Back to All Events

Catania: Impronte - Laboratorio Permanente di Improvvisazione Teatrale


  • Buio in sala - Acting School 12 Via Giovanni Battista De La Salle Catania, Sicilia, 95125 Italia (map)

DAL 9 OTTOBRE 2019 AL 10 GIUGNO 2020, ALLE ORE 18.00

impronte.jpg

IMPRONTE
Laboratorio Permanente di Improvvisazione Teatrale

• I livelli espressivi del corpo dell’attore.
• I meccanismi interni ed esterni della struttura drammatica.
• Regole, tecniche e format dell’Improvvisazione Teatrale.

IL LABORATORIO
Lo studio e le tecniche dell’Improvvisazione Teatrale rivelano alcune leggi fondamentali dell’universo scenico, dall'istinto del singolo attore alle rigorose regole della creazione corale, e permettono un approfondimento sulla finzione scenica: l’immaginazione, il gesto, l’ascolto del compagno, la possibilità di soffermarsi sui singoli elementi della struttura, della situazione e della costruzione drammatica.
L’Improvvisazione è la danza di un pensiero in un corpo che crea spazi e situazioni. Obiettivo del laboratorio è creare un attore cosciente delle proprie caratteristiche e abilità - fisiche, vocali, emotive, creative - e fornire alcuni capisaldi indispensabili ai fini della composizione scenica.

Oggetto di studio del laboratorio IMPRONTE sono:
• I meccanismi della Struttura Drammatica e le tecniche per lo sviluppo scenico.
• Il movimento (immaginazione fisica) e il Pensiero (effervescenza mentale) come pilastri dell’espressività.
• Lo studio dei format dell’Improvvisazione Teatrale.

METODOLOGIA E PROGRAMMA DIDATTICO

I° ANNO

a) PROPEDEUTICA
- Preparazione Fisica e Riscaldamento Vocale.
- Il “Gioco Scenico”: Teoria e Regole.
- L’Assertività e la Gestione dell’Ego.
- Il Lavoro di Gruppo: la Fase Ludica e la Fase Creativa.
- Lo Spazio, la Coscienza del Palcoscenico, la Presenza Scenica.
-L’Ascolto: i Fuochi d’Attenzione, la Comunicazione, la Relazione Attore-Pubblico.

b) STUDIO
- Regole, Tecniche, Format dell’Improvvisazione Teatrale.
- Sviluppo orizzontale e sviluppo verticale di un’Improvvisazione.
- Il personaggio, i compagni di scena e il pubblico.
- La Struttura Drammatica: obiettivi, conflitti, tensione, crescendo, climax.

c) IMPROVVISAZIONE e CREAZIONE
- Il gesto, il suono, la parola.
- Le entrate e le uscite.
- Incidenti e imprevisti, reali o immaginari.
- Improvvisazioni individuali. La coppia. Il trio. Il gruppo.

II° ANNO

a) PROPEDEUTICA
- Riscaldamento fisico e vocale.
- Abilità motrici: forza, elasticità e resistenza.
- Azione/Reazione: la differenza fra “Recitare” e “Mettere in Azione”.
- Timing: Tempi, Ritmi e Ascolto Ritmico.

b) STUDIO
- Regole, Tecniche, Format dell’Improvvisazione Teatrale.
- Costruzione e Finzione Scenica.
- Il personaggio, i vestiti e gli oggetti di scena.
- La Struttura Drammatica: la Promessa Drammatica e l’Ironia Drammatica.

c) IMPROVVISAZIONE e CREAZIONE
- Macro e micro strutture.
- Improvvisazioni a tema, miste, comparate, libere, aperte, chiuse. Improvvisazioni con cambi di codice, stile, input, spazio, ritmo e velocità, tempo, situazione, circostanza, epoca, emozione, lingua, ruolo, ecc.
- Analisi collettiva delle improvvisazioni svolte e rimodulazione del lavoro.

DOCENTE - Filippo Velardita
QUANDO - Mercoledì h.18.00 - 20.00 - da Ottobre a Giugno
DOVE - Buio in Sala - acting school - Istituto Leonardo da Vinci
INFO - 347.5145193 - 346.9777433

LEZIONE APERTA
MERCOLEDÌ 9 OTTOBRE h.18.00 - 20.00