imageimage.jpegimage.jpeg
mock up contemporanea notabilis
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

MENU

INFO & CONTATTI

MENU

INFO & CONTATTI

NEWS

NEWS

NOTA CRITICA

NOTA CRITICA

EVENTI

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

IL TEATRO TRAGICO, NEI LAGER E LA NASCITA DEL PICCOLO TEATRO IN UN EXCURSUS IN VILLA REIMANN“PENSACI, GIACOMINO!”: AL GARIBALDI DI AVOLA UNA LACRIMA UN SORRISO, GRAZIE PIPPO PATTAVINAStanding ovation di 10 min per il debutto della Fedra (Ippolito portatore di corone) al Teatro Greco di Siracusa“Il mio onore è morto insieme a queste bestie”: registra il tutto esaurito il debutto di Aiace a SiracusaMIXOLOGY: nasce “Polara ’53” la linea di toniche e sode premium “born in Sicily”LA VOCE DEL VIOLINO: ERIKA RAGAZZI E IL FUOCO SACRO DELL’ARTETutto pronto per la 59° Stagione di rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa (10 maggio-giugno 2024)“GIOVANNA D’ARCO”: AL “GARIBALDI” DI AVOLA URLA LA CARNE, SI INFIAMMA L’ANIMASIRACUSA: tutto pronto per gli “Stati generali del Cinema”Turismo: le Gole dell’Alcantara sperimentano quello cinofilo

“GINGOLPH E LA MUSICA ORIUNDA”: LA MUSICA BATTE IL TEMPO IN UN LIBRO

2023-10-24 11:32

Lucia Corsale

News, Notizie, eventi siracusa, eventi libri, lentini, presentazione libro, Peppe Costa, Gingolph e la musica oriunda,

“GINGOLPH E LA MUSICA ORIUNDA”: LA MUSICA BATTE IL TEMPO IN UN LIBRO

Peppe Costa ha presentato “Gingolph e la musica oriunda”, edito da Apalòs, un libro che è un viaggio nella memoria e nella musica

image1.jpeg

La presentazione del libro di Peppe Costa “Gingolph e la musica oriunda”, edito da Apalòs, è divenuta un viaggio nella memoria, in compagnia del sospirato padre e di quella  musica lingua dello spirito. Nella biblioteca di Lentini, dinanzi ad un folto pubblico, ad accogliere Peppe Costa, sono stati: il poeta, Pippo Cardello;  l’assessore comunale alla Cultura, Aldo Failla;  la terapeuta musicale, Santina Lazzara. Ha prestato  la sua voce, sulle corde della chitarra, Salvo Amore.

Pippo Cardello ha parlato di evento all’incontrario, visto che questa volta Peppe Costa, delegando la conduzione e l’orchestrazione dell’evento, ha indossato i panni dell’autore, 

Santina Lazzara, la cui poeticità fa rima con sensibilità, ha passato al setaccio i ricordi musicali di Gingolph, il cui debutto a Carlentini avvenne in teatro in occasione della presentazione de “La sposa e i viandanti”.

«Dalla lettura delle pagine – ha affermato – prorompe il Dna sonoro di Peppe Costa, basilare per la formazione della sua identità. Visto che si parla di musica oriunda, sembrerebbe un controsenso l’inserimento della giovanissima Madame nel libro di memorie, ma, in effetti, questa apparente forzatura, rivela un altro senso profondo insito nella predetta musica. La musica oriunda, dunque, non è soltanto  quella in cui si può rintracciare un’accezione siciliana – vuoi per lo svolgimento della sede del concerto, per le origini del cantante, per l’adattamento musicale - ma quella che profuma di casa, che risuona come già nota, che vibra su quelle corde emozionali e intellettuali che costituiscono la trama della nostra crescita». In ultimo, facendo riferimento alle identità sonore, ha parlato di musica oriunda come di «musica che condivide il nostro stesso sistema di riferimento. È la musica che ci prende, che balla con i nostri desideri, le nostre emozioni». 

Il libro - custode di nenie, arie, melodie, motivi,  colonna sonora e spina dorsale della vita di Peppe Costa - è stato rappresentato ripetutamente da Salvo Amore che dalla Cavalleria rusticana di Mascagni, sfrondata, però, di ogni squama melodrammatica, ha intonato una sua versione dell’aria siciliana. Con la sua calda voce, Salvo Amore ha diffuso un canto popolare che ha trasportato i presenti nelle albe vizzinesi tra i tormenti di un amore impossibile e contrastato, oltre a riportare   Peppe Costa, ancora bambino, a Francofonte, dove lo zio Pippo, anche lui come il padre appassionato di lirica, gli trasmise l’amore per l’opera in questione. E che dire, poi, di Santandrea dei De novo, riprodotta da Salvo Amore con un taglio new wave rock italiano?  E di quella capatina nell’adolescenza di Peppe Costa tra il  Magna Grecia Rock Festival, i giovanissimi Denovo, gli imberbi Avion Travel, gli sconosciuti Litfiba sempre in viaggio con papà che troppo presto andò a sedere tra alcune star della musica e le stelle del firmamento? Non potevano mancare i riferimenti al jazz, agli incontri con Francesco Cafiso, vittoriese, tra i più importanti sassofonisti al mondo, la cui natura siciliana trasfonde in ogni nota che si dirama dal sax. 

Un libro autobiografico in cui la musica è il filo conduttore, un’orchestra di ricordi, sensazioni, emozioni, di cui il padre di Peppe, seppure a distanza, ne è il direttore.

 

 

©riproduzione riservata

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it  |  All Right Reserved Notabilis © 2023 

www.notabilis.it  |  All Right Reserved Notabilis © 2023 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis