Bioparco di Sicilia: un’atmosfera da fiaba per le famiglie

Carini (Pa) - Se si è amanti della natura e degli animali non si può non conoscere il Bioparco di Sicilia, a Villagrazia di Carini in via Amerigo Vespucci, in provincia di Palermo, un luogo magico ed incontaminato dove è possibile entrare a contatto con più di 60 specie diverse tra scimpanzé, bertucce ma anche lemurizebre di Grante asini grigi siciliani, passeggiare alla scoperta della ricca e fitta vegetazione composta da piante esotiche e rare oppure dedicarsi ad un tuffo nella preistoria percorrendo l’area destinata alla riproduzione di oltre venti modelli di dinosauroricostruiti a grandezza reale come l’Ankilosaurus, il Triceratops o il grande e più conosciuto Tyrannosaurus Rex. 

bioparco-di-sicilia2.jpg

 Il giardino zoologico, la fattoria, la terra dei dinosauri, il rettilario composto da serpenti, anfibi, tartarughe e sauni, ed il giardino botanico sono davvero alla portata di tutti, che ci si muova in famiglia o con un gruppo di amici, i percorsi sono concepiti per soddisfare la curiosità di adulti e più piccoli. Un luogo dove è, inoltre, possibile organizzare iniziative a scopo didattico dedicate alla scuola, così come assistere ai laboratori rivolti alle diverse fasce d’età.

Un occhio di riguardo è senza dubbio destinato ai bambini ed ai ragazzi, per loro sono state appositamente realizzate delle aree gioco chiamate “Peter Pan”, “Giungla”, e “Funny Worm”. Delle zone munite, per l’occasione, di altalene, scivoli, scacchiera gigante, giostre e teleferica, per dare l’opportunità ai giovani di immergersi in un’atmosfera fiabesca ma anche di divertirsi e socializzare.

Bioparco Sicilia.jpg

Il prossimo appuntamento in calendario previsto al Bioparco di Sicilia, sarà “Banditi in natura, campagna Uiza contro il bracconaggio”, è fissato per domenica7 aprilee prevede un incontro di sensibilizzazione contro il fenomeno del bracconaggio. L’evento, promosso ed organizzato in collaborazione con l’Unione italiana degli zoo e degli acquari, affronterà i pericoli che si nascondono dietro il traffico illegale di animali e fornirà alle famiglie validi strumenti per comprendere quali animali è possibile adottare senza incorrere in alcun tipo di ostacolo. Nel corso dell’iniziativa saranno destinati degli spazi dedicati ad attività ludiche ed educative.

 Il Bioparco resterà aperto fino al 29 marzo dalle 9,30 alle 16,30, dal lunedì al venerdì, sabato, domenica festivi e prefestivi dalle 9,30 alle 18. Da sabato 30 marzo a venerdì 31 maggio si potrà visitare la struttura dalle 9,30 alle 18, dal lunedì al venerdì ed il sabato e la domenica inclusi festivi e prefestivi dalle 9,30 alle 19,30. Il costo del biglietto intero è di 8,50 euro, sono previste riduzioni per i bambini, per gli over 65, per le persone con disabilità ed i loro accompagnatori e per i bambini con disabilità. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito bioparcodisicilia.it.

Emilia Rossitto

© riproduzione riservata