Filtering by: oggi

Catania: proiezione del film "Balon" ed incontro con il regista Pasquale Scimeca
May
15
9:00 PM21:00

Catania: proiezione del film "Balon" ed incontro con il regista Pasquale Scimeca

proiezione film balon e incontro con il regista pasquale scimeca.jpg

L'Associazione culturale Gammazita e Piazza dei libri,
promuovono 𝐥𝐚 𝐏𝐑𝐎𝐈𝐄𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐆𝐑𝐀𝐓𝐔𝐈𝐓𝐀 𝐝𝐢 𝐮𝐧 𝐟𝐢𝐥𝐦 𝐩𝐞𝐫 𝐜𝐨𝐧𝐨𝐬𝐜𝐞𝐫𝐬𝐢, un'𝐎𝐏𝐄𝐑𝐀 𝐂𝐎𝐍𝐓𝐑𝐎 𝐋𝐀 𝐏𝐀𝐔𝐑𝐀 𝐄 𝐈𝐋 𝐑𝐀𝐙𝐙𝐈𝐒𝐌𝐎,
📌 𝐌𝐞𝐫𝐜𝐨𝐥𝐞𝐝𝐢̀ 𝟏𝟓 𝐦𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏.𝟎𝟎 in Piazza dei libri
𝐢𝐧 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐚𝐠𝐧𝐢𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐫𝐞𝐠𝐢𝐬𝐭𝐚 Pasquale Scimeca
🎥 𝐁𝐀𝐋𝐎𝐍 - 𝐚𝐧𝐧𝐨 𝟐𝟎𝟏𝟕 - Produzione Arbash Film

********************************

𝐈𝐋 𝐅𝐈𝐋𝐌
“Balon” è il racconto del viaggio di due fratelli, Amin e Isokè, viaggiatori per scelta dalla Sierra Leone al Nord Europa.

Sierra Leone, oggi. Amin ha dieci anni e la cosa che lo fa più felice è giocare a calcio. Lui e sua sorella Isokè, quindici anni, si ritrovano soli dopo che la loro famiglia viene massacrata da mercenari durante una sparatoria nel loro piccolo villaggio. Facendosi coraggio, per scampare a morte e miseria si mettono in viaggio con poche risorse in uno zainetto. Sanno solo di doversi dirigere a Nord, senza avere la minima idea di dove si trovi la Svezia, il Paese che il nonno ha consigliato loro di raggiungere. Attraversano paesaggi differenti, fiumi, passano la notte nel deserto, incontrano due brave persone che li aiutano e criminali trafficanti di corpi che li considerano solo sotto forma di fonte di guadagno. Catturati da una milizia, dopo mesi di prigionia e lavoro da schiavi, riescono a salire su un barcone che leva l’ancora verso l’ignoto.

Il regista Pasquale Scimeca ha girato per 6 mesi insieme ai bambini del luogo e 𝐭𝐨𝐫𝐧𝐞𝐫𝐚̀ 𝐢𝐧 𝐒𝐢𝐞𝐫𝐫𝐚 𝐋𝐞𝐨𝐧𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐜𝐨𝐬𝐭𝐫𝐮𝐢𝐫𝐞, 𝐠𝐫𝐚𝐳𝐢𝐞 𝐚𝐥 𝐫𝐢𝐜𝐚𝐯𝐚𝐭𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐟𝐢𝐥𝐦, 𝐬𝐜𝐮𝐨𝐥𝐞, 𝐜𝐚𝐦𝐩𝐢 𝐝𝐢 𝐜𝐚𝐥𝐜𝐢𝐨 𝐞 𝐢 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐢 𝐩𝐨𝐳𝐳𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝐯𝐢𝐥𝐥𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨. “𝑄𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑒̀ 𝑖𝑙 𝑚𝑖𝑜 𝑟𝑎𝑐𝑐𝑜𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝐴𝑓𝑟𝑖𝑐𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑒𝑚𝑝𝑜𝑟𝑎𝑛𝑒𝑎
– dice - 𝑬̀ 𝒖𝒏’𝒊𝒏𝒅𝒂𝒈𝒊𝒏𝒆 𝒂𝒏𝒕𝒓𝒐𝒑𝒐𝒍𝒐𝒈𝒊𝒄𝒂 𝒑𝒆𝒓 𝒓𝒂𝒄𝒄𝒐𝒏𝒕𝒂𝒓𝒆 𝒍𝒂 𝒗𝒊𝒐𝒍𝒆𝒏𝒛𝒂 𝒆 𝒍𝒂 𝒑𝒐𝒗𝒆𝒓𝒕𝒂̀ 𝒅𝒊 𝒖𝒏 𝒊𝒏𝒕𝒆𝒓𝒐 𝒑𝒂𝒆𝒔𝒆. 𝑷𝒆𝒓𝒄𝒉𝒆́ 𝒔𝒐𝒍𝒐 𝒍𝒂 𝒄𝒐𝒏𝒐𝒔𝒄𝒆𝒏𝒛𝒂 𝒅𝒊 𝒄𝒊𝒐̀ 𝒄𝒉𝒆 𝒆̀ 𝒍𝒐𝒏𝒕𝒂𝒏𝒐 𝒅𝒂 𝒏𝒐𝒊 𝒑𝒖𝒐̀ 𝒎𝒖𝒐𝒗𝒆𝒓𝒆 𝒖𝒏 𝒂𝒕𝒕𝒆𝒈𝒈𝒊𝒂𝒎𝒆𝒏𝒕𝒐 𝒅𝒊𝒗𝒆𝒓𝒔𝒐 𝒗𝒆𝒓𝒔𝒐 𝒊 𝒎𝒊𝒈𝒓𝒂𝒏𝒕𝒊 𝒄𝒉𝒆 𝒃𝒖𝒔𝒔𝒂𝒏𝒐 𝒏𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒏𝒐𝒔𝒕𝒓𝒂 𝒕𝒆𝒓𝒓𝒂”.

********************************
𝐋𝐚 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚 𝐝𝐢 𝐁𝐚𝐥𝐨𝐧

𝐋𝐚 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐏𝐚𝐬𝐪𝐮𝐚𝐥𝐞 𝐒𝐜𝐢𝐦𝐞𝐜𝐚 𝐧𝐚𝐫𝐫𝐚 𝐧𝐞𝐥 𝐟𝐢𝐥𝐦 𝐠𝐥𝐢 𝐞̀ 𝐬𝐭𝐚𝐭𝐚 𝐫𝐚𝐜𝐜𝐨𝐧𝐭𝐚𝐭𝐚 𝐝𝐚 𝐮𝐧 𝐛𝐚𝐦𝐛𝐢𝐧𝐨 𝐧𝐞𝐥 𝐂𝐞𝐧𝐭𝐫𝐨 𝐝’𝐚𝐜𝐜𝐨𝐠𝐥𝐢𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐦𝐢𝐧𝐨𝐫𝐢 𝐧𝐨𝐧 𝐚𝐜𝐜𝐨𝐦𝐩𝐚𝐠𝐧𝐚𝐭𝐢 𝐢𝐧 𝐒𝐢𝐜𝐢𝐥𝐢𝐚. Amin è stato costretto a scappare con sua sorella Isokè dal loro villaggio in Nigeria. Dove fece irruzione una banda di miliziani di Boko Haram: bruciarono le case, uccisero i genitori e gli altri fratelli di Amin e Isokè. Un vecchio aveva una cartina geografica dove l’Europa è un puntino, i suoi figli vivono in Svezia e ai due bambini consiglia di andare lì, sulla cartina non sembra lontana. E partono per questo viaggio drammatico: il deserto, la Libia, la cattura, la prigione, le violenze inaudite.

«𝑆𝑜𝑛𝑜 𝑐𝑜𝑠𝑒 𝑐ℎ𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑜𝑠𝑐𝑖𝑎𝑚𝑜, 𝑐ℎ𝑒 𝑣𝑒𝑑𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑖𝑛 𝑡𝑣 𝑒 𝑙𝑒𝑔𝑔𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑠𝑢𝑖 𝑔𝑖𝑜𝑟𝑛𝑎𝑙𝑖. 𝑄𝑢𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑚𝑎𝑛𝑐𝑎 𝑝𝑒𝑟𝑜̀ 𝑒̀ 𝑢𝑛 𝑟𝑎𝑐𝑐𝑜𝑛𝑡𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑐𝑖 𝑎𝑖𝑢𝑡𝑖 𝑎 𝑐𝑎𝑝𝑖𝑟𝑒 𝑑𝑜𝑣𝑒 𝑒 𝑝𝑒𝑟𝑐ℎ𝑒́ 𝑛𝑎𝑠𝑐𝑒 𝑙’𝑖𝑚𝑚𝑎𝑛𝑒 𝑡𝑟𝑎𝑔𝑒𝑑𝑖𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑠𝑡𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑣𝑖𝑣𝑒𝑛𝑑𝑜. 𝑀𝑎 𝑖𝑛 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑎 𝑝𝑜𝑣𝑒𝑟𝑡𝑎̀ 𝑎𝑠𝑠𝑜𝑙𝑢𝑡𝑎 𝑠𝑝𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑙𝑖̀ 𝑠𝑖 𝑣𝑖𝑣𝑒 𝑖𝑛 𝑠𝑒𝑟𝑒𝑛𝑖𝑡𝑎̀, 𝑠𝑖 𝑐𝑎𝑛𝑡𝑎 𝑒 𝑠𝑖 𝑏𝑎𝑙𝑙𝑎. 𝐶𝑜𝑚𝑒 𝑒̀ 𝑠𝑢𝑐𝑐𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑐𝑜𝑙 𝑛𝑒𝑜𝑟𝑒𝑎𝑙𝑖𝑠𝑚𝑜, 𝑐’𝑒̀ 𝑏𝑖𝑠𝑜𝑔𝑛𝑜 𝑑𝑖 𝑢𝑛’𝑖𝑑𝑒𝑎 𝑑𝑖 𝑐𝑖𝑛𝑒𝑚𝑎 𝑖𝑛 𝑔𝑟𝑎𝑑𝑜 𝑑𝑖 𝑟𝑖𝑏𝑎𝑙𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑣𝑖𝑠𝑡𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑐𝑟𝑜𝑛𝑎𝑐𝑎 𝑑𝑜𝑐𝑢𝑚𝑒𝑛𝑡𝑎𝑟𝑖𝑠𝑡𝑖𝑐𝑎. 𝑃𝑒𝑟 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑎𝑛𝑑𝑎𝑡𝑜 𝑖𝑛 𝑢𝑛 𝑣𝑖𝑙𝑙𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑠𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑙𝑢𝑐𝑒 𝑛𝑒́ 𝑎𝑐𝑞𝑢𝑎, 𝑑𝑜𝑣𝑒 𝑠𝑖 𝑐𝑢𝑐𝑖𝑛𝑎 𝑐𝑜𝑛 𝑙𝑎 𝑙𝑒𝑔𝑛𝑎 𝑒 𝑖 𝑏𝑎𝑚𝑏𝑖𝑛𝑖, 𝑠𝑐𝑎𝑙𝑧𝑖, 𝑚𝑎𝑛𝑔𝑖𝑎𝑛𝑜 𝑢𝑛𝑎 𝑐𝑖𝑜𝑡𝑜𝑙𝑎 𝑑𝑖 𝑟𝑖𝑠𝑜 𝑎𝑙 𝑔𝑖𝑜𝑟𝑛𝑜».

𝐆𝐥𝐢 𝐚𝐭𝐭𝐨𝐫𝐢 𝐬𝐨𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐩𝐨𝐬𝐭𝐨: «𝑁𝑜𝑛 𝑎𝑣𝑒𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑚𝑎𝑖 𝑣𝑖𝑠𝑡𝑜 𝑖𝑙 𝑐𝑖𝑛𝑒𝑚𝑎 𝑛𝑒́ 𝑙𝑎 𝑡𝑣. 𝐻𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑟𝑒𝑎𝑔𝑖𝑡𝑜 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑠𝑒 𝑓𝑜𝑠𝑠𝑒 𝑢𝑛 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑜, 𝑙’𝑢𝑛𝑖𝑐𝑜 𝑚𝑜𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑝𝑎𝑢𝑟𝑎 𝑛𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑐𝑒𝑛𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑖𝑟𝑟𝑢𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑖 𝑚𝑖𝑙𝑖𝑧𝑖𝑎𝑛𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑢𝑛 𝑒𝑐𝑐𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑑𝑖 𝑖𝑚𝑚𝑒𝑑𝑒𝑠𝑖𝑚𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒. 𝐺𝑙𝑖 𝑎𝑛𝑧𝑖𝑎𝑛𝑖 𝑑𝑒𝑙 𝑣𝑖𝑙𝑙𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑐𝑖 ℎ𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑎𝑐𝑐𝑜𝑙𝑡𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛’𝑎𝑠𝑠𝑒𝑚𝑏𝑙𝑒𝑎 𝑖𝑛 𝑢𝑛𝑎 𝑟𝑎𝑑𝑢𝑟𝑎, 𝑢𝑛 𝑝𝑜’ 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑓𝑎𝑐𝑒𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑖 𝑝𝑒𝑙𝑙𝑒𝑟𝑜𝑠𝑠𝑎. 𝐿𝑖̀ 𝑐𝑖 ℎ𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑑𝑎𝑡𝑜 𝑖𝑙 𝑝𝑒𝑟𝑚𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑑𝑖 𝑔𝑖𝑟𝑎𝑟𝑒».

𝐏𝐚𝐬𝐪𝐮𝐚𝐥𝐞 𝐒𝐜𝐢𝐦𝐞𝐜𝐚 𝐬𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐟𝐢𝐠𝐠𝐞 𝐝𝐢 𝐫𝐚𝐜𝐜𝐨𝐧𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐜𝐨𝐧 𝐥𝐚 𝐦𝐚𝐬𝐬𝐢𝐦𝐚 𝐟𝐞𝐝𝐞𝐥𝐭𝐚̀ 𝐩𝐨𝐬𝐬𝐢𝐛𝐢𝐥𝐞 ("𝒉𝒐 𝒇𝒊𝒍𝒎𝒂𝒕𝒐 𝒒𝒖𝒆𝒍𝒍𝒐 𝒄𝒉𝒆 𝒉𝒐 𝒗𝒊𝒔𝒕𝒐", 𝐬𝐢 𝐥𝐞𝐠𝐠𝐞 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐧𝐨𝐭𝐞 𝐝𝐢 𝐫𝐞𝐠𝐢𝐚) 𝐢𝐥 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐯𝐞𝐧𝐢𝐞𝐧𝐳𝐚, 𝐥𝐞 𝐦𝐨𝐭𝐢𝐯𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝐯𝐢𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐞 𝐥𝐞 𝐝𝐢𝐬𝐮𝐦𝐚𝐧𝐞 𝐬𝐢𝐭𝐮𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐢 𝐢 𝐦𝐢𝐠𝐫𝐚𝐧𝐭𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐯𝐞𝐧𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐝𝐚𝐥𝐥'𝐀𝐟𝐫𝐢𝐜𝐚 𝐬𝐢 𝐬𝐨𝐭𝐭𝐨𝐩𝐨𝐧𝐠𝐨𝐧𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐩𝐫𝐨𝐜𝐚𝐜𝐜𝐢𝐚𝐫𝐬𝐢 𝐮𝐧 𝐟𝐮𝐭𝐮𝐫𝐨. A tal fine utilizza attori africani che non solo non sono professionisti (i protagonisti David Koroma e Yabom Fatmata Kabia, e tanti altri abitanti del villaggio) ma che sono totalmente ignari del dispositivo cinema ("nel mio villaggio non c'è la luce elettrica e quindi non c'è il cinema né la televisione", sempre dalle note di regia, dichiara l'interprete di Isokè).

Vi ricordiamo che tutti gli appuntamenti di Gammazita e Piazza dei Libri sono gratuiti!

Vi aspettiamo in tantissimi!

View Event →
Palermo: "Normal" - incontro con la regista
May
14
8:30 PM20:30

Palermo: "Normal" - incontro con la regista

normal.jpg

ANTEPRIMA QUEER #5

NORMAL di Adele Tulli è la quinta Anteprima Queer, l'ultima prima del #SiciliaQueerFilmfest 2019!

Un documentario fuori dagli schemi e visivamente audace che riflette su come il genere definisca il nostro agire quotidiano, influenzandone gesti, desideri, comportamenti e aspirazioni. Un viaggio tra le dinamiche e gli stereotipi di genere nell'Italia di oggi, raccontate attraverso un mosaico di scene di vita quotidiana.

NORMAL di Adele Tulli
Italia/Svezia, 2019, 70'

Martedì 14 maggio, ore 20:30
Cinema Rouge et Noir - Palermo
in presenza della regista Adele Tulli

Prezzo del biglietto:
6€ intero
5€ ridotto per possessori di Queer Card

View Event →
Catania: proiezione "Manga Do. Igort e la via del manga"
May
13
9:00 PM21:00

Catania: proiezione "Manga Do. Igort e la via del manga"

Presentato dal produttore Marco Lo Curzio, al King di Catania arriva Manga Do!
"Manga Do. Igort e la via del manga" è il viaggio di Igort, tra i più importanti autori italiani di graphic novel, nei luoghi fondativi della cultura giapponese. Il film porta lo spettatore sulla via del manga, dove per ‘via’, come nelle discipline orientali, si vuole intendere un percorso intrapreso per trasformare una tecnica, quella del racconto disegnato, in una pratica di perfezionamento.

Chi acquista i biglietti online paga meno che in cassa e si porta a casa una locandina del film con un disegno di Igort!
Prenota online entro il 6 maggio qui:
http://www.movieday.it/event/event_details?event_id=2071

View Event →
Catania: proiezione "Normal" di Adele Tulli - Anteprima QUEER Film Fest
May
13
6:45 PM18:45

Catania: proiezione "Normal" di Adele Tulli - Anteprima QUEER Film Fest

normal di adele tulli a catania.jpg

ANTEPRIMA QUEER #5

NORMAL di Adele Tulli è la quinta Anteprima Queer, l'ultima prima del #SiciliaQueerFilmfest 2019!

Un documentario fuori dagli schemi e visivamente audace che riflette su come il genere definisca il nostro agire quotidiano, influenzandone gesti, desideri, comportamenti e aspirazioni. Un viaggio tra le dinamiche e gli stereotipi di genere nell'Italia di oggi, raccontate attraverso un mosaico di scene di vita quotidiana.

NORMAL di Adele Tulli
Italia/Svezia, 2019, 70'

Lunedì 13 maggio, ore 18:45
King Multisala Cinestudio - Catania
in presenza della regista Adele Tulli

View Event →
Palermo: Sorsi Corti - International Festival of Short Film and Wine 2019
May
10
to May 17

Palermo: Sorsi Corti - International Festival of Short Film and Wine 2019

sorsi corti.jpg

SorsiCorti
13th edition
international festival of short film and wine
Palazzo Chiaramonte-Steri | Piccolo Teatro Patafisico
Palermo, May 10-17, 2019


www.sorsicorti
#ritornoalleorigini

INGRESSO GRATUITO

Ven.10/05(hh18,20*e21)
Palazzo Chiaramonte-Steri
KIMUAK: selezione di corti dai Paesi Baschi - Fuori concorso

Sab. 11/5 (hh 18, 20* e 21)
Dom.12/5 (hh18,20*e21)
Palazzo Chiaramonte-Steri
Corti in concorso

Ven. 17/5 (h 20.30)
Piccolo Teatro Patafisico
Proclamazione e proiezione dei vincitori
e festa di chiusura con dj set a cura di Sergio Cataldi

Ogni giorno alle 20 pausa con i prodotti offerti da Caseificio Bompietro e buoni vini siciliani

View Event →
Palermo: Omaggio a Georges Simenon a 30 anni dalla morte
May
3
to May 10

Palermo: Omaggio a Georges Simenon a 30 anni dalla morte

omaggio a georges simenon.jpg

Lumpen presenta
in collaborazione con
Comune di Palermo
Assessorato alla Cultura
Cineteca di Bologna
Il Cinema Ritrovato
Institut Français Palermo
Cre.Zi.Plus
Tipografia dell'Università

Il Cinema ritrovato a Palermo 2019
direzione artistica Franco Maresco

OMAGGIO A GEROGES SIMENON A 30 ANNI DALLA MORTE

VENERDI' 3 E 10 MAGGIO 2019 ORE 21 CINEMA DE SETA
Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili,4)
ingresso 5 euro

03/05 PANICO (Panique, Francia/1946) di Julien Duvivier
introducono
Eric Biagi (direttore Institut Français Palermo)
Franco Maresco (regista)

10/05 MAIGRET E IL CASO DI SAINT-FIACRE
(Maigret et l'affaire Saint-Fiacre, Francia-Italia/1959) di Jean Delannoy
introducono
Eric Biagi (direttore Institut Français Palermo)
Franco Maresco (regista)


film in lingua originale con sottotitoli

formato proiezione DCP

Ristoro pre-proiezione
A partire dalle 19.00 aperi-cinema alla Social Kitchen di Cre.Zi. Plus. (Pad. 10 dei Cantieri Culturali, alle spalle del Cinema De Seta). Compreso nel costo del biglietto della proiezione un buon piatto aperitivo!
http://www.creziplus.it/



Due film che si stagliano indiscussi tra i capolavori tratti dall’opera dello scrittore belga. La scrittura di Simenon, così naturalmente cinematografica e visiva, così carica di sapori, così radicata nei luoghi, così intessuta di dettagli, ha finito con il rivelarsi una trappola per molti registi che le si sono avvicinati. Ma non è il caso del meraviglioso Panique di Duvivier, dominato da un Michel Simon che ci appare oggi forse il più profondo interprete simenoniano, con quella faccia impenetrabile che dice l’ambiguità tra giustizia e colpa; né del Caso Saint-Fiacre, il più struggente dei Maigret, dove Jean Gabin plasma il ruolo in una materia dura e aspra, e in modo definitivo.
PANICO
(Panique, Francia/1946) di Julien Duvivier

Soggetto: dal romanzo Il fidanzamento del signor Hire di Georges Simenon. Sceneggiatura: Julien Duvivier e Charles Spaak. Fotografia: Nicolas Hayer. Montaggio: Marthe Poncin. Musiche: Jean Wiener, Jacques Ibert. Interpreti: Michel Simon (Monsieur Hire), Viviane Romance (Alice), Paul Bernard (Alfred), Charles Dorat (Michelet), Lucas Gridoux (Fortin, il farmacista), Lita Recio (Viviane), Jenny Leduc (Irma), Michèle Auvray (Mme Branchu). Produzione: Filmsonor Société Anonyme. Durata: 98’

Nuovo restauro digitale di TF1 Droits Audiovisuels presso il laboratorio Digimage, a partire dal nitrato interpositivo originale.


Mr. Hire è un individuo orgoglioso, eccentrico e solitario. È segretamente innamorato della bella ed equivoca Alice (Viviene Romance). Quando il corpo di una giovane donna viene rinvenuto nel suo quartiere, immediatamente i sospetti dei vicini e della polizia si concentrano su lui. Dopo uno spettacolare quanto drammatico inseguimento-linciaggio sui tetti di Parigi, una fotografia rivelerà l'identità del vero colpevole. Tratto dal romanzo di Georges Simenon, il primo film di Julien Duvivier dopo il suo ritorno in Francia da Hollywood vede l’acclamato esponente del realismo poetico usare il suo consumato mestiere per fini più oscuri e cupi. Grazie alle sfumate e incisive performance dei due protagonisti, questo noir ad alta tensione mostra (prima del Lang americano di Furia, Sono innocente e Il grande caldo) i pericoli della perversa ferocia della masse, costruendo una puntuale allegoria della doppiezza e della meschinità dei francesi durante gli anni delle guerra. “Lo sguardo freddo ma fraterno e segretamente tenero di Simenon fa spazio qui alla visione di un misantropo, condannando irrimediabilmente e senza indulgenza le bassezze dell’umanità” (Jacques Lourcelles).


MAIGRET E IL CASO DI SAINT-FIACRE
(Maigret et l'affaire Saint-Fiacre, Francia-Italia/1959) di Jean Delannoy

Soggetto: dal romanzo L'affare Saint-Fiacre di Georges Simenon. Sceneggiatura: Jean Delannoy e Rodolphe-Maurice Arlaud. Fotografia: Louis Page. Montaggio: Henri Taverna. Musiche: Jean Prodromidès. Scenografia: René Renoux. Interpreti: Jean Gabin (Jules Maigret), Michel Auclair (Maurice de Saint-Fiacre), Valentine Tessier (la contessa de Saint-Fiacre), Jacques Morel (Maître Mauléon), Michel Vitold (l’abate Jodet), Gabrielle Fontan (Marie Tatin), Jean-Pierre Granval (il giornalista), Camille Guérini (Gaulthier). Produzione: Jean-Paul Guibert per Cinétel, Pretoria Film, Filmsonor, Intermondia Film, Titanus. Durata: 101'

Secondo Maigret - dopo il successo di Il commissario Maigret (Maigret tend un piège) dell'anno precedente - per Delannoy e Gabin. La scelta cade su uno dei romanzi più celebri della serie, fino ad allora mai portati sul grande schermo. Sono le pagine del ritorno del commissario ai luoghi aviti, vicino a Moulins, presso il castello dove il padre faceva il fattore. Chiamato dalla contessa de Saint-Fiacre, sua amica d'infanzia, Maigret si trova di fronte a un caso particolamente complicato: un biglietto anonimo annuncia la morte, per l'indomani, della contessa. Che puntualmente, il giorno successivo, viene trovata morta... Atmosfere tra il lugubre e nostalgico e Gabin ancora perfetto nel ruolo, con la sua faccia perbene anteguerra, di ruvida estrazione contadina, ormai scolpita nella memoria collettiva come IL Maigret cinematografico.

View Event →
Palermo: CINELAB - rassegna di cinema d'animazione giapponese
May
2
to May 23

Palermo: CINELAB - rassegna di cinema d'animazione giapponese

cinelab.jpg

Amici degli orsi!
Siamo lieti di presentarvi la nostra rassegna di cinema d'animazione giapponese, faremo un viaggio temporale dagli anni settanta ai primi del duemila. Ad ogni proiezione seguirà un dibattito, vi aspettiamo numerosi!

Giovedì 2 Maggio:
Belladonna of Sadness ('86) di Eiichi Yamamoto, 1973

Giovedì 9 Maggio:
Akira ('125) di Katsuhiro Ōtomo, 1988

Giovedì 16 Maggio:
Perfect Blue ('81) di Satoshi Kon, 1997

Giovedì 23 Maggio:
Mind Game ('103) di Masaaki Yuasa, 2004

La rassegna è stata curata dagli Orsi e Etrio Fidora.
Grafiche di Roberto Santomauro

View Event →
Palermo: proiezione "Totò che visse due volte " Ciprì e Maresco
Apr
19
9:00 PM21:00

Palermo: proiezione "Totò che visse due volte " Ciprì e Maresco

totò che visse due volte

Lumpen presenta
in collaborazione con
Comune di Palermo
Assessorato alla Cultura
Cineteca di Bologna
Il Cinema Ritrovato
Cre.Zi.Plus
Tipografia dell'Università

Il Cinema ritrovato a Palermo 2019
direzione artistica Franco Maresco

VENERDI' 19 APRILE 2019 ORE 21 CINEMA DE SETA
Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili,4)
ingresso 5 euro

TOTÒ CHE VISSE DUE VOLTE
(Italia/1998) di Daniele Ciprì e Franco Maresco (95')

"Vero capolavoro del duo palermitano e pietra dello scandalo (idiota e assurdo) in cui venne gettato dalla Commissione censura, che prima cercò di bloccare il film in quanto degradante ‘per la dignità del popolo siciliano, del mondo italiano e dell'umanità' con particolare disprezzo per il ‘sentimento religioso', e poi contribuì al processo per vilipendio alla religione cattolica dal quale, al pari del Pasolini della Ricotta, Ciprì e Maresco furono assolti. Il film era effettivamente scandaloso, ma per i motivi opposti. In un mondo [...] che ha cessato di interrogarsi sulla forza, la bellezza, il mistero del messaggio evangelico, niente risulta più provocatorio e scandaloso di chi questa indagine tenta invece di farla".
(Nicola Lagioia)
Nuovo restauro della Cineteca di Bologna

Introducono il film
Franco Maresco (regista)
Emiliano Morreale (critico cinematografico)

formato proiezione
DCP

Ristoro pre-proiezione
A partire dalle 19.00 aperi-cinema alla Social Kitchen di Cre.Zi. Plus. (Pad. 10 dei Cantieri Culturali, alle spalle del Cinema De Seta). Compreso nel costo del biglietto della proiezione un buon piatto aperitivo!
http://www.creziplus.it/


prevendite online
https://billetto.it/users/2067266

Info
www.associazionelumpen.com

sul film
https://quinlan.it/2019/02/25/toto-che-visse-due-volte/?fbclid=IwAR2ojQHpImgHFMrQ_NoUyPtSQR6mtoUoN3RVQoSuNRmL6wnQ83wDHamF1H0

View Event →
Catania: proiezione "Dove bisogna stare"
Apr
18
8:30 PM20:30

Catania: proiezione "Dove bisogna stare"

dove bisogna stare

Quattro donne italiane, di provenienze diverse, sono impegnate, a titolo volontario, nell'accoglienza dei migranti: Lorena, pensionata di Pordenone, aiuta come può dei pakistani nascosti in rifugi provvisori; Elena, in un paese vicino della Val di Susa, ospita in casa un ragazzo che ha attraversato a piedi nudi sotto la neve la frontiera; Jessica è tra i responsabili del centro sociale Rialzo di Cosenza; a Como Elena cerca ospitalità e fornisce informazioni pratiche agli immigrati.

Rovesciano lo specchio e raccontano una storia di immigrazione in cui gli immigrati fanno quasi da sfondo, Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli, nel loro documentario Dove bisogna stare, distribuito da ZaLab e nato col supporto di Medici senza frontiere.

Veri protagonisti della loro indagine sono, infatti, non tanto coloro che giunti nel nostro Paese richiedono un aiuto, quanto piuttosto coloro che sono disposti ad offrirglielo. Persone comuni, che, per dirlo con le loro stesse parole, «fanno politica senza sapere di farla», che danno ciò che possono, lottano per i propri ideali e rispondono attivamente a un problema, perché incapaci di voltare semplicemente lo sguardo da un’altra parte.

Protagonisti che sono in realtà tutte donne – Giorgia di Como; Lorena di Pordenone; Elena della Val di Susa; Jessica di Cosenza – i cui nomi compaiono nero su bianco, all’inizio del film, come punti cardinali su una carta dell’Italia. Donne moderne, al passo coi tempi, esempi di forza e determinazione, punti cardinali anche nell’ideologia, che Gaglianone e Collizzolli seguono nelle loro attività, ascoltano nel loro raccontarsi, spalleggiano nella loro presa di posizione.

Non è uno sguardo oggettivo e distaccato, quello dei registi, i quali, come il titolo suggerisce, scelgono da che parte stare, così come le loro eroine, prima di loro stessi, hanno scelto di essere dove era necessario essere. Ritornando sui suoi passi, insomma, Gaglianone si approccia nuovamente al tema dell’integrazione già indagato nel film fiction La mia classe, ma lo fa con lo sguardo e la consapevolezza nuovi, acquisiti in lavori come il precedente Qui, di cui, per altro, corregge il tiro, riducendo il numero di voci presentate e consentendo loro maggior spazio espressivo, con il risultato di una maggiore profondità individuale.

Ecco quindi che in Dove bisogna stare, Giorgia, Lorena, Elena e Jessica oltre ad agire, possono ricordare, rivelare le proprie radici familiari, il proprio passato e vissuto. Per farlo, Gaglianone e Collizzolli si servono di una commistione di stili di ripresa, dal filmato amatoriale, al frame di repertorio giornalistico, senza timore di sporcare l’immagine, così come non hanno timore nello “sporcarsi le mani”. Seguono le loro quattro protagoniste, stando loro a fianco mentre, ingioiellate, si arrampicano su inferriate, alzano la voce per imporre le regole, si informano sulla vita di chi hanno di fronte, camminano nella neve per chilometri, fino a fare dei problemi dell’immigrato, i loro stessi problemi, come dimostra, una su tutte, Jessica con le difficoltà linguistiche e culturali in cui incappa stando a contatto con persone di diversa provenienza.

Anni di presenza attiva che, come dichiarano le stesse donne in una delle scene finali del film, con un interessante sfumare di parole e volti dell’una sull’altra, comporta, come risultato, «non essere né di qua né di là»: non più nella vita di un tempo, non abbastanza per comprendere il vissuto di chi fugge dal suo Paese. Sono loro, ora, a fianco degli immigrati, a sentirsi fuori posto, per aver scelto di stare dove bisogna stare.

Co-prodotto da ZaLab di Andrea Segre (Io sono Li, Mare chiuso, Ibi, Come il peso dell’acqua, L'ordine delle cose), che con i suoi film in questi anni sta mappando sia in chiave di fiction che di documentario cause e conseguenze delle migrazioni, Dove bisogna stare è una dichiarazione di intenti, una presa di posizione che più chiara non potrebbe essere.

View Event →
Catania: proiezione "Aggrappati a me" - anteprima nazionale
Apr
17
8:30 PM20:30

Catania: proiezione "Aggrappati a me" - anteprima nazionale

aggrappati a me-luca arcidiacono

Arriva finalmente la prima proiezione pubblica di "Aggrappati a Me" (Hold on to me), l'ultimo cortometraggio scritto e diretto da Luca Arcidiacono con protagonisti Ludovico Tersigni, Beatrice de Luigi, Daniela Marra, Walter Nestola e per la prima volta sullo schermo Miriam Fauci (Sabrina).

La proiezione avrà luogo presso il Cine Teatro Garibaldi Giarre Mercoledì 17 Aprile alle 20.30. Sarà presente il regista, l'organizzatore generale per Grapevine Studio e parte del cast. A seguire della proiezione ci sarà un breve dibattito sui temi tratti all'interno del corto e sulla realizzazione del progetto.
INGRESSO 2 EURO (è possibile già acquistare i biglietti presso le casse del Cinema Garibaldi).

MODERA LA SERATA IL PRESENTATORE MAURIZIO CARUSO.

Per i curiosi, ci sarà una CONFERENZA STAMPA presso il Salone degli Specchi del comune di Giarre (CT) Lunedì 15 Aprile. L'orario verrà specificato in seguito.

View Event →
Palermo: Zalab presenta "Dove bisogna stare"
Apr
16
8:00 PM20:00

Palermo: Zalab presenta "Dove bisogna stare"

dove bisogna stare

Proiezione speciale martedì 16 aprile alle 20:00 in anteprima al Rouge et Noir "Dove bisogna stare" di Daniele Gaglianone.
A introdurre il film Medici Senza Frontiere - Gruppo di Palermo e Maria Concetta Sala della Biblioteca delle donne UDI Palermo.

Georgia è una ventiseienne e fa la segretaria. Un giorno la ragazza camminando nei pressi della stazione della sua città, Como, si ritrova di fronte a un accampamento improvvisato con un centinaio di migranti: la frontiera svizzera è stata chiusa. Pensa di fermarsi a dare una mano. Poi pensa di spendere una settimana delle sue ferie per dare una mano un po’ più sostanziosa. Oggi è ancora lì.

Lorena, una psicoterapeuta in pensione a Pordenone; Elena, che lavora a Bussoleno e vive ad Oulx, fra i monti dell’alta Valsusa, e Jessica, studentessa a Cosenza, sono persone molto diverse; hanno età differenti, e vengono da mondi differenti. A tutte però è successo quello che è successo a Georgia: si sono trovate faccia a faccia con una situazione di marginalità, di esclusione, di caos, e non si sono voltate dall’altra parte. Sono rimaste lì, dove sentivano che bisognava stare.

Biglietto unico 6 euro, prevendita esclusivamente al botteghino del cinema.

View Event →
Catania: Film Liberi - "Io sto con la sposa"
Apr
15
9:00 PM21:00

Catania: Film Liberi - "Io sto con la sposa"

io sto con la sposa-film liberi-gammazita

L'Associazione culturale #Gammazita e Piazza dei libri
vi invitano a prendere parte ad un nuovo ciclo di proiezioni gratuite:
📣 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐢 𝐋𝐮𝐧𝐞𝐝𝐢̀ 𝐬𝐞𝐫𝐚 𝐯𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐨𝐫𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐮𝐧 𝐅𝐢𝐥𝐦 𝐋𝐢𝐛𝐞𝐫𝐨 𝐞 𝐑𝐞𝐬𝐢𝐬𝐭𝐞𝐧𝐭𝐞 e settimana, dopo settimana, disobbedienza dopo disobbedienza, 𝐚𝐫𝐫𝐢𝐯𝐞𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐢𝐧𝐬𝐢𝐞𝐦𝐞 𝐚𝐥 𝟐𝟓 𝐀𝐩𝐫𝐢𝐥𝐞 𝟐𝟎𝟏𝟗 per la Festa della Liberazione 2019 al Castello Ursino.

📌 𝐋𝐮𝐧𝐞𝐝𝐢̀ 𝟏𝟒 𝐀𝐩𝐫𝐢𝐥𝐞 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏.𝟎𝟎 la proiezione gratuita di
🎥 "𝐈𝐨 𝐬𝐭𝐨 𝐜𝐨𝐧 𝐥𝐚 𝐬𝐩𝐨𝐬𝐚"
𝐑𝐞𝐠𝐢𝐚 𝐝𝐢 𝐆𝐚𝐛𝐫𝐢𝐞𝐥𝐞 𝐃𝐞𝐥 𝐆𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞, 𝐊𝐡𝐚𝐥𝐞𝐝 𝐒𝐨𝐥𝐢𝐦𝐚𝐧 𝐀𝐥 𝐍𝐚𝐬𝐬𝐢𝐫𝐲, 𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐢𝐨 𝐀𝐮𝐠𝐮𝐠𝐥𝐢𝐚𝐫𝐨, 𝐚𝐧𝐧𝐨 𝟐𝟎𝟏𝟒. Un film-documentario che disobbedisce alle leggi delle frontiere europee.

Tre registi visionari si improvvisano trafficanti e organizzano un finto matrimonio con una sposa palestinese siriana per portare altri migranti da Milano a Stoccolma, in barba alle leggi e ai controlli alle barriere di confine. Rischiano 15 anni di carcere e un mare di debiti.

Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri.

𝐔𝐧 𝐯𝐢𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐜𝐚𝐫𝐢𝐜𝐨 𝐝𝐢 𝐞𝐦𝐨𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐨𝐥𝐭𝐫𝐞 𝐚 𝐫𝐚𝐜𝐜𝐨𝐧𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐞 𝐞 𝐢 𝐬𝐨𝐠𝐧𝐢 𝐝𝐞𝐢 𝐜𝐢𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐩𝐚𝐥𝐞𝐬𝐭𝐢𝐧𝐞𝐬𝐢 𝐞 𝐬𝐢𝐫𝐢𝐚𝐧𝐢 𝐢𝐧 𝐟𝐮𝐠𝐚 𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐥𝐨𝐫𝐨 𝐬𝐩𝐞𝐜𝐢𝐚𝐥𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐛𝐛𝐚𝐧𝐝𝐢𝐞𝐫𝐢, 𝐦𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚 𝐮𝐧’𝐄𝐮𝐫𝐨𝐩𝐚 𝐬𝐜𝐨𝐧𝐨𝐬𝐜𝐢𝐮𝐭𝐚. 𝐔𝐧’𝐄𝐮𝐫𝐨𝐩𝐚 𝐭𝐫𝐚𝐧𝐬𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞, 𝐬𝐨𝐥𝐢𝐝𝐚𝐥𝐞 𝐞 𝐠𝐨𝐥𝐢𝐚𝐫𝐝𝐢𝐜𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐫𝐢𝐞𝐬𝐜𝐞 𝐚 𝐟𝐚𝐫𝐬𝐢 𝐛𝐞𝐟𝐟𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐥𝐞𝐠𝐠𝐢 𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐨𝐥𝐥𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐅𝐨𝐫𝐭𝐞𝐳𝐳𝐚 𝐜𝐨𝐧 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐬𝐜𝐡𝐞𝐫𝐚𝐭𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐡𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐢𝐧𝐜𝐫𝐞𝐝𝐢𝐛𝐢𝐥𝐞, 𝐦𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐚𝐥𝐭𝐫𝐨 𝐧𝐨𝐧 𝐞̀ 𝐜𝐡𝐞 𝐢𝐥 𝐫𝐚𝐜𝐜𝐨𝐧𝐭𝐨 𝐢𝐧 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐚 𝐝𝐢𝐫𝐞𝐭𝐭𝐚 𝐝𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐚𝐜𝐜𝐚𝐝𝐮𝐭𝐚 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐚 𝐬𝐭𝐫𝐚𝐝𝐚 𝐝𝐚 𝐌𝐢𝐥𝐚𝐧𝐨 𝐚 𝐒𝐭𝐨𝐜𝐜𝐨𝐥𝐦𝐚 𝐭𝐫𝐚 𝐢𝐥 𝟏𝟒 𝐞 𝐢𝐥 𝟏𝟖 𝐧𝐨𝐯𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞 𝟐𝟎𝟏𝟑.

🎦 ********** 🎦 ********** 🎦 ********** 🎦 ********** 🎦********** 🎦

Note di regia

𝐔𝐧 𝐟𝐢𝐥𝐦 𝐝𝐨𝐜𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐚𝐫𝐢𝐨 𝐦𝐚 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐮𝐧’𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐩𝐨𝐥𝐢𝐭𝐢𝐜𝐚, 𝐮𝐧𝐚 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐞 𝐦𝐚 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐟𝐚𝐧𝐭𝐚𝐬𝐭𝐢𝐜𝐚. “𝐈𝐨 𝐬𝐭𝐨 𝐜𝐨𝐧 𝐥𝐚 𝐬𝐩𝐨𝐬𝐚” 𝐞̀ 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐞 𝐢𝐧𝐬𝐢𝐞𝐦𝐞.

E questo suo carattere ibrido ha dettato fin dall’inizio delle scelte precise. A partire dal trattamento del film. Non abbiamo scritto dialoghi né personaggi, ma abbiamo organizzato il viaggio ragionando per scene. Abbiamo cioè immaginato delle situazioni all’interno delle quali far muovere liberamente i nostri personaggi, ormai abituati alla presenza delle telecamere.

Tuttavia le riprese hanno sempre dovuto mediare con le esigenze dell’azione politica. Perché in Svezia ci dovevamo arrivare per davvero, non tanto per fare un film. E dovevamo arrivarci nel più breve tempo possibile. Questo ovviamente ha comportato ritmi di lavoro durissimi: dodici ore di macchina al giorno, le scene da filmare, i file da scaricare e quando andava bene tre ore di sonno a notte. Se la troupe non ci ha piantato il primo giorno, è stato per il clima che si è creato.

𝐂𝐨𝐧𝐝𝐢𝐯𝐢𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞 𝐫𝐢𝐬𝐜𝐡𝐢𝐨 𝐞 𝐮𝐧 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞 𝐬𝐨𝐠𝐧𝐨, 𝐜𝐢 𝐡𝐚 𝐢𝐧𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐮𝐧𝐢𝐭𝐨. 𝐄 𝐪𝐮𝐞𝐥𝐥'𝐞𝐬𝐩𝐞𝐫𝐢𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐡𝐚 𝐢𝐧𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐜𝐚𝐦𝐛𝐢𝐚𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐨 𝐬𝐠𝐮𝐚𝐫𝐝𝐨 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐭𝐚̀, 𝐚𝐢𝐮𝐭𝐚𝐧𝐝𝐨𝐜𝐢 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐢𝐜𝐞𝐫𝐜𝐚 𝐝𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐚 𝐞𝐬𝐭𝐞𝐭𝐢𝐜𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐟𝐫𝐨𝐧𝐭𝐢𝐞𝐫𝐚. 𝐃𝐢 𝐮𝐧 𝐥𝐢𝐧𝐠𝐮𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐜𝐢𝐨𝐞̀ 𝐜𝐡𝐞, 𝐬𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐜𝐚𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐧𝐞𝐥 𝐯𝐢𝐭𝐭𝐢𝐦𝐢𝐬𝐦𝐨, 𝐬𝐢𝐚 𝐜𝐚𝐩𝐚𝐜𝐞 𝐝𝐢 𝐭𝐫𝐚𝐬𝐟𝐨𝐫𝐦𝐚𝐫𝐞 𝐢 𝐦𝐨𝐬𝐭𝐫𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐞 𝐩𝐚𝐮𝐫𝐞 𝐧𝐞𝐠𝐥𝐢 𝐞𝐫𝐨𝐢 𝐝𝐞𝐢 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐢 𝐬𝐨𝐠𝐧𝐢, 𝐢𝐥 𝐛𝐫𝐮𝐭𝐭𝐨 𝐢𝐧 𝐛𝐞𝐥𝐥𝐨, 𝐢 𝐧𝐮𝐦𝐞𝐫𝐢 𝐢𝐧 𝐧𝐨𝐦𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐫𝐢.

🎦 ********** 🎦 ********** 🎦 ********** 🎦 ********** 🎦********** 🎦

Vi ricordiamo che tutti gli eventi di Piazza dei Libri e Gammazita sono assolutamente gratuiti!

www.gammazita.it

View Event →
Palermo: proiezione "Il Museo del Prado. La corte delle meraviglie"
Apr
15
to Apr 17

Palermo: proiezione "Il Museo del Prado. La corte delle meraviglie"

il museo del prado-la grande arte al cinema

Torna la grande arte al Rouge et Noir, lunedì 15 aprile alle 16:30, martedì 16 aprile alle 18:30, mercoledì 17 aprile alle 20:30 "Il Museo del Prado | La corte delle meraviglie".

Capolavori straordinari che raccontano la storia della Spagna e di un intero continente. Ci troviamo in uno dei templi dell’arte mondiale, un luogo di memoria e uno specchio del presente con 1700 opere esposte e un tesoro di altre 7000 conservate (tra queste, le opere di Vélazquez, Rubens, Tiziano, Mantegna, Bosch, Goya, El Greco). Una collezione che racconta le vicende di re, regine, dinastie, guerre, sconfitte, vittorie. Ma anche la storia dei sentimenti e delle emozioni degli uomini e delle donne di ieri e di oggi, lei cui vite sono intrecciate a quella del museo: regnanti, pittori, artisti, architetti, collezionisti, curatori, intellettuali, visitatori.

In questo 2019 che ne celebra il duecentesimo anniversario, raccontare il Prado di Madrid dal giorno della sua “fondazione” – quel 19 novembre 1819 in cui per la prima volta si parlò di Museo Real de Pinturas – significa percorrere non solo questi ultimi 200 anni, ma almeno sei secoli di storia, perché la vita della collezione del Prado ha inizio con la nascita della Spagna come nazione e con il matrimonio tra Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia. Un’unione che sancisce l’avvio del grande impero spagnolo. Eppure, per molto tempo nel corso dei secoli, la pittura è stata una lingua universale, che non ha conosciuto frontiere. E se c’è un museo dove si rende evidente che la pittura non è stata toccata dai nazionalismi, questo è proprio il Prado, con le sue collezioni eclettiche e sfaccettate capaci di raccontare come l’arte non abbia passaporti limitanti, ma sia al contrario un viatico universale in grado di comprendere e raccontare i pensieri e i sentimenti degli esseri umani.

Per questo protagonisti de IL MUSEO DEL PRADO. LA CORTE DELLE MERAVIGLIE sono i suoi capolavori, i grandi maestri che li hanno realizzati, le teste coronate che li hanno raccolti, ma anche l’ispirazione europea e libertaria di un museo che è uno scrigno di tesori e di storie. È questo il fil rouge che si snoda nel nuovo docu-film scritto da Sabina Fedeli e diretto da Valeria Parisi, con la partecipazione straordinaria del Premio Oscar Jeremy Irons, una produzione 3D Produzioni e Nexo Digital.

lunedì 15 aprile alle 16:30,
martedì 16 aprile alle 18:30
mercoledì 17 aprile alle 20:30

Biglietto intero 10 euro, ridotto 8 euro per universitari, over 65 e convenzionati (che presenteranno tessera al botteghino) Fai, Feltrinelli, Ibs, Esselunga fidaty eventi speciali, Ticketrestaurant, British concil e per chi presenterà coupon rilasciati da enti convenzionati che aderiscono all’iniziativa de “La grande arte al cinema”.

View Event →
Catania: La terra trema  - di Luchino Visconti
Apr
12
4:30 PM16:30

Catania: La terra trema - di Luchino Visconti

la terra trema Luchino visconti

In occasione delle celebrazioni verghiane, l'Associazione Regionale Guide Sicilia ti invita a visitare la Cappella Bonajuto che si trasformerà eccezionalmente in una sala cinematografica. Farai con noi la visita guidata di uno dei luoghi più suggestivi di Catania e, a seguire, ti offriremo la visione gratuita del film "la terra trema" di Luchino Visconti.
Appuntamento in Via Bonajuto alle ore 16,30.
Il contributo per la visita guidata è di 3 euro.
Prenotazione obbligatoria entro martedì 9 aprile al numero 338-3215071

View Event →
Catania: Earthset | "L'uomo meccanico" | Partiture
Apr
5
9:00 PM21:00

Catania: Earthset | "L'uomo meccanico" | Partiture

l'uomo meccanico_earthset

Partiture 2019 - Rassegna di musica contemporanea e neoclassica - 6° appuntamento

✨Earthset - "L'uomo meccanico"✨

La band bolognese Earthset presenta la sonorizzazione del film muto "L'uomo meccanico" del 1921, primo film di fantascienza/horror prodotto in Italia e restaurato dalla Cineteca di Bologna.
La sonorizzazione musicale è affidata alla scrittura post rock degli Earthset, band che sin dagli esordi ha sperimentato soluzioni armoniche non convenzionali. In questo lavoro la band sviluppa questi aspetti della propria produzione, cimentandosi in una scrittura che abbandona gli stilemi classici del rock e si avventura in campi di sperimentazione di confine con la musica colta, con inserti armonici dodecafonici, l'incedere di loops ipnotici e la dilatazione temporale delle atmosfere.

📍Info e prenotazioni : info@zoculture.it
☎ 347 4826940

View Event →
Palermo: Orsi Corti al #PYC
Apr
4
to Apr 5

Palermo: Orsi Corti al #PYC

orsi corti

PYC - Palermo Youth Centre in collaborazione con Orsi Vagoni Lab è lieto di presentarvi la rassegna di cortometraggi indipendenti "OrsiCorti" che si svolgerà presso la sede centrale del PYC (Via G. De Spuches, 20) in quattro differenti incontri!

#OrsiCorti è una rassegna di cortometraggi indipendenti realizzati da ragazzi siciliani provenienti da diverse realtà.
L'intento della rassegna è quello di creare un momento di incontro e di scambio tra gli autori e il pubblico.
Le quattro serate saranno divise in circa quaranta minuti di proiezione a cui seguirà un dibattito con gli autori.

PROGRAMMA (valido per ciascun incontro)
19.00h: Aperitivo con accompagnamento musicale.
21.00h: Inizio Proiezione.
23.00h: Conclusioni.


[Parte del ricavato autofinanzierà il progetto]

- - - - - - * PALINSESTO * - - - - - - -

📌Mercoledì 27 Marzo

- Nasi rotti (1') di Basaricò
- Bombance (12'15) di Gabriele Morale
- O'clock (11'40) di Francesco Campanella
- La notte (8') di Adriano Bilardello FilmMaker
- Climax (4'55) di Alfredo Ardizzone, Salvo Di Paola, Pietro Macaione
- Life (4'30) di Alessio Badalamenti

📌Venerdì 29 Marzo

- Gli amanti (10') di Davide Profilo Uno Truchlec
- Fare Forward (11') di Marco Grifò
- La scelta (6'40) di Giulia Galioto
- Crash (7'47) di Gabriele Bova
- Flawless (4'35) di Elettra Ciofalo, Chiara Guzzo, Agnese Lucchese
- Bullying Rewind (3'20) di Francesco Alessio Lindiner

📌Giovedì 4 Aprile

- La voce del Genio (14'47) di Alessio Corrao
- Danza macabra (9'48) di Giulio Gulizzi
- Gelato gratis (12’13) di Gabriele Cassarà
- MoltiVolti (5'09) di Elettra Ciofalo, Massimiliano Cosenza, Chiara Guzzo Martinez, Toni Mirabello
- Memoria antica (3'20) di Salvo Lo Coco

📌Venerdì 5 Aprile

- London (2'09) di Giorgio Angelico
- Twin Fantasy (11'49) di Pietro Macaione
- Ginestra Blu (11'13) di Guglielmo Brancato
- Ho conosciuto un uomo (8') di Francesco C-Man Gaita
- È tutta colpa loro (5') di Maria Pia Astuto, Francesco Campanella, Massimiliano Cosenza
- Una Storia (3'20) di Salvo Di Paola
- La Noce oltre il guscio (8') di Zoe lupo


Grafiche di Roberto Santomauro


------------------------------------------------------------
L'evento è GRATUITO ma riservato ai SOCI @ARCI 2019. E' possibile compilare il modulo d'iscrizione attraverso il seguente link [https://portale.arci.it/preadesione/the-factory] ed in seguito ritirare la tessera direttamente presso la sede del circolo.
La tessera ARCI ha un costo di 5 euro, durata annuale, ed oltre all'accesso a tutti i circoli ARCI d'Italia dà diritto ad una serie di sconti e convenzioni consultabili sul sito www.arci.it
Arci Palermo

View Event →
Palermo: Alice - riscrittura sonora
Apr
3
10:45 PM22:45

Palermo: Alice - riscrittura sonora

alice

Una riscrittura sonora della pellicola originale Alice, film surrealista cecoslovacco
del 1988 diretto dal genio di Jan Å vankmajer, che rivisita le storie classiche di Lewis
Carroll (Alice nel Paese delle Meraviglie e Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò)
con uno stile originale: mentre i romanzi sono bizzarri e leggeri, Alice appare come
un ritratto più oscuro e desolato della saga del Paese delle Meraviglie.
In questa reinterpretazione di Alice nel Paese delle Meraviglie permane un'ambiguità di
fondo sull'appartenenza della protagonista al mondo reale o quello fantastico e su
quando si compia il "salto" nel Paese delle Meraviglie.
Alessandro Librio (violino, viola, cello, basso, elettronica)
Angelo Sicurella (voce, elettronica)

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO

Alessandro Librio (Erice 1982)
Artista del suono e performer e compositore siciliano. Tra i più
recenti lavori ricordiamo le installazioni BLIND MUSIC
(Tokyo, per Alfa Romeo Japan 2018); BIRDSQUARTET per
quartetto d'archi volante (Oltreoreto Festival, Minifesta12
Collateral, Spasimo di Palermo 2018); Vincitore della residenza
presso l'Institute of Contemporary Arts and International
Cultural Exchange TOKAS di Tokyo (2018); Il Suono dei
Fiumi (Palermo centro storico, 2017); Studio N.3 (Nesxt, Torino,
2016); Music for the Queen per pianoforte e 100.000 api
(Villa Borghese, Roma, 2015); Recondito (Expo Milano, 2015);
Post-Frontier (14°Biennale di Venezia Architettura); Palermo a Venezia (54°Biennale di Venezia Arte,
Padiglione Italia, Venezia centro storico);
musiche composte per film EU 013 L’ultima Frontiera (regia Alessio Genovese, 2014), La Cause et
l’usage (vincitore al Centro Pompidou del premio Cinéma du Réel 2012, regia Dorin Brun e Julien Meunier,
2011).

Angelo Sicurella (Palermo 1981)
Cantante e musicista coinvolto nella musica elettronica, synth
pop e musica sperimentale, nella combinazione di materiali
musicali dal repertorio di musica classica e musica sacra e
profana con musica elettronica.
Già membro dell'Omosumo, i suoi due lavori solisti nel mondo
della musica sono Orfani per desiderio, pubblicato nel corso
degli anni 2015/2017, diviso in tre EP musicali. L'album racconta
la storia avvenuta nel 2013 al largo di Lampedusa, quando 368
persone morirono nella morsa di un mare calmo. E un LP
intitolato Yuki O, pubblicato a novembre 2017.
Ha usato la sua voce nel mondo dell'improvvisazione radicale in collaborazione con diversi artisti, tra cui
l'orchestra Fete Foreign, creata da Barre Philips in collaborazione con CRAMS, IVAN ILLICH - con A.
Sicurella come voce unica di un ensemble di 27 elementi.
Ha registrato diversi documentari - uno dei quali ha vinto il Morrione Prize 2015 e uno in concorso al
Festival del Cinema di Roma (Alice in the city) - e diversi spettacoli teatrali e di danza, uno dei quali è stato
vinto da Strabismi 2017 e selezionato a Milano Off FIL 2017 per una serie di spettacoli al Teatro Verdi e un
altro che ha recentemente debuttato nella prestigiosa rassegna degli Orestiadi di Gibellina.
In EOIKA, dei ballerini F. Aloisio e S. Vicari, ha avuto l'opportunità di creare e sperimentare un READY
PLAYED: una performance audio consistente nell'uso di materiale già esistente editato e suonato a grappolo,
nell'assemblaggio di un'orchestra mai esisteva e con generi musicali diversi (da Debussy a Pan Sonic, a
Stockhausen, a Zeena Parkins e Evan Parker insieme) con la possibilità di modificare in tempo reale la trama
sonora attraverso l'uso di effetti usati dal vivo e in estemporanea.
Collabora con la ballerina Giovanna Velardi per la realizzazione di un nuovo spettacolo.
Insieme a Igor Scalisi Palminteri, un pittore palermitano, ha progettato una performance di pittura sonora,
intitolata 300gr, ovvero il peso approssimativo di un cuore umano. Ogni tratto di pennello sulla tela è
organizzato, filtrato e manipolato con un campionatore sonoro in tempo reale e sintetizzato da effetti
sonori, formando un dipinto che diventa tessuto visivo e sonoro.

View Event →
Catania: Catania Film Fest - 8° edizione
Apr
3
to Apr 6

Catania: Catania Film Fest - 8° edizione

  • Cine Teatro Odeon Catania (map)
  • Google Calendar ICS
catania film fest.it -gold elephant world

Selezione ufficiale all'8°Catania Film Fest - Gold Elephant World Awards 2019.
Proiezione del film "Diario di Tonnara" per la regia di Giovanni Zoppeddu.
Produzione Istituto Luce Cinecittà

Il Regista sarà presente alla proiezione al Cine teatro Odeon Catania.

→ Mercoledì 3 Aprile
→ Cine teatro Odeon Catania
→ INGRESSO LIBERO (fino ad esaurimento posti)

View Event →
Palermo: anteprima "Cafarno, caos e miracoli"
Apr
2
8:00 PM20:00

Palermo: anteprima "Cafarno, caos e miracoli"

cafarno-caos e miracoli-cinema days

Nuova anteprima Lucky Red al Rouge et Noir.
Martedì 2 aprile alle 20:15 "Cafarnao - Caos e miracoli" di Nadine Labaki.
In occasione dei CinemaDays il biglietto avrà un costo di 3 euro per tutti.

Dopo il sorprendente esordio alla regia con “Caramel”, Nadine Labaki firma la regia di “Cafarnao – caos e miracoli” per raccontare, ancora una volta, la complessa realtà contemporanea.
Candidato agli Oscar® e ai Golden Globe 2018 per il miglior film straniero e vincitore del Premio della Giuria a Cannes, il film è un'opera struggente ed emozionante.
Al centro della vicenda Zain, un bambino coraggioso che decide di ribellarsi al suo destino, portando in tribunale i suoi stessi genitori...

View Event →
Palermo: Aspettando Joshua Oppenheimer
Apr
2
7:30 PM19:30

Palermo: Aspettando Joshua Oppenheimer

  • Centro Sperimentale di Cinematografia - Sede Sicilia (map)
  • Google Calendar ICS
look of silence

lunedì 1 e martedì 2 aprile la sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia sarà eccezionalmente aperta, per la proiezione dei film: 'The act of killing' e 'The look of silence' , del regista statunitense Joshua Oppenheimer, che giovedì 4 aprile, terrà una masterclass in occasione della giornata dedicata alla cerimonia di consegna dei diplomi. Saranno gli studenti del corso di documentario, coordinati dalla direttrice artistica Costanza Quatriglio, a introdurre i due capolavori di Oppenheimer. L'ingresso straordinario di lunedi e martedi sarà libero fino a esaurimento posti.

View Event →
Catania: ESCO in tour - Mastandrea presenta "Ride"
Apr
1
3:30 PM15:30

Catania: ESCO in tour - Mastandrea presenta "Ride"

esco in tour-mastandrea-ride-catania

Per un nuovo ciclo di ESCO IN TOUR, SudTitles Palermo invita Valerio Mastandrea a presentare il suo primo film da regista, RIDE, in tour per la Sicilia. Con il regista sarà presente in sala anche l'attrice protagonista Chiara Martegiani.

Il trailer ufficiale: https://www.youtube.com/watch?v=QkeOHTr7Pzg

SINOSSI
Una domenica di maggio, a casa di Carolina si contano le ore. Il lunedì successivo bisognerà aderire pubblicamente alla commozione collettiva che ha travolto una piccola comunità sul mare, a pochi chilometri dalla capitale. Se n’è andato Mauro Secondari, un giovane operaio caduto nella fabbrica in cui, da quelle parti, hanno transitato almeno tre generazioni. E da quando è successo Carolina, la sua compagna, è rimasta sola, con un figlio di dieci anni, e con una fatica immensa a sprofondare nella disperazione per la perdita dell’amore della sua vita. Perché non riesce a piangere? Perché non impazzisce dal dolore? Sono passati sette giorni ormai e per lei sembra non essere cambiato nulla. Nonostante gli sforzi, non riesce ad afferrare quello strazio giusto, sacrosanto e necessario a farla sentire una persona normale. Manca solo un giorno al funerale e tutti si aspettano una giovane vedova devastata. Carolina non può e non deve deludere nessuno, soprattutto se stessa.

Cast
Chiara Martegiani, Renato Carpentieri, Stefano Dionisi, Arturo Marchetti, Milena vukotic

#ESCOintour #Sudtitles #Palermo #Cinema #Cinemaitaliano

Biglietto prezzo intero 6,50 €
Biglietto prezzo ridotto 5 €

http://sudtitles.com

View Event →
Palermo: Orsi Corti al #PYC
Mar
27
to Mar 29

Palermo: Orsi Corti al #PYC

orsi corti

PYC - Palermo Youth Centre in collaborazione con Orsi Vagoni Lab è lieto di presentarvi la rassegna di cortometraggi indipendenti "OrsiCorti" che si svolgerà presso la sede centrale del PYC (Via G. De Spuches, 20) in quattro differenti incontri!

#OrsiCorti è una rassegna di cortometraggi indipendenti realizzati da ragazzi siciliani provenienti da diverse realtà.
L'intento della rassegna è quello di creare un momento di incontro e di scambio tra gli autori e il pubblico.
Le quattro serate saranno divise in circa quaranta minuti di proiezione a cui seguirà un dibattito con gli autori.

PROGRAMMA (valido per ciascun incontro)
19.00h: Aperitivo con accompagnamento musicale.
21.00h: Inizio Proiezione.
23.00h: Conclusioni.


[Parte del ricavato autofinanzierà il progetto]

- - - - - - * PALINSESTO * - - - - - - -

📌Mercoledì 27 Marzo

- Nasi rotti (1') di Basaricò
- Bombance (12'15) di Gabriele Morale
- O'clock (11'40) di Francesco Campanella
- La notte (8') di Adriano Bilardello FilmMaker
- Climax (4'55) di Alfredo Ardizzone, Salvo Di Paola, Pietro Macaione
- Life (4'30) di Alessio Badalamenti

📌Venerdì 29 Marzo

- Gli amanti (10') di Davide Profilo Uno Truchlec
- Fare Forward (11') di Marco Grifò
- La scelta (6'40) di Giulia Galioto
- Crash (7'47) di Gabriele Bova
- Flawless (4'35) di Elettra Ciofalo, Chiara Guzzo, Agnese Lucchese
- Bullying Rewind (3'20) di Francesco Alessio Lindiner

📌Giovedì 4 Aprile

- La voce del Genio (14'47) di Alessio Corrao
- Danza macabra (9'48) di Giulio Gulizzi
- Gelato gratis (12’13) di Gabriele Cassarà
- MoltiVolti (5'09) di Elettra Ciofalo, Massimiliano Cosenza, Chiara Guzzo Martinez, Toni Mirabello
- Memoria antica (3'20) di Salvo Lo Coco

📌Venerdì 5 Aprile

- London (2'09) di Giorgio Angelico
- Twin Fantasy (11'49) di Pietro Macaione
- Ginestra Blu (11'13) di Guglielmo Brancato
- Ho conosciuto un uomo (8') di Francesco C-Man Gaita
- È tutta colpa loro (5') di Maria Pia Astuto, Francesco Campanella, Massimiliano Cosenza
- Una Storia (3'20) di Salvo Di Paola
- La Noce oltre il guscio (8') di Zoe lupo


Grafiche di Roberto Santomauro


------------------------------------------------------------
L'evento è GRATUITO ma riservato ai SOCI @ARCI 2019. E' possibile compilare il modulo d'iscrizione attraverso il seguente link [https://portale.arci.it/preadesione/the-factory] ed in seguito ritirare la tessera direttamente presso la sede del circolo.
La tessera ARCI ha un costo di 5 euro, durata annuale, ed oltre all'accesso a tutti i circoli ARCI d'Italia dà diritto ad una serie di sconti e convenzioni consultabili sul sito www.arci.it
Arci Palermo

View Event →
Palermo: proiezione film "Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto"
Mar
25
to Mar 27

Palermo: proiezione film "Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto"

gauguin a tahiti_il paradiso perduto

Tre proiezioni speciali al Rouge et Noir, lunedì 25, martedì 26 e mercoledì 27 marzo, del documentario della Nexo Digital dedicato a Paul GAUGUIN.

Il film evento con soggetto di Marco Goldin e Matteo Moneta, sceneggiatura di Matteo Moneta e regia di Claudio Poli dedicato all’artista che lasciò tutto per seguire la sua ispirazione primitiva e reinventare completamente la pittura occidentale.
Con la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini e la colonna sonora originale di Remo Anzovino.

Da Tahiti alle Isole Marchesi.
È il primo aprile del 1891 quando, a bordo della nave Océanien, Paul Gauguin lascia Marsiglia diretto a Tahiti, in Polinesia. Ha quarantatré anni e quella giornata segna l’inizio di un viaggio che porterà l’artista agli antipodi della civiltà, alla ricerca dell’alba del Tempo e dell’Uomo. Ai Tropici, Gauguin (1848-1903) resterà quasi senza intervalli fino alla morte: dodici anni di disperata e febbrile ricerca di autenticità, di immersioni sempre più profonde nella natura lussureggiante, di sensazioni, visioni e colori ogni volta più puri e accesi; l’approdo definitivo in un Eden talvolta crudele che farà di lui uno dei pittori più grandi di sempre tra quelli che si ispirarono alle Muse d’Oltremare.

lunedì 25 alle 16:30
martedì 26 alle 20:30
mercoledì 27 alle 18:20

View Event →
Trapani: proiezione "A un metro da te"
Mar
21
6:00 PM18:00

Trapani: proiezione "A un metro da te"

a un metro da te

In Proiezione al Cinema Golden l'attesissimo Film A Un Metro Da Te
Comunichiamo che i biglietti fatti in prevendita danno diritto al posto riservato
Film In Proiezione dal 21 al 26 marzo Orari 18:00 20:00 22:00
Per informazioni rivolgersi al Botteghino del Golden oppure al numero di telefono 0923 931725
TRAMA A UN METRO DA TE:
A un metro da te, il film di Justin Baldoni, racconta di un amore romantico e drammatico, ostacolato da una malattia che tiene i due protagonisti lontani, privati di qualsiasi contatto fisico che possa minacciare la cura sperimentale che stanno seguendo.
. Hanno diciassette anni, si conoscono nell'ospedale dove sono entrambi ricoverati ed è amore a prima vista. La malattia li costringe a restare sempre a una distanza di sicurezza di un metro e mezzo, per non rischiare di trasmettersi tra loro batteri che potrebbero essere letali, e questo rende tutto molto complicato.
Attraverso gli sguardi, i sorrisi e un amore profondo e totale come solo quello di due adolescenti può essere, i due riusciranno a farsi forza e ad avvicinarsi emotivamente l'uno all'altro infondendosi coraggio a vicenda in questo lungo percorso e trovando finalmente qualcosa che gli dia la spinta giusta per voler guarire e tornare a vivere.
I due giovani impareranno presto che ci sono infinite possibilità di stare insieme e scopriranno di avere una forza dentro capace di travalicare la distanza.

View Event →
Palermo: Tre di Kubrick - Omaggio a Stanley Kubrick a 20 anni dalla morte
Mar
15
to Mar 29

Palermo: Tre di Kubrick - Omaggio a Stanley Kubrick a 20 anni dalla morte

  • Cantieri Culturali alla Zisa (map)
  • Google Calendar ICS
tre di Kubrick 20 anni dalla morte Stanley Kubrick

Lumpen presenta
in collaborazione con
Comune di Palermo
Assessorato alla Cultura
Park Circus
Pizza e Cucina
(Via XX settembre 65a/ P.zza Castelnuovo 37 -38 Palermo)
Cre.Zi.Plus
Tipografia dell'Università

Il Cinema ritrovato a Palermo 2019
direzione artistica Franco Maresco

CINEMA DE SETA
Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili,4)
ingresso 5 euro

Il 7 marzo del 1999 moriva Stanley Kubrick e nello stesso anno, al festival di Venezia, veniva presentato il suo ultimo film, Eyes Wide Shut. Sono passati 20 anni e l'associazione Lumpen per l'occasione ( a marzo ) presenterà al cinema De Seta tre capolavori per ricordare questo genio assoluto del cinema: Arancia Meccanica ( 1971 ), Full Metal Jacket ( 1987 ), Lolita ( 1962 ).

VENERDI' 15 MARZO 2019 ORE 21
ARANCIA MECCANICA
di Stanley Kubrick
Regno Unito/ USA 1971
introduce Franco Maresco (regista)


SABATO 23 MARZO 2019 ORE 21
FULL METAL JACKET
di Stanley Kubrick
USA/Regno Unito 1987
video-introduzione di Gian Luca Farinelli
(direttore Cineteca di Bologna)


VENERDI' 29 MARZO 2019 ORE 21
LOLITA
di Stanley Kubrick
USA 1962
introduce Giorgio Vasta (scrittore)


RESTAURO 4K PARK CIRCUS
film in lingua originale con sottotitoli.

prevendite online
https://billetto.it/e/tre-di-kubrick-omaggio-a-stanley-kubrick-a-20-anni-dalla-morte-biglietti-342799


Ristoro pre-proiezione
A partire dalle 19.00 aperi-cinema alla Social Kitchen di Cre.Zi. Plus. (Pad. 10 dei Cantieri Culturali, alle spalle del Cinema De Seta). Compreso nel costo del biglietto della proiezione un buon piatto aperitivo!
http://www.creziplus.it/

Info
www.associazionelumpen.com

View Event →
Palermo: proiezione "Momenti di trascurabile felicità" con PIF in sala
Mar
15
6:30 PM18:30

Palermo: proiezione "Momenti di trascurabile felicità" con PIF in sala

PIF momenti di trascurabile felicità.jpg

Venerdì 15 marzo per lo spettacolo delle 18:30 di "Momenti di trascurabile felicità", saranno presenti in sala PIF, il regista Daniele Luchetti e l'attrice Thony; i tre saluteranno il pubblico del Rouge et Noir prima della proiezione.

Il film è liberamente tratto dall’omonimo libro di Francesco Piccolo.

A Paolo viene concesso, dopo la sua morte, di tornare sulla terra per un’ora e trentadue minuti: novantadue minuti di bilanci. Avrà il tempo di fare i conti con le cose importanti della propria vita, o gli torneranno in mente solo momenti di trascurabile felicità?

Spettacoli alle 16:30/18:30/20:30/22:30

Prevendite già aperte al botteghino del cinema, ogni giorno dalle 16:30 (NO PRENOTAZIONI POSTI E BIGLIETTI).

View Event →
Trapani: event speciale "Diabolik sono io"
Mar
13
9:30 PM21:30

Trapani: event speciale "Diabolik sono io"

diabolik sono io

PREVENDITA APERTA - POSTO RISERVATO
IL 13 Marzo Al Golden Ore 21:30 Prezzo 10,00 euro Biglietti in prevendita presso il botteghino del Cinema Golden telefono 0923 931725 a Marsala ... Affrettarsi per non perdere un evento unico
- Trapani presso Erboristeria Mimosa Di Via G.b. Fardella telefono 0923 29970
- Mazara del vallo presso Erboristeria L'angolo Verde in corso Umberto I telefono 0923 943474
Carissimi,
siamo felici di presentarvi un nuovo incredibile evento cinematografico: DIABOLIK SONO IO
DIABOLIK è il ladro che più di ogni altro è entrato nella leggenda: un fenomeno assoluto del mondo del fumetto con milioni di copie vendute.
Il docu-film DIABOLIK SONO IO guiderà gli spettatori attraverso la storia dell’intuizione di due giovani ed entusiaste imprenditrici milanesi nei primi anni ‘60, le sorelle Giussani, capaci di dar vita al Re del Terrore e al suo mondo.
Oltre a mostrare rari materiali d’archivio della casa editrice, il docu-film, si rivelerà anche un’indagine avvincente che cercherà una possibile spiegazione del mistero legato ad Angelo Zarcone, il disegnatore del Numero Uno di Diabolik, inspiegabilmente scomparso senza lasciare tracce dopo aver completato le tavole di quel primo albo.

Di Zarcone, soprannominato ‘il tedesco’ per la carnagione chiara e i capelli biondi, si sa soltanto che dopo aver consegnato alla redazione Astorina le tavole de Il re del terrore, il primo numero di Diabolik, sparì senza lasciare recapiti. Sembrava essersi volatilizzato. Si narra che nel 1982, in occasione del ventennale della testata, Angela e Luciana assoldarono persino il famoso investigatore Tom Ponzi per ritrovare Zarcone, ma il misterioso disegnatore si era come dissolto nel nulla. Un uomo in fuga, un latitante, un’ombra nera che si aggira nella notte, cosa succederebbe se quel disegnatore si trovasse oggi a cercare se stesso? Chi troverebbe? Angelo Zarcone oppure Diabolik?
Partendo da questo spunto, il docu-film immagina di tratteggiare un identikit quanto più accurato del Re del Terrore. A fare da fil rouge della narrazione saranno ancora una volta loro, le sorelle Giussani, grazie a un’intervista ‘senza tempo’ riemersa dalle Teche Rai, un materiale preziosissimo, che insieme ai ‘Super8 ritrovati’ dei viaggi di Angela e Luciana attorno al mondo, alle tavole storiche dell’archivio Astorina e agli omaggi disegnati dal vivo da Giuseppe Palumbo, contribuiranno a dare vita a un ritratto mai visto prima dell’eroe del fumetto.
Dopo il suo esordio il fumetto dedicato a Il Re del Terrore, dal nome del primissimo albo, raggiunse in breve tempo altissime tirature diventando un fenomeno di costume studiato da sociologi ed esperti di comunicazione.
Il formato degli albi di Diabolik, di piccola dimensione per poter essere tascabili, venne ideato per venire incontro alle esigenze dei pendolari che Angela Giussani osservava ogni mattina dalla finestra di casa sua, nelle vicinanze della stazione Cadorna, a Milano.
Da oltre cinquant’anni Diabolik viene edito senza interruzioni e ha superato gli 850 episodi pubblicati; i primi numeri della serie hanno raggiunto elevate quotazioni di mercato nel collezionismo e dalla sua nascita ad oggi ha venduto quasi 150 milioni di copie.

View Event →
Palermo: "In the same boat" - film documentario
Mar
13
8:15 PM20:15

Palermo: "In the same boat" - film documentario

Bauman the same boat

Proiezione speciale mercoledì 13 marzo alle 20:15 al Rouge et Noir: In The Same Boat di Rudy Gnutti.

L'umanità sta attraversando una fase critica e le risposte che darà ad alcune domande fondamentali porteranno ad un cambiamento radicale.
Le nuove tecnologie potrebbero essere la chiave per vivere in un mondo migliore e più giusto ma se non ridirigiamo il timone di questo vascello, il futuro potrebbe essere minaccioso.
Se anche a livello mondiale riuscissimo a riorganizzarci e a far sì che le nostre vite non ruotino tutte attorno alla produzione, se riuscissimo insomma a rallentare il motore della nostra barca, poi… che cosa faremmo? Il nostro è un mondo che vive di enormi paradossi. Siamo capaci di costruire ed ammassare enormi ricchezze, ma non sappiamo ridistribuirle al maggior numero di persone possibile. Eppure siamo all’alba di un nuovo mondo, un mondo dove mancherà il lavoro, un mondo che, se non saremo stati noi a rendere meno disuguale, segnerà sempre più profondi confini tra chi ha e chi non ha. Siamo di fronte ad una opportunità unica. Possiamo cambiare rotta. Sarebbe un bene per tutti. In fondo siamo tutti sulla stessa barca.

Nell’opera del regista Rudy Gnutti, i maggiori pensatori ed economisti (Zygmunt Bauman, Tony Atkinson, Serge Latouche, Erik Brynjolfsson, Mariana Mazzucato, Pepe Mujica e altri) si interrogano sulle grandi trasformazioni in atto nelle economie avanzate e sull’impatto che tali trasformazioni potranno avere sul mercato del lavoro, sulla distribuzione del reddito e sui sistemi di sicurezza sociale.

Biglietto unico 6 euro, prevendita al botteghino del cinema.

View Event →
Palermo: Rassegna cinematografica "Contemporáneos. Cine español actual"
Mar
13
to Apr 3

Palermo: Rassegna cinematografica "Contemporáneos. Cine español actual"

  • Istituto Cervante Palermo (map)
  • Google Calendar ICS
Rassegna cinematografica "Contemporáneos. Cine español actual"

Contemporáneos è una rassegna cinematográfica che propone la produzione più recente del cinema spagnolo. Definire oggi il cinema spagnolo significa soffermarsi sulla pluralità dei suoi contenuti, sulla diversità dei suoi formati e delle sue forme di produzione come segno di identità. Questo programma offre una piccola panoramica della produzione contemporanea attraverso quattro titoli che, tra finzione e documentario, ne rappresentano i generi e le diverse inquietudini tematiche.

Julia Ist (Elena Martín, 2017)
No sé decir adiós (Lino Escalera, 2016)
María y los demás (Nely Reguera, 2016)
Saura (s) (Felix Viscarret, 2017)

Ingresso libero. VI ASPETTIAMO!

View Event →
Catania: proiezione "Alexander McQueen - Il genio della moda"
Mar
13
6:30 PM18:30

Catania: proiezione "Alexander McQueen - Il genio della moda"

Alexander McQueen il genio della moda Multisla Alfieri

ALEXANDER MCQUEEN. IL GENIO DELLA MODA. Solo mercoledì 13 marzo al cinema Alfieri. Ore: 18,30 - 20,45.
Cresciuto nell’East London, Alexander McQueen era un semplice ragazzo della working class inglese, senza doti né prospettive. Ma nel suo intimo, “Lee” ha sempre saputo di non essere come gli altri. Riflettendo sulla savage beauty e la dirompente vivacità del suo design, i registi evocano una figura opaca, tra tortura e ispirazione, per celebrare un genio radicale e ipnotico e la profonda influenza che ha avuto sulla sua epoca.
Candidato come "Miglior film britannico" e "Miglior documentario" ai BAFTA , sottolinea i momenti fondamentali della vita del designer attraverso una selezione dei suoi spettacoli più personali e iconici e ha incassato quasi 1.000.000€ nel Regno Unito.

ALEXANDER MCQUEEN. IL GENIO DELLA MODA.
Solo mercoledì 13 marzo al cinema Alfieri.
Orari spettacoli: 18,30 - 20,45.
Durata: h. 1,41.
Regia: Ian Bonhôte, Peter Ettedgui.
Cast: Alexander McQueen.
Prezzo ingresso: € 10 intero; € 7 ridotto anziani over 60, bambini fino a 12 anni, studenti universitari (muniti di documento di iscrizione). FILM EVENTO.

View Event →