imageimage.jpegimage.jpeg
image-1
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

EVENTI

NOTA CRITICA

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

EVENTI

NEWS

NOTA CRITICA

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

Sito di Megara Hyblaea: riprendono gli scavi archeologiciGli specchi calpestabili di Alfredo Pirri per la prima volta in Sicilia, al Castello Maniace di SiracusaÈ morto il maestro Franco Battiato. Aveva 76 anni"Ti ho seguito senza conoscerti": si sono chiuse le riprese del docufilm su don Pino PuglisiSicilia in zona gialla: le modalità per visitare musei e parchi archeologiciL’AREA MARINA PROTETTA PLEMMIRIO PARTECIPA AL PROGETTO GREENPEACE “MARE CALDO”Noto riparte con l'Infiorata e lo fa in grande stile. Le immagini dell'inaugurazione e della serata conclusivaDaniele Gangemi mette su una squadra internazionale per i Cinemagia Movie AwardsAIDONE: SI CELEBRA IL DECENNALE DEL RITORNO DELLA DEA DI MORGANTINABallarò: scoperta una cripta con iscrizioni murarie

IL PARCO ARCHEOLOGICO DI HIMERA, SOLUNTO E MONTE IATO AVVIA UNA NUOVA STAGIONE DI STUDI E RICERCHE

2021-04-16 11:38

Redazione

News, Notizie, notabilis, eventi arte, eventi sicilia, regione siciliana, archeologia, parco archeologico di himera, università di palermo,

IL PARCO ARCHEOLOGICO DI HIMERA, SOLUNTO E MONTE IATO AVVIA UNA NUOVA STAGIONE DI STUDI E RICERCHE

L'ASSESSORE SAMONÀ: "INIZIATIVA IMPORTANTE PER AUMENTARE LA CONOSCENZA DEI LUOGHI E MIGLIORARNE LA FRUIZIONE"

parcoarcheologicodihimera-1618563664.jpg

Tra le pietre dell'area archeologica di Solunto tornano studenti e ricercatori. Sono i primi risultati del protocollo d'intesa, sottoscritto tra il direttore del Parco Archeologico di Himera, Solunto e Monte Iato, Stefano Zangara, e il direttore del Dipartimento Culture e Società dell'Università di Palermo, Michele Cometa, che apre a una nuova stagione di ricerca nei tre siti archeologici.
L'accordo, che sancisce la collaborazione tra i due enti, consentirà di approfondire la storia dei luoghi, grazie all'attività di studio svolta dai docenti e ricercatori di istituti universitari siciliani e nazionali. In particolare, diversi approfondimenti riguardano l'area di Himera e l'analisi dei sistemi e delle installazioni idrauliche di Solunto. E proprio a Solunto, in questi giorni, alcuni studenti e dottorandi dell'Università di Palermo stanno approfondendo importanti aspetti dell'insediamento di età arcaico-classica della città ellenistico-romana che sono oggetto di tesi di laurea, di specializzazione e di dottorato.

«Nonostante la chiusura dovuta alle norme restrittive sull'emergenza covid - sottolinea l'assessore regionale dei Beni culturali e dell'Identità siciliana, Alberto Samonà - nei luoghi della cultura siciliani l'attività continua senza sosta, per offrire, alla riapertura, le migliori condizioni di fruizione e di visita. La ripresa della collaborazione con l'Università di Palermo, poi, apre a una nuova stagione di ricerca e approfondimento che, auspico, possa portare interessanti sviluppi. La messa in sicurezza dei parchi archeologici, inoltre, soprattutto in prossimità dell'estate, è necessaria sia per preservare i luoghi stessi dal pericolo di incendi che per garantire la buona conservazione dei beni culturali».

 

Nel frattempo, in attesa della riapertura, continuano le operazioni di diserbo, pulitura e manutenzione delle tre aree archeologiche di Solunto, Himera e Monte Jato, che si rendono necessarie sia a garantire il decoro dei luoghi che a prevenire il rischio incendi. Nelle scorse ore, dopo aver concluso gli interventi a Solunto, gli operai hanno avviato i lavori di ripulitura nell'area archeologica di Himera a partire dalla zona degli scavi, che si trova nella parte bassa sulla piana, per poi proseguire verso l'Antiquarium, sul fianco della collina. Una volta completati, si sposteranno nell'area archeologica del Monte Iato: «Nel giro di pochi giorni - aggiunge il direttore del Parco archeologico, Stefano Zangara - lavori di radicale intervento hanno riportato l'area di Solunto alle normali funzioni operative, igieniche e di sicurezza, restituendo la completa fruibilità a visitatori, studenti, studiosi e allo stesso personale che giornalmente presta servizio nel Parco. Per queste operazioni fondamentale si è rivelata la collaborazione dell'ESA che, insieme alla supervisione del geometra Antonio Librizzi, infaticabile funzionario del Parco, hanno proceduto alla bonifica dell'area, compresi gli spazi antistanti i fabbricati, rendendo accessibili i camminamenti e le stradelle di accesso».

 

Intanto, sempre nell'ambito della collaborazione con l'Università di Palermo, si stanno svolgendo le attività relative a due progetti. Il primo, coordinato dalla prof. Elisa Chiara Portale, riguarda il rilievo architettonico, l'analisi archeologica, la georeferenziazione e geolocalizzazione di tutto l'impianto urbano, al fine di realizzare una ricostruzione della città antica da proporre attraverso un percorso didattico-esplorativo che aiuti i visitatori a orientarsi meglio nella visita di Solunto.

Il secondo progetto, finanziato dal MIUR attraverso il PON ricerca, vede impegnato Massimo Limoncelli insieme a un gruppo di ricercatori dell'Università di Palermo e ad alcuni specialisti di architettura antica e di archeologia greco-romana, nella realizzazione di un innovativo progetto di restauro virtuale, che sarà completato alla fine del 2022.

 

 

©riproduzione riservata

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2020 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2020 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder