imageimage.jpegimage.jpeg
mock up contemporanea notabilis
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

MENU

INFO & CONTATTI

MENU

INFO & CONTATTI

NEWS

NEWS

NOTA CRITICA

NOTA CRITICA

EVENTI

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

A OTTOBRE AVRÀ INIZIO LA NUOVA PROGRAMMAZIONE DELLA FONDAZIONE TEATRO GARIBALDI DI MODICANaxosLegge, consegnato a Laura Anello il premio Tela di Penelope per “Le Vie dei Tesori”“RADICI”: IL DIALETTO SICILIANO, TRA IPER LINGUA E AFFETTOPRESSO L'AREA ARCHEOLOGICA DI SANTA VENERA AL POZZO, ECCO “LA CURA” DEL CORO LIRICO SICILIANOCINEMA: Marzamemi perde il Cinema di FrontieraPremio Elio vittorni e Premio Lombardi tutti al femminile in questa edizione 2023LIBRI: AL PREMIO VITTORINI TRE FINALISTI E UNA MENZIONE SPECIALEGala dei numeri primi, Scialacori - Notte bianca e RadiciLa Sicilia come "regione gastronomica d'Europa"? A deciderlo una commissione in visita a RagusaModica: Palazzo De Leva diventerà un sito culturale aperto al pubblico

SCALA DEI TURCHI - LA REGIONE È PRONTA AD ACQUISIRE IL BENE

2021-04-29 11:35

Redazione

News, Notizie, notabilis, regione siciliana, agrigento, Sicilia turismo, scala dei turchi, sicilia mare,

SCALA DEI TURCHI - LA REGIONE È PRONTA AD ACQUISIRE IL BENE

La Scala dei Turchi si appresta a ricevere ulteriori interventi dalla Regione siciliana, dopo le recenti polemiche

scala-dei-turchi-1280x720-1619687525.jpg

«Si tratta di una polemica strumentale e del tutto inconsistente. La Regione Siciliana, attraverso il Governo Musumeci, ha attivato per tempo tutti i canali necessari per arrivare nel più breve tempo possibile all'acquisizione e al successivo affidamento del bene».
L'assessore regionale al Territorio e ambiente, Toto Cordaro, si dice "amareggiato" all'indomani delle polemiche sulla Scala dei Turchi, il gioiello naturalistico in provincia di Agrigento, sollevate dall'associazione ambientalista Mareamico nel corso di un servizio andato in onda sul Tgr Sicilia.

«Come sanno bene Mareamico - afferma l'assessore Cordaro - la Scala dei Turchi è attualmente sotto sequestro. La smettano quindi di fare i difensori dell'ambiente su temi inconsistenti. Nessuno ha tutelato l'ambiente come il nostro Governo in questi ultimi tre anni e mezzo. Questo bene, purtroppo, è soggetto al naturale sgretolamento a causa degli agenti atmosferici. Proprio per questo siamo intervenuti per tempo con due misure importanti, per un totale di quasi un milione di euro». Il primo intervento della Regione è avvenuto con l'installazione della struttura contro il dissesto idrogeologico, che ha visto l'imprigo di un importo di più di 400 mila euro. Il primo intervento si è concentrato sulla parte a monte, mentre il secondo, ad opera del dipartimento della Protezione civile, ha predisposto nella parte a valle l'inserimento di barriere, per impedire l'ingresso nella zona, e l'installazione di un sistema di monitoraggio e di allarme.

 

«Siamo in contatto - prosegue l'assessore Cordaro - col prefetto di Agrigento e con il procuratore della Repubblica e valuteremo quali siano gli eventuali ulteriori interventi che la Regione deve realizzare nelle porzioni di competenza del demanio marittimo al fine di ottenere il totale dissequestro dell'area. Nel frattempo, seguendo le indicazioni del presidente Musumeci, abbiamo attivato tutti i canali per l'acquisizione e la concessione del bene. E la scorsa settimana, nel corso di un'apposita riunione convocata sull'argomento dal presidente della Commissione ambiente, ho incontrato il sindaco di Realmonte e abbiamo convenuto la possibilità di affidare la gestione al Comune agrigentino. Continueremo a discuterne venerdì, nel corso della riunione prevista in assessorato».

 

 

©riproduzione riservata 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it  |  All Right Reserved Notabilis © 2023 

www.notabilis.it  |  All Right Reserved Notabilis © 2023 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis