imageimage.jpegimage.jpeg
image-1
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

EVENTI

NOTA CRITICA

NEWS

INFO & CONTATTI

MENU

EVENTI

NOTA CRITICA

NEWS

MENU

INFO & CONTATTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

image-766

INTERVISTE

Le nostre interviste inedite

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2020 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2020 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram

Arriva a Palermo "La Casa delle Orchidee" dentro la serra del Giardino Inglese

2020-12-22 21:00

Redazione

News, Notizie, notabilis, eventi, palermo, liberty, orchidee, serra, Giardino Inglese Mattarella,

Arriva a Palermo "La Casa delle Orchidee" dentro la serra del Giardino Inglese

Una serra Liberty trasformata in "casa" per le orchidee

orchideephalaenopsis-1608641912.jpg

Il progetto “La casa delle orchidee” è stato presentato lo scorso febbraio, poi a causa della pandemia si è arenato ma adesso attende un ultimo passaggio formale perché si possa cominciare a realizzarlo effettivamente.

Presto la città di Palermo avrà la sua "Casa delle Orchidee". L’idea è quella dell’Associazione Vivi Sano Onlus, ente che in città ha già realizzato diversi progetti a sfondo sociale, e che adesso punta alla riqualificazione di un bene dall’alto valore architettonico, sito all’interno del Giardino Inglese Mattarella di Palermo, il cui scopo è soprattutto l'inclusione sociale.

Il primo passo verso la "Casa delle Orchidee" sarà quello di prendere in carico, in un progretto condiviso con gli uffici della Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali, la serra in stile Liberty presente nel Parco intitolato di recente alla memoria di Pier Santi Mattarella. Il comitato “Illuminiamo il giardino inglese Mattarella”, che sta partecipando ai Luoghi del Cuore del FAI (Fondo Ambiente Italiano), ha inserito l'iniziativa nel progetto, che fino allo scorso 15 dicembre è stato sogetto alle votazioni e alle preferenze del pubblico del web. Infine, sono stati anche coinvolti alcuni dirigenti scolastici delle scuole in città e alcuni di essi hanno fatto sapere che sarebbero felici di donare, attraverso i ragazzi, un esemplare di orchidea da far abitare in questa nuova "casa". 


Allo stesso tempo, diversi privati si sono proposti di aiutare l'Associazione Vivi Sano per la realizzazione del progetto. Cosa manca allora? Manca soltanto la concessione del bene architettonico da parte del Comune di Palermo, affinché possano prendere il via i lavori di restauro della serra. Il progetto di restauro della serra per la "Casa delle Orchidee" è stato curato dallo Studio Provenzano Architetti Associati e nascerà in collaborazione con collezionisti italiani di orchidee e con quei cittadini cultori della coltivazione non solo di orchidee, ma anche di ibridi selezionati con grande cura e provenienti da ogni parte del mondo. La riqualificazione della serra è stata pensata per la coltivazione e il mantenimento delle orchidee, considerando tutta una serie di accortezze che renderanno la struttura completa ed efficace. 

L’aspetto del progetto relativo all'inclusione sociale non è secondario rispetto al recupero del bene architettonico e alla messa in campo del progetto. Vivi Sano Onlus, infatti, in linea con le attività che conduce da circa cinque anni a questa parte, prevede la realizzazione di un servizio ristoro, condotto da persone con sindrome di Down e/o autistici ad alto funzionamento, coordinate da due terapisti con esperienza specifica. Allo steso tempo, altri ragazzi ad alto funzionamento cureranno la gestione del vivaio.

 

 

 

©riproduzione riservata

Leggi le altre interviste

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder