Catania: Gruppo di lettura "I Libri delle Donne"
Apr
24
to Sep 26

Catania: Gruppo di lettura "I Libri delle Donne"

i libri delle donne-libreria pesce banana

Un gruppo di Lettura dedicato alle nostre donne della Letteratura.
A cura di Vera Navarria.

I LIBRI DELLE DONNE

L'unica italiana ad aver vinto il Nobel per la Letteratura. La prima siciliana ad aver scritto di mafia. La poetessa innamorata della montagna e della fotografia. L'autrice di un romanzo irriverente, censurato dal fascismo. La scrittrice che ha saputo raccontare Napoli.
Cosa hanno in comune queste donne?
Avrebbero dovuto essere nei vostri libri di scuola, ma probabilmente non ci sono. E' arrivato il momento di conoscerle.
Venite a scoprirle. ci spingeremo ben oltre le etichette!

Vera Navarria: Ho un diploma al classico e una laurea in Lettere, raggiunti senza incontrare nessuna autrice a parte Saffo ed Elsa Morante. Di quest'assenza mi sono sempre interessata, e dopo essermi specializzata in Editoria a Milano, ho iniziato a riempirla scrivendo I LIBRI DELLE DONNE. CASE EDITRICI FEMMINISTE DEGLI ANNI SETTANTA. (Villaggio Maori Edizioni).

Il gruppo di lettura è il prossimo, naturale passo.
Vi aspetto!

Programma (INCONTRO ORE 18:00):

GRAZIA DELEDDA - 24 APRILE.
LIVIA DE STEFANI - 23 MAGGIO
ANTONIA POZZI - 27 GIUGNO
PAOLA MASINO - 25 LUGLIO
ANNA MARIA ORTESE - 26 SETTEMBRE

View Event →
Catania: Etnabook - Festival Internazionale del Libro e della Cultura
Sep
19
to Sep 22

Catania: Etnabook - Festival Internazionale del Libro e della Cultura

etnabook.jpg

Etnabook è il primo Festival del libro organizzato a Catania con lo scopo di promuovere la cultura in tutte le sue forme coinvolgendo i lettori e gli appassionati nella creazione di un grande circuito letterario.

PROGRAMMA
📆Giovedì 19 settembre

Ore 10.00 (CGIL Catania): Incontro con Tino Vittorio: “Conversazioni sulla figura storica di Nino Milazzo”. Modera: Daniele Lo Porto
Ore 15.00 (Centro Didattico Athena): “Graphic Novel e Fumetto: l’arte sequenziale al servizio di tutte le storie”. Incontro a cura della Scuola del fumetto di Palermo
Ore 16.30 (CGIL Catania): Presentazione di “Liberaci dai nostri mali” di Katya Maugeri (Villaggio Maori). Dialoga con l’autrice: Erica Donzella
Ore 17.30 (CGIL Catania): “Nascere in Sicilia”. Incontro con Enzo Russo. Dialoga con l’autore: Claudia Torrisi
(evento in collaborazione con Mondadori Bookstore Catania / piazza Roma)
Ore 18.30 (CGIL Catania): Presentazione di “Mussolini ha fatto anche cose buone” di Francesco Filippi (Bollati Boringhieri). Dialoga con l’autore: Margherita Ingoglia
(evento in collaborazione con Mondadori Bookstore Catania / piazza Roma)
Ore 18.30 (Biblioteca Regionale Universitaria): Proiezione di “Cronache di poveri amanti” (1942) di Carlo Lizzani
(evento in collaborazione con Dirty Dozen)
Ore 19.30 (Legatoria Prampolini): Presentazione di “Uno di Noi” di Daniele Zito (Miraggi). Dialoga con l’autore: Valeria Castorina
Ore 21.00 (CGIL Catania): Serata inaugurale con premiazione del concorso letterario. Presentano: Margherita Ingoglia e Simone Rausi.
Nel corso della serata: presentazione della mostra dedicata a “Trattato di anatomia emozionale” di Virginia Caldarella e Andrea Pennisi e della art Call “L’antifascismo nella nona arte” curata da Davide Di Bernardo e Agnese Maugeri


📆Venerdì 20 settembre

Ore 16.00 (CGIL Catania): “Le trappole dell’antifascismo. Alcune cose da sapere per non essere (anti-) fascisti ingenui”. Incontro con Giovanni Magrì. Modera: Antonio Coratti
Ore 17.00 (Libreria San Paolo): Presentazione di “Auschwitz non vi avrà” di Giuseppe Altamore (San Paolo). Dialoga con l’autore: Diana Anastasi
Ore 18.00 (Libreria Fenice): Presentazione di “Trattato di anatomia emozionale” di Virginia Caldarella e Andrea Pennisi (Lunaria). Dialoga con gli autori: Biagio Guerrera
Ore 18.00 (La Terra di Bò / Viagrande): “Lettura è Resistenza”. Incontro con i librai storici siciliani. Presentazione di “La Resistenza italiana negata” di Nicola Musumarra (Rossomalpelo)
Ore 18.30 (Libreria Mondadori / CC Katanè): Presentazione di “Lo Scialacuore di Florio” di Salvo Fleres (Officina della Stampa). Dialoga con l’autore: Guglielmo Troina
Ore 19.00 (Legatoria Prampolini): Presentazione di “È da lì che viene la luce” di Emanuela Ersilia Abbadessa (Piemme). Dialoga con l’autrice: Eva Luna Mascolino
Ore 19.45 (Biblioteca Regionale Universitaria): Presentazione della serie animata “Alpacarl – The Alpacop” di Gabro Nicolosi
(evento in collaborazione con Dirty Dozen)
Ore 20.30 (Biblioteca Regionale Universitaria): Proiezione di “In questo angolo di mondo” (2016) di Sunao Katabuchi
(evento in collaborazione con Dirty Dozen)
Ore 20.30: Presentazione del Premio InediTO – Colline di Torino
Ore 21.00: Presentazione di “Matrimonio siriano, un nuovo viaggio” di Laura Tangherlini (Rubbettino). Dialoga con l’autrice: Eva Luna Mascolino


📆Sabato 21 settembre

Ore 16.00 (CGIL Catania): Presentazione di “La Sicilia nel cuore” di Milena Privitera (Algra). Dialoga con l’autrice: Lisa Bachis
Ore 17.00 (CGIL Catania): Presentazione di “Domani” di Paolo Sidoti. Dialoga con l’autore: Milena Privitera
Ore 18.00 (CGIL Catania): Presentazione di “Nonseum” di Fausto Pirrello (Scatole Parlanti). Dialoga con l’autore: Simone Rausi
Ore 18.30 (Ostello degli Elefanti): “Aperitivo linguistico al tramonto”.
(a pagamento; evento in collaborazione con Centro Didattico Athena)
Ore 19.00 (CGIL Catania): Presentazione di “L’altra luna” di Irene Giuffrida (Splen). Dialoga con l’autrice: Eugenio Patanè. Letture: Donatella Sciacca
Ore 20.30 (CGIL Catania): Proiezione concorso booktrailer
Ore 21.30 (CGIL Catania): “Momento storico o tendenza eterna? Il fascismo ai tempi della crisi”. Incontro con Antonio Di Grado, Emanuele Fadda e Rosario Mangiameli. Modera: Mattia Gambilonghi



I luoghi del festival

CGIL Catania – Via Crociferi 40, Catania
Centro Didattico Athena – Via Spadaccini 16, Catania
Legatoria Prampolini – Via Vittorio Emanuele 333, Catania
Mondadori Bookstore / Catania, piazza Roma – Piazza Roma 18, Catania
Biblioteca Regionale Universitaria – Palazzo Centrale dell’Università di Catania, Piazza Università, Catania
Libreria San Paolo – Via Vittorio Emanuele 182, Catania
Libreria Fenice – Via Giuseppe Garibaldi 133, Catania
Mondadori Bookstore / CC Katanè – Centro Commerciale Katanè, Via Salvatore Quasimodo, Gravina di Catania
La Terra di Bò – Via Giuseppe Garibaldi 298, Viagrande
Ostello degli Elefanti – Via Etnea 28, Catania

View Event →
Catania: Gruppo di lettura di Settembre Mondadori Bookstore P.zza Roma
Sep
19
6:00 PM18:00

Catania: Gruppo di lettura di Settembre Mondadori Bookstore P.zza Roma

gruppo di lettura settembre.jpg

Per l'incontro del GDL di settembre vi proponiamo un romanzo dalla collana Mondadori Oscar 451 - Libri che bruciano: "Gli effetti secondari dei sogni", della scrittrice francese Delphine de Vigan.

Dal risvolto di copertina: "Lou Bertignac ha dodici anni: la sua famiglia, chiusa nel ricordo inconfessabile di una tragedia del passato, vive in un silenzio opprimente, mentre a scuola la sua intelligenza fuori dal comune l'ha portata in una classe avanzata, piena di studenti più grandi che non hanno nulla a che spartire con lei. Incapace di creare una relazione con chiunque, Lou passa la maggior parte del suo tempo libero a vivere le emozioni degli altri: guarda il calcio in televisione per osservare la gioia dei giocatori, spia le persone per strada e, soprattutto, frequenta le stazioni ferroviarie parigine perché in quei luoghi si concentra l'emozione di amanti che si salutano, di famiglie rimaste a lungo separate, di amici che si ritrovano. È proprio qui, alla stazione di Austerlitz, che Lou trova, tra la folla, una ragazza appena più grande di lei, Nolwenn, che si è lasciata alle spalle un passato difficile e ora vive da randagia. Tra le due, nel tempo di uno sguardo, si crea un'intesa speciale, che nessuna delle due aveva mai trovato prima. Due ragazze totalmente sole, diverse ma destinate, in qualche modo, a riconoscersi tra la folla della città, finiranno così per stringere un'amicizia che, nata lentamente, arriverà a cambiare la loro vita e il loro mondo. La vicenda, drammatica eppure lieve, di due vite chiamate a intrecciarsi e, se non a salvarsi, almeno a trovare nuove speranze".

Ne parleremo insieme gustando la prima tisana della stagione, quindi non dimenticate di portare con voi la tazza!
Vi aspettiamo.

View Event →
Catania:  Etnabook: "Mussolini Ha Fatto Anche Cose Buone" Di F. Filippi
Sep
19
6:30 PM18:30

Catania: Etnabook: "Mussolini Ha Fatto Anche Cose Buone" Di F. Filippi

mussolini ha fatto anche cose buone.jpg

Dopo oltre settant'anni dalla caduta del fascismo, mai come ora l'idra risolleva la testa, soprattutto su Internet, ma non solo. Frasi ripetute a mo' di barzelletta per anni, che parevano innocue e risibili fino a non molto tempo fa, si stanno sempre più facendo largo in Italia con tutt'altro obiettivo. E fanno presa. La storiografia ha indagato il fascismo e la figura di Mussolini in tutti i suoi dettagli e continua a farlo. Il quadro che è stato tracciato dalla grande maggioranza degli studiosi è quello di un regime dispotico, violento, miope e perlopiù incapace. L'accordo tra gli studiosi, che conoscono bene la storia, è piuttosto solido e i dati non mancano. Ma chi la storia non la conosce bene - e magari ha un'agenda politica precisa in mente - ha buon gioco a riprendere quelle antiche storielle e spacciarle per verità. E il meccanismo delle fake news, di cui tanto si parla in relazione a Internet; ma è anche il metodo propagandistico che fu tanto caro proprio ai fascisti di allora: «Dite il falso, ditelo molte volte e diventerà una verità comune». Per reagire a questo nuovo attacco non resta che la forza dello studio. Non resta che rispondere punto su punto, per mostrare la realtà storica che si cela dietro alle «sparate» della Rete. Perché una cosa è certa: Mussolini fu un pessimo amministratore, un modestissimo stratega, tutt'altro che un uomo di specchiata onestà, un economista inetto e uno spietato dittatore. Il risultato del suo regime ventennale fu un generale impoverimento della popolazione italiana, un aumento vertiginoso delle ingiustizie, la provincializzazione del paese e infine, come si sa, una guerra disastrosa. Basta un'ora per leggere questo volume, e sarà un'ora ben spesa, che darà a chiunque gli strumenti per difendersi dal rigurgito nostalgico che sta montando dentro e fuori il chiacchiericcio sguaiato dei social. Prefazione di Carlo Greppi.

👉 Francesco Filippi
Classe 1981, è laureato in Storia sociale e in Filosofia della Storia. È presidente
dell’associazione di promozione sociale Deina, composta da storici, giornalisti,
formatori sociologi e scrittori, la quale organizza viaggi di memoria e percorsi
formativi e collabora con scuole, università e istituti storici in tutta Italia.
Consulente per la formazione e la didattica della memoria di ARCI Nazionale,
partecipa alla formazione storica dell’associazione per i progetti sulla storia
delle organizzazioni criminali. Tra le sue ultime pubblicazioni Appunti di
Antimafia. Breve storia delle azioni della ‘Ndrangheta e di coloro che l’hanno
contrastata(con Dominella Trunfio, 2017), Il Litorale Austriaco tra Otto e
Novecento. Quanti e quali confini?, in Piacenza, Trieste, Sarajevo, un viaggio
della Memoria (a cura di Carla Antonini, 2018) e Mussolini ha fatto anche cose
buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo (Bollati Boringhieri,
2019).

👉 Margherita Ingoglia
Siciliana, laureata in Lettere moderne, iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti di Sicilia. Appassionata lettrice e amante di letteratura, gestisce un blog letterario che si chiama Fimmina che legge, ha lavorato come ufficio stampa per le case editrici e come social media manager. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche; attualmente con LuciaLibri.

View Event →
Catania: Etnabook: "È da lì che viene la luce" di e con Emanuela E. Abbadessa
Sep
20
7:00 PM19:00

Catania: Etnabook: "È da lì che viene la luce" di e con Emanuela E. Abbadessa

è da li che viene la luce.jpg

L'OPERA

Taormina, 1932. «Fermo»: quest'unica parola, pronunciata con decisione, attrae l'attenzione di Sebastiano Caruso, un ragazzo di diciassette anni orfano di padre. L'uomo che ha sentito parlare è il barone Ludwig von Trier, pallido e vestito in modo impeccabile. Quando il barone, fotografo e artista, lo scopre nell'atto di seguirlo, fa entrare Sebastiano in un mondo di cui il giovane non sospettava neppure l'esistenza.
Un romanzo liberamente ispirato alla storia del fotografo tedesco Wilhelm von Glöden, sulla libertà di pensiero e costume, che solo nell'arte non conosce odio per il diverso.

L'AUTRICE

Scrittrice e saggista, Emanuela Ersilia Abbadessa ha al suo attivo due romanzi: "Capo Scirocco" (Rizzoli, 2013, Premio Rapallo-Carige 2013 per la Donna Scrittrice, Premio Letterario Internazionale Isola d'Elba Raffaello Brignetti) e "Fiammetta" (Rizzoli, 2016). Scrive per i quotidiani la Repubblica e Il Secolo XIX. Il suo ultimo romanzo è stato proposto al Premio Strega 2019 da Rosellina Archinto.

LA MODERATRICE

Scrittrice e traduttrice, Eva Luna Mascolino ha vinto il Campiello Giovani nel 2015 con il racconto "Je suis Charlie". È membro di giuria di concorsi letterari, collabora con riviste, magazine ed eventi culturali e tiene corsi di scrittura creativa. Ha pubblicato poesie e storie brevi in diverse antologie, oltre al racconto "Vladimir's blues" (Aulino Editore, 2018).



View Event →
Catania: Etnabook: Matrimonio Siriano Un Nuovo Viaggio, Laura Tangherlini
Sep
20
9:00 PM21:00

Catania: Etnabook: Matrimonio Siriano Un Nuovo Viaggio, Laura Tangherlini

laura tangherlini.jpg

L'OPERA

Come si sopravvive da profughi siriani? Come e dove si è accolti? Da cosa si scappa? Quanto restano forti, dopo otto anni di conflitto, la nostalgia e il ricordo? Il ritorno è davvero una possibilità? La guerra è davvero finita? Ci sono buoni e cattivi? Le risposte a queste domande dalle voci delle vere vittime, di chi scappa e di chi ha paura a tornare. Il loro dramma in un libro di inchiesta, denuncia e amore. "Matrimonio siriano, un nuovo viaggio" nasce dai viaggi benefici di due neo-sposi e dal bisogno di verità e giustizia di una giornalista.


L'AUTRICE

Laura Tangherlini, giornalista e conduttrice di Rainews24, muove i primi passi nel mondo del giornalismo nel 1998 presso la redazione de "Il Resto del Carlino". Dal 2008 conduce i notiziari del canale all news Rai ed è redattrice ed inviata della redazione Esteri. Ha scritto tre libri dedicati alle conseguenze soprattutto umanitarie del conflitto siriano, è ambasciatrice di "Ai.Bi. Amici dei Bambini" e Ambasciatrice di Pace della "International University of Peace".

LA MODERATRICE

Scrittrice e traduttrice, Eva Luna Mascolino ha vinto il Campiello Giovani nel 2015 con il racconto "Je suis Charlie". È membro di giuria di concorsi letterari, collabora con riviste, magazine ed eventi culturali e tiene corsi di scrittura creativa. Ha pubblicato poesie e storie brevi in diverse antologie, oltre al racconto "Vladimir's blues" (Aulino Editore, 2018).

View Event →
Catania: presentazione "Le fermate del piacere"
Sep
21
9:00 AM09:00

Catania: presentazione "Le fermate del piacere"

le fermate del piacere.jpg

Cresciuto a "pane e Bibbia" in un paesino dell'entroterra siciliano, Elia vive la sua adolescenza tra pecore, montagne e dogmi religiosi. Tutto cambia quando il ragazzo parte per il servizio militare e si trasferisce in una grande città del Nord dove conoscerà per la prima volta i piaceri della vita e si abbandonerà a un'esistenza fatta di vizi ed eccessi tra alcol, attività illecite e lussuria sfrenata. L'incontro con una misteriosa donna lo costringerà a rimettere in discussione la sua vita. Ma chi è davvero Elia? L'uomo dai sani princìpi attaccato alla famiglia, al suo Dio e alla sua terra o un personaggio cinico, bugiardo, opportunista e capace solo di fare i suoi interessi? Tra le righe del romanzo sembra emergere una scomoda e poco rassicurante verità: Elia ci somiglia molto più di quanto non vorremmo. Sornione e imprudente, questo personaggio così moderno e umano ci strizza l'occhio e ci invita a guardare dentro noi stessi per ritrovare nel profondo della nostra anima le stesse contraddizioni che a lungo hanno tenuto in ostaggio la sua vita.

Articolo su Eco Degli Iblei :
https://www.ecodegliblei.it/CATANIA-CONTINUA-IL-TOUR-DI-PRESENTAZIONE-DEL-LIBRO-DI-MASSIMO-BOSCARINO-LE-FERMATE-DEL-PIACERE-IL.htm

Scheda libro : https://edizionilazisa.blogspot.com/2019/05/in-libreria-il-romanzo-di-massimo.html?m=1

Massimo Boscarino é nato a Comiso nel 1966, vive a Ragusa. Noto massaggiatore olistico e scrittore.L’ autore riesce attraverso le sue storie, a tratti immaginarie e fantastiche, a trascinare il lettore in profonde riflessioni esistenziali e spirituali. Autore di tre opere: la prima “La mia e la tua guarigione” Dissensi Edizioni maggio 2016 (tradotta in inglese); la seconda "La fine o l'inizio Esseno" Edizioni Creativa novembre 2016 (tradotta in inglese); la terza "Le fermate del piacere" Edizioni La Zisa maggio 2019.

View Event →
Catania: presentazione "La Ragazza di Marsiglia"
Sep
21
5:30 PM17:30

Catania: presentazione "La Ragazza di Marsiglia"

  • Piazza Annunziata Linguaglossa Italia (map)
  • Google Calendar ICS
la ragazza di mariglia.jpg

Il ritratto dell’unica donna che partecipò all’impresa dei Mille: l’immagine del Risorgimento perduto, della sua parte sconfitta e più bella, in un romanzo sulla libertà di pensiero.
Sabato 21 settembre alle 17:30 in piazza Annunziata a Linguaglossa, Andrea Giuseppe Cerra e Marinella Fiume presenteranno il volume 'La ragazza di Marsiglia' di Maria Attanasio, per i tipi di Sellerio.

La presentazione è inserita nel cartellone della IX edizione di Naxos Legge - Festival delle narrazioni, della lettura e del libro
#Conversazioniadaltaquota
#RosaliaMontmasson
#FrancescoCrispi
#GiuseppinaCrispi

View Event →
Palermo: Daniele Sito presenta "Uno di noi"
Sep
21
7:00 PM19:00

Palermo: Daniele Sito presenta "Uno di noi"

uno di noi.jpg

Sabato 21 settembre alle 19:00, presentazione del libro "Uno di noi" di Daniele Zito, Miraggi Edizioni.
Dialoga con l'autore Mariela Peritore Fabbri
---------------------------------------------
UN ROMANZO SCRITTO IN FORMA DI TRAGEDIA GRECA
IL MALE DEI NOSTRI GIORNI, LA VIOLENZA, NESSUNA ACCONDISCENDENZA. SENZA PERDONO.

Quattro amici di vecchia data, alla fine di una partita di calcetto, decidono di dare fuoco a una baraccopoli. Lo fanno così, senza una ragiona precisa, spinti dall’euforia del momento. Purtroppo, il loro gesto si trasformerà in tragedia.
Il drammatico evento lascia su tutti i personaggi coinvolti tracce indelebili, Uno di noi ne è il resoconto, senza escludere nessuno, né le vittime, né i carnefici.
È un libro duro, fatto di rabbia, di odio, di frustrazione. Parla di padri minuscoli, delle loro colpe, del loro inutile pentimento. Parla del ventre molle del Paese, della sua inesorabile deriva forcaiola. Parla dell’impossibilità del perdono.
E poi c’è la scrittura, che divora ogni cosa, trasformandola in letteratura.
----------------------------------------------
Daniele Zito ha trentanove anni, è nato a Siracusa, vive e lavora a Catania. Collabora con L’«Indice dei libri del mese» e «Che fare». Ha esordito nel 2013 con La solitudine di un riporto (Hacca). Il suo secondo romanzo, Robledo (2017, Fazi) è stato pubblicato anche in Francia. Nel 2018 ha pubblicato: Catania non guarda il mare (Laterza Contromano).

View Event →
Catania: presentazione "Lezioni di immortalità"
Sep
21
7:00 PM19:00

Catania: presentazione "Lezioni di immortalità"

lezioni di immortalità.jpg

Evento organizzato e promosso da Naxos Legge - Festival delle narrazioni, della lettura e del libro

«L’archeologia è più affine alla poesia di quanto possiamo immaginare, si tratta in entrambi i casi di svelamenti, perché in un frammento si svela il mistero delle domande che ci abitano da sempre.» Flaminia Cruciani, poetessa e archeologa, ha fatto parte per diversi anni della Missione archeologica italiana a Ebla, in Siria. Con Ebla «gli italiani hanno scoperto una nuova lingua, una nuova cultura e una nuova storia» ha affermato Ignace J. Gelb, uno dei maggiori assiriologi americani del Novecento. Questo libro però non è un manuale di archeologia, e non è neppure un diario di viaggio o di avventure.
È il racconto sincero e appassionato della più bella lezione di immortalità che Flaminia Cruciani abbia ricevuto dalla vita: l’archeologia in quella terra millenaria che è la Siria con la sua straordinaria gente.
Dalla preparazione del viaggio all’organizzazione delle attività di scavo, dal rapporto con la popolazione locale alle numerose difficoltà della vita nel deserto, grazie a un linguaggio poetico e fortemente evocativo, l’autrice ci restituisce l’emozione di un lavoro tanto affascinante.

L’archeologo è un investigatore, nella ricerca sul campo indaga, procede all’indietro rispetto alla direzione del tempo per resuscitare, fra stratificazioni, un passato perduto. Se l’antico sopravvive attraverso le rovine, che sono l’opera d’arte della natura, e attraverso i reperti, l’archeologia forse è il momento supremo, il kairos, dell’immortalità. «Mi è sembrato importante scrivere questo libro adesso, perché l’archeologia è l’unico modo di comprendere il presente. Per non dimenticare la Siria, terra di prodigi originari.» Un racconto ricco di pathos, che riguarda ognuno di noi, dove l’attenzione è posta sulle nostre radici. Flaminia Cruciani ci ricorda infatti che nel Vicino Oriente sono nati i miti più antichi, come la Saga di Gilgameš, la prima riflessione della storia sul tema dell’immortalità, in cui all’eroe viene svelato il segreto della «pianta dell’eterna giovinezza». Che ancora oggi, dopo oltre quattromila anni, l’uomo non si è stancato di ricercare.

Per i mesopotamici il tempo passato figurativamente era ciò che stava di fronte, mentre il futuro era dietro le spalle. «Con questo libro» scrive Flaminia Cruciani «voglio restituirvi un tempo ritrovato, giovane, che inventa la vita.»
Libri Mondadori

Flaminia Cruciani Flaminia nata a Roma, si è laureata in Archeologia e storia dell’arte del Vicino Oriente antico, presso Sapienza Università di Roma e ha poi conseguito il Dottorato di Ricerca in Archeologia Orientale. Per lunghi anni ha partecipato alle annuali campagne di scavo a Ebla in Siria, in qualità di membro della Missione archeologica italiana a Ebla.

Accompagna l'autrice la Dott.ssa Gioconda Lamagna.

View Event →
Catania: presentazione "Talento e fortuna - Gli ingredienti del successo"
Sep
22
6:00 PM18:00

Catania: presentazione "Talento e fortuna - Gli ingredienti del successo"

talento e fortuna.jpg

Malcor D' Edizione
ti invita alla presentazione del libro di
Alessandro Pluchino, Alessio Emanuele Biondo e Andrea Rapisarda.
Interviene Tiziana Cuccia (Dipartimento di Economia UniCt)

Il Libro
Il paradigma meritocratico si basa sulla implicita assunzione che il successo nella vita sia dovuto quasi esclusivamente alle nostre qualità personali, come il talento, l’intelligenza o l’abilità, mentre viene fortemente sottovalutata l’importanza delle forze esterne e il contributo del caso. La tesi innovativa di questo libro è che queste forze, e in particolare la fortuna e la sfortuna, giocano invece un ruolo tutt’altro che irrilevante nel determinare il successo o l’insuccesso di un individuo o di un progetto. Attraverso i nuovi strumenti offerti dalla scienza della
complessità e dalle simulazioni ad agenti applicate ai sistemi socio-economici, gli autori ci presentano un modello molto semplice ed intuitivo per studiare questi fenomeni, che ha già avuto una grande risonanza mediatica a livello internazionale. I loro risultati mostrano con chiarezza che avere talento è una condizione necessaria ma non sufficiente per avere successo nella vita, e che è molto più probabile trovare ai vertici del successo persone mediamente dotate ma molto fortunate
anziché individui estremamente dotati ma relativamente sfortunati. Sorge quindi il dubbio se sia poi così giusto valutare il merito solo sulla base dei successi raggiunti in passato, con il rischio di assegnare risorse e incarichi a persone che, in ultima analisi, sono state semplicemente più fortunate di altre. A questo proposito gli autori suggeriscono nuove strategie per il
superamento della “meritocrazia ingenua” e per la valorizzazione delle capacità e del talento personali, sia a livello individuale che della collettività.

Gli Autori
Alessandro Pluchino è professore associato di Fisica teorica, Modelli e Metodi matematici presso il dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania ed è associato all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Si occupa principalmente di fisica statistica e dell’elaborazione di modelli matematici e computazionali dei sistemi complessi, con applicazioni anche alle scienze economiche e sociali.

Alessio Emanuele Biondo è professore associato di Politica Economica presso il dipartimento di Economia e Impresa dell’Università degli Studi di Catania. Si occupa di macroeconomia, mercati finanziari, complessità ed econofisica. Si è occupato anche di modelli di votazione e consenso politico,
di brain drain ed economia ambientale.

Andrea Rapisarda è professore associato di Fisica teorica, Modelli e Metodi matematici presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania, dove ricopre il ruolo di coordinatore del corso di Dottorato in “Sistemi Complessi per le scienze fisiche, socio-economiche e della vita”. È incaricato di ricerca all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. I suoi principali interessi di ricerca sono la meccanica statistica, le reti complesse ed i modelli multi-agente applicati ai sistemi socio-economici.

View Event →
Catania: Luca Bianchini presenta il suo libro "Nessuno come noi"
Sep
27
4:00 PM16:00

Catania: Luca Bianchini presenta il suo libro "Nessuno come noi"

nessuno come noi.jpg

In un liceo statale dove si incontrano i ricchi della collina e i meno privilegiati della periferia torinese, Vince, Cate, Romeo e Spagna partiranno per un viaggio alla scoperta di se stessi senza avere a disposizione un computer o uno smartphone che gli indichi la via.

Bianchini racconta l'amore non corrisposto, i fraintendimenti, le ingenuità, la scoperta di sè, la paura di non farcela e il coraggio di affrontare le proprie debolezze - Il Libraio

Si baciavano giocando e mangiavano patatine in quel modo solo loro, mentre il vento spazzava il cielo e li faceva sentire immortali

Torino, 1987. Vincenzo, per gli amici Vince, aspirante paninaro e aspirante diciassettenne, è innamorato di Caterina, detta Cate, la sua compagna di banco di terza liceo, che invece si innamora di tutti tranne che di lui. Senza rendersene conto, lei lo fa soffrire chiedendogli di continuo consigli amorosi sotto gli occhi perplessi di Spagna, la dark della scuola, capelli neri e lingua pungente. In classe Vince, Cate e Spagna vengono chiamati "Tre cuori in affitto", come il terzetto inseparabile della loro sit-com preferita. L'equilibrio di questo allegro trio viene stravolto, in pieno anno scolastico, dall'arrivo di Romeo Fioravanti, bello, viziato e un po' arrogante, che è stato già bocciato un anno e rischia di perderne un altro. Romeo sta per compiere diciotto anni, incarna il cliché degli anni Ottanta e crede di sapere tutto solo perché è di buona famiglia. Ma Vince e Cate, senza volerlo, metteranno in discussione le sue certezze. A vigilare su di loro ci sarà sempre Betty Bottone, l'appassionata insegnante di italiano, che li sgrida in francese e fa esercizi di danza moderna mentre spiega Dante. Anche lei cadrà nella trappola dell'adolescenza e inizierà un viaggio per il quale nessuno ti prepara mai abbastanza: quello dell'amore imprevisto, che fa battere il cuore anche quando "non dovrebbe". In un liceo statale dove si incontrano i ricchi della collina e i meno privilegiati della periferia torinese, Vince, Cate, Romeo e Spagna partiranno per un viaggio alla scoperta di se stessi senza avere a disposizione un computer o uno smartphone che gli indichi la via, chiedendo, andando a sbattere, scrivendosi bigliettini e pregando un telefono fisso perché suoni quando sono a casa. E, soprattutto, capendo quanto sia importante non avere paura delle proprie debolezze.

View Event →
Catania: presentazione "Crispino l'illustrascarpe"
Sep
27
7:00 PM19:00

Catania: presentazione "Crispino l'illustrascarpe"

crispino l'ullistrascarpe.jpg

Crispino è un personaggio che si è imposto nella mia mente e ha chiesto di uscire in maniera molto determinata! Ora mi piace considerarlo, senza retorica, una sorta di personaggio in cerca di autore ma prima non capivo perché la parola illustrascarpe si fosse fissata tra i miei pensieri. Cosa potrebbe fare un illustrascarpe?
Ho soltanto lasciato che venisse fuori. Era già pronto per raccontarsi ma aveva bisogno di qualcuno che gli desse un corpo.

La sua vita non è stata facile ma non gli mancano riferimenti importanti .
È giovane, elegante e colto e sceglie il suo lavoro perché gli permette di guardare negli occhi i suoi clienti e comprendere i loro desideri: … “ era iniziato il suo lavoro. Guardava le scarpe da vicino, dedicava loro attenzione e rispetto e comprendeva tante cose. Bastava un’occhiata per riconoscere il carattere dei camminatori. Crispino era bravo. Tutti andavano da lui e gli volevano bene. Le scarpe erano sue amiche. E anche le persone."
“Un giorno giocando con la parola lustrascarpe aveva tirato fuori un acronimo: “l’umiltà sincera tiene insieme respiro e amore solamente con amicizia e rispetto per esistere”. Gli piaceva. Non doveva dimostrare altro che onestà e professionalità e non era invidioso degli altri perché era cresciuto serenamente con l’esempio dei suoi genitori che gli avevano trasmesso il valore dell’onestà, del rispetto e della cultura. Non avrebbe potuto farne a meno.”

Crispino ha qualcosa da dire e vuole raccontarsi. Avendo conosciuto il suo caratterino consiglio di ascoltarlo…
L'Orto della Cultura

Giuseppina Radice laureata in Lettere Moderne e già titolare della Cattedra di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti di Catania, ama l’ascolto e considera l’insegnamento una responsabilità morale.
Ha curato molti eventi artistici ed ha pubblicato numerosi saggi critici in cataloghi e Riviste. Ha pubblicato con Prova d’autore nel 2011 i due saggi La Storia dell’arte e il tiro con l’arco ed Erranti ai tempi dell’usabilità; nel 2017 con Fausto Lupetti Editore" Alchimisti di oggi per un futuro fatto a mano"; nel 2019 con L’Orto della cultura il racconto illustrato "Crispino l’illustrascarpe".
Ha in corso di pubblicazione il racconto illustrato Il giocoliere che dalle piante imparava la vita e una serie di racconti liberamente tratti da Giuseppe Pitrè che fanno parte del progetto Omaggio alla #Sicilia.
Lavora attualmente al Progetto "L’arte racconta" per fare conoscere l’Arte Contemporanea anche ai bambini.
Tecnicamente accademica si dichiara antiaccademica per scelta. Tiene regolarmente “Corsi di alfabetizzazione all’Arte contemporanea” perché convinta che attraverso l’arte si possa insegnare la vita. Nella sua attività di Storico e di Critico applica il metodo “San Tommaso”.
Ha compreso che lo studio dell’arte è, in fondo, una conquista di libertà nel confronto continuo con la diversità.

View Event →
Catania: Tea Ranno presenta "L'amurusanza"
Sep
28
6:30 PM18:30

Catania: Tea Ranno presenta "L'amurusanza"

l'amurusanza.jpg

Siamo in un piccolo borgo siciliano che, dall'alto di una collina, domina il mare: una comunità di cinquemila anime che si conoscono tutte per nome. Su un lato della piazza sorge la tabaccheria, un luogo magico dove si possono trovare, oltre alle sigarette, anche dolciumi e spezie, governato con amore da Costanzo e da sua moglie Agata. Sull'altro lato si affaccia il municipio, amministrato con altrettanto amore (ma per il denaro) dal sindaco "Occhi Janchi". Attorno a questi due poli brulica la vita del paese, un angolo di paradiso deturpato negli anni Cinquanta dalla costruzione di una grossa raffineria di petrolio. Quando Costanzo muore all'improvviso, Agata, che è una delle donne più belle e desiderate del paese, viene presa di mira dalla cosca di Occhi Janchi, che, oltre a "fottere" lei, vuole fotterle la Saracina, il rigoglioso terreno coltivato ad aranci e limoni che è stato il vanto del marito. Ma la Tabbacchera non ha intenzione di stare a guardare. Attorno a lei si raccoglie una serie di alleati: il professor Scianna, che in segreto scrive poesie e cova un sentimento proibito per la figlia di un amico, l'erborista Lisabetta, capace di preparare pietanze miracolose per la pancia e per l'anima, Lucietta detta "la piangimorti", una zitella solitaria che nasconde risorse insospettate... una compagnia variopinta e ribelle di "anime rosse" che decide di sfidare il potere costituito a colpi di poesia, di gesti gentili e di buon cibo: in una parola, di "amurusanze". Tra una tavolata imbandita con polpettine e frittelle afrodisiache e una dichiarazione d'amore capace di cambiare una fede, le sorti dei personaggi s'intrecciano sempre più, in un crescendo narrativo che corre impetuoso verso la deflagrazione...
Sabato 28 settembre, incontro con Tea Ranno e il suo nuovo emozionante libro, "L'AMURUSANZA".
Dialoga con l'Autrice, la giornalista e scrittrice Rita Caramma.

View Event →
Catania: presentazione "Il postino di Mozzi"
Sep
28
7:00 PM19:00

Catania: presentazione "Il postino di Mozzi"

il postino di mozzi.jpg

IL POSTINO DI MOZZI:
Lui è un uomo metodico. Sa di voler scrivere e lo fa anche con una certa bravura. E pare abbia anche individuato
la persona giusta per far emergere le
sue doti. Per questo invia sempre le sue proposte letterarie a un geniaccio della letteratura qual è Giulio Mozzi. Purtroppo, per l’aspirante scrittore, pare proprio che il grande scout di talenti non riesca mai
a dargli una risposta. Anzi, lo ignora del tutto. E così, un po’ per rivalsa, un po’ per disperazione, il Leopardi mancato decide di accettare quell’incarico da postino che gli era stato offerto, guarda caso proprio nella città in cui vive Mozzi. Per trenta lunghi anni consegnerà la posta a questo signore, forse non tutta, però. Infatti si riserverà di tenere per sé quelli che gli sembrano i manoscritti più interessanti.
E così, il giorno in cui andrà in pensione, spedirà allo scopritore di talenti un bel lavoro antologico, formato di frammenti di romanzi, racconti, lettere e altro materiale, tutto sottratto dalla buca delle lettere di Mozzi. Un romanzo “corale”, costruito con maestria, ricco di riferimenti letterari, capace di far sorridere e meditare, incentrato sul mondo dei libri e sulladifficile arte di farli giungere alla ribalta.

XAIMACA:
Nel 1923, tre anni dopo la pubblicazione della sua opera più conosciuta, Don Segundo Sombra, Ricardo Güiraldes pubblica Xaimaca. Terminò di scriverlo a Parigi nel 1919. Si tratta del diario di un argentino, Marcos Galván, che nel dicembre del 1916 realizzerà un lungo viaggio che durerà mesi e che da Buenos Aires lo porterà, attraverso le Ande, sulla costa dell’oceano Pacifico, in Cile, e da lì, via mare, in crociera, a conoscere le coste peruviane. Galván è giovane, ricco, curioso e durante il suo peregrinare, oltre al paesaggio caraibico, incontaminato e sfavillante di colori e animali, nota anche le condizioni poverissime delle popolazioni locali ma, soprattutto, scoprirà anche l’amore per la bellissima Clara Ordoñez, donna sposata che viaggia sulla stessa crociera di Marcos in compagnia del fratello. Sarà questo amore impossibile a convincere Marcos a prolungare il tour attraverso lo Stretto di Panama fino a sbarcare in Giamaica, l’isola che gli indigeni Taino di lingua arawak chiamano Xaymaca, che significa “terra delle sorgenti” o “terra del legno e dell’acqua”. E sarà proprio qui che Marcos, Clara e i loro universi dovranno decidere da che parte dirigersi.
Arkadia Editore

Marino Magliani è scrittore, sceneggiatore, traduttore.
Per Arkadia è curatore e traduttore insieme a Luigi Marfè della collana dedicata alla letteratura ispanoamericana Xaimaca e curatore insieme a Luigi Preziosi e Paolo Ciampi della collana di narrativa Senza rotta.
È tra gli autori del romanzo di Fernando Gugliemo Castanar, Il postino di Mozzi (Arkadia Editore, 2019).
Tra i suoi romanzi, "Prima che te lo dicano gli altri" (Chiarelettere, finalista al Premio Bancarella); "L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi" (Exorma) vincitore del premio L’Albatros-Palestrina; "Il collezionista di tempo" (Sironi) "Quella notte a Dolcedo" (Longanesi).
Tra le traduzioni sono da segnalare: Sin rumbo, di Eugenio Cambaceres; Letti da un soldo, di Enrique González Tuñón; Xaimaca, di Ricardo Güiraldes (tutti pubblicati da Arkadia Editore nella collana Xaimaca ) e tanti altri...

Accompagna l'autore Salvatore Massimo Fazio.

View Event →

Catania: Inaugurazione Legatoria Prampolini
Sep
15
6:30 PM18:30

Catania: Inaugurazione Legatoria Prampolini

inaugurazione legatoria prampolini.jpg

125 anni con lo stesso indirizzo, nella stessa bottega e con la stessa anima.

Finalmente inauguriamo la Legatoria Prampolini!

Vi aspettiamo dalle 18:30 per brindare insieme, sfogliare i libri che abbiamo scelto per voi e augurare a questa bella signora una lunghissima vita.

NON MANCATE!

Special guest from Italy - TEAM GHIRLANDA:
- Andrea Geloni, Nina (Pietrasanta);
- Ludovica Giuliani, Le Notti Bianche (Vigevano);
- Filomena Grimaldi, Libreria Controvento (Telese Terme);
- Manu Malisano, Libreria W. Meister & co. (San Daniele del Friuli);
- Claudio Moretti, Libreria MarcoPolo (Venezia);
- Cristina Di Canio, La Scatola Lilla di Cristina Di Canio (Milano);
- Salvatore D'Alessio, Libreria Ubik Foggia.

#raccontarebellestorie #legami #indiebookshop #libraiditalia

Graphic_ Alessandra Rigano
Progetto e realizzazione degli interni Arch. Marco Terranova.

View Event →
Catania: Agata Sava e Francesco Manna presentano "Storie di tutti i giorni"
Sep
15
6:30 PM18:30

Catania: Agata Sava e Francesco Manna presentano "Storie di tutti i giorni"

storie di tutti i giorni.jpg

Domenica 15 Settembre, ore 18:30
presso Mirto, Corso Umberto 82, Acireale
Agata Sava e Francesco Manna presentano:
"Storie di tutti i giorni"

Storie di tutti i giorni sono dei racconti, in cui le vicende narrate primeggiano rispetto ad altri valori formali. Un interpretazione ben organizzata da una scrittura secca e convincente: parole essenziali, concetti semplici e chiari, che gli conferiscono molte attrattive di copione cinematografico. Un libro per chi cerca un momento di distensione, "una lettura d'evasione"."Storie di tutti i giorni" è un piccolo universo dove ognuno di noi può immergersi e ritrovarsi. La fantasia dei racconti prende spunto dal quotidiano. Vi sorprenderà osservare i vicini di casa o i colleghi di lavoro e chiedervi se sono proprio loro i protagonisti.

View Event →
Catania: Secondo Incontro Lett. Pennagramma al Festival Omniarteventi
Sep
13
5:00 PM17:00

Catania: Secondo Incontro Lett. Pennagramma al Festival Omniarteventi

pennagramma.jpg

Anche quest'anno il Circolo Letterario Pennagramma sara' presente al Festival Omniarteventi - manifestazion culturale organizzata dal prof. Salvo Luzzio e dall'associazione Centro Studi Omniarteventi, che abbraccia le arti in tutte le sue espressioni, arrivata gia' alla trediecesima edizione, e che si svolgera' al Castello di Acicastello dal 7 al 15 settembre. In questo secondo appuntamento letterario, che avra' luogo venerdi' 13 settembre, alla ore 17.00, presso il Castello di Acicastello, i protagonisti saranno gli scrittori del Circolo Letterario Pennagramma Claudio Basile, con il suo romanzo "Ultimo Gate", Enrico Scandurra con la sua raccolta di poesie dal titolo: "Le notti senza respiro", e Rosalda Schillaci con il suo nuovo libro dal titolo "Diario Sottovento". Relatori delle opere letterarie saranno lo scrittore del Circolo Claudio Basile e la giornalista Nunzia Scalzo.

View Event →
Siracusa: presentazione "La fiera del monte Racello"
Sep
11
6:30 PM18:30

Siracusa: presentazione "La fiera del monte Racello"

la fiera del monte racello.jpg

Con gioia grande ed emozione Vi invito alla presentazione della mia ultima raccolta di poesie e racconti "La fiera del monte Racello".
A Siracusa, l'11 settembre alle 18.30 nella splendida e segreta Villa Reimann.
Anche stavolta versi e note, affidati al tramonto di questa città antica, alle sue calde pietre bianche, al verde silenzioso di un giardino femmina. La lettura, profonda e sincera, di Isabella Papiro. Le immagini, vivissime e sognanti, di Alina Catrinoiu. Lo sguardo, fraterno e chiaro, di Gigi Cappello. L'estro, sorprendente e verace, di Pippo Di Noto. Le note, preziose e balsamiche, di Nello Alessi e Oreste Muratore. I giochi, infiniti, di due bimbi speciali. E Voi, amici...

View Event →
Siracusa: presentazione "Le Belle Addormentate"
Sep
6
7:00 PM19:00

Siracusa: presentazione "Le Belle Addormentate"

le belle addormentate.jpg

La sezione locale di Italia Nostra è lieta di invitarvi alla presentazione del testo:

“LE BELLE ADDORMENTATE”
Nei silenzi apparenti delle città fantasma;
il nuovo libro di ANTONIO MOCCIOLA

Biblioteca Civica "Riccardo da Lentini",
venerdì 6 settembre - ore 19.00
moderano Giorgio Franco e Luigi Ieno

DALLE ALPI ALLA SICILIA, UN VIAGGIO EMOZIONANTE
IN 82 BORGHI COMPLETAMENTE DISABITATI

Come cristallizzate da un incantesimo, “Le belle addormentate” sono le città fantasma d'Italia, disabitate, dimenticate, perdute in un angolo buio della storia. Dopo aver percorso l'Italia in lungo e in largo, attraverso strade sterrate e ignorate dai navigatori satellitari, il giornalista e scrittore partenopeo Antonio Mocciola ne ha scovate 82, dall'Alto Adige alla Sicilia. Perle ritrovate e a risplendere in un libro denso di emozioni e di magia, che riporta ai nostri occhi un'Italia capovolta, sconosciuta, dal fascino arcaico. Un mondo immobile e struggente, abitato solo dal silenzio, a poche curve da casa nostra. Il libro ha raggiunto, a maggio, il primo posto della classifica di vendite su Amazon, nel settore viaggi.
***

Antonio Mocciola (Napoli,1973), giornalista, scrittore e consulente editoriale, nonché conduttore e autore teatrale (“Mediterranea passione” per Piera Degli Esposti) e radiotelevisivo, si interessa principalmente di musica (autore di diversi booklet per Giuni Russo e Franco Battiato) e spettacolo. Attualmente ricopre il ruolo di vice-direttore del magazine "Corriere spettacolo".
Pubblica diversi titoli, sia di narrativa sia di saggistica. Nel 2010 ottiene un enorme successo con "Le vie nascoste, tracce di Italia remota".

View Event →
Catania: Giuseppe Tarantino presenta "La promessa della Pace mondiale"
Sep
6
6:20 PM18:20

Catania: Giuseppe Tarantino presenta "La promessa della Pace mondiale"

la promessa della pace mondiale.jpg

Questa dichiarazione della Casa Universale di Giustizia, scritta nel 1985, alla vigilia dell’anno internazionale della pace, invita i popoli del mondo a costruire la pace mondiale. I principali temi che essa tratta sono: la realizzabilità della pace, la disponibilità delle energie necessarie, la possibilità di costruire strutture sociali unificatrici. Afferma che i principali ostacoli alla pace sono il razzismo, l’eccessiva disparità fra i ricchi e i poveri, lo sfrenato nazionalismo, le lotte religiose, la disparità fra gli uomini e le donne, la mancanza di comunicazione fra gli esseri umani. Questi ostacoli possono essere rimossi con la collaborazione di tutti i popoli.

View Event →
Trapani: presentazione "Civiltà del sole in Sicilia"
Sep
3
9:00 PM21:00

Trapani: presentazione "Civiltà del sole in Sicilia"

civiltà del sole in sicilia.jpg

Martedì 3 settembre alle ore 21.00, presso la villa comunale di Custonaci (TP), verrà presentato il volume "Civiltà del sole in Sicilia" di Ferdinando Maurici, Vito Francesco Polcaro e Alberto Scuderi.

L'incontro si aprirà con i saluti del Sindaco Giuseppe Morfino.
Modereranno Vincenzo Monteleone, vicesindaco e Michela Elena Angelo, Presidente del Consiglio.
Interverranno Rossella Giglio, Direttrice del Parco Archeologico di Segesta, Ferdinando Maurici, autore del volume, storico e archeologo e Alberto Scuderi, autore e vice direttore nazionale dei Gruppi Archeologici d'Italia.
Saranno presenti gli scopritori Memmo Gambina e Gianpiero Risico.

L'evento è promosso dal Comune di Custonaci.

View Event →
Siracusa: Gruppo di lettura - Eleanor Oliphant sta benissimo
Sep
3
6:30 PM18:30

Siracusa: Gruppo di lettura - Eleanor Oliphant sta benissimo

gruppo di lettura diana.jpg

Il libro selezionato per il prossimo incontro è "Eleanor Oliphant sta benissimo" di Gail Honeyman, edito da Garzanti.

"Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: benissimo. Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo. Forse è perché dico sempre quello che penso. Ma io sorrido, perché sto bene così. Ho quasi trent'anni e da nove lavoro nello stesso ufficio. In pausa pranzo faccio le parole crociate, la mia passione. Poi torno a casa e mi prendo cura di Polly, la mia piantina: lei ha bisogno di me, e io non ho bisogno di nient'altro. Perché da sola sto bene. Solo il mercoledì mi inquieta, perché è il giorno in cui arriva la telefonata dalla prigione. Da mia madre. Dopo, quando chiudo la chiamata, mi accorgo di sfiorare la cicatrice che ho sul volto e ogni cosa mi sembra diversa. Ma non dura molto, perché io non lo permetto. E se me lo chiedete, infatti, io sto bene. Anzi, benissimo. O così credevo, fino a oggi. Perché oggi è successa una cosa nuova. Qualcuno mi ha rivolto un gesto gentile. Il primo della mia vita. E questo ha cambiato ogni cosa. D'improvviso, ho scoperto che il mondo segue delle regole che non conosco. Che gli altri non hanno le mie stesse paure, e non cercano a ogni istante di dimenticare il passato. Forse il «tutto» che credevo di avere è precisamente tutto ciò che mi manca. E forse è ora di imparare davvero a stare bene. Anzi: benissimo."

Se non hai potuto partecipare al precedente incontro ma vorresti ancora unirti al Gruppo di Lettura, basta venire in libreria, acquistare il libro selezionato con uno sconto riservato e leggerlo entro il 3 settembre.

View Event →
Messina: Premio Comunicare l'Antico
Sep
1
to Sep 2

Messina: Premio Comunicare l'Antico

  • Parco Archoelogico Naxos Taormina (map)
  • Google Calendar ICS
comunicare l'antico.jpg

Nell' ambito della IX edizione di Naxoslegge, il festival ideato e diretto da Fulvia Toscano, si rinnova l'appuntamento con il premio Comunicare l'antico, giunto alla II edizione, nato in sinergia col Parco archeologico di Naxos, diretto da Gabriella Tigano, e con Archeoclub Naxos-Taormina-Valle Alcantara.
Il premio intende dare un riconoscimento a quanti, a vario titolo, custodiscono e promuovono la cultura classica e dell'antico, in senso più lato.
Per questa II edizione il riconoscimento sara' tributato a Vera Greco, ora Dirigente generale sezione paesaggistica dell'Assessorato ai B.B.C.C.e I.S. della Regione siciliana, già, direttore del Parco di Naxos, con cui il progetto Comunicare l'antico è stato avviato. Luigi Nifosí, fotografo di fama internazionale, protagonista di un importante progetto di aereofotografia dei siti archeologici della nostra isola. Rocco Schembra, classicista, docente del Liceo classico di Acireale, ideatore della Notte nazionale del Liceo Classico. Sarà anche premiata, nella persona della Soprintendente, Valeria Li Vigni la Soprintendenza del Mare, fiore all'occhiello della nostra Regione, al cui nome è indissolubilmente legato quello di Sebastiano Tusa. Il quinto destinario del premio è Angelo Tonelli, traduttore, saggista, direttore artistico del festival MythosLogos di Lerici. Un parterre vario e prestigioso, a conferma della vivacità degli studi e degli interessi relativi al mondo antico. Come afferma Fulvia Toscano "il progetto Comunicare l' antico, aldilà del premio, di fatto si declina per l'intero anno, proponendo interventi di vario genere, seminari, laboratori, presentazioni di libri e, persino, un seguitissimo corso di greco antico per adulti. Anche nell' ambito della IX edizione di Naxoslegge, infatti, sono programmati diversi appuntamenti sia al Parco di Naxos, con Danilo Breschi, Flaminia Cruciani, Lorenzo Braccesi, sia in altri siti, tra cui la splendida Abbazia dei SS Pietro e Paolo d'Agrò, dove si terrà un seminario-laboratorio di Raffaele Schiavo.
Un lavoro reso possibile dalle preziose collaborazioni sia all'interno del Parco, sia con altre istituzioni e/o singoli che hanno sposato e condiviso le finalità culturali del progetto. È per questo che da Naxos, prima colonia greca di Sicilia, vogliamo far partire il progetto di una rete di festivals ed eventi che promuovono l'antico, allo scopo di ottimizzare programmi e sinergie"
Per l'occasione del premio saranno inaugurate le Passeggiate filosofiche al Parco, grazie alla prestigiosa presenza di Angelo Tonelli che ci condurrà sulle tracce della Sophia greca. Le passeggiate saranno, poi, realizzate ogni prima domenica del mese, data in cui si registra l'ingresso libero nei Parchi e nei Musei.
Sarà affidata all'artista riminese Alessandro La Motta la realizzazione dei premi con cui insignire I cinque destinatari di questa seconda edizione di Comunicare l'antico.

View Event →
Messina: presentazione "Il mio mare" di Aldo Mantineo - Naxoslegge 2019
Aug
31
9:30 PM21:30

Messina: presentazione "Il mio mare" di Aldo Mantineo - Naxoslegge 2019

il mio mare.jpg

Il 31 agosto 2019 il libro di Aldo Mantineo “Il mio mare” verrà presentato all’interno delle attività di Naxos Legge - Festival delle narrazioni, della lettura e del libro.

Sabato 31 agosto verrà inaugurata la 9° edizione del Festival letterario NaxosLegge 2019, che raccoglie il meglio della letteratura siciliana e non solo. L’iniziativa rappresenta uno degli appuntamenti più attesi della stagione, con numerosi ed illustri ospiti, presentazioni, incontri e molto altro ancora.

Ci saremo anche noi, con il nostro autore Aldo Mantineo ed il suo racconto.

L’inaugurazione della 9° edizione avrà inizio alle 19.00 presso il Lido di Giardini Naxos (ME), a seguire tutti gli incontri con gli autori de gli ospiti. L’appuntamento con il racconto “IL MIO MARE” si svolgerà alle 21.30 presso Il Baretto, sito in Via Naxos, n. 195.

Vi aspettiamo numerosi.

View Event →
Messina: Inaugurazione 9° edizione Naxos Legge
Aug
31
to Sep 2

Messina: Inaugurazione 9° edizione Naxos Legge

naxos legge.jpg

Il 31 agosto, alle ore 19.00, presso la splendida terrazza del lido di Naxos, come di consueto, è programmata la festa inaugurale di Naxoslegge, festival delle narrazioni, giunto alla IX edizione. Nel corso della serata, coordinata dal giornalista Giuseppe Matarazzo, sara' consegnato, come ogni anno, Il premio ai Promotori della lettura di cui saranno insignite le sorelle Angelica e Maria Carmela Sciacca, che hanno rilevato la storica libreria Prampolini a Catania. Da questa edizione, al premio promotori della lettura si associa quello ai promotori della cultura che vedra' protagonisti Pippo Di Falco, mecenate di Racalmuto che ha acquistato la casa natale di Leonardo Sciascia, per farne un museo, e il Festival del film per ragazzi di Giardini Naxos, storico evento culturale della cittadina jonica, giunto al ventiquattresimo anno di vita. I premi sono opere d' arte donate dal maestro Alessandro La Motta, che sara' presente.
Nel corso della serata, in cui Fulvia Toscano, dir.art.del Festival, presentera' il programma 2019, sara' anche presentato il nuovo progetto editoriale della casa editrice A&B, Naxoslegge under40, una nuova collana, diretta da Marinella Fiume e Fulvia Toscano, dedicata ai giovani talenti. Per l' occasione sara' presente Pina Labanca, direttore editoriale A&B.
Novita' di questa IX edizione, la Notte delle Storie, a partire dalle ore 21,30, che vede 14 scrittori ospiti in 13 locali del lungomare di Giardini Naxos, in una festa della narrazione, in cui saranno " donate" al pubblico, nella form anticonvenzionale del caffe' letterario, storie variegate e scritte in cifre stilistiche differenti, per raccontare I mille volti della Sicilia. Un omaggio alla editoria siciliana, che Naxoslegge ha sempre promosso e incentivato, una notte di storie, per chiudere in Bellezza il mese di Agosto, sullo splendido lungomare della prima colonia greca di Sicilia.
Ringraziamo tutti gli editori e gli autori presenti e tutti I partners e gli.sponsor, I volontari e lo splendido staff del festival, che hanno reso possibile, ancora una volta, il progetto culturale di Naxoslegge.

View Event →
Catania: Leggi, scrivi, ama. - Workshop di scrittura e lettura
Aug
23
to Aug 25

Catania: Leggi, scrivi, ama. - Workshop di scrittura e lettura

leggi scrivi ama.jpg

"LEGGI. SCRIVI. AMA" è un workshop di scrittura e lettura della durata di un weekend, ospiti a Femminamorta, una splendida villa del ‘700 ai piedi dell'Etna e a due passi dal mare, con piscina, giardino, alberi di avocado e mango, palme, banani e una strepitosa vista sul vulcano.

Un percorso di scoperta letteraria e spirituale, in cui la scrittura della propria narrazione personale possa risuonare in armonia con la natura circostante.

🌟 Workshop di lettura e scrittura, cibo a chilometro zero, passeggiate letterarie e immersione totale in natura: "LEGGI. SCRIVI. AMA" è un’esperienza imperdibile per prenderti cura di te e della storia che scrivi ogni giorno. 🌟


PROGRAMMA:

📌 VENERDI 23 AGOSTO
Dalle ore 17
Arrivo dei partecipanti e presentazione del workshop.
Sistemazione nelle camere, relax e cena.

📌 SABATO 24 AGOSTO
Ore 9 - 10
Colazione.
***
Ore 10.30
Workshop “Leggere se stessi nel mondo” con Salvatore La Porta
Laboratorio di lettura critica della narrazione
La nascita di un lettore (2 ore):
• L.Wittgenstein:”Quanto può dirsi, si può dir chiaro; e su ciò di cui non si può parlare, si deve tacere.”
• La rappresentazione del mondo
• L'impossibilità della narrazione fantastica
• L'impossibilità della comunicazione
• L'onestà narrativa
• Verismo, intimismo: cos’è una buona narrazione?
• Umberto Eco e l'apertura di un testo
***
Ore 12.30
Pranzo, relax, piscina
***
Ore 15.30
Leggere la narrazione (2 ore):
• Guida e intenzione di una narrazione
• Il narratore
• La macrostruttura:
1. L'elenco dei capitoli 2. Il “metodo Asimov” 3. La simmetria 4. Il racconto fantascientifico degli anni '50
• I nuclei narrativi e l'incipit
• I motori narrativi
• Personaggio e azione: un rapporto biunivoco
• La necessità di tagliare
• Le strutture di genere nel cinema: i fratelli Cohen
* Lettura individuale (30 minuti)
* Passeggiata letteraria al termine del workshop (30 minuti)
***
Ore 21
Cena.

📌 DOMENICA 25 AGOSTO
Ore 9 - 10
Colazione.
***
Ore 10.30
Workshop “Raccontare se stessi nel mondo” con Erica Donzella
Laboratorio di scrittura emotiva della narrazione
Movimento dinamico dell’emozione (2 ore)
• Il grado zero della scrittura emotiva: il sentimento
• Caos ed entropia della narrazione
• Principio di universalità della letteratura: l’emozione come archetipo
• Forma: stile e struttura
• Pensare le parole
***
Ore 12.30
Pranzo, relax, piscina
***
Ore 15
Scrittura dell’emozione (2 ore)
• Viaggio al centro della scrittura emotiva: il conflitto
• Ordine e sintropia della narrazione
• Principio di soggettività della letteratura: l’emozione come verità
• Struttura unicursale della scrittura: il labirinto
• Scrivere la paura
* Scrittura individuale (30 minuti)
* Passeggiata letteraria al termine del workshop (30 minuti)


Il WORKSHOP sarà tenuto da:
👉 Salvatore La Porta, scrittore per Villaggio Maori e Saggiatore, editore. Legge, scrive e pratica judo.
👉 Erica Donzella è scrittrice, editor e docente di Storia dell'editoria. Si occupa di letteratura come connessione tra gli esseri umani e strumento di sviluppo sociale.


📌 COSTI DI PARTECIPAZIONE
Il costo si riferisce all'intero weekend, con arrivo a Femminamorta nel pomeriggio di venerdì 23 agosto e partenza il pomeriggio di domenica 25 agosto.

• Camera singola: € 290/persona
• Camera doppia/tripla/quadrupla: € 270/persona
• Posto tenda: € 200/persona

La quota comprende:
- Pernottamento due notti
- Colazione, pranzo e cena con prodotti locali a km 0
- Due giornate di workshop
- Due passeggiate letterarie al tramonto
- Uso di giardino, piscina, spazi comuni

🔔 POSTI LIMITATI! 🔔

Per INFO e ISCRIZIONI:
Email: virginia@villaggiomaori.com
Tel/WhatsApp: 392 2505044
FB: Virginia Zed, Villaggio Maori Edizioni

View Event →
Ragusa: Festival Liolà - Ragusa e il Val di Noto Ibleo
Aug
12
9:00 PM21:00

Ragusa: Festival Liolà - Ragusa e il Val di Noto Ibleo

liolà.jpg

Una guida per scoprire tutte le bellezze di Ragusa e del suo territorio: è "Ragusa e il val di Noto Ibleo" di Dolores Carnemolla che sarà presentata nell'ambito del festival Liolà di Marina di Ragusa nel cortile del Sacro Cuore insieme a Caterina Giardina.

Barocca, antica, rupestre, marittima: sono tanti i volti della città di Ragusa e del suo territorio. Ragusa, città risorta da un disastroso terremoto nel 1693, ricostruita seguendo meravigliosi progetti architettonici dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è da scoprire in tutte le stagioni: per l’esuberanza delle spiagge e la limpidezza del mare in estate come quelle delle località di Sampieri e di Marina di Ragusa, per le atmosfere quiete dei miti autunni che si possono assaporare al meglio tra i borghi montani di Monterosso Almo e Chiaramonte Gulfi, per il silenzio maestoso dell’inverno che connota la sollenità barocca delle perle di Scicli, Modica e Ibla, per la vivacità della natura in primavera che regala scorci a perdita d’occhio dalla campagna fino al mare, tra ulivi, carrubi secolari e suggestivi muretti a secco. E sempre per la squisitezza di una cucina generosa e ricca di proposte sia semplici che stellate. In questa guida troverete itinerari tematici, indirizzi, indicazioni su come muovervi e cosa fare alla scoperta di un territorio antico, denso di storia e folclore, che vi conquisterà.

View Event →
Ragusa: "Volevo essere orfano" di e con Patrizia Maltese
Aug
11
6:30 PM18:30

Ragusa: "Volevo essere orfano" di e con Patrizia Maltese

volevo essere orfano.jpg

Per la rassegna "Femminile Plurale", Patrizia Maltese presenta "Volevo essere orfano. Il Sessantotto raccontato da chi l'ha vissuto", introdotta da Maria Carmela d'Antiochia della Casa delle Donne di Scicli.

SUL LIBRO
Chi non ha vissuto il Sessantotto ne ha un'immagine distorta, nel bene e nel male. L'eco di quell'anno ha creato il mito dell'epoca vergine, quando i giovani erano ancora abbastanza ingenui da credere di poter salvare il mondo, o quello del Sessantotto borghese, creato e consumato da figli di papà occupati a scimmiottare la rivoluzione - per poi crescere e prendere il posto del padre; nel nostro immaginario è l'anno dei Figli dei fiori, pieno di musica e cultura alternativa: viaggi, festival musicali, fango e amore; l'epoca in cui la scuola italiana è diventata pienamente democratica e partecipata, o quella in cui è stata rovinata definitivamente; è la nascita dei collettivi politici e delle grandi manifestazioni studentesche, o il seme dello stragismo che negli anni '70 renderà tutti più cinici? Estate dell'amore o Charles Manson? Ampliare la percezione o tossicodipendenza?
Ovviamente non c'è una risposta univoca: ogni periodo storico è complesso e sfaccettato. Ma il Sessantotto ha ancora adesso una tale capacità di influenzare le nostre idee e la nostra visione del mondo che farcelo raccontare da chi l'ha vissuto è una necessità non solo culturale, ma anche e soprattutto civica.

Volevo essere orfano è l'insieme di questi racconti: le interviste di Patrizia Maltese ad alcuni dei più grandi protagonisti di quell'epoca ne descrivono bellezza e contraddizioni. Senza ipocrisie.

View Event →
Siracusa: Omaggio a Camilleri autore teatrale
Aug
6
7:00 PM19:00

Siracusa: Omaggio a Camilleri autore teatrale

omaggio a camilleri autore teatrale.jpg

FILDIS Siracusa presenta
“Omaggio a Camilleri, autore teatrale”

introduce ElenaFlavia Castagnino Berlinghieri Presidente FILDIS Siracusa

Letture a cura di Michele Dell’Utri, attore e docente dell’Accademia d’arte del Dramma Antico dell’INDA

Evento organizzato da FILDIS Siracusa in collaborazione con la sezione ‘Fernando Balestra’ dell’Accademia d’Arte dell’INDA e del Consorzio Universitario ‘Archimede’ di Siracusa.

View Event →
Siracusa: presentazione "Ogni giorno un miracolo"
Aug
6
6:30 PM18:30

Siracusa: presentazione "Ogni giorno un miracolo"

ogni giorno un miracolo.jpg

«Quella che stai per leggere è una specie di storia d’amore, o meglio, la condivisione di un innamoramento. L’innamorato sono io e l’amata è la vita. Stiamo insieme ormai da qualche tempo e, a essere sinceri, tra noi non è stato sempre tutto rose e fiori. Abbiamo avuto i nostri contrasti e le nostre incomprensioni, ma in fondo la cosa più difficile è stata capire il modo, a volte incomprensibile, in cui la vita sceglie di amarti. Alla fine credo di avere compreso cosa volesse davvero da me: una resa incondizionata al suo amore, comunque scelga di manifestarlo, perché, contrariamente alle mie pretese, è sempre lei che conduce la danza, in totale autonomia.
«Tutti noi vorremmo evitare la sofferenza, la separazione e le molte cose spiacevoli che la vita potrebbe mettere sul nostro cammino, ma nulla e nessuno ci può garantire che questo accada. La sola libertà che la vita ci concede è quella di goderci comunque il viaggio, se ne siamo capaci. Quindi ti chiederò di provare a conoscerla più intimamente, e poi di lasciarti andare. L’idea della resa alla potenza della vita può fare paura, ma quando la capisci e la accetti, quello è il momento in cui togli il piede dal freno e cominci a vivere pienamente, in cui diventi capace di amare nello stesso modo i giorni di sole e quelli di tempesta. E finalmente comprendi che ogni giorno è un miracolo.»

Alberto Simone, scrittore, sceneggiatore e regista di cinema e fiction RAI (tra le sue produzioni Colpo di luna, Un difetto di famiglia, Il commissario Manara), alterna da sempre l’attività artistica a quella di psicologo e psicoterapeuta. Dopo un lungo soggiorno negli Stati Uniti ha ampliato le sue conoscenze nei campi della mindfulness e della positive psychology. È specializzato in EMDR, terapia per il trattamento del disturbo post traumatico. Ricercatore ed esperto di filosofie orientali, da anni conduce seminari e workshop formativi e motivazionali ed è creatore del blog Il bicchiere mezzo pieno. Il suo primo libro, "La felicità sul comodino", è stato un grande successo della scorsa stagione editoriale.

Sarà presente l'autore Alberto Simone con cui dialogherà la dott.ssa Letizia Lampo, psicologa e psicoterapeuta, responsabile del Centro Ananke di Siracusa.

View Event →
Ragusa: presentazione "Teodorico. Il re barbaro che immaginò l'Italia"
Aug
3
6:30 PM18:30

Ragusa: presentazione "Teodorico. Il re barbaro che immaginò l'Italia"

  • Chiostro Santa Maria del Gesù - Modica Alta (map)
  • Google Calendar ICS
Teoderico 3 agosto Modica.jpg

Nello splendido scenario del medievale chiostro di Santa Maria del Gesù, a Modica Alta, sabato 3 agosto 2019 alle ore 18:30 sarà presentato il libro di Carlo Ruta, “Teoderico. Il re barbaro che immaginò l’Italia” (Edizioni di Storia e Studi Sociali, 2019).

L’incontro con l’autore, saggista e storico del Mediterraneo, si articolerà in un dialogo con Giovanni Distefano (archeologo, direttore del Polo per i Siti culturali di Ragusa), Francesco Lucifora (direttore del CoCa archivio della biblioteca di Modica), Salvo Micciché (saggista e direttore editoriale della rivista Ondaiblea), Daniele Pavone (storico del territorio).

La conferenza è resa possibile dalla partecipazione di LAP (Laboratorio Autonomo Potenziale) e dal patrocinio del Comune di Modica. Sarà presente l'editrice Giovanna Corradini. L'ingresso è libero.

«Teoderico, re goto in Italia dal 493 al 526, si presenta come una delle figure più forti ed emblematiche dell’Europa tardo-antica. Attraverso la sua vicenda politica egli riesce a rispecchiare la complessità di un’epoca, di transito: disordinata, ambigua, travagliata da radicalismi ma percorsa anche da esperienze di convivenza etnica, di pluralità, di compostezza civile, di decoro urbano e di contagio religioso e culturale. Il re barbaro in questo sommovimento politico, sociale e culturale finì con il generare un modello di Stato che ambiva a spendere con lucida determinazione le eredità del passato mentre inaugurava un tipo di convivenza etnica originale: chiuso e tuttavia plurale, segnato da rigidi protocolli identitari ma in grado di generare, nel concreto delle cose, costumi condivisi», si legge nell’introduzione al volume».

View Event →
Ragusa: Guido Catalano - Rocketta Summer Live 2019
Aug
2
9:30 PM21:30

Ragusa: Guido Catalano - Rocketta Summer Live 2019

guido catalano a scicli.jpg

Rocketta Booking, in collaborazione con il Comune di Scicli, presenta:
Guido Catalano
venerdì 2 agosto
VILLA PENNA
Via Dante Alighieri - Scicli (RG)
ore 21.30
ticket 5 euro

* Un evento spin off del Rocketta Summer Live 2019 Scicli (RG), in programma il 4 agosto a Villa Penna.
** In collaborazione con Via Audio

Info e organizzazione: rockettabooking@gmail.com / 329.2425047

Thanks to: NOKA gastro bistrot, Radio Ragusa e Scicli Albergo Diffuso.

Guido Catalano in TU CHE NON SEI ROMANTICA TOUR. Dialoghi, Parole e Poesie Amorose ad Inarrivabile Tasso di Romanticismo.

Poeta, scrittore, performer, vera rockstar del verso d’amore declamato. Dopo il successo di D’amore si muore ma io no (2016 Rizzoli), Guido Catalano torna con una storia tenera ed esilarante, un nuovo romanzo intitolato Tu che non sei romantica, in uscita il 12 febbraio per Rizzoli. Una storia attesissima che diventa materiale per un tour estivo, Tu Che non Sei Romantica Summer Tour: il poeta torinese calcherà i palchi più importanti d'Italia per tutta l'estate 2019, per presentare al pubblico la sua nuova opera, insieme ovviamente ai grandi cavalli di battaglia della sua raccolta poetica, per un Reading in solitaria che si preannuncia, come sempre, unico ed irresistibile.
Tu che non sei romantica è un nuovo capitolo della carriera del più famoso poeta contemporaneo (e vivente) d’Italia. Una storia piena di baci, di poesia, di gatti, di sguardi, ma anche di guerra e di paura, di sesso e di magia. E amore, ovviamente: di amore ce n’è così tanto che perfino tu – proprio tu, tu che non sei romantica – non riuscirai più a farne a meno. Altrimenti, che razza di storia sarebbe?
Il secondo e nuovo romanzo arriva dopo sei libri di poesie, tra cui le raccolte Ti Amo Ma Posso Spiegarti e Piuttosto Che Morire M’Ammazzo appena riedite dalla Bibllioteca Universale Rizzoli, e l'ultima e fortunatissima Ogni Volta Che Mi Baci Muore Un Nazista (Rizzoli, 2017), che superano insieme oltre 50.000 copie. Le poesie e i versi di Guido Catalano sono diventati negli anni un passaparola virale e incontenibile che conquista continuamente i lettori di ogni genere ed età. Condivise sui social, declamate dal Poeta inizialmente nei bar di periferia e nei circoli Arci fino ad arrivare ai festival letterari, ai teatri e a mega club come l'Alcatraz di Milano: le poesie e le pagine di Guido Catalano hanno conquistato e continuano a conquistare i palchi più importanti d’Italia fra moltissimi baci e altrettanti sold out.

View Event →
Agrigento: Serate FAI d'Estate - Il profumo della pagina scritta
Aug
2
8:00 PM20:00

Agrigento: Serate FAI d'Estate - Il profumo della pagina scritta

il profumo della pagina scritta.jpg

Sere FAI d’Estate - Il Profumo della Pagina Scritta
Cena itinerante, Musica, Vino e Letture

Un’innovativa Chef palermitana, un apprezzatissimo Attore modicano, una prestigiosa Cantina marsalese, in tutto, tre eccezionali protagonisti della Sicilia creativa e produttiva: Bonetta dell’Oglio, Andrea Tidona, Cantine Donnafugata, insieme, per una serata magica nello scenario fantastico del Giardino della Kolymbethra.
I sapori della campagna, i sapori dei vini bianchi, rossi e liquorosi, i sapori dei cibi narrati dai grandi scrittori, sapranno sedurre e rendere indimenticabile questa serata, vissuta nel cuore del Parco della Valle dei Templi di Agrigento, ispirata dalle fonti storiche che testimoniano come la produzione di vino fosse una delle più fiorenti attività economiche dell’antica Akràgas e di come la viticoltura ne caratterizzasse il paesaggio agrario.
La manifestazione è organizzata dal FAI – Giardino della Kolymbethra in collaborazione con la Condotta Slow Food Agrigento e l’Associazione Utile Dulce e si svolge con il patrocinio del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi ed il prezioso contributo di Cantine Donnafugata e di Terracotta Ristorante di Agrigento.

PROGRAMMA

Ore 20,00 - Ingresso al giardino con visita guidata

Ore 20:30 - Cena itinerante tra i sentieri della Kolymbethra
a cura della Chef Bonetta dell’Oglio, in collaborazione con Ristorante Terracotta e con i Vini Donnafugata

Prima parte

Ore 21,15 - Baldo Palermo racconta le Cantine Donnafugata con i loro vini e lo speciale impegno a sostegno del FAI di questa prestigiosa azienda siciliana

Ore 21:30 - “Un calice di nero vino”
Andrea Tidona legge Il Libro IX dell'Odissea

Ore 22,00 - Cena itinerante con la Chef Bonetta dell’Oglio,

Seconda parte

Ore 22,30 - “Conversazione in Sicilia”
Andrea Tidona legge Elio Vittorini, Lucio Piccolo, J.L. Borghes
Incursioni Musicali dell’Utile Orchestrina
Ideazione e conduzione: Massimo Brucato

Ore 23,15 - Conclusione con “Granolosa di Limone" preparata dal Ristorante Terracotta

Quote di partecipazione:
Ingresso comprensivo di cena itinerante e spettacolo:
Adulti: Euro 35,00 Iscritti FAI: Euro 30,00
Informazioni e prenotazioni presso la biglietteria del Giardino della Kolymbethra tel. 335-1229042, tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 19,00, entro giovedì 1 agosto.

Prevendita a partire da lunedì 29 luglio, presso:
Spazio Temenos, Via Luigi Pirandello n.1, Chiesa di San Pietro, Agrigento Tel. 0922-29742

Per i partecipanti alla manifestazione, a partire dalle ore 20,00, è previsto l’ingresso gratuito al Parco della Valle dei Templi solo dall’accesso di Porta Quinta, dove si potranno anche lasciare le auto nel parcheggio custodito di c.da Sant’Anna.

View Event →
Siracusa: Gruppo di Lettura - Benevolenza Cosmica
Aug
1
6:30 PM18:30

Siracusa: Gruppo di Lettura - Benevolenza Cosmica

gruppo di lettura.jpg

Il libro selezionato per il prossimo incontro è "Benevolenza cosmica" di Fabio Bacà, edito da Adelphi.

"A Kurt O'Reilly non ne va bene una. Ma una, eh? Il medico cui si rivolge per un piccolo fastidio gli spiega, esterrefatto, che in tutti i casi conosciuti quel problema ha un esito nefasto – tranne che nel suo. Sul lettino di un tatuatore, una sensazionale pornostar gli lascia intravedere un paradiso a portata di mano. I soldi investiti distrattamente non fanno che moltiplicarsi. Persino il tassista che lo scorrazza in una Londra appena spostata nel futuro insiste per pagargli lui la corsa. No, decisamente qualcuno trama alle sue spalle, e a Kurt non resta che tentare di capire chi, e perché. Un po' alla volta una macchinazione verrà fuori, in effetti, ma non possiamo dire altro: perché la macchinazione è questo singolare, trascinante, divertentissimo romanzo."

Se non hai potuto partecipare al precedente incontro ma vorresti ancora unirti al Gruppo di Lettura, basta venire in libreria, acquistare il libro selezionato con uno sconto riservato e leggerlo entro l'1 agosto.

View Event →
Siracusa: presentazione "Non è successo niente"
Jul
26
7:00 PM19:00

Siracusa: presentazione "Non è successo niente"

non è successo niente.jpg

Una raccolta di storie corrosive, un concentrato di cinica ironia per esorcizzare con un sorriso le nostre insicurezze più profonde.
Da gustare in mètro o in pausa pranzo, può creare dipendenza.

Nicolò Targhetta (Padova, 1986). Legge e scribacchia per ventinove anni, poi un giorno si sveglia con la sensazione di non riuscire più a scrivere niente. Così decide di farlo tutti i giorni. In questo modo deliziosamente compulsivo, scopre che quella che pensava fosse una passione era un’esigenza. Apre la pagina Facebook Non è Successo Niente, dove racconta una storia al giorno.
La pagina ha un enorme successo e lui diventa, suo malgrado, una specie di star del web.

View Event →
Palermo: Un ricordo di Andrea Camilleri con Simonetta Agnello Hornby
Jul
24
6:00 PM18:00

Palermo: Un ricordo di Andrea Camilleri con Simonetta Agnello Hornby

"Andrea Camilleri. 93 anni. Una vita fruttuosa e di successo. La mia tristezza si confonde con la sensazione che continuerò a sentire la sua presenza e la sua parola così viva e piena di tempo.
Oggi ho pensato che vorrei aspettare prima di intervenire con una valutazione più approfondita e accurata della mia amicizia per lui e della sua opera. Mi sembra che il più grande scrittore siciliano del dopoguerra si meriti affetto e attenzione.
Lo farò. Scriverò. È una promessa che innanzitutto faccio a lui. Lui che è stato l'uomo più generoso che io abbia mai conosciuto, ora ha bisogno della mia generosità. Per ora voglio anticipare che lo ringrazio, per quello che ha fatto per me, per mio figlio Giorgio, per tutti quelli in cui ha visto creatività e talento.
Ad Andrea noi tutti dobbiamo tanto come scrittori e come cittadini di una Italia che cerca di essere un Paese civile."

Questo il messaggio che la scrittrice Simonetta Agnello Hornby ha affidato alla sua pagina facebook all'indomani della morte di Andrea Camilleri.

Mercoledì 24 alle 18 l'autrice de La mennulara sarà in libreria per ricordare con noi e tutti i lettori la figura del Maestro e leggere insieme alcuni brani delle sue opere.

Vini offerti da Tasca d'Almerita, sponsor di cultura
Sponsor tecnico: The Hotel Sphere - Hotel Plaza Opéra e Principe di Villafranca.

View Event →
Catania: BOSCO NARRATIVO - Stage di scrittura immersivo nel bosco a cura di Elvira Seminara
Jul
18
to Jul 25

Catania: BOSCO NARRATIVO - Stage di scrittura immersivo nel bosco a cura di Elvira Seminara

bosco narrativo.jpg

Questo corso di scrittura a cura di Elvira Seminara si svolgerà nel bosco di Caldera sul cratere di Monte Difeso a Pedara. Nei giorni 11 e 18 Luglio i corsisti si ritireranno nella natura pura per scrivere immersi nel bosco. Dalle ore 10 alle 20 lavoreranno sul tema del "Bosco narrativo" approfittando di un'ora pausa per il pranzo e di 40 minuti di passeggiata nel bosco.

----BOSCO NARRATIVO----
Il "bosco narrativo" secondo Umberto Eco è la letteratura, coi suoi sentieri aperti e i viottoli nascosti, il suo viluppo, le ombre e i versi misteriosi. Attraversare un bosco non è solo un'esperienza magica, ma conoscitiva, perché il bosco è anche metafora viva della costruzione di una storia, dall'intreccio alle sorprese.

Da questo concetto nasce l'idea di un corso di scrittura immersivo nel cuore del bosco di Tarderia per vivere con la guida di Elvira Seminara l'esperienza della scrittura in un modo nuovo, benefico e rigenerante.

PROGRAMMA:
➡️ Primo incontro: Giovedì 11 Luglio
L'intera giornata, dalle ore 10 alle ore 20, prevede una lezione di composizione narrativa centrata sui seguenti temi: sentiero, rami, terra, fossati, radici, fiori, acqua, foglie, sassi, intesi come strumenti di creazione di un testo. Dopo alcune letture e scambi di vedute, procederemo insieme all'analisi di alcuni elementi del bosco (foglie, sassi, radici) per "leggerli" e descriverli nel dettaglio secondo la scuola di sguardo di John Berger. Dopo la pausa pranzo (di un'ora) e la passeggiata al cratere di Monte Difeso, proseguiremo con la scrittura liberatoria individuale di un brano, che sarà poi letto e rivisto in gruppo, alla luce dell'esperienza condivisa.

➡️ Secondo incontro: Giovedì 18 Luglio
La giornata, sempre dalle ore 10 alle ore 20, sarà dedicata ai temi simbolici del bosco e alla loro funzione nascosta nelle nostre trame, biografiche e non: il nascondiglio, il nido, la trappola, gli spiriti, la tana, le impronte, i versi degli animali, le luci e e l'orizzonte.
Alla lezione seguiranno riflessioni e osservazione degli elementi, scrittura e lettura degli elaborati, e infine un saluto rituale all'anima del bosco. I corsisti avranno un'ora di pausa dedicata al pranzo (biologico) e 40 minuti per la passeggiata alla grotta.

ELVIRA SEMINARA:
Giornalista, scrittrice. Cura corsi di storytelling in varie realtà italiane e scrive di cultura per il settimanale L’Espresso.
I suoi ultimi romanzi sono: L’indecenza – Mondadori 2008, Scusate la polvere – Nottetempo 2011 (entrambi messi in scena al teatro Stabile di Catania), La penultima fine del mondo – Nottetempo 2013, Atlante degli abiti smessi – Einaudi 2015.
Suoi racconti sono apparsi in antologie Mondadori ed è tradotta in diversi paesi.
Per la libreria Mondadori Piazza Roma di Catania cura un'Officina letteraria di Storytelling attraverso i corsi di Autofiction, Verba Volant e Scripta Manent. Quest'ultimo è finalizzato alla pubblicazione di un testo collettivo. Il primo libro è stato pubblicato quest'anno.

LOCATION:
Il Monte Difeso è un antico cratere spento del Parco Naturale dell'Etna a circa 950m sul livello del mare. Saremo contornati da una splendida vegetazione e vista sulla cima del vulcano e sull'intera costa.

PRANZO:
Pranziamo in grandi tavoli di legno tutti insieme, come una grande famiglia. Mangiamo vegetariano (tutti sapori intensi e pregiati che spazieranno attraverso i prodotti di stagione) al buffet con prodotti naturali a km"0".

Menu:
Parmigiana di melanzane
Caponata
Frittate di verdure e formaggi
Crostini vari di pomodori e verdure
Stuzzichini guarniti con marmellata di peperoncino e humus di ceci
Lasagna di crepes con besciamella e zucchine
Pasta cco maccu - Pasta al pomodoro (per i più piccoli)
Gnocchi ai formaggi e spinaci
Patate al forno
Zuppa di carote e patate
Dolce
Vino di casa, acqua e caffè

LE PASSEGGIATE CON GUIDA:

Giovedì 18 Luglio - Per la prima andremo in cima al cratere di Monte Difeso (960 metri). Ci dirigeremo sulla cima costeggiando il fianco del cratere ammirando alla nostra destra il mare e la città. Poi scenderemo verso il centro del cratere antico circa 8000 anni. Da lì ci sposteremo verso il bordo del cratere per ammirare dei favolosi coni vulcanici e la vista su Aci Reale e tutto il golfo di Catania.

Giovedì 25 Luglio - Faremo una passeggiata in pianura alle spalle del cratere di monte Difeso. Vedremo una antica casa in pietra lavica ormai abbandonata. Poi saliremo un po' per andare a scovare una piccola e nascosta grotta lavica lunga solo 6 metri. Si entrerà a due a due in grotta muniti di torcia. Sarà una occasione per ammirare il mondo vulcanico dall'interno e meditare un po'.

Lo stage immersivo di scrittura nel verde a cura di Elvira Seminara vede la luce grazie alla collaborazione della Libreria Mondadori Piazza Roma di Catania e Caldera Home Restaurant.

Nel costo complessivo del corso (200 euro) sono incluse le due passeggiate con guida e il pranzo. E' necessaria la prenotazione entro Lunedì 8 Luglio.

Per info e prenotazioni contattare la libreria Mondadori di Piazza Roma al numero 095 7169610 o scrivere a: mondadoripiazzaroma@gmail.com

Per info sulle passeggiate e/o il pranzo chiamare Flavio al numero 3388686436.

View Event →