Roma (Alice in the city) - e diversi spettacoli teatrali e di danza, uno dei quali è stato
vinto da Strabismi 2017 e selezionato a Milano Off FIL 2017 per una serie di spettacoli al Teatro Verdi e un
altro che ha recentemente debuttato nella prestigiosa rassegna degli Orestiadi di Gibellina.
In EOIKA, dei ballerini F. Aloisio e S. Vicari, ha avuto l'opportunità di creare e sperimentare un READY
PLAYED: una performance audio consistente nell'uso di materiale già esistente editato e suonato a grappolo,
nell'assemblaggio di un'orchestra mai esisteva e con generi musicali diversi (da Debussy a Pan Sonic, a
Stockhausen, a Zeena Parkins e Evan Parker insieme) con la possibilità di modificare in tempo reale la trama
sonora attraverso l'uso di effetti usati dal vivo e in estemporanea.
Collabora con la ballerina Giovanna Velardi per la realizzazione di un nuovo spettacolo.
Insieme a Igor Scalisi Palminteri, un pittore palermitano, ha progettato una performance di pittura sonora,
intitolata 300gr, ovvero il peso approssimativo di un cuore umano. Ogni tratto di pennello sulla tela è
organizzato, filtrato e manipolato con un campionatore sonoro in tempo reale e sintetizzato da effetti
sonori, formando un dipinto che diventa tessuto visivo e sonoro.

View Event →
Catania: Catania Film Fest - 8° edizione
Apr
3
to Apr 6

Catania: Catania Film Fest - 8° edizione

  • Cine Teatro Odeon Catania (map)
  • Google Calendar ICS
catania film fest.it -gold elephant world

Selezione ufficiale all'8°Catania Film Fest - Gold Elephant World Awards 2019.
Proiezione del film "Diario di Tonnara" per la regia di Giovanni Zoppeddu.
Produzione Istituto Luce Cinecittà

Il Regista sarà presente alla proiezione al Cine teatro Odeon Catania.

→ Mercoledì 3 Aprile
→ Cine teatro Odeon Catania
→ INGRESSO LIBERO (fino ad esaurimento posti)

View Event →
Palermo: anteprima "Cafarno, caos e miracoli"
Apr
2
8:00 PM20:00

Palermo: anteprima "Cafarno, caos e miracoli"

cafarno-caos e miracoli-cinema days

Nuova anteprima Lucky Red al Rouge et Noir.
Martedì 2 aprile alle 20:15 "Cafarnao - Caos e miracoli" di Nadine Labaki.
In occasione dei CinemaDays il biglietto avrà un costo di 3 euro per tutti.

Dopo il sorprendente esordio alla regia con “Caramel”, Nadine Labaki firma la regia di “Cafarnao – caos e miracoli” per raccontare, ancora una volta, la complessa realtà contemporanea.
Candidato agli Oscar® e ai Golden Globe 2018 per il miglior film straniero e vincitore del Premio della Giuria a Cannes, il film è un'opera struggente ed emozionante.
Al centro della vicenda Zain, un bambino coraggioso che decide di ribellarsi al suo destino, portando in tribunale i suoi stessi genitori...

View Event →
Palermo: Aspettando Joshua Oppenheimer
Apr
2
7:30 PM19:30

Palermo: Aspettando Joshua Oppenheimer

  • Centro Sperimentale di Cinematografia - Sede Sicilia (map)
  • Google Calendar ICS
look of silence

lunedì 1 e martedì 2 aprile la sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia sarà eccezionalmente aperta, per la proiezione dei film: 'The act of killing' e 'The look of silence' , del regista statunitense Joshua Oppenheimer, che giovedì 4 aprile, terrà una masterclass in occasione della giornata dedicata alla cerimonia di consegna dei diplomi. Saranno gli studenti del corso di documentario, coordinati dalla direttrice artistica Costanza Quatriglio, a introdurre i due capolavori di Oppenheimer. L'ingresso straordinario di lunedi e martedi sarà libero fino a esaurimento posti.

View Event →
Catania: ESCO in tour - Mastandrea presenta "Ride"
Apr
1
3:30 PM15:30

Catania: ESCO in tour - Mastandrea presenta "Ride"

esco in tour-mastandrea-ride-catania

Per un nuovo ciclo di ESCO IN TOUR, SudTitles Palermo invita Valerio Mastandrea a presentare il suo primo film da regista, RIDE, in tour per la Sicilia. Con il regista sarà presente in sala anche l'attrice protagonista Chiara Martegiani.

Il trailer ufficiale: https://www.youtube.com/watch?v=QkeOHTr7Pzg

SINOSSI
Una domenica di maggio, a casa di Carolina si contano le ore. Il lunedì successivo bisognerà aderire pubblicamente alla commozione collettiva che ha travolto una piccola comunità sul mare, a pochi chilometri dalla capitale. Se n’è andato Mauro Secondari, un giovane operaio caduto nella fabbrica in cui, da quelle parti, hanno transitato almeno tre generazioni. E da quando è successo Carolina, la sua compagna, è rimasta sola, con un figlio di dieci anni, e con una fatica immensa a sprofondare nella disperazione per la perdita dell’amore della sua vita. Perché non riesce a piangere? Perché non impazzisce dal dolore? Sono passati sette giorni ormai e per lei sembra non essere cambiato nulla. Nonostante gli sforzi, non riesce ad afferrare quello strazio giusto, sacrosanto e necessario a farla sentire una persona normale. Manca solo un giorno al funerale e tutti si aspettano una giovane vedova devastata. Carolina non può e non deve deludere nessuno, soprattutto se stessa.

Cast
Chiara Martegiani, Renato Carpentieri, Stefano Dionisi, Arturo Marchetti, Milena vukotic

#ESCOintour #Sudtitles #Palermo #Cinema #Cinemaitaliano

Biglietto prezzo intero 6,50 €
Biglietto prezzo ridotto 5 €

http://sudtitles.com

View Event →
Palermo: The Rocky Horror Pictures Show - Jazz on Movies e altro
Mar
31
6:00 PM18:00

Palermo: The Rocky Horror Pictures Show - Jazz on Movies e altro

the rocky horror picture show-jazz on movies

The Rocky Horror Picture Show (1975) di Jim Sharman, con Tim Curry, Susan Sarandon e Meatloaf
L'opera è tratta dal musical del 1973 "The Rocky Horror Show" di Richard O'Brien , sceneggiatore e autore delle musiche poi usate anche nella trasposizione cinematografica. Per i contenuti trasgressivi, il film fece sensazione sul pubblico di allora ma le corrosive allegorie con cui vengono affrontati temi come travestitismo, eterosessualità e bisessualità mantengono ancora oggi un impatto emotivo molto forte. Ne è conferma la sua ininterrotta programmazione e la ripresa del musical originale che sta infiammando i teatri europei. Molti dei travolgenti brani della colonna sonora sono diventati nel frattempo classici senza tempo, da "Sweet transvestite" a "Dammit, Janet!", da "The time warp" a "Don't dream it, be it".
------------------------------------------------
Il film fa parte della rassegna Jazz on Movie & altro. Diciotto settimane di grande cinema in un solo abbonamento, dal 4 novembre al 7 aprile 2019, ed altrettante pietre miliari a documentare il rapporto di amore e complicità che fin dagli inizi ha inestricabilmente legato la settima arte alla musica, sia essa jazz, blues, rock o classica.
La rassegna è a cura di Mario Bellone. Ogni proiezione sarà introdotta da Gigi Razete insieme a vari ospiti e clip video.

I film saranno proiettati le domeniche alle ore 18.00

N.B per gli abbonati alla Stagione "Brass in Jazz" il pacchetto "Jazz on Movie" sarà acquistabile a soli 20,00 + diritti

---------------------------------------PREZZI----------------------------------
Abbonamento a 18 Film Platea 45€ + diritti
Abbonamento a 18 Film Galleria 35€ + diritti

Biglietto singolo
4€ + diritti Platea
3€ + diritti Galleria

View Event →
Palermo: Orsi Corti al #PYC
Mar
27
to Mar 29

Palermo: Orsi Corti al #PYC

orsi corti

PYC - Palermo Youth Centre in collaborazione con Orsi Vagoni Lab è lieto di presentarvi la rassegna di cortometraggi indipendenti "OrsiCorti" che si svolgerà presso la sede centrale del PYC (Via G. De Spuches, 20) in quattro differenti incontri!

#OrsiCorti è una rassegna di cortometraggi indipendenti realizzati da ragazzi siciliani provenienti da diverse realtà.
L'intento della rassegna è quello di creare un momento di incontro e di scambio tra gli autori e il pubblico.
Le quattro serate saranno divise in circa quaranta minuti di proiezione a cui seguirà un dibattito con gli autori.

PROGRAMMA (valido per ciascun incontro)
19.00h: Aperitivo con accompagnamento musicale.
21.00h: Inizio Proiezione.
23.00h: Conclusioni.


[Parte del ricavato autofinanzierà il progetto]

- - - - - - * PALINSESTO * - - - - - - -

📌Mercoledì 27 Marzo

- Nasi rotti (1') di Basaricò
- Bombance (12'15) di Gabriele Morale
- O'clock (11'40) di Francesco Campanella
- La notte (8') di Adriano Bilardello FilmMaker
- Climax (4'55) di Alfredo Ardizzone, Salvo Di Paola, Pietro Macaione
- Life (4'30) di Alessio Badalamenti

📌Venerdì 29 Marzo

- Gli amanti (10') di Davide Profilo Uno Truchlec
- Fare Forward (11') di Marco Grifò
- La scelta (6'40) di Giulia Galioto
- Crash (7'47) di Gabriele Bova
- Flawless (4'35) di Elettra Ciofalo, Chiara Guzzo, Agnese Lucchese
- Bullying Rewind (3'20) di Francesco Alessio Lindiner

📌Giovedì 4 Aprile

- La voce del Genio (14'47) di Alessio Corrao
- Danza macabra (9'48) di Giulio Gulizzi
- Gelato gratis (12’13) di Gabriele Cassarà
- MoltiVolti (5'09) di Elettra Ciofalo, Massimiliano Cosenza, Chiara Guzzo Martinez, Toni Mirabello
- Memoria antica (3'20) di Salvo Lo Coco

📌Venerdì 5 Aprile

- London (2'09) di Giorgio Angelico
- Twin Fantasy (11'49) di Pietro Macaione
- Ginestra Blu (11'13) di Guglielmo Brancato
- Ho conosciuto un uomo (8') di Francesco C-Man Gaita
- È tutta colpa loro (5') di Maria Pia Astuto, Francesco Campanella, Massimiliano Cosenza
- Una Storia (3'20) di Salvo Di Paola
- La Noce oltre il guscio (8') di Zoe lupo


Grafiche di Roberto Santomauro


------------------------------------------------------------
L'evento è GRATUITO ma riservato ai SOCI @ARCI 2019. E' possibile compilare il modulo d'iscrizione attraverso il seguente link [https://portale.arci.it/preadesione/the-factory] ed in seguito ritirare la tessera direttamente presso la sede del circolo.
La tessera ARCI ha un costo di 5 euro, durata annuale, ed oltre all'accesso a tutti i circoli ARCI d'Italia dà diritto ad una serie di sconti e convenzioni consultabili sul sito www.arci.it
Arci Palermo

View Event →
Palermo: proiezione film "Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto"
Mar
25
to Mar 27

Palermo: proiezione film "Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto"

gauguin a tahiti_il paradiso perduto

Tre proiezioni speciali al Rouge et Noir, lunedì 25, martedì 26 e mercoledì 27 marzo, del documentario della Nexo Digital dedicato a Paul GAUGUIN.

Il film evento con soggetto di Marco Goldin e Matteo Moneta, sceneggiatura di Matteo Moneta e regia di Claudio Poli dedicato all’artista che lasciò tutto per seguire la sua ispirazione primitiva e reinventare completamente la pittura occidentale.
Con la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini e la colonna sonora originale di Remo Anzovino.

Da Tahiti alle Isole Marchesi.
È il primo aprile del 1891 quando, a bordo della nave Océanien, Paul Gauguin lascia Marsiglia diretto a Tahiti, in Polinesia. Ha quarantatré anni e quella giornata segna l’inizio di un viaggio che porterà l’artista agli antipodi della civiltà, alla ricerca dell’alba del Tempo e dell’Uomo. Ai Tropici, Gauguin (1848-1903) resterà quasi senza intervalli fino alla morte: dodici anni di disperata e febbrile ricerca di autenticità, di immersioni sempre più profonde nella natura lussureggiante, di sensazioni, visioni e colori ogni volta più puri e accesi; l’approdo definitivo in un Eden talvolta crudele che farà di lui uno dei pittori più grandi di sempre tra quelli che si ispirarono alle Muse d’Oltremare.

lunedì 25 alle 16:30
martedì 26 alle 20:30
mercoledì 27 alle 18:20

View Event →
Trapani: proiezione "A un metro da te"
Mar
21
6:00 PM18:00

Trapani: proiezione "A un metro da te"

a un metro da te

In Proiezione al Cinema Golden l'attesissimo Film A Un Metro Da Te
Comunichiamo che i biglietti fatti in prevendita danno diritto al posto riservato
Film In Proiezione dal 21 al 26 marzo Orari 18:00 20:00 22:00
Per informazioni rivolgersi al Botteghino del Golden oppure al numero di telefono 0923 931725
TRAMA A UN METRO DA TE:
A un metro da te, il film di Justin Baldoni, racconta di un amore romantico e drammatico, ostacolato da una malattia che tiene i due protagonisti lontani, privati di qualsiasi contatto fisico che possa minacciare la cura sperimentale che stanno seguendo.
. Hanno diciassette anni, si conoscono nell'ospedale dove sono entrambi ricoverati ed è amore a prima vista. La malattia li costringe a restare sempre a una distanza di sicurezza di un metro e mezzo, per non rischiare di trasmettersi tra loro batteri che potrebbero essere letali, e questo rende tutto molto complicato.
Attraverso gli sguardi, i sorrisi e un amore profondo e totale come solo quello di due adolescenti può essere, i due riusciranno a farsi forza e ad avvicinarsi emotivamente l'uno all'altro infondendosi coraggio a vicenda in questo lungo percorso e trovando finalmente qualcosa che gli dia la spinta giusta per voler guarire e tornare a vivere.
I due giovani impareranno presto che ci sono infinite possibilità di stare insieme e scopriranno di avere una forza dentro capace di travalicare la distanza.

View Event →
Palermo: Tre di Kubrick - Omaggio a Stanley Kubrick a 20 anni dalla morte
Mar
15
to Mar 29

Palermo: Tre di Kubrick - Omaggio a Stanley Kubrick a 20 anni dalla morte

  • Cantieri Culturali alla Zisa (map)
  • Google Calendar ICS
tre di Kubrick 20 anni dalla morte Stanley Kubrick

Lumpen presenta
in collaborazione con
Comune di Palermo
Assessorato alla Cultura
Park Circus
Pizza e Cucina
(Via XX settembre 65a/ P.zza Castelnuovo 37 -38 Palermo)
Cre.Zi.Plus
Tipografia dell'Università

Il Cinema ritrovato a Palermo 2019
direzione artistica Franco Maresco

CINEMA DE SETA
Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili,4)
ingresso 5 euro

Il 7 marzo del 1999 moriva Stanley Kubrick e nello stesso anno, al festival di Venezia, veniva presentato il suo ultimo film, Eyes Wide Shut. Sono passati 20 anni e l'associazione Lumpen per l'occasione ( a marzo ) presenterà al cinema De Seta tre capolavori per ricordare questo genio assoluto del cinema: Arancia Meccanica ( 1971 ), Full Metal Jacket ( 1987 ), Lolita ( 1962 ).

VENERDI' 15 MARZO 2019 ORE 21
ARANCIA MECCANICA
di Stanley Kubrick
Regno Unito/ USA 1971
introduce Franco Maresco (regista)


SABATO 23 MARZO 2019 ORE 21
FULL METAL JACKET
di Stanley Kubrick
USA/Regno Unito 1987
video-introduzione di Gian Luca Farinelli
(direttore Cineteca di Bologna)


VENERDI' 29 MARZO 2019 ORE 21
LOLITA
di Stanley Kubrick
USA 1962
introduce Giorgio Vasta (scrittore)


RESTAURO 4K PARK CIRCUS
film in lingua originale con sottotitoli.

prevendite online
https://billetto.it/e/tre-di-kubrick-omaggio-a-stanley-kubrick-a-20-anni-dalla-morte-biglietti-342799


Ristoro pre-proiezione
A partire dalle 19.00 aperi-cinema alla Social Kitchen di Cre.Zi. Plus. (Pad. 10 dei Cantieri Culturali, alle spalle del Cinema De Seta). Compreso nel costo del biglietto della proiezione un buon piatto aperitivo!
http://www.creziplus.it/

Info
www.associazionelumpen.com

View Event →
Palermo: proiezione "Momenti di trascurabile felicità" con PIF in sala
Mar
15
6:30 PM18:30

Palermo: proiezione "Momenti di trascurabile felicità" con PIF in sala

PIF momenti di trascurabile felicità.jpg

Venerdì 15 marzo per lo spettacolo delle 18:30 di "Momenti di trascurabile felicità", saranno presenti in sala PIF, il regista Daniele Luchetti e l'attrice Thony; i tre saluteranno il pubblico del Rouge et Noir prima della proiezione.

Il film è liberamente tratto dall’omonimo libro di Francesco Piccolo.

A Paolo viene concesso, dopo la sua morte, di tornare sulla terra per un’ora e trentadue minuti: novantadue minuti di bilanci. Avrà il tempo di fare i conti con le cose importanti della propria vita, o gli torneranno in mente solo momenti di trascurabile felicità?

Spettacoli alle 16:30/18:30/20:30/22:30

Prevendite già aperte al botteghino del cinema, ogni giorno dalle 16:30 (NO PRENOTAZIONI POSTI E BIGLIETTI).

View Event →
Trapani: event speciale "Diabolik sono io"
Mar
13
9:30 PM21:30

Trapani: event speciale "Diabolik sono io"

diabolik sono io

PREVENDITA APERTA - POSTO RISERVATO
IL 13 Marzo Al Golden Ore 21:30 Prezzo 10,00 euro Biglietti in prevendita presso il botteghino del Cinema Golden telefono 0923 931725 a Marsala ... Affrettarsi per non perdere un evento unico
- Trapani presso Erboristeria Mimosa Di Via G.b. Fardella telefono 0923 29970
- Mazara del vallo presso Erboristeria L'angolo Verde in corso Umberto I telefono 0923 943474
Carissimi,
siamo felici di presentarvi un nuovo incredibile evento cinematografico: DIABOLIK SONO IO
DIABOLIK è il ladro che più di ogni altro è entrato nella leggenda: un fenomeno assoluto del mondo del fumetto con milioni di copie vendute.
Il docu-film DIABOLIK SONO IO guiderà gli spettatori attraverso la storia dell’intuizione di due giovani ed entusiaste imprenditrici milanesi nei primi anni ‘60, le sorelle Giussani, capaci di dar vita al Re del Terrore e al suo mondo.
Oltre a mostrare rari materiali d’archivio della casa editrice, il docu-film, si rivelerà anche un’indagine avvincente che cercherà una possibile spiegazione del mistero legato ad Angelo Zarcone, il disegnatore del Numero Uno di Diabolik, inspiegabilmente scomparso senza lasciare tracce dopo aver completato le tavole di quel primo albo.

Di Zarcone, soprannominato ‘il tedesco’ per la carnagione chiara e i capelli biondi, si sa soltanto che dopo aver consegnato alla redazione Astorina le tavole de Il re del terrore, il primo numero di Diabolik, sparì senza lasciare recapiti. Sembrava essersi volatilizzato. Si narra che nel 1982, in occasione del ventennale della testata, Angela e Luciana assoldarono persino il famoso investigatore Tom Ponzi per ritrovare Zarcone, ma il misterioso disegnatore si era come dissolto nel nulla. Un uomo in fuga, un latitante, un’ombra nera che si aggira nella notte, cosa succederebbe se quel disegnatore si trovasse oggi a cercare se stesso? Chi troverebbe? Angelo Zarcone oppure Diabolik?
Partendo da questo spunto, il docu-film immagina di tratteggiare un identikit quanto più accurato del Re del Terrore. A fare da fil rouge della narrazione saranno ancora una volta loro, le sorelle Giussani, grazie a un’intervista ‘senza tempo’ riemersa dalle Teche Rai, un materiale preziosissimo, che insieme ai ‘Super8 ritrovati’ dei viaggi di Angela e Luciana attorno al mondo, alle tavole storiche dell’archivio Astorina e agli omaggi disegnati dal vivo da Giuseppe Palumbo, contribuiranno a dare vita a un ritratto mai visto prima dell’eroe del fumetto.
Dopo il suo esordio il fumetto dedicato a Il Re del Terrore, dal nome del primissimo albo, raggiunse in breve tempo altissime tirature diventando un fenomeno di costume studiato da sociologi ed esperti di comunicazione.
Il formato degli albi di Diabolik, di piccola dimensione per poter essere tascabili, venne ideato per venire incontro alle esigenze dei pendolari che Angela Giussani osservava ogni mattina dalla finestra di casa sua, nelle vicinanze della stazione Cadorna, a Milano.
Da oltre cinquant’anni Diabolik viene edito senza interruzioni e ha superato gli 850 episodi pubblicati; i primi numeri della serie hanno raggiunto elevate quotazioni di mercato nel collezionismo e dalla sua nascita ad oggi ha venduto quasi 150 milioni di copie.

View Event →
Palermo: "In the same boat" - film documentario
Mar
13
8:15 PM20:15

Palermo: "In the same boat" - film documentario

Bauman the same boat

Proiezione speciale mercoledì 13 marzo alle 20:15 al Rouge et Noir: In The Same Boat di Rudy Gnutti.

L'umanità sta attraversando una fase critica e le risposte che darà ad alcune domande fondamentali porteranno ad un cambiamento radicale.
Le nuove tecnologie potrebbero essere la chiave per vivere in un mondo migliore e più giusto ma se non ridirigiamo il timone di questo vascello, il futuro potrebbe essere minaccioso.
Se anche a livello mondiale riuscissimo a riorganizzarci e a far sì che le nostre vite non ruotino tutte attorno alla produzione, se riuscissimo insomma a rallentare il motore della nostra barca, poi… che cosa faremmo? Il nostro è un mondo che vive di enormi paradossi. Siamo capaci di costruire ed ammassare enormi ricchezze, ma non sappiamo ridistribuirle al maggior numero di persone possibile. Eppure siamo all’alba di un nuovo mondo, un mondo dove mancherà il lavoro, un mondo che, se non saremo stati noi a rendere meno disuguale, segnerà sempre più profondi confini tra chi ha e chi non ha. Siamo di fronte ad una opportunità unica. Possiamo cambiare rotta. Sarebbe un bene per tutti. In fondo siamo tutti sulla stessa barca.

Nell’opera del regista Rudy Gnutti, i maggiori pensatori ed economisti (Zygmunt Bauman, Tony Atkinson, Serge Latouche, Erik Brynjolfsson, Mariana Mazzucato, Pepe Mujica e altri) si interrogano sulle grandi trasformazioni in atto nelle economie avanzate e sull’impatto che tali trasformazioni potranno avere sul mercato del lavoro, sulla distribuzione del reddito e sui sistemi di sicurezza sociale.

Biglietto unico 6 euro, prevendita al botteghino del cinema.

View Event →
Palermo: Rassegna cinematografica "Contemporáneos. Cine español actual"
Mar
13
to Apr 3

Palermo: Rassegna cinematografica "Contemporáneos. Cine español actual"

  • Istituto Cervante Palermo (map)
  • Google Calendar ICS
Rassegna cinematografica "Contemporáneos. Cine español actual"

Contemporáneos è una rassegna cinematográfica che propone la produzione più recente del cinema spagnolo. Definire oggi il cinema spagnolo significa soffermarsi sulla pluralità dei suoi contenuti, sulla diversità dei suoi formati e delle sue forme di produzione come segno di identità. Questo programma offre una piccola panoramica della produzione contemporanea attraverso quattro titoli che, tra finzione e documentario, ne rappresentano i generi e le diverse inquietudini tematiche.

Julia Ist (Elena Martín, 2017)
No sé decir adiós (Lino Escalera, 2016)
María y los demás (Nely Reguera, 2016)
Saura (s) (Felix Viscarret, 2017)

Ingresso libero. VI ASPETTIAMO!

View Event →
Catania: proiezione "Alexander McQueen - Il genio della moda"
Mar
13
6:30 PM18:30

Catania: proiezione "Alexander McQueen - Il genio della moda"

Alexander McQueen il genio della moda Multisla Alfieri

ALEXANDER MCQUEEN. IL GENIO DELLA MODA. Solo mercoledì 13 marzo al cinema Alfieri. Ore: 18,30 - 20,45.
Cresciuto nell’East London, Alexander McQueen era un semplice ragazzo della working class inglese, senza doti né prospettive. Ma nel suo intimo, “Lee” ha sempre saputo di non essere come gli altri. Riflettendo sulla savage beauty e la dirompente vivacità del suo design, i registi evocano una figura opaca, tra tortura e ispirazione, per celebrare un genio radicale e ipnotico e la profonda influenza che ha avuto sulla sua epoca.
Candidato come "Miglior film britannico" e "Miglior documentario" ai BAFTA , sottolinea i momenti fondamentali della vita del designer attraverso una selezione dei suoi spettacoli più personali e iconici e ha incassato quasi 1.000.000€ nel Regno Unito.

ALEXANDER MCQUEEN. IL GENIO DELLA MODA.
Solo mercoledì 13 marzo al cinema Alfieri.
Orari spettacoli: 18,30 - 20,45.
Durata: h. 1,41.
Regia: Ian Bonhôte, Peter Ettedgui.
Cast: Alexander McQueen.
Prezzo ingresso: € 10 intero; € 7 ridotto anziani over 60, bambini fino a 12 anni, studenti universitari (muniti di documento di iscrizione). FILM EVENTO.

View Event →
Palermo: proiezione "The House That Jack Built" di Lars von Trier in v.o. e integrale
Mar
12
8:30 PM20:30

Palermo: proiezione "The House That Jack Built" di Lars von Trier in v.o. e integrale

the house that jack built lars von trier

Proiezione speciale e unica al Rouge et Noir, martedì alle 20:30 in versione integrale e in originale con sottotitoli in italiano The House That Jack Built di Lars von Trier, con Matt Dillon, Bruno Ganz e Uma Thurman.

Diretto e sceneggiato da Lars von Trier, da un'idea dello stesso sviluppata con Jenle Hallund, "The House That Jack Built" (La casa di Jack) è ambientato negli Stati Uniti degli anni Settanta e segue Jack, un uomo molto scaltro e intelligente, attraverso cinque differenti episodi avvenuti nella sua lunga carriera di serial killer. La vicenda segue il punto di vista di Jack che considera ogni omicidio (ne racconta nel dettaglio quattro ma sostiene di averne commessi una sessantina) come un'opera d'arte in sé, anche se il suo comportamento disfunzionale gli dà spesso problemi con il mondo che lo circonda.

Con la direzione della fotografia di Manuel Albert Claro, le scenografie di Simone Grau Roney e i costumi di Manon Rasmussen, "La casa di Jack" ha segnato il ritorno del regista Lars von Trier al Festival di Cannes, da dove mancava dal 2011 e dalla contestatissima presentazione di Melancholia.

Biglietti al botteghino del cinema, 7,50 euro e ridotto 5 euro per universitari e over 65.

View Event →
Palermo: Mädchen in Uniform (Ragazze in uniforme)
Mar
12
5:30 PM17:30

Palermo: Mädchen in Uniform (Ragazze in uniforme)

Mädchen in Uniform (Ragazze in uniforme) Goethe Institut Palermo

Versione originale con sottotitoli italiani - Ingresso libero

In collaborazione con Sicilia Queer filmfest e Institut français Palermo

Prussia, 1910. A seguito della morte della madre, Manuela viene spedita dalla zia in un collegio rigorosamente femminile. Qui le parole d’ordine sono Zucht und Ordnung, ordine e disciplina, eppure tra le maglie del controllo, la vita sotterranea delle educande è fatta di vitalità repressa, sogni e amori impossibili. Uno su tutti, condiviso da molte ragazze, quello nei confronti dell’istitutrice, la signorina Elisabeth von Bernburg, nel cui cuore la nuova arrivata riuscirà forse a far breccia.
Interpretato da una giovanissima e splendida Romy Schneider, il film è il remake del celebre film omonimo del 1931, realizzato da Leontine Sagan in piena Repubblica di Weimar. Siamo nel 1958, e se a Hollywood vige ancora il codice Hayes, anche in un film tedesco che guarda al grande pubblico, l’intreccio amoroso non può certo prevedere un happy ending. Eppure la spensieratezza, l’ardore e la forza della dichiarazione d’amore incarnata dal personaggio interpretato da una Romy Schneider ventenne faranno di alcune scene di questo film uno dei più potenti inni all’amore e alla libertà mai visti su grande schermo.

Regia: Géza von Radványi
Fotografia: Werner Krien
Montaggio: Ira Oberberg
Interpreti: Lilli Palmer, Romy Schneider, Therese Giehse, Christine Kaufmann
Produzione: Artur Brauner, Joseph Spigler
Repubblica Federale di Germania / Francia 1958, 95 min.

View Event →