Back to All Events

Siracusa: incontro con l'autore Giuseppe Staffa

  • Biblios Cafè Via Consiglio Reginale Siracusa, Sicilia, 96100 Italia (map)
incontro con l'autore giuseppe staffa.jpg

Possono esistere gli zombie nel 1400, nella Milano in cui visse Leonardo da Vinci? E può un libro horror, potenziale best seller essere anche un gradevole e approfondito specchio del Rinascimento italiano? E può tutto questo essere il frutto di ben tre autori? Sì, se parliamo di «Leonardo da Vinci. Il Rinascimento dei morti» Newton Compton Editori.
Scritto da Giorgio Albertini, Giovanni Gualdoni e Giuseppe Staffa.

Giuseppe Staffa coautore sarà con noi.
Giuseppe Staffa
è nato a Roma nel 1973. Già consulente storico e archeologico per la trasmissione televisiva di RAI 3 Cose dell’altro Geo, dal 2014 collabora con le riviste «Focus Storia-Wars». e «Focus Storia». Con la Newton Compton ha pubblicato, tra l’altro, I grandi condottieri del Medioevo, I grandi imperatori, Le guerre dei papi, L’incredibile storia del Medioevo e I secoli bui del Medioevo.
Di seguito il link di tutte le sue pubblicazioni
https://www.newtoncompton.com/autore/giuseppe-staffa


Genere: Horror

Milano, settembre 1493. Leonardo da Vinci è chiamato a indagare su un cadavere sospetto. Durante l’autopsia, però, accade qualcosa di sconvolgente: la salma si rianima e assale lo studioso e gli assistenti. Scampato all’attacco, Leonardo viene convocato da Ludovico il Moro. Il potente signore di Milano lo mette a parte di notizie agghiaccianti: ciò a cui ha assistito non è che l’ultimo di una serie di casi che stanno terrorizzando l’Europa. Il duca gli affida allora una missione: andare a Roma per informare papa Borgia e coordinare le forze per contrastare ciò che sembra essere una feroce e letale pestilenza. Leonardo intraprende così un viaggio durante il quale dovrà fare i conti con una realtà deformata: i morti sono tornati sulla terra e hanno fame, fame di carne umana. A Firenze subirà gli assalti della follia di Savonarola e stringerà amicizia con Michelangelo, prima di ripartire per la Città Eterna, dove altre difficili prove lo attendono. Per risalire alla inconfessabile verità e porre rimedio all’inferno scatenato.

C’è un modo per salvare Firenze, la città eterna e i capolavori del rinascimento dall’insaziabile fame dei morti viventi?

Il genio di Leonardo è alle prese con una terribile minaccia sovrannaturale: i morti tornano in vita…

Recensione:
In questo romanzo ritroviamo la geniale figura di Leonardo da Vinci, all'interno di un'opera che richiama a sé più generi: quello storico, quello avventuroso e infine in maniera preponderante, il genere horror.
In "Il rinascimento dei morti", gli autori fanno vivere in chiave romanzata e fantasiosa un'epidemia di morte grigia che colpì l'Europa alla fine del 1400. Mescolando tra loro fatti storici, personaggi noti realmente esistiti, e un pericolo mortale, sconosciuto e spaventoso, creano un'opera accattivate, che si segue con interesse e curiosità.
Scritta su più piani temporali, il lettore si trova nella posizione privilegiata di conoscere i motivi che hanno scatenato la terribile epidemia, un minaccia giunta da lontano, portata fino alle nostre coste dalla voglia di scoperta e di ricchezza. Una volontà di andare oltre i limiti imposti dal divino che ha scatenato una punizione terribile e inarginabile, una penitenza che porta il nome di Colombo e della sua spedizione alla ricerca di una strada per le indie. Come veniamo a leggere gli antefatti, una parte epistolare ci permette una visione completa dell'avanzamento della malattia nei diversi stati, insieme alle iniziative messe in atto per contenere ciò che non si conosce. Da qui eccoci a seguire il filone principale della narrazione, che vede protagonista Leonardo e i suoi sodali, che partendo da Milano su ordine e coercizione del Moro, hanno la missione di trovare una spiegazione al risveglio violento dei morti e sopratutto scoprire una cura efficace.
Avventura, ricerca, agguati e disperazione ci vengono proposti con una scrittura fluida e un linguaggio forbito che, in alcune parti, assume un suono arcaico ma comprensibile, che ci fa addentrare nell'atmosfera e nel tempo narrato.
Un finale sospeso dopo il faticoso raggiungimento di Roma e la scoperta di un segreto custodito gelosamente, ci fa rimanere con il gusto di sapere ancora, con una fame non saziata che attende golosamente il seguito.
I morti infestano il rinascimento. Chi scamperà alla loro voracità?
Tutto da leggere!
(Tatiana Vanini)


https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2019/02/12/dai-fumetti-a-leonardo-tutti-pazzi-per-gli-zombie32.html

In contemporanea verranno esposte alcune opere di
Marco Pettinari Art and Design

https://marcopettinari.altervista.org/moonartexhibition/?fbclid=IwAR0YYrBDDKFkx1zDjrC2bLJELmUUOcgCAkW6NJ4P70q6EPViJGpTHvA3YSw

Vi aspettiamo.